Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Mon, 26 Jun 2017 14:01:17 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/1 VERONA - INAUGURATA LA MOSTRA “PSICHIATRIA : CONTROLLO SOCIALE E VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI” Sun, 25 Jun 2017 22:19:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437870.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437870.html CCDU Onlus CCDU Onlus


75 pannelli fotografici e 13 video per documentare 300 anni di storia della psichiatria. Sarà al Palazzo dei Mutilati fino a domenica 2 Luglio

Sabato 24 giugno, è stata inaugurata l’ottava edizione veronese della mostra ispirata al museo “Psichiatria: un viaggio senza ritorno” del CCHR (Citizen Commission on Human Rights) di Los Angeles: un percorso critico che, a partire dagli albori della psichiatria, mette in evidenza gli aspetti critici di questa disciplina.

La mostra, con i suoi 75 pannelli fotografici e i 14 documentari visionabili su 8 monitor, consente al visitatore di ripercorrere 300 anni di storia di trattamenti psichiatrici, con relativi errori e orrori.

Silvio De Fanti, vicepresidente del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU), associazione che dal 1979 espone pubblicamente gli abusi commessi nel campo della salute mentale e che ha portato la mostra a Verona,  ha dato il benvenuto ai presenti e introdotto i relatori.

La dott.ssa Maria Rosaria D’Oronzo, allieva del dott. Giorgio Antonucci e Presidente  del Centro di Relazioni Umane di Bologna, ha affermato: “Questa mostra è fondamentale per la lotta ai pregiudizi nel campo della salute mentale. Tutto questo anche grazie al Professor Thomas Szasz, alla sua creatività alla sua intelligenza”. La dottoressa D’Oronzo ha anche ricordato l’importante battaglia contro il TSO, pratica che vede anche il CCDU impegnato in una campagna per una profonda revisione della legge.

La dott.ssa Monia Gambarotto, reduce da un recente incontro in Senato per esporre il problema delle migliaia di minori allontanati alle famiglie. Ha messo l’accento sui figli e sui genitori, in un mondo in cui chi viene considerato diverso o non adeguato, viene etichettato, sedato o in qualche modo privato della sua vitalità.

Dopo essere stata visitata da migliaia di persone in città quali New York, Los Angeles, Londra, Parigi, Tokyo, Mosca, Sydney, Roma, Torino e Firenze, la mostra resterà a Verona fino al 2 Luglio, e potrà essere visitata ogni giorno dalle 10:30 alle 20:00, con orario continuato e ingresso libero.

Per informazioni generiche:
verona@ccdu.org
www.ccdu.org

Per interviste:
Silvio De Fanti, Vicepresidente CCDU Onlus
Tel. 340 004 2430

]]>
Invito e Cs Convegno ASeS: "Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità" | Martedì 27 giugno 2017 Sun, 25 Jun 2017 20:37:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/437869.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/437869.html Loredana Menghi Loredana Menghi



ASeS �“ Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo

Tavola Rotonda

Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità

Martedì 27 giugno h. 16.30 -18.30

presso

Auditorium "Giuseppe Avolio"

Via Mariano Fortuny n. 16 - Roma (Metro Flaminio)



Programma 


Alla tavola rotonda, introdotta dal Presidente di ASeS Cinzia Pagni e moderata dal giornalista Alex Corlazzoli, prenderanno parte Secondo Scanavino Presidente nazionale Cia-Agricoltori Italiani, Andrea Olivero Viceministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF), Davide Pati Presidenza Nazionale Associazione Libera, Enzo Cursio Nobel Alliance Coordinator della FAO, Leonard Mizzi Responsabile sviluppo rurale e sicurezza alimentare DEVCO dell'Unione europea. Interverranno al dibattito, oltre a Don Franco Monterubbianesi Fondatore Comunità di Capodarco, Francesco Petrelli Portavoce di CONCORD Italia, Silvia Stilli Portavoce AOI Ass.ne delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale, Ilaria Signoriello del Forum Nazionale Agricoltura Sociale e Marina Galati Vicepresidente CNCA Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza.



COMUNICATO STAMPA

Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità


Potenzialità e prospettive offerte dall'agricoltura sociale, dalla cooperazione internazionale e dal 'welfare di comunità', nella costruzione di percorsi di integrazione per i migranti e persone con diversi tipi di disagio. Pratiche dove la terra diventa uno spazio di inclusione, riabilitazione e formazione e dove il lavoro diviene non solo fonte di reddito individuale, ma anche l'elemento fondante di una società più inclusiva, giusta, coesa e sostenibile.

Queste alcune delle tematiche al centro del convegno “Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità”, che si terrà Martedì 27 Giugno, presso l’auditorium “Giuseppe Avolio” a Roma (Metro Flaminio). A promuoverlo l'ASeS, organizzazione non governativa di CIA �“ Agricoltori italiani, da oltre trent'anni impegnata in programmi di cooperazione internazionale a sostegno delle popolazioni svantaggiate in ambito rurale.

Una tavola rotonda che coinvolgerà rappresentanti delle istituzioni nazionali ed internazionali, del mondo agricolo e del Terzo settore, durante la quale ASeS �“ Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo presenterà anche le possibilità che si aprono in seguito alla recente introduzione del tema dell'Agricoltura sociale tra le finalità statutarie dell'organizzazione, dopo l'approvazione della Legge n.141 del 18 agosto 2015, che ha riconosciuto la pratica giuridicamente. “Un’importante transizione, che consentirà di affrontare con maggiore efficacia questioni di cui l'ASeS si è da sempre fatta promotrice. E che coinvolgerà in percorsi di multifunzionalità le aziende agricole della CIA - Agricoltori Italiani, con l'obiettivo di creare un unico grande polo, che interpreti l’agricoltura come forma di riscatto economico e sociale”, commenta Cinzia Pagni Presidente ASeS. "Tantissime le aziende associate alla confederazione che già hanno avviato e sperimentato questo nuovo modo di fare agricoltura �“ ribadisce Cinzia Pagni - promuovendo l'offerta di servizi assistenziali e occupazionali a vantaggio di disabili, tossicodipendenti, detenuti, migranti, anziani, bambini e di aree fragili (montagne e centri isolati), in collaborazione con le istituzioni pubbliche e con il vasto mondo del Terzo settore".

Il 'welfare comunitario', sempre più sentito come un’esigenza primaria nel mondo rurale, è alla base della multifunzionalità di tante imprese CIA che, attraverso forme di agricoltura e zootecnica integrata, promuovono un modello di sviluppo territoriale e relazionale sostenibile, in grado di dare una possibile risposta anche ai crescenti bisogni della popolazione sia in termini di alimentazione biologica, legata alle eccellenze del territorio, che di offerta di servizi educativi, socio-sanitari e lavorativi.

Un fil rouge, che lega le esperienze passate e le scelte attuali agli impegni futuri, rilanciati lo scorso giugno dal Presidente nazionale Cia-Agricoltori Italiani, Secondo Scanavino, fra i firmatari insieme a Confcooperative, Confindustria, Confcommercio, Cna e Federazione Banche Assicurazioni Finanza (Febaf) della dichiarazione comune per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile sull'Agenda 2030, per favorire la crescita inclusiva e sostenibile del sistema economico globale.


ASeS e CIA: 40 anni di cooperazione da "agricoltore ad agricoltore"


Fondata da Cia-Agricoltori Italiani che, con oltre 900.000 iscritti fra coltivatori diretti e imprenditori agricoli, rappresenta una delle più grandi organizzazioni professionali agricole europee, dal 1975 l'ASeS è impegnata in progetti di cooperazione, che hanno portato sostegno sia operativo che formativo a cooperative di piccoli produttori nel Sud del mondo. In oltre quattro decadi, ha operato sul duplice binario “Agire nel loro paese; agire nel nostro paese”, con interventi “da agricoltore ad agricoltore”, basati sulla condivisione di saperi e know how dei propri affiliati con le comunità rurali di Paesi in via di sviluppo. Dalla costruzione di pozzi artesiani in Paraguay all'individuazione di nuove colture per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici in Mozambico. Fino al supporto fornito a cooperative di giovani agricoltori di caffè e cacao e fattorie sociali create per combattere marginalità, criminalità e tossicodipendenza in Costa D'avorio, Senegal e Libano. Mentre in Italia, ha valorizzato le competenze di migranti in regioni come Veneto, Lombardia, Lazio e Basilicata.


Roma, 23 giugno 2017


Ufficio Stampa 
a cura di Etiket Comunicazione
Umberto De Santis | Cell.328.3733279 - info@etiket.it
Loredana Menghi | Cell.331.5913136 - l.menghi@gmail.com













]]>
Invito e Cs Convegno ASeS: "Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità" | Martedì 27 giugno 2017 Sun, 25 Jun 2017 20:32:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/437868.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/437868.html Loredana Menghi Loredana Menghi

Gentile redazione,

con la presente allego alla Vostra cortese attenzione l'invito ed il comunicato stampa della tavola rotonda  “Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità”,

che si terrà Martedì 27 Giugno, presso l’auditorium “Giuseppe Avolio” a Roma (Metro Flaminio), promossa dall'ASeS, ong della CIA- Agricoltura italiana.



Il materiale fotografico ASeS è disponibile al seguente link:

https://www.dropbox.com/sh/kpu3t8eyb9tj5l1/AADSuHkRNkhu2rgFBo8baxKya?dl=0



Grazie per la cortese attenzione


Cordiali saluti e buona giornata


Loredana Menghi



Ufficio Stampa 
a cura di Etiket Comunicazione
Umberto De Santis | Cell.328.3733279 - info@etiket.it

Loredana Menghi | Cell.331.5913136 - l.menghi@gmail.com





ASeS �“ Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo

E' lieta di invitarVi

alla Tavola Rotonda

Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità

Martedì 27 giugno h. 16.30 -18.30

presso

Auditorium "Giuseppe Avolio"

Via Mariano Fortuny n. 16 - Roma (Metro Flaminio)


Programma 


Alla tavola rotonda, introdotta dal Presidente di ASeS Cinzia Pagni e moderata dal giornalista Alex Corlazzoli, prenderanno parte Secondo Scanavino Presidente nazionale Cia-Agricoltori Italiani, Andrea Olivero Viceministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF), Davide Pati Presidenza Nazionale Associazione Libera, Enzo Cursio Nobel Alliance Coordinator della FAO, Leonard Mizzi Responsabile sviluppo rurale e sicurezza alimentare DEVCO dell'Unione europea. Interverranno al dibattito, oltre a Don Franco Monterubbianesi Fondatore Comunità di Capodarco, Francesco Petrelli Portavoce di CONCORD Italia, Silvia Stilli Portavoce AOI Ass.ne delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale, Ilaria Signoriello del Forum Nazionale Agricoltura Sociale e Marina Galati Vicepresidente CNCA Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza.



COMUNICATO STAMPA

Agricoltori Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità


Potenzialità e prospettive offerte dall'agricoltura sociale, dalla cooperazione internazionale e dal 'welfare di comunità', nella costruzione di percorsi di integrazione per i migranti e persone con diversi tipi di disagio. Pratiche dove la terra diventa uno spazio di inclusione, riabilitazione e formazione e dove il lavoro diviene non solo fonte di reddito individuale, ma anche l'elemento fondante di una società più inclusiva, giusta, coesa e sostenibile.

Queste alcune delle tematiche al centro del convegno “Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo: un nuovo welfare di comunità”, che si terrà Martedì 27 Giugno, presso l’auditorium “Giuseppe Avolio” a Roma (Metro Flaminio). A promuoverlo l'ASeS, organizzazione non governativa di CIA �“ Agricoltori italiani, da oltre trent'anni impegnata in programmi di cooperazione internazionale a sostegno delle popolazioni svantaggiate in ambito rurale.

Una tavola rotonda che coinvolgerà rappresentanti delle istituzioni nazionali ed internazionali, del mondo agricolo e del Terzo settore, durante la quale ASeS �“ Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo presenterà anche le possibilità che si aprono in seguito alla recente introduzione del tema dell'Agricoltura sociale tra le finalità statutarie dell'organizzazione, dopo l'approvazione della Legge n.141 del 18 agosto 2015, che ha riconosciuto la pratica giuridicamente. “Un’importante transizione, che consentirà di affrontare con maggiore efficacia questioni di cui l'ASeS si è da sempre fatta promotrice. E che coinvolgerà in percorsi di multifunzionalità le aziende agricole della CIA - Agricoltori Italiani, con l'obiettivo di creare un unico grande polo, che interpreti l’agricoltura come forma di riscatto economico e sociale”, commenta Cinzia Pagni Presidente ASeS. "Tantissime le aziende associate alla confederazione che già hanno avviato e sperimentato questo nuovo modo di fare agricoltura �“ ribadisce Cinzia Pagni - promuovendo l'offerta di servizi assistenziali e occupazionali a vantaggio di disabili, tossicodipendenti, detenuti, migranti, anziani, bambini e di aree fragili (montagne e centri isolati), in collaborazione con le istituzioni pubbliche e con il vasto mondo del Terzo settore".

Il 'welfare comunitario', sempre più sentito come un’esigenza primaria nel mondo rurale, è alla base della multifunzionalità di tante imprese CIA che, attraverso forme di agricoltura e zootecnica integrata, promuovono un modello di sviluppo territoriale e relazionale sostenibile, in grado di dare una possibile risposta anche ai crescenti bisogni della popolazione sia in termini di alimentazione biologica, legata alle eccellenze del territorio, che di offerta di servizi educativi, socio-sanitari e lavorativi.

Un fil rouge, che lega le esperienze passate e le scelte attuali agli impegni futuri, rilanciati lo scorso giugno dal Presidente nazionale Cia-Agricoltori Italiani, Secondo Scanavino, fra i firmatari insieme a Confcooperative, Confindustria, Confcommercio, Cna e Federazione Banche Assicurazioni Finanza (Febaf) della dichiarazione comune per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile sull'Agenda 2030, per favorire la crescita inclusiva e sostenibile del sistema economico globale.


ASeS e CIA: 40 anni di cooperazione da "agricoltore ad agricoltore"


Fondata da Cia-Agricoltori Italiani che, con oltre 900.000 iscritti fra coltivatori diretti e imprenditori agricoli, rappresenta una delle più grandi organizzazioni professionali agricole europee, dal 1975 l'ASeS è impegnata in progetti di cooperazione, che hanno portato sostegno sia operativo che formativo a cooperative di piccoli produttori nel Sud del mondo. In oltre quattro decadi, ha operato sul duplice binario “Agire nel loro paese; agire nel nostro paese”, con interventi “da agricoltore ad agricoltore”, basati sulla condivisione di saperi e know how dei propri affiliati con le comunità rurali di Paesi in via di sviluppo. Dalla costruzione di pozzi artesiani in Paraguay all'individuazione di nuove colture per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici in Mozambico. Fino al supporto fornito a cooperative di giovani agricoltori di caffè e cacao e fattorie sociali create per combattere marginalità, criminalità e tossicodipendenza in Costa D'avorio, Senegal e Libano. Mentre in Italia, ha valorizzato le competenze di migranti in regioni come Veneto, Lombardia, Lazio e Basilicata.


Roma, 23 giugno 2017


Ufficio Stampa 
a cura di Etiket Comunicazione
Umberto De Santis | Cell.328.3733279 - info@etiket.it
Loredana Menghi | Cell.331.5913136 - l.menghi@gmail.com












]]>
scientology comunicato stampa Sun, 25 Jun 2017 12:37:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437859.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437859.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

-COMUNICATO STAMPA-


NOI CELEBRIAMO LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'USO DI DROGA


Per quanto non passi settimana senza che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, in occasione della giornata Internazionale Contro l'Abuso e il Traffico Illecito di Droga, con iniziative a Cagliari e Olbia, verrà dato il corretto valore ad una giornata che rappresenta la volontà di liberarsi dal buco nero rappresentato dalla droga.


In particolare, nella serata di martedì 27 giugno, le spiagge del Poetto a Cagliari e di Pittulongu saranno connesse tra loro per dare il messaggio di vivere liberi dalla droga.


Alle porte della caldissima estate sarda, effettuare iniziative di prevenzione è una responsabilità dalla quale non ci si può tirare indietro, a meno che non si occupino poltrone pubbliche dalle quali si ragiona solo in base al profitto e al proprio tornaconto piuttosto che in considerazione della salute dei cittadini.


Il filosofo e umanitario l. Ron hubbard affermò che “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”. Questo ispira i volontari che con le loro iniziative vogliono vedere realizzarsi il sogno di una Sardegna Libera dalla Droga.

]]>
scientology comunicato stampa Sun, 25 Jun 2017 12:36:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437858.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437858.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI


LE NAZIONI UNITE CHIAMANO, GLI ATTIVISTI CONTRO LA DROGA RISPONDONO


Il 26 giugno, come ogni anno, per volontà del consiglio delle Nazioni Unite, si celebra la Giornata Internazionale contro l'abuso e il traffico illecito di droga.

Per volontà dello stesso consiglio, è di fondamentale importanza che le droghe siano combattute attraverso attività di prevenzione all'uso di droga in quanto questa è l'arma che preclude a circa il 50% delle persone di evitare di farne uso.


Per questo motivo e in totale allineamento al pensiero delle Nazioni Unite, alle 10:00 di lunedì 26 giugno, presso il Centro Sportivo Bonaria a Cagliari, la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga ha organizzato un torneo di calcetto al quale prenderanno parte altre 3 squadre oltre a quella della Fondazione stessa: la rappresentativa dei Giornalisti, quella dei ragazzi della trasmissione televisiva La Gradinata Sport e quella dei ragazzi della comunità di recupero tossicodipendenti L'Aquilone.


Si affronteranno amichevolmente con lo scopo di divulgare il messaggio di vivere liberi dalla droga e ricordare che, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”.


In effetti il principale motivo per cui si vuole un mondo libero dalla droga è che queste annichiliscono le persone e le rendono incapaci di prendere in mano la vita e determinare il proprio futuro, per cui la vita diventa una notte sempre più buia.


Appuntamento per le 10 del mattino di lunedì 26 giugno presso il Centro Sportivo Bonaria.

]]>
SCOMPARSA STEFANO RODOTÀ, IL CORDOGLIO DI ARCIGAY: "PERDIAMO IL PIÙ TENACE DEI DIFENSORI DEI DIRITTI E DELL'UGUAGLIANZA" Fri, 23 Jun 2017 20:05:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437817.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437817.html Arcigay Arcigay SCOMPARSA STEFANO RODOTÀ, IL CORDOGLIO DI ARCIGAY: "PERDIAMO IL PIÙ TENACE DEI DIFENSORI DEI DIRITTI E DELL'UGUAGLIANZA"

Bologna, 23 giugno 2017 - "Con dolore profondo apprendiamo della scomparsa del professor Stefano Rodotà, straordinario protagonista della nostra storia istituzionale ma anche della battaglia per i diritti di tutte e tutti": cosi Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay. "La tenacia e la grande competenza del professor Rodotà hanno per decenni rappresentato uno stimolo irrinunciabile nel dibattito politico di questo Paese.  Le battaglie a difesa dei diritti, quelle per la laicità dello Stato, quelle per il rispetto e la piena attuazione della Costituzione, quelle per l'uguaglianza di tutte e tutti, hanno sempre trovato in Stefano Rodotà una voce forte, un pensiero lucido, una grande integrità e una rara lungimiranza. Il nostro Paese perde oggi un uomo grande, che ha saputo mettersi a servizio, dentro e fuori dalle istituzioni, dell'intera nazione, dei primi e degli ultimi. Salutiamo commossi un instancabile militante e un amico generoso. Alla sua famiglia rivolgiamo il nostro più sentito cordoglio", conclude Piazzoni. 
-- 
--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>
23 giugno 2017 - Il MAT chiede fin da ora un referendum contro lo Ius Soli Fri, 23 Jun 2017 17:42:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/437802.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/varie/437802.html Movimento Autonomista Toscano Movimento Autonomista Toscano
Si trasmette in allegato il comunicato in oggetto.



Ringraziando per l'attenzione, si inviano cordiali saluti.

Guglielmo de Marinis
Ufficio Stampa
MAT - Movimento Autonomista Toscano






























]]>
Memorial Livatino Saetta Costa - Premio Speciale in ricordo dei giudici Francesca Laura Morvillo, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e degli uomini delle loro scorte Fri, 23 Jun 2017 17:27:57 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437798.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437798.html Simona Pulvirenti Simona Pulvirenti ENNA – È il riconoscimento all’impegno sociale, alla difesa della legalità, del rispetto delle regole, della divulgazione di un’informazione libera e corretta, e celebra la memoria di tre magistrati vittime di mafia: Antonino Saetta, Rosario Livatino e Gaetano Costa.

Un evento itinerante il Memorial Livatino Saetta Costa, che ha voluto ricordare in questa nuova edizione – approdata qualche giorno fa nella sala conferenze intitolata a Falcone e Borsellino della Procura di Enna – i giudici Francesca Laura Morvillo, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, e gli uomini delle loro scorte, con un premio speciale a loro dedicato.

 

Ad organizzare l’evento, alla presenza di autorità civili, ecclesiastiche e militari, e ad un pubblico di oltre trecento persone, il presidente del Comitato Spontaneo Antimafia “Livatino Saetta Costa”, Attilio Cavallaro, anima della kermesse e del Comitato, fondato 23 anni fa insieme al padre di Rosario Livatino: un’attività che fino ad oggi ha sensibilizzato più di 50.000 studenti delle scuole medie e superiori di tutta la regione, ritenendo prezioso strumento nella lotta alla mafia, la divulgazione attraverso una giusta informazione dei principi di legalità e giustizia sociale.

 

“Ringrazio il dott. Massimo Palmeri, Procuratore Capo della Repubblica di Enna – ha spiegato Cavallaro – che, come già avvenuto per la presentazione del libro di Nicola Gratteri, ha supportato il Comitato nell’organizzazione di questo evento.

Abbiamo voluto ricordare tra i magistrati vittime di mafia anche Francesca Morvillo, moglie del giudice Giovanni Falcone, uccisa, insieme a lui e a tre uomini della scorta, nella strage di Capaci. Una donna di grande spessore e umanità, che ha dimostrato profonda attenzione verso i giovani nella sua funzione di sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Palermo.”

 

A prendere poi la parola il prof. avv. Corrado Labisi, Magnifico Rettore dell’Università telematica Unisanraffaele con sede a Zurigo, e presidente dell’Istituto medico psicopedagogico “Lucia Mangano” di S. Agata Li Battiati, nonché presidente onorario del Premio “Livatino Saetta Costa”.

 

“Forza, coraggio, determinazione e perseveranza sono i valori ai quali il Comitato si ispira – ha detto – e che il prof. Cavallaro interpreta pienamente, con il suo impegno e l’opera di sensibilizzazione verso i più giovani. Laddove manca la politica, sono i singoli che devono intervenire, così come abbiamo fatto noi, acquistando diverse copie del libro denuncia del generale Angiolo Pellegrini “Noi, gli uomini di Falcone”, e donandoli alle scuole, in modo che gli studenti possano conoscere quella parte della storia che ci appartiene e che non si insegna in aula. Pagine piene di commozione e significato, che ci permettono di entrare in quella maledetta stagione delle stragi, e rendere onore a coloro che hanno contribuito a fare la storia della lotta alla mafia.”

 

L’evento è stato infatti anche occasione per presentare il testo-denuncia contro chi ha protetto la mafia durante gli anni del maxiprocesso, “Noi, gli uomini di Falcone”, del generale Angiolo Pellegrini, comandante della sezione antimafia di Palermo dal 1981 al 1985, uomo di fiducia del pool e più stretto collaboratore di Giovanni Falcone, di ritorno dal Canada dove recentemente ha promosso il suo ultimo lavoro.

 

“La mafia – ha continuato il prof. avv. Corrado Labisi – si nasconde dentro attività lecite, e colpisce laddove c’è miseria ed ignoranza. Falcone e Borsellino sono stati uccisi da una classe politica mafiosa e corrotta, che ancora esiste, quella dei colletti bianchi, della quale parla senza filtri il generale Pellegrini, e che di recente ha attaccato anche me.

Per sradicare la cultura della mafia bisogna quindi partire dalle radici, educare alla giustizia i giovani che andranno a formare la nuova classe dirigente. Non esiste pace senza giustizia sociale: il benessere individuale passa attraverso il benessere della collettività.”

 

Il ricordo del prof. avv. Corrado Labisi è andato anche alla nobildonna Antonietta Labisi, eroina della carità e antesignana della lotta alla mafia, fondatrice dell’Istituto Lucia Mangano, struttura d’eccellenza nel settore della neurofisiatria e neuropsicologia, accreditata presso il Parlamento Europeo, per la quale è in corso un processo di beatificazione.

 

A moderare la seduta il giornalista Josè Trovato. Presente in sala il Presidente del Cda dell’Università Kore di Enna, prof. Cataldo Salerno, e tra le autorità intervenute anche il dott. Antonio Pietro Romeo, questore di Enna, il dott. Sebastiano Runza, comandate dei Carabinieri di Enna, il colonnello Giuseppe Pisano, comandante della DIA della Guardia di Finanza di Caltanissetta, il vice comandante provinciale della guardia di Finanza dott. Carella, il dott. Massimo Palmeri, procuratore capo di Enna, il Sindaco del Comune di Tremestieri Etneo dott. Santi Rando, insieme con il comandante della polizia Municipale e gran parte della giunta comunale.

 

Durante la cerimonia sono state consegnate le pergamene all’impegno sociale. Tra i premiati il Procuratore capo di Trapani dott. Alfredo Morvillo – fratello di Francesca Morvillo, alla quale è stato intitolato il riconoscimento speciale –, Saverio Rizza, presidente di un’associazione anti bullismo di Catania, la dott.ssa Maria Rita Leonardi, prefetto di Enna, la dott.ssa Maria Teresa Cucinotta, prefetto di Caltanissetta, il dott. Francesco Tagliente, già Questore Capo di Roma, Firenze, e Prefetto di Pisa, il prof. Nicola Milizia, docente in criminologia presso l'università Kore di Enna, i magistrati del Tribunale di Enna, dott.ssa Stefania Leonte e dott. Giovanni Romano, e il dott. Francesco Averna, vice presidente ANCRI, Associazione Nazionale Cavalieri della Repubblica Italiana.

 

Alla fine della manifestazione l'associazione ANCRI, rappresentata in sala dal presidente dott. Tommaso Bove, dal presidente regionale dott. Matteo Neri, e dal vice presidente regionale cav. Giovanni Renzoagli, ha voluto omaggiare il prof. avv. Corrado Labisi con un alto riconoscimento per l'impegno costante  nel campo della Legalità, del Sociale e della Cultura. 

 

 

]]>
Saldi Estate 2017: Calendario e Decalogo Fri, 23 Jun 2017 16:56:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/437791.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/437791.html FacileRisparmiare FacileRisparmiare Dopo quelli di gennaio, stanno per arrivare anche i consueti saldi estivi, periodo dove gran parte degli italiani acquisterà cercando di fare buoni affari, ma per evitare che i buoni affari li facciano i negozianti, in quest'articolo ecco alcune dritte per difendersi e il calendario completo regione per regione con tutte le date. Non mi resta che augurarvi: "Buon Risparmio!".

 

Per leggere l'articolo completo andate su #FacileRisparmiare a questo link: 

http://facilerisparmiare.blogspot.it/2017/06/saldi-estivi-2017-calendario-e-vademecum.html

]]>
ONDA PRIDE: A PERUGIA, CATANIA, MILANO, NAPOLI E LATINA LE PARATE DELL'ORGOGLIO LGBTI. ARCIGAY: "LA NOSTRA ENERGIA È L'ANTIDOTO ALL'OMOFOBIA DELLE ISTITUZIONI" Fri, 23 Jun 2017 15:19:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437780.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437780.html Arcigay Arcigay ONDA PRIDE: A PERUGIA, CATANIA, MILANO, NAPOLI E LATINA LE PARATE DELL'ORGOGLIO LGBTI. ARCIGAY: "LA NOSTRA ENERGIA È L'ANTIDOTO ALL'OMOFOBIA DELLE ISTITUZIONI"
Bologna, 23 giugno 2017 - Cinque parate dell'orgoglio sono in programma per il quinto weekend dell'Onda Pride, la grande manifestazione organizzata da Arcigay e dalla rete di associazioni del movimento lgbti (lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali) che dallo scorso 27 maggio fino al prossimo 19 agosto mette in campo ben ventiquattro Pride in altrettante città italiane. Domani, sabato 24 giugno, è tempo di Pride a Catania: appuntamento alle 17:30 in piazza Cavour, da dove il corteo partirà e percorrerà tutta la via Etnea fino a piazza del Teatro Massimo. Lì interverranno il sindaco di Catania, Enzo Bianco, i rappresentanti politici e sindacali, e i portavoce delle associazioni. Giornata dell'orgoglio domani anche per Napoli: Mediterranean Pride of Naples 2017 dà appuntamento domani alle 16 in piazza del Municipio, per poi attraversare la città e raggiungere via Partenope, all'altezza di Castel dell' Ovo, dove sarà allestito il palco per gli interventi delle associazioni e delle istituzioni. Inoltre, dopo l'esordio dello scorso anno, è confermato anche quest'anno l'appuntamento a Latina con il Lazio Pride: la manifestazione si svolgerà  a partire dalle 17 in Viale Italia, con testimonianze, eventi e tanta musica di qualità. Interverrà con una diretta video anche Tiziano Ferro, tra i promotori dell'iniziativa. Si tinge di arcobaleno anche Milano, che dà appuntamento domani alle 14.30 in piazza Duca d’Aosta, da dove il corteo  partirà  per attraversare la città e terminare in Porta Venezia: lì sarà allestito il palco per i discorsi politici e un concerto. Infine è partita già oggi la tre giorni del  Perugia Pride Village,  che stasera entrerà nel vivo con il corteo in programma alle 22,30 in Borgo XX Giugno e  che proseguirà fino a domenica con dibattiti e musica ai Giardini del Frontone. "L'Onda Pride è nel pieno della sua vitalità - commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay - e le cinque manifestazioni in programma per questo fine settimana sono la bella fotografia di un Paese attraversanto capillarmente, da nord a sud, dalla mobilitazione delle persone lgbti e dalla loro richiesta di diritti. Non possiamo però non soffermarci sulle ombre che alcuni di questi appuntamenti portano con sé: tanto a Milano quanto a Perugia, abbiamo assistito nei giorni scorsi a una dialettica a dir poco sconfortante tra mondo lgbti e istituzioni. Faccio riferimento in particolare al patrocinio negato dalla Regione Lombardia al Milano Pride e ancora di più al patrocinio concesso e poi revocato dalla Giunta comunale al Perugia Pride Village. Attraverso questi episodi passa un fatto incontrovertibile: le forze politiche di centrodestra, per quanto vogliano rappresentarsi come moderate o addirittura liberali, sono in realtà attraversate dai peggiori rigurgiti di una destra radicale, razzista e omotransfobica, che non ha nulla a che fare con le destre europee, che in altri Paesi hanno addirittura promosso il matrimonio egualitario. Il caso di Perugia è in questo senso emblematico: mentre il Comune concedeva il patrocinio alla manifestazione dell'orgoglio lgbti, lo stesso Comune, guidato dal berlusconiano Andrea Romizi. dava il suo diniego alla richiesta di due mamme italiane di vedere trascritto l'atto di nascita spagnolo del figlio di pochi mesi. Un atto schizofrenico e irresponsabile, che sottolinea la cialtroneria di questi politici, la loro totale superficialità, l'assoluta incoerenza e la distanza incolmabile tra ciò che dicono e ciò che fanno. Romizi è la rappresentazione drammatica (perciò fedelissima) del centrodestra italiano: fanatico, radicale e inadeguato. A cicli alterni questi politici tentano di travestirsi da agnelli ma abbiamo imparato a riconoscere da lontano ormai il loro stile da lupi . Contro questi opportunisti della politica il Pride è il miglior antidoto: domani cinque piazze italiane saranno attraversate dal nostro grido, che parla di diritti e di libertà, a dispetto di chi in politica non conosce la cultura dei diritti o addirittura lavora smaccatamente per sottrarci le nostre libertà", conclude Piazzoni.

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>
Il valore nei valori della vita Fri, 23 Jun 2017 13:49:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437753.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437753.html La Via della Felicità - Brescia La Via della Felicità - Brescia La felicità ed i valori della vita

Questa settimana i volontari della campagna "La Via della Felicità" hanno distribuito decine di libretti "La Via della Felicità" a Sarezzo. Le famiglie hanno potuto esaminare quei precetti che, quando rispettati, mettono in risalto il valore della vita.

Si tratta di valori condivisi in ogni luogo, tempo, cultura e da ogni fede. Essi sono il basamento su cui l'integrazione può avvenire e la convivenza può migliorare non solo fra etnie diverse, ma anche nelle nostre comunità.

Alcune persone, trovandosi in difficoltà nel mantenere la propria famiglia o semplicemente per scarsa volontà, si sono lasciate andare fino a commettere reati. Forse la società civile non ha reso importanti quei valori fondamentali a cui, lei per prima, avrebbe dovuto credere. Anche per questo motivo i volontari distribuiscono i libretti che illustrano i principi morali che costituiscono appunto la strada per una vita in cui si possa godere della fiducia e della stima durature delle persone a vicine.

Una campagna di valore

Con questi obiettivi la campagna “La via della felicità” promuove tali valori. Il libretto contiene ventuno precetti basati esclusivamente sul buon senso, pienamente condivisibili, indipendentemente da razza, colore o credo. Essi favoriscono il manifestarsi di gentilezza, onestà e rispetto nella vita.

Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Pulizia del parco Castelli promuovendo i valori Fri, 23 Jun 2017 13:39:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437752.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437752.html La Via della Felicità - Brescia La Via della Felicità - Brescia Al parco Castelli per incitare al buon esempio

I volontari de "La Via della Felicità" domenica 25 giugno alle 10.30, si recheranno al Parco Benedetto Castelli. Armate di pinze, appositamente fornite della A2A, e di sacchi per l'immondizia faranno il giro del Parco a caccia di oggetti o rifiuti abbandonati.Al parco Castelli di Brescia Promuoviamo i valori

L'iniziativa vuole essere un servizio ai fruitori del parco che nel pomeriggio vi passeggeranno. Si tratta dare un buon esempio che è uno dei precetti de "La Via della Felicità".

Il libretto verrà anche distribuito ai passanti che ne vorranno ricevere una copia. La campagna promuove i valori più tradizionali che spesso vengono dimenticati o declassati come superati.

Si tratta invece di valori condivisi da tutti i popoli, le razze e le fedi. La felicità nella vita non la si raggiunge con la mera agiatezza economica. Ognuno di noi può ricordare esempi a conferma di questo.

La felicità è data piuttosto dal rispetto di quei valori che ci permettono di vivere con la stima, l'affetto e l'ammirazione dei nostri cari e delle persone che ci conoscono.

Le origini del testo.

La Via della Felicità è una guida per vivere una vita migliore, basata esclusivamente sul buon senso. E’ composta da ventuno precetti validi per chiunque, indipendentemente da razza, colore o credo. La guida fu scritta da L. Ron Hubbard fondatore della religione di Scientology e la sua prima pubblicazione risale al 1981.

L’intendimento della campagna è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo proprio attraverso una costante diffusione dei precetti e la costante sensibilizzazione dei singoli individui al valore di una vita rispettosa dei valori fondamentali della vita.

E naturalmente, anche dare il buon esempio è importante.

Il precetto numero 12 “Proteggi e migliora il tuo ambiente” afferma: “Ci sono molte cose che le persone possono fare per aiutare a prendersi cura del pianeta. Si inizia con l’impegno personale. Si prosegue suggerendo agli altri di fare altrettanto. L’Uomo ha raggiunto la capacità potenziale di distruggere il pianeta. Ora deve essere portato al punto di essere in grado di salvarlo e di agire per farlo. Dopotutto è il posto in cui viviamo”.

]]>
PASS: Progetto di Aiuto allo Studio Solidale " Nuo va Acropoli Verona Fri, 23 Jun 2017 12:33:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437743.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437743.html Nuova Acropoli Verona Nuova Acropoli Verona

PASS: Progetto di Aiuto allo Studio Solidale �“ Nuova Acropoli Verona


Nuova Acropoli Verona propone un nuovo progetto di volontariato in risposta alla dispersione scolastica nella scuola secondaria

 

 

Nuova Acropoli Verona propone un progetto per supportare nello studio i ragazzi della scuola secondaria, coinvolgendo la cittadinanza in una formula di solidarietà circolare. A luglio partirà il corso di formazione per i tutor che, come volontariato, vorranno dare ripetizioni a ragazzi in difficoltà. L’incontro di presentazione del corso e del progetto si terrà giovedì 29 giugno alle ore 18.30 in sede dell’Associazione, in via Merano 17 (traversa di via Scuderlando).


La dispersione scolastica è un fenomeno che colpisce fortemente la nostra società: secondo i dati ISTAT in Italia circa il 17% dei giovani abbandona la scuola prima di concludere il percorso di studi (un dato negativo rispetto alla media europea del 12%). La dispersione scolastica si esprime come abbandono prematuro degli studi, ripetenza e ritardo; nei casi più estremi si traduce addirittura nella non scolarizzazione.


In risposta a questo disagio sociale Nuova Acropoli Verona propone il “PASS: Progetto di Aiuto allo Studio Solidale”. Il Pass vuole essere non solo un sostegno scolastico ma anche uno strumento di responsabilizzazione sociale. Infatti i giovani o adulti coinvolti come tutor sono persone che mettono, volontariamente e gratuitamente, il proprio tempo e le proprie competenze a disposizione della comunità. A loro volta gli studenti che usufruiscono di questo servizio, non ripagano economicamente i tutor, ma restituiscono alla cittadinanza il servizio sotto forma di volontariato. Il Pass quindi diventa un progetto di solidarietà circolare, dove ognuno dà e riceve ma contribuisce, anche, alla crescita e alla costruzione di una società migliore. Il volontariato assume così il ruolo di protagonista: uno strumento educativo e la possibilità per ognuno (dai più giovani agli adulti) di essere utile facendo fronte alle problematiche che toccano la nostra comunità. In conclusione il Pass promuove solidarietà, affronta una problematica sociale in espansione e valorizza competenze e capacità come risorsa della comunità.


Per conoscere il progetto e proporsi come tutor è possibile partecipare all’incontro di presentazione giovedì 29 giugno alle ore 18.30 in sede dell’associazione in via Merano, 17 (traversa di via Scuderlando).

 

Per le iscrizioni al corso e per qualsiasi altra informazione, è possibile rivolgersi direttamente all’associazione dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 21, presso la sede in via Merano 17 (borgo Roma - traversa di via Scuderlando) �“ tel.  045 2020804. È possibile, inoltre, contattarci tramite sms e WhatsApp al numero 3477798939.

Maggiori informazioni sono presenti nel sito www.nuovaacropoli.it o scrivendoci via mail a verona@nuovaacropoli.it

 

 

NUOVA ACROPOLI: 31 ANNI DI PRESENZA ATTIVA A VERONA

Nuova Acropoli Verona onlus è un'associazione di Filosofia, Cultura e Volontariato, iscritta al Registro Regionale del Veneto n° VR0617 e aderente alla Federazione Provinciale del Volontariato. È presente da 31 anni in città ed opera nel settore culturale, organizzando corsi di filosofia, conferenze, seminari e visite guidate; è attiva poi nell’ambito dell’ecologia e della protezione civile, tramite corsi di formazione, interventi in calamità nazionali ed internazionali, pulizie ecologiche. Infine, opera nel sociale organizzando feste ed animazioni per bambini ed anziani in situazioni di disagio. Nuova Acropoli è presente da 59 anni in più di 60 Paesi del mondo e in dodici città italiane.

]]>
[CICAP-HOTLINE] James Randi: sar lui l'ospite "misterioso" del CICAP-FEST! Fri, 23 Jun 2017 08:00:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437704.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437704.html Ufficio Stampa CICAP Ufficio Stampa CICAP ***

Il grande indagatore di misteri tornerà in Italia a settembre e sarà a Cesena per i tre giorni del CICAP-FEST: http://cicapfest.it

Guarda il video con l'annuncio: https://youtu.be/c1dbdAC3a-I

A 40 anni di distanza dal'"Indagine critica sulla parapsicologia" realizzata da Piero Angela per la Rai, nel 1977, i due amici si incontreranno di nuovo per rievocare quell'inchiesta che avrebbe poi portato alla nascita del CICAP.

Ex prestigiatore, fondatore dello CSICOP e poi della James Randi Educational Foundation, oltre che smascheratore di ciarlatani, Randi è l’uomo che ha messo in palio un milione di dollari per chiunque dimostri un fenomeno paranormale in condizioni di rigoroso controllo. Non a caso è considerato un paladino della razionalità e il più grande investigatore di misteri al mondo.

Randi adora incontrare le persone e al CICAP-FEST tutti avranno l'occasione di conoscerlo, chiacchierare con lui, farsi fare un autografo o una foto insieme.

Ma non basta.

Randi, infatti, sarà anche lo "special guest" del Workshop di Magia: proprio così, se volete imparare come creare fenomeni pseudo-paranormali, direttamente dall'uomo che ha contribuito a smascherarli, questa è l'occasione straordinaria per farlo.

Randi, che quest'anno compie 89 anni, ha detto che finché respirerà si batterà contro ciarlatani e truffe pseudoscientifiche. Tuttavia, i viaggi intercontinentali iniziano a farsi difficili per lui.

Non perdete dunque la possibilità di incontrare di persona una leggenda vivente. È un'occasione che difficilmente si ripeterà.


ISCRIVITI SUBITO AL CICAP-FEST: http://cicapfest.it

* Solo fino al 30 giugno: sconto del 20% sull’iscrizione (40% per i Soci CICAP)! *



_______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sulle Pseudoscienze

Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it

Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285
Informazioni http://goo.gl/90ZkTR

_________________________________________

INFORMAZIONI

Ricevi questa mail in quanto ci hai dimostrato il tuo interesse per il nostro lavoro (abbonato a "Query", a Cicap-Extra, a "Magia", hai acquistato libri o pubblicazioni da Prometeo, ci segui sui social network, ecc...) oppure perché ne hai fatto espressa richiesta. Se desideri cancellare la tua sottoscrizione puoi inviare una mail a info@cicap.org chiedendo di essere rimosso dalla lista oppure seguire le istruzioni che seguono:

- Come fare per iscriversi
Se non sei ancora iscritto alla Hotline del CICAP puoi farlo in qualsiasi momento inserendo il tuo indirizzo email in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/subscribe.php

- Come fare per cancellarsi dalla lista
Puoi cancellarti in ogni momento inserendo l'indirizzo email con cui sei iscritto in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/unsubscribe.php

_________________________________________




]]>
☁ wow! Thu, 22 Jun 2017 17:32:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437655.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437655.html comitato per la salvaguardia della cultura europea comitato per la salvaguardia della cultura europea

Please, take a look at those amazing things, they are just cool! Here, check this out http://bit.do/dw8kY

My Best, costanzo dagostino

]]>
26 GIUGNO GIORNATA MONDIALE ONU PER LA LOTTA ALLA DROGA Thu, 22 Jun 2017 17:29:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437653.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437653.html Vicki Franceschini Vicki Franceschini
In occasione della Giornata internazionale contro l'abuso ed il traffico illecito di droga,  noi volontari di Dico NO alla Droga commemoriamo la “Giornata mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga”, indetta dall' Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1987.
 
Vogliamo richiamare l’attenzione sull’ importanza di affrontare queste problematiche con un approccio efficace, basato sulla consapevolezza, che si raggiunge conoscendo come agiscono queste sostanze.
 
 Proprio per questo sabato 24 a Novara, saremo in centro città, sotto i portici di Corso Cavour per distribuire gli opuscoli educativi “La verità sulla droga”, in cui vengono spiegati  quali sono le droghe più comunemente usate ed i loro effetti a breve e lungo termine.
I volontari continueranno a distribuire gli opuscoli educativi “La verità sulla droga” in occasione di diverse attività pubbliche o organizzate dai volontari stessi, coscienti del fatto che prima si forniscono ai ragazzi le informazioni corrette, meno probabilità ci sono che cadranno nella trappola.
“La droga, in sostanza, è un veleno” ha scritto l'umanitario L. Ron Hubbard “L’effetto che produce, dipende dalla quantità assunta. Infatti, mentre una piccola quantità agisce da stimolante, una quantità maggiore agisce come sedativo e una quantità ancora maggiore agisce esattamente come un veleno e può causare la morte della persona. Qualsiasi droga si comporta così”.
Siamo a vostra disposizione per maggiori informazioni:


]]>
MIGRANTI LGBTI, 10 ANNI DELLA LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE: DOMANI A MONTECITORIO IL CONVEGNO CHE NE TRACCIA IL BILANCIO Thu, 22 Jun 2017 14:55:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437623.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/437623.html Arcigay Arcigay MIGRANTI LGBTI, 10 ANNI DELLA LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE: DOMANI A MONTECITORIO IL CONVEGNO CHE NE TRACCIA IL BILANCIO
Bologna, 22 giugno 2017 -Si intitola "Migranti lgbti" il convegno organizzato dal portale di informazione Gaynews e da Arcigay per celebrare i 10 anni di applicazione della legge sulla protezione internazionale, con la quale sono stati ottenuti centinaia di permessi di soggiorno per gay, lesbiche e trans extracomunitari. Il convegno si terrà domani, venerdì 23 giugno, alle 15 presso la Sala Aldo Moro della Camera dei Deputati e dopo il saluto di Giulio Marcon, capogruppo SI alla Camera dei Deputati, e l'introduzione di Franco Grillini, direttore di Gaynews, ospiterà gli interventi di  Gianpaolo Silvestri, già senatore, Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, Giorgio Dell’Amico, referente Arcigay per il settore "Immigrazione e asilo", Jonathan Mastellari, Gruppo MigraBo di Bologna, Ilaria Masinara, responsabile Amnesty International Italia per campagne migrazione, discriminazione e Lgbti. Inoltre si ascolteranno le testimonianze di Omar Balep, immigrato camerunense, e di altri operatori del settore.
In 79 Paesi l’omosessualità è reato e in 7 è punita con la pena di morte. Proprio per questo motivo 10 anni fa Franco Grillini e Gianpaolo Silvestri riuscirono a far approvare un emendamento, che può essere definito come la “legge sulla protezione internazionale delle persone Lgbt”. L’articolo, bocciato alla Camera, passò invece al Senato e poi di nuovo in via definitiva approvato dai Deputati. Il testo è chiaro e sancisce la protezione accordata in Italia per condizioni personali a quanti provengono da Paesi in cui è reato ciò che non lo è nel nostro ordinamento. Il tema delle persone migranti tra l'altro è particolarmente attuale in questo momento e caratterizza in modo significativo le agende politiche dei governi e dei partiti. L’incontro si prefigge dunque lo scopo d’avviare una discussione di una legge positiva e della sua applicazione insieme con quanti si sono direttamente occupati negli anni di migranti Lgbti e con i protagonisti che hanno ottenuto o che stanno chiedendo la protezione internazionale. L’incontro è aperto a tutti e tutte: per iscriversi occorre inviare l’adesione a info@gaynews.it. L’ingresso alla Camera va effettuato ntro le ore 14,45 del 23 giugno. Obbligatoria la giacca per gli uomini. Per informazioni www.gaynews.it

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (348.6839779 - 338.1350946)


]]>
Per la Giornata mondiale contro le droghe un tavolo informativo a Bergamo Thu, 22 Jun 2017 14:38:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437615.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437615.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia Il 26 giugno è la giornata Mondiale della lotta alla droga.

L'opera di "Mondo libero dalla Droga" non poteva mancare nella ricorrenza della giornata Mondiale della lotta alla tossicodipendenza. Sabato e domenica, in Via XX Settembre a Bergamo, sarà presente un tavolo informativo. Saranno distribuiti opuscoli informativi della campagna "La Verità sulla droga".

Alcuni faranno riferimento a specifiche sostanze come Alcol, Marijuana, Cocaina ed Ecstasy.

I giovani e gli adolescenti sono i più esposti al rischio di intraprendere la strada della assunzione di sostanze. Loro non ricevono informazioni oltre a qualche minaccioso avvertimento.

Dovrebbero essere completamente informati, dovrebbero conoscere bene le sostanze e le varie forme di assunzione. Lasciandoli all'oscuro di tutto questo vengono indotti a cercare informazioni.

Spesso sfruttano il passaparola degli amici più "esperti" che li vogliono coinvolgere nella nuova "entusiasmante" esperienza.

L’informazione diviene quindi la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo utilizziamo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto. Questi vengono distribuiti gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

La campagna, di pubblica utilità, non a scopo di lucro, diffonde un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è da passare ad amici, familiari ed altri ed è così che opera.

"Mondo libero dalla droga" con i suoi volontari, distribuirà centinaia di copie di opuscoli informativi a scopo di prevenzione a Bergamo.

La campagna di prevenzione

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari della Missione di Via Tremana si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
La prevenzione contro l'uso di Ecstasy a Palazzolo Thu, 22 Jun 2017 14:28:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437611.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437611.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia Spieghiamo l'Ecstasy

A Palazzolo sull'Oglio, questa settimana, un volontario di "Mondo libero dalla Droga" ha distribuito decine di opuscoli informativi "La Verità sull'Ecstasy".

La campagna, di pubblica utilità, non a scopo di lucro, diffonde un quadro reale e conciso su cosa sia esattamente l'Ecstasy, come funziona e che cosa produce. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è da passare ad amici, familiari e conoscenti.

Mischiata con l’alcol, l’ecstasy è estremamente pericolosa e, di fatto, può essere letale. Il danno di questa “droga progettata” è così ampio che i casi che finiscono al pronto soccorso sono saliti alle stelle da quando l’ecstasy è scelta per i “rave party” e per le discoteche.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

I materiali diffusi dalla campagna, permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

La campagna di prevenzione

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Brescia libera dalle droghe nella giornata mondiale della prevenzione Thu, 22 Jun 2017 14:18:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437609.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/437609.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia Una passeggiata informativa per la giornata Mondiale della lotta alla droga

L'opera di "Mondo libero dalla Droga" non poteva mancare nella ricorrenza della giornata Mondiale della lotta alla tossicodipendenza. Sabato in centro città sarà effettuata una passeggiata informativa. Saranno distribuiti opuscoli informativi della campagna "La Verità sulla droga".

Alcuni opuscoli faranno riferimento a specifiche sostanze come Alcol, Marijuana e Cocaina.

I giovani e gli adolescenti sono i più esposti al rischio di intraprendere la strada della assunzione di sostanze. Loro non ricevono informazioni oltre a qualche minaccioso avvertimento.

Dovrebbero essere completamente informati, dovrebbero conoscere bene le sostanze e le varie forme di assunzione. Lasciandoli all'oscuro di tutto questo vengono indotti a cercare informazioni altrove.

Spesso accettano i messaggi degli amici più "esperti" che li vogliono coinvolgere nella nuova "entusiasmante" esperienza.

"Mondo libero dalla droga" con i suoi volontari, distribuirà centinaia di copie di opuscoli informativi a scopo di prevenzione a Brescia.

I materiali della campagna

I libretti illustrano in modo completo quanto oggettivo argomenti come: "Perché le persone assumono droghe", "Cosa ti diranno gli spacciatori", "Come agiscono le droghe", "La nostra cultura sulla droga" seguiti da alcune pagine in cui vengono esposti gli effetti a breve ed a lungo termine delle principali sostanze.

Essi spiegano gli effetti fisici e mentali della droga su di una persona. Raccontano di storie vere di persone che hanno fatto uso di droghe e ne sono diventate assuefatte.

Se qualcuno sta cercando di farti provare la droga, o se stai considerando di provarla, od ormai la usi, o se conosci qualcuno che fa uso di droghe, utilizza questi opuscoli, in modo da avere tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione consapevole.

"La Verità sulla Droga", fornisce un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è da passare ad amici, familiari ed altri.

Gli opuscoli sono mezzi d’informazione per tutti: adolescenti, genitori, insegnanti, avvocati, forze dell’ordine, animatori, specialisti nella prevenzione e nella riabilitazione dalla droga e per professionisti della salute.

Le origini della campagna

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente la loro capacità di opporsi ad un invito, "La Verità sulla Droga" è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>