Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Società civile Tue, 17 Jul 2018 15:54:55 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/1 AIUTIAMO I GIOVANI, FACILI PREDE DEGLI SPACCIATORI Mon, 16 Jul 2018 21:27:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486315.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486315.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

E' risaputo che i ragazzi sono la preda preferita dagli spacciatori: prima gli danno una dose da provare, gratis, poi gli danno qualcosa da vendere e poi droga sempre più pesante affinché possano inserirsi nel mondo della droga facendone uso a piene mani ed avendo lo spaccio come soluzione per continuare a farlo.

 

Sanno bene tutto questo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che continuano incessantemente le attività di prevenzione da mesi e mesi, sicuri che solo creando consapevolezza si possa determinare una società futura in cui la droga sia messa ai margini. Questa sicurezza spingerà i volontari di Olbia ad effettuare una distribuzione di materiale informativo anche nella mattinata di mercoledì 18 luglio.

 

Invogliati e ispirati da quanto affermò il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard che disse “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, i volontari proseguiranno ancora, nei prossimi giorni e settimane, con iniziative di questo tipo, sicuri che la libertà dalla droga non sia solo un sogno.

Info: www.it.drugfreeworld.org

]]>
PROIBIZIONISMO E PREVENZIONE NON SONO SINONIMI. Mon, 16 Jul 2018 10:49:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486249.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486249.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

Durante le iniziative di prevenzione alle droghe dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology capita di incontrare persone che, pur non dichiarandosi favorevoli al loro consumo, dicono di essere antiproibizionisti, quasi che informare sulle conseguenze causate dall'uso di droga sia come promuovere il proibizionismo. Probabilmente c'è una malcomprensione di base nella definizione di antiproibizionismo, in questo caso inteso come la possibilità di poter fare qualsiasi cosa a prescindere dalle conseguenze che quella azione possa causare: "se vuole drogarsi che lo faccia, sono affari suoi" – il ragionamento

Mai nella campagna di prevenzione dei volontari della Fondazione si fa riferimento al proibizionismo, al contrario la corretta informazione mette il lettore dei materiali nelle condizioni di decidere liberamente e con cognizione di causa se farne uso o meno. L'informazione corretta, il senso di responsabilità e il rispetto di sè stessi sarà la chiave per la salvezza di quei ragazzi, non l'idea di una falsa libertà che li porterà alla rovina.

" La droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale" scriveva il filosofo L. Ron Hubbard; per portare il messaggio di vivere liberi dalla droga, i volontari sono costantemente impegnati nei quartieri di Cagliari e nella serata di lunedì 16 luglio continueranno la prevenzione portando "la verità sulla droga" nei palazzi di Is Mirrionis e San Michele.

Info: www.it.drugfreeworld.org

]]>
Comunicato Stampa: ARRESTATI OLTRE MEZZO MIGLIAIO DI FEDELI DELLA CHIESA DI DIO ONNIPOTENTE Mon, 16 Jul 2018 09:40:14 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486251.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486251.html F.O.B. F.O.B. Trasmettiamo il seguente comunicato stampa, con preghiera di pubblicazione. 

Grazie per la cortese attenzione, 

Freedom of Belief - Roma







14 luglio 2018 - In Cina la libertà religiosa, se così si può chiamare, è concessa solo ad alcune “Chiese di Stato” approvate dal governo totalitario del Partito Comunista Cinese. Tutte le altre comunità religiose non sono ammesse.

Dal 1995 il governo ha stilato una lista, periodicamente aggiornata, di cosiddetti 
Xie Jiao (letteralmente “insegnamenti eterodossi”) che sono considerati fuorilegge.
L’articolo 300 del Codice Penale cinese prevede il carcere da 3 a 7 anni “o più” per la sola appartenenza attiva ad un movimento religioso che appare nella lista degli Xie Jiao.
Il governo ha anche istituito una polizia speciale per estirpare questi movimenti.

Purtroppo la persecuzione di stato non si limita a togliere la libertà e sempre più spesso si parla torture e di uccisioni in carcere, come nel caso di He Chengrong, dirigente della Chiesa di Dio Onnipotente arrestata, torturata e uccisa in carcere, poi cremata contro il volere della famiglia per occultare le prove degli abusi.
È la legge stessa che lo prevede, la persecuzione è codificata nell’ordinamento: se appartieni ad un gruppo religioso non approvato dallo stato finirai in carcere.
E negli ultimi mesi il governo cinese ha dato un giro di vite ed è passato agli arresti di massa.

Il 26-28 giugno, nella Provincia di Liaoning, un’operazione di polizia su vasta scala denominata “Operazione Tuono” ha condotto all’arresto di un enorme numero di membri di questo nuovo movimento religioso Cristiano. In soli tre giorni, più di 500 fedeli della Chiesa di Dio Onnipotente sono stati arrestati in tutta la provincia, costringendo migliaia di persone a fuggire dalle loro case.

Il numero di arresti continua a crescere. Il 26 giugno, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza di Liaoning ha radunato tutte le forze di polizia dando il via agli arresti, con appostamenti e l’utilizzo di informazioni raccolte in precedenza tramite monitoraggio e sorveglianza dei membri della Chiesa.
In alcuni casi, per procedere agli arresti, sono entrati nelle case fingendosi idraulici o corrieri.

Quasi 300 persone sono state arrestate a Dalian e Panjin, 47 a Dandong, 39 a Chaoyang, 36 a Benxi, 23 a Jinzhou, 19 a Shenyang, 14 a Fuxin, 9 a Fushun, 8 a Huludao, 5 a Yingkou, 2 a Tieling, e una in Anshan. Le loro case sono state perquisite e la polizia ha sequestrato e portato via una grande quantità di libri sulla religione e sulla Chiesa, come pure oggetti personali.
Una fonte del governo del CPP (Chinese Communist Party – Partito Comunista Cinese) ha rivelato che questa operazione speciale era stata classificata come top secret.

Per prevenire eventuali fughe di notizie prima degli arresti, il governo ha mantenuto segrete le informazioni sull’obiettivo dell’operazione agli agenti di polizia e li ha inviati intenzionalmente in altre aree durante l'operazione. Agli agenti è stato chiesto di firmare un accordo di riservatezza.
Le autorità hanno fornito l'elenco dei nomi soggetti a mandato di cattura solo il 26 giugno, dieci minuti antecedenti all'inizio dell'operazione.

Gli agenti di polizia hanno anche ricevuto un avviso tramite la chat WeChat, piattaforma social cinese, nella quale si chiedeva loro di lavorare giorno e notte per portare a termine tutti gli arresti.
Sulla base delle informazioni provenienti da fonti che desiderano rimanere anonime, già a febbraio e marzo, il governo Comunista Cinese aveva emesso un certo numero di informative riservate che ordinavano la messa in atto di punizioni e arresti globali nei confronti dei fedeli dalla Chiesa di Dio Onnipotente.
Hanno persino ingaggiato forze a livello nazionale, ordinando alla polizia di diverse regioni, uffici deputati, uffici per gli affari civici e comitati di quartiere, di rintracciare membri della Chiesa, mobilitando addirittura comitati dei villaggi, pensionati, addetti alle pulizie e amministratori di condomini affinché partecipassero all'operazione.

Il governo Comunista Cinese aveva attuato un piano per schedare tutti i membri della Chiesa di Dio Onnipotente, i cui casi sono stati documentati e sono ben noti, come pure tutti i familiari di chi era fuggito all'estero e aveva presentato domanda di asilo in altri paesi, al fine di arrestarli tutti con un solo blitz il 26 giugno.
La Chiesa di Dio Onnipotente sta subendo le persecuzioni più dure e più severe di tutte le chiese presenti sul territorio cinese.

La costituzione e la rapida crescita di questa Chiesa sono state una costante fonte di timore per il governo Comunista Cinese e in più occasioni i vertici del governo cinese hanno emanato ordini segreti di sradicare la Chiesa di Dio Onnipotente. La Chiesa denuncia che nel periodo dal 2011 al 2013 sono stati arrestati ben 380.000 dei suoi membri.
Un'altra lunga ondata di arresti è seguita nel 2014.
A partire dal gennaio del 2018, il governo della Repubblica Popolare Cinese ha ancora una volta lanciato un'operazione nazionale prendendo direttamente di mira la Chiesa di Dio Onnipotente.
A maggio, i membri della Chiesa nella provincia di Jiangsu e nella città di Chongqing hanno subito contemporaneamente arresti e repressioni su vasta scala: almeno 120 persone sono state arrestate.

Fonte: https://bitterwinter.org/half-a-thousand-members-of-the-church-of-almighty-god-arrested/

]]>
I VOLONTARI DI QUARTU NON SI PIEGANO. Mon, 16 Jul 2018 09:39:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486236.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486236.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

 

Il caldo africano consiglierebbe chiunque ad andare al mare o a stare in casa al fresco, con i condizionatori accesi al massimo. Non è così per i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology di Quartu Sant'Elena che non intendono rinunciare a portare ancora aiuto alla popolazione informandoli sulla verità sulla droga.

Una massima degli esperti di marketing e di pubblicità dice che il messaggio va ripetuto finchè nel comune pensare passa l'idea che quel prodotto è quello giusto che andrà per la maggiore. I volontari non hanno nessun prodotto da vendere, ma "solo" un futuro da assicurare alle nuove generazioni che sarà possibile solo se sceglieranno di vivere liberi dalla droga. Questo l'unico messaggio da ripetere costantemente e l'unico modo è quello di informare, informare e ancora informare, finchè il messaggio non verrà recepito dai più.

" Le droghe sono l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale" scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, partendo da questo condivisibile presupposto i volontari di Quartu Sant'Elena nella mattinata di martedì 17 luglio distribuiranno altre centinaia di opuscoli nelle strade e negozi della città.

Info: www.it.drugfreeworld.org

 

]]>
ANCORA PREVENZIONE NELLE STRADE DI NUORO Sun, 15 Jul 2018 19:35:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486200.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486200.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

Si continua a parlare di prevenzione alla droga nelle strade e nei negozi di Nuoro. Nella serata di martedì 17 luglio i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology distribuiranno altre centinaia di libretti informativi "la verità sulla droga" e porteranno le corrette informazioni ad altrettanti cittadini del capoluogo barbaricino.

Difficile per i volontari rimanere inoperosi sapendo che, come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard "le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere".

Oggi gli adolescenti tra i 13 e i 14 anni sono la fascia di giovani più a rischio, soprattutto a loro si stanno rivolgendo gli spacciatori, illudendoli che sballandosi ed estraniandosi dal mondo, i problemi svaniranno e saranno più liberi. La bugia del secolo se osserviamo la fine che fanno coloro che malauguratamente cadono nelle loro mani. Le emozioni che la vita riserva, belle o brutte che siano, meritano di essere vissute appieno e lo saranno solo se la droga resta fuori da essa.

Info: www.it.drugfreeworld.org

]]>
TENACIA E PERSISTENZA PER VINCERE SUGLI SPACCIATORI. Sat, 14 Jul 2018 13:52:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486160.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486160.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

 

 

Se vogliamo identificare delle qualità peculiari nelle persone che si dedicano al volontariato sociale, la tenacia e la persistenza generalmente sono quelle che più gli si addicono. Non è raro sentirsi chiedere: perchè lo fai? Oppure da parte di qualcuno che non farebbe mai qualcosa per "niente": ma che cosa ci guadagni?

I volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology a queste domande rispondono con un'altra domanda: ti piace la società in cui stai vivendo? Sei tranquillo per il fututo dei tuoi figli e nipoti? La risposta alla loro domanda se la danno da soli.

Ecco perchè i volontari non desistono, anzi intensificano il loro impegno per salvare le vite dei ragazzi sempe più in pericolo e nel mirino dei criminali spacciatori.

Creare una Sardegna libera dalla droga è la meta finale da raggiungere per i volontari, ma il lavoro da fare è ancora tantissimo, considerando che dall'altra parte criminalità è impegnata per raggiungere la meta opposta: creare una Sardegna schiava della droga. Se ai criminali sommiamo i legislatori "illumiinati" che vedono come soluzione al problema spaccio e criminalità ad esso collegata, la liberalizzazione delle droghe cosiddette "leggere", abbiamo chiaro la stima dello sforzo che bisogna mettere in campo per vincere la guerra e arrivare alla meta.

Naturale, quindi, che anche questa settimana le iniziative siano diffuse in tutto il territorio regionale. Spinti dalle parole del loro ispiratore, il filosofo L. Ron Hubbard che dichiarava come "le droghe siano le sostanze più dannose presenti nella nostra cultura attuale" che i volontari saranno presenti a Cagliari, Sassari, Nuoro, Olbia, Quartu sant'Elena, Decimoputzu e in Gallura, convinti che continuando a diffondere la corretta informazione della "la verità sulla droga", ogni giorno si avvicina sempre di più il sogno di vedere la Sardegna libera dalla droga.

Info: www.it.drugfreeworld.org

]]>
ONDA PRIDE, DOMANI CORTEI A OSTIA E NAPOLI. ARCIGAY: "UNIAMO LA NOSTRA MOBILITAZIONE ALLA LOTTA CONTRO LE MAFIE" Fri, 13 Jul 2018 15:13:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486138.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486138.html Arcigay Arcigay ONDA PRIDE, DOMANI CORTEI A OSTIA E NAPOLI. ARCIGAY: "UNIAMO LA NOSTRA MOBILITAZIONE ALLA LOTTA CONTRO LE MAFIE"
Bologna, 6 luglio 2018 -   Ottavo weekend per l'Onda Pride, la grande mobilitazione dell’orgoglio arcobaleno organizzata da Arcigay in rete con le altre associazioni del movimento lgbti.   Due gli appuntamenti messi in calendario per domani: conto alla rovescia esaurito per il Mediterranean Pride of Naples che dà appuntamento alle 16,30 in piazza Dante a Napoli. Domani sfilerà anche il corteo del Lazio Pride, che avrà luogo a Ostia e partirà alle 17 dalla stazione Lido Centro. Le due manifestazioni hanno siglato nei giorni scorsi un gemellaggio  fissando l'obbiettivo comune del sostegno alla lotta contro le mafie. Al Lazio Pride interverrà Federica Angeli, giornalista antimafia che oggi vive sotto scorta, mentre a Napoli il corteo avrà come testimonial  Maria Esposito, madre del giovane Vincenzo Ruggiero, barbaramente ucciso circa un anno fa. "L'Onda Pride con i suoi 28 appuntamenti - commenta Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay - assume sempre di più i connotati di una grande mobilitazione intersezionale, in grado di tenere assieme la battaglia per i diritti delle persone lgbti con tutte le altre lotte che riguardano i diritti violati, il contrasto alla violenza, l'autodeterminazione, la giustizia sociale, la piena uguaglianza. Con orgoglio quindi sfileremo nelle strade di Napoli e Ostia e invitiamo quante più persone a raggiungere queste città, per far sentire forte il sostegno a queste battaglie. Così costruiamo reti e connettiamo tessuti sociali, a dispetto di chi ci vorrebbe deboli e frammentati", conclude.   Info su www.ondapride.it.

--

Ufficio stampa Arcigay   - Vincenzo Branà  (338.1350946)


]]>
Iva ridotta sulle cure veterinarie: appello congiunto al Consiglio UE e al Ministro Tria Fri, 13 Jul 2018 14:35:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486134.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486134.html ANMVI ANMVI

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

 

#DownWithVatRates

APPELLO AL CONSIGLIO UE DELL’ECONOMIA

Aliquota IVA ridotta sulle prestazioni veterinarie

LUNEDI’ A BRUXELLES SI DISCUTE LA RIFORMA DELLE ALIQUOTE IVA

ANMVI, GAIA e Sophia Society: permettere agli Stati Membri di mettere le cure veterinarie fra i servizi ad aliquota agevolabile

Sensibilizzato il Ministro delle Finanze Giovanni TRIA

Testo integrale in calce al presente comunicato.

 

(Cremona 13 luglio 2018) - Si riaprono, in Europa, i giochi per la riduzione dell'IVA sulle prestazioni veterinarie:  la Commissione europea intende dare maggiore flessibilità agli Stati membri nel fissare le aliquote dell'imposta sul valore aggiunto (IVA).

Ne discute oggi il Consiglio Europeo, in vista del quale ANMVI ha firmato una lettera per chiedere la riduzione dell'aliquota IVA sulle prestazioni veterinarie.

La mobilitazione parte insieme a Sophia Society e Gaia.

Le nuove regole europee consentirebbero agli Stati Membri non solo una autonomia regolatoria sulle aliquote, ma anche la revisione delle categorie di servizi che possono beneficiare di una aliquota ridotta: oggi le prestazioni veterinarie non sono nella "positive list" europea delle categorie fiscalmente agevolabili.

La lettera congiunta è stata inoltrata al Ministro delle Finanze Giovanni Tria.

Superare il rimpallo fra l'Europa e l’Italia-   Alle iniziative dell'ANMVI sia Bruxelles che Roma hanno risposto con un rimpallo di competenze ogni volta che si è sollevata la questione dell’IVA sulle prestazioni veterinarie. Basti confrontare la risposta di Pierre Moscovici all'eurodeputato Angelo Ciocca  ( "le prestazioni veterinarie non figurano fra le categorie che possono beneficiare dell'aliquota ridotta") e il parere della 14°Commissione del Senato che nella scorsa legislatura aveva ritenuto "incompatibili" con la Direttiva IVA eventuali modifiche unilaterali dell'Italia sull'aliquota che grava sulle cure veterinarie.

Ufficio Stampa ANMVI - 0372/40.35.47

Il Testo inviato ai Ministri del Consiglio Europeo

Vi stiamo contattando per il seguente motivo. Nei Paesi Bassi, in Belgio, in Italia e in molti altri paesi europei, le prestazioni veterinarie sono soggette ad aliquote IVA elevate. I governi traggono profitto dai redditi fiscali a spese degli animali bisognosi di cure mediche. Una situazione ingiusta e inaccettabile, secondo la Sophia Society per la protezione degli animali (Sophia-Society),Global Action in the Interest of Animals (GAIA) e l'Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI). Apprezzeremmo molto che ai paesi europei fosse data la possibilità di abbassare le aliquote IVA sulle prestazioni veterinarie.

Gli animali da compagnia non possono essere considerati una necessità, mentre l'assistenza veterinaria lo è.

I proprietari di animali da compagnia hanno il dovere legale di prendersi cura dei loro animali, ma non sempre hanno i mezzi finanziari per farlo. Organizzazioni come le nostre ricevono regolarmente richieste di sostegno finanziario in favore di proprietari di animali domestici, perché non sono più in grado di pagare le spese sanitarie del loro pet o non riescono a portarlo dal veterinario quando è il momento. Ciò può comportare terribili sofferenze per l'animale. Oltre a questo un'assistenza veterinaria tempestiva è essenziale anche per un uso prudente degli antibiotici e per il controllo dell'antimicrobico-resistenza.

Quando le prestazioni veterinarie diventeranno più accessibili, più proprietari  saranno in grado di fornire le cure mediche necessarie ai loro animali. Ora che le aliquote IVA europee sono in corso di negoziazione, vi chiediamo di non inserire le cure veterinarie in una "negative list". Gli Stati membri europei potrebbero così decidere, individualmente, quale aliquota IVA applicare nel loro Paese alle prestazioni veterinarie fra gli scaglioni possibili. In questo modo, ciascun Paese sarebbe nelle condizioni di poter evitare la sofferenza degli animali rendendo i servizi veterinari più accessibili per i loro cittadini.

In molti Paesi europei, tra cui Italia, Belgio e Paesi Bassi, abbassare le aliquote IVA elevate per le cure veterinarie è oggetto di dibattito da molto  tempo, sia politico che sociale. Solo nei Paesi Bassi, oltre 37.000 persone hanno firmato una petizione in merito. In Italia, una petizione di ANMVI ha raggiunto più di 75.000 sottoscrittori.

Ci auguriamo che sarete disposti a prendere tutto questo in considerazione al prossimo Consiglio economico e finanziario del 13 luglio. Naturalmente siamo più che disposti a fornirvi maggiori informazioni se necessario. Se avete ulteriori richieste, non esitate a contattarci. Attendiamo la vostra risposta con interesse.

Steffie Van Horck (General DirectorSophia Society) Marco Melosi  (President ANMVI Board)   Ann de Greef, (General Director GAIA)

 

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani- 0372/40.35.47

 



iBOX DEM

]]>
cs - I campi estivi di Libera, insieme a Cia Fri, 13 Jul 2018 13:48:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486130.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486130.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi,

torna l'iniziativa dei campi estivi organizzati da Libera con il sostegno di Cia.

Dettagli in allegato. Grazie!
Genny Notarianni

 

Libera: i campi estivi, insieme a Cia

Iniziativa con il partenariato tra le due Organizzazioni

 

 

Anche per l’anno 2018 riparte l’attività dell’Associazione Libera con i campi estivi E!State Liberi!. Migliaia di giovani scelgono ogni estate di fare un'esperienza di impegno e di formazione sui terreni e beni confiscati alle mafie ed ora gestiti dalle cooperative sociali e dalle associazioni. L'esperienza dei campi, che gode del sostegno della Cia – Agricoltori Italiani, ha tre momenti di attività diversificate: le attività agricole o di risistemazione del bene, la formazione e l'incontro con il territorio per uno scambio interculturale. Più info su http://www.libera.it/schede-22-estateliberi

In provincia di Alessandria, l'iniziativa si svolgerà dal 4 agosto, per gruppi e singoli, a Cascina Saetta a Bosco Marengo. Le attività saranno coordinate dalla referente dell'attività Clara Galanti, che commenta: "Stiamo raccogliendo le iscrizioni con l'idea di coinvolgere i giovani tra i 18 e i 25 anni con attività varie che permettano di conoscere il territorio di Bosco Marengo. Ospitando i ragazzi nell'oratorio, lavoreremo insieme a loro in Cascina Saetta per la sua manutenzione e anche per il complesso monumentale di Santa Croce, rendendo i partecipanti consapevoli della sua importanza e storia. La formazione sui beni confiscati e la situazione italiana, oltre ad un momento dedicato alla storia partigiana, vedrà il compimento con visite guidate nei luoghi simbolo".

Sottolinea Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia: "Anche la Cia di Alessandria evidenzia l'importanza del ruolo dei giovani impegnati nei campi estivi di Libera, organizzati anche sul nostro territorio, in cascine recuperate dalla mafia".

 

 

mail-Logo Cia AGRICOLTORI ITALIANI 2018

 

Genny Notarianni

Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria

-------------------------------------------------------------------------

Confederazione Italiana Agricoltori

via Savonarola, 29 - 15121 Alessandria

Email:g.notarianni@cia.it

www.ciaal.it

Mobile: +39 345 45 28 770

Phone: +39 0131 196 13 39

Fax: +39 0131 41 361

-------------------------------------------------------------------------

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate.

La  diffusione, copia  o qualsiasi  altra  azione  derivante  dalla  conoscenza di   queste

informazioni sono  rigorosamente vietate.  Qualora  abbiate ricevuto questo documento

per errore siete cortesemente  pregati di darne  immediata  comunicazione  al mittente

e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

 

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information

intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody

else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message

and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.

 

http://comunicati.net/allegati/205658/cs31_libera_campiestivi.doc00000000000000000000000000000003@TI.DisclaimerRispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

 

]]>
Premio giornalistico “Finanza per il Sociale” ABI - FEDUF - FIABA | Giornalisti pratic anti e allievi scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti Fri, 13 Jul 2018 10:38:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486110.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/onlus/varie/486110.html FIABA ONLUS FIABA ONLUS IV edizione premio giornalistico "Finanza per il Sociale" ABI-FEDUF-FIABA

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Image

 

IV edizione premio giornalistico “Finanza per il Sociale”

 

 

Ultimi mesi per partecipare. L’iniziativa si rivolge ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo

 

Si avvicina il termine per partecipare alla quarta edizione del premio “Finanza per il sociale”, l’iniziativa per giovani studenti in giornalismo, promossa da ABI (Associazione Bancaria Italiana), FEDUF (Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio) e FIABA (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche). Il premio ha ricevuto il patrocinio dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti.

 

La partecipazione è gratuita. Possono concorrere i praticanti e gli allievi delle scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, autori di articoli in lingua italiana o di servizi radiotelevisivi sul tema in concorso. Possono concorrere anche elaborati firmati da più autori. Ogni concorrente, o gruppo di concorrenti, potrà partecipare con un solo articolo/servizio, pubblicato o trasmesso nel periodo compreso tra il 1° novembre 2017 e il 30 luglio 2018.

 

L’elaborato in concorso dovrà essere spedito entro il 31 agosto 2018 per e-mail, indicando come oggetto la dicitura “Premio Finanza per il Sociale IV Edizione” a ufficiostampa@fiaba.org o per posta all’indirizzo FIABA �“ Premio Giornalistico “Finanza per il Sociale”, Piazzale degli Archivi, n. 41, 00144 Roma. In caso di spedizione a mezzo posta farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 7 settembre 2018.

 

Per maggiori informazioni riguardanti le modalità di partecipazione è possibile consultare e/o scaricare il bando di concorso con relativo regolamento dal sito internet www.abi.it e www.fiaba.org o richiederle ai seguenti contatti: la Segreteria Organizzativa del Premio al numero 06 43400800, e-mail ufficiostampa@fiaba.org; l’ufficio Rapporti con la stampa dell’ABI e-mail salastampa@abi.it; l’Ufficio Stampa FEDUF e-mail stampa@feduf.it   

Facebook
 
Twitter
 
YouTube
 
Instagram
 
LinkedIn
 

Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
Ricevi questa email perché ti sei registrato sul nostro sito e hai dato il consenso a ricevere comunicazioni email da parte nostra.
FIABA Onlus, info@fiaba.org Piazzale degli archivi, 41, Roma, IT
www.fiaba.org 0643400800
]]>
Conoscere per deliberare, l'associazione Copernicani concorda con AGCOM Thu, 12 Jul 2018 18:26:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486045.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486045.html Copernicani Copernicani

Copernicani concorda con il Presidente Cardani, di AGCOM, nel segnalare il tema sulla tutela del pluralismo informativo sulle piattaforme digital.

 

Siamo nell'era della intermediazione algoritmica, delle filter bubbles e del confirmation bias, di cambridge analytica e della supposta interferenza di paesi sulle elezioni di altri paese.

 

Ma non si deve deliberare senza conoscere, quindi è importante che il parlamento non affronti questo tema di petto ma che faccia una indagine conoscitiva: conoscere per deliberare, perché il rischio di fare danni è dietro l'angolo.

 

Ivan Catalano

 

Presidente di Copernicani

]]>
A Odolo la verità sulla droga Thu, 12 Jul 2018 14:17:11 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486006.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486006.html Scientology Brescia Scientology Brescia La verità dei fatti puri e semplici

Alcuni volontari diffondono la semplice verità sulle droghe e non si stancano di fare prevenzione. Anche ad Odolo ogni settimana vengono posizionati un centinaio di libretti pressi alcuni esercizi commerciali che offrono la loro disponibilità a veicolare gli opuscoli versi giovani ed adulti.

Il libretto dà una informazione completa quanto oggettiva ed affronta argomenti come: "Perchè le persone assumono droghe", "Cosa ti diranno gli spacciatori", "Come agiscono le droghe", "La nostra cultura sulla droga" seguiti da alcune pagine in cui vengono esposti gli effetti a breve ed a lungo termine delle principali sostanze.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

L'iniziativa di prevenzione

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società. 

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Materiale di prevenzione dall'abuso di Alcol a Castiglione delle Stiviere. Thu, 12 Jul 2018 14:09:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486004.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486004.html Scientology Brescia Scientology Brescia Alcol, droga legale

Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo.

L’overdose di alcol causa effetti sedativi ancora più seri (incapacità di provare dolore, intossicazione in cui il corpo vomita il veleno e alla fine l’incoscienza o, peggio, coma o decesso da grave overdose tossica). Queste reazioni dipendono da quanto se ne consuma e quanto velocemente.

La prevenzione dalla droga, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", oggi è arrivata a Castiglione delle Stiviere dove 150 libretti "La verità sull'Alcol" sono stati posizionati nelle cassette postali delle abitazioni.

La più ampia campagna "La verità sulla Droga" è per i giovanissimi. Loro hanno bisogno di informazioni per evitare di cadere nella trappola e spesso per aiutare i loro amici a starne lontani. Questo è il motivo per cui molti volontari ogni settimana distribuiscono centinaia di opuscoli informativi per la provincia.

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

Informiamo in continuazione

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
LEGGI COSA NON DICONO DELLA DROGA Thu, 12 Jul 2018 13:58:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486002.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486002.html Alessandro Alessandro I volontari da piu’ di un mese, stanno continuando a rifornire di opuscoli i commercianti che hanno aderito alla campagna del " Dico no alla droga". I negozi che li supportano hanno un’espositore che contiene gli opuscoli. Ogni settimana, grazie a questa iniziativa 50 persone circa vengono informate sugli effetti a breve e lungo termine delle droghe, anche se i volontari puntano a raggiungere almeno le 500 persone a settimana. C’e’ da dire che in quasi sei mesi di lavoro, nel comune di Verona sono stati distribuiti circa 2000 opuscoli. L’intento è quello di continuare con il lavoro di prevenzione, in quanto permette di informare correttamente i giovani sulle cause dell’utilizzo delle droghe. E’ infatti riscontrato che una persona che ha una conoscenza sul soggetto diventa piu’ inattaccabile e sicuramente meno propenso a “provare” la droga. Il problema della droga, anche se ignorato, e’ pur sempre un problema e continua a rovinare famiglie, mettendo a dura prova i familiari che cercano di tirare fuori dal tunnel il proprio figlio. I volontari continuano con il loro lavoro di prevenzione portando avanti il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology che sta supportando la campagna.

]]>
ELIMINARE LA DROGA Thu, 12 Jul 2018 13:57:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486001.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486001.html Alessandro Alessandro Attualmente le droghe fanno molto presa sui giovani che, non informati sugli effetti negativi di queste ultime, le prendono incuranti dei pericoli. Infatti una cosa comune a tutte le droghe e che effettivamente è quella che causa più problemi è la dipendenza che essa crea. Le droghe hanno la capacità di disinibire la persona che la usa, rendendola più capace e più attiva. Ovviamente il rovescio della medaglia è di gran lunga più pesante.
Il gurppo di Verona “Dico no alla droga” ha promosso fino a poco tempo fa un opuscolo chiave per la lotta alla prevenzione. L’opuscolo si intitola “La verità sulle droghe”.
Le droghe menzionate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: :<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.” Un sentito riconosciemnto alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
A Manerba le famiglie vengono informate sulle droghe Thu, 12 Jul 2018 13:56:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486000.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/486000.html Scientology Brescia Scientology Brescia L'alcol usato al posto di una sana creatività.

Troppo spesso i ragazzi si rivolgono ad alcol e droghe al solo scopo di avere una serata da sballo. Incapaci di creare semplicemente una atmosfera divertente in compagnia, rimediano con le sostanze da sballo che danneggiano la salute e creano dipendenza.

Prima di questo però, i ragazzi si pongono delle domande sulle droghe e cercano le risposte, da qualsiasi fonte arrivino. Diffondendo queste risposte, diffondiamo una conoscenza del soggetto droga, completa e non allarmistica che metterà in grado i giovani di confrontarsi con le proposte che inevitabilmente arriveranno a loro.

Con questo obiettivo, a Manerba questa settimana abbiamo distribuito 200 libretti informativi "La verità sulla droga" e "La verità sull'alcol".

La diffusione di opuscoli informativi è l'azione di "Mondo libero dalla droga". La distribuzione è eseguita con continuità.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La forma della campagna

Fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa. La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare. E' importante contribuire alla prevenzione sui giovani. Loro per primi, cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
SOLUZIONE ALLA PROBLEMATICA DROGA Thu, 12 Jul 2018 13:55:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485999.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485999.html Alessandro Alessandro L'incaricato incaricato del gruppo “Dico no alla droga” di Ferrara, ogni settimana assieme ai suoi volontari distribuisce circa 100 opuscoli “La verità sulle droghe”. Lui ritiene che una corretta informazione soprattutto sui giovani possa dare ottimi risultati. E’ pur vero che la conoscenza e’ la migliore arma in ogni situazione. L’opuscolo contiene delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. L'uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere". Un sentito ringraziamento alla Chiesa di Scientology di Verona per la sensibilità sulla problematica.

]]>
ATTIVITA' SOCIALMENTE UTILI Thu, 12 Jul 2018 13:52:48 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485997.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485997.html Alessandro Alessandro Come combattere le droghe che stanno invadendo la nostra societa’? Come mai ad un età sempre minore i giovani si avvicinano al mondo della droga?
E’ facile trovare una risposta a queste domande….manca la prevenzione. La nostra società è specializzata nel fermare il traffico e punire chi traffica od usa droga, ma nonostante questo sforzo il consumo di droga aumenta.
Inoltre sono sempre meno i giovani che non hanno mai usato le droghe, consumo di droghe da strada è in continuo aumento e le famiglie che sono state rovinate dall’abuso di queste sono un numero sempre crescente. I parchi, le case non abitate, capannoni non più utilizzati, sono questi i ritrovi di drogati che li, trovano il loro spazio per “farsi”.
E’ necessario fare qualcosa per fermare una volta per tutte lo sterminio che le droghe stanno causando. La droga non sono solo cocaina, morfina, LSD, ma lo sono anche gli psicofarmaci che sempre più stanno venendo usati da giovani che ignorano i danni che provocano.
Il gruppo del “Dico no alla droga” di Verona propone un opuscolo “La verità sulle droghe” che informa correttamente su quello che le droghe causano.
Le droghe menzionate nell’opuscolo distribuito sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metamfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
Ogni opuscolo è di facile lettura e coinvolge la persona, facendole capire quello che succederebbe se assumesse le droghe. E’ risaputo che chi e’ correttamente informato su quello che le droghe causano, si mantiene a debita distanza, in quanto ha capito a cosa va incontro nel caso assumesse droghe.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: <<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.” Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology di Verona per la collaborazione.

]]>
I valori e la loro diffusione a Brescia Thu, 12 Jul 2018 13:46:33 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485995.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485995.html Scientology Brescia Scientology Brescia Comunichiamo i valori della vita

Il libretto "La Via della Felicità" contiene 21 semplici precetti che illustrano i valori comuni ad ogni civiltà. Si tratta di aspetti come: Abbi Cura di te Stesso, Sii moderato, Evita il libertinaggio, Ama e aiuta i bambini, Rispetta ed aiuta i tuoi genitori, Dà un buon esempio, Proteggi e migliora il tuo ambiente, solo per citarne alcuni.

A ben guardare tali precetti sono condivisi da chiunque. In ogni cultura, in ogni epoca ed in ogni luogo questi valori sono condivisi e sono considerati fondamentali presso ogni popolo.

Ci sono state guerre in ogni epoca ed ancora oggi si combatte per conquistare potere e ricchezza in violazione di tali precetti. Eppure, ognuna delle parti in gioco, li afferma come parte imprescindibile della propria cultura.

Credendo alla forza dei valori umani, i volontari de "La Via della Felicità" hanno provveduto alla diffusione, a San Polino di Brescia, di oltre 100 omonimi libretti nella cassette postali.

Anche l'integrazione, così necessaria nella nostra provincia, è sostenuta dalla condivisione di questi semplici valori.

I ventuno precetti

Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
LA DROGA ROVINA LE FAMIGLIE Thu, 12 Jul 2018 13:46:19 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485994.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/485994.html Alessandro Alessandro Il gruppo del Dico no alla droga di Ferrara, grazie a diversi volontari, continua a distrubuire gli opuscoli "La Verità sulle droghe". I volontari, vogliono informare correttamente i giovani sul pericolo che corrono usando droga. L'incaricato a Ferrara ha fino ad ora distribuito moltissimi opuscoli tra città e centri commerciali. Moltissimi giovani grazie al gruppo sono correttamente informati sulle droghe.
L’opuscolo che sta venendo distribuito inizia parlando della cultura della droga, per poi passare a “Perché le persone fanno uso di droga?” e poi “Come funzionano le droghe?” e per finire con “Le droghe influiscono sulla mente”. Sempre nell’opuscolo ci sono delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. I volontari credono fermamente che l’uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".
 Un sentito riconosciemento alla Chiesa di Scientology di Verona per il supporto.

]]>