Bonus Bonifica Amianto: come funziona?

19/mag/2016 10.01.32 World Capital Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

È ufficiale, il credito d’imposta per la bonifica amianto verrà avviato e sarà completamente rivolto ai capannoni situati nel territorio italiano. Con tale decreto attuativo, inserito attraverso il Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità 2016, tutti i titolari di reddito di impresa e coinvolti in lavori di bonifica dell’amianto realizzati durante l’anno, potranno beneficiare di crediti d’imposta.

Ma come si calcolerà il bonus per la bonifica amianto?

Il credito d’imposta sarà il 50% delle spese e potrà avere un valore massimo di 200.000 € per impresa. Con una somma totale di 17 milioni di € da poter stanziare, il credito verrà assegnato fino a esaurimento fondi, attraverso l’usuale sistema del click day, e verrà elargito per tre anni, a partire dal 2017. Gli interventi che potranno beneficiare dello sgravio comprendono: lavori di rimozione e smaltimento dell’amianto presente in beni e strutture produttive, situate nel territorio nazionale, effettuati ovviamente nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Tuttavia, il bonus si rivolgerà anche a coloro i quali richiederanno consulenze professionali e perizie tecniche, nei limiti del 10% delle spese sostenute e con una somma non superiore a 10 mila €, per ogni progetto.

Infine, è importante segnalare che il portale, dedicato alla presentazione della richiesta per il bonus amianto, sarà attivo dal mese di giugno.

iscriviti-alla-newslwtter

-> Consulta il Nostro Settore Industriale

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl