Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Mon, 23 Sep 2019 22:30:04 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/1 Risposte alla Droga on-line Mon, 23 Sep 2019 00:36:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598597.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598597.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Una possibilità di parlare con la gente del problema droga

Le difficoltà sono infinite nell’affrontare il problema droga, sia per chi vuole aiutare sia per chi ne vorrebbe uscire ma non sa da che parte iniziare. Di parole son state dette tante, ora parliamo di fatti e testimonianze:

Studiando e applicando il corso Risposte alla Droga on-line, ho avuto due grandi opportunità.

Primo: conoscere e scoprire come gestire i problemi e aiutare le persone in merito alla droga.

Secondo: la possibilità di parlare con la gente di questo problema.

Non è difficile credere che un sacco di persone non siano informate sulle droghe ed i loro effetti collaterali. Ho parlato con alcuni amici. Hanno detto che non hanno mai provato qualcosa come l’LSD o eroina. Ma sanno, e lo so anch’io, che quest’anno il mercato della cocaina è in aumento. Il target principale sono i giovani tra i 13 e i17 anni! Loro possono trovare queste sostanze vicino alla scuola o alle discoteche, al parco o per strada, vicino ad un bar.

Ho parlato con tutti di tutti i tipi di droghe. Non solo quelle illegali, ma anche quelle legali: sostanze artificiali e antidolorifici. E ho parlato con loro di quanto sia importante pulire il corpo e mantenerlo pulito.

Grazie a L. Ron Hubbard e ai Ministri Volontari possiamo utilizzare strumenti davvero efficaci contro la droga e aiutare le persone.” - N.C.

E ancora:

Nel corso Risposte alla Droga, vengono fornite le soluzioni per uno dei più grandi problemi della società. A causa della natura della società odierna, sempre più persone stanno subendo gli effetti dei farmaci e tutti i ceti sociali ne sono colpiti. Nel corso Risposte alla Droga, si scopre qual è la ragione che sta alla base della tossicodipendenza.

Descrive anche, molto chiaramente, gli effetti che la droga ha sulla persona che ne fa uso e mostra come essa comprometta le funzioni di un essere umano.

Per fortuna, offre anche soluzioni ai problemi sociali creati dalla droga. Utilizzando i Procedimenti Oggettivi e gli integratori alimentari, come descritto nel corso, i tossicodipendenti possono essere aiutati abbastanza liberamente. Una volta che sono stati aiutati a superare il periodo iniziale di astinenza, possono essere istruiti sul Procedimento che li aiuterà a risolvere il problema che li ha portati ad assumere droga in primo luogo.

Con l’aiuto di questo corso, sono stato in grado di educare diversi amici circa gli effetti della droga sui loro corpi e le loro menti. Ho fatto loro notare come abbia, in realtà, peggiorato la situazione, contrariamente alle loro convinzioni. Ho anche potuto utilizzare i Procedimenti Oggettivi per aiutarli ad alleviare il periodo dell’astinenza, e contribuito a risolvere la loro necessità di alcol. Con gli strumenti che questo corso mi ha fornito, ho potuto parlare con i miei amici e dar loro gli strumenti per aiutare gli altri ad affrontare il più grande problema della società del XXI secolo: la droga.” - C.H.

]]>
Come crescere un bambino sano e felice Mon, 23 Sep 2019 00:33:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598596.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598596.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Potete ricevere aiuto con il corso gratuito online “Bambini” di L. Ron Hubbard

Alla maggior parte dei genitori non viene insegnato come crescere un figlio sano e felice.

Molti di loro, infatti, benché mossi dalle migliori intenzioni, commettono degli errori nel corso dell’intero processo educativo. Abbastanza regolarmente, nelle scuole troviamo un sacco di difficoltà nei rapporti tra insegnanti e bambini. Il degenerare delle relazioni è incalzante, con i genitori che sostengono che dovrebbe essere la scuola a educarli, mentre gli insegnanti sostengono che le famiglie non stanno facendo il proprio lavoro. Di conseguenza, è sin troppo comune trovare situazioni familiari infelici, dove la tensione fra genitori e figli è continua.

Questo non è lo stato naturale. In realtà può essere completamente evitato. L. Ron Hubbard ha sviluppato molti metodi per portare alla luce la parte migliore di un bambino… e dei suoi genitori. Crescere i bambini dovrebbe essere una gioia e lo è. In effetti può essere una delle esperienze umane più appaganti.

Questi metodi sono ora disponibili gratuitamente online al sito dei Ministri Volontari e aiutano costantemente molte persone a risolvere questo problema.

Ho fatto diversi corsi sull’educazione dei bambini alle magistrali, e cosa ho imparato? Niente! E devo dire che sono in disaccordo con molte delle cose che insegnavano. Detestavo come alle magistrali considerassero i bambini come se fossero una specie a parte. Ma l’opuscolo Bambini dice che i bambini sono piccoli adulti.

Questo opuscolo contiene dei metodi che funzionano davvero. È una grossa vittoria per me, perché io lavoro con i bambini ogni giorno e le informazioni in questo opuscolo sono le uniche che io abbia letto sui bambini, con le quali concordo pienamente!

Consiglierei questo opuscolo a chiunque, non solo alle persone che hanno bambini o lavorano con i bambini ma a tutti. I libri di L. Ron Hubbard sono semplici da leggere e da capire, efficaci, e le informazioni non hanno prezzo.” - A.M.

]]>
Parliamo di matrimonio: Una tra le più intime relazioni personali. Mon, 23 Sep 2019 00:31:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598595.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598595.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Corso gratuito on line per costruire una relazione duratura e felice.

Ma se la famiglia è ancora un sogno, perché la stiamo distruggendo?

Leggiamo costantemente notizie che ci parlano di litigi, divorzi, tradimenti, femminicidi, e continui disaccordi nelle coppie. Ma sembra che ne la ricchezza o la povertà, ne l’età o il sesso, ne la cultura o l’ignoranza siano gli elementi scatenanti. Quindi non rimane che il problema delle relazioni umane.

Tra le tecnologie dei Ministri Volontari, L. Ron Hubbard ha messo a disposizione alcuni principi fondamentali che stanno alla base di questa relazione e nel corso gratuito online Il Matrimonio è possibile scoprire tali principi ed ottenere gli strumenti che possono portare a vivere un rapporto più sereno.

Quando c’erano dei litigi nel mio matrimonio, pensavo di divorziare fino a che ho trovato i Ministri Volontari su internet. La mia vita era miserabile e non c’era nessun momento in cui ero felice con mio marito.

Nel fare il corso sul Matrimonio ho riscoperto me stessa e la mia forza si è rinnovata. Mi ritrovavo a saper parlare alla gente che aveva dei problemi nel matrimonio ed a fare da consulente, fornendo loro le informazioni (gli opuscoli). Nel momento in cui ho cominciato a condividere queste informazioni mi sono ritrovata a voler rimanere sposata e non a voler divorziare e ho compreso che i problemi si possono risolvere e la gente può cominciare una nuova vita dopo che ha passato dei momenti orribili, se gli vengono date le informazioni necessarie per risolvere i loro disaccordi.

Essere sposati è un onore e grazie alla comunicazione avrai il miglior matrimonio che tu possa mai immaginare. Io ero una che non riusciva a comunicare bene, ma grazie ai Ministri Volontari e alle pratiche che ti incoraggiano, se le segui riscoprirai te stesso.

Non c’è nulla di impossibile in un matrimonio, fintantoché hai le informazioni fornite dai Ministri Volontari. Io sono una persona nuova e cambiata e alcuni dei miei amici che hanno gli stessi problemi stanno cominciando anche loro ad apprezzare il matrimonio. - J.M.

]]>
Corso gratuito di Formazione al Volontariato per giovani dai 15 ai 25 anni Sun, 22 Sep 2019 18:15:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598591.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598591.html Nuova Acropoli Verona Nuova Acropoli Verona

Corso gratuito di Formazione al Volontariato per giovani dai 15 ai 25 anni

XXIX Corso di Formazione con Nuova Acropoli Verona

 

Sei interessato al mondo del volontariato ma non sai dove andare? Vuoi conoscere altri giovani e imparare a lavorare in squadra? Vorresti partecipare attivamente alla vita della tua città, offrendo il tuo aiuto dove è necessario?

L’organizzazione di Volontariato Nuova Acropoli Verona ha quello che fa per te!

Sabato 12 Ottobre alle ore 15.30 nella sede dell’associazione in via Merano 17, partecipa alla presentazione del nostro XXIX Corso di Formazione al Volontariato! Il corso, gratuito per giovani dai 15 ai 25 anni,  è rivolto a tutti coloro che vogliono fare la propria parte per la propria città.

Il volontariato di Nuova Acropoli nasce da un’azione generosa e volontaria e dà ad ognuno la possibilità di coltivare valori come la solidarietà, la disponibilità e la responsabilità, vivendo da protagonisti il proprio impegno per la società.

 

Il corso prevede 10 incontri teorico-pratici a cadenza settimanale dove verranno affrontate le seguenti tematiche:

  • Etica del Volontariato - Prepararsi alle emergenze: rischio sismico e idrogeologico
  • Orienteering e topografia - Primo Soccorso
  • Normative, attrezzature e sicurezza
  • Iniziative per bambini ed anziani
  • Salvaguardia dell'ambiente e cura di un'area verde

 

Accanto alle lezioni in aula potrete mettervi alla prova nelle esercitazioni e nelle attività pratiche. Le uscite daranno l’opportunità di mettere in pratica le competenze acquisite durante le lezioni, valorizzando anche il lavoro di squadra e la capacità di mettersi in gioco, per se stessi e per gli altri.

 

Per le iscrizioni al corso e per qualsiasi altra informazione, è possibile rivolgersi direttamente all’associazione dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 21. Maggiori informazioni sono presenti nel sito www.nuovaacropoli.it o contattandoci tramite mail a verona@nuovaacropoli.it. È possibile inoltre contattare tramite sms e Whatsapp al numero 3807689599.

 

 

]]>
Contrastare il degrado sociale nella comunità Sun, 22 Sep 2019 17:58:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598590.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598590.html Affari Pubblici Novara Affari Pubblici Novara

Contrastare il degrado sociale nella comunità

Il degrado sociale, ambientale ed economico che sta colpendo la città di Novara è visibile ad ognuno. Di fronte a scenari del genere, probabilmente si è portati a credere che non si possa fare nulla a riguardo, anche se, per contrastare il fenomeno, probabilmente sarebbero necessarie un gran numero di attività sociali, culturali, sportive e di supporto alla comunità.

Già da anni i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology affermano che “SI PUÒ FARE QUALCOSA A RIGUARDO”. Per diffondere questo messaggio, in data 22 settembre a Novara, in Viale Donatori di Sangue (area adiacente agli uffici postali), alcuni Ministri Volontari di Scientology di Novara si sono riuniti per prendere parte ad attività di sostegno alla comunità attraverso la distribuzione di opuscoli informativi gratuiti.

I Ministri Volontari sono un’organizzazione mondiale di persone appartenenti a tutte le culture e ceti sociali che siano impegnate, coraggiose e preparate nell’aiutare gli altri (http://www.ministrovolontario.it/home.html). Nei momenti e posti peggiori, che si tratti di calamità naturali o di crisi quotidiane, i Ministri Volontari sono presenti, con le proprie abilità, dando sollievo e soccorso a coloro che ne hanno bisogno.

--
Ufficio Affari Pubblici
Chiesa di Scientology di Novara
Via G. Visconti 1 - 28100 Novara
Cell: 371 3613824
]]>
Informazione =prevenzione Sun, 22 Sep 2019 14:13:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598588.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598588.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Opuscoli informativi distribuiti in quantità ai giovani in Romagna

I ragazzi che fanno uso di droghe sono sempre più giovani, addirittura gli spacciatori si “piazzano” difronte alle scuole elementari.  Ma non ci sono solo droghe, c'è anche l'alcool, tra le sostanze di cui questi ragazzi abusano per lo sballo.

I ragazzi di oggi hanno tutto, non sanno come divertirsi, allora provano vari tipi di droga per potersi divertire. Ma si possono fornire le informazioni adatte ad un divertimento sicuro, e per questo i volontari di Scientology venerdì 20 Settembre sono in centro a Meldola per informare i ragazzi adeguatamente.

Da oltre 30 anni, la chiesa di Scientology gli scientologist a livello Internazionale sostengono una cultura libera dalla droga, certi dei danni causati dalla droga; così come da quelli dei farmaci prescritti o antidolorifici di cui si abusa, che possono portare alla dipendenza. 

I volontari si impegnano costantemente in attività di prevenzione con un adeguata istruzione in tal senso. Idea fondamentale dell’umanitario L. Ron Hubbard, per fornire il corretto potere di scelta.   Uno dei principali strumenti che usano, sono i materiali informativi della campagna La verità sulla droga pubblicati dalla Foundtion for a Drug Free World.

Non c'è droga leggera o droga pesante la droga e droga e basta.

Informati per un sano divertimento!

Visita il sito: www.drugfreeworld.org



 

]]>
Scuole: educhiamo i giovani per condurre una vita libera dalla droga. Sun, 22 Sep 2019 14:12:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598587.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598587.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Raggiungiamoli prima che lo facciano le droghe! 

Questo è l’invito dei volontari di Mondo libero dalla droga  che promuovono una delle più grandi campagne di prevenzione non governative: La verità sulla droga. 

 Il pacchetto educativo La verità sulla droga e disponibile gratuitamente per educatori ed insegnanti al sito: www.drugfreeworld.org, in 15 lingue. 

Che si tratti di lezioni gratuite online per i ragazzi o di richiedere il Kit per educatori, nel sito è disponibile tutto, subito. 

Al sito sono anche disponibili: 14 opuscoli sulle principali droghe in uso, un pluripremiato documentario di Storie vere con testimonianze di ragazzi che sono usciti dal tunnel della droga, annunci di pubblica utilità dal titolo Dicevano…mentivano, e altre informazioni utili all’iscrizione immediata  ai corsi relativi agli opuscoli. Ovviamente si possono ordinare i kit per educatori e il kit informativo, il tutto con lo scopo di diffondere ampiamente una cultura libera dalla droga. 

MILIONI di persone che fanno uso di droga. Leggiamo sull’opuscolo La verità sulle droghe: “Molte informazioni sulle droghe di cui si è sentito parlare per la strada provengono da persone che le vendono. Quindi, quanto accurate sono le loro informazioni? Non molto”. I volontari ritengono che per contrastare queste menzogne è necessaria un’adeguata educazione. Hanno constatato che, reali fatti forniti riguardo ai pericoli delle comuni droghe da strada, hanno creato un’ impatto positivo sui giovani. 

Molte persone hanno riferito ai volontari che dopo aver letto uno degli opuscoli hanno o smesso di prenderle o deciso di non iniziare in primo luogo. Meta completamente raggiunta per ogni persona che può vivere a pieno la propria vita, sperimentando emozioni e gioie, che sono comunque le uniche ragioni di vita, come sosteneva l’umanitario L. Ron Hubbard.  

Per info www.noalladroga.it


 

]]>
Prevenire è meglio che curare! Sun, 22 Sep 2019 14:11:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/598586.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/598586.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Oggi le statistiche parlano di droga in aumento, che equivale all’aumento danni, criminalità, spese per la sanità e …morte.

E’ evidente quindi che il mercato multimilionario della droga non ha risentito della crisi. Leggiamo su uno dei principali quotidiani nazionali dati statistici di una certa entità:  “271 milioni di persone hanno fatto uso di droghe nel 2017, l’ultimo anno analizzato. È coinvolto il 5,5% della popolazione tra i 15 e i 64 anni. Il dato è simile alle stime del 2016, ma rispetto al 2009 l’aumento è del 30% a fronte di una crescita della popolazione mondiale nello stesso periodo del 9,77%. Con l’aumento del consumo di droghe, è di conseguenza cresciuto il numero delle persone che soffrono di gravi disturbi di salute: in dieci anni si è passati da 30,5 milioni a 35 milioni.”

E queste statistiche valgono solamente per i paesi monitorati. 

La droga più usata rimane sempre la marijuana, che funge da ponte alla cocaina e all’infinita lista di droghe sintetiche, che come potenti diserbanti mietono vittime nel campo delle giovani generazioni.

Questi sono solamente alcuni dei motivi che spingono i volontari di Mondo libero dalla droga delle Marche ad attivarsi settimanalmente in attività di prevenzione. Tanto che domenica ritorneranno a Civitanova Marche per un attività informativa che si svolgerà in centro città e sul lungo mare. 

Viviamo in una società biochimica, come sottolineò l’umanitario L. Ron Hubbard, per cui la cultura della sostanza è molto comune e accettata. 

La verità sulla droga è forse l’unico “deterrente”. Da sola può fornire la bussola che indica la strada per vivere una vita libera dalla droga. Scoprilo da te al sito www.drugfreeworld.org



 

]]>
Il travel blogger e fotografo Fabio Accorrà nella giuria di Wiki Loves Abruzzo Sun, 22 Sep 2019 09:09:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598582.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598582.html basicterzosettore basicterzosettore

COMUNICATO STAMPA ERGA EDIZIONI

Il travel blogger e fotografo Fabio Accorrà
nella giuria di Wiki Loves Abruzzo

 
 

 

All’interno della competizione fotografica Wiki Loves Monuments - che si svolge ogni anno dal 1° al 30 settembre in oltre 50 Paesi in tutto il mondo per illustrare Wikipedia con le immagini dei beni culturali - i soci di Wikimedia Italia attivi in Abruzzo hanno lanciato il concorso regionale Wiki Loves Abruzzo.
 
Il travel blogger e fotografo Fabio Accorrà, autore per Erga edizioni del volume The Colors of Japan, fa parte della giuria di Wiki Loves Abruzzo, assieme alla coordinatrice Abruzzo Wikimedia Italia Carla Colombati, i soci Dimitri Bosi, Anastasia Nespoli e gli altri membri della giuria: Luciano Adriani, Emanuela Amadio, Eugenia Casamassima, Maurizio Colasanti, Marco De Angelis, Romano Visci.

 
 


 
Per maggiori informazioni sul concorso visita il sito web ufficiale e le pagine Facebook
wikilovesmonuments.wikimedia.it
www.facebook.com/wikimedia/
http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/concorso/concorsi-locali/#10
Wiki Loves Abruzzo www.facebook.com/wikilovesabruzzo/ 


 

Erga edizioni - Mura delle Chiappe 37/2 - 16136 Genova Tel. 010 8328441
Mail edizioni@erga.it    Catalogo e recensioni on line www.erga.it   Distribuzione nazionale CDA Bologna
Seguici su Facebook: facebook.com/ErgaEdizioni  o su Twitter: twitter.com/ergaedizioni






This email was sent to pubblica@comunicati.net
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Carla Scarsi · via xxv aprile 105 · pieve ligure, GE 16031 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp
]]>
cs - Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato Fri, 20 Sep 2019 13:21:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598392.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598392.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

Ieri sera Cia Alessandria è stata ospite all’incontro con i sindaci e gli agricoltori del territorio organizzato dalla Lega Nord, sezione di Casale Monferrato.

Gli interventi della nostra Organizzazione, riassunti in allegato, hanno trattato i progetti sindacali in corso: la modifica alla legge 157/92 sulla fauna selvatica e il progetto di rilancio delle zone marginali del mondo rurale.

In foto, gli interventi del presidente provinciale Cia Alessandria Gian Piero Ameglio e del presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini.

A presto, grazie!
Genny Notarianni

 

Agricoltori e sindaci per rilanciare il Monferrato

Gestione del territorio e politiche di sviluppo per esaltare la provincia

 

Si è parlato di agricoltura e territorio nell’incontro organizzato dalla Lega Nord di Casale Monferrato nella serata di ieri all’Hotel Candiani. Cia Alessandria era rappresentata dal presidente Gian Piero Ameglio, dal direttore Paolo Viarenghi, dalla referente di ufficio di Casale Silvia Patrucco e dal presidente regionale Cia Piemonte Gabriele Carenini. Era presente anche l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa.

Cia ha trovato l’Incontro molto interessante e partecipato da agricoltori e sindaci.

Ha commentato Carenini: “Turismo, agricoltura e territorio sono tre concetti che devono andare di pari passo per arrivare forti anche a livello istituzionale. Il Monferrato casalese ha potenzialità inespresse e insieme ai sindaci si deve arrivare a sviluppare le occasioni in modo organico, portando le istanze ai Tavoli competenti anche in Regione. Cia a questo riguardo ha presentato a livello nazionale il progetto “Il Paese che vogliamo” relativo al ruolo dell’agricoltura in aree rurali e marginali e al loro sviluppo”.

L’intervento di Ameglio, più incentrato su tematiche provinciali, è stato incentrato sulla fauna selvatica e i danni in agricoltura e i rischi per l’incolumità: “Cia ha depositato a Roma la proposta di modifica alla legge 157/92, che deve passare dalla conservazione alla gestione della fauna selvatica. Troppi incidenti sono causati dall’eccesso della popolazione di cinghiali e caprioli, oltre ai danni notevoli che impattano sul mondo agricolo. Sono questioni non più rinviabili, la politica deve tenerne conto e ascoltare le segnalazioni e le proposte di risoluzione, come Cia stessa ha suggerito”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/218449/cs60_incontro-lega-territorio.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/03f501d56fa5%249316a740%24b943f5c0%24%40cia.it.
]]>
Automotive Brake Fluid Market 2019 Global Key Players: Robert Bosch GmbH, The China National Petroleum Corporation, Castrol, Exxon Mobil Corporation Fri, 20 Sep 2019 13:08:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/nuovo_psi_di_de_michelis/598305.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/nuovo_psi_di_de_michelis/598305.html Automotive Market Research Reports Automotive Market Research Reports Automotive brake fluid is an extremely essential element in modern vehicles. Market Research Future (MRFR) projects that the global automotive brake fluid market will exhibit a steady growth over next several years. As the name suggest, automotive brake fuel is used for maintaining the health of brakes – one of the most important components in a vehicle. Brake Fluids Continue to Find Widespread Application in Modern Vehicles.

Get a sample copy of the Automotive Brake Fluid Market: 

https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/7574

Global Automotive Brake Fluid Market: Competition Analysis

Some of the top-notch companies profiled in the MRFR’s report include The China National Petroleum Corporation (China), Exxon Mobil Corporation (U.S.), Royal Dutch Shell plc (the Netherlands), Total S.A. (France), Qingdao Copton Technology Company Limited (China), Chevron Corporation (U.S.), Robert Bosch GmbH (Germany), China Petroleum & Chemical Corporation (China), Fuchs Petrolub SE (Germany) and Castrol (UK).

Increased Vehicle Sales Influencing the Global Automotive Brake Fluid Market

Automotive brake fluid is an extremely essential element in modern vehicles. Market Research Future (MRFR) projects that the global automotive brake fluid market will exhibit a steady growth over next several years. As the name suggest, automotive brake fuel is used for maintaining the health of brakes – one of the most important components in a vehicle.

Automotive brake fluid is importance to keep a level of efficiency of brakes. Moreover, it ensures a seamless functioning of brakes. However, they are not permanent and require periodical changing. All modern vehicles require some sort of break fluid. Some of the advantages of brake fluids include superior lubrication, long brake lifecycle and increased braking efficacy of the brakes. However, most brake fluid that are currently used absorb moisture a drawback that can hamper parts and components that come in contact with such fluid.  Not that market players are not aware of the issues, which is why several companies including Bosch, BASF and Castrol are investing in R&D to overcome the issue.

The widespread application of automotive brake fluid continues to prompt manufacturers towards product innovation. Over the years, a wide range of the brake fluids have come up. Latest brake fluid variants are highly efficient are capable of functioning in extreme freezing and boiling points. Introduction of all-weather brake fluid has made a positive impact on the market. These fluid variants are developed keeping in mind the impact they have on other automotive components and parts.

Demand for automotive brake fluid is witnessing an upward trend also owing to its increased use in Sports Utility Vehicle (SUVs) and crossovers. The vehicles fall under high-performance vehicle category that require frequent change of brake fluids. SUVs and crossovers have become extremely popular in recent years owing to their superior functionality. However, low product penetration in maintenance negligence somewhat hinders the market growth.

Global Automotive Brake Fluid Market: Segmental Analysis

The segmental analysis of the market has been conducted based on product type, fluid type, vehicle type, sales channel and region. Based on product type, the market has been segmented into silicone-based, glycol-based and castor oil-based. Based on fluid type, the market has been segmented into non-petroleum and petroleum. Based on vehicle type, the market has been segmented into off-road vehicle, commercial vehicle and passenger car. Based on sales channel, the market has been segmented into aftermarket and OEM.

Global Automotive Brake Fluid Market: Regional Analysis

On the basis of region, the market has been segmented into Asia Pacific (APAC), Europe, North America, and the Rest of the World (RoW). The APAC automotive brake fluid market is projected to remain highly attractive over the next couple of years. China’s increasing dominance in automotive manufacturing is boding well for market players in the region. Cost-benefits have continued to attract carmakers to China. Several leading car brands have established their manufacturing units in the country. Apart from China, countries such as South Korea and India are also joining the race. Widespread availability of human resource and favourable regulations makes Asia a suitable destination for manufacturers. Economic factors such as increased disposable income and changing lifestyle are also influencing market the APAC automotive brake fluid market.

Browse Automotive Brake Fluid Market related details of TOC:

https://www.marketresearchfuture.com/reports/automotive-brake-fluid-market-7574

About Market Research Future:

At Market Research Future (MRFR), we enable our customers to unravel the complexity of various industries through our Cooked Research Report (CRR), Half-Cooked Research Reports (HCRR), Raw Research Reports (3R), Continuous-Feed Research (CFR), and Market Research & Consulting Services.

MRFR team have supreme objective to provide the optimum quality market research and intelligence services to our clients. Our market research studies by Components, Application, Logistics and market players for global, regional, and country level market segments, enable our clients to see more, know more, and do more, which help to answer all their most important questions.

 

]]>
Acli Caserta: Seminario 23 settembre 2019 Fri, 20 Sep 2019 13:05:16 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598386.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598386.html Veniero Adriano Fusco Veniero Adriano Fusco
Acli Caserta: “Autonomia differenziata delle Regioni”, pareri a confronto

Lunedì 23 settembre a Caserta si terrà il seminario sul tema del regionalismo differenziato promosso da ACLI Caserta e Forum del Terzo Settore.
Un’occasione di confronto e dibattito sull’Autonomia differenziata delle regioni, argomento di grande rilevanza molto discusso e che vede contrapposte idee molto diverse sul futuro del nostro del Paese.
Apriranno i lavori l’avvocato Sergio Carozza, membro della presidenza provinciale delle ACLI, e Antonio de Blasio, Presidente delle ACLI Caserta.
Punto di partenza della riflessione sarà il libro “Italia, divisa e diseguale �“ Regionalismo differenziato o secessione occulta?”, scritto da Massimo Villone, costituzionalista, il quale spiegherà cos’è l’autonomia differenziata, quali regioni vogliono aderire e quali effetti comporta.
Il seminario, coordinato dal Professore Michele Zannini per la Presidenza provinciale delle ACLI e per il Forum del Terzo settore di Caserta, proseguirà con le osservazioni e il contributo di Giuseppe Acocella, Professore di Filosofia del Diritto.

Lunedì 23 settembre alle ore 16.30
Enoteca Provinciale
Via Cesare Battisti 48, Caserta

]]>
Global Electric Commercial Vehicle Market – 2019 Global Analysis by Service type, Carrier type, Aviation Industry Share and Size Forecast till 2023 Fri, 20 Sep 2019 12:36:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/598293.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/alleanza_nazionale/598293.html Automotive Market Research Reports Automotive Market Research Reports Electric Commercial Vehicle market is expected to progress with the substantial CAGR during the period, 2018 to 2023. Global Electric Commercial Vehicle market: Information by Vehicle Type, Component, Propulsion, Range, Region Forecast Till 2023

Key Players:

The prominent players in the electric commercial vehicle market include Tesla (US), Nissan (Japan), BYD (China), Daimler (Germany), Proterra (US), LG Chem (South Korea), Zhongtong Bus Holding Co., Ltd (China) and Panasonic (Japan). Mitsubishi Electric (Japan), Toshiba (Japan), Ballard Power Systems (Canada), Delphi (US), ABB (Switzerland), Continental (Germany), Siemens(Germany) are among others.

Request for Free Sample Pages:

https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/6921

Electric Commercial Vehicle Market Overview:

Conventional gasoline fuels are causing severe environmental damages, manufacturers from the automotive sector are continuously working to reduce dependency on fossil fuels and produce more efficient environment-friendly transportation system. Electric vehicles manufacturers are continually working to improve their drawbacks such as high cost, limited range, performance issues, long charge time, and a dearth of charging stations in order to compete with conventional vehicle manufacturers. Automotive giants like Tesla and Volvo are offering more affordable options to the consumer, altering public perception of commercial electric vehicles.

Rising incentive programs to encourage adoption of electric commercial vehicles, increasing awareness about the use of energy efficient transportation systems, and increasing demand from logistics industry to reduce the fuel expense are expected to drive the growth of commercial electric vehicle market. Various research activities for developing various types of battery packs for EVs, which have high power storage capacity, require less charging time and increasing battery capacity, which will enable electric commercial vehicle to carry heavy loads over longer range are going on to provide the efficient alternative to conventional vehicle system. However, the presence of very few supportive charging stations in underdeveloped and developing regions are expected to hamper the growth of commercial electric vehicle market during the forecast period.

Global Electric Commercial Vehicle Market Segmentation:

The report is segmented into five key market dynamics to widen the scope of understanding,

By Vehicle Type : Bus and Truck, among others.

By Component  : Electric Motor, Electric Vehicle Battery, and Hydrogen Fuel Cell, among others.

By PropulsionHybrid Electric Vehicle (HEV), Battery Electric Vehicle (BEV), Plug-in-Hybrid (PHEV) Electric Vehicle, and Fuel Cell Electric Vehicle (FCEV), among others.

By Range0-150 miles, 151-250 miles, 251-500 miles, and above 500 miles.

By Regions: North America, Europe, Asia Pacific, and the Rest-of-the-World.

Scope of the Report

This study provides an overview of the global electric commercial vehicle market, tracking four market segments across four geographic regions. The report studies key players, providing a five-year annual trend analysis that highlights market size, volume, and share for North America, Europe, Asia-Pacific, and the Rest of the World. The report also provides a forecast, focusing on the market opportunities for the next five years for each region. The scope of the study segments the global electric commercial vehicle market by vehicle type, propulsion, range, component, and regions.

Electric Commercial Vehicle market – Regional Analysis

The Asia Pacific region is expected to retain its dominance over the global electric commercial vehicle market. Growing demand for electric trucks with low operating cost and the development of sustainable, electric commercial vehicles in the region. A strong push for New Energy Vehicles (NEVs), especially in China, would impact the market growth positively, cutting down on pollution levels in urban areas. To earn international attention, further, some Chinese electric commercial vehicle companies have been exporting their automotive to developed regions, especially to the US.

High tax on batteries used in the commercial electric vehicle under the services tax practice might prove as a significant obstacle to the government’s drive to push e-truck. The government needs to invest in electric vehicle technology to help bring down the cost of batteries, encouraging the adoption of green mobility solutions.

The electric commercial vehicle market in the European region is growing at a substantial CAGR.  Strict government regulations to control vehicular CO2 emissions alongside favorable incentives policies to buy commercial electric vehicles would propel the market growth in the region. Increasing focus on the development of the infrastructure required for electric commercial vehicles, such as charging stations, is expected to drive the regional market growth.

Moreover, the lesser operating cost of electric mobility attracts users while increased discounts program and additional features or packages from manufacturers are boosting the sales of the electric commercial vehicles.  Incentive policies to encourage sales in the market and stringent government policies to control vehicle emissions are major driving forces behind the market growth.

Browse Complete Report:

https://www.marketresearchfuture.com/reports/electric-commercial-vehicle-market-6921

List of Tables:

Table 1 Global Electric Commercial Vehicle Market: By Region, 2018–2023

Table 2 North America: Electric Commercial Vehicle Market: By Country, 2018–2023

Table 3 Europe Electric Commercial Vehicle Market: By Country, 2018–2023

Table 4 Asia-Pacific Electric Commercial Vehicle Market: By Country, 2018–2023

Table 5 RoW Electric Commercial Vehicle Market: By Country, 2018–2023

Table 6 Global Electric Commercial Vehicle Market, By Propulsion, By Regions, 2018–2023

Table 7 North America: Electric Commercial Vehicle Market, By Propulsion, By Country, 2018–2023

Table 8 Europe Electric Commercial Vehicle Market, By Propulsion, By Country, 2018–2023

Table 9 Asia-Pacific Electric Commercial Vehicle Market By Propulsion, By Country, 2018–2023

Table 10 RoW Electric Commercial Vehicle Market By Propulsion, By Country, 2018–2023

Continued…

About Market Research Future:

At Market Research Future (MRFR), we enable our customers to unravel the complexity of various industries through our Cooked Research Report (CRR), Half-Cooked Research Reports (HCRR), Raw Research Reports (3R), Continuous-Feed Research (CFR), and Market Research & Consulting Edibles.

]]>
Incubo rientro dalle vacanze estive: un pungente “compagno di viaggio” può rovinare le nostre notti. Boom di richieste di intervento per contrastare le cimici dei letti: +172% rispetto all’estate 2018. Fri, 20 Sep 2019 10:55:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598255.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598255.html Antonio Antonio  

Con i grandi esodi aumentano esponenzialmente le richieste di disinfestazione.
Ecco i consigli di Anticimex per proteggerci dalle cimici dei letti e dormire sonni tranquilli

 

Milano, 19 settembre 2019 – Rientrare dalle vacanze estive e riadattarsi ai ritmi frenetici del lavoro, del traffico e, in generale, delle grandi città può essere un vero problema per i quasi 32 milioni di italiani che, secondo l’ultima ricerca di Confturismo, hanno trascorso il meritato riposo lontano dalla propria casa. Come se non bastasse, la fine dell’estate potrebbe lasciarci in eredità un altro spiacevole inconveniente. Un “problema” che si annida e cresce nel buio, che si cela nei materassi, nei cuscini, nelle doghe dei letti, nelle valigie, nei borsoni o nei vestiti: le cimici dei letti, quei minuscoli insetti che, al termine delle vacanze, non vogliono separarsi da noi e diventano compagni di viaggio indesiderati sulla via del ritorno, finendo poi per infestare la nostra camera da letto e “lasciare il segno”.

 

Secondo Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, la presenza di questi ospiti piccoli e sgraditi è in continuo sviluppo. Infatti, le richieste di disinfestazione da gennaio ad agosto 2019 sono aumentate del +160% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, soltanto nei mesi di giugno, luglio e agosto 2019, si è riscontrata una crescita delle richieste del +172% rispetto agli stessi mesi del 2018. Si evince quindi che i picchi massimi di richieste di intervento si hanno in occasione dei grandi spostamenti di persone, come le vacanze estive. Ad essere colpite sono infatti soprattutto le camere di alberghi, ostelli, pensioni, bed and breakfast e case, ma anche mezzi e luoghi pubblici molto affollati, come treni, autobus, metropolitane, taxi e ospedali. Contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, la loro presenza non è causata da scarsa pulizia o igiene. Questi insidiosi insetti si nutrono di sangue, il preferito è quello umano e si spostano come clandestini annidandosi in bagagli, sedili degli aerei, indumenti e, una volta arrivati nella camera di albergo o a casa, colonizzano letti, mobili, tappezzerie e tende.

 

"Nel caso di infestazione da cimici dei letti - consiglia Valeria Paradiso, Responsabile tecnico di Anticimex - l'importante è non perdere tempo e non farsi prendere dal panico. Non bisogna tergiversare e provare a combatterle con rimedi fatti in casa che potrebbero aggravare la situazione esistente ma agire con velocità. Per risolvere il problema è necessario quindi rivolgersi ad un’azienda di esperti. Tra i diversi metodi esistenti, i più efficaci sono quelli ad azione fisica, come il vapore secco o il trattamento con macchine che erogano calore. Si tratta di tecnologie efficaci e performanti che colpiscono tutti gli stadi di crescita dell’infestante: uova, ninfe e adulti”.

 

Prevenire aiuta a proteggerci da infestazioni future. A questo proposito gli esperti di Anticimex Italia offrono alcuni consigli:

 

 

COSA FARE E NON FARE AL RITORNO A CASA

 

Nell’immediato:

1.        Non appoggiare valige, borse o zaini sul letto quando si disfano i bagagli;

2.        Lavare i capi a 60° in lavatrice o portarli in lavanderia per il lavaggio a secco;

3.        Controllare la valigia, soprattutto le pieghe della fodera interna e in prossimità delle cuciture;

4.        Lavare i bagagli;

5.        Controllare e lavare le scarpe utilizzate durante il soggiorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo qualche giorno:

 

6.        Verificare che su letto, lenzuola, materasso (soprattutto in prossimità delle cuciture), non vi siano macchioline nere: queste potrebbero rappresentare il passaggio delle cimici dei letti;

7.        Se trovate le macchioline nere controllate bene la camera, soprattutto vicino al letto: sulla testiera del letto, dietro i comodini, dietro la rete e successivamente anche negli altri locali della casa dove stanziate più tempo, come divano o poltrona;

8.        Non spostare vestiti, mobili e oggetti dalla stanza colpita dalle cimici, poiché si corre il rischio di trasportarle in altri ambienti e favorirne la diffusione;

9.        Non effettuare azioni di disinfestazione ‘fai da te’: l’applicazione di insetticidi può infatti causare la dispersione dei parassiti e quindi il peggioramento della situazione;

10.     Chiamare un’azienda specializzata per debellare l’infestazione che sappia agire con professionalità, valutando la situazione e mettendo in atto i trattamenti più adeguati/idonei.

 

 

Per tutte le informazioni visitare il sito www.anticimex.it

Anticimex: the modern pest control company

Siamo un’azienda internazionale di servizi fondata nel 1934 in Svezia. Attraverso servizi di prevenzione, tecnologie di ultima generazione e soluzioni sostenibili soddisfiamo le nuove esigenze del mercato, per creare ambienti sicuri e salubri, per tutti i nostri Clienti. A livello di Gruppo siamo presenti in 18 Paesi nel mondo. In Italia siamo presenti su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Siamo circa 360 dipendenti e nel 2018 abbiamo registrato ricavi per 31 mln di euro.

Per saperne di più visita il sito: www.anticimex.it 

 

 

]]>
Incubo rientro dalle vacanze estive: un pungente “compagno di viaggio” può rovinare le nostre notti. Boom di richieste di intervento per contrastare le cimici dei letti: +172% rispetto all’estate 2018. Fri, 20 Sep 2019 10:26:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598246.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598246.html Antonio Antonio  

Con i grandi esodi aumentano esponenzialmente le richieste di disinfestazione.
Ecco i consigli di Anticimex per proteggerci dalle cimici dei letti e dormire sonni tranquilli

 

Milano, 19 settembre 2019 – Rientrare dalle vacanze estive e riadattarsi ai ritmi frenetici del lavoro, del traffico e, in generale, delle grandi città può essere un vero problema per i quasi 32 milioni di italiani che, secondo l’ultima ricerca di Confturismo, hanno trascorso il meritato riposo lontano dalla propria casa. Come se non bastasse, la fine dell’estate potrebbe lasciarci in eredità un altro spiacevole inconveniente. Un “problema” che si annida e cresce nel buio, che si cela nei materassi, nei cuscini, nelle doghe dei letti, nelle valigie, nei borsoni o nei vestiti: le cimici dei letti, quei minuscoli insetti che, al termine delle vacanze, non vogliono separarsi da noi e diventano compagni di viaggio indesiderati sulla via del ritorno, finendo poi per infestare la nostra camera da letto e “lasciare il segno”.

 

Secondo Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, la presenza di questi ospiti piccoli e sgraditi è in continuo sviluppo. Infatti, le richieste di disinfestazione da gennaio ad agosto 2019 sono aumentate del +160% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, soltanto nei mesi di giugno, luglio e agosto 2019, si è riscontrata una crescita delle richieste del +172% rispetto agli stessi mesi del 2018. Si evince quindi che i picchi massimi di richieste di intervento si hanno in occasione dei grandi spostamenti di persone, come le vacanze estive. Ad essere colpite sono infatti soprattutto le camere di alberghi, ostelli, pensioni, bed and breakfast e case, ma anche mezzi e luoghi pubblici molto affollati, come treni, autobus, metropolitane, taxi e ospedali. Contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, la loro presenza non è causata da scarsa pulizia o igiene. Questi insidiosi insetti si nutrono di sangue, il preferito è quello umano e si spostano come clandestini annidandosi in bagagli, sedili degli aerei, indumenti e, una volta arrivati nella camera di albergo o a casa, colonizzano letti, mobili, tappezzerie e tende.

 

"Nel caso di infestazione da cimici dei letti - consiglia Valeria Paradiso, Responsabile tecnico di Anticimex - l'importante è non perdere tempo e non farsi prendere dal panico. Non bisogna tergiversare e provare a combatterle con rimedi fatti in casa che potrebbero aggravare la situazione esistente ma agire con velocità. Per risolvere il problema è necessario quindi rivolgersi ad un’azienda di esperti. Tra i diversi metodi esistenti, i più efficaci sono quelli ad azione fisica, come il vapore secco o il trattamento con macchine che erogano calore. Si tratta di tecnologie efficaci e performanti che colpiscono tutti gli stadi di crescita dell’infestante: uova, ninfe e adulti”.

 

Prevenire aiuta a proteggerci da infestazioni future. A questo proposito gli esperti di Anticimex Italia offrono alcuni consigli:

 

 

COSA FARE E NON FARE AL RITORNO A CASA

 

Nell’immediato:

1.        Non appoggiare valige, borse o zaini sul letto quando si disfano i bagagli;

2.        Lavare i capi a 60° in lavatrice o portarli in lavanderia per il lavaggio a secco;

3.        Controllare la valigia, soprattutto le pieghe della fodera interna e in prossimità delle cuciture;

4.        Lavare i bagagli;

5.        Controllare e lavare le scarpe utilizzate durante il soggiorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo qualche giorno:

 

6.        Verificare che su letto, lenzuola, materasso (soprattutto in prossimità delle cuciture), non vi siano macchioline nere: queste potrebbero rappresentare il passaggio delle cimici dei letti;

7.        Se trovate le macchioline nere controllate bene la camera, soprattutto vicino al letto: sulla testiera del letto, dietro i comodini, dietro la rete e successivamente anche negli altri locali della casa dove stanziate più tempo, come divano o poltrona;

8.        Non spostare vestiti, mobili e oggetti dalla stanza colpita dalle cimici, poiché si corre il rischio di trasportarle in altri ambienti e favorirne la diffusione;

9.        Non effettuare azioni di disinfestazione ‘fai da te’: l’applicazione di insetticidi può infatti causare la dispersione dei parassiti e quindi il peggioramento della situazione;

10.     Chiamare un’azienda specializzata per debellare l’infestazione che sappia agire con professionalità, valutando la situazione e mettendo in atto i trattamenti più adeguati/idonei.

 

 

Per tutte le informazioni visitare il sito www.anticimex.it

Anticimex: the modern pest control company

Siamo un’azienda internazionale di servizi fondata nel 1934 in Svezia. Attraverso servizi di prevenzione, tecnologie di ultima generazione e soluzioni sostenibili soddisfiamo le nuove esigenze del mercato, per creare ambienti sicuri e salubri, per tutti i nostri Clienti. A livello di Gruppo siamo presenti in 18 Paesi nel mondo. In Italia siamo presenti su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Siamo circa 360 dipendenti e nel 2018 abbiamo registrato ricavi per 31 mln di euro.

Per saperne di più visita il sito: www.anticimex.it 

 

 

]]>
Incubo rientro dalle vacanze estive: un pungente “compagno di viaggio” può rovinare le nostre notti. Boom di richieste di intervento per contrastare le cimici dei letti: +172% rispetto all’estate 2018. Fri, 20 Sep 2019 10:12:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598244.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598244.html Antonio Antonio Con i grandi esodi aumentano esponenzialmente le richieste di disinfestazione.
Ecco i consigli di Anticimex per proteggerci dalle cimici dei letti e dormire sonni tranquilli

 

Milano, 19 settembre 2019 – Rientrare dalle vacanze estive e riadattarsi ai ritmi frenetici del lavoro, del traffico e, in generale, delle grandi città può essere un vero problema per i quasi 32 milioni di italiani che, secondo l’ultima ricerca di Confturismo, hanno trascorso il meritato riposo lontano dalla propria casa. Come se non bastasse, la fine dell’estate potrebbe lasciarci in eredità un altro spiacevole inconveniente. Un “problema” che si annida e cresce nel buio, che si cela nei materassi, nei cuscini, nelle doghe dei letti, nelle valigie, nei borsoni o nei vestiti: le cimici dei letti, quei minuscoli insetti che, al termine delle vacanze, non vogliono separarsi da noi e diventano compagni di viaggio indesiderati sulla via del ritorno, finendo poi per infestare la nostra camera da letto e “lasciare il segno”.

 

Secondo Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, la presenza di questi ospiti piccoli e sgraditi è in continuo sviluppo. Infatti, le richieste di disinfestazione da gennaio ad agosto 2019 sono aumentate del +160% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, soltanto nei mesi di giugno, luglio e agosto 2019, si è riscontrata una crescita delle richieste del +172% rispetto agli stessi mesi del 2018. Si evince quindi che i picchi massimi di richieste di intervento si hanno in occasione dei grandi spostamenti di persone, come le vacanze estive. Ad essere colpite sono infatti soprattutto le camere di alberghi, ostelli, pensioni, bed and breakfast e case, ma anche mezzi e luoghi pubblici molto affollati, come treni, autobus, metropolitane, taxi e ospedali. Contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, la loro presenza non è causata da scarsa pulizia o igiene. Questi insidiosi insetti si nutrono di sangue, il preferito è quello umano e si spostano come clandestini annidandosi in bagagli, sedili degli aerei, indumenti e, una volta arrivati nella camera di albergo o a casa, colonizzano letti, mobili, tappezzerie e tende.

 

"Nel caso di infestazione da cimici dei letti - consiglia Valeria Paradiso, Responsabile tecnico di Anticimex - l'importante è non perdere tempo e non farsi prendere dal panico. Non bisogna tergiversare e provare a combatterle con rimedi fatti in casa che potrebbero aggravare la situazione esistente ma agire con velocità. Per risolvere il problema è necessario quindi rivolgersi ad un’azienda di esperti. Tra i diversi metodi esistenti, i più efficaci sono quelli ad azione fisica, come il vapore secco o il trattamento con macchine che erogano calore. Si tratta di tecnologie efficaci e performanti che colpiscono tutti gli stadi di crescita dell’infestante: uova, ninfe e adulti”.

 

Prevenire aiuta a proteggerci da infestazioni future. A questo proposito gli esperti di Anticimex Italia offrono alcuni consigli:

 

 

COSA FARE E NON FARE AL RITORNO A CASA

 

Nell’immediato:

1.        Non appoggiare valige, borse o zaini sul letto quando si disfano i bagagli;

2.        Lavare i capi a 60° in lavatrice o portarli in lavanderia per il lavaggio a secco;

3.        Controllare la valigia, soprattutto le pieghe della fodera interna e in prossimità delle cuciture;

4.        Lavare i bagagli;

5.        Controllare e lavare le scarpe utilizzate durante il soggiorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo qualche giorno:

 

6.        Verificare che su letto, lenzuola, materasso (soprattutto in prossimità delle cuciture), non vi siano macchioline nere: queste potrebbero rappresentare il passaggio delle cimici dei letti;

7.        Se trovate le macchioline nere controllate bene la camera, soprattutto vicino al letto: sulla testiera del letto, dietro i comodini, dietro la rete e successivamente anche negli altri locali della casa dove stanziate più tempo, come divano o poltrona;

8.        Non spostare vestiti, mobili e oggetti dalla stanza colpita dalle cimici, poiché si corre il rischio di trasportarle in altri ambienti e favorirne la diffusione;

9.        Non effettuare azioni di disinfestazione ‘fai da te’: l’applicazione di insetticidi può infatti causare la dispersione dei parassiti e quindi il peggioramento della situazione;

10.     Chiamare un’azienda specializzata per debellare l’infestazione che sappia agire con professionalità, valutando la situazione e mettendo in atto i trattamenti più adeguati/idonei.

 

 

Per tutte le informazioni visitare il sito www.anticimex.it

Anticimex: the modern pest control company

Siamo un’azienda internazionale di servizi fondata nel 1934 in Svezia. Attraverso servizi di prevenzione, tecnologie di ultima generazione e soluzioni sostenibili soddisfiamo le nuove esigenze del mercato, per creare ambienti sicuri e salubri, per tutti i nostri Clienti. A livello di Gruppo siamo presenti in 18 Paesi nel mondo. In Italia siamo presenti su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Siamo circa 360 dipendenti e nel 2018 abbiamo registrato ricavi per 31 mln di euro.

Per saperne di più visita il sito: www.anticimex.it 

]]>
Incubo rientro dalle vacanze estive: un pungente “compagno di viaggio” può rovinare le nostre notti. Boom di richieste di intervento per contrastare le cimici dei letti: +172% rispetto all’estate 2018. Fri, 20 Sep 2019 10:12:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598243.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/598243.html Antonio Antonio Con i grandi esodi aumentano esponenzialmente le richieste di disinfestazione.
Ecco i consigli di Anticimex per proteggerci dalle cimici dei letti e dormire sonni tranquilli

 

Milano, 19 settembre 2019 – Rientrare dalle vacanze estive e riadattarsi ai ritmi frenetici del lavoro, del traffico e, in generale, delle grandi città può essere un vero problema per i quasi 32 milioni di italiani che, secondo l’ultima ricerca di Confturismo, hanno trascorso il meritato riposo lontano dalla propria casa. Come se non bastasse, la fine dell’estate potrebbe lasciarci in eredità un altro spiacevole inconveniente. Un “problema” che si annida e cresce nel buio, che si cela nei materassi, nei cuscini, nelle doghe dei letti, nelle valigie, nei borsoni o nei vestiti: le cimici dei letti, quei minuscoli insetti che, al termine delle vacanze, non vogliono separarsi da noi e diventano compagni di viaggio indesiderati sulla via del ritorno, finendo poi per infestare la nostra camera da letto e “lasciare il segno”.

 

Secondo Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, la presenza di questi ospiti piccoli e sgraditi è in continuo sviluppo. Infatti, le richieste di disinfestazione da gennaio ad agosto 2019 sono aumentate del +160% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, soltanto nei mesi di giugno, luglio e agosto 2019, si è riscontrata una crescita delle richieste del +172% rispetto agli stessi mesi del 2018. Si evince quindi che i picchi massimi di richieste di intervento si hanno in occasione dei grandi spostamenti di persone, come le vacanze estive. Ad essere colpite sono infatti soprattutto le camere di alberghi, ostelli, pensioni, bed and breakfast e case, ma anche mezzi e luoghi pubblici molto affollati, come treni, autobus, metropolitane, taxi e ospedali. Contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, la loro presenza non è causata da scarsa pulizia o igiene. Questi insidiosi insetti si nutrono di sangue, il preferito è quello umano e si spostano come clandestini annidandosi in bagagli, sedili degli aerei, indumenti e, una volta arrivati nella camera di albergo o a casa, colonizzano letti, mobili, tappezzerie e tende.

 

"Nel caso di infestazione da cimici dei letti - consiglia Valeria Paradiso, Responsabile tecnico di Anticimex - l'importante è non perdere tempo e non farsi prendere dal panico. Non bisogna tergiversare e provare a combatterle con rimedi fatti in casa che potrebbero aggravare la situazione esistente ma agire con velocità. Per risolvere il problema è necessario quindi rivolgersi ad un’azienda di esperti. Tra i diversi metodi esistenti, i più efficaci sono quelli ad azione fisica, come il vapore secco o il trattamento con macchine che erogano calore. Si tratta di tecnologie efficaci e performanti che colpiscono tutti gli stadi di crescita dell’infestante: uova, ninfe e adulti”.

 

Prevenire aiuta a proteggerci da infestazioni future. A questo proposito gli esperti di Anticimex Italia offrono alcuni consigli:

 

 

COSA FARE E NON FARE AL RITORNO A CASA

 

Nell’immediato:

1.        Non appoggiare valige, borse o zaini sul letto quando si disfano i bagagli;

2.        Lavare i capi a 60° in lavatrice o portarli in lavanderia per il lavaggio a secco;

3.        Controllare la valigia, soprattutto le pieghe della fodera interna e in prossimità delle cuciture;

4.        Lavare i bagagli;

5.        Controllare e lavare le scarpe utilizzate durante il soggiorno.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo qualche giorno:

 

6.        Verificare che su letto, lenzuola, materasso (soprattutto in prossimità delle cuciture), non vi siano macchioline nere: queste potrebbero rappresentare il passaggio delle cimici dei letti;

7.        Se trovate le macchioline nere controllate bene la camera, soprattutto vicino al letto: sulla testiera del letto, dietro i comodini, dietro la rete e successivamente anche negli altri locali della casa dove stanziate più tempo, come divano o poltrona;

8.        Non spostare vestiti, mobili e oggetti dalla stanza colpita dalle cimici, poiché si corre il rischio di trasportarle in altri ambienti e favorirne la diffusione;

9.        Non effettuare azioni di disinfestazione ‘fai da te’: l’applicazione di insetticidi può infatti causare la dispersione dei parassiti e quindi il peggioramento della situazione;

10.     Chiamare un’azienda specializzata per debellare l’infestazione che sappia agire con professionalità, valutando la situazione e mettendo in atto i trattamenti più adeguati/idonei.

 

 

Per tutte le informazioni visitare il sito www.anticimex.it

Anticimex: the modern pest control company

Siamo un’azienda internazionale di servizi fondata nel 1934 in Svezia. Attraverso servizi di prevenzione, tecnologie di ultima generazione e soluzioni sostenibili soddisfiamo le nuove esigenze del mercato, per creare ambienti sicuri e salubri, per tutti i nostri Clienti. A livello di Gruppo siamo presenti in 18 Paesi nel mondo. In Italia siamo presenti su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Siamo circa 360 dipendenti e nel 2018 abbiamo registrato ricavi per 31 mln di euro.

Per saperne di più visita il sito: www.anticimex.it 

]]>
Newsletter Fondazione Italia USA Thu, 19 Sep 2019 15:55:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598138.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/598138.html Fondazione Italia USA Fondazione Italia USA
Fondazione Italia USA
View this email in your browser
La cerimonia di conferimento del Premio America, promosso dalla Fondazione Italia USA, si terrà a Roma giovedì 10 ottobre 2019, alle ore 17, presso la Camera dei Deputati, Aula dei Gruppi Parlamentari, via Campo Marzio 78.
I premiati per l’edizione 2019 sono Manuel Agnelli, musicista, produttore discografico, José María Aznar, già primo ministro di Spagna, Laura Cioli, amministratore delegato Gedi, Carlo Cracco, chef, Brunello Cucinelli, stilista, imprenditore, Marcello Foa, presidente Rai, Maria Latella, giornalista, Danny Quinn, attore, Emanuele Filiberto di Savoia, presidente Prince of Venice Foundation, Curtis M. Scaparrotti, già comandante generale della Nato. Un premio speciale alla memoria è stato assegnato allo scrittore Giorgio Faletti.
Nella cornice del Premio America la Fondazione Italia USA attribuirà anche tre medaglie della Camera dei Deputati ad altrettanti studenti di università americane: Djuna L. Carlton, Adriana M. DeNoble, Micah K. Hinnergardt.
La cerimonia di consegna dei premi sarà coordinata dalla giornalista Didi Leoni. Il premio consiste in una pregiata opera esclusiva del maestro orafo Gerardo Sacco. La partecipazione è libera e va confermata via email entro il 5 ottobre 2019.

 
La Fondazione Italia USA nasce per testimoniare l’amicizia tra gli italiani e il popolo americano ed intende svolgere un ruolo pubblico con carattere apartitico al di qua e al di là dell’Atlantico. L’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma ha partecipato ufficialmente all’atto costitutivo della Fondazione, rappresentata dal ministro consigliere per gli affari pubblici. Questa comunicazione ti viene inviata in quanto il tuo indirizzo è presente negli archivi della Fondazione. 
Copyright © 2019 Fondazione Italia USA, All rights reserved.
 
unsubscribe from this list    update subscription preferences 

 
]]>
FIDCA di Udine Premia Atti Solidaristici Thu, 19 Sep 2019 13:49:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598083.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/598083.html Ufficio Stampa LIDU FVG Ufficio Stampa LIDU FVG  Nella giornata del 14-15 settembre u.s. la Fidca di Udine ha collaborato alle celebrazioni del 17°Raduno e del 160° Anniversario della Fondazione dei Cacciatori delle Alpi.

Alla fine della Conferenza “Inno di Mameli” che si e’ svolta nella sala municipale di Cividale del Friuli-  a cura del Professor Franco Tamassia,Docente di Diritto Pubblico e Presidente del Centro Studi Internazionale “Giuseppe Garibaldi”,e dal Professore  Marco Chinaglia Presidente dell’Associazione  Amici di Garibaldi di Lendinara –Rovigo,con la diretta partecipazione del Sindaco di Cividale dottor Balloch,presenti rappresentanti di Associazioni d’Arma e la Presidente del Club per l’Unesco di Udine,dottoressa Renata Capria d’Aronco, il Presidente della Fidca di Udine Dottor Antonello Quattrocchi, a nome di tutta la Organizzazione, ha premiato con Attestazioni di merito per l’impegno svolto a favore di tutta la Comunita’ con azioni anche  ambiti di intervento sociale e culturale: Vincenzo Verdino per il Ricordo Storico, al giovanissimo Aran Cosentino per la tenacia e la difesa ambientale e naturalistica in localita’ che hanno visto importanti atti di combattimento ed Il Socio Fabio Gallimberti per le attivita’ solidaristiche sia nazionali che internazionali a favore delle Persone meno abbienti.Inoltre sono stati premiati con Medaglia Europea per l’impegno a favore della tutela storica e della pace i Soci: Luca Braida, Valter Bortolotti,Grazio De Felice,Francesco Vrizzi ed Antonello Quattrocchi.

Alla cerimonia hanno partecipato attivamente il Sindaco di Cividale Balloch,al quale la Fidca di Udine ha fatto omaggio del Gagliardetto Ufficiale ed ha proceduto alla consegna delle Attestazioni.La Fidca,inoltre, alla conclusione cerimoniale ha sottolineato che la vigilanza e la tutela ambientale va di pari passo anche alla difesa dell’infanzia e contro la violenza alle donne,

quindi l’impegno di tutti a puntare verso una Societa’ migliore ed una attenzione alle nuove generazioni  per questo durante la cerimonia ha partecipato Adelaide figlia giovanissima come testimone ideale.

]]>
UNA PEDALATA PER LA PREVENZIONE! Thu, 19 Sep 2019 08:55:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/597968.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/597968.html Chiesa di Scientology della città di Pordenone Chiesa di Scientology della città di Pordenone @page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120% }

Pordenone. Domenica 15 settembre i volontari dell’associazione Dico NO alla droga della zona di Pordenone hanno partecipato alla 47 edizione della manifestazione cicloturistica “Pordenone Pedala” con partenza da piazza Risorgimento, diretti verso San Giorgio della Rinchinvelda dove era stato organizzato un ristoro e per poi terminare con l’arrivo al parco Galvani.

@page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120% }

 

Il gruppo di Dico NO alla droga si è fatto notare per tutto il percorso grazie al numero di volontari con addosso le magliette della campagna, la propria simpatia e delle biciclette fornite di bolle di sapone e bandiere con il logo dell’associazione.

 

All’arrivo, dopo il doveroso rifocillamento a conclusione degli oltre 44 km passati in sella, i volontari hanno distribuito agli altri partecipanti gli opuscoli “La verita’ sulla droga”, che spiegano gli effetti negativi delle principali sostanze stupefacenti.

Sono state più di 500 persone raggiunte con questo materiale informativo e molte di esse si ricordavano con piacere della presenza dell’associazione anche negli anni precedenti.

Inoltre tante sono state quelle interessate al contenuto dell’opuscolo che hanno iniziato a leggerlo appena gli e’ stato consegnato o hanno chiesto materiale o informazioni aggiuntive.

 

Dopo questa avventura, i volontari di Dico NO alla droga sono già impegnati nell’organizzazione del prossimo evento presso l’ex convento di San Francesco a Pordenone, ovvero una conferenza tenuta da Oreste Depaoli, presidente nazionale della campagna, che porterà la sua testimonianza delle conferenze tenute ad oltre 100.000 studenti e presenterà ai partecipanti i materiali informativi gratuiti che l’associazione mette a disposizione per portare avanti la sua missione di prevenzione.


Dico NO alla droga è un’associazione non a scopo di lucro che fornisce informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinchè le persone possano prendere decisioni consapevoli e vivere libere dalla droga.

 

L’associazione si ispira alle opere del filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard e tra i maggiori sostenitori di essa c’è la Chiesa di Scientology che da oltre 30 anni dà vita a manifestazioni volte a sensibilizzare i giovani sugli effetti dannosi della droga.

 

Per ulteriori informazioni: 3296013736 Chiara - FB: Dico No Alla Droga Pordenone

 

]]>