Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Sun, 17 Dec 2017 18:38:49 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/1 VOLONTARI ATTIVI CONTRO LA DROGA Thu, 14 Dec 2017 14:24:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462624.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462624.html Alessandro Alessandro I volontari del Dico no alla droga di Ferrara non si fermano dal distribuire materiale informativo, per prevenire l’utilizzo di droghe.
L’opuscolo informativo che il gruppo, sta distribuendo nella città di Ferrara e Cento, contiene tutti i tipi di droghe più utilizzate dai giovani.
Le droghe menzionate sono: alcol, cannbis, sostanze da inalare, ectasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
A oggi il gruppo di Ferrara ha distribuito 60000 copie di “La verita sulle droghe” e, i volontari non si fermeranno nemmeno nei prossimi anni.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: <<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.Un grande riconoscimento alla Chiesa di Scientology per il supporto.

]]>
LA DROGA E I GIOVANI Thu, 14 Dec 2017 14:20:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462623.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462623.html Alessandro Alessandro Attualmente le droghe fanno molto presa sui giovani che, non informati sugli effetti negativi di queste ultime, le prendono incuranti dei pericoli. Infatti una cosa comune a tutte le droghe e che effettivamente è quella che causa più problemi è la dipendenza che essa crea. Le droghe hanno la capacità di disinibire la persona che la usa, rendendola più capace e più attiva. Ovviamente il rovescio della medaglia è di gran lunga più pesante.
Il gurppo di Verona “Dico no alla droga” ha promosso fino a poco tempo fa un opuscolo chiave per la lotta alla prevenzione. L’opuscolo si intitola “La verità sulle droghe”.
Le droghe menzionate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: :<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.” Un sentito riconosciemnto alla Chiesa di Scientology per il continuo supporto.

]]>
OPUSCOLI DI PREVENZIONE Thu, 14 Dec 2017 14:17:21 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462622.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462622.html Alessandro Alessandro

I volontari da piu’ di un mese, stanno continuando a rifornire di opuscoli i commercianti che hanno aderito alla campagna del " Dico no alla droga". I negozi che li supportano hanno un’espositore che contiene gli opuscoli.

 

Ogni settimana, grazie a questa iniziativa 100 persone circa vengono informate sugli effetti a breve e lungo termine delle droghe, anche se i volontari puntano a raggiungere almeno le 500 persone a settimana.

 

C’e’ da dire che in quasi sei mesi di lavoro, nel comune di Verona sono stati distribuiti circa 2000 opuscoli.

L’intento è quello di continuare con il lavoro di prevenzione, in quanto permette di informare correttamente i giovani sulle cause dell’utilizzo delle droghe. E’ infatti riscontrato che una persona che ha una conoscenza sul soggetto diventa piu’ inattaccabile e sicuramente meno propenso a “provare” la droga.

 

Il problema della droga, anche se ignorato, e’ pur sempre un problema e continua a rovinare famiglie, mettendo a dura prova i familiari che cercano di tirare fuori dal tunnel il proprio figlio.

 

I volontari continuano con il loro lavoro di prevenzione portando avanti il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”.

Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology di Verona che sta supportando la campagna.

]]>
Mille libretti per conoscere le droghe e liberare dalle droghe. Thu, 14 Dec 2017 14:13:06 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462620.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462620.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia Le informazioni danno conoscenza e permettono di prendere decisioni con competenza.

I volontari di "Mondo libero dalla droga" riuniti in un gruppo si sono fatti carico della distribuzione di oltre 1000 opuscoli della serie "La verità sulla droga”.

I volontari hanno posizionato in vari locali di città e provincia copie di "La Verità sulla droga" e "La Verità su alcol, marijuana e cocaina".

Gli esercenti che hanno condiviso l'iniziativa, sono stati orgogliosi di poter offrire i loro spazi per diffondere le informazioni sulle sostanze che spesso rovinano le vite dei giovani.

Sono purtroppo molte le famiglie che soffrono in casa una situazione di tossicodipendenza sui loro figli e le inizaitive di prevenzione purtroppo sono ancora poche.

I giovani ed i genitori di adolescenti sono state le categorie più interessate. Gli opuscoli sono distribuiti anche in diverse modalità: seminari nelle scuole e distribuzione per le vie della città.

L’informazione costituisce naturalmente il principale strumento per la generazione di una nuova cultura. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi della campagna "La verità sulla droga", basati su fatti reali e di impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

La campagna “La Verità sulla droga”

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "noalladroga.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
COME FERMARE LE DROGHE Thu, 14 Dec 2017 14:01:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462619.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462619.html Alessandro Alessandro

Abbiamo assistito a decenni di consumi sfrenati e relativa indifferenza, tanto che il divertimento è ora perlopiù associato, nella cultura giovanile, all’idea dello “sballo”.

 

La società pareva guardare con distacco a questo fenomeno come potesse non intaccare il vivere comune, come se potesse riguardare unicamente una piccola schiera di infelici.

 

Ma l’aumento di crimini e  tragedie, come le statistiche ci mostrano, quasi sempre correlate all’uso ed abuso di sostanze stupefacenti, dall’alcool ai farmaci psicotropi  diffusi nei luoghi deputati al divertimento tanto da diventare un triste binomio, ci sta bruscamente risvegliando.

 

E all’insegna del motto: “Con l’apertura all’informazione si può fare prevenzione”, con la collaborazione dei volontari di Dico no alla Droga, Dico sì alla Vita, al Centro Commerciale La Grande Mela sono stati collocati diversi espositori contenenti informazioni su cosa effettivamente le droghe siano e sugli effetti, a breve e lungo termine, su organismo, mente e vita.

 

In tal modo l’opuscolo, premiato per la sua semplicità ed efficacia, trasmetterà informazioni concrete e valide ad ulteriori migliaia di persone, oltre alle 50.000 già contattate mensilmente tra strade, scuole e discoteche.

 

Gli stessi materiali, saranno a disposizione di chiunque li desideri, all’interno dei negozi, diffondendo così un positivo invito alla comprensione e alla vita, come era anche nel pensiero del filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Un grazie alla Chiesa di Scientology di Verona che continua a supportare la campagna.

]]>
LA DROGA E' UNA ROVINA PER I GIOVANI Thu, 14 Dec 2017 13:58:32 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462618.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462618.html Alessandro Alessandro Attualmente le droghe fanno molto presa sui giovani che, non informati sugli effetti negativi di queste ultime, le prendono incuranti dei pericoli. Infatti una cosa comune a tutte le droghe e che effettivamente è quella che causa più problemi è la dipendenza che essa crea. Le droghe hanno la capacità di disinibire la persona che la usa, rendendola più capace e più attiva. Ovviamente il rovescio della medaglia è di gran lunga più pesante.
Il gurppo di Verona “Dico no alla droga” ha promosso fino a poco tempo fa un opuscolo chiave per la lotta alla prevenzione. L’opuscolo si intitola “La verità sulle droghe”.
Le droghe menzionate nell’opuscolo sono: alcol, cannabis, sostanze da inalare, ecstasy, cocaina e crack, ritalin, crystal meth, metanfetamine, eroina, LSD, ossicodone. Per ogni tipo di droghe, nell’opuscolo, vengono riportati gli effetti a breve e lungo termine e i nomi più comuni utilizzati per la droga in questione.
L’opuscolo “La verità sulle droghe” e’ diretto a un pubblico giovane, in quanto, da una comprensione su quello che le droghe causano. E’ risaputo che, la corretta informazione, permette ai giovani di comprendere che la cosa migliore è quello di non usare droghe.
Oggi molti sono i mezzi usati per far si che non si utilizzi la droga, ma solo un mezzo ha veramente successo che è la corretta informazione.
Oggi il mondo continua sempre più a degradarsi togliendo ai giovani con le doghe, tutte le gioie del vivere perché, come disse il filosofo e umanitario Ron Hubbard: :<<Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere>>.” Un sentito riconosciemnto alla Chiesa di Scientology per il continuo supporto.

]]>
A Palazzolo si conosce meglio la cocaina per evitarla Thu, 14 Dec 2017 13:58:27 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462617.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462617.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia La cocaina spiegata da vari punti di vista.

Ogni ragazzo dovrebbe essere il più possibile consapevole delle informazioni sulle droghe e sulla cocaina in particolare. Questa è una delle droghe più pericolose che l’uomo conosca. Una volta che si incomincia ad assumere droga, si è rivelato quasi impossibile liberarsi dalla sua presa, sia fisicamente che mentalmente.

Per questo, i volontari di "Mondo Libero dalla Droga" hanno distribuito opuscoli informativi a Palazzolo. Essi contengono informazioni di tipo storico o in relazione ai metodi di assunzione. "Estratta dalle foglie di coca, veniva originariamente prodotta come antidolorifico. Il più delle volte viene 'sniffata', con la polvere inalata che penetra nel flusso sanguigno attraverso i tessuti nasali. Può anche essere ingerita o sfregata su altre mucose come ad esempio le gengive. Per assorbirla più velocemente i tossicomani se la iniettano, il che aumenta sostanzialmente il rischio di overdose. L’assorbimento si velocizza anche inalandola come fumo o vapore, senza i rischi dell’iniezione."

I libretti poi informano i ragazzi sugli effetti immediati della cocaina che comprendono respiro affannoso, pupille dilatate, comportamento stravagante, eccentrico e a volte violento, allucinazioni, intensa euforia, ansia, paranoia, panico e psicosi.

C'è anche la sezione "Cosa ti diranno gli spacciatori" che contiene molte delle bugie utilizzate. Per citarne alcune: “ti tirerà un po’ su”, “ti renderà un figo”, e naturalmente “la cocaina renderà la tua vita una festa”.

L'informazione come base della prevenzione.

L’informazione è la pietra angolare del cambiamento. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare.

Si possono utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
LA VERITA' SULLA DROGA Thu, 14 Dec 2017 13:54:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462615.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462615.html Alessandro Alessandro

Alcuni commercianti  di Ferrara sostengono l’iniziativa della Campagna “Dico no alla droga”, promuovendo nei loro locali l’opuscolo “La Verità sulle droghe”.

L'incaricato e gli altri volontari, si ispirano alla frase del filosofo e umanitario Ron Hubbard che afferma:  “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere.”

Sono oltre 10 le attività che sostengono e promuovono la campagna,  mettendo a disposizione dei giovani un espositore con all’interno gli opuscoli informativi.

Un commerciante ha affermato: “non credevo fosse un materiale così richiesto!” , mentre un altro ha detto: “Mi ha stupito vedere un gruppo di ragazzi che, mentre mangiavano, discutevano dell’opuscolo.”

L'incaricato, al seguito dei successi ottenuti sui giovani, continua la sua battaglia informativa, coinvolgendo altri commercianti. A oggi i volontari distribuiscono una media di 100 opuscoli a settimana. Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology di Verona per il continuo supporto.

]]>
600 opuscoli per l'Anniversario dei Diritti Umani in Piazzetta Vescovado Thu, 14 Dec 2017 13:42:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462614.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462614.html Scientology Brescia Scientology Brescia L'anniversario

Domenica 10 Dicembre ricorreva il 69° Anniversario della storica Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che si celebrò alle Nazioni Unite, costituite solo pochi anni prima, il 10 Dicembre del 1948.

L'Associazione per i Diritti Umani e Tolleranza Onlus, ha inteso ricordare questa data con un tavolo informativo in Piazzetta Vescovado.

L’iniziativa è stata notata da molti cittadini che hanno prelevato oltre 600 opuscoli alcuni dei quali presentavano i Diritti elencati nella Dichiarazione Universale in forma semplice ed immediata ed altri presentavano la articolata storia dei Diritti Umani il cui sentimento naturale risale al 500 A.C. con il Cilindro di Ciro.

Tale umano sentire passò attraverso i secoli per giungere infine alla attuale formulazione.

Ancora oggi sono poco conosciuti anche se rappresentano uno straordinario strumento di integrazione già riconosciuto da tutte le Nazioni.

Alcuni passanti si sono soffermati a chiedere informazioni ed a discutere dei Diritti esposti ai lati del gazebo, altri hanno ringraziato i volontari per gli interessanti libretti distribuiti nelle precedenti occasioni.

La diffusione di questi diritti può produrre un duplice effetto, da un lato rende consapevoli le persone di loro diritti che possono esigere, dove non fossero rispettati, e dall'altro impone ad ognuno il dovere di rispettarli e farli rispettare laddove possano essere calpestati.

La campagna internazionale per i Diritti Umani

I materiali e strumenti della campagna sono facilmente reperibili sul sito internet unitiperidirittiumani.it. E' possibile richiedere l'invio gratuito di Kit informativi e Pacchi per educatori.

Molti insegnanti della nostra provincia, li richiedono e ne fanno uso. Lo scopo della associazione è proprio quello di promuovere i concetti dei diritti umani e fare in modo che diventino una realtà nel cuore, nella mente e nelle azioni della gente.

In un mondo in cui le persone vengono continuamente bombardate da preoccupanti informazioni sui media in merito a violazioni dei diritti umani, violazioni che vanno da attacchi terroristici alla tratta di esseri umani, dalla povertà alla carestia creata dall’uomo, pochi comprendono i propri diritti e ancora meno sanno come esercitarli.

L'associazione aderisce alla campagna di sensibilizzazione pubblica per l’educazione sui diritti umani: United for Human Rights [Uniti per i Diritti Umani] e la sua componente indirizzata ai giovani Youth for Human Rights [Gioventù per i Diritti Umani]. I materiali della campagna sono forniti dalla comunità degli Scientologist come azione di impegno sociale.

I volontari vogliono dare compimento alle parole di L. Ron Hubbard: “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”.

]]>
I Ministri Volontari di Scientology domenica, alla stazione, distribuiranno tè e pandoro. Wed, 13 Dec 2017 22:28:00 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462534.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462534.html Scientology Brescia Scientology Brescia Una azione nello spirito dell'amicizia.

Ministri Volontari di Scientology condividono lo spirito natalizio offrendo tè e pandoro ai passanti sul piazzale della stazione di Brescia. Domenica 17 Dicembre infatti sarà presente un gazebo.
Ai passanti i volontari offriranno un tazza di tè caldo ed una fetta di pandoro per promuovere lo spirito di amicizia e di benevolenza delle feste natalizie.

I sentimenti dello spirito natalizio dovrebbero essere sempre più diffusi per ottenere una società basata sulla cooperazione e sull'aiuto reciproco.

La cultura attuale promuove invece la furbizia, l'interesse personale ad ogni costo e l'ottenere privilegi senza merito. I Ministri Volontari invece vorrebbero divulgare il sostegno reciproco, l'agire nell'interesse generale, amicizia e rispetto per tutto l'anno, non solo in prossimità delle festività natalizie.

Saranno quindi felici di intrattenere , in amicizia e con un tè caldo, chiunque passerà per la stazione.

Agire sulla prevenzione per la comunità.

Nel contempo i volontari porgeranno, ai passanti, opuscoli di prevenzione dalle droghe.

La stazione è un luogo di passaggio, purtroppo tristemente frequentato da spacciatori e tossicodipendenti. Saranno quindi distribuiti alle persone libretti informativi sulle più diffuse sostanze come marijuana e cocaina.

Ministri Volontari lavorano con gli enti pubblici delle città, aiutando a migliorare le condizioni nei luoghi in cui risiedono. I loro centri informativi e di studio sono riconoscibili dalle tende giallo brillante, sempre aperte al pubblico, durante le manifestazioni e le fiere dei fine settimana, in cui chiunque può iscriversi ad un corso o partecipare ad un seminario nella tenda stessa.

Esaurienti pannelli informativi presentano l’ampia scelta di strumenti per risolvere qualsiasi situazione, dal prestare soccorso a studenti in difficoltà o la riabilitazione dalla tossicodipendenza, all’alleviare traumi emotivi o da lesioni, al rimettere in sesto le relazioni o porre fine ai conflitti.

I Ministri Volontari tengono anche seminari di divulgazione, sia con programmi per le comunità locali, sia viaggiando con le loro tende nei famosi Tour di Benevolenza.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Moralità in via San Faustino Wed, 13 Dec 2017 21:57:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462532.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462532.html La Via della Felicità - Brescia La Via della Felicità - Brescia Distribuire valori tradizionali

Via San Faustino, la strada del centro di Brescia che da Piazza Loggia sale verso Nord, è stata oggetto di una iniziative dei volontari della campagna "La Via della felicità".

Da tempo, danno il loro contributo con la distribuzione dei libretti "La via della felicità". Lo scopo è quello di illustrare i principi morali che costituiscono appunto la strada per una vita in cui si possa godere della fiducia e della stima delle persone a noi vicine.

I negozi ed in generale gli esercizi pubblici della via hanno ricevuto con molto piacere la pubblicazione che promuove i valori fondamentali della vita. Essi sono trasversali a qualsiasi luogo, tempo, cultura o fede. Sono il basamento su cui l'integrazione può avvenire e la convivenza può migliorare non solo fra etnie diverse, ma anche nei quartieri della nostra città, in particolare in quelli ad elevata presenza di immigrati.

Con questi obiettivi la campagna “La via della felicità” promuove tali valori. Il libretto contiene ventuno precetti basati esclusivamente sul buon senso, pienamente condivisibili, indipendentemente da razza, colore o credo. Essi favoriscono il manifestarsi di gentilezza, onestà e rispetto nella vita.

Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani Wed, 13 Dec 2017 14:43:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462490.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462490.html ChiesaScientologyPordenone ChiesaScientologyPordenone

A Porcia nella giornata di Domenica 10 Dicembre sono stati distribuiti gli opuscoli contenenti la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani in occasione dei 69 anni della Proclamazione dei 30 Diritti Umani da parte delle Nazioni Unite.

Nell'occasione dei festeggiamenti di Santa Lucia sono state distribuite circa 150 copie gratuite della Dichiarazione, al fine di rendere noti questi Diritti a tutti.

 

Questa iniziativa ha l'obiettivo di promuovere il rispetto dei principi umanitari ed insegnarli specialmente alle nuove generazioni per la creazione di un futuro di Pace e Tolleranza. 



L'Associazione ha dato inizio al progetto “Gioventù per i Diritti Umani” che ha lo scopo di rendere noti e insegnare i diritti dell’Uomo ai giovani di tutto il mondo, aiutandoli così a diventare validi sostenitori e promotori della tolleranza e della pace.



Tra i maggiori sostenitori dell'iniziativa è presente anche la Chiesa di Scientology, infatti L. Ron Hubbard scrisse nel Codice di uno Scientologist di “sostenere gli sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell'uomo”. Quel codice pose le base per quello che che divenne in seguito un movimento internazionaledi sostenitori dei diritti umani.

]]>
Il quartiere di San Polino ed i valori tradizionali Tue, 12 Dec 2017 13:28:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462350.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462350.html La Via della Felicità - Brescia La Via della Felicità - Brescia Comunichiamo i valori tradizionali a San Polino

Il libretto "La Via della Felicità" contiene 21 semplici precetti che illustrano i valori più tradizionali in ogni civiltà. Si tratta di aspetti come: Abbi Cura di te Stesso, Sii moderato, Evita il libertinaggio, Ama e aiuta i bambini, Rispetta ed aiuta i tuoi genitori, Dà un buon esempio, Proteggi e migliora il tuo ambiente, solo per citarne alcuni.

A ben guardare tali precetti sono condivisi da chiunque. In ogni cultura, in ogni epoca ed in ogni luogo questi valori sono condivisi e sono considerati tradizionali presso ogni popolo.

Ci sono state guerre in ogni epoca ed ancora oggi si combatte per conquistare potere e ricchezza in violazione di tali precetti. Eppure, ognuna delle parti in gioco, li afferma come parte imprescindibile della propria cultura.

Credendo alla forza dei valori umani più tradizionali, i volontari de "La Via della Felicità" hanno provveduto alla diffusione, a San Polino di Brescia, di oltre 120 omonimi libretti nella cassette postali.

Anche l'integrazione, così necessaria nella nostra provincia, è sostenuta dalla condivisione di questi semplici valori.

I ventuno precetti

Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.
Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Ancora opuscoli di prevenzione a Brescia Tue, 12 Dec 2017 13:12:40 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462346.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462346.html Mondo Libero dalla Droga Brescia Mondo Libero dalla Droga Brescia Opuscoli informativi su tutti gli aspetti delle varie sostanze.

Una decina di volontari di "Mondo libero dalla droga" hanno distribuito oltre 200 opuscoli della serie "La verità sulla droga”.

I volontari hanno posizionato in vari locali del centro città copie di "La Verità sulla droga" ed altri opuscoli dello stessa serie, dedicati a specifiche sostanze come alcol, marijuana e cocaina.

I giovani ed i genitori di adolescenti sono state le categorie più interessate ed hanno accettato con piacere l'omaggio. Gli opuscoli sono distribuiti con varie modalità come nelle scuole o nei locali della città.

L’informazione costituisce naturalmente il principale strumento per la generazione di una nuova cultura. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi della campagna "La verità sulla droga", basati su fatti reali e di impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

La campagna “La Verità sulla droga”

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "noalladroga.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Spazio d'ASCOLTO per L'ORIENTAMENTO SCOLASTICO a Zanè (Vi). Sun, 10 Dec 2017 00:03:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462063.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462063.html FRANCESCO SARTOR FRANCESCO SARTOR Alessandra De Munari, counsellor in dinamiche relazionali, è disponibile per un colloquio con adolescenti e genitori per aiutare a fare chiarezza sulla delicata scelta della scuola: attraverso l'ascolto delle proprie passioni, l'adolescente e la famiglia sono guidati verso una scelta equilibrata.

Alessandra riceve su appuntamento (Telefono +39 349 3589086) presso l'Associazione "Il suono del tempo" Centro Studi del Movimento in Via Prà bordoni 59 Zanè (Vi) ogni martedì dalle 18.30 alle 20.00.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'informazione sulla pagina dedicata dell'Associazione "Il suono del tempo" (https://www.facebook.com/groups/117250861629810/permalink/1705112922843588/) 

]]>
Spazio d'ASCOLTO per L'ORIENTAMENTO SCOLASTICO a Zanè (Vi). Sun, 10 Dec 2017 00:02:57 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462062.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462062.html FRANCESCO SARTOR FRANCESCO SARTOR Alessandra De Munari, counsellor in dinamiche relazionali, è disponibile per un colloquio con adolescenti e genitori per aiutare a fare chiarezza sulla delicata scelta della scuola: attraverso l'ascolto delle proprie passioni, l'adolescente e la famiglia sono guidati verso una scelta equilibrata.

Alessandra riceve su appuntamento (Telefono +39 349 3589086) presso l'Associazione "Il suono del tempo" Centro Studi del Movimento in Via Prà bordoni 59 Zanè (Vi) ogni martedì dalle 18.30 alle 20.00.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'informazione sulla pagina dedicata dell'Associazione "Il suono del tempo" (https://www.facebook.com/groups/117250861629810/permalink/1705112922843588/) 

]]>
GIOVENTU' PER I DIRITTI UMANI ALLA GRANDE MELA Sat, 09 Dec 2017 18:50:07 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462041.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/462041.html Alessandro Alessandro

Domani ricorre la firma della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che è stata fatta a Parigi il giorno 10 dicembre 1948. Lo scopo di questo documento, e voluto dalle Nazioni Unite, era quello di far si che venisse applicato da tutti gli stati membri.

L’importanza di questo documento è storica per il fatto che è il primo documento che ha sancito universalmente tutti i diritti che spettano all’essere umano.

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è costituita da 30 articoli che sanciscono i diritti individuali, civili, politici, economici, sociali, culturali di ogni persona. 

Il gruppo di Verona “Gioventù per i Diritti Umani” per ricordare la proclamazione Universale dei Diritti Umani,  ieri sera ha organizzato un banchetto informativo presso l’ultimo piano del centro commerciale “La Grande Mela”. Nel corso dell’evento era possibile ricevere gratuitamente l’opuscolo di Gioventù per i Diritti Umani, che al suo interno contiene tutti e 30 gli articoli sui diritti umani e una breve spiegazione.

Moltissimi persone hanno trovato molto interessante l’opuscolo, anche forse per il semplice fatto che non avevano mai letto i 30 articoli. Al fine di raggiungere un numero elevato di persone, è stato deciso di proiettare su un maxi schermo degli spot molto intuitivi che spiegano i diritti umani.

L’attività è durata circa 3 ore e ha riscontrato molto successo tra i presenti che, oltre a leggere l’opuscolo, hanno guardato con vivo interesse gli spot che giravano.

]]>
Premio Vitaliano Brancati, consegnati a Torino i riconoscimenti per il 2017 Fri, 08 Dec 2017 11:39:10 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461931.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461931.html Inpress Inpress Torino - Il Circolo della Stampa di Torino, ieri sera, ha ospitato la cerimonia di consegna del prestigioso Premio internazionale di giornalismo 'Vitaliano Brancati'. Il premio, giunto alla settima edizione, viene organizzato fin dal 2004 dall'associazione culturale 'Vitaliano Brancati' tra Pachino, paese di nascita dello scrittore, Siracusa e Torino, per promuoverne la figura e l'opera. A ricevere l'importante riconoscimento per il 2017 sono stati Andrea Restek, giornalista e fotoreporter di guerra, Michele Ruggiero, giornalista RAI, e Alessandro Galavotti, responsabile della redazione torinese dell'ANSA. Premi speciali, inoltre, sono stati assegnati allo psichiatria Alessandro Meluzzi, al criminologo Biagio Carillo e allo scrittore Antonio Foccillo.
La serata è stata presentata da Giovanni Firera, presidente dell'associazione culturale Vitaliano Brancati e da Giuseppe Baldino, Presidente pro-tempore del Premio. Madrina della serata è stata l'onorevole Paola Bragantini.

«Questa settima edizione – ha dichiarato Giovanni Firera, presidente dell'Associazione culturale - ha visto giornalisti e scrittori d'eccellenza premiati nel nome di Vitaliano Brancati. Il Circolo della Stampa è stato il luogo ideale per parlare del grande scrittore siciliano. Il rispetto della verità nel mondo del giornalismo come antidoto alle fake news è stato l'argomento che ha caratterizzato la serata di premiazione. Un grazie al Presidente del Premio della serata, Giuseppe Baldino, grande uomo di cultura piemontese, che si è calato perfettamente nei panni del pensiero Brancatiano. La madrina , l'On. Paola Bragantini, è stato poi il giusto corollario a una serata di prestigio dedicata a Vitaliano Brancati».

Per Baldino, Presidente pro-tempore del Premio Brancati si è trattato di «Una serata particolare, sia nel ricordare le opere e il pensiero del grande scrittore siciliano Vitaliano Brancati, sia per i grandi personaggi presenti alla manifestazione di premiazione. È stato un grande onore, anche se per una sera, vestire i panni di Presidente del Premio Brancati. Uno scrittore che ho sempre letto ed apprezzato. Una serata , per certi versi, magica dove il linguaggio della cultura ha unificato storie, uomini e pensieri».

Nell'albo d'oro del premio figurano, per le passate edizioni, Laura Cannavò, giornalista Mediaset; Filippo Cosentino, giornalista RAI; Lorenzo Del Boca, già presidente dell'Ordine Giornalisti; Mustafà Nano, scrittore e giornalista albanese (Pachino, 2005); Giovanni Minoli, giornalista e conduttore Rai; Paola Saluzzi, giornalista e conduttrice TV; Franco Siddi, presidente della Federazione nazionale della Stampa Italiana; Younis Tawfik, scrittore e giornalista iracheno (Siracusa, 2007); Magdi Cristiano Allam, parlamentare europeo e giornalista; Gianni Oliva, storico; Giorgio Calabrese, nutrizionista; Gigi Ronsisvalle, FNSI (Pachino, 2011); Bruno Bernardi de La Stampa; Darwin Pastorin, direttore Quartarete tv; Giovanni Rossi, presidente nazionale FNSI; Salvatore Tropea de La Repubblica; Carlo Morrone, editore (Torino, 2014); Massimo Giletti, giornalista e conduttore Rai; Corradino Mineo, direttore Rai News 24; Ettore Boffano, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano e Tonia Cartolano, inviata Sky TG 24 (Pachino, 2015); Alessandra Comazzi, giornalista, critico televisivo de La Stampa, presidente dell'Associazione Stampa Subalpina; Beppe Fossati, direttore responsabile di Cronacaqui; Gianpaolo Ormezzano, già direttore responsabile di Tuttosport, editorialista de La Stampa, commentatore e opinionista televisivo (Torino, 2016).

(foto di Tommaso Chiarella) 
Info e contatti

Giovanni Firera 
Associazione culturale "Vitaliano Brancati" 
Via Volpiano 5 – Torino. Tel. 393 9066586

]]>
Premio Vitaliano Brancati, consegnati a Torino i riconoscimenti per il 2017 Fri, 08 Dec 2017 11:38:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461930.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461930.html Inpress Inpress Torino - Il Circolo della Stampa di Torino, ieri sera, ha ospitato la cerimonia di consegna del prestigioso Premio internazionale di giornalismo 'Vitaliano Brancati'. Il premio, giunto alla settima edizione, viene organizzato fin dal 2004 dall'associazione culturale 'Vitaliano Brancati' tra Pachino, paese di nascita dello scrittore, Siracusa e Torino, per promuoverne la figura e l'opera. A ricevere l'importante riconoscimento per il 2017 sono stati Andrea Restek, giornalista e fotoreporter di guerra, Michele Ruggiero, giornalista RAI, e Alessandro Galavotti, responsabile della redazione torinese dell'ANSA. Premi speciali, inoltre, sono stati assegnati allo psichiatria Alessandro Meluzzi, al criminologo Biagio Carillo e allo scrittore Antonio Foccillo.
La serata è stata presentata da Giovanni Firera, presidente dell'associazione culturale Vitaliano Brancati e da Giuseppe Baldino, Presidente pro-tempore del Premio. Madrina della serata è stata l'onorevole Paola Bragantini.

«Questa settima edizione – ha dichiarato Giovanni Firera, presidente dell'Associazione culturale - ha visto giornalisti e scrittori d'eccellenza premiati nel nome di Vitaliano Brancati. Il Circolo della Stampa è stato il luogo ideale per parlare del grande scrittore siciliano. Il rispetto della verità nel mondo del giornalismo come antidoto alle fake news è stato l'argomento che ha caratterizzato la serata di premiazione. Un grazie al Presidente del Premio della serata, Giuseppe Baldino, grande uomo di cultura piemontese, che si è calato perfettamente nei panni del pensiero Brancatiano. La madrina , l'On. Paola Bragantini, è stato poi il giusto corollario a una serata di prestigio dedicata a Vitaliano Brancati».

Per Baldino, Presidente pro-tempore del Premio Brancati si è trattato di «Una serata particolare, sia nel ricordare le opere e il pensiero del grande scrittore siciliano Vitaliano Brancati, sia per i grandi personaggi presenti alla manifestazione di premiazione. È stato un grande onore, anche se per una sera, vestire i panni di Presidente del Premio Brancati. Uno scrittore che ho sempre letto ed apprezzato. Una serata , per certi versi, magica dove il linguaggio della cultura ha unificato storie, uomini e pensieri».

Nell'albo d'oro del premio figurano, per le passate edizioni, Laura Cannavò, giornalista Mediaset; Filippo Cosentino, giornalista RAI; Lorenzo Del Boca, già presidente dell'Ordine Giornalisti; Mustafà Nano, scrittore e giornalista albanese (Pachino, 2005); Giovanni Minoli, giornalista e conduttore Rai; Paola Saluzzi, giornalista e conduttrice TV; Franco Siddi, presidente della Federazione nazionale della Stampa Italiana; Younis Tawfik, scrittore e giornalista iracheno (Siracusa, 2007); Magdi Cristiano Allam, parlamentare europeo e giornalista; Gianni Oliva, storico; Giorgio Calabrese, nutrizionista; Gigi Ronsisvalle, FNSI (Pachino, 2011); Bruno Bernardi de La Stampa; Darwin Pastorin, direttore Quartarete tv; Giovanni Rossi, presidente nazionale FNSI; Salvatore Tropea de La Repubblica; Carlo Morrone, editore (Torino, 2014); Massimo Giletti, giornalista e conduttore Rai; Corradino Mineo, direttore Rai News 24; Ettore Boffano, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano e Tonia Cartolano, inviata Sky TG 24 (Pachino, 2015); Alessandra Comazzi, giornalista, critico televisivo de La Stampa, presidente dell'Associazione Stampa Subalpina; Beppe Fossati, direttore responsabile di Cronacaqui; Gianpaolo Ormezzano, già direttore responsabile di Tuttosport, editorialista de La Stampa, commentatore e opinionista televisivo (Torino, 2016).

(foto di Tommaso Chiarella) 
Info e contatti

Giovanni Firera 
Associazione culturale "Vitaliano Brancati" 
Via Volpiano 5 – Torino. Tel. 393 9066586

]]>
FERMARE L'USO DI DROGA Thu, 07 Dec 2017 14:18:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461838.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/461838.html Alessandro Alessandro Il gruppo “Dico no alla droga” di Ferrara, ogni settimana assieme ai suoi volontar,i distribuisce circa 100 opuscoli “La verità sulle droghe”. L'incaricato ritiene che una corretta informazione soprattutto sui giovani possa dare ottimi risultati. E’ pur vero che la conoscenza e’ la migliore arma in ogni situazione. L’opuscolo che l'incaricato assieme ai suoi volontari sta distribuendo contiene delle informazioni essenziali sulle droghe di uso comune. Le droghe che vengono menzionate sono: alcol, cannabis, marijuana, hashish, ecstasy, cocaina, crack, ritalin, crystal meth e metanfetamine, eroina, LSD e infine l’ossicodone. Per ognuna di queste droghe vengono menzionati i soprannomi comuni e gli effetti a breve e lungo termine. L’intento dei volontari e’ quello di sensibilizzare i giovani sulle droghe, creando una vera e propria cultura di prevenzione, basata sull’informazione e non sulla punizione. Oggigiorno le droghe dilagano e sempre piu’ giovani ne fanno uso, senza conoscere gli effetti devastanti in cui incorrono, ecco che allora una corretta informazione sul soggetto mette la persona nelle condizioni di valutare se fare il primo passo o meno. I volontari credono fermamente che l’uso/abuso di droghe nella nostra società è frutto della disinformazione di una cultura che ti dice “le hanno usate tutti…”, ed eccoci qui a occuparci di problemi ben piu’ gravi dovuti alle crisi di astinenza e a centri per la disintossicazione. I volontari del gruppo del Dico no alla droga si rifanno al motto del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere". Un grato riconoscimento alla Chiesa di Scientology di Verona per la stampa.

]]>