CS Elezioni Francesi, Foad Aodi (#Cristianinmoschea): #UnionecontrolePen

24/apr/2017 14.55.03 AMSI- CO-Mai - Uniti per Unire Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Gentili colleghi,

trasmetto il Comunicato che segue, espressione del sostegno delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) e della Confederazione Internazionale #Cristianinmoschea a Emmanuel Macron, per una svolta democratica in Francia.

Confidiamo nella vostro aiuto  per divulgare.
Vi ringraziamo per la collaborazione,

Cordialmente,

Cordiali Saluti 
Elena Rossi Portavoce di #Cristianinmoschea e 
Fabrizio Federici 
Coordinatore Ufficio Stampa.


Elezioni Francesi, Foad Aodi (#Cristianinmoschea): "Appello agli arabi e musulmani d'Europa  e di Francia a unirsi contro il terrorismo,  il populismo e le strumentalizzazioni dell'Islam: #UnionecontrolePen"


Roma 24/04/2017 - "Ai musulmani, arabi e cittadini di origine straniera in Francia, in Italia e in Europa lanciamo l'appello #UnionecontrolePen. Siamo con la democrazia, con la libertà e la buona convivenza in Francia. Siamo con Emmanuel Macron, con chi costruisce ponti e non muri, con chi porta speranza e non paura, con chi lavora per l'integrazione e non per la strumentalizzazione".
Con queste parole, Foad Aodi, Presidente delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), della Confederazione internazionale UMEM- Unione Medica Euromediterranea, nonché Fondatore di #Cristianinmoschea, commenta la conclusione del primo turno delle presidenziali in Francia: il candidato indipendente di centro Emmanuel Macron primeggia sulla leader del Front National, Marine Le Pen.
"Ha vinto il coraggio la libertà e la democrazia dei francesi", chiarisce Aodi, sottolineando alcuni punti chiave della battaglia portata avanti da Co-mai e dalla Confederazione Internazionale e Interreligiosa #Cristianinmoschea: "Diciamo no al razzismo religioso e etnico di Le Pen; sì all'Europa e no a cavalcare l'onda della paura e della strumentalizzazione che si abbatte sull'islam, sugli arabi e sull'immigrazione.
Invitiamo tutti - prosegue - musulmani, arabi, cittadini di origine straniera e italiani, a unirci ai francesi in questo momento delicato, che ci auguriamo segni una svolta democratica. Diciamo allora #uniamoci alla Francia come abbiamo fatto con grande successo per #Musulmaninchiesa, il 31 luglio, e con #Cristianinmoschea, lo scorso 11 e 12 di settembre, per essere #Uniticontroilpopulismo e #Uniticontroilterrorismo, in Europa e nel mondo. Proseguiamo così nel nostro lavoro che punta a una legge Europea per l'integrazione, sostenuti da tutti gli amici europei di ogni origine, cultura e religione, che facciano dell'unione una forza attiva per contrastare chi, dividendoci, alimenta la paura e favorisce la crescita del terrorismo".   
Inoltre, Aodi ricorda, che, nell'agosto 2016 a Nizza, quando sono stati lanciati #Cristianinmoschea e UMEM, ha incontrato numerosi esponenti di Comunità e Associazioni arabe e musulmane, che già avevano esternato la loro preoccupazione per la crescita di  "un populismo razzista nei confronti dell'islam e del mondo arabo che rischia di fare confondere senza alcuna ragione gli arabi e i musulmani con i terroristi". 
"Non ci stanchiamo di ripetere che l'unica soluzione contro il terrorismo è l'unione e un confronto costruttivo, basato sull'analisi comune dei motivi del fallimento del  multiculturalismo fai da te, in Francia e in Europa". Conclude. 





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl