Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Sat, 19 Aug 2017 00:01:20 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/1 SCIENTOLOGY CONTRO LA DROGA IN GALLURA Thu, 17 Aug 2017 22:01:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445640.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445640.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI


SI FA PREVENZIONE ALLA DROGA

NEI CENTRI DELLE VACANZE IN GALLURA


Con lo spirito del servizio e di volersi prendere cura dei turisti e villeggianti, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Missione della Chiesa di Scientology di Olbia, nella serata di mercoledì 16 agosto hanno portato la corretta conoscenza sulla droga nelle località di vacanza di Poltu Quatu, Multa Maria e Porto San Paolo, ridenti localià balneari della costa Gallurese.


Non si poteva trovare pubblico migliore per diffondere i libretti "La verità sulla droga"! Persone di ogni età e ceto sociale, ma soprattutto giovani che si appprestavano a trascorrere la serata nelle discoteche della vicina Costa Smeralda.


I volontari hanno diffuso l''informazione sulle droghe in generale ma, quando di fronte si presentavano i giovani, hanno voluto dare particolare risalto alla cocaina ed eroina, merce diffusa a piene mani dai pusher nei centri di vacanza, nelle discoteche e nei locali vip della zona.


Ispirandosi alle parole del filosofo L. Ron Hubbard: "Un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri" e con il senso dell'aiuto che da sempre li contradistingue, i volontari hanno voluto dare un servizio alla comunità, sicuri che una corretta informazione sia la base per non cadere nella trappola degli spacciatori criminali e senza scrupoli.






]]>
La prevenzione collocata nei centri commerciali. Thu, 17 Aug 2017 18:28:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445620.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445620.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia I centro commerciali come luogo di prevenzione

I giovani frequentano sempre più i centri commerciali come punto di passeggiata e di ritrovo. I vari esercizi commerciali sono visitati regolarmente dai ragazzi.
Questi luoghi sono diventati posizione di incontro gra i ragazzi e chi vuole loro comunicare un messaggio.

Per questo i volontari di "Mondo libero dalla droga" hanno posizionato 50 libretti "La verità sulla Cocaina" e 15 "La verità sulla Marijuana" presso alcuni esercizi del Centro Commerciale Europa di Palazzolo sull'Oglio.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento ed è la sola che rende consapevoli le persone. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva. Questa affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

L'informazione a scopo di prevenzione.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare.

Si possono utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani.

Loro cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Psichiatri ed allontanamento di minori Thu, 17 Aug 2017 18:15:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445619.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445619.html CCDU Brescia CCDU Brescia L'iniziativa di gennaio

Nel gennaio di quest'anno, una delegazione bresciana, ha partecipato ad una manifestazione del CCDU relativa ad un caso di allontanamento di minori dalla propria famiglia, troppo facile.
Tale determinazione del tribunale è stata prodotta dall'appiattimento dei giudici sulle perizie di psichiatri e psicologi.

Tramite valutazioni – per loro stessa natura soggettive e opinabili – alcuni psichiatri, psicologi e assistenti sociali, indottrinati sul modello biologico della mente e incapaci di usare buon senso e umanità, possono indurre il Tribunale dei minori a prendere provvedimenti drastici e drammatici.

Questo porta perfino all'allontanamento dei figli dalla famiglia, collocandoli in comunità tutelari per minori. Poi il comportamento dei genitori viene analizzato. La famiglia nella maggioranza dei casi, è totalmente impotente di fronte a questo sistema. Se i genitori si rifiutano di allontanare i figli il tribunale dispone l'uso della forza pubblica.

Nella manifestazione di gennaio si chiese ai giudici di riprendere il loro ruolo di perito dei periti, usando buon senso nelle loro decisioni. L'allontanamento dovrebbe essere applicato solo in casi conclamati di violenza o abuso. Tali casi dovrebbero essere documentati da prove oggettive, non da perizie psichiatriche soggettive. L'eccesso di zelo di alcuni operatori psico-sanitari può condurre ad allontanamenti per futili motivi, facendo più male che bene.

La nuova disposizione

La Corte d’appello di Venezia, la settimana scorsa, ha pubblicato la disposizione con cui accoglie il ricorso della mamma di un ragazzino padovano.

Per servizi sociali e psichiatri doveva essere collocato in una comunità terapeutica psichiatrica. I giudici dopo aver visto il ragazzo, un normalissimo adolescente, hanno deciso di lasciarlo a casa.

La mamma ricorreva contro la decisione del mese di maggio, in cui Tribunale dei Minori di Venezia aveva decretato la decadenza della potestà genitoriale della madre e disposto il collocamento del ragazzo in una comunità terapeutica, sulla base di una relazione di cinque anni fa. Ora il ragazzo potrà restare a casa.

L’avvocato della mamma, Francesco Miraglia, ha rivelato che all’udienza di martedì 8 agosto, non ha portato nuove prove, nuove testimonianze, o nuove relazioni ma semplicemente: “il ragazzino stesso, facendo vedere [ai giudici] sulla pelle e sulla vita di chi stessero emanando dei provvedimenti assurdi e immotivati.”

La dichiarazione del comitato

Paolo Roat - Responsabile Nazionale Tutela Minori del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, ha dichiarato:

"I nostri complimenti ai giudici d’appello. Nonostante perizie psichiatriche d’indirizzo contrario, si sono appropriati del loro ruolo di perito tra i periti. Hanno emanato una sentenza ispirata al buon senso e al rispetto dei diritti umani.

Troppo spesso, le decisioni dei giudici si fondano acriticamente su perizie o valutazioni soggettive di natura psichiatrica o psicologica. A differenza di quanto accade in medicina, queste diagnosi psichiatriche non sono sostenute da alcun riscontro oggettivo (esame del sangue, radiografia ecc.).  Per questo motivo non dovrebbero costituire elemento di prova.

La sentenza fa giustizia a questo ragazzo, ma il CCDU non si ferma qui. E' necessaria una riforma della giustizia minorile. I cosiddetti professionisti della salute mentale non dovrebbero ricoprire un ruolo così importante come quello di giudice onorario.

Il tribunale dovrebbe fare un’istruttoria completa e valutare sulla base di prove ed elementi certi, compreso il parlare direttamente con i minori e non attraverso consulenti e giudici onorari."

Il comitato

Il CCDU è un'organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles. Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology, religione fondata da L. Ron Hubbard, e dal professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale.

È sostenuto da molte persone appartenenti a diverse confessioni, fedi e culture, compresi non credenti e atei.

Il Consiglio dei Consulenti del CCHR, chiamati Commissioner, include medici, avvocati, artisti, educatori, manager, rappresentanti di attività di diritti civili e umani. Ritengono sia loro dovere denunciare e aiutare ad abolire qualsiasi pratica fisicamente dannosa nel campo della salute mentale.

]]>
La libertà di una condotta morale Thu, 17 Aug 2017 17:43:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445613.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445613.html Scientology Brescia Scientology Brescia

Morale concetto antico.

Quando si pensa alla morale, viene in mente l'idea di imposizione e di antico e superato.

In realtà la scelta di una condotta morale è una scelta individuale e di libertà, come minimo da schemi mentali moderni.

La libertà in Scientology

Ecco cosa scrive L. Ron Hubbard quando ha pubblicato pubblicare il codice d’onore nel 1954 con l'introduzione seguente:

“Nessuno si aspetta che il Codice d’Onore venga seguito strettamente e rigidamente.

Un codice etico non può essere imposto. Qualsiasi tentativo di imporre il Codice d’Onore lo ridurrebbe al livello di un codice morale. Non lo si può imporre semplicemente perché si tratta di uno stile di vita, che può esistere come tale solo finché non viene imposto. Qualsiasi uso del Codice d’Onore diverso da quello auto-determinato produrrebbe nella persona, come qualsiasi Scientologist potrà facilmente osservare, un notevole peggioramento. Quindi, il suo uso è un lusso che si basa unicamente su azioni auto-determinate, a patto che la persona sia in totale accordo con il Codice d’Onore.”

Ed in un altro scritto aggiunge: “Se un individuo inizia a osservare o a sperimentare la verità, non può più essere uno schiavo perché è impossibile danneggiarlo. Non ha paura della vita. E`etico o morale o qualcosa di simile poiché è etico o morale, non perché verrà punito se non sarà etico o morale.”

 

]]>
Uno scritto commovente Thu, 17 Aug 2017 17:00:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445609.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445609.html Scientology Brescia Scientology Brescia

La mia filosofia di L. Ron Hubbard

“La mia filosofia”, che risale al 1965, è stata descritta come un’affermazione precisa di L. Ron Hubbard sulla propria posizione filosofica. Si tratta di uno scritto tanto profondo da essere commovente.

La filosofia è un soggetto molto antico. La parola significa “Amore, studio e ricerca della saggezza oppure della conoscenza, sia teorica che pratica, delle cose e delle loro cause”.

Tutto quello che sappiamo in materia di scienza o di religione proviene dalla filosofia. È alla base ed al culmine di qualsiasi altra forma di conoscenza possediamo o utilizziamo.

A lungo considerata un argomento per intellettuali riservato alle aule del sapere, la filosofia è rimasta in larga misura inaccessibile all’uomo della strada.

Circondata dall’impenetrabile veste protettiva dell’erudizione è stata riservata solo a pochi privilegiati.

La commovente saggezza.

Il principio cardine della mia filosofia è che la saggezza è destinata a chiunque desideri raggiungerla. È al tempo stesso servitrice dell’uomo comune e dei re e non dovrebbe mai essere guardata con timore reverenziale.

L’egoista erudito non perdona quasi mai chi cerca di abbattere le mura del mistero per consentire alle persone di entrare. Will Durant, filosofo americano dei nostri tempi, nel momento stesso in cui ha scritto un libro di divulgazione sull’argomento, The Story of Philosophy (La Storia della Filosofia), è stato relegato al dimenticatoio dai suoi dotti colleghi.

Il secondo principio della mia filosofia è che deve prestarsi all’applicazione.

Il sapere rinchiuso entro libri ammuffiti serve a ben poco e non ha valore per nessuno, a meno che non possa essere utilizzato.

Il terzo principio è che qualsiasi conoscenza filosofica ha valore unicamente se corrisponde a verità oppure se funziona.

Questi tre concetti sono talmente estranei al mondo filosofico, che ho dato un nome alla mia filosofia: Scientology. Questa parola significa semplicemente: “sapere come sapere”.

Una filosofia può solo essere una strada verso la conoscenza. Non può essere imposta con la forza. Se una persona ha una strada, può scoprire quel che per lei corrisponde a verità. E questo è Scientology.

 

]]>
I ricordi risiedono davvero nel cervello ? Thu, 17 Aug 2017 16:28:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445590.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445590.html Scientology Brescia Scientology Brescia

La mente questa sconosciuta

Generalmente riteniamo che i ricordi ed i meccanismi mentali siano il prodotto di fenomeni biochimici del cervello.

Abbiamo tutti visto delle belle fotografie molto colorate che rappresentano diversi stati del nostro cervello. Ma esiste una qualche prova della relazione tra pensiero e cervello o tra ricordi e cervello ?

Sul sito di Scientology troviamo la sezione relativa a Dianetics che costituisce la ricerca iniziale di L. Ron Hubbard.

I ricordi.

In particolare, per i ricordi, si parla di registrazione consecutiva di immagini mentali che si accumulano nel corso della vita di una persona. Questa viene chiamata “traccia del tempo”. È una registrazione molto precisa del passato di un individuo.

Per fare un’analogia approssimativa, la traccia del tempo potrebbe essere paragonata a un film cinematografico; se tale film fosse tridimensionale conterrebbe 57 percezioni e potrebbe influenzare totalmente lo spettatore.

La mente usa queste immagini per prendere decisioni che favoriscono la sopravvivenza. La motivazione di base della mente, anche quando si commette un errore o si fallisce in un’impresa, è sempre la sopravvivenza.

Se le cose stanno così, perché le azioni dettate dalla mente non sfociano sempre in un incremento della sopravvivenza
Come mai la gente a volte soffre di paure irrazionali, dubita delle proprie capacità o cova emozioni negative che sembrano del tutto ingiustificate dalle circostanze

Per rispondere a queste domande, bisogna capire le parti della mente a cui sono dedicate le pagine successive.

 

]]>
Te stesso in quanto spirito Thu, 17 Aug 2017 15:57:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445574.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/445574.html Scientology Brescia Scientology Brescia

Crediamo allo spirito ?

Se pensiamo allo spirito, ci vengono in mente molti dubbi. Pensiamo ai fantasmi ed alle leggende relative. Di fatto riteniamo la questione poco definita.

Ma cosa dovremmo pensare di noi stessi e della nostra essenza ?

L. Ron Hubbard ha dedicato grande parte dei suoi anni di ricerca proprio alla risposta di questa domanda.

Ecco quello che appare nella sezione "Aumentare la consapevolezza spirituale" del sito di Scientology

La vita tende a spingere l’individuo verso certi valori. Lo stress della vita ha sempre avuto la tendenza a fissare la sua attenzione, fino al punto di diminuire enormemente la consapevolezza di se stesso e del proprio ambiente.

Inconsapevole di essere spirito

Con questa ridotta consapevolezza spirituale insorgono problemi, difficoltà nei rapporti interpersonali, malattie e infelicità.

La meta di Scientology è d’invertire questo continuo calo di coscienza e, in tal modo, risvegliare l’individuo. Diventando sempre più vigile, le sue capacità aumentano, impara a comprendere un maggior numero di cose e a gestire meglio la propria vita.

Quindi, Scientology contiene le soluzioni ai problemi del vivere. Il suo risultato finale è un aumento di consapevolezza e libertà spirituale dell’individuo, come pure un ripristino della rispettabilità, della forza e delle capacità fondamentali degli esseri umani. Questi scopi possono essere raggiunti e di fatto vengono raggiunti nella pratica quotidiana di questa filosofia in tutto il mondo.

 

]]>
TRULLO ATER, GARIPOLI (FDI): GARANTIRE RISCALDAMENTI NEI LOTTI Thu, 17 Aug 2017 14:05:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/445514.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/445514.html Valerio Garipoli Valerio Garipoli
Lo stesso - continua Garipoli - indica le modalità di riduzione di accensione del servizio di riscaldamento negli alloggi popolari al Trullo

È assurdo - ribadisce Garipoli - attuare tale provvedimento senza analizzare e predisporre immediatamente un tavolo di confronto tra l'Ater Roma Direzione Attivita Tecniche, la Regione Lazio - Direzione Regionale infrastrutture e politiche abitative, il Dipartimento Politiche Abitative Roma Capitale, il Presidente ed Ass. Politiche al Patrimonio del Municipio XI in maniera tale da poter analizzare nello specifico ogni singolo caso critico d'emergenza abitativa

Come Gruppo Fratelli d'Italia in Municipio XI richiediamo le dovute rassicurazioni in merito all'erogazione del giusto servizio di riscaldamento nelle abitazioni

Chiederemo alla riapertura degli uffici - conclude Garipoli - di analizzare l'iter amministrativo delle emergenze abitative e di attuare gli strumenti come la sanatoria Regionale ed il Piano di Roma Capitale al fine di porre definitivamente fine all'emergenza abitativa e al riordino e regolamentazione degli alloggi ERP (Edilizia Residenziale Pubblica) di Roma Capitale





]]>
LA SOLUZIONE AL PROBLEMA DROGA Thu, 17 Aug 2017 14:02:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445508.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445508.html Alessandro Alessandro Attualmente le droghe fanno molto presa sui giovani che, non informati sugli effetti negativi di queste ultime, le prendono incuranti dei pericoli. Infatti una cosa comune a tutte le droghe e che effettivamente è quella che causa più problemi è la dipendenza che essa crea. Le droghe hanno la capacità di disinibire la persona che la usa, rendendola più capace e più attiva. Ovviamente il rovescio della medaglia è di gran lunga più pesante.
Il gurppo di Verona “Dico no alla droga” ha promosso fino a poco tempo fa un opuscolo chiave per la lotta alla prevenzione. L’opuscolo si intitola “La verità sulle droghe”.
Le droghe menzionate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: :<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.” Un sentito grazie va alla Chiesa di Scientology di Verona, che non smette di supportare il gruppo.

]]>
LE DROGHE UCCIDONO Thu, 17 Aug 2017 14:00:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445507.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445507.html Alessandro Alessandro Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara continua con la distribuzione di opuscoli informativi dal titolo “La verità sulle droghe”. I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droghe. L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. I volontari credono fermamente che l’uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".Un grazie di cuore va alla Chiesa di Scientology di Verona che e' sempre attenta a supportare il gruppo.

]]>
NO ALLA DROGA Thu, 17 Aug 2017 13:57:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445506.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445506.html Alessandro Alessandro Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara continua con la distribuzione di opuscoli informativi dal titolo “La verità sulle droghe”. I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droghe. L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. I volontari credono fermamente che l’uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".Un grazie di cuore va alla Chiesa di Scientology di Verona che e' sempre attenta a supportare il gruppo.

]]>
Comitato cittadini Diritti Umani appuntamento a Pordenone Legge Thu, 17 Aug 2017 11:26:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445441.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445441.html ChiesaScientologyPordenone ChiesaScientologyPordenone Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani sarà presente con uno stand informativo alla nota manifestazione Pordenone Legge nella giornata di sabato 16 settembre.

In questa occasione il CCDU sensibilizzerà le famiglie sul tema dei minori e delle malattie inventate, come l’ADHD ed DSA. Saranno distribuiti opuscoli informativi sugli psicofarmaci dai volontari che contengono informazioni sugli effetti collaterali dei comuni antidepressivi, ansiolitici, Ritalin e di molti altri tipi di psicofarmaci che vengono somministrati anche ai bambini “affetti” da queste malattie inventate.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani. Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles. Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale.

A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

Le funzioni del CCHR sono unicamente quelle di fungere da organo di controllo, lavorando a fianco di molti medici, incluso dottori, scienziati, infermieri e quei pochi psichiatri che hanno preso posizione contro il modello “disturbo biologico/cura farmacologica" che viene continuamente promosso sia dalla psichiatria e dall’industria farmaceutica come mezzo per vendere farmaci. I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
SCIENTOLOGY COMUNICATO STAMPA. Thu, 17 Aug 2017 08:36:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445413.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445413.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

SI FA PREVENZIONE ALLA DROGA

NEI CENTRI DELLE VACANZE IN GALLURA


Con lo spirito del servizio e di volersi prendere cura dei turisti e villeggianti, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Missione della Chiesa di Scientology di Olbia, nella serata di mercoledì 16 agosto hanno portato la corretta conoscenza sulla droga nelle località di vacanza di Poltu Quatu, Multa Maria e Porto San Paolo, ridenti localià balneari della costa Gallurese.


Non si poteva trovare pubblico migliore per diffondere i libretti "La verità sulla droga"! Persone di ogni età e ceto sociale, ma soprattutto giovani che si appprestavano a trascorrere la serata nelle discoteche della vicina Costa Smeralda.


I volontari hanno diffuso l''informazione sulle droghe in generale ma, quando di fronte si presentavano i giovani, hanno voluto dare particolare risalto alla cocaina ed eroina, merce diffusa a piene mani dai pusher nei centri di vacanza, nelle discoteche e nei locali vip della zona.


Ispirandosi alle parole del filosofo L. Ron Hubbard: "Un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri" e con il senso dell'aiuto che da sempre li contraddistingue, i volontari hanno voluto dare un servizio alla comunità, sicuri che una corretta informazione sia la base per non cadere nella trappola degli spacciatori criminali e senza scrupoli.

]]>
omg a couple of questions Wed, 16 Aug 2017 22:44:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445346.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445346.html GEA GEA

image

 

Hey!

 

I had been writing an article and wanted to ask you a couple of questions, please answer them here open link

 

Typos courtesy of my iPhone, Giovanni Galati

 

From: pubblica [mailto:pubblica@comunicati.net]
Sent: Wednesday, August 16, 2017 3:44 PM
To: galgi79@libero.it
Subject: This is how it works.

 

First we must ask what it is about already born humans that makes it wrong to kill them or otherwise dominate them through hierarchy. My answer is simply that humans are sentient and thus capable of having interests and desires. The most basic of these interests that nearly all humans share is the desire to live (excepting those who are suicidal of course, but even then they can often be helped). For the most part, sentient beings have a desire to live, because they have evolved the ability to have preferences and desires as a means of survival.

 

 

But are fetuses sentient? They do gain sentience at some point during pregnancy, and it is unclear when exactly that is, but it is pretty clear that there is a window where they aren't sentient. A fetus which is not sentient cannot have desires or preferences, and never has up to that point, thus I would say there is no moral problem with killing them.

 

After the fetus is sentient, I would certainly deem it immoral to kill them. However, that is not the same as saying that women should be prevented from seeking abortion. As I see it, here is the problem with that:

 

 

Sometimes women are raped and get pregnant. Given that pregnancy and childbirth affects one's body in drastic ways, not to mention the complete change in lifestyle required to raise a child, it seems quite unjust to stop a woman from doing what she needs to her body in order to terminate that pregnancy, which she did not consent to.

 

Rape is quite difficult to prove, and by the time one has collected enough evidence and testimony and prepared that case, the pregnancy will have progressed much further and an abortion that could have been done when the fetus was still not sentient has now been postponed and will be more morally problematic and more complicated.

 

Thus, it is good to give women the benefit of the doubt and allow them to abort the pregnancy. To prevent a woman from getting an abortion from a consenting doctor would violate anarchistic principles by taking control of women's bodies away from them. There are many reasons why women might want to get abortions for their own well being, and for the most part it's not an easy decision to make. It should be between the woman and the people that she trusts on whether it is the right one.

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
SCIENTOLOGY: COMUNICATO STAMPA Wed, 16 Aug 2017 22:13:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445343.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445343.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

I TOSSICI? SI FANNO LA COCAINA IN VENA


Nuovi risvolti dalle attività di prevenzione contro l'uso di droga: durante la distribuzione di materiali informativi effettuata nella serata di mercoledì 16 agosto, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology sono stati informati del fatto che i tossici stanno usando farsi la cocaina in vena. Motivo di questo è il fatto che drogarsi con l'eroina li fa apparire “più tossici” agli occhi degli altri, allora si fanno con “la droga dei ricchi”, la cocaina appunto.


Un gatto che si morde la coda insomma, vite a cui tutti hanno rinunciato. Eppure nel quartiere di Is Mirrionis, sede delle attività di prevenzione, germoglia una rinnovata voglia di vedere cessare il problema droga. Nel quartiere quasi non c'è persona che non abbia visto una persona cara, un amico d'infanzia, dilaniato dal consumo di droga.


I volontari sanno bene che le droghe, come disse il filosofo L. Ron Hubbard, “sono l'elemento più distruttivo della nostra cultura attuale” e per questo motivo da settimane stanno bersagliando i quartieri cagliaritani in cui il consumo è notoriamente più elevato. Il sogno di una città libera dalla droga è ciò che questo gruppo di volontari rincorre e le attività proseguiranno affinché possa divenire una realtà.

]]>
LA VERITA' SULL'ALCOL: INIZIATIVA PER PREVENIRE DANNI E DEGRADO Wed, 16 Aug 2017 17:40:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445320.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445320.html chiesa di scientology di torino chiesa di scientology di torino


LA VERITA' SULL'ALCOL: INIZIATIVA PER PREVENIRE DANNI E DEGRADO

    Torino: nella mattinata di giovedì 17 agosto in corso Regina Margherita, verranno distribuiti libretti informativi dedicati all'informazione preventiva sull'abuso di alcolici. 

    L'iniziativa fa parte di Mondo Libero dalla Droga, iniziativa di pubblica utilità ispirata alle ricerche di L. Ron Hubbard sugli effetti individuali e sociali dell'abuso di sostanze psicotrope.

    Oltre alle droghe da strada, anche gli alcolici rientrano infatti un questa categoria e sebbene siano legali il loro abuso deternina ingenti danni e degrado. 

    Sarà possibile trovare la pubblicazione gratuitamente presso gli esercizi commerciali maggiormente frequentati di corso Regina e vie limitrofe. 

]]>
SCIENTOLOGY INIZIATIVA DI PREVENZIONE A CAGLIARI IS MIRRIONIS Wed, 16 Aug 2017 17:16:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445317.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445317.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI


PREVENIRE PENSANDO AL FUTURO DELLE GIOVANI GENERAZIONI



Il dovere primario di genitori, amministratori, educatori e di coloro che sono preposti alla educazione dei giovani è quello di creare le condizioni perchè il loro futuro sia il più possibile sereno e sicuro.

Dando anche solo un rapido sguardo alla società e alla situazione giovanile in particolare, non si può non essere preoccupati.

In nome di una libertà assoluta si vuol far passare l'idea che ognuno possa fare quello che vuole, senza considerare che siamo legati in qualche modo l'uno all'altro, e questo punto di vista sta entrando nelle menti soprattutto tra le giovani generazioni.

"Se uno si droga sono affari suoi, a me non interessa" è il pensiero che molti di loro esprimono, senza tenere conto che i problemi legati alla droga in qualche modo interessano tutti e vivere in una società senza la criminalità legata alla droga è più vivibile per tutti.

È un tema che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology affrontano spesso con i ragazzi durante le loro iniziative di prevenzione alla droga.

I pusher sfruttando questi punti deboli della società continuano a fare i loro traffici loschi e a riempirsi le tasche dei soldi sporchi dei loro clienti seminando morte e disperazione in chi ha la "sfortuna" di cadere nelle loro grinfie.


Per invertire questa spirale discendente, i volontari convinti che come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard: "le droghe siano l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale" e per scongiurare che altri giovani cadano nella trappola, continuando la loro iniziativa di prevenzione alle droghe nel quartiere di Is Mirrionis, nella serata di mercoledì 16 agosto distribuiranno centinaia di libretti "La verità sulla marijuana" tra i passanti, nei negozi ed esercizi del popolare quartiere cagliaritano.


Info: www.fondazioneperunmondoliberodalladroga.it


]]>
Scientology iniziativa contro l'alcool a sant'Andrea Frius Wed, 16 Aug 2017 11:12:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445243.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445243.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI


NO ALL'ALCOOL A S. ANDREA FRIUS


Se è vero che, come dice un noto proverbio "l'ozio è il padre dei vizi", la mancanza di attività culturali e ricreative, che spesso sono carenti nei piccoli centri di periferia, porta ad occupare il tempo con diversivi più o meno leciti.

Così, un bicchiere in più per refrigerare le serate noiose di questa caldissima estate, lo si apprezza e giustifica molto facilmente, senza pensare alle conseguenze che quei bicchieri e spesso bottiglie in più, possono causare a se stessi e agli altri.


Per informare sulle gravi conseguenze dell'alcool, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology della Sardegna, nella mattinata di mercoledì 16 agosto hanno distribuito centinaia di libreti "La verità sull'alcool" nelle strade e negozi di Sant'Andrea Frius, piccolo centro in provincia di Cagliari, riscontrando accettazione e interesse da parte di esercenti e cittadini.


L'alcool è senza dubbio la droga più diffusa e facile da reperire e ogni anno è la causa diretta o indiretta di decine di migliaia di vittime solo in Italia, ed è senza dubbio, insieme alla marijuana, la porta d'ingresso all'uso di quelle droghe che il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard definiva come "l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale".


blob:http://it.drugfreeworld.org/464eac4c-63f3-43ff-b882-8f1f85d0df62


www.fondazioneperunmondoliberodalladroga.it

]]>
COMUNICATO STAMPA Tue, 15 Aug 2017 12:44:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445132.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445132.html Chiesa di Scientology della Sardegna Chiesa di Scientology della Sardegna
QUARTUCCIU: BERSAGLIO DELLA PREVENZIONE ALL'USO DI DROGA

Da qualche settimana i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, stanno bersagliando quartucciu con la campagna preventiva contro l'uso di droga consistente nella distribuzione dei libretti informativi de "La Verità sulla Droga". Con una nuova offensiva, nella mattinata di giovedì 17 agosto, ancora centinaia di persone riceveranno le corrette informazioni su queste sostanze che non fanno altro che distruggere.

D'altra parte tutti sanno che proprio all'uscita del paese c'è un covo di drogati che, come fossero zombi, si riuniscono e nel buio dei ruderi, fanno uso di stupefacenti finendo per apparire come zombie.

I volontari vogliono creare le corrette condizioni affinché si smetta di accettare che qualcuno usi droga pensando che questo non causerà danni a se stessi. Come disse L. Ron Hubbard, "le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere", per questo, per garantire gioie future, i volontari proseguiranno con le attività con lo scopo di rendere la Sardegna Libera dalla Droga
]]>
COMUNICATO STAMPA Tue, 15 Aug 2017 12:13:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445127.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/445127.html Chiesa di Scientology della Sardegna Chiesa di Scientology della Sardegna
GLI SPACCIATORI NON VANNO IN FERIE

Conosciuti da tutti, forse anche dalle forze dell'ordine, gli spacciatori agiscono anche in questi giorni, approfittando delle ferie estive. Sanno bene che è l'alta stagione anche a loro darà macabri guadagni sulle spalle di vacanzieri in cerca di trasgressione.

Sanno bene tutto questo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che, con una nuova iniziativa per le strade di Olbia, distribuiranno, nel pomeriggio di mercoledì 16 agosto, centinaia di libretti informativi contro l'uso di droga. Questa è l'attività di prevenzione più costante e continua in Sardegna. L'ispirazione deriva dalle parole del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard il quale affermò che "le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere". Ecco perché le attività continuano con questa costanza: vogliamo Olbia e la Sardegna libera dalla droga.

Immagine incorporata 1
]]>