Fiducia, onestà e rispetto sono alcuni dei valori che vorremmo vedere più spesso nelle persone con cui viviamo e lavoriamo.

10/ott/2020 16:10:21 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

 

La Via della Felicità, un codice di condotta basato sul buon senso per vivere meglio

 

La paura del potenziale contagio sta generando un clima veramente difficile, non tanto per i protocolli da usare, visto che si tratta di mascherina e distanziamenti sociali, ma dei problemi legati all’economia, alle famiglie e alla povertà. Problemi reali che stanno permeando la società trasformando la felicità in tragedia.

 

Per instillare un tocco di speranza nel caos di questa situazione, Domenica 11 Ottobre alle 15.00  i volontari “La via della felicità Cervia - Amici di L. Ron Hubbard” fanno una distribuzione di libretti de la Via della Felicità a Rimini, una guida al buon senso per vivere meglio. 

 

 La felicità e la gioia autentiche non hanno prezzo. Se non si riesce a sopravvivere non si possono neppure avere gioia e felicità, è difficile riuscire a vivere in una società caotica, disonesta e immorale. Ogni persona o gruppo cerca di avere una vita il più possibile piacevole e priva di dolore.

 

 La sopravvivenza può essere minacciata dalle cattive azioni delle persone che ti vivono accanto, la tua felicità può essere trasformata in tragedia e dolore dalla disonestà e cattive abitudini degli altri.

 

 Tuttavia c’è un modo per chiarire il tutto ed essere soddisfatti.

 

La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. Scritto da L. Ron Hubbard, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, con i 21 precetti fondamentali che guidano una persona ad un miglior tenore di vita.

 

La prima pubblicazione risale al 1981, e lo scopo è di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’Uomo. 

 

Sin dalle sue origini e ovunque, l’umanità ha ammirato e rispettato certi valori. Questi valori sono chiamati virtù. Sono state attribuite ai saggi, ai santi e agli dei. Hanno determinatola differenza tra un barbaro ed una persona di cultura, la differenza tra il caos ed una società ordinata. Chiunque lo può fare.

 

Se la persona pensasse a come vorrebbe essere trattata dagli altri, determinerebbe le virtù umane. Semplicemente prova a pensare a come vorresti che la gente trattasse te. 

Un insieme di semplici regole che, partendo dalla cultura del sé, abbracciano tutte le aree della vita: un codice morale che chiunque e di qualsiasi credo può sperimentare e vedere come posso cambiare intorno le cose.

 

 Un invito, dunque, almeno a provarci a cambiare le cose e sopratutto a migliorarle.

L’opuscolo è anche disponibile al sito www.laviadellafelicita.org

 


.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl