Pandemia: banco di prova per la democratura

25/nov/2020 16:15:52 antoine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se dovessimo essere così ingenui da seguire alla lettera i mediasfera mainstream, piomberemmo in un mondo schizomorfico dove tutte le cose sono ultra divise, con la verità da una parte e ovviamente le non verità dall’altra. Uno dei tanti insegnamenti di questa pandemia, di cui nessuno nega più l’esistenza, sta nel fatto che la scienza non è univoca ma, come la critica postmoderna ha abbondantemente sottolineato, irrimediabilmente vincolata al fattore soggettivo e ai limiti euristici di modelli che non possono cogliere realtà nella sua infinita complessità, ma solo interpretarla. Mai come in questa drammatica occasione la comunità scientifica è apparsa così divisa in tante voci diverse e contrastanti. Come abbiamo visto molto chiaramente a comminciare per esempio dall’innafidabilità dei test, passando dall’indice di contagiosità generalmente taciuto per arrivare al numero di morte per covid confusi con quelli con covid, tutti i “dati” emessi da esperti e istituti sarebbero da interpretare, mentre invece vengono costantemente spacciati per oggettivi dai telegiornali il cui format sembra essere l’unica cosa che non muta in un mondo in perenne e sempre più rapido movimento.

Continua la lettura su: 

 

https://psicoanimismo.wordpress.com/2020/11/25/pandemia-banco-di-prove-per-una-democratura/

 

Antoine Fratini

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl