UNITI CONTRO LE FALSITA’ DEL MONDO DELLA DROGA

20/feb/2021 19:13:00 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

La Romagna è nota per il bel paesaggio. Per la bella gente che la anima, la buona cucina e per la 

vita mondana ricca dei più famosi locali notturni frequentati dai giovani. Sebbene in questo periodo i luoghi d’aggregazione e divertimento son stati completamente “reinventati” esclusivamente online, il problema legato all’uso di droga non si è fermato. Magari ha cambiato forma o stimoli per cui drogarsi, ma purtroppo il commercio non si è fermato. 

 

Ecco perché la prevenzione è vitale. Ed è quello su cui puntano i volontari di Scientology che si fanno portavoce della Campagna Mondiale “Dico no alla droga, dico si alla vita”.

Se ne parla ovunque, appaiono tutti i giorni titoli allarmanti nelle notizie dei media. “Ma tutto questo genera anche molta confusione e dati falsi. La droga e’ droga.” Sottolinea la, responsabile della campagna. “E’ evidente quindi la reale necessità di diffondere la verità sulla droga.” E questo è lo scopo dei volontari che attraverso le vaste distribuzioni gratuite, (in tutto il mondo dove ci sono volontari della Chiesa di Scientology), di opuscoli informativi sulle principali droghe di uso comune, stanno facendo, con l’intento di creare un mondo libero dalla droga. 

 

Molte delle informazioni che si sentono sono false, testimonianze di ex dipendenti dalla droga ritornati sulla retta via, hanno rivelato che avrebbero detto qualsiasi cosa a qualcuno pur di fargli comprare droga. E i fatti parlano chiaro. Nel mondo si contano più di 200 MILIONI di persone che fanno uso di droga. Leggiamo sull’opuscolo La verità sulle droghe: “Molte informazioni sulle droghe di cui si è sentito parlare per la strada provengono da persone che le vendono. Quindi, quanto accurate sono le loro informazioni? Non molto”. I volontari di Scientology ritengono che per contrastare queste menzogne è necessaria un’adeguata educazione. Ritengono che reali fatti forniti riguardo ai pericoli delle comuni droghe da strada, hanno creato un impatto positivo sui giovani. Molte persone hanno riferito ai volontari che dopo aver letto uno degli opuscoli hanno o smesso di prenderle o deciso di non iniziare in primo luogo. 

La campagna informativa si basa sulle ricerche e scoperte dell’umanitario L. Ron Hubbard, che studiò il fenomeno e le terribili conseguenze che comportava sin dagli anni 70’/80’, parlando di uno dei problemi più distruttivi di questa società. Oggi la situazione si è trasformata, per i diversi tipi di sostanze immesse sul mercato, ma si è degradata ancora di più. Basta tener conto che oggi la droga è diventata parte della nostra cultura, sebbene TUTTI sanno che fa male. 

Nonostante tutto, visti gli eccellenti risultati a livello di consapevolezza che la campagna ha generato tra i giovani, con milioni di opuscoli educativi distribuiti in tutto il mondo, i volontari rendono noto che continueranno a sostenere questo programma. 

Martedì 23 febbraio saranno a Cesena per una distribuzione di opuscoli informativi che trattano i FATTI: LA VERITA’ in merito alla droga. 

 

www.noalladroga.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl