Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Fri, 24 Jan 2020 03:00:19 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/1 Milano, ANMVI al Sindaco Sala: via le sanzioni ai Veterinari Wed, 22 Jan 2020 13:51:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616761.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616761.html ANMVI ANMVI

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

L’emanando regolamento milanese è punitivo. Via l’obbligo di affiggere l’avviso di sanzioni.

ANMVI AL SINDACO GIUSEPPE SALA: VIA LE SANZIONI AI VETERINARI

Profondo disappunto per la mancanza di considerazione dei Veterinari liberi professionisti: il nostro compito è di educare non di denunciare i proprietari.  Il possesso responsabile di un animale è un fatto di cultura non di sanzioni. 

(Cremona, 22 gennaio 2020)- Via la multa -da 40 a 240 euro- ai Medici Veterinari se, nella loro struttura di cura, non appendono un cartello intimante il pubblico l'obbligo di identificazione di cani, gatti e furetti . “E’ una regola che non può essere condivisa né accolta": lo scrive il Presidente di ANMVI Lombardia, Francesco Orifici, in una lettera al Sindaco di Milano Giuseppe Sala, all'Assessora Roberta Guaineri e al Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolè.

Oggetto della nota inviata oggi a Palazzo Marino è l'emanando Regolamento Comunale per la tutela animale che - salvo auspicate modifiche- obbliga le strutture veterinarie private ad affiggere, pena sanzioni, un avviso sull'obbligatorietà dell'identificazione di cani, gatti e furetti. In discussione non è il microchip obbligatorio: "Chi scrive è fra i componenti della Commissione randagismo della Regione Lombardia ed è stato tra i fautori dell’obbligo di microchip anche dei gatti, vigente dal 1 gennaio 2020 su tutto il territorio lombardo- fa notare Orifici. Ma il regolamento regionale, fra i più innovativi del Paese, "non contiene alcuna previsione vessatoria e “poliziesca” come quella che il Comune di Milano si appresta invece a varare a carico dei professionisti".

La lettera ribadisce che non può essere accettata nemmeno la norma che vorrebbe i professionisti milanesi “delatori” dei loro clienti-proprietari (art. 6, punto 3), in caso di rifiuto della microchippatura da parte di questi ultimi. "L’identificazione, se erogata dai llpp, è una prestazione libero-professionale (non un LEA) che le parti hanno il diritto e la libertà di pattuire"- si fa notare. Anzi, "imporre al proprietario cliente il “ricatto” della segnalazione coatta rappresenta una grave violazione del rapporto fiduciario con il Medico Veterinario curante. Il solo effetto che si otterrebbe, sarebbe potenzialmente dissuasivo e depressivo del possesso responsabile".

La segnalazione alla ATS per mancata microchippatura comporta una multa, a carico del proprietario, da 40 a 240 euro".

Orifici ricorda anche quanto evidenziato a tutti i candidati durante gli incontri elettorali: "i Medici Veterinari danno già, gratuitamente, un notevole supporto all’Amministrazione nel reperire e nel riconsegnare cani vaganti ai loro proprietari, con notevole risparmio per il Comune; inoltre, i Medici Veterinari llpp ricoprono un ruolo di educazione capillare e quotidiano, indispensabile anche sotto il profilo dell’igiene urbana e della sicurezza pubblica. Il Regolamento in oggetto, dovrebbe semmai valorizzarli e coinvolgerli nella formazione al corretto rapporto uomo-animale (Patentino)".

La richiesta alle autorità cittadine e di modificare il Regolamento, rimuovendo entrambe le disposizioni: cartello sanzionabile e denuncia del proprietario. Eventualmente, le si trasformi in raccomandazione, ma sempre "eliminando ogni sanzione a carico del Medico Veterinario".

Ufficio Stampa ANMVI - Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani- 0372/40.35.47

 



iBOX DEM

]]>
Ripristinare la propria integrità e onestà – una base per vivere una vita di successo Tue, 21 Jan 2020 21:09:28 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616621.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616621.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Iscrizione immediata al corso gratuito on line………. 

 

Oggi più che mai stiamo assistendo ad un degrado incalzante. Ma da dove si potrebbe ripartire?


Ognuno sperimenta dei cambiamenti negativi nella vita che non vorrebbe succedessero. In fondo ogni persona sa che a volte comportarsi in un certo modo, sebbene non danneggi altri, danneggia se stessi. Quindi di cosa stiamo parlando?

Questi scenari, fin troppo comuni, hanno una precisa ragione di essere. 

Non  “accadono per caso” e non sono determinati dal fato. 

L. Ron Hubbard ha accumulato un’enorme quantità di materiale di ricerca che tratta in modo diretto ed esplicito, e risolve le cause, che stanno alla base dell’allontanamento dagli altri e della perdita dell’integrità.  

Egli ha sviluppato anche un metodo preciso con cui aiutare le persone a ritrovare il senso dell’onestà e del rispetto personale. 

I sogni infranti e il rimpianto del passato non devono continuare ad allontanare la gente da una partecipazione attiva nel presente. 

Esiste un preciso meccanismo che spinge la persona a ritirarsi dalle amicizie, dalle conoscenze, dalle famiglie, dai gruppi a cui appartengono e, a dire il vero, dai propri sogni. 

E’ possibile, tuttavia, porre rimedio a situazioni del genere. 

Consulta il sito: www.it.volunteerministers.org,  scegli la lingua che preferisci, puoi avere il corso di “integrità e onestà” gratuitamente on line. 

Si tratta di un modo nuovo di vedere un vecchio problema e questo significa che non dovrete più starvene in disparte a osservare la sofferenza vostra e altrui senza poter far nulla, ma avrete a disposizione gli strumenti che vi consentiranno di risolvere definitivamente quella sofferenza. 

 

Per info: Tiziana Bonazza 049 8756317




 

]]>
Ravenna – Sotto la pioggia, sabato scorso i volontari “Mondo libero dalla droga” distribuiscono centinaia di opuscoli di prevenzione alla droga. Tue, 21 Jan 2020 21:08:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616620.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616620.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Oltre ai ragazzi, molti genitori hanno ricevuto copie di opuscoli informativi, che hanno generato un vero interesse per affrontare il tema. 


La nostra soddisfazione è stata anche quella di essere riusciti ad interessare i genitori che “contenti della nostra iniziativa, ci hanno fatto domande ed esortato a continuare, oltre che indicarci altre scuole da sensibilizzare.

Gli l’opuscoli “La Verità sulle Droghe” che sono stati distribuiti gratuitamente danno informazioni reali su effetti sulle Droghe e spiegano perché le persone assumono droga.

Guardando TV e giornali si vedono sempre più ragazzi in giovane età a far uso ti vari tipi di droghe e alcol, noi volontari insistiamo che ci sia più prevenzione e vogliamo dare in nostro contributo e far capire ai ragazzi che non serve nessuna droga per divertirsi.

I più giovani solitamente iniziano a far uso di Marijuana e che ci piaccia o meno spetta a loro prendere una decisione riguardo l’uso di questa sostanza. Quindi cosa sentono in giro? È naturale, “tutti la usano”, non da dipendenza, non fa così tanti danni come l’alcol, non hai la sbornia, è una medicina, ti calma, sballa divertendoti, diventi più creativo quando fumi.

In alcuni di questi slogan, c’è un elemento di verità ma deve essere bilanciato con i danni che la droga fa. Puoi dir loro che la droga potrebbe dare un po’ di calma temporanea ma che questo potrebbe finire con attacchi di panico o nell’abbandono delle mete personali. E’ provato che riduce la capacità di concentrazione, di apprendimento e può portare la persona ad essere più propensa ad avere incidenti.

Il filosofo umanitario L. Ron Hubbard dice: “Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita”.

il nostro scopo è raggiungere i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori.

noalladroga.org


 

]]>
Uniti per dire no alla droga Tue, 21 Jan 2020 21:07:35 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616619.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616619.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova  Distribuiti più di 800 opuscoli direttamente agli studenti


Senigallia: All’uscita di un istituto superiore di Senigallia, questa mattina è stata realizzata un’iniziativa di prevenzione dei volontari Mondo libero dalla droga. 

Veramente uno straordinario interesse dei ragazzi per il materiale informativo La verità sulla droga, con particolare interesse di opuscoli che parlano anche della verità sulla Marijuana. 


La necessaria premessa ad ogni prevenzione è l’informazione. Il primo passo per affrontare il mondo della droga è saperne di più. Spesso i ragazzi fanno uso di droghe per due o tre anni prima che i genitori si accorgano di quanto sta avvenendo. Gli insegnanti non sanno di avere in classe degli scolari che usano e, magari, spacciano droghe. Per affrontare un problema, magari, per risolverlo è importante conoscerlo esattamente.


Non è sicuramente nuovo per i volontari Mondo libero dalla droga l’impegno per quanto riguarda la prevenzione alla droga. La novità è il fatto di mettere nelle mani dei giovani materiale con il quale possano decidere con la propria testa, di vivere una vita libera dalla droga. 


Oggi come oggi la droga è molto diffusa tra i giovani, come motivo di svago, ma ciò che probabilmente non sanno, è che invece di provare nuove e maggiori emozioni, proprio a causa delle droghe non riusciranno più a provare quelle emozioni che sono comunque l’unica ragione della vita. - come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard


La nuova campagna prevede un kit di 13 opuscoli e 16 spot educativi tradotti in più di 20 lingue sulle principali droghe attualmente in uso: Ecstasy, Cocaina, Marijuana, Alcool, la Cocaina, Crack, da droga dei bambini (Ritalin), Metanfetamine, Eroina, LSD, Antidolorifici (Ossicodone), con il messaggio: “Scopri la verità sulla droga”. 


Lo scopo dell’iniziativa è di dare potere di scelta ai giovani e agli adulti fornendo loro fatti concreti sulle droghe, così che possano prendere una decisione fondata, dicendo no alla droga e aiutando gli altri a fare lo stesso. Per ulteriori informazioni www.noalladroga.it.




    

]]>
Riflessioni sull'origine dell'Olocausto Mon, 20 Jan 2020 21:24:48 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616353.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616353.html Affari Pubblici Novara Affari Pubblici Novara

In commemorazione del 27 gennaio (giornata internazionale delle vittime dell’Olocausto) la Chiesa di Scientology di Novara vuole ricordare le origini dello sterminio di massa noto come “Shoah” (distruzione, apocalisse).

Una domanda che spesso ci si pone quando si parla di Olocausto è: "Ma possibile che nessuno lo sapesse o che tutti fossero d'accordo?". Se è verosimile ritenere che l'opinione pubblica potesse ignorare le dimensioni effettive del fenomeno o i particolari più agghiaccianti, è però doveroso denunciare il lento ma inesorabile lavoro d'indottrinamento eseguito dagli eugenetici che, sostenuti da eminenti psichiatri, hanno creato quell'humus culturale in cui le idee di purezza razziale e di "soppressione della vita indegna di essere vissuta" potevano proliferare ed essere accettate come necessarie verità scientifiche.

L'eugenetica - dal greco "buona nascita" - prese piede sulla scia delle teorie darwiniane verso la fine del XIX secolo. All'inizio del Novecento, spinta con forza anche dalla Fondazione Rockefeller, l'eugenetica si diffuse sempre più. L'idea di "sopravvivenza del più forte" fu dapprima usata per impedire che i deboli procreassero e, in seguito, per giustificare la soppressione della "vita indegna di essere vissuta".

In seguito fu sufficiente sviluppare un'intensa campagna antisemita, stigmatizzando gli ebrei come appartenenti a una razza inferiore, e il gioco era fatto: il concetto di razza inferiore germogliò con vigore in questo substrato culturale imbevuto di pseudoscienza eugenetica, fornendo la base di consenso allo sterminio.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) è stato formato dalla Chiesa di Scientology e dallo scrittore-psichiatra Thomas Szasz, nel 1969. Si adopera per denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani nel campo della salute mentale. Da un singolo ufficio, è cresciuto fino a diventare un potente network che difende i diritti umani internazionali, formato da 250 sezioni in 34 nazioni. La sede centrale è a Los Angeles, California, dove si trova il Museo “Psichiatria: Un’Industria di Morte”, cronaca di una storia sconvolgente di brutalità psichiatriche, dagli orrori del primo manicomio alla sperimentazione nel campo di concentramento di Dachau, passando per gli enormi, osceni, profitti provenienti dalla vendita di psicofarmaci ai bambini.


Fonte: https://www.ccdu.org/comunicati/riflessioni-sulle-origini-olocausto

 
 
--
Ufficio Affari Pubblici
Chiesa di Scientology di Novara
Via G. Visconti 1 - 28100 Novara
Cell: 371 3613824
]]>
cs - Il problema delle semine alessandrine di pianura Mon, 20 Jan 2020 11:42:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616271.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616271.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

in allegato, una nota stampa sullo stato delle semine in provincia di Alessandria, con qualche problema legato al maltempo e alle alluvioni dei mesi scorsi.

Grazie, buon lavoro

Genny Notarianni

 

 

Il problema delle semine alessandrine di pianura

Terreni in sofferenza, la provincia è indietro rispetto alle altre piemontesi

 

Gli imprenditori agricoli alessandrini cercano di riparare al danno causato dal maltempo prolungato del mese di ottobre e novembre, compromettendo le tradizionali semine autunnali come quelle del frumento, orzo, loietto, e triticale, ma il risultato è ancora incerto.

Come riferito dai responsabili tecnici Cia Alessandria, fino all’inizio dello scorso mese di dicembre, solamente il 40% dei terreni era stato seminato e la situazione è migliorata solo verso il periodo natalizio e nella prima quindicina di gennaio, quando gli imprenditori hanno intensificato gli sforzi per procedere ove possibile con le operazioni di semina.

Spiega la consulente tecnica Cia Alessandria Valentina Natali: “Gli agricoltori ripongono fiducia nelle condizioni climatiche e nella ripresa dei terreni, ma in questo momento non possiamo sapere quale sarà l’esito del raccolto. Nei terreni allagati è difficile entrare per effettuare le necessarie operazioni colturali mentre, dove si è già seminato, i germogli e le piantine rischiano di soffocare per la troppa acqua, motivo per il quale si evidenziano anche forti ingiallimenti.

Le zone del Casalese e quelle collinari hanno avuto molte meno difficoltà rispetto alle pianure alessandrine nel periodo ideale delle semine, motivo per il quale non sono rimasti indietro come noi e sono riusciti a seminare quasi la totalità prevista. Le zone più svantaggiate sono l’Alessandrino, il Vogherese, il Novese e l’Ovadese.

La provincia di Alessandria, riguardo alle semine, è quella più indietro di tutti, Cuneo e Torino sono riusciti a compensare nella seconda decade di dicembre.

In questo momento sono tutti impegnati nelle semine del frumento tenero (varietà alternative) ma, come commenta ancora Natali “è consigliabile ripiegare sull’orzo o sul grano duro perché per il frumento tenero è ormai tardi per ottenere buoni risultati con semine cosi tardive. Anche se sono utilizzate varietà alternative, ovvero quelle varietà nelle quali si ha la capacità della pianta di rispondere alle variazioni di temperatura e numero di ore di luce, passando dalla attività vegetativa a quella riproduttiva senza aver bisogno del processo di vernalizzazione siamo troppo avanti con il periodo”.

Se chi non ha ancora seminato non dovesse riuscire a farlo nei prossimi giorni, dovrà per forza ripiegare su colture primaverili, con l’incognita di una resa minore e un punto interrogativo sulla richiesta di mercato, con un comprensibile aggravio sia dei costi, sia dei danni. 

 

 

http://comunicati.net/allegati/220396/cs3_semine.docimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/220396/cs3_semine.docimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220396/cs3_semine.docimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220396/cs3_semine.docimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220396/cs3_semine.docimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/023001d5cf7e%2440581140%24c10833c0%24%40cia.it.
]]>
Ministri Volontari con interventi anti degrado – sono disponibili anche per bonifiche mirate in aree segnalate dai cittadini! Sun, 19 Jan 2020 20:18:20 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616179.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616179.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Da anni ormai il degrado urbano, rappresentato dall’abbandono di bottiglie, lattine, ecc… appare sempre più evidente, non solo in centro, ma anche in alcune aree verdi e sugli argini dei fiumi padovani, creando disagio e carenza d’igiene.

Da oltre 30 anni i Ministri Volontari di Scientology sono impegnati a Padova con interventi di bonifica di zone particolarmente difficili; dapprima con la raccolta di siringhe abbandonate, e poi con la raccolta di bottiglie buttate a terra, lattine, cartoni di vino, ecc… attività che hanno lo scopo di rendere la città più sicura, vivibile, ordinata e pulita.

Negli anni, i Ministri Volontari di Scientology, si sono impegnati in un attività di bonifica ripulendo il tratto chiamato “Il camino di Sant’Antonio” a Pontevigodarzere, il cavalcavia della rotonda Ex Saimp, la zona stazione e tante aree verdi o segnalate dai cittadini stessi.

Ma lo sforzo deve essere di tutti, bisogna aver cura dell’ambiente per creare maggiore sicurezza su tutti i fronti: ambienti degradati attirano persone che devono nascondersi per vivere, mentre ambienti curati sono vivibili per tutti.

Un buon consiglio c’è lo da L. Ron Hubbard nel suo libro “Via della Felicità” - “La cura del pianeta comincia con il cortile di casa tua. Si estende alla zona che si percorre per andare a scuola o al lavoro. Comprende anche i posti dove si va a fare un picnic o dove si va in vacanza. … ripulendoli dai rifiuti si aggiunge un po’ di bellezza al mondo.”

 

L’attività dei volontari coinvolge anche i cittadini che possono segnalare le aree che necessitano di questi tipi di bonifiche, per ricevere segnalazioni o collaborazione contattare il numero: 348 3332499.

]]>
Raccolta di siringhe a Cesena Sun, 19 Jan 2020 20:13:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616177.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616177.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Lunedi 20 gennaio alle ore 15.30 i volontari di Mondo libero dalla droga fanno una

raccolta di siringhe nella zona di P.zza Aldo Moro a Cesena.

 

I volontari Mondo libero dalla droga faranno una raccolta di siringhe e pulizia della zona; visto che hanno ricevuto delle segnalazioni di siringhe abbandonate. Durante l’iniziativa i volontari saranno disponibili anche con opuscoli di prevenzione per chiunque ne fosse interessato.

 

Le azioni di bonifica rientrano tra le iniziative della Campagna Internazionale “Dico no alla droga” che rappresenta uno dei maggior sostenitori della “Fondazione per un mondo libero dalle droghe”.

 

Ogni anno milioni di vite vengono distrutte da alcuni tipi di droghe. L’aspetto più preoccupante del

problema è il danno creato ai giovani e la minaccia che ciò rappresenta per il futuro di ogni

nazione. Dato che il numero di giovani che cominciano a far uso di droga aumenta sempre di più, è

vitale fornire informazioni utili sui pericoli che essa rappresenta.

 

Dal momento che - come scrive L. Ron Hubbard filosofo umanitario a cui i Volontari dell’Associazione si ispirano - “…la conoscenza rende liberi…” è importante che i ragazzi e non solo, entrino in possesso di informazioni corrette per poi decidere, nel rispetto del libero arbitrio, cosa fare della propria vita. Per questo invitiamo tutti a visitare il sito ufficiale della Fondazione dove è possibile ordinare a titolo gratuito, tutti i materiali: opuscoli, dvd, itinerari per educatori.

Visita il sito: www.drugfreewordl.org

Per info 0544/30080

]]>
Mondo libero dalla droga arriva a Porto Potenza Picena Sun, 19 Jan 2020 20:10:39 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616176.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616176.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Giovedì mattina in occasione del mercato pubblico di Porto Potenza Picena i volontari di MONDO LIBERO DALLA DROGA arriveranno tra la gente per distribuire gli opuscoli informativi contro l'uso alle droghe. 

 

In questa piccola cittadina litoranea sono state fatte segnalazioni di consumo di droghe. Pertanto portare sana informazione è il primo passo per aiutare un comune a risanarsi.

Oggi la droga è sempre più un nemico che va affrontato onestamente e urgentemente. Lo dimostrano le statistiche che comunicano che l'età del consumo di droghe come l'alcol è sceso addirittura a 11 anni.  Per non parlare di percentuali!....il fenomeno Cannabis ha contribuito a degenerare ulteriormente la situazione: infatti si parla che ben il 10% della popolazione italiana da un'età dai 15 ai 64 anni hanno almeno provato Cannabis una volta. Arriva poi la Cocaina colpendo ben il 7% della popolazione. 

 

"...bisogna comprendere che il consumatore era invariabilmente in difficoltà già prima di farne uso, altrimenti non avrebbe mai fatto ricorso alla droga in primo luogo." scrisse l'umanitario L. Ron Hubbard. 

Risultato: L'ITALIA UNA VOLTA CONSIDERATA LA QUINTA POTENZA MONDIALE; OGGI SI AGGIUDICA AL 4° POSTO IN EUROPA SUI 30 STATI MEMBRI!!!!!!!!!!! 

 

La domanda sorge spontanea: possibile che una nazione simbolo nel mondo per la metalmeccanica; per la storia e cultura unità alla bellezza e al buon gusto nel mangiare e nel vestire sia sceso così in basso dimostrando che preferisce mandare tutto in fumo che migliorarsi?????

 

La risposta è semplice: la sana informazione è la soluzione per incitare a riprendersi il controllo e il desiderio di creare un mondo sano e migliore.

 

]]>
La verità sulla droga: I FATTI Sat, 18 Jan 2020 20:40:47 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616156.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616156.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova La Verità sulla Droga è una serie di tredici opuscoli illustrati contenenti informazioni vere sulle droghe più comunemente abusate.

Questo sito contiene il testo completo di questi opuscoli, che sono stati appositamente scritti per i giovani adolescenti, ma contengono fatti che anche gli adulti hanno bisogno di conoscere.

È scritto in un linguaggio semplice, facile da capire, ed è disponibile in 22 lingue. Queste informazioni spiegano gli effetti fisici e mentali della droga su di una persona. Racconta di storie vere di persone che hanno fatto uso di droghe e ne sono diventate assuefatte.

Se qualcuno sta cercando di farti provare la droga, o se stai considerando di provarla, od ormai la usi, o se conosci qualcuno che fa uso di droghe, visita questo sito in modo da avere tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione consapevole.

Il primo segmento, intitolato La Verità sulla Drogafornisce un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è in generale raccomandato per la distribuzione a qualsiasi collettività, e da passare ad amici, familiari ed altri.

Ogni sezione è dedicata ad una droga specifica, con molti più fatti e le storie di chi ne ha fatto uso. È possibile selezionare la droga su cui si desidera informarsi

Gli opuscoli e questo sito sono mezzi d’informazione per tutti: adolescenti, genitori, insegnanti, avvocati, forze dell’ordine, animatori, specialisti nella prevenzione e nella riabilitazione dalla droga e per professionisti della salute.

Per leggere gli opuscoli, clicca su una delle copertine qui sopra.

I tredici libretti sono gratuiti e possono essere ordinati come un insieme, o ciascuno di essi può essere ordinato separatamente in qualsiasi quantità. Clicca qui per richiedere gli opuscoli “La Verità sulla Droga”.



 

]]>
I volontari “Mondo Libero dalla Droga” ieri in una scuola di Ravenna Sat, 18 Jan 2020 20:39:54 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616155.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616155.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova RAVENNA – I volontari “Mondo Libero dalla Droga” continuano con la sensibilizzazione e informazione contro le sostanze stupefacenti all’uscita delle scuole di Ravenna.

Sabato 11 Gennaio 2020 sono stati distribuiti, dai volontari, all’uscita del “Liceo Classico Dante Alighieri”- Piazza Anita Garibaldi, “La Verità sulle Droghe” che spiegano ogni principale tipo di sostanze stupefacente e i suoi effetti a breve e lungo termine.

Mentre eravamo davanti alla scuola una professoressa ci ha fermato ha complimentarsi per quello che stavamo facendo, inoltre ha voluto un pacco di opuscoli da portare in classe.

Due studenti in particolare hanno voluto fare una foto insieme a noi, perché contenti della nostra iniziativa.

Sono stati tanti i ringraziamenti dai passanti e genitori che aspettavano i loro figli all’uscita esortandoci a continuare e fare tanta prevenzione.

I nostri interventi – dice un volontario- mirano ad aiutare i giovani attraverso la semplice informazione; è importante far capire ai ragazzi che non serve nessuna droga per divertirsi.

Il nostro motto è l’idea del filosofo umanitario L. Ron Hubbard: ‘L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione’.

Vogliamo far capire, attraverso il materiale che distribuiamo, cosa causa l’uso di droghe e quali sono i danni sia a livello fisico che mentale.”

Questa iniziativa continuerà in tutte le scuole di Ravenna e provincia, il nostro scopo è raggiungere i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori.
noalladroga.it


 

]]>
Permeare Ravenna con prevenzione alla droga. Sat, 18 Jan 2020 20:38:44 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616154.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616154.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Volontari “Mondo Libero dalla Droga” rafforzano l' informazione contro le sostanze

stupefacenti all'uscita delle scuole di Ravenna.

Questo Sabato 18 Gennaio 2020 verranno distribuiti i libricini “La Verità sulle Droghe”

all'uscita della Scuola Media "Ricci-Muratori" Piazza Ugo La Malfa, 1 Ravenna.

 - un volontario dice: Devono essere conosciute tutte le sostanze stupefacenti e i suoi

effetti, per questo distribuiamo gli l'opuscoli “La Verità sulle Droghe”.

Negli ultimi anni guardando TV e giornali si vedono sempre più ragazzi in giovane età a far

uso delle più svariate droghe e alcol, noi volontari pensiamo che ci voglia più prevenzione

su tutti i fronti e vogliamo dare in nostro contributo.

 I nostri interventi mirano ad aiutare i giovani attraverso la semplice informazione, è

importante far capire ai ragazzi che non serve nessuna droga per divertirsi.

Il filosofo umanitario L. Ron Hubbard dice: “Le droghe privano la vita delle sensazioni e

delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita”.

il nostro scopo è raggiungere i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori.

Chiunque voglia venire ad aiutare, avere più informazioni o fare interventi mirati in luoghi

specifici, saremo disposti ad ascoltare qualsiasi esigenza.

noalladroga.it


 

]]>
Salvare vite umane con LA VERITA’ SULLA DROGA. Sat, 18 Jan 2020 20:37:02 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616153.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616153.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova La sola conoscenza può determinare se vivere una vita libera dalla droga o vivere una vita di dipendenza.


Una nuova settimana di lavoro per i volontari dell’associazione “Mondo libero dalla Droga” che martedì 21 gennaio dalle 15.30 si dedicheranno ai negozi e residenti di Cervia per una distribuire degli opuscoli informativi “LA VERITA’ SULLA DROGA”. 

Ad oggi nella zona sono stati distribuiti centinaia e centinaia di opuscoli “La verità sulla droga” che trattano in generale le droghe maggiormente in uso, e altri opuscoli su specifiche droghe da strada e alcol, con lo scopo di informare le persone sul pericolo che corrono quando s’imbattono in queste sostanze. Soprattutto in questo periodo, la voglia di festeggiare, e ovviamente passare il tempo insieme agli amici “bevendo un bicchiere” diventa la cosa più normale. 

Questi momenti però, per tanti giovani, portano in se l’occasione di entrare in contatto con spacciatori di droga, oppure, l’opportunità di abusarne, anche solamente per “puro divertimento” o per “semplice svago”. 

I fatti, in ogni caso, dimostrano – come sostenne anche l’umanitario L. Ron Hubbard, che “le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita.” 

Purtroppo, le informazioni che si sentono in giro e ormai sono alla base della “cultura della droga” sono FALSE, altrimenti non si spiegherebbero le statistiche di tutti i problemi legati alla tossicodipendenza, spaccio, criminalità, prostituzione, ecc… . Ma queste statistiche, pur essendo ovvie per chiunque non servono da deterrente, anzi… molto spesso i giovani pensano che perché è successo ad un amico non necessariamente a loro succederà, per cui non accettano i consigli da nessuno. 

Lo stesso meccanismo funziona con tutte le cose nella vita, quando non si hanno le informazioni corrette, si tende a seguire quelli che hanno sperimentato prima di noi, sia che si tratti di un lavoro, di un telefonino, una moda, o di una macchina nuova. Non sempre però ciò che altre persone hanno già sperimentato sono le cose che ci rendono felici, e che sono corrette! 

Per non farsi ingannare, per evitare di caderci e per aiutare anche gli amici a starne lontani c’è bisogno di informazioni a riguardo.

La creazione di una società libera dalla droga è il motivo per cui sono stati pubblicati questi opuscoli informativi e dell’impegno dei volontari nel farli arrivare nelle mani di chiunque!!!!

Per avere più informazioni vai sul sito www.drugfreeworld.org


 

]]>
Uniti per i diritti umani a Forlimpopoli Sat, 18 Jan 2020 20:36:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616152.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616152.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Che si tratti di guerra, assassini, appropriazione indebita, corruzione, infedeltà, o degrado sociale, ecc…
siamo difronte ad una cultura tormentata da un turbinio di malanni sociali in grado di minare l’esistenza
stessa della nostra civiltà.


E’ come se la decenza e l’integrità dei nostri antenati siano state dimenticate nel mezzo  di un attacco di materialismo, con violenza, crimine e intolleranza che proliferano e pervadono le onde radio e i titoli dei

giornali. E non si tratta solo di violenza, ma di un degrado strisciante che pervade ed erode le fondamenta della nostra cultura. Quasi nessuna nazione europea sfugge all’occhio del ciclone.


Alla base di quasi tutte le violazioni nelle relazioni umane esiste la violazione dei Diritti fondamentali dell’uomo: i Diritti Umani.


Proprio per apportare un cambiamento è necessaria maggiore conoscenza e applicazione dei Diritti Umani.

A tale proposito, i volontari  di Uniti per i diritti umani  martedì 21 gennaio dalle 15.30 faranno una distribuzione di opuscoli dal titolo La storia dei diritti umani ai titolari di negozi, e alle persone che incontreranno a Forlimpopoli. 


Ci sono 30 diritti e sono contenuti in un documento chiamato Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, adottato nel 1948 dalle Nazioni Unite. Le Nazioni Unite sono nate nel 1945, poco dopo la fine della seconda guerra mondiale. Il loro scopo è di portare la pace nel mondo.


Oggigiorno 193 paesi son membri delle Nazioni Unite e si son impegnate nella divulgazione e attuazione dei Diritti Umani contenuti nella Carta.


L’opuscolo La storia dei diritti umani spiega in modo molto semplice ognuno dei Diritti, come descritti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.


Per avere un mondo migliore, in cui gli esseri umani possano fidarsi gli uni degli altri e possano vivere con dignità basterebbe seguire, rispettare e far attuare tale dichiarazione.


L’umanitario L.Ron Hubbard scrive “ La fiducia reciproca è il fondamento più basilare delle relazioni umane. Senza di essa crolla l’intera struttura.” I Diritti Umani sono come un autostrada che conduce velocemente verso una società civile, democratica e degna di questo nome.


L’uomo è al centro dei suoi cambiamenti; l’uomo può cambiare rotta e adottare i valori umani basilari per vivere meglio la vita.


Per info  0544/30080


    

]]>
Iniziare l’anno all’insegna dell’AIUTO! Sat, 18 Jan 2020 20:35:12 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616151.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616151.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova L’aiuto è la motivazione di base dei Ministri Volontari di Scientology, con lo slogan “Si può fare qualcosa a riguardo”: si spostano ovunque in caso di necessità o disastri.


I Volontari applicano le metodologie illustrate al sito: www.volunteerministers.org ed usate continuamente in momenti di estrema difficoltà, ma queste informazioni si dovrebbero utilizzare tutti i giorni per affrontare meglio le complessità della vita.


Le forme più comuni di aiuto prestato dai Ministri Volontari sono probabilmente le assistenze: tecniche di base che alleviano il trauma emozionale e spirituale delle lesioni e favoriscono il processo di recupero, tratte dalle opere del FILOSOFO UMANISTA L. RON HUBBARD.

Ma sono comunque 19 gli argomenti delineati al sito sopracitato; bambini, matrimonio, droghe,

comunicazione, lavoro, soppressione, studio, e tante altre problematiche che assillano chi non sa come fare.


L’équipe di Ministri Volontari è sempre in movimento per aiutare sia in caso di calamità naturali ma anche attraverso le numerose attività di volontariato a favore della comunità, pulizia del degrado, raccolta siringhe abbandonate, volontariato nelle case di riposo, prevenzione alla droga campagne sui Diritti Umani e con la guida che propaga il buon senso “La via della felicità”.


Chiunque sia desideroso di aiutare può diventare un ministro volontario. Al sito www.volunteerministers.org è possibile addestrarsi gratuitamente, richiedere seminari gratuiti o trovare una forma con la quale poter aiutare il prossimo.

Sapere come aiutare, a volte fa la differenza nella predisposizione delle persone a fare qualcosa in qualsiasi situazione.


    

]]>
ANCHE IL GAMBIA E LA GUINEA APRONO I LORO CONSOLATI NELLE PROVINCIE DEL SUD DEL MAROCCO Sat, 18 Jan 2020 19:55:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616149.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616149.html associazione euromediterranea associazione euromediterranea L'instancabile azione di Sua Maestà, non è solo nel campo della crescita interna, anche le poliche estere e i suoi numerosi viaggi nelle nazioni del continente africano stanno dando i loro frutti. Infatti, anche la Guinea ed il Gabon, hanno deciso di aprire rappresentanze diplomatiche nelle provicie del Sud .

Questi atti non solo rafforzano l'unità della Nazione marocchina ma rappresentano gesti concreti di attenzione da parte di altre nazioni del continente africano verso le provincie del sud del Marocco che si apprestano a diventare uno snodo strategico tra il mediterraneo e il continente africano sia dal punto di vista sociale sia economico sia di sicurezza internazionale. Le provincie del Sud di fatto saranno la porta verso il mediterraneo e l'Europa e la loro funzione sarà determinante per il controllo dei flussi immigratori ma anche di sviluppo economico.



Le aperture di rappresentanze diplomatiche nelle provincie del Sud da parte di nazioni africane , dimostrano l'amicizia e il sostegno che sempre più Paesi africani hanno nei confronti del Marocco e della "marocchinità" delle provincie meridionali . Ma al contempo anche come il lavoro di Sua Maestà di incontri con i paesi del continente africano abbia permesso di riportare il Marocco al suo posto di Nazione guida del continente sia rientrando nell'Unione Africana sia dimostrando che con la stabilità e le buone relazioni si possano costruire rapporti determinanti per il bene del Marocco

Per questo, come già sostenuto in altra sede , sarebbe opportuno che l'Italia e l'Unione Europea si impegnino ad aprire nelle provincie del Sud del Marocco delle proprie rappresentanze . Sia per creare un sistema di protezione allargato sia per aprire una nuova via ai commerci con il continente africano. Questo sarà possibile solo essendo sul posto ed al fianco del Marocco


Marco Baratto
Incontri Culturali Franco Italiani



]]>
precisazione comunicato precedente Fri, 17 Jan 2020 16:48:26 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616060.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616060.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

in riferimento al comunicato stampa sui dazi Usa inviato poco fa, preciso che il 70% di cui ho scritto fa riferimento all’intero export di Gavi, non solo Usa.

Grazie e scusate

Genny Notarianni

 

cid:image003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

cid:image004.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image005.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image006.png@01D37A7F.A8968B70 cid:image007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/015b01d5cd4d%248f0edef0%24ad2c9cd0%24%40cia.it.
]]>
cs - Vino e dazi Usa: "Un'operazione dove perderemo tutti" Fri, 17 Jan 2020 16:06:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616058.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/616058.html Cia Alessandria Cia Alessandria

Gentili colleghi

invio il commento sui dazi Usa sul vino del nostro associato Enrico de Alessandrini, produttore vitivinicolo titolare di Sassaia, italoamericano e Segretario della Camera di Commercio Italo Americana a NY, di cui allego foto.

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Vino e dazi Usa: “Un’operazione dove perderemo tutti”

Il commento di Enrico de Alessandrini, produttore vitivinicolo Cia italoamericano

 

Riguardo la discussione relativa ai nuovi dazi Usa voluti da Trump, che mettono nella black list anche il vino europeo insieme ad altri prodotti agroalimentari, Cia Alessandria raccoglie il commento dell’associato italoamericano Enrico de Alessandrini, produttore vitivinicolo (in particolare di Gavi docg) titolare dell’azienda Sassaia, che vive tra l’Italia e New York ed è anche Segretario e membro del Board of Directors della Camera di Commercio Italo-Americana di New York – IACC (Italy America Chamber of Commerce), fondata nel 1887.

Spiega de Alessandrini, in questo momento a Manhattan: “In questi giorni i senatori e l’amministrazione americana stanno valutando le istanze e i documenti giunti dalle varie parti in causa e nulla è ancora definito. Quello che è certo per gli operatori del settore, sia italiani ed europei che americani, è che l’introduzione dei dazi sul settore del vino e del cibo come risposta alla digital tax e alla vicenda Airbus-Boeing non è la miglior cosa. L’Italia rischia di perdere l’export sul vino, e anche il territorio alessandrino andrebbe in difficoltà: il Gavi, ad esempio, ha un mercato molto importante in America, dove esporta circa il 70% della produzione. La cosa ragionevole sarebbe introdurre eventuali dazi proporzionali e differenziati in base alla dimensione aziendale, ma diventa una discriminante difficile da applicare, senza tenere conto che ci sono eccellenze produttive di altissimo livello che provengono da piccole realtà. Come imprenditore alessandrino sto già cercando di immaginare nuovi sbocchi di mercato, se il mio export con gli Usa diventasse, di fatto, impraticabile. La Germania è un mercato per noi già avviato, mentre ora ci affacciamo in Svizzera, nonostante l’America conti molto. Sono preoccupato per i produttori italiani, ma se i dazi dovessero tradursi in realtà sarebbe una perdita pesantissima anche per i distributori e i ristoratori americani, oltre ad affossare gli importatori che dovrebbero cercare altre tipologie di import come Sud Africa e Cile. Insomma, nella resa dei conti, in questa operazione non vincerebbe nessuno”.

 

 

 

http://comunicati.net/allegati/220350/dealessandrini.jpgimage003.png@01D37A7F.A8968B70

 

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne | Cia - Agricoltori Italiani Alessandria

Via G. Savonarola, 29 – 15121 Alessandria
Tel +39 0131 1961339 | Fax +39 0131 41361 | Mobile + 39 345 4528770

e-mail g.notarianni@cia.it | sito web www.ciaal.it

_________________

 

http://comunicati.net/allegati/220350/dealessandrini.jpgimage004.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220350/dealessandrini.jpgimage005.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220350/dealessandrini.jpgimage006.png@01D37A7F.A8968B70 http://comunicati.net/allegati/220350/dealessandrini.jpgimage007.png@01D37A7F.A8968B70

 

 

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/015001d5cd47%24ba886250%242f9926f0%24%40cia.it.
]]>
Vicenza, minacce di animalisti agli organizzatori dell'evento "Gli animali e la cattivita'" Thu, 16 Jan 2020 19:10:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/615859.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/615859.html Ufficio Stampa FederFauna Ufficio Stampa FederFauna FederFauna - Ufficio Stampa
--------------------------------------------------------------------------------

Vicenza, minacce di animalisti agli organizzatori dell'evento "Gli animali e la cattivita'".

Ennesimo gravissimo episodio di violenza animalista contro gli organizzatori del dibattito "Gli animali e la cattivita'", che si terra' il 22 Gennaio alle ore 21.00 presso Capellini Meetings Services, Via degli ipocastani, 2 a Marola di Torri di Quartesolo (VI).

L'evento, patrocinato da FederFauna, consistera' in un dibattito, quindi non una conferenza a senso unico, ma un'occasione in cui l'esperto Giacomo Ferrari rispondera' a dubbi e perplessita' di chiunque. 

Ma nonostante questo, la violenza animalista e' esplosa con tutta la sua barbarica incivilta' in una sequenza interminabile di telefonate minatorie all'organizzatore dell'evento, che sul suo contatto pubblico ha ricevuto insulti, bestemmie irripetibili, nonche' minacce cosi' violente da spingere la Cappellini a rivolgersi prima alle Autorita' e poi ad assumere una guardia giurata per tutelarsi dalla ingiustificata violenza animalista sia prima che durante l'evento.

La liberta' di parola e' un diritto sancito dalla Costituzione e questi comportamenti violenti orbitano assolutamente al di fuori della ragione, del vivere civile e dell'educazione e andrebbero sanzionati. 

FederFauna chiede da anni alle Istituzioni una norma contro l'ecoterrorismo, che contrasti efficacemente anche queste manifestazioni d'odio.
--------------------------------------------------------------------------------

FederFauna
Confederazione Sindacale degli Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali
Via Nazario Sauro, 1/2 - 40121 Bologna
Tel. 051.6569625 - 329.4340511 - Fax 051/2759026
www.federfauna.org


Se hai ricevuto questo messaggio significa che sei un utente entrato in contatto  direttamente o indirettamente con FederFauna o che il tuo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di dominio pubblico. Teniamo ad informarti che tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta a garanzia della privacy (D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003) e che, nel caso tu non voglia più ricevere altri messaggi da parte nostra, è sufficiente che tu risponda al presente con Oggetto: RIMUOVI. In rispetto del D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003 per la tutela delle persone e di altri soggetti riguardo al trattamento dei dati personali, questo messaggio non può essere considerato SPAM in quanto include la possibilità di essere rimossi da ulteriori invii.


]]>
MOHAMMED V : PROTETTORE DELLA COMUNITA’ EBRAICA IN MAROCCO NEGLI ANNI DELLA SHOAH Thu, 16 Jan 2020 09:15:01 +0100 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/615670.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/615670.html associazione euromediterranea associazione euromediterranea

Il 27 Gennaio 1945  le truppe sovietiche della 60ª Armata del "1º Fronte ucraino" del maresciallo Ivan Konev   liberano il campo di sterminio di Auschwitz ed ogni anno viene ricordata la “Giornata della Memoria” , per ricordare quell’evento che permise al mondo di scoprire gli orrori nazisti. Questa data viene universamente dedicata al ricordo della shoah . Ma , negli anni in cui si preparò l’infamia nazista vi furono esempi di personaggi che seppero opporsi all’odio antiebraico. Tra questi vorrei ricordare  S. M Mohammed V, nato a Fez nel 1909 e Sultano del Marocco dal 1927 al 1953, in esilio tra il 1953 e il 1955, fu ancora riconosciuto Sultano al suo rientro in patria e Re del Marocco dal 1957 al 1961. Era figlio del Sultano Yusuf alla cui morte egli ascese al trono. Era membro della dinastia alawita. Questo anniversario potrebbe permettere di approfondire, in modo più dettagliato la figura di questo Sovrano, e far conoscere , anche al grande pubblico, il suo atteggiamento negli anni difficili del secondo conflitto mondiale.

All’epoca della Shoah, il Marocco si trovava a vivere una situazione politica assai particolare, anche in rapporto alle altre Nazione del Africa Settentrionale. Infatti, solo dal marzo del 1912 , con il trattato di Fez il Sultanato del Marocco diveniva un protettorato francese mentre , un’altra potenza europea, la Spagna conservava il controllo diretto su altre parti del Paese nordafricano . Nei primi decenni del ‘900 il Marocco venne di fatto sembrato in tre zone di influenza : 1) il protettorato francese, governato da Rabat, dove risiedeva il sultano 2) il protettorato spagnolo, governato da Tétouan, dove risiedeva un califfo nominato dal sultano e la città di Tangeri con uno statuto internazionale.

Nel 1927 quando la spartizione del Paese è già cosa avvenuta salì al trono Mohammed V. che mantenne la grande determinazione a preservare l’unità almeno morale e civile del Marocco

Nel giugno del 1940, quando i francesi, vennero invasi dalla Germania nazista, i territori del Maghreb caddero sotto l'amministrazione della cosiddetta Francia «non occupata», ossia di quella parte di territorio metropolitano che il vecchio maresciallo Pétain aveva creato, sotto la tutela nazista, uno Stato collaborazionista e reazionario. Accadde allora che alle popolose minoranze dell’ebraismo sefardita, residenti da secoli nel Maghreb, vennero via via applicate, a partire dall’autunno del 1940, le misure vessatorie che il regime di Vichy

In Algeria, . ebrei algerini, ai quali fu tolta, dopo settant’anni, la cittadinanza francese ottenuta in virtù del decreto Crémieux del 24 ottobre 1870. E il fatto che i loro diritti politici fossero tornati a essere quelli degli «indigeni musulmani algerini» costituì soltanto una prima deminutio, cui ne tennero dietro altre che li privarono dei diritti alla proprietà, all’istruzione scolastica, all’esercizio delle professioni, di movimento.

Anche in Marocco, il governatore francese tentò varie volte di introdurre norme anti ebraiche, ma la tenacia di S. M Mohamed V fu tale che di fatto vanificò le norme del governo di Vichy, basti ricordare l’opposizione del sovrano a consegnare al governatore del governo del Maresciallo Petain l’elenco dei cittadini marocchini di religione ebraica, sostenendo che in Marocco non esistevano “esistevano in Marocco sudditi ebrei, ma solo sudditi marocchini”. Nel 1941 fa presenziare alla festa in onore della sua salita al Trono le massime autorità della comunità ebraica del Regno , un gesto di sfida e di coraggio , per riaffermare sia l'eguaglianza della comunità ebraica marocchina all'interno della Nazione

.L'opposizione alle leggi antiebraiche in Marocco, grazie alla determinazione del Sovrano coinvolse tutta la popolazione .Gli avvocati e i professionisti marocchini di fede mussulmana protessero i loro colleghi marocchini di fede ebraica. Una opposizione alla legislazione antiebraica che si iscriveva nella antica tolleranza religiosa di questa Nazione , una tolleranza antica , quanto antica è la storia di questo Nazione

Tale gesto permise di fatto la salvezza della comunità ebraica marocchina negli anni tremendi della Shoah.

Ricordare questo evento , significa, riportare alla luce una pagina di Storia spesso dimentica e ricordare la grande figura di un Sovrano, che negli anni difficili della Shoah con solo atto di saper dire di “no “ a leggi moralmente ingiuste salvo molte vite umane e premise di continuare la lunga tradizione di tolleranza del Marocco, una tolleranza che ancora oggi resiste e prospera.

Ancora oggi il Marocco è centro di una politica religiosa aperta e tollerante dove le fedi abramitiche vivono assieme e collaborano per il progresso del Paese. Nello stesso clima che secoli prima nell’Andalusia almoravide le tre grandi religioni progredivano ed incoraggiavano il dialogo reciproco.



Marco Baratto

Incontri Culturali Franco Italiani
]]>