PSICHIATRIA: CONTROLLO SOCIALE E VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI - GRANDE SUCCESSO DELLA MOSTRA

18/ott/2016 20.48.36 CCDU Onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Milano: è terminata Sabato al Palazzo dei Giureconsulti la mostra itinerante multimediale “Psichiatria: - controllo sociale e violazioni dei diritti umani”. La mostra, organizzata dal CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) con il patrocinio della Lega Internazionale per i Diritti dell’Uomo, torna a Milano per la quarta volta, è stata visitata da migliaia di persone in due settimane.

 

Alcuni visitatori sono rimasti un po’ scossi: molti pensano che il periodo buio della psichiatria - un inferno con manicomi, contenzioni, elettroshock e lobotomie - appartenga ormai al passato. Ma la mostra documenta come la psichiatria dal volto umano rappresenti talvolta solo un’apparenza, dietro la quale si nascondono gli stessi orrori, sebbene mascherati da opportuno maquillage. Per esempio, non tutti sanno che l’elettroshock viene ancora praticato in Italia.

 

Nell’ambito della mostra si è tenuto un convegno, tenuto da un giurista, un avvocato e una psicologa forense, in cui si è discusso di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio). Il Dr Roberto Cestari, presidente del CCDU, ne ha approfittato per esporre le linee guida di una proposta di riforma della legge “Basaglia” in senso garantista: cardine della proposta, il diritto di essere ascoltato da un giudice, col supporto di un avvocato, prima che scatti il TSO. 

 

La mostra è stata visitata da molti professionisti che, a vario titolo, sono coinvolti nella cura dei cosiddetti disturbi mentali e nell’attuazione dei TSO: psicologi e psichiatri, volontari della Croce Rossa, rappresentanti delle forze dell’ordine ecc.  Tutti si sono complimentati e hanno ringraziato gli organizzatori, mentre alcuni insegnanti sono poi tornati con le loro scolaresche.

 

Nel seguito alcuni commenti lasciati nel libro dei visitatori:

 

“La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa alcuna forma di detenzione, ispezione o perquisizione, né accettabile qualsiasi altra restrizione della libertà personale.” - Visitatore

“Una visione diversa e illuminante sulle logiche che stanno dietro certe cure sanitarie”  -Avvocato.

“Molto forte, interessante ed esaustiva. Fa riflettere su eventi e situazioni cui spesso non diamo peso” - Studente

“Molto interessante. Fa riflettere.” - Fotografo

“Grazie per questa iniziativa. Bisognerebbe diffonderla in ogni città.”- Visitatore

“Molto interessante. A volte scioccante per le immagini forti, ma assolutamente necessarie a far capire cosa è successo e cosa sta succedendo. Grazie ai volontari che hanno permesso la   realizzazione di questo spazio. Da far vedere nelle scuole.” - Insegnante d’inglese

 

Dato il grande successo, il Presidente del CCDU, Dr Roberto Cestari, ha promesso che la mostra farà presto ritorno a Milano.


​Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani​ onlus
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl