TV, OMOFOBIA E SESSISMO A GF VIP. ARCIGAY: "SQUALLIDO CERCARE ASCOLTI CON DISCORSI D'ODIO"

03/ott/2017 16.58.24 Arcigay Contatta l'autore

TV, OMOFOBIA E SESSISMO A GF VIP. ARCIGAY: "SQUALLIDO CERCARE ASCOLTI CON DISCORSI D'ODIO"
Bologna, 3 ottobre 2017 - "Non è la prima volta che i reality e la tv in genere decidono consapevolmente di puntare su omofobia e sessismo per ottenere ascolti. Non possiamo più considerarlo un incidente: si tratta evidentemente di un meccanismo acchiappa-ascolti squallido e spericolato": lo dichiara Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay. "Il reality trasmesso da canale 5 già da anni ci propina il solito menù: discorsi d'odio in prima serata per infervorare la platea dei social network e portare ascoltatori al programma. Non c'è alcun intento pedagogico o dibattito degno di essere ascoltato: quella che viene trasmesso a milioni di spettatori è solo spazzatura. Nel Grande Fratello Vip, personaggi dall'ormai tramontata (o mai decollata) celebrità stanno dando vita a uno spettacolo grottesco e irresponsabile, che ha l'unico obiettivo di risollevare dei cachet dimenticati dalla storia. Molte persone lgbti ci scrivono in queste ore per sollecitarci una presa di posizione: a tutte quelle persone rivolgiamo l'appello accorato a spegnere la televisione e a determinare l'unico effetto che questi cinici operatori dell'intrattenimento comprendono: il crollo degli ascolti. Non c'è argomento ragionevole da offrire a chi non ha alcun interesse a costruire un dibattito sensato. E ci rifiutiamo di entrare in una discussione che cavalca i peggiori rigurgiti della nostra società", conclude Piazzoni. 


--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl