Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Tue, 16 Oct 2018 09:54:03 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/1 cs e convocazione - Caf Cia e Opial: convenzione e corso gratuito sulla sicurezza Mon, 15 Oct 2018 16:07:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496918.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496918.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

invio in allegato la nota della nuova convenzione Caf Cia e Opial Alessandria.

La firma dell'accordo avverrà nella sede Opial (via Buonarroti 16 ALessandria) mercoledì 17 ottobre ore 9. A seguire si svolgerà un corso di formazione, gratuito e aperto a tutti, sulla gestione dei piccoli incidenti domestici e da giardino.

Vi aspettiamo!

Grazie,

Genny Notarianni

 

 

Nuova convenzione Cia e Opial - Infermieri professionali

Accordo tra le Associazioni e corso di formazione aperto al pubblico

 

Sarà firmata mercoledì 17 ottobre la nuova convenzione tra Cia Alessandria e Opial - Ordine Professioni Infermieristiche Alessandria relative ai servizi alle Persone del Caf Cia e del patronato Inac.

L'accordo sarà siglato alle ore 9 nella sede provinciale Opial, via Buonarroti 16, Alessandria.

Presso il Caf Cia è possibile ricevere consulenze legali, fiscali e previdenziali: l’utente sarà assistito, ad esempio, nelle pratiche per la presentazione del 730, dell’ISEE e del RED, ma anche nel pagamento di imposte quali l’IMU e la TARI; potrà inoltre chiedere aiuto per i contratti di luce e gas e per la verifica delle bollette e delle buste paga, oltre che per una simulazione del calcolo pensionistico.

Dopo la firma ufficiale dell'accordo tra il direttore Cia Carlo Ricagni e la presidente Opial Elisabetta Gnecchi, si svolgerà, a cura dei responsabili Opial, un corso di formazione libero e aperto a tutti sul primo soccorso. In particolare, saranno dati gli elementi di base per: gestione di piccoli incidenti domestici, folgorazione, punture da insetto, intervento di base e primo soccorso, ferite da taglio, come gestire e cosa riferire in una telefonata verso il 118.

Spiega il responsabile Caf Cia Giampiero Piccarolo: "Il nostro Caf è da sempre attento nella ricerca di nuove collaborazioni sul territorio, cogliendo anche le esigenze di Organizzazioni professionali riconosciute e stimate. Forniremo la nostra consulenza professionale in materia fiscale e previdenziale, a disposizione di un settore significativo in provincia come la professione infermieristica".

Aggiunge Elisabetta Gnecchi, presidente provinciale Opial: "L'accordo è stato pensato per ampliare la gamma di servizi di riferimento che fanno capo al nostro Ordine e perché ci consente un'apertura verso la cittadinanza di educazione sanitaria, intesa come cultura alla cura e alla salute. Quella dell'infermiere è una professione che si è evoluta, bisogna ripartire dai giovani per spiegare gli indirizzi e gli obiettivi di questo ruolo, che soffre purtroppo di un calo di iscrizioni all'Università negli ultimi anni".

 

 

 

mail-Logo Cia AGRICOLTORI ITALIANI 2018

 

Genny Notarianni

Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria

-------------------------------------------------------------------------

Confederazione Italiana Agricoltori

via Savonarola, 29 - 15121 Alessandria

Email:g.notarianni@cia.it

www.ciaal.it

Mobile: +39 345 45 28 770

Phone: +39 0131 196 13 39

Fax: +39 0131 41 361

-------------------------------------------------------------------------

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate.

La  diffusione, copia  o qualsiasi  altra  azione  derivante  dalla  conoscenza di   queste

informazioni sono  rigorosamente vietate.  Qualora  abbiate ricevuto questo documento

per errore siete cortesemente  pregati di darne  immediata  comunicazione  al mittente

e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

 

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information

intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody

else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message

and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.

 

http://comunicati.net/allegati/208112/cs39_convenzione-opial.doc00000000000000000000000000000003@TI.DisclaimerRispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

 

]]>
Sulle tragedie del popolo giuliano-dalmata manca ancora l’unanimità Mon, 15 Oct 2018 12:47:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496881.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496881.html ANVGD ANVGD


Trieste, 15 ottobre 2018

Sulle tragedie del popolo giuliano-dalmata manca ancora l’unanimità

A distanza di cinque anni dall’interpellanza che il consigliere regionale Rodolfo Ziberna, oggi sindaco di Gorizia, fece affinché la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia si adoperasse presso le opportune sedi istituzionali affinché venisse revocata l’onorificenza conferita dalla Repubblica italiana a Josip Broz “Tito” nel 1969, un analogo provvedimento è andato a buon fine.

Nella prima circostanza l’appello cadde nel vuoto, stavolta la mozione presentata dall’Assessore Roberti è stata approvata. L’iter non è semplice, poiché adesso il sollecito dovrà essere recepito dal governo e dovrà intanto proseguire la proposta di legge che richiede la modifica del regolamento che presiede alla concessione dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, in maniera tale da poterla ritirare anche con riferimento a personalità che nel frattempo sono defunte ma si è intanto fatta luce su attività criminali a loro carico. Nei confronti degli italiani del confine orientale la figura di Tito risulta indubbiamente gravata di pesanti responsabilità negli eccidi nelle foibe, nelle deportazioni verso i campi di concentramento jugoslavo, nel clima di terrore diffuso dall’Ozna nelle terre sotto amministrazione militare jugoslava in attesa del Trattato di Pace e nelle pressioni che indussero decine di migliaia di istriani, fiumani e dalmati ad abbandonare le terre in cui vivevano radicati e che furono annesse alla Jugoslavia comunista. Eppure un’iniziativa così importante non è stata premiata dal voto unanime da parte del Consiglio regionale, poiché si sono registrati voti contrari provenienti fra gli altri da consiglieri che in qualità di sindaci di Trieste e di Udine furono comunque partecipi alle commemorazioni istituzionali del Giorno del Ricordo dimostrando vicinanza alla comunità esule insediatasi in questi capoluoghi.

Come in occasione dell’approvazione parlamentare della legge istitutiva del Giorno del Ricordo nel 2004, non si riesce a conseguire un voto unanime su questioni di storia patria collegate alle tragiche vicende che colpirono l’italianità nell’Adriatico orientale. Ancor peggio, la figura di Tito continua a godere di immeritata fama e popolarità in settori della sinistra: tanto paladino dell’antifascismo da far dimenticare che realizzò un progetto espansionista a danno di terre culturalmente, storicamente ed in maniera internazionalmente riconosciuta appartenenti all’Italia, ambiguo attore della Guerra fredda abbastanza antisovietico e vicino al blocco occidentale da far dimenticare di avere consentito una pulizia etnica nei confronti della comunità italiana giuliana, quarnerina e dalmata con migliaia di morti e 350.000 esuli.

Renzo Codarin
Presidente Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia
Via Milano, 22 �“ 34122 Trieste �“
info@anvgd.it

]]>
FORDONGIANUS: UN TORNEO DI CALCIO A 5 PER LA VITA LIBERA DALLA DROGA Mon, 15 Oct 2018 10:19:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496807.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496807.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

Nel quadro artistico di una serata gradevole, con il palazzo del municipio da una parte, il campetto dall'altra e la Chiesa a far da padrona, si è svolto a Fordongianus il primo torneo di calcio a 5 “Fordongianus Libera dalla Droga” organizzato da TOMY Escursioni, organizzazione locale organizzatrice di escursioni appunto e tramite le quali promuovere una vita sana tramite l'apprezzamento delle bellezze della natura, e Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, organizzazione internazionale avente lo scopo di informare i ragazzi sui pericoli legati al consumo di droga.

 

Il torneo si è svolto nella serata di sabato 13 ottobre ed ha visto scontrarsi la squadra del gruppo organizzatore, Tomy Escursioni appunto, Forum Traiani, una rappresentativa di ragazzi di Fordongianus, una dei ragazzi di Busachi e dulcis in fundo, i ragazzi della comunità di recupero tossicodipendenti “Alle Sorgenti” di Morgongiori.

 

La partecipazione dei ragazzi della comunità è stata particolarmente apprezzata in quanto hanno reso possibile, grazie alla loro presenza, che non solo c'è speranza di vincere contro la droga facendo prevenzione, ma c'è anche la consapevolezza che, qualora si dovesse cadere in quest'orribile tunnel, c'è chi può aiutare a sconfiggere questa piaga che è la droga. “Dare il messaggio di vivere liberi dalla droga è davvero importante in quanto noi sappiamo bene che ad esse sono collegati anche altri reati. Lo sport è molto importante affinché i ragazzi possano sfogare lo stress che accumulano e farlo in maniera differente dallo sballo”, ha detto un operatore della comunità per esprimere il motivo per cui lui e i suoi ragazzi sono stati felici di partecipare a questa iniziativa.

 

Importante anche il fatto che l'amministrazione locale che ha messo a disposizione le strutture così come il supporto affinché la manifestazione avesse un buon esito. “E' un'iniziativa molto importante e dobbiamo sensibilizzare su questo tema in quanto la droga è molto presente anche nei nostri territori ed è per questo che rafforzeremo iniziative come questa nel territorio, attivandoci anche nelle scuole” ha dichiarato Serafino Pischedda, Sindaco del Comune di Fordongianus.

 

La serata si conclusa con le premiazioni del primo classificato, le congratulazioni a tutti i partecipanti e perfino un riconoscimento, inciso su una lastra in trachite, a L.Ron Hubbard, filosofo statunitense, che ispirò la campagna di prevenzione alla droga grazie alla quale, anche in questa occasione, si è potuto ribadire il messaggio di vivere liberi dalla droga.

 

]]>
COMUNICATO STAMPA Sat, 13 Oct 2018 12:55:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496715.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496715.html CONFAEL TRASPORTI CONFAEL TRASPORTI
ALITALIA RIPARTE DAL MISE
 
La Confael, ringraziando il Governo per la convocazione presso il MISE, ribadisce la piena disponibilità del sindacato e dei lavoratori rappresentati, di cooperare costruttivamente al futuro di Alitalia come colonna portante della mobilità e del turismo in Italia.

Durante la riunione, insieme alle Segreterie Generali di tutte le Confederazioni Sindacali Nazionali, abbiamo espresso la necessità di una revisione del sistema trasporto aereo, auspicando una futura intermodalità ed il varo di un quadro di regole valide per tutti gli operatori del settore, per una sana concorrenza nello specifico comparto.

Abbiamo sollecitato la costituzione di un CCNL come riferimento certo per tutti i lavoratori basati e con sede in Italia, eliminando le situazioni di dumping contrattuale in essere, a partire da Alitalia Cityliner, società nata per operare voli regional ma che opera medio raggio al pari e per conto di Alitalia.

La Confael Trasporti ha richiesto un tavolo unitario per le trattative anche in Alitalia, come fatto correttamente dal Governo presso il MIT, MISE e Ministero del Lavoro.
]]>
Alitalia riparte dal MISE Sat, 13 Oct 2018 12:52:21 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496713.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496713.html CONFAEL TRASPORTI CONFAEL TRASPORTI La Confael, ringraziando il Governo per la convocazione presso il MISE, ribadisce la piena disponibilità del sindacato e dei lavoratori rappresentati, di cooperare costruttivamente al futuro di Alitalia come colonna portante della mobilità e del turismo in Italia.

Durante la riunione, insieme alle Segreterie Generali di tutte le Confederazioni Sindacali Nazionali, abbiamo espresso la necessità di una revisione del sistema trasporto aereo, auspicando una futura intermodalità ed il varo di un quadro di regole valide per tutti gli operatori del settore, per una sana concorrenza nello specifico comparto.

Abbiamo sollecitato la costituzione di un CCNL come riferimento certo per tutti i lavoratori basati e con sede in Italia, eliminando le situazioni di dumping contrattuale in essere, a partire da Alitalia Cityliner, società nata per operare voli regional ma che opera medio raggio al pari e per conto di Alitalia.

La Confael Trasporti ha richiesto un tavolo unitario per le trattative anche in Alitalia, come fatto correttamente dal Governo presso il MIT, MISE e Ministero del Lavoro.

]]>
Gli esercizi commerciali fanno prevenzione a Lumezzane Thu, 11 Oct 2018 21:06:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496256.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496256.html Scientology Brescia Scientology Brescia Collocati altri 100 opuscoli in alcuni locali di Lumezzane. La prevenzione dovrebbe essere sempre presente nei luoghi di incontro giovanili. Costituisce l'unico strumento che davvero può creare una cultura nuova e consapevole riguardo alle sostanze. Gli esercenti sono orgogliosi di collaborare con una iniziativa che raggiunge davvero i ragazzi e le loro famiglie.

Prevenzione attraverso l'informazione

L'azione più efficace a medio e lungo termine è certamente la prevenzione. Da sola porterebbe, se regolarmente effettuata, una riduzione significativa nell'uso di sostanze. Le famiglie sono spesso in difficoltà, sono spesso già incapaci di dialogare con i figli e quindi l'azione preventiva dovrebbe svolgersi all'esterno, nei luoghi di frequentazione dei giovani. Creare una conoscenza ampia e senza reticenze, li metterebbe in grado di resistere alle offerte di stupefacenti che riceveranno in ogni caso.

Nel comune di Lumezzane ogni settimana vengono distribuiti un centinaio di libretti informativi "La verità sulla droga". Alcuni esercizi commerciali li accettano volentieri e li mettono a disposizione, nei loro locali frequentati da giovani.

I ragazzi possono così esaminarli e formulare le loro scelte in modo libero e senza l'influenza di educatori, genitori e adulti in generale, verso i quali spesso nasce un naturale senso di rifiuto.

La diffusione di opuscoli informativi è l'azione di "Mondo libero dalla droga". La distribuzione è eseguita con continuità.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La forma della campagna

Fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa. La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare. E' importante contribuire alla prevenzione sui giovani. Loro per primi, cresceranno nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
A Desenzano del Garda si informa sull'alcol Thu, 11 Oct 2018 18:24:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496242.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496242.html Scientology Brescia Scientology Brescia Oltre 100 opuscoli "La Verità sull'Alcol" sono stati distribuiti a Desenzano del Garda, collocandoli nelle cassette postali di altrettante abitazioni. Questo contributo genera occasioni di colloquio e di confronto all'interno delle famiglie dialogando sui contenuti dei libretti e sul reale rischio che i ragazzi ne possano abusare.

Libretti informativi "La verità sull'Alcol"

Sono stati distribuiti 100 opuscoli informativi sull'Alcol a Desenzano come metodo per fare prevenzione. I giovani che ancora non sono entrati nel percorso di dipendenza da sostanze, possono trovare tutte le informazioni necessarie. Informare senza reticenze, permette ai ragazzi di acquisire le informazioni con fiducia.

"Mondo libero dalla droga", attraverso il contributo di alcuni volontari, li ha distribuiti nelle cassette postali delle abitazioni del centro.

Essi contengono informazioni di tipo storico o in relazione alla loro presenza sul mercato.

Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo.

L’overdose di alcol causa effetti sedativi ancora più seri (incapacità di provare dolore, intossicazione in cui il corpo vomita il veleno e alla fine l’incoscienza o, peggio, coma o decesso da grave overdose tossica). Queste reazioni dipendono da quanto se ne consuma e quanto velocemente.


I ragazzi, generalmente, approcciano l’uso di sostanze per: inserirsi, evadere o rilassarsi, ammazzare la noia, sembrare più grandi, ribellarsi o sperimentare.

Loro pensano che le droghe siano una soluzione. Ma alla fine le droghe diventano il problema.

L'Alcol, meglio conoscerlo.

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Conoscere l'alcol a Borgo Trento a Brescia Thu, 11 Oct 2018 18:02:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496240.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496240.html Scientology Brescia Scientology Brescia Distribuiti 300 opuscoli di prevenzione della serie "La Verità sull'Alcol" in Borgo Trento a Brescia. L'iniziativa vuole informare, senza abbandonarsi agli allarmismi, le famiglie ed i ragazzi su tutto ciò che riguarda queste sostanze sempre più utilizzate.

Alcol, droga legale

Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto sedativo dell’alcol. Comincia a sentirsi “stupido” o perde coordinazione e controllo.

L’overdose di alcol causa effetti sedativi ancora più seri (incapacità di provare dolore, intossicazione in cui il corpo vomita il veleno e alla fine l’incoscienza o, peggio, coma o decesso da grave overdose tossica). Queste reazioni dipendono da quanto se ne consuma e quanto velocemente.

I libretti poi informano i ragazzi anche sugli effetti immediati della cocaina che comprendono respiro affannoso, pupille dilatate, comportamento stravagante, eccentrico e a volte violento, allucinazioni, intensa euforia, ansia, paranoia, panico e psicosi.

La prevenzione dalla droga, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", a operato a Brescia, precisamente in Borgo Trento, dove 300 libretti "La verità sull'Alcol" sono stati posizionati nelle cassette postali delle abitazioni.

La più ampia campagna "La verità sulla Droga" è per i giovanissimi. Loro hanno bisogno di informazioni per evitare di cadere nella trappola e spesso per aiutare i loro amici a starne lontani. Questo è il motivo per cui molti volontari ogni settimana distribuiscono centinaia di opuscoli informativi per la provincia.

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.


Informiamo in continuazione

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
I bresciani a Saint Hill Manor Thu, 11 Oct 2018 17:38:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496234.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496234.html Scientology Brescia Scientology Brescia Tutti gli anni a Saint Hill nel Sussex in Inghilterra si celebra l'anniversario della fondazione della Associazione Internazionale degli Scientologist (IAS). E' una occasione di incontro e di resoconto delle attività sociali svolte in tutto il mondo dagli scientologist. Una decina di bresciani hanno potuto assistere all'evento dal vivo.

La ricorrenza della fondazione

Un nutrito gruppo di Scientologist bresciani si è recata il 5 Ottobre a Saint Hill Manor nel Sussex in Inghilterra.

Si è festeggiata la 34^ ricorrenza della fondazione della IAS, l'Associazione Internazionale degli Scientologist che risale al 1984. L'associazione riunisce gli Scientologist in tutto il mondo ed attraverso il loro sostegno rende possibili le campagne di impegno sociale di Scientology. Le donazioni dei membri IAS hanno permesso di istituire strutture secolari internazionali di miglioramento sociale, che utilizzano le scoperte di L. Ron Hubbard

I bresciani presenti hanno potuto assistere dal vivo alla presentazione degli straordinari conseguimenti che nell'ultimo anno si sono concretizzati.

I conseguimenti concreti realizzati

Molte sono state le iniziative presentate nell'ambito della campagna per il rispetto dei Diritti Umani nel campo della salute mentale. Queste sono culminate nella premiazione di un volontario che, con il supporto della IAS, ha raggiunto importanti conseguimenti negli Stati Uniti.

Sono state poi presentate le campagne di promozione sociale per la prevenzione dalle droghe, la promozione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e la campagna a sostegno dei valori fondamentali de "La Via della felicità". Tutte le campagne sono sostenute da volontari ed associazioni appartenenti a diverse fedi, nazionalità e culture.

Poi si è parlato delle attività dei Ministri Volontari di Scientology, che al motto di "Qualcosa si può fare a riguardo" vanno nel mondo ad aiutare le persone nelle dolorose occasioni dei disastri naturali, come nei recenti terremoti ed uragani.

Infine è stata presentata la nuova stagione di Scientology Network il canale televisivo presentato a Marzo di questa'anno e che si arrichisce di nuovi espisodi della serie "Io sono uno scientologist" e di "Inside Scientology" che presenta le sedi della chiesa dal suo interno.

Ha concluso l'evento della ricorrenza, un breve discorso del Leader Ecclesiastico della religione di Scientology David Miscavige, che ha sottolineato l'importanza di continuare ad aiutare il mondo con le attività sociali in modo da riuscire a renderlo davvero un mondo migliore. Il tutto senza farsi distrarre da contrapposizioni sociali che i media in tutto il mondo ci sottopongono.

I bresciani presenti hanno potuto anche visitare il Maniero sede di Scientology nei primi anni 60 in cui il fondatore L. Ron Hubbard ha sviluppato la struttura organizzativa che ancora oggi dirige e coordina le attività della chiesa nelle sue sedi sparse sul pianeta.

La storia della Associazione.

La IAS è stata creata nel 1984, momento in cui la libertà religiosa di Scientology era a rischio. I delegati delle Chiese di Scientology a livello mondiale si sono riuniti a Saint Hill Manor (casa di L. Ron Hubbard tra il 1959 e il 1966) riconoscendo la necessità di unire tutti gli Scientologist in un organismo internazionale. Per confermare la propria dedizione agli obiettivi di Scientology, i primi delegati della IAS formularono e firmarono La Promessa all’Umanità. 

Lo scopo della IAS è: “Unire, promuovere, sostenere e proteggere la religione di Scientology e gli Scientologist in ogni parte del mondo in modo da raggiungere le Mete di Scientology formulate da L. Ron Hubbard”.

La IAS è stata creata per garantire che gli Scientologist siano sempre liberi di praticare la propria religione, ed assiste le Chiese di Scientology e gli Scientologist che si trovino ad affrontare persecuzioni religiose. La IAS si applica anche al fine di garantire la libertà religiosa per tutti.

Oggi, Scientology si sta espandendo ad un ritmo sempre crescente ed il tempo in cui doveva difendersi da sola è ormai lontano. Di conseguenza, la IAS ora concede i fondi necessari a patrocinare campagne che stanno veramente trasformando il destino della Terra. I membri della IAS mettono allo scoperto quelle problematiche che, nel tessuto sociale, hanno tradizionalmente condotto al crollo della civiltà e diffondono soluzioni a tali problematiche basate sulle opere di L. Ron Hubbard. 

 

]]>
Diffondere valori nel mondo degli affari Thu, 11 Oct 2018 17:19:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496227.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496227.html Scientology Brescia Scientology Brescia Più di 50 opuscoli de "La Via delle felicità" sono stati distribuiti nelle cartelle di presentazione di una azienda bresciana che sostiene la campagna. Si tratta della volontà di diffondere i valori fondamentali della vita come gli elementi di base su cui poggiare un rapporto commerciale.

I valori fondamentali della vita come garanzia del corretto rapporto commerciale.

La classe degli imprenditori si è sempre contraddistinta per il sostegno che ha sempre fornito alla comunità e per i valori che ha saputo interpretare e diffondere.

Oggi, alcuni di essi, si impegnano nel divulgare i libretti de "La Via della felicità" donandone copie a clienti, fornitori e dipendenti.

Potrebbe sembrare un controsenso parlare di valori della vita nel mondo degli affari, ma in realtà molti imprenditori ritengono che la migliore garanzia del successo commerciale sia proprio il rispetto dei valori più tradizionali.

La guida infatti contiene 21 precetti, brevemente illustrati, non religiosi e basati esclusivamente sul buon senso e costituisce un forte contributo alla creazione di una società che può davvero progredire e prosperare.

Non sarà un sistema economico od un sistema politico a far funzionare una comunità. Se funzionerà, sarà per la crescita di consapevolezza dei singoli individui che, liberamente ed autonomamente, decideranno di rispettare tali valori fondamentali.

I principi che si trovano nel libro si fondano sul buon senso e sono stati scritti affinché possano essere utilizzati. Questo libro è una guida veramente pratica e moderna che può essere usata da chiunque per arrivare con fiducia ad una vita più felice e di successo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard fondatore di Scientology: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Cosa provocano gli Psicofarmaci Thu, 11 Oct 2018 17:10:31 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496224.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496224.html Scientology Brescia Scientology Brescia Libretti informativi "Gli Psicofarmaci" sono stati distribuiti a Palazzolo. Le 50 copie illustrano i terribili effetti collaterali degli antidepressivi: Attacchi di panico, Paranoia, Pensieri o comportamenti suicidi, Comportamenti violenti, Fissazioni, Intontimento, Allucinazioni.

Gli effetti collaterali che spaventano solo leggendoli

Libretti informativi sui pericolosi effetti collaterali degli psicofarmaci sono stati distribuiti a Palazzolo con la collaborazione di alcuni esercizi commerciali. L'iniziativa promossa dal CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) è basata sulla diffusione di uno studio che conferma: i farmaci antidepressivi possono causare comportamento violento, fino all'omicidio.

Non lo dicono i soliti complottisti, ma alcune rispettabili testate giornalistiche americane nel riferire di uno studio pubblicato in un'autorevole rivista medica (il PLOS Medicine) secondo cui i giovani adulti di età compresa tra 15-24 hanno il 50% di probabilità in più di essere condannati per reati gravi quando prendono l'antidepressivo, rispetto a quando non erano in cura con questi psicofarmaci. La lista dei reati include omicidio, aggressione, rapina, incendio doloso, sequestro di persona, reati sessuali e altri crimini violenti.

Il legame tra psicofarmaci e atti di violenza è sempre stato ignorato dai media, anche se è sempre più difficile ignorarlo. Eppure il CCHR - organizzazione USA legata al CCDU - lo dice da oltre vent'anni. Già nel 1991 il CCHR ha contribuito a organizzare udienze davanti alla Food and Drug Administration (FDA - l'autorità statunitense per i farmaci) in cui vittime ed esperti riuniti testimoniavano come gli inibitori selettivi della ricaptazione di serotonina, (SSRI) causino non solo suicidio, ma anche violenza e omicidio.

La testimonianza dei genitori sui violenti suicidi dei loro bambini erano sconvolgenti, ma nonostante i dati schiaccianti forniti da esperti e le testimonianze dirette delle persone coinvolte, il comitato consultivo della FDA (composto in maggioranza da persone che avevano conflitti d'interessi con le multimilionarie aziende farmaceutiche) ha rifiutato di mettere in guardia il pubblico sul legame tra antidepressivi e suicidio o altri comportamenti violenti.

Gli avvertimenti a riquadro nero sugli psicofarmaci.

Come ci si aspettava, i suicidi e gli atti di violenza continuarono ad aumentare fino a quando, un decennio dopo, la FDA è stata ancora una volta costretta ad affrontare la questione. Questa volta, però, i dati forniti dagli informatori all'interno del settore non potevano più essere ignorati, e la FDA dovette ammettere le conseguenze mortali associate agli SSRI, obbligando i produttori a stampare un avvertimento "a scatola nera" (simile a quello visibile sui pacchetti di sigarette) circa il collegamento tra antidepressivi e suicidi.

Il collegamento con violenza e omicidio, invece, ha continuato a essere ignorato, e ancora oggi, nonostante una schiacciante evidenza (almeno 35 sparatorie nelle scuole e/o atti di violenza legati alla scuola sono stati commessi da persone in cura con psicofarmaci - un totale di 169 feriti e 79 morti - e ben 22 avvertenze da parte di varie agenzie di regolamentazione a livello internazionale) la FDA non ha ancora emesso avvisi "a riquadro nero" per violenza e omicidio.

Per quasi due decenni il CCHR ha preso l'iniziativa, richiedendo i rapporti tossicologici dei killer scolastici e fornendo i dati ai legislatori. Il recente studio di PLOS Medicine conferma ciò che il CCDU dice da vent'anni, e richiede attenzione immediata da parte delle Istituzioni. Tra il 2004 e il 2012, circa 15.000 persone hanno riferito all'FDA di avere sperimentato effetti collaterali di violenza associati all'uso di psicofarmaci.

Casualmente, lo studio che collega gli antidepressivi con comportamenti violenti arriva sulla scia di un'altra recente denuncia sulla ricerca fraudolenta di un antidepressivo della GlaxoSmithKline - il Paxil: secondo una revisione dei dati utilizzati per l'approvazione dell'antidepressivo, il Paxil non sarebbe efficace nel trattamento di bambini e vi sarebbe notevole rischio di suicidio associato con esso.

Il comitato internazionale.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles.

Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

]]>
FERMIAMO L'USO DI DROGA Thu, 11 Oct 2018 13:06:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496106.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496106.html Alessandro Alessandro L’incaricato della Campagna “Dico no alla droga” del Comune di Cento, a oggi con i suoi volontari ha distribuito circa 5000 opuscoli informativi.

L’opuscolo informa su sostanze stupefacenti quali: marijuana, hashish, ecstasy, crack, cocaina, metanfetamine, eroina, LSD, alcol, ritalyn e ossicodone.

  Il gruppo sta operando da oltre 12 settimane per informare i ragazzi sulle droghe e i loro effetti a breve e lungo termine, con l’obbiettivo di prevenire l’avvicinarsi dei giovani al mondo della droga.

La Campagna è promossa dalla Chiesa di Scientology e si ispira alla frase del filosofo e umanitario Ron Hubbard che afferma: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere.”

I volontari del “Dico no alla droga” stanno mettendo nelle attivita’ commerciali degli espositori, da cui i ragazzi prendono il loro opuscolo e, come ha riferito un commerciante, lo discutono con i compagni.

Quanto sopra è la dimostrazione che i giovani hanno bisogno delle corrette informazioni sulle droghe. Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology di Verona.

]]>
SI ALLA PREVENZIONE Thu, 11 Oct 2018 13:03:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496104.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496104.html Alessandro Alessandro Il Dico no alla droga di Ferrara, con oltre 50000 opuscoli distribuiti nella provincia, sta contribuendo a prevenire l’abuso di stupefacenti.

L’incaricato del gruppo, assime a un altro volontario, sta lavorando assiduamente da 2 anni, per informare i giovani di Ferrara su quello che le droghe causano.

L’opuscolo, dal titolo “La verità sulle droghe”che viene promosso, riporta gli effetti a breve e lungo termine di tutte le principali droghe utilizzate dai giovani. Le droghe trattate sono: l'alcol, la cannabis, le sostanze da inalare, l'ecstasy, la cocaina e il crack, il ritalin, il cristal meth e metanfetamine, l'eroina, l'LSD e infine per finire l'ossicodone.

Lo scopo dell'opuscolo è quello di fornire a chi lo legge, le armi per difendersi da chi propone la droga, in quanto, è provato che chi è informato in merito alla droga, ne rimane fuori.

Massimo in una recente intervista ha detto: “Non mi fermerò, perchè questa è la strada corretta! Ci credo molto in quello che sto facendo e il mio intento è quello di diffondere il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard che a suo tempo ha detto:<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.”

Un sentito ringraziamento alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
CONTRO LA DROGA Thu, 11 Oct 2018 12:54:43 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496084.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496084.html Alessandro Alessandro Il gruppo del “Dico no alla droga” di Verona e’ quasi 8 anni che fa attività di prevenzione nella provincia.

L’attività consiste di serate nelle discoteche principali della zona, attività di distribuzione opuscoli e conferenze nelle scuole.

In meno di un anno, il gruppo ha distribuito 2000 opuscoli “La verità sulla droga”, che informano i ragazzi sugli effetti delle droghe a breve e lungo termine. Le droghe citate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, lsd, ossicodone. Su ognuna di queste droghe , oltre agli effetti, sono menzionati i soprannomi comuni con cui vengono chiamate.

I ragazzi del gruppo hanno intenzione di rafforzare le attività con ulteriori serate nelle discoteche estive, e di lavorare con i vari direttivi delle scuole elementari e medie, per organizzare delle conferenze con i ragazzi.

Un sentito ringraziamento alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
ANMVI a Di Maio: spese veterinarie sono una "reale necessità"- Intervenga sull'IVA Thu, 11 Oct 2018 11:21:17 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496263.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496263.html ANMVI ANMVI

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

 

Reddito di cittadinanza, ANMVI a Di Maio: le cure veterinarie sono una “reale necessità”.  Elargire i 780 euro e intervenire sull’aliquota IVA

(Cremona, 11 Ottobre 2018) �“ “Etica e necessaria, anzi obbligatoria”. La spesa veterinaria rientra senza alcun dubbio fra quelle di “reale necessità”. Altrettanto dicasi per le spese di alimenti per i cani e i gatti di famiglia. Lo dichiara il Presidente dell’ANMVI, Marco Melosi, in seguito alla notizia che il reddito di cittadinanza sarà erogato dal 1 aprile 2019 e potrà essere utilizzato solo per acquisti di “reale necessità”. 

“La cura del proprio animale da compagnia è un dovere normativo di ogni proprietario- spiega Melosi- per cui non ci sono dubbi “morali”. Anzi, il reddito di cittadinanza “deve servire a sostenere il diritto alla convivenza con un animale da compagnia e a riceverne i comprovati benefici socio-affettivi”.

Ma nei 780 euro, il Presidente dell’ANMVI considera anche l’IVA: Così è’ un dare e un levare”- spiega Melosi. “I nuclei familiari che avranno i 780 euro dovrebbero anche poter essere alleggeriti dal peso fiscale dell’IVA sulle cure veterinarie, con una riduzione dal 22 al 10% dell’aliquota, se non addirittura l’esenzione dall’Imposta”.

"E’ nell’interesse dello Stato- agire sull’IVA-  perché la prevenzione e le cure veterinarie si traducono in maggiore sanità pubblica e in una minore spesa pubblica. D’altra parte, quando la prestazione veterinaria è riconosciuta dal Pubblico è IVA esente. E con il reddito di cittadinanza, siamo di fronte a qualcosa di molto simile"- conclude Melosi.

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani- 0372/40.35.47

 



iBOX DEM

]]>
OLBIA: IL MALTEMPO NON FERMA LA PREVENZIONE Thu, 11 Oct 2018 10:33:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496039.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496039.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

Sempre attivi nonostante il maltempo i volontari olbiesi di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che, nella mattinata di giovedì 11 ottobre, distribuiranno i libretti informativi contro l'uso di droga che da anni stanno venendo consegnati mano a mano a tutti gli olbiesi.

 

Per quanto il problema droga e gli incidenti e disastri ad essa connessi siano enormi, i volontari sanno che solamente rendendo consapevoli i nostri ragazzi abbiamo qualche possibilità di poter parlare della droga come un brutto sogno in futuro. Il presente parla di incidenti mortali, di figli che rubano in case dei genitori, di amici diventati ex perché ora si può solo pregare per loro.

 

Non è certamente quanto vogliono i volontari i quali, ispirati dal filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, che disse “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”, portano avanti le loro iniziative al fine di vedere diminuire il consumo di droga ma ancora di più, garantire ai giovani di poter davvero godere delle gioie e delle sensazioni che la vita offre, essendo liberi dalla droga.

 

]]>
IS MIRRIONIS COLPITA DA LA VERITA' SULLA DROGA Thu, 11 Oct 2018 10:31:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496037.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/496037.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

 

Procedono incessanti le attività dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che, contrariamente ai luoghi comuni cittadini che additano questo quartiere proprio per questa piaga, riscontrano ampia accettazione per la campagna preventiva contro la droga e nel contempo si dichiarano profondamente contrari all'uso della stessa. Per questo nella serata di mercoledì 10 ottobre sono stati distribuiti centinaia di libretti grazie ai quali i nostri ragazzi possono ricevere le corrette informazioni sulla droga.

 

Il ruolo delle forze dell'ordine è certamente fondamentale in termini di fermare lo spaccio, tuttavia il lavoro può essere facilitato se i cittadini sono informati, ancora di più se sono responsabilizzati e loro stessi si attivano nel divulgare il messaggio di vivere liberi dalla droga.

 

“La droga è l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Per questo il lavoro dei volontari prevede che i materiali siano ampiamente distribuiti così da permettere anche ad altri di passare parola. Ciò su cui bisogna vincere in prima istanza è la paura di non poter vincere contro un problema così ampio: tolta questa idea sarà davvero possibile isolare gli spacciatori e far si che cessi il consumo di droga

]]>
Aibes e Amira verso nuovi successi Thu, 11 Oct 2018 00:52:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495967.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495967.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione Le due consorelle dell’accoglienza ne parlano in assemblea

Due delle più note associazioni che operano nel settore dell’accoglienza ed ospitalità, nei giorni scorsi, hanno tenuto le loro rispettive riunioni confermando il buon stato di forza operativa e l’unione di tanti soci che mirano ad essere protagonisti, ognuno nel proprio settore, per dare successi al turismo in Italia. Dapprima l’Associazione Italiana Barmen e Sostenitori, si è riunita ospitata dalla splendida struttura di Palazzo Milano, emblema della ristorazione e banchettistica d’Alta classe a Nocera Inferiore, grazie alla disponibilità del titolare Nicola Milano che ha dato piena libertà per lo svolgimento di questo incontro proponendo anche di poterne fare altri sino al poter essere una delle sedi operative dell’Aibes. Poi, dopo solo due giorni, anche l’Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi, con il suo direttivo, del quale è vice fiduciario per la sezione Napoli – Campania Dario Duro, che è anche il direttore della precedentemente citata struttura di Palazzo Milano, e che ricordiamo è anche un Capo Barman Aibes ed il referente di questa per l’agro Nolano Vesuviano, a cui si aggiunge l’incarico di PR e contatti con le altre associazioni del settore F&B, ospitata, come in altre occasioni dall’Hotel Oriente di Napoli, l’incantevole 4 stelle nel cuore di Napoli, del quale è direttore Giuseppe Bussetti che è anche il presidente dell’Associazione Direttori d’Albergo della Campania, con i suoi iscritti ha tracciato un bilancio di grande operatività che ultimamente sta attirando nuovi associati, proprio per il programma che intende attuare ed in parte ha già reso operativo. Per l’Aibes, a parlare ai soci che partecipavano alla riunione, sono intervenuti il fiduciario campano Luigi Gargiulo, il suo vice Rosario Restino, il consigliere nazionale Luigi Sgaglione, Andrea Pinto capo barman,            Pietro Santoro, referente Aibes per Salerno e Gianni Anselmo del collegio dei Probiviri del sodalizio. Fra i numerosi soci presenti anche Alfonso Cascella che per più mandati ha ricoperto il ruolo di fiduciario della Campania ricevendo poi anche più d’una volta l’incarico di vice presidente nazionale dell’Aibes ed ancora Giovanni di Somma past president di Aibes Promotion nonché ex tesoriere nazionale Aibes. Nel corso dell’incontro, oltre ai vari argomenti in programma si è parlato del 69° Convegno Nazionale A.I.B.E.S. in programma dal 12 al 15 novembre al Regina Palace Hotel di Stresa, e del concorso nazionale Aibes. Inoltre i soci Aibes, come anche quelli Amira presenti, sono stati invitati a partecipare gratuitamente al “Wedding and Digital” corso del Digital Marketing per i professionisti del Wedding, che si terrà venerdì 26 ottobre a Villa del Vecchio Pozzo, in Viale Virgilio, 3 a Napoli. A termine le aziende sostenitrici dell’Aibes hanno voluto offrire un brindisi e la degustazione di loro prodotti a tutti i presenti. A stappare per brindare con il “Babbio 2017”, vino bianco biologico siciliano della tenuta Gorghi Tondi, ed a fare il primo brindisi insieme a tutti ci hanno pensato Gargiulo e Milano. Si è poi passati a degustare i prodotti rappresentati da Antonio Tresa, le mozzarelline e la ricotta di bufala campana prodotti del caseificio “Società Agricola di Paolo Castaldo” di Casoria NA, i taralli della tradizione napoletana ‘nzogna e pepe, bastoncini, tarallini, paste di mandorla ed altri prodotti dal tarallificio e biscottificio Francesco Pezzullo di Frattamaggiore, il tutto accompagnato  dai vini Lacryma Christi nelle tre versioni bianco, rosato e rosso insieme al Fiano Taurasi e Greco di Tufo dell’Azienda Vitivinicola “Enodelta – I Nobili” di Lapio - Acerra - Ercolano. Presente anche Massimiliano Cosenza, tesoriere ONAV di Salerno che ha offerto i vini da lui rappresentati. Nel corso della riunione dell’Amira, è intervenuto il tesoriere Mario Golia, che ha svolto una propria relazione partecipando anche il bilancio del sodalizio napoletano che è stato approvato dai soci all’unanimità. Interessanti, e seguiti con grande attenzione dai presenti in sala, gli interventi del segretario Raffaele Cuccurullo, che unitamente al vice fiduciario Amira Dario Duro, anche a nome del fiduciario Giuseppe Fraia, impossibilitato ad essere presente, hanno illustrato il nutrito programma di sviluppo delle attività Amira. Dario Duro ha anche annunciato ai soci che è per loro disponibile un corso di Portamento e Bon ton offerto gratuitamente da Franco e Pasquale Lobefalo con la propria FL Management, che per gli elementi femminili proporrà anche un trucco adeguato ai momenti di lavoro. Inoltre è stato annunciata la programmazione per i soci Amira di un corso di Inglese commerciale idoneo alle esigenze di contatti con i clienti. A termine riunione, con un proprio intervento, il padrone di casa Bussetti, si è detto disponibile ad accogliere, come vuole il progetto di Dario Duro, da lui condiviso ed ora anche da Gargiulo, tutte le associazioni dell’Accoglienza turistica, per consolidare un comune intendimento di operatività che possa portare frutti a tutte le associazioni e di conseguenza a coloro che vistano la Campania ed agli stessi campani nei momenti di richiesta del loro operato. Infine, sono intervenuti tutti gli sponsor Aibes ed Amira illustrando le potenziali qualità dei loro eccellenti prodotti. E’ seguito un momento conviviale con la degustazione degli stessi prodotti presentati alla riunione Aibes ai quali si sono aggiunti “Bontà & Tradizione”, dell’azienda “Cristino” di Francesco Perna da Montecalvo Irpino, con i suoi tarallini ai vari gusti molti veramente originali come quelli alle alghe marine ed gli originali “Tegamini di Pane”. Poi ancora Davide Valletta, titolare dell’azienda “Terra Viva del Vesuvio” ha portato in degustazione i suoi Pomodorini del Piennolo, che grande successo hanno ottenuto a Roma nell’ultima riunione dell’Associazione Nazionale del Doc Italy, dove lo Chef Ernesto Lombardo, guru della cucina Monzù , li ha cucinati magistralmente insieme allo Chef Giuseppe Veltre, due grandi rappresentanti dell’ANDI ed unendo “l’oro rosso del Vesuvio e quello giallo della pasta di Gragnano” del Pastificio De Martino, hanno portato in degustazione ai presenti un piatto della tradizione che ha ricevuto grandi elogi sia per i pomodorini che per la pasta, che per la cottura ed il tocco finale del basilico napoletano. Con una degustazione degli apprezzatissimi liquori: limoncello, alloro, liquirizia, amaro del golfo e pesca, offerti da Vincenzo Avitabile dell’azienda “Terre Pompeiane”, i soci Amira, Aibes e Ada si sono dati appuntamento ad un prossimo incontro, in località da definirsi, anche perché è intenzione di Duro uno svolgimento delle riunioni anche in altre strutture che si rendono disponibili ad accoglierle, trasformando in itinerante la vita dei soci, al fine di far conoscere loro altre potenzialità ricettive che la Campania possiede.

Cogliamo l’opportunità che questo articolo viene pubblicato oggi 11ottobre 2018, data coincidente con l’unione in matrimonio del vice fiduciario Amira di Napoli, Dario Duro e la sua compagna di vita Loredana Gaudiosi, per augurare ai novelli sposi una grande felicità ed unione di sentimenti, e di poter creare tutte quelle aspettative che desiderano realizzare con la loro vita coniugale.

 Giuseppe De Girolamo

]]>
LA PRIMA VOLTA di "LA VERITA' SULLA DROGA" NEL QUARTIERE SA DUCHESSA A CAGLIARI Wed, 10 Oct 2018 22:36:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495958.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495958.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  



"Sa Duchessa" è il nuovo quartiere di Cagliari informato sui pericoli delle droghe dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, che nella serata di Mercoledì 10 ottobre hanno distribuito, per la prima volta in questo quartiere, centinaia di opuscoli informativi sugli effetti dell'alcool e dell'Ecstasy.

L'abbinamento dei due opuscoli non è casuale, considerando che l'Ecstasy è la droga sintetica più abusata dai ragazzi nelle discoteche e regolarmente viene abbinato all'alcool. Mischiata con l'alcool, l'Ecstasy è estremamente pericoloso e, di fatto può essere letale. Conoscere i reali effetti di queste due sostanze assunte singolarmente o insieme è di fondamentale importanza per contrastare le menzogne messe in giro ad arte da criminali spacciatori senza scrupoli e salvare vite umane.

La stragrande maggioranza dei consumatori di Ecstasy sono adolescenti o giovanissimi.

Il filosofo americano L. Ron Hubbard descriveva le droghe come " l'elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale", la distruzione fisica e mentale e il degrado morale e sociale che creano le droghe non fanno altro che confermare questa affermazione.

Info: www.noalladroga.it





 







]]>
LA VIA DELLA FELICITA': CONTINUA A CAGLIARI LA CAMPAGNA SOCIALE ALL'INSEGNA DEI VALORI Wed, 10 Oct 2018 22:24:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495954.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/495954.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

Procedono le iniziative da parte dei volontari della fondazione La Via della Felicità che, nella serata di mercoledì 10 ottobre, hanno distribuito decine di copie del libro di L. Ron Hubbard da cui la Fondazione prende il suo nome.

 

Dopo recenti sondaggi effettuati a Cagliari, i volontari di questa fondazione hanno deciso di divulgare ampiamente questo libro in quanto, essendo una guida al buon senso, può facilmente essere applicato da persone di qualsiasi cultura, credo religioso o provenienza geografico. Non è infatti un caso se ciò che i volontari sperimentano nel fare iniziative di questo tipo, è che le persone che ricevono questo libro, dopo un primo momento di naturale dubbio, realizzano immediatamente la necessità di riporre maggiormente l'attenzione su ciò che ci contraddistingue dalle macchine: la nostra capacità di determinare gli avvenimenti della vita, il nostro piacere nello scambio di idee con altre persone, e tanti altri valori che purtroppo, a causa del ritmo al quale siamo abituati, a volte sembrano venir meno ma solamente perché non gli diamo la dovuta attenzione.

 

In quanto guida al buon senso, La Via della Felicità risulta in un perfetto mezzo per determinare calma in quanto, risvegliando ciò che sono i veri valori innati nelle persone, avviene automaticamente una presa di coscienza che fa si che il lettore inizi ad agire rispettando maggiormente il volere del suo prossimo.

 

 

]]>