Religione o scienza?

26/set/2020 17:44:45 Affari Pubblici Novara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Albert Einstein affermò che “La scienza senza religione è zoppa. La religione senza scienza è cieca.” Nonostante il parere dell’eminente scienziato fosse chiaro (così come quello di altri al pari di Einstein), negli ultimi decenni del secolo scorso le religioni in generale sono state sottoposte a grandi interrogativi.

Le religioni - cristiane e non cristiane - non sono sfuggite al conflitto tra religione e scienza. Mentre la sacra sindone di Torino veniva sottoposta al procedimento di datazione con il carbonio 14 ed al microscopio elettronico, lo scintillante successo della scienza diventava un potente alleato di una società sempre più materialista.

Che cos’è una religione? 

“Ci sono molti sentieri ai piedi della montagna, tuttavia la vista della luna è la medesima dalla cima”, recita un’antica poesia giapponese. Tutte le religioni della storia, nonostante le differenze di culto e di rito, non sono altro che sentieri che hanno lo scopo di condurre l’uomo verso la realtà ultima e suprema.

Scientology si rivolge alla natura spirituale dell’uomo affrontando i quesiti tradizionali religiosi da un punto di vista della ragione, approccio su cui la scienza difficilmente potrà sollevare obiezioni.

L’intero corpo di conoscenza di Scientology consta di oltre 40.000.000 di parole del fondatore L. Ron Hubbard. 

Quali sono i dogmi di Scientology?

Scientology è una religione senza dogma. Non c’è nulla in Scientology che l’individuo deve accettare per fede o sulla base di un’autorità superiore. Lo scopo di Scientology è il sapere - il conseguimento della completa certezza dell’esistenza spirituale dell’individuo e della sua relazione con l’Essere Supremo.

L. Ron Hubbard ha scritto: “Il primo principio della mia filosofia è che la saggezza è a disposizione di coloro che desiderano conseguirla. Essa è al servizio sia del servo che del re e non deve mai essere guardata con timore”.

Scientology è veramente una religione?

Le crociate, l’inquisizione spagnola, centinaia di anni di sanguinose guerre religiose nei Paesi Bassi ed in altre parti d’Europa, nonché gli attuali “problemi” di intolleranza religiosa, hanno origine dal fatto che la gente tende a definire una religione in base al proprio retaggio ed alla propria esperienza. Tuttavia questa strada è insidiosa perché tende a generare conflitti e forme di discriminazione.

La società per centinaia anni considerò sinonimi i termini “cristianesimo” e “religione”. Gli studiosi contemporanei del fenomeno religioso convengono sul fatto che l’esame della religione deve essere obiettivo e non può essere basato su concetti derivati da una tradizione specifica, qualunque essa sia. 

Milioni di Scientologist nel mondo considerano Scientology la propria religione e ritengono che soddisfi le loro più profonde esigenze spirituali. Di fatto questo è il test che la Corte Suprema degli Stati uniti ed altri corti nel mondo utilizzano per qualsiasi vera religione al mondo. Tuttavia moltissima studiosi ed enti governativi hanno ripetutamente stabilito che Scientology è una religione autentica sotto tutti i punti di vita. Il sito scientologyreligion.it contiene una raccolta di tali riconoscimenti e perizie che pertanto sono consultabili online. Il sito descrive un’esauriente panoramica del background, della teologia e della pratica religiosa di Scientology.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl