Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia e Ambiente Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ecologia e Ambiente Wed, 15 Aug 2018 14:42:01 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/1 The Economist Magazine subscription in India - www.bharatbook.com Mon, 30 Jul 2018 07:59:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/487575.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/487575.html jennifertan jennifertan

The Economist Magazine - The digital edition is handled by Bharat Book Bureau [3B] for the SAARC region. Our Newspaper and Magazines gives you access to wide range of global news and information. We have the best of the lot to offer you.

The Economist is a internationally reputed weekly magazine owned by the Economist Group. The Economist primary focus is world events, politics and business, but it also runs regular sections on science and technology.

What makes The Economist unique?

· Access China

· Smart guide to the forces that shape future

· Trusted filter on world affairs

· Advocacy for positive change

· Global perspective

· Quality content

· It is the combination of all five that represents true strength.

Benefits to subscribers of The Economist:

The Economist is the worldwide number one newsweekly with a global footprint in over 207 countries, and weekly readership of over 5.2 million*.It is therefore a must-read publication for all progressive thinkers

Related video: https://www.youtube.com/watch?v=TaOyvgP05Qw

Help your academic organisation to have the edge by:

Informing research work

Gaining and maintaining qualitative insights into global contexts and market dynamics. Main topics covered: World Politics, Business & Finance, Economics, Science & Technology and Culture

Providing a resource to students to equip them for the outside world

Investing in students, an additional academic benefit for them

Encouraging higher performance and results in exams

More Information : https://www.bharatbook.com/the-economist

About Bharat Book Bureau:

Bharat Book Bureau is the leading market research information provider for market research reports, company profiles, industry study, country reports, business reports, newsletters, Newspaper & Magazines and online databases. Bharat Book Bureau provides over a million reports from more than 400 publishers around the globe. We cover sectors starting from Aeronautics to Zoology.

Contact us :

Bharat Book Bureau

Tel: +91 22 27810772 / 27810773

Email: poonam@bharatbook.com

Website: www.bharatbook.com

Follow us on : Twitter, Facebook, LinkedIn, GooglePlus

]]>
Website Newsletter: Please Confirm Subscription Fri, 18 May 2018 15:32:35 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/479871.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/479871.html clairy inc clairy inc

Website Newsletter

Please Confirm Subscription

Yes, subscribe me to this list.

If you received this email by mistake, simply delete it. You won't be subscribed if you don't click the confirmation link above.

For questions about this list, please contact:
info@labfabrici.com

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
FSC® Italia, l'Earth Day è l'occasione per dare nuova linfa alle foreste Thu, 19 Apr 2018 09:45:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476702.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476702.html FSC Italia FSC Italia Valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione, compensazione delle emissioni di CO2, resilienza. Sono queste le parole d'ordine che il Forest Stewardship Council® Italia vuole promuovere in occasione della Giornata della Terra 2018. L’obiettivo? Gestione attiva dei boschi italiani e 300.000 nuovi alberi in Italia grazie al progetto Mosaico Verde.

Padova, 19/04/2018 - Le foreste come investimento per un futuro sostenibile. In occasione dell'Earth Day 2018 (22 aprile), FSC Italia conferma la necessità di utilizzo responsabile delle foreste attraverso azioni di valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione e compensazione. L'associazione, attiva in Italia fin dal 2001, si propone infatti come punto di riferimento nella legalità e nella sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.

L'obiettivo dell'Earth Day Network, lanciato nel 2010, è quello di piantare almeno 7,8 miliardi di alberi entro il 2020, anno in cui si festeggerà il 50° anniversario della nascita del movimento, tra i più importanti tra quelli impegnati nella protezione e conservazione dell'ambiente, e che ogni anno coinvolge decine di nazioni e milioni di persone in attività, progetti, eventi dedicati.

“Le foreste ricoprono un terzo del territorio italiano (11 milioni di ettari) e rappresentano la più grande infrastruttura verde del nostro Paese - e della Terra”, afferma Diego Florian, Direttore di FSC Italia. “Ci offrono legno, carta e altri prodotti, sono rifugio e fonte di sostentamento per 1.6 miliardi di persone e ospitano oltre l'80 per cento delle specie animali e vegetali. L'Earth Day è un evento fondamentale per unire cittadini, imprese e istituzioni e riconoscere ancora una volta l’importanza della risorsa forestale e della sua gestione responsabile per noi e per le generazioni future: è ciò che noi chiamiamo Forests For All Forever”.

Tra le azioni intraprese quest’anno da FSC Italia, il patrocinio del progetto Mosaico Verde (www.mosaicoverde.it), grande operazione di rimboschimento nazionale che vede strettamente coinvolti Enti Pubblici e aziende su un progetto condiviso di adattamento ai cambiamenti climatici. Ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, la campagna ha l’ambizioso obiettivo di piantare almeno 300.000 nuovi alberi e promuovere la tutela e il recupero di 30.000 ettari di boschi abbandonati nei prossimi tre anni. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo non è possibile prescindere dalla collaborazione pubblico-privato: per questo motivo le aziende che vorranno investire in progetti di Responsabilità Sociale d’Impresa potranno sostenere la realizzazione di nuove aree verdi o il recupero di boschi abbandonati in uno o più Comuni aderenti alla campagna. Gli Enti locali o gli enti parco faranno la loro parte, impegnandosi a redigere uno studio strategico per l'adattamento ai cambiamenti climatici, beneficiando della riqualificazione degli spazi verdi esistenti.

Boschi e foreste sono infatti molto più che alberi e legno: significano economia, sviluppo e servizi ecosistemici, ovvero i benefici che le persone ottengono dagli ecosistemi forestali stessi, come il sequestro e stoccaggio del carbonio, i servizi di regolazione di piene e siccità, di formazione del suolo e del ciclo dei nutrienti, culturali e ricreativi. Gestire attivamente un bosco secondo standard riconosciuti a livello internazionale, quali quelli del Forest Stewardship Council, contribuisce a dare maggiore valore a tutti questi fattori, favorendo impatti positivi a beneficio dell’ambiente, delle persone e del mercato. 

Foreste certificate e filiera FSC a livello nazionale
Sono 17 le proprietà o i gruppi di proprietari certificati secondo gli standard di Gestione Forestale FSC attualmente attivi in Italia, per un totale di 63.744 ettari. A livello regionale, la distribuzione delle superfici certificate si concentra prevalentemente al Nord (Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia le regioni con il maggior numero di Organizzazioni certificate) e al Centro (Toscana e Umbria).

Le aziende attive lungo la filiera (Catena di Custodia) sono invece oltre 2.200, il 6 per cento in più rispetto al 2016; questi numeri confermano FSC come principale schema di certificazione forestale per il settore legno-carta italiano, mantenendo il nostro Paese al 5° posto al mondo - dopo Cina (5.493), Stati Uniti (2.659), Regno Unito (2.348) e Germania (2.223) - e al 3° posto in Europa per numero di certificazioni della filiera.



####


Il Forest Stewardship Council® (FSC®). Creato nell’ottobre 1993, il Forest Stewardship Council (FSC) è un’organizzazione non governativa e no-profit che include tra i suoi 900 membri internazionali gruppi ambientalisti (Greenpeace, WWF e Legambiente) e sociali, comunità indigene, proprietari forestali, industrie che lavorano e commerciano il legno e la carta, gruppi della grande distribuzione organizzata, ricercatori e tecnici, che operano insieme allo scopo di promuovere in tutto il mondo una gestione responsabile delle foreste. L’ONG è governata da un organo decisionale sovrano, l’Assemblea Generale dei Soci, suddiviso in 3 Camere (Sociale, Ambientale ed Economica), con eguale potere di voto.


FSC Italia nasce nel 2001 come associazione no-profit, in armonia con gli obiettivi di FSC International. Anche in Italia il marchio FSC ha assunto un ruolo di primo piano nel mercato dei prodotti forestali quali legno, carta e prodotti non legnosi (come ad esempio il sughero), collocando il nostro Paese al quinto posto nella classifica internazionale di certificazioni FSC della Catena di Custodia (Chain of Custody, CoC). FSC si propone come punto di riferimento nella legalità e sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.


Il marchio FSC identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine viene infatti controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal Forest Stewardship Council International  tramite la partecipazione e il consenso di tutte le parti interessate.

]]>
FSC® Italia, l'Earth Day è l'occasione per dare nuova linfa alle foreste Thu, 19 Apr 2018 09:45:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476701.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476701.html FSC Italia FSC Italia Valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione, compensazione delle emissioni di CO2, resilienza. Sono queste le parole d'ordine che il Forest Stewardship Council® Italia vuole promuovere in occasione della Giornata della Terra 2018. L’obiettivo? Gestione attiva dei boschi italiani e 300.000 nuovi alberi in Italia grazie al progetto Mosaico Verde.

Padova, 19/04/2018 - Le foreste come investimento per un futuro sostenibile. In occasione dell'Earth Day 2018 (22 aprile), FSC Italia conferma la necessità di utilizzo responsabile delle foreste attraverso azioni di valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione e compensazione. L'associazione, attiva in Italia fin dal 2001, si propone infatti come punto di riferimento nella legalità e nella sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.

L'obiettivo dell'Earth Day Network, lanciato nel 2010, è quello di piantare almeno 7,8 miliardi di alberi entro il 2020, anno in cui si festeggerà il 50° anniversario della nascita del movimento, tra i più importanti tra quelli impegnati nella protezione e conservazione dell'ambiente, e che ogni anno coinvolge decine di nazioni e milioni di persone in attività, progetti, eventi dedicati.

“Le foreste ricoprono un terzo del territorio italiano (11 milioni di ettari) e rappresentano la più grande infrastruttura verde del nostro Paese - e della Terra”, afferma Diego Florian, Direttore di FSC Italia. “Ci offrono legno, carta e altri prodotti, sono rifugio e fonte di sostentamento per 1.6 miliardi di persone e ospitano oltre l'80 per cento delle specie animali e vegetali. L'Earth Day è un evento fondamentale per unire cittadini, imprese e istituzioni e riconoscere ancora una volta l’importanza della risorsa forestale e della sua gestione responsabile per noi e per le generazioni future: è ciò che noi chiamiamo Forests For All Forever”.

Tra le azioni intraprese quest’anno da FSC Italia, il patrocinio del progetto Mosaico Verde (www.mosaicoverde.it), grande operazione di rimboschimento nazionale che vede strettamente coinvolti Enti Pubblici e aziende su un progetto condiviso di adattamento ai cambiamenti climatici. Ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, la campagna ha l’ambizioso obiettivo di piantare almeno 300.000 nuovi alberi e promuovere la tutela e il recupero di 30.000 ettari di boschi abbandonati nei prossimi tre anni. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo non è possibile prescindere dalla collaborazione pubblico-privato: per questo motivo le aziende che vorranno investire in progetti di Responsabilità Sociale d’Impresa potranno sostenere la realizzazione di nuove aree verdi o il recupero di boschi abbandonati in uno o più Comuni aderenti alla campagna. Gli Enti locali o gli enti parco faranno la loro parte, impegnandosi a redigere uno studio strategico per l'adattamento ai cambiamenti climatici, beneficiando della riqualificazione degli spazi verdi esistenti.

Boschi e foreste sono infatti molto più che alberi e legno: significano economia, sviluppo e servizi ecosistemici, ovvero i benefici che le persone ottengono dagli ecosistemi forestali stessi, come il sequestro e stoccaggio del carbonio, i servizi di regolazione di piene e siccità, di formazione del suolo e del ciclo dei nutrienti, culturali e ricreativi. Gestire attivamente un bosco secondo standard riconosciuti a livello internazionale, quali quelli del Forest Stewardship Council, contribuisce a dare maggiore valore a tutti questi fattori, favorendo impatti positivi a beneficio dell’ambiente, delle persone e del mercato. 

Foreste certificate e filiera FSC a livello nazionale
Sono 17 le proprietà o i gruppi di proprietari certificati secondo gli standard di Gestione Forestale FSC attualmente attivi in Italia, per un totale di 63.744 ettari. A livello regionale, la distribuzione delle superfici certificate si concentra prevalentemente al Nord (Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia le regioni con il maggior numero di Organizzazioni certificate) e al Centro (Toscana e Umbria).

Le aziende attive lungo la filiera (Catena di Custodia) sono invece oltre 2.200, il 6 per cento in più rispetto al 2016; questi numeri confermano FSC come principale schema di certificazione forestale per il settore legno-carta italiano, mantenendo il nostro Paese al 5° posto al mondo - dopo Cina (5.493), Stati Uniti (2.659), Regno Unito (2.348) e Germania (2.223) - e al 3° posto in Europa per numero di certificazioni della filiera.



####


Il Forest Stewardship Council® (FSC®). Creato nell’ottobre 1993, il Forest Stewardship Council (FSC) è un’organizzazione non governativa e no-profit che include tra i suoi 900 membri internazionali gruppi ambientalisti (Greenpeace, WWF e Legambiente) e sociali, comunità indigene, proprietari forestali, industrie che lavorano e commerciano il legno e la carta, gruppi della grande distribuzione organizzata, ricercatori e tecnici, che operano insieme allo scopo di promuovere in tutto il mondo una gestione responsabile delle foreste. L’ONG è governata da un organo decisionale sovrano, l’Assemblea Generale dei Soci, suddiviso in 3 Camere (Sociale, Ambientale ed Economica), con eguale potere di voto.


FSC Italia nasce nel 2001 come associazione no-profit, in armonia con gli obiettivi di FSC International. Anche in Italia il marchio FSC ha assunto un ruolo di primo piano nel mercato dei prodotti forestali quali legno, carta e prodotti non legnosi (come ad esempio il sughero), collocando il nostro Paese al quinto posto nella classifica internazionale di certificazioni FSC della Catena di Custodia (Chain of Custody, CoC). FSC si propone come punto di riferimento nella legalità e sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.


Il marchio FSC identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine viene infatti controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal Forest Stewardship Council International  tramite la partecipazione e il consenso di tutte le parti interessate.

]]>
FSC® Italia, l'Earth Day è l'occasione per dare nuova linfa alle foreste Thu, 19 Apr 2018 09:44:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476700.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/476700.html FSC Italia FSC Italia Valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione, compensazione delle emissioni di CO2, resilienza. Sono queste le parole d'ordine che il Forest Stewardship Council® Italia vuole promuovere in occasione della Giornata della Terra 2018. L’obiettivo? Gestione attiva dei boschi italiani e 300.000 nuovi alberi in Italia grazie al progetto Mosaico Verde.

Padova, 19/04/2018 - Le foreste come investimento per un futuro sostenibile. In occasione dell'Earth Day 2018 (22 aprile), FSC Italia conferma la necessità di utilizzo responsabile delle foreste attraverso azioni di valorizzazione della risorsa boschiva, riforestazione e compensazione. L'associazione, attiva in Italia fin dal 2001, si propone infatti come punto di riferimento nella legalità e nella sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.

L'obiettivo dell'Earth Day Network, lanciato nel 2010, è quello di piantare almeno 7,8 miliardi di alberi entro il 2020, anno in cui si festeggerà il 50° anniversario della nascita del movimento, tra i più importanti tra quelli impegnati nella protezione e conservazione dell'ambiente, e che ogni anno coinvolge decine di nazioni e milioni di persone in attività, progetti, eventi dedicati.

“Le foreste ricoprono un terzo del territorio italiano (11 milioni di ettari) e rappresentano la più grande infrastruttura verde del nostro Paese - e della Terra”, afferma Diego Florian, Direttore di FSC Italia. “Ci offrono legno, carta e altri prodotti, sono rifugio e fonte di sostentamento per 1.6 miliardi di persone e ospitano oltre l'80 per cento delle specie animali e vegetali. L'Earth Day è un evento fondamentale per unire cittadini, imprese e istituzioni e riconoscere ancora una volta l’importanza della risorsa forestale e della sua gestione responsabile per noi e per le generazioni future: è ciò che noi chiamiamo Forests For All Forever”.

Tra le azioni intraprese quest’anno da FSC Italia, il patrocinio del progetto Mosaico Verde (www.mosaicoverde.it), grande operazione di rimboschimento nazionale che vede strettamente coinvolti Enti Pubblici e aziende su un progetto condiviso di adattamento ai cambiamenti climatici. Ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, la campagna ha l’ambizioso obiettivo di piantare almeno 300.000 nuovi alberi e promuovere la tutela e il recupero di 30.000 ettari di boschi abbandonati nei prossimi tre anni. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo non è possibile prescindere dalla collaborazione pubblico-privato: per questo motivo le aziende che vorranno investire in progetti di Responsabilità Sociale d’Impresa potranno sostenere la realizzazione di nuove aree verdi o il recupero di boschi abbandonati in uno o più Comuni aderenti alla campagna. Gli Enti locali o gli enti parco faranno la loro parte, impegnandosi a redigere uno studio strategico per l'adattamento ai cambiamenti climatici, beneficiando della riqualificazione degli spazi verdi esistenti.

Boschi e foreste sono infatti molto più che alberi e legno: significano economia, sviluppo e servizi ecosistemici, ovvero i benefici che le persone ottengono dagli ecosistemi forestali stessi, come il sequestro e stoccaggio del carbonio, i servizi di regolazione di piene e siccità, di formazione del suolo e del ciclo dei nutrienti, culturali e ricreativi. Gestire attivamente un bosco secondo standard riconosciuti a livello internazionale, quali quelli del Forest Stewardship Council, contribuisce a dare maggiore valore a tutti questi fattori, favorendo impatti positivi a beneficio dell’ambiente, delle persone e del mercato. 

Foreste certificate e filiera FSC a livello nazionale
Sono 17 le proprietà o i gruppi di proprietari certificati secondo gli standard di Gestione Forestale FSC attualmente attivi in Italia, per un totale di 63.744 ettari. A livello regionale, la distribuzione delle superfici certificate si concentra prevalentemente al Nord (Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia le regioni con il maggior numero di Organizzazioni certificate) e al Centro (Toscana e Umbria).

Le aziende attive lungo la filiera (Catena di Custodia) sono invece oltre 2.200, il 6 per cento in più rispetto al 2016; questi numeri confermano FSC come principale schema di certificazione forestale per il settore legno-carta italiano, mantenendo il nostro Paese al 5° posto al mondo - dopo Cina (5.493), Stati Uniti (2.659), Regno Unito (2.348) e Germania (2.223) - e al 3° posto in Europa per numero di certificazioni della filiera.



####


Il Forest Stewardship Council® (FSC®). Creato nell’ottobre 1993, il Forest Stewardship Council (FSC) è un’organizzazione non governativa e no-profit che include tra i suoi 900 membri internazionali gruppi ambientalisti (Greenpeace, WWF e Legambiente) e sociali, comunità indigene, proprietari forestali, industrie che lavorano e commerciano il legno e la carta, gruppi della grande distribuzione organizzata, ricercatori e tecnici, che operano insieme allo scopo di promuovere in tutto il mondo una gestione responsabile delle foreste. L’ONG è governata da un organo decisionale sovrano, l’Assemblea Generale dei Soci, suddiviso in 3 Camere (Sociale, Ambientale ed Economica), con eguale potere di voto.


FSC Italia nasce nel 2001 come associazione no-profit, in armonia con gli obiettivi di FSC International. Anche in Italia il marchio FSC ha assunto un ruolo di primo piano nel mercato dei prodotti forestali quali legno, carta e prodotti non legnosi (come ad esempio il sughero), collocando il nostro Paese al quinto posto nella classifica internazionale di certificazioni FSC della Catena di Custodia (Chain of Custody, CoC). FSC si propone come punto di riferimento nella legalità e sostenibilità della filiera legno-carta, in accordo con i più attuali standard di gestione responsabile della risorsa forestale.


Il marchio FSC identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine viene infatti controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal Forest Stewardship Council International  tramite la partecipazione e il consenso di tutte le parti interessate.

]]>
“Chi ha ucciso il fiume Sarno?” è il progetto vincitore di Facile.it per la Scuola Fri, 06 Apr 2018 10:20:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/475450.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/475450.html Facile.it Facile.it

È stato l’Istituto Comprensivo 2 Panzini di Castellammare di Stabia, con il progetto “Chi ha ucciso il fiume Sarno?”, a vincere la seconda edizione di Facile.it per la scuola, il concorso promosso dalla web company per premiare l’eccellenza nella scuola primaria pubblica italiana. 

L’istituto si è aggiudicato una donazione da 5.000 euro e 10 postazioni PC complete, dotazione che consentirà alla scuola di avere tutta la strumentazione necessaria per portare a compimento il progetto “Chi ha ucciso il fiume Sarno?” rivolto agli alunni delle classi IV e V, che diventeranno veri e propri investigatori chiamati a indagare sul disastro ambientale che ha inquinato il fiume campano. 

Grazie ai fondi, la scuola potrà allestire un vero e proprio laboratorio scientifico, dove i ragazzi, insieme agli esperti della Lega Navale e di Legambiente, analizzeranno alcuni campioni raccolti dalla foce del corso d’acqua. Un progetto multidisciplinare, che toccherà materie umanistiche, scientifiche e tecnologiche, pensato per sensibilizzare i giovani alle tematiche della sostenibilità ambientale, per riflettere sull’inquinamento e sull’importanza della tutela del territorio. 

Vista la qualità di molti dei progetti giunti alla fase finale della gara, Facile.it ha deciso di ampliare il numero di scuole premiate creando due menzioni d’onore e donando 1.000 euro ad altri due Istituti ritenuti particolarmente meritevoli. 

Al secondo posto si è classificato l’I.C. Senigallia Sud-Belardi con il progetto Ti Racconto Senigallia, che coinvolgerà i ragazzi della scuola primaria nella realizzazione di una guida turistica per bambini, fatta dai bambini: saranno gli alunni stessi a descrivere la città attraverso i loro occhi e le loro sensazioni. Terzo posto per l’I.C. di Ponte, comune in provincia di Benevento, che ha partecipato al bando con un progetto incentrato sui temi della legalità, dell’intercultura, dell’educazione civica e ambientale, argomenti che verranno trattati dagli alunni attraverso la drammatizzazione di fiabe e racconti storici. 

«Siamo estremamente soddisfatti della straordinaria partecipazione da parte degli istituti», ha dichiarato Mauro Giacobbe, Amministratore delegato di Facile.it «l’entusiasmo e la passione dietro ognuno dei progetti candidati sono la conferma di come la scuola primaria pubblica italiana abbia grandi energie, competenza e voglia di fare, valori però spesso limitati a causa delle poche risorse economiche a disposizione. Con il progetto Facile.it per la scuola abbiamo voluto dare il nostro piccolo contributo cercando di sostenere le migliori idee in gara, a beneficio degli alunni di oggi che saranno le eccellenze di domani.».

«Ringrazio per il premio assegnatoci che ci consente di realizzare un progetto educativo interessante e al contempo di arricchire le dotazioni scolastiche di strumentazioni innovative», ha commentato Donatella Ambrosio, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo 2 Panzini. «I temi della salvaguardia e tutela dell’ambiente, accompagnati dalla presa di coscienza delle condizioni in cui versa il territorio, stimoleranno nei giovani alunni la formazione di validi principi, senso critico, capacità propositive e una maggiore consapevolezza su uno dei grandi problemi dell’umanità. Un progetto di educazione alla cittadinanza che insegna a prendersi cura dell’ambiente nello sviluppo della legalità e di un’etica responsabile per un futuro sostenibile.».

L’impegno di Facile.it a favore dei giovani talenti continua e, in occasione della consegna dei premi, la web company ha annunciato la terza edizione del bando di concorso Facile.it per la scuola (a.s 2018-2019), ancora una volta aperto a tutti gli istituti primari pubblici d’Italia che, tramite la pagina https://www.facile.it/scuola.html, potranno candidare i progetti per il prossimo anno.

]]>
le donne, il loro stare insieme come strumento di consapevolezza e salute Sun, 18 Mar 2018 12:33:06 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/473620.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/473620.html Rete Tende Rosse e Cerchi di Donne Rete Tende Rosse e Cerchi di Donne

UNA TENDA PER TUTTE LE DONNE

Dal 18 al 28 maggio donne da tutta Italia si incontrano per restituire orgoglio e integrità all'essere donna

In Salento dal 26 al 28 maggio 2018 un incontro per donne che corrono con i lupi ma anche che si fermano a guardarsi l'una con l'altra negli occhi. Tre giorni di conversazioni in cerchio, corpi, menti e cuori dedicati ad approfondire un nuovo racconto della storia e della preistoria e un uso delle parole che sia rispettoso e accogliente verso l'altra metà del cielo. È l’esperienza della Tenda Rossa: in Italia esistono un centinaio di Tende Rosse che una volta o più al mese offrono alle donne spazi di autenticità. A Melendugno (Lecce) si terrà il momento annuale di contatto e riflessione.

Cosa sono le Tende rosse

Donne in tutto il mondo scelgono ogni mese di incontrarsi in cerchio (Tende rosse e Cerchi di donne) per recuperare libertà di essere, e di stare, da sole e con altre donne: per dare spazio alla gioia del riconoscersi, dello specchiarsi negli occhi dell'altra ma anche risposta al dolore, alla mancanza di senso, al sentirsi inadeguate e incongrue. Funziona e ogni giorno ne nascono di nuove, finalmente hanno scelto di mostrarsi e sarà uno spettacolo!

C'è qualcosa di complesso nelle relazioni fra donne e nella relazione delle donne con il proprio corpo. C'è qualcosa nella nostra storia che ci è rimasto addosso, c'è un ricordo indelebile che racconta di tradire ed essere tradite, di parlare e di tacere, di rischiare la vita per il solo essere autentiche, dello stare tutt'ora a fatica sul filo del crinale fra integrità e perdita di sé.

Le protagoniste

Ad aiutarci, dal 26 al 28 maggio, ci saranno Monica Lanfranco (scrittrice e giornalista) e Giuditta Pellegrini (videomaker e fotografa) oltre alla consapevolezza di quanto ognuna sia preziosa ed essenziale.

Una carovana da Verona a Taranto

Nella settimana precedente una carovana da Verona a Taranto porterà nelle piazze questa volontà di ascolto e condivisione, cerchi aperti a tutte per riscoprire il proprio essere autentico e per ricucire, ogni volta di nuovo, la testa di Medusa al suo corpo, l'immagine archetipica principale della disgregazione del potere femminile. Medusa dona veleno e medicina e noi daremo spazi per le lacrime e le risate. Medusa protegge scudi e armature e noi daremo dignità alla rabbia e al rancore (sì, le donne si possono arrabbiare, possono essere anche scorbutiche) per costruire forza e consapevolezza. Ogni giorno una piazza, ogni giorno nuove storie, nuovi racconti, nuove donne.

Rete Tende Rosse e Cerchi di Donne - contatti e social

FB Red Tent Day Italia -  http://retetenderosse.weebly.com/;

email retetenderosse@gmail.com;

riferimento telefonico per l'incontro Barbara Mariggiò 3205312647; 

riferimento telefonico per la carovana Annalisa De Luca 3316335186

]]>
EnerBit presenta la App Luce in Città by Iren Energia Sun, 11 Mar 2018 16:27:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/472728.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/472728.html NicklandMedia NicklandMedia Una App aiuterà i cittadini a segnalare eventuali malfunzionamenti del sistema di illuminazione pubblica.
 
Si è tenuta giovedì 8 marzo presso il Palazzo della Provincia Di Biella la presentazione uffuciale della APP relativa al progetto Luce in Città che vede coinvolti Ener.bitIren Energia e Valtellina S.p.a.
Si tratta di un sistema che permette ai cittadini di segnalare in maniera precisa e puntulale un’eventuale anomalia del sistema di illuminazione pubblica, grazie alla georeferenziazione automatica del lampione guasto. Tale risultato è possibile grazie all’impiego di una applicazione gratuita per smartphone, disponibile sia per Google Android sia per Apple iOS, che si interfaccia con il GPS del dispositivo. In questa maniera il servizio potrà ancora essere più efficiente, trasparente ed efficace.
Per il momento sono già undici i comuni coinvolti in questo esperimento: Camburzano, Casapinta, Cavaglià, Massazza, Mosso, Pettinengo, Sala Biellese, Sandigliano, Valdengo, Valle Mosso; tuttavia in futuro il servizio verrà ampliato anche ad altri.
Alla presentazione sono intervenuti: il presidente di EnerBit Paolo Maggia, il responsabile servizi a rete dell’area Smart Solutions di Iren Energia Gianpaolo Roscio, il rappresentante dello sviluppo IT area Smart Solutions di Iren Energia Luciano Colombatto, e il responsabile della comunicazione territoriale dell’area Piemonte di Iren S.p.A. Roberto Bergandi. L’obiettivo nel breve futuro, a detta di tutti, è quello di divulgare al meglio il progetto e far conoscere la APP ai tutti cittadini.
É stato preparato dai tecnici di Iren Energia anche un video esplicativo che chiarisce meglio come utilizzare la app.
]]>
A Gaglianico si "Riciclia" anche la plastica Sun, 11 Mar 2018 12:43:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/472712.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/472712.html NicklandMedia NicklandMedia Inaugurato il nuovo ecocompattatore: i cittadini più virtuosi saranno premiati.

Si è svolta giovedì 8 marzo la presentazione del nuovo ecocompattatore per lo smaltimento delle bottiglie in plastica nel comune di Gaglianico, comune di circa 4000 abitanti in provincia di Biella.

Il sistema, prodotto dall'azienda specializzata padovana Riciclia S.r.l., è stato introdotto alla collettività dal sindaco Paolo Maggia e dal presidente di Co.S.R.A.B. (Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese) Michele Lerro.

All'evento hanno partecipato anche varie classi di bambini della scuola primaria del paese. Un'occasione importante per continuare il lungo e continuativo processo di sensibilizzazione della cittadinanza al tema del riciclo dei rifiuti, tanto caro all'amministrazione di Maggia. 

«Per incentivare il progetto - così ha detto il Sindaco - si è pensato ad una sorta di competizione. I primi dieci cittadini più "ricicloni" saranno premiati con dei premi prodotti con materiale riciclato: il primo premio sarà una bicicletta in alluminio riciclato». (Saranno accreditati dei punti per ogni bottiglia sulla tessera sanitaria dei residenti - ndr.)

]]>
Global Hepatitis-B Treatment Market: Market Estimation, Dynamics, Regional Share, Trends, Competitor Analysis 2012-2016 and Forecast 2017-2023 Thu, 08 Feb 2018 07:51:18 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/469001.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/469001.html pbi pbi

Hepatitis-B is also known serum hepatitis which is an infectious disease of the liver caused by Hepatitis-B virus (HBV). Hepatitis B is classified into two types namely, acute and chronic. In this condition, the virus interferes with the hepatocytes and the liver became inflamed. Hepatitis-B is commonly caused through parenteral contacts such as blood, body fluids, and sexual intercourse. Hepatitis-B virus is unable to cross the skin or mucous membrane. People with Lymph proliferative disease, Acquired Immuno Deficiency Syndrome (AIDS), and people treated with immunosuppressant drugs and haemodialysis patients are easily develop an infection with Hepatitis-B Virus. The symptoms of the Hepatitis B do not develop until after a few weeks of exposure. The severity in Hepatitis may cause the cirrhosis, liver failure, and hepatocellular carcinoma (HCC). A vaccine is commonly administered to protect people from the infection. Hepatitis B can be prevented by administering the hepatitis B vaccine to newborn babies, avoiding promiscuity and not having multiple sexual partners, and avoiding sharing of injections and razors can also prevent the Hepatitis B infection.

 The global Hepatitis B treatment market is expected to grow at a significant CAGR due to increase in the prevalence of Hepatitis B infection. According to the World Health Organization (WHO), chronic hepatitis B virus infection occurs in majority of the infants. Rising awareness regarding hepatitis B treatment, increase in the healthcare expenditure, rise in the funding in research and development activities for hepatitis B treatment, and various pipeline products for Hepatitis B treatment might fuel the global hepatitis B treatment market over the forecast period. However, high cost of the hepatitis B treatment and medications, less effectiveness of antiviral drugs against hepatitis B infection might hamper the growth of global hepatitis B treatment market over the forecast period.

 

A sample of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-hepatitis-b-treatment-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx 

 

 

Hepatitis B treatment market segmented on the basis of drug class, route 0f administration, and distribution channel

 

Based on drug class, hepatitis B treatment market has been segmented into the following:

·         Chemo Therapy

·         Immunosuppressant Therapy

·         Nucleoside Analogue

 

Based on route of administration, hepatitis B treatment market has been segmented into the following:

·         Oral

·         Parenteral

·         Others

 

Based on distribution channel, hepatitis B treatment market has been segmented into the following:

·         Hospital Pharmacies

·         Retail Pharmacies

·         Others

 

To view TOC of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-hepatitis-b-treatment-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

 

Geographically, hepatitis B treatment market is in growing stage, as various government organizations are initiating awareness programs to prevent the hepatitis B infection. Increase in the prevalence of hepatitis B infection and liver cirrhosis might fuel the hepatitis B treatment market. According to the World Health Organization, there are currently 240 million chronic carriers of hepatitis B virus in which approximately 15–25% of carriers will develop cirrhosis, hepatocellular carcinoma (HCC), or liver decompensation, and 780,000 will die each year as a result of their infection. Acquisitions and mergers, collaborations, launching of new products, increase in research and development activities, and approvals for new products from various drug regulatory bodies such as U.S. Food and Drug Administration are some strategies followed by various companies to increase their share in global hepatitis b treatment market. For instance, in September 2013, Roche and Inovio Pharmaceuticals collaborated on research, development, and commercialization of Inovio’s highly-optimized, multi-antigen DNA immunotherapies targeting hepatitis B and prostate cancer. Similarly, in July 2015, Benitec Biopharma and Biomics Biotechnologies are announced that Benitec has acquired the full rights to the pre-clinical ddRNAi-based hepatitis B (HBV) therapeutic program, Hepbarna, which was previously under development as a joint venture between the two companies. In addition, in October 2010, U.S. Food and Drug Administration approved the Baraclude (Entecavir) for hepatitis B treatment with the decompensated liver disease in adults manufactured by Bristol Myers Squibb. Moreover, various drugs for the hepatitis B treatment in the pipeline also expected to propel the hepatitis B treatment market over the forecast period.

 

Need more information about this report @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-hepatitis-b-treatment-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

 

Geographically, the hepatitis B treatment market has been segmented into following regions Viz. North America, Europe, Asia-Pacific, Latin America, and Middle East & Africa. North America is expected to hold a dominant share in hepatitis B market owing to increase In the prevalence of hepatitis B infection (according to Centres for Disease Prevention and Control (CDC), approximately 1.4 Million patients in the United States are chronically infected with hepatitis B Virus), rise in the awareness towards the use of noveltechnologies and products for hepatitis B treatment, and increase in the research and development activities are the key factors bolster the hepatitis B treatment market in North America region. Europe holds a key share in hepatitis B treatment market owing to increase in the prevalence of hepatitis B infection (in Russia, the prevalence rate is approximately 3712 cases per 100,000 people), rise in the geriatric population, change in the lifestyle, and increase in the research and development activities might boost the hepatitis B treatment market in Europe region. Asian Pacific is a key region for hepatitis b treatment market attributed to increase in the prevalence of hepatitis B infection (in China, there are 7420 prevalent cases per 100,000 people), rise in the population in Asia Pacific region, and increase in the healthcare infrastructure and healthcare expenditure. Middle East & Africa region expected to exhibit significant growth due to highest prevalence of global hepatitis B infection which is approximately 10,000 prevalent cases per 100,000 people.

 

Some of the players in hepatitis B treatment market are F. Hoffmann- La Roche Ltd. (Switzerland), GlaxoSmithKline, plc. (U.K.), Bristol-Myers Squibb (U.S), Novartis AG (Switzerland), Merck and Co (U.S), Novira Therapeutics Inc. (U.S.), Johnson & Johnson (U.S.),  Inovio Pharmaceuticals Inc. (U.S.), Benitec biopharma Ltd. (Australia), Gilead Sciences (U.S.), Cipla Inc. (India), and Biomics biotechnologies (China) to name a few.

 

Get access to full summary @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-hepatitis-b-treatment-market/

 

]]>
Global Healthcare BPO Market: Market Estimation, Dynamics, Regional Share, Trends, Competitor Analysis 2012-2016 and Forecast 2017-2023 Wed, 07 Feb 2018 13:12:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468915.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468915.html praveen praveen

Business Process Outsourcing (BPO) is a process where healthcare providers select the most appropriate third party vendors for some of the specific business procedures. It allows the hospitals and medical professionals to spend their energy and valuable time on patient care rather than doing some paper work in the office.  Healthcare BPO is a solution for clients to adopt intelligent approaches that will support the organization to reduce the cost pressures and increase in the overall productivity. Healthcare BPO market provides various solutions, such as front-end services, customer account setup, billing & account receivables, provider network services, enrollment services, claims services, Medicare services, membership services, and pharmacy benefits management.

 

Healthcare BPO market is primarily driven by a few key factors such as lack of in-house trained professionals for specific processes, cost-effective availability of workforce, and lack of industry knowledge. The pressure to decrease delivery costs healthcare sector, rise in number of insurance seeking patients, pharmaceutical companies facing patent expiries, consolidation of the healthcare systems and implementation of the ICD-10 codes and lower cost of manufacturing in developing countries are the major drivers for the healthcare BPO market. However, with the ongoing trends in the healthcare BPO, customers face challenges in data security & reliability, increasing regulatory compliance, and handling huge amount of healthcare data, fear of losing the control over many outsourced process, probability of decreased quality of services or products, and insecurity for the data are the factors anticipated to hamper the healthcare BPO market growth.

 

A sample of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-healthcare-bpo-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx 

 

 

Healthcare BPO market is segmented on the basis of provider services, payer services, pharmaceutical services, end users, and geographical regions.

 

Healthcare BPO Market by provider services:

·         Medical Billing

·         Medical Coding

·         Medical Transcription

·         Finance & Accounts

 

Healthcare BPO Market by payer services:

·         Integrated Front-end Services and Back-office Operations

·         Provider Management

·         Claims Management

·         Billing and Accounts Management

·         HR

·         Analytics and Fraud Management

·         Member Management

 

Healthcare BPO Market by pharmaceutical service:

·         Manufacturing

·         Research and Development

·         Non-clinical Services

o    Sales and Marketing

o    Supply Chain Management and Logistics

o    Other Non-clinical Functions

§  HR

§  Finance and Accounts

§  IT

 

Healthcare BPO Market by end-user:

·         Hospital

·         Dental Clinics

·         Public Service

·         Others

 

To view TOC of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-healthcare-bpo-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

 

The major factor that drives the growth of healthcare BPO is increase in development of healthcare IT. Furthermore, new business models & processes and increase in use of digital technologies in healthcare are driving the growth of healthcare BPO market. Globally healthcare BPO market is expected to grow with a significant CAGR from 2016 to 2027. Rise in geriatric population is expected to be major factor, owing to the susceptibility to several health issues which includes respiratory disorders, cardiovascular diseases (CVD), eye care problems, orthopedic disorders, cancers etc. and rise in the prevalence rate of those diseases led to the increased amount of work for insurance companies. Hence, in order to handle that much of data about huge pool of patients and data of the payer companies need to invest in technology, skilled personnel and infrastructure which led to high operational cost which is anticipated to accelerate the healthcare payer BPO market.  Shift from the ICD-9 to ICD-10 coding system posed heavy workload for payers in order to up gradation of their systems, training of staff in turn increases the financial burden. The ICD-9 code system had 13,000 codes, while ICD-10 code system has nearly 68,000 codes. This variation augmented need for HR, accounting, medical coding, skilled personnel and technical operations, hence anticipated to propel the growth of the healthcare BPO markets.

 

Need more information about this report @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-healthcare-bpo-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

 

Based on geography, the healthcare BPO market can be segmented into five major regions: North America, Europe, Asia-Pacific, Latin America and Middle East & Africa. Currently, North America accounts a leading position in the healthcare BPO market followed by Europe. The major driving factors that have driven the growth of the healthcare BPO market in these regions are steadily increase in changes of regulatory scenario, pressure on healthcare institutions to reduce costs and rising trends for healthcare IT, big data and cloud computing. In the forecast period, Asia-Pacific region is expected to show remarkable growth in the healthcare BPO market as it is developing at a very rapid pace and has shown the emergence of many regional players. The factors that would fuel the growth of healthcare BPO market in Asia-Pacific are increasing awareness regarding various healthcare IT solutions, increase in the number of key players and rapid development in the healthcare infrastructure across the Asian countries.

 

Some of the top players operating in the healthcare BPO market are QuintilesIMS Inc., HCL Technologies Limited, Accenture, Eli Global, IBM Corporation, Genpact Limited, Parexel, Sutherland, Hewlett-Packard Inc., Truven Health Analytics,  United Health Group, Cognizant, Lonza Group Ltd, Accretive Health, Inc., Tata Consultancy Services Ltd, Xerox Corporation, Infosys Limited., and many others.

 

Get access to full summary @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-healthcare-bpo-market/

]]>
Global Graves Orbitopathy Market : Market Estimation, Dynamics, Regional Share, Trends, Competitor Analysis 2012-2016 and Forecast 2017-2023 Wed, 07 Feb 2018 12:14:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468906.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468906.html precision business insights precision business insights

Graves’ ophthalmopathy is also called as thyroid-associated orbitopathy (TAO) and thyroid eye disease (TED), Graves’ orbitopathy (GO) is autoimmune inflammatory disorder of the tissues of periorbit and orbit that is characterized by the retraction of upper eyelid, lagging, swelling and redness of lid, bulging of eyes and conjunctivitis. Most commonly occurs in the individuals having Graves’ disease, and less commonly in the individuals having Hashimoto’s thyroiditis, or in the people with euthyroid. It is a part of systemic process of variable expression in skin, thyroid and eyes that is caused by the autoantibodies which binds to the tissues of these organs. Autoantibodies targets the fibroblasts in the eye muscles and fibroblasts can be differentiated into the fat cells (adipocytes). Muscles and fat cells expands and get inflammation.

 Increase in incidence and prevalence of thyroid disorders, availability of appreciative reimbursement policies for the treatment, and growing awareness regarding the complications related to thyroid disorders are some of the factors driving Graves’ disease market. Side effects associated with drugs are one of the restraints for the graves orbitopathy market.

 

A sample of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-graves-orbitopathy-market/#ulp-4H8Z4LpNMLEuOnnx 

 

 

The global graves orbitopathy market is segmented on the basis of drug class, distribution channel and geographical regions.

 

Based on the drug class, the graves orbitopathy market is segmented as:

·         Iodine and Iodides

·         Ionic Inhibitors

·         Radioactive Iodine

·         Beta Blockers

·         Thioamides

·         Corticosteroids

 

Based on the distribution channel, the graves orbitopathy market is segmented as:

·         Hospital Pharmacies

·         Retail Pharmacies

·         Others

 

To view TOC of this report is available upon request @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-graves-orbitopathy-market/#ulp-c654SbFYO64MsOhu

 

 

As per Wickham study in England, in 2016, Graves’ disease is accounted for 0.5 cases per 1000 persons, with high incidence rate in people with age of 40 to 60. Graves’ disease is the high prevalent autoimmune disorder in U.S After Hashimoto thyroiditis. In 2016, as per research study of PREGO (presentation of Graves orbitopathy), incidence of Graves’ orbitopathy in Europe was 10-30/10,000 human annually. However, severity and the incidence of the Graves’ disease in Europe was observed to decline to 2.10/10,000/year. Iodine-131 is used in radioactive iodine ablation (RIA) used to remove whole or a part of thyroid gland, which results in preventing the excessive production of thyroid hormone. Subtotal thyroidectomy used for the removal of thyroid gland is the most invasive treatment option.

 

Need more information about this report @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-graves-orbitopathy-market/#ulp-14mlyhjMGhVjZqa3

 

 

 

On the basis of geographical regions, the graves’ orbitopathy market is segmented as Asia Pacific, North America, Latin America, Europe, and Middle East & Africa. North America is expected as major market for the disorders related to thyroid gland followed by Europe. Asia-Pacific is expected to be as a rapidly growing market due to rise in thyroid gland disorders, rise in health care investments, growing awareness regarding hyperthyroidism, and different alternative treatments availability.

 

Some of the players in the graves orbitopathy disease market are GlaxoSmithKline plc (U.K.), Allergan, plc.(Ireland) Abbott Laboratories (U.S.) RLC LABS (U.S.), AbbVie, Inc.( U.S.), Mylan N.V.( U.S.), Pfizer, Inc. (U.S.), and Merck & Co.,Inc. (U.S.).

 

Get access to full summary @

https://www.precisionbusinessinsights.com/market-reports/global-graves-orbitopathy-market/

 

]]>
Comunicato Stampa Sun, 04 Feb 2018 16:48:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468641.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/468641.html Forests' Lodge A.P.S. Forests' Lodge A.P.S. Invio Comunicato Stampa con foto

--

V. A. Carlo Cozzetto

Forests' Lodge Ass.ne No Profit - Sede Op.va Via Monte Sabotino 1, 20092 Cinisello Balsamo (MI)

tel.: +39 334 347 1634

DISCLAIMER - CONFIDENTIALITY NOTICE

This e-mail sends an opening receipt indicating the date and time when it was sent, the date and time when the e-mail was viewed by the recipient. This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information. Please do not read it if you are not the intended recipient(s). Any use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited. If you have received this e-mail in error, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without reading or saving it in any manner.

Questa e-mail invia ricevuta di apertura indicante data e l'ora di quando ? stata inviata e la data e l'ora di quando la e-mail ? stata aperta e letta dal destinatario. Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica sono confidenziali ed intese esclusivamente per l'uso della persona o azienda cui sono dirette o a loro delegati. Se il lettore di questo messaggio non ? il destinatario inteso, si avverte di distruggere il messaggio e di non procedere ad alcuna copia, pubblicazione, trasferimento a terzi o uso alcuno di esso, in quanto proibito ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

]]>
Tommaso Chiabra, come Bill Gates e Leonardo DiCaprio, entra nella famiglia Beyond Meat, l’azienda californiana che crea carne dalle piante Mon, 15 Jan 2018 14:01:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/466003.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/466003.html gvW&C gvW&C Monaco (Gennaio 15, 2018) – Anche l’imprenditore italiano Tommaso Chiabra investe in Beyond Meat, l’azienda fondata nel 2009 da Ethan Brown impegnata a produrre carne con proteine vegetali che sostituiscono perfettamente quelle animali.

 

Non solo. Oltre alla stessa quantità di proteine, gli hamburger Beyond Meat hanno aspetto, odore, sapore e consistenza del tutto simili a quelli di un normale hamburger senza che sia coinvolto un animale.

 

«Sostituire le proteine animali con fonti proteiche vegetali è una rivoluzione che farà miracoli per la salute umana, per l'ambiente, per la conservazione delle risorse naturali e per gli animali», afferma Tommaso Chiabra. «L’industria della carne ha un forte impatto ambientale. Investire in cause etiche e ambientali è uno dei miei impegni di uomo d’affari che guarda al futuro anche come attivista. Per me non è solo importante il business ma anche fare più cambiamenti nel mondo».  

 

La sfida è avvincente, come conferma anche la raccolta fondi appena conclusa, promossa da Don Thompson, ex CEO MacDonald Corporation: 55 milioni di dollari destinati a finanziare la ricerca e lo sviluppo di Beyond Meat. Tra gli investitori oltre a Chiabra, Bill Gates, Biz Stone ed Evan Williams, co-fondatori di Twitter, e Tyson Foods, la più grande azienda produttrice di carne negli Usa.

 

Soddisfare il palato attraverso le piante può essere il modo giusto per salvare la Terra. Infatti, il 18% (dati FAO) delle emissioni globali di gas effetto serra è causato dall’allevamento di bestiame e 1/3 della terra (ghiacciai esclusi) è oggi usato per il pascolo di animali e per produrre colture destinate ad alimentarli. Alla salvezza del Pianeta si aggiunge la nostra necessità di uno stile di vita sostenibile e salutare. Anche a tavola, con diete più vegetariane o povere di carne animale, in particolare rossa, che contribuiscono per esempio ad abbassare rischi cancerogeni e cardiaci.  

 

«La prima volta che ho assaggiato un Beyond Burger non mi sono accorto che non fosse carne», dice Chiabra. «Dimentica tutto ciò che sai sugli hamburger vegetariani…», si legge su The Ophra Magazine. Presente nei menu di oltre 4.000 ristoranti statunitensi, venduta nei negozi di carne e alimentari accanto ai prodotti di origine animale, Beyond Burger è fatto di semplici e freschissimi ingredienti: piselli che forniscono le proteine, tracce di barbabietola che conferiscono il colore rosso intenso. L'olio di cocco e l'amido di patate assicurano invece morbidezza e sapore. Il risultato è un hamburger che sfrigola sulla griglia accanto a straccetti di pollo e carne macinata alle spezie fatti direttamente dalle piante e pronti per farcire tacos e nachos.

 

Tommaso Chiabra incontrerà Seth Goldman, presidente esecutivo di Beyond Meat, in occasione della sua partecipazione a Seeds & Chips a Milano (7-10 Maggio 2018), per fare insieme il punto sullo sviluppo dell’azienda californiana in Europa.  

 

 

A proposito di Tommaso Chiabra

Nato a Genova, Tommaso Chiabra (1986) è un imprenditore con un curriculum professionale internazionale. Nel 2011 ha creato Royal Yacht Brokers (società leader nel brokerage di yacht di lusso) con base a Montecarlo ed è partner/investitore di Billionaire Mansion Dubai con Flavio Briatore. Ha inoltre partecipazioni in Berenford, IAM Drinks, Beyond Meat. È investiore e membro del consiglio di amministrazione di Menè Inc., società con IPO (Initial Public Offering) a febbraio 2018. Dal  2016, inoltre, è consulente di Unicef Italia.

Per contatti e interviste:

Andra Coman, cell. +33607930115, mail: info@tommasochiabraholding.com

 

A proposito di Beyond Meat

Con sede a El Segundo (Los Angeles), dal 2009 Beyond Meat è impegnata sviluppo di prodotti alimentari a base vegetale e le sue carni sono oggi vendute in oltre 19.000 punti vendita statunitensi.

Per maggiori informazioni, Beyondmeat.com
#BeyondBurger e #FutureOfProtein su Facebook, Instagram, Twitter.

]]>
Accu voor HP ProBook 470 G1 Series Sun, 14 Jan 2018 05:10:11 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/465865.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/465865.html dfkmnews dfkmnews De Accu voor HP ProBook 450 G1 Series is een hybride laptop met no-compromis te bouwen en veel van de nieuwste componenten.

We zijn met behulp van een high-end versie van de HP Spectre x360. Het kost £1.499, heeft een 8e-gen Intel Core i7 processor, 512GB SSD en een 4k scherm. Voordat je begint te denken dat duur is, de dichtstbijzijnde MacBook Pro Spec kost momenteel £1.919.

De standaard versie van de HP Spectre x360 13 kost £1.299 en heeft een 256GB en Core i5 CPU. Echter, beide hebben een 4k resolutie scherm, die de neiging om een dure upgrade, als het wordt aangeboden op alle.

De nieuwe Accu voor HP ProBook 450 G3 is een beetje meer conventioneel, maar houdt een paar van het ontwerp raakt van het origineel. Het is nu gegoten in een kleur in sommige varianten, en de onze is een milde Rose gouden schaduw. De originele donkere en heldere-goud tweekleurig uiterlijk is beschikbaar voor degenen die na iets meer in het oog springende, dat wel.

Net 13,6 mm dik en 1.26 kg, de HP Spectre x360 13 is zeer licht. Aangezien het een smalle het schermrand heeft, is de voetafdruk ook beduidend kleiner dan dat van sommige oudere 13in laptops.

Zoals je zou hopen voor de prijs, is er minimaal Flex aan alle panelen-hoewel er een beetje meer te geven aan het deksel dan een MacBook. Afgezien van het glas van het scherm, de schelp is all-aluminium. Het ziet er geweldig uit en voelt duur.

HP-specifieke onderdelen op te merken over het ontwerp bij het afwegen van deze tegen de Accu voor HP ProBook 455 G0 Series omvatten de funky patroon boven het toetsenbord, dat deel uitmaakt van de warmte-verspreiding systeem, de tamelijk scherpe toetsenbord toetsen en de hoeken aan de achterkant van de laptop s IDES.

Toen we voor het eerst opende de HP Spectre x360 13 we laten een zucht van opluchting. In tegenstelling tot de originele Spectre en apple's nieuwste MacBooks, hoeft u niet te maken met USB-C-poorten alleen.

Er zijn twee uitstekende Thunderbolt 3,0 USB-C poorten aan de rechterkant, maar je krijgt ook een full-size USB 3,1 poort naar links. U hoeft niet naar een adapter of nieuwe kabel te vinden alleen maar aan te sluiten op uw USB 3,0 externe harde schijf of een USB-stick.

De Accu voor HP ProBook 455 G1 Series heeft een typische ultrabook toetsenbord stijl. De belangrijkste actie is licht en luchtig, en typen is comfortabel, zolang je niet getrouwd om een vlezige sleutel voelen.

Er zijn een paar toetsenbord wijzigingen die een weinig tijd kunnen vergen om aan aan te passen, als hoe de normale sleutels eigenlijk verlaten een weinig worden gerangeerd om in een kolom van functiesleutels te passen die niet konden worden gepropt-in hierboven. Het duurt een beetje beddengoed-in, maar we zijn niet van plan om de HP Spectre x360 13 markeren voor wat is weinig meer dan een spier geheugen Blip.

Het toetsenbord heeft ook een backlight, hoewel het slechts een enkel niveau van intensiteit heeft. We willen graag ten minste een paar te zien op deze prijs.

Hieronder zit een zeer lange, vrij grote trackpad. Het heeft een getextureerde glazen oppervlak en geïntegreerde knoppen. Terwijl een solide, hoge kwaliteit pad, doen we de voorkeur aan die van de yoga 920 en apple's MacBook Pro. Een fee High-Resistance actie maakt snelle dubbele klikken iets meer arbeid dan de beste. Dat gezegd hebbende, op dit punt van trackpad competentie zijn we in zeer subjectieve grondgebied dus zien of u een spel in persoon als je kieskeurig over je pads.

Topping uit de Accu voor HP ProBook 470 G0 Series 's van hoge kwaliteit, als nota heel perfect, ingangen, is er een vingerafdruk scanner aan de zijkant. Het is een van de beste die we hebben gebruikt op een Windows-laptop, inloggen snel en meestal werkt elke keer. Het duurt slechts een tijdje om te wennen aan haar positie als het op de rand, niet door het trackpad. Je gebruikt het "blind".

De HP Spectre x360 13 heeft ook Face Unlock, met behulp van een IR-camera in plaats van alleen een webcam. Het werkt ook goed, krijgt u ingelogd binnen een seconde of zo, zelfs als je de laptop met een laag niveau binnenshuis verlichting gebruikt. Je hoeft alleen maar om ervoor te zorgen dat het scherm is in de juiste hoek.

De Accu voor HP ProBook 470 G1 Series heeft een 60Wh batterij en, zoals met elke laptop als deze, het is opgesloten in het frame: niet gemakkelijk vervangbaar. Batterijprestaties daadwerkelijk overladen eigen vordering van hp's volgens onze testen.

HP zegt dat het zal duren voor 10 uur, of 8 uur 45 minuten van Full HD-video. In onze looping video test, het afspelen van een lus film op 120cd/m helderheid, het duurt 10 uur 32 minuten. HP levert op zijn beloften, en dit is ongeveer een uur en een half langer dan het oorspronkelijke spook. Om uit te leggen het verschil tussen onze resultaten en hp's, de fabrikant tests op een helderder 150cd/m.

Accu voor HP K104

Echter, het is nog steeds goed geslagen door de Lenovo yoga 920, die duurt zes uur langer. Zijn ' te reusachtig groot verschil, en men niet uitsluitend voorzien tegen zorgzaam vermogen regie zoals naar de Lenovo heeft te grotere 70Wh unit. De 4k-scherm neemt duidelijk zijn tol op de batterij, dat wel.

Afwerking met de Spectre x360 13 's speakers, zijn er drivers aan elke kant van de laptop het onderste paneel. Volume en duidelijkheid zijn goed, en een graad van mid-range aanwezigheid stopt ze klinken te dun of hard. Er is geen echte bas, hoewel, waardoor kick drums klinken zwak. Toch, het is niet een slechte prestatie voor een laptop dit dun.

]]>
La seconda vita di “Spelacchio” e l'importanza della certificazione di gestione forestale responsabile e sostenibile Thu, 11 Jan 2018 16:51:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/465580.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/465580.html FSC Italia FSC Italia Viene disallestito oggi l'albero di Natale più famoso d'Italia: per lui un viaggio verso la Val di Fiemme dove verrà impiegato per costruire tavoli, panche e una casetta in legno certificato FSC® dotata di poltrona per l'allattamento e fasciatoi, che consentirà alle mamme di custodire i propri bambini.

Padova, 11/01/2018 – L'albero più famoso d'Italia avrà una seconda vita. Oggi infatti a Spelacchio verranno tolti luci e addobbi per far ritorno in Val di Fiemme, dove il suo legno verrà lavorato e trasformato in gadget e in una “Baby little Home”, una casetta che potrà ospitare alcune mamme con i loro piccoli. Il tutto senza alcun costo aggiuntivo. Ciò che è importante sottolineare è il lieto fine della storia natalizia che ha appassionato e conquistato la simpatia di moltissime persone: i prodotti realizzati potranno essere certificati FSC®, il che garantisce che tutta la filiera, dalla materia prima al prodotto finale, è gestita in maniera sostenibile e responsabile.
 
L'importanza della certificazione e di una filiera sostenibile
Con i suoi 19.600 ettari, il patrimonio naturale della Magnifica Comunità di Fiemme è una delle proprietà forestali collettive più estese a livello nazionale ed europeo. Prima realtà italiana e di tutto l’arco alpino a conformarsi agli standard del Forest Stewardship Council
® (1997), all’interno della superficie forestale della Magnifica trovano spazio boschi esclusivamente produttivi e siti con funzionalità multiple (aree ad alto valore di conservazione ed aree naturali): nell’ambito della superficie forestale le specie più frequenti sono l’abete rosso, il larice, il pino silvestre, il pino cembro e, più raramente, l’abete bianco ed il faggio. Grazie alla segheria di proprietà della Comunità, situata a Ziano di Fiemme, il legno prelevato dai boschi viene trasformato e venduto, alimentando una filiera corta e virtuosa di cui beneficia l’intera valle. 
 
Con la certificazione di Gestione Forestale FSC viene garantito che la risorsa boschiva e l'intera filiera del legno siano gestiti in maniera responsabile secondo alti standard ambientali, sociali ed economici, assicurandone la legalità e la sostenibilità.
 
“Ci fa piacere che in più occasioni la Sindaca Raggi e l’Assessora Montanari abbiamo riportato, attraverso interviste e post sui profili social ufficiali, che Spelacchio è certificato secondo gli standard FSC” afferma Diego Florian, Direttore di FSC Italia ”Grazie al nuovo standard FSC di Gestione Forestale per l’Italia, approvato nei mesi scorsi, porteremo con ancora più forza al centro del dibattito nazionale il ruolo della certificazione nella valorizzazione delle foreste e dei prodotti legnosi, come nel caso della seconda vita dell’albero di Natale più famoso d’Italia. Ecco perché sono felice di affermare #iostoconSpelacchio”.
]]>
geotermia,geochimica nel mar mediterraneo,mercurio,bassa entalpia,pc6, in vetta Thu, 16 Nov 2017 10:24:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/459590.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/459590.html carlo leoni carlo leoni INCONTRO PUBBLICO SULL’AMIATA     Sabato 18 novembre 2017

Bar Blue Moon Via Incrociata, 84     dalle 16.00 alle 19.00

Saragiolo fraz. di Piancastagnaio(Si)

Argomenti Trattati:

 

1. Geochimica del Mediterraneo     2. Mercurio       3. Progetti geotermici                       4. Ars: progetto in vetta

5. bassa entalpia le conseguenze che possono avvenire 

6. Acquedotto del Fiora, relative all’acqua delle province: Grosseto, Siena, Viterbo

  7. Aree non idonee totale 42 paesi: le nostre proposte alla Regione Toscana;

  8. Raccolta firme delle diverse iniziative che stiamo portando avanti;

  9. Tutela della Salute, Tutela Ambientale e della Trasparenza

  10. Gruppi di lavoro e Tavoli di Lavoro  

 Dibattito con il Pubblico

                       Relatori:

ØTecnici Ambientalisti

Øil Coordinatore del  “comitato salute e ambiente” e del gruppo salviamo la toscana   dalla geotermia per la salute dei cittadini

ØUn cittadino dell’Amiata

 

Gentilmente chiediamo alle persone che hanno partecipato all’ indagine epidemiologica, attraverso la raccolta di  campioni di sangue e urine , di farci sapere se dalle analisi a cui sono stati sottoposti, sono emersi dei  risultati fuori norma, con eccesso di metalli pesanti, es. (arsenico, mercurio, cromo, tallio…..) E’ importante conoscere tali dati . La loro presenza nell’organismo è significativa delle ripercussioni ambientali sulle persone! La loro presenza nell’organismo è pericolosa, soprattutto per le donne, perché si sa che questi metalli vengono trasmessi dalla madre al figlio!   I dati saranno trattati nel rispetto della privacy…

Vi ringraziamo anticipatamente per la vostra collaborazione!  Grazie……

                                                                                                                                  

Invitiamo i cittadini, i comitati, le associazioni, le aziende, le attività commerciali, chiunque ama e vuol difendere questo territorio, le sue bellezze, il paesaggio, la salute, i prodotti locali di pregio a collaborare e ad aderire alle iniziative che stiamo intraprendendo sui territori.

È necessario organizzare e coordinare meglio le varie iniziative per essere più efficaci nelle azioni da intraprendere, superando la scarsa informazione su questi problemi e argomenti.

Contatti:      e-mail: carloleoni16@gmail.com

Comitato salute e ambiente    

https://www.facebook.com/Comitato-salute-e-ambiente-104075266871221/?ref=bookmarks

 

  Salviamo la toscana dalla geotermia per la salute dei cittadini

https://www.facebook.com/Salviamo-la-toscana-dalla-geotermia-per-la-salute-dei-cittadini-398007707036571/

Siamo anche sul blog:      https://carloleoni16.blogspot.it/    

Diretta su   youtube        http://youtu.be/SQNxNMD0OM0

 Iscrivetevi al mio canale  youtube:     https://www.youtube.com/channel/UCmwZuztG7Zpo6FnUcOnF5iQ

 

 

]]>
geotermia,geochimica nel mar mediterraneo,mercurio,bassa entalpia,pc6, in vetta Thu, 16 Nov 2017 10:23:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/459588.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/459588.html carlo leoni carlo leoni INCONTRO PUBBLICO SULL’AMIATA     Sabato 18 novembre 2017

Bar Blue Moon Via Incrociata, 84     dalle 16.00 alle 19.00 

Saragiolo fraz. di Piancastagnaio(Si)

Argomenti Trattati:

 

1. Geochimica del Mediterraneo     2. Mercurio       3. Progetti geotermici                       4. Ars: progetto in vetta 

5. bassa entalpia le conseguenze che possono avvenire   

6. Acquedotto del Fiora, relative all’acqua delle province: Grosseto, Siena, Viterbo

  7. Aree non idonee totale 42 paesi: le nostre proposte alla Regione Toscana;

  8. Raccolta firme delle diverse iniziative che stiamo portando avanti;

  9. Tutela della Salute, Tutela Ambientale e della Trasparenza

  10. Gruppi di lavoro e Tavoli di Lavoro  

 Dibattito con il Pubblico

                       Relatori:

ØTecnici Ambientalisti

Øil Coordinatore del  “comitato salute e ambiente” e del gruppo salviamo la toscana   dalla geotermia per la salute dei cittadini

ØUn cittadino dell’Amiata

 

Gentilmente chiediamo alle persone che hanno partecipato all’ indagine epidemiologica, attraverso la raccolta di  campioni di sangue e urine , di farci sapere se dalle analisi a cui sono stati sottoposti, sono emersi dei  risultati fuori norma, con eccesso di metalli pesanti, es. (arsenico, mercurio, cromo, tallio…..) E’ importante conoscere tali dati . La loro presenza nell’organismo è significativa delle ripercussioni ambientali sulle persone! La loro presenza nell’organismo è pericolosa, soprattutto per le donne, perché si sa che questi metalli vengono trasmessi dalla madre al figlio!   I dati saranno trattati nel rispetto della privacy…

Vi ringraziamo anticipatamente per la vostra collaborazione!  Grazie……

                                                                                                                                  

Invitiamo i cittadini, i comitati, le associazioni, le aziende, le attività commerciali, chiunque ama e vuol difendere questo territorio, le sue bellezze, il paesaggio, la salute, i prodotti locali di pregio a collaborare e ad aderire alle iniziative che stiamo intraprendendo sui territori.

È necessario organizzare e coordinare meglio le varie iniziative per essere più efficaci nelle azioni da intraprendere, superando la scarsa informazione su questi problemi e argomenti.

Contatti:      e-mail: carloleoni16@gmail.com

Comitato salute e ambiente    

https://www.facebook.com/Comitato-salute-e-ambiente-104075266871221/?ref=bookmarks

 

  Salviamo la toscana dalla geotermia per la salute dei cittadini

https://www.facebook.com/Salviamo-la-toscana-dalla-geotermia-per-la-salute-dei-cittadini-398007707036571/

Siamo anche sul blog:      https://carloleoni16.blogspot.it/    

Diretta su   youtube        http://youtu.be/SQNxNMD0OM0

 Iscrivetevi al mio canale  youtube:     https://www.youtube.com/channel/UCmwZuztG7Zpo6FnUcOnF5iQ

 

]]>
I TRATTAMENTI BIO, VEGAN E CRUELTY FREE COSTANO IL 17% IN PIÙ DI QUELLI TRADIZIONALI Thu, 26 Oct 2017 17:48:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/457298.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/457298.html Ufficio Stampa Immobiliare.it Ufficio Stampa Immobiliare.it In occasione del World Vegan day, l’1 novembre, in cui si celebra la consapevolezza verso uno stile di vita cruelty free, Uala.it (www.uala.it), il sito e applicazione leader in Italia dedicato al mondo beauty, presenta uno studio sulla bellezza sostenibile in Italia, scoprendo come sia in aumento l’attenzione generale verso trattamenti che rispettano ambiente e animali.

 

Un mercato in rapida espansione

Lo studio di Uala ha rilevato nell’ultimo anno un incremento del 7% nel numero di saloni che scelgono prodotti sostenibili. Questo è vero soprattutto nelle regioni del nord Italia, che sembrano più attente per ora a questo tema: qui si trovano infatti il 43% in più di saloni che scelgono prodotti amici dell’ambiente rispetto al sud Italia. L’aumento dell’offerta cresce a fronte di una generale maggiore consapevolezza dei consumatori, che sempre di più, per prendersi cura del proprio corpo, prediligono prodotti biologici, vegani e non testati su animali. Le richieste di trattamenti di questo tipo registrano infatti un aumento del 13%.

Complice probabilmente la crescente attenzione all’esposizione del cuoio capelluto all'ammoniaca, ad esempio, le colorazioni vegetali nei saloni che già trattano prodotti bio sono state prenotate in media il 16% in più rispetto a quelle tradizionali.

 

Quanto costa la bellezza etica

Un altro aspetto evidenziato dall’indagine di Uala è che gli italiani sono disposti a spendere di più, pur di utilizzare prodotti vegani e non testati sugli animali. Le coccole di bellezza realizzate con cosmetici bio, vegan e cruelty free costano il 17% in più rispetto a quelle tradizionali.

Anche chi dal proprio salone vuole portare a casa un prodotto etico deve stimare una spesa superiore: i cosmetici bio e vegan hanno una differenza di prezzo in rivendita del +5,2% rispetto agli altri.

 

Le scelte verso uno stile di vita che non impatti sull’ambiente e sugli animali stanno investendo vari settori e sempre più riguardano anche il mondo della bellezza – racconta Alessandro Bruzzi, cofondatore e CEO di UalaQuello dei trattamenti sostenibili è un settore che sicuramente crescerà ancora, tanto che stimiamo un ulteriore incremento del 10% nel 2018

 

Trattamenti sostenibili: i più prenotati

Analizzando le prenotazioni su Uala è emerso che tra i trattamenti più richiesti da chi predilige prodotti biologici e amici dell’ambiente ci sono, nell’ordine, colore bio, bio trattamento cutaneo, bio scrub e bio cheratina. La colorazione, che se biologica elimina l’ammoniaca, è diversa da salone in salone. Molte, tra le aziende che hanno già ottenuto o stanno provando ad ottenere il bollino cruelty free testano i colori vegetali su una pelle artificiale.

Lo scrub in versione biologica è invece una nuova tecnica che non utilizza per esfoliare i micro granuli in plastica, ma granuli di jojoba, noccioli di frutta o sale marino. E anche la cheratina, che solitamente viene da crine, corni e zoccoli di animale, viene sostituita da bio cheratine che utilizzano amminoacidi vegetali identici a quelli contenuti nei capelli umani come arginina, serina e treonina.

 

 

]]>
I TRATTAMENTI BIO, VEGAN E CRUELTY FREE COSTANO IL 17% IN PIÙ DI QUELLI TRADIZIONALI Thu, 26 Oct 2017 17:46:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/457297.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/ecologia_e_ambiente/457297.html Ufficio Stampa Immobiliare.it Ufficio Stampa Immobiliare.it In occasione del World Vegan day, l’1 novembre, in cui si celebra la consapevolezza verso uno stile di vita cruelty free, Uala.it (www.uala.it), il sito e applicazione leader in Italia dedicato al mondo beauty, presenta uno studio sulla bellezza sostenibile in Italia, scoprendo come sia in aumento l’attenzione generale verso trattamenti che rispettano ambiente e animali.

 

Un mercato in rapida espansione

Lo studio di Uala ha rilevato nell’ultimo anno un incremento del 7% nel numero di saloni che scelgono prodotti sostenibili. Questo è vero soprattutto nelle regioni del nord Italia, che sembrano più attente per ora a questo tema: qui si trovano infatti il 43% in più di saloni che scelgono prodotti amici dell’ambiente rispetto al sud Italia. L’aumento dell’offerta cresce a fronte di una generale maggiore consapevolezza dei consumatori, che sempre di più, per prendersi cura del proprio corpo, prediligono prodotti biologici, vegani e non testati su animali. Le richieste di trattamenti di questo tipo registrano infatti un aumento del 13%.

Complice probabilmente la crescente attenzione all’esposizione del cuoio capelluto all'ammoniaca, ad esempio, le colorazioni vegetali nei saloni che già trattano prodotti bio sono state prenotate in media il 16% in più rispetto a quelle tradizionali.

 

Quanto costa la bellezza etica

Un altro aspetto evidenziato dall’indagine di Uala è che gli italiani sono disposti a spendere di più, pur di utilizzare prodotti vegani e non testati sugli animali. Le coccole di bellezza realizzate con cosmetici bio, vegan e cruelty free costano il 17% in più rispetto a quelle tradizionali.

Anche chi dal proprio salone vuole portare a casa un prodotto etico deve stimare una spesa superiore: i cosmetici bio e vegan hanno una differenza di prezzo in rivendita del +5,2% rispetto agli altri.

 

Le scelte verso uno stile di vita che non impatti sull’ambiente e sugli animali stanno investendo vari settori e sempre più riguardano anche il mondo della bellezza – racconta Alessandro Bruzzi, cofondatore e CEO di UalaQuello dei trattamenti sostenibili è un settore che sicuramente crescerà ancora, tanto che stimiamo un ulteriore incremento del 10% nel 2018

 

Trattamenti sostenibili: i più prenotati

Analizzando le prenotazioni su Uala è emerso che tra i trattamenti più richiesti da chi predilige prodotti biologici e amici dell’ambiente ci sono, nell’ordine, colore bio, bio trattamento cutaneo, bio scrub e bio cheratina. La colorazione, che se biologica elimina l’ammoniaca, è diversa da salone in salone. Molte, tra le aziende che hanno già ottenuto o stanno provando ad ottenere il bollino cruelty free testano i colori vegetali su una pelle artificiale.

Lo scrub in versione biologica è invece una nuova tecnica che non utilizza per esfoliare i micro granuli in plastica, ma granuli di jojoba, noccioli di frutta o sale marino. E anche la cheratina, che solitamente viene da crine, corni e zoccoli di animale, viene sostituita da bio cheratine che utilizzano amminoacidi vegetali identici a quelli contenuti nei capelli umani come arginina, serina e treonina.

 

 

]]>