Le Assicurazioni Vita, investimento per il futuro

04/apr/2016 15.24.46 chiara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'assicurazione vita è una forma di tutela economica sia dell'intestatario

sia dei suoi familiari, infatti il suo scopo è quello di garantire la

costituzione di un capitale per il futuro. Si suole suddividere questa

tipologia di contratti tra caso Morte e caso Vita, anche se, in realtà, i

prodotti che vengono proposti sono spesso misti. Caso Morte prevede

che il capitale venga corrisposto ai familiari o altri beneficiari alla morte

del contraente per assicurare loro un futuro sereno, mentre Caso Vita

può considerarsi una sorta di investimento perché vede il versamento del

capitale rivalutato allo stesso contraente dopo un certo numero di anni.

Ogni compagnia personalizza le diverse polizze di assicurazione vita per

renderle adatte a soddisfare le diverse esigenze dei clienti ed ecco

dunque i contratti a Vita Intera e quelli Temporanei.

Le polizze a Vita Intera prevedono un contratto vita natural durante, ma

che vedono il versamento di quote mensili o annue solo per un certo

periodo, di norma cinque anni che possono essere prorogati sempre a

scelta dello stesso contraente. Anche l'ammontare dei versamenti viene

scelto da colui che sottoscrive il contratto e da esso dipende l'importo del

capitale che verrà riscosso alla sua morte dai beneficiari. Una volta

terminato il pagamento delle quote, il contratto prosegue naturalmente

perché dura per tutta la vita.

Questo tipo di polizza garantisce un futuro sereno agli eredi ed è

particolarmente consigliato a chi sottoscrive un mutuo, infatti la morte

prematura del mutuatario costringerebbe la famiglia a far fronte ai suoi

debiti, ma con il capitale assicurato tale problema verrebbe risolto in

tutto o in parte. Va poi tenuto presente che nel contratto si può anche

richiedere una speciale clausola che preveda la riscossione dell'intero

capitale in caso il contraente si ritrovasse con gravi invalidità permanenti.

Non è detto però che i beneficiari debbano essere i familiari, le polizze a

vita intera prevedono anche contratti pensati appositamente per gli

imprenditori a capo di piccole e medie aziende: la loro morte prematura

potrebbe condurre anche alla fine stessa dell'attività, ma un capitale a

disposizione dei beneficiari, soci o coadiuvanti, permetterebbe loro di

mantenere in vita l'impresa.

Le polizze di assicurazione Caso Vita vengono anche definite temporanee

e sono una forma molto diffusa per investire i propri risparmi per

regalarsi o regalare alla propria famiglia un futuro sereno. Il contraente

versa quote mensili o annuali per un periodo piuttosto lungo, dieci,

quindici o venti anni, oppure può versare l'intero capitale in un'unica

soluzione. Il capitale viene rivalutato periodicamente e, ad esso, vengono

aggiunti i proventi derivanti dalla sua gestione finanziaria, alla scadenza

viene poi versato al contraente, nel caso di morte prematura, invece,

l'intero importo viene versato ai familiari.

Chi dovrebbe sottoscrivere un'assicurazione di questo tipo? Tutti coloro

che pensano di aver un maggiore bisogno di denaro in futuro: giovani

coppie che vogliono garantire un futuro ai loro figli, persone di mezza età

che vogliono vivere serenamente la loro terza età e chiunque cerchi un

una forma di investimento sicura e redditizia.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl