Giornata internazionale della memoria: una suggestiva commemorazione in Borgo Vittoria!

30/gen/2019 21:22:47 Riforma sociale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ventisei Gennaio ore diciassette: dai due poli oppsti di via Chiesa della Salute sfilano due gruppi di persone con una candela accesa in mano, vestiti con cappotti e giacconi e con una stella gialla appuntata, una stella di David. L'aria mesta, lo sguardo a terra e in mano valigie di cartone e fagotti, le donne con un foulard o una sciarpa a coprire la testa. Due file di deportati che camminano lentamente fino ad incontrarsi in un punto prestabilito a metà della via all'altezza di via Breglio. Lì una pietra d'inciampo con un nome inciso: Vittorio Casnati deportato a Mauthausen, su di essa i capofila dei due gruppi lasciano cadere una pioggia di rose rosse, mentre due flautisti suonano "La vita è bella" colonna sonora del celebre film di Benigni. In mezzo a loro un gruppo della Chiesa di Scientology sfila con il cappotto aperto sulle magliette blu la cui scritta "Uniti per i diritti umani" è un grido ed una speranza per il futuro, perchè essi non vengano calpestati mai più.
Torino 26 Gennaio 2019


Maria Grazia Scaglione

Tel  3357108671
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl