Prevenzione, prevenzione e ancora prevenzione…. per una cultura libera dalla droga Materiale educativo multimediale di prevenzione alla droga

20/ott/2020 13:48:44 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. Questa affermazione porta alla sua successiva valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. 

Inoltre la ricerca di L. Ron Hubbard in questo campo ha portato al mondo soluzioni senza precedenti per la riabilitazione dalla droga. Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La Verità sulla Droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti. 

La Chiesa e i suoi fedeli si dedicano a sradicare l’uso di droga attraverso l’istruzione e sollecitano la partecipazione di tutti coloro che condividono l’obiettivo di un mondo libero dalla droga.

Attingendo da 25 anni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma “La Verità sulla Droga” ha risolto il problema di come comunicare efficacemente ad adolescenti e giovani la verità sull’uso di droga, sia individualmente sia tramite comunicazione su vasta scala. 

Sia l’esperienza sia i sondaggi mostrano che gli adolescenti e i giovani ascoltano molto di più i loro coetanei. Quindi il messaggio principale viene trasmesso da giovani, alcuni dei quali con trascorsi di dipendenza, sopravvissuti per raccontare la loro storia e che parlano ad altri giovani utilizzando opuscoli, annunci di pubblica utilità e un film documentario. 

Il punto chiave del programma è una serie di 13 opuscoli ben documentati che, senza usare tattiche intimidatorie, forniscono informazioni sulle droghe, lasciando così ai giovani la facoltà di decidere se vivere una vita libera dalla droga. 

La serie è composta da un opuscolo che dà una panoramica sui vari tipi di droga e di un opuscolo per ciascuna delle droghe più comunemente usate: 

  • Marijuana

  • Alcol

  • Ecstasy

  • Cocaina

  • Crack

  • Crystal Meth

  • Inalanti

  • Eroina

  • LSD

  • Medicinali

  • Antidolorifici

  • Ritalin 

Ogni opuscolo spiega come agiscono le droghe e gli effetti fisici e mentali che generano. 

A sostegno di questi fatti e statistiche, vi sono le storie raccontate in prima persona dagli ex tossicodipendenti, che parlano della loro vita trascorsa nella schiavitù della droga. Gli opuscoli sfatano alcuni miti, spiegando gli effetti che ogni tipo di droga causa, sia a breve che a lungo termine. Sono stati tradotti in 17 lingue e sono stati distribuiti in 188 nazioni.

 

Per raggiungere ogni angolo della società, la Fondazione per un mondo libero dalla droga ha messo a disposizione i materiali gratuitamente in 20 lingue e sono anche scaricabili al sito www.noalladroga.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl