TUTTA LA VERITÀ SUL DMT

28/lug/2020 12:28:28 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

 

Far conoscere i fatti causati dalla droga è l’impegno dei Volontari Mondo libero dalla droga, che ispirati dalle opere dell’umanitario L. Ron Hubbard, creano prevenzione a 360° anche sui social. 

Dimetiltriptamina o DMT, la potente droga psichedelica, ha molti nomi: la Molecola dello Spirito, Elf Spice, Dimitri, Fantasia, Viaggio dell’Uomo d’Affari, Businessman’s Special e la Psicosi da 45 minuti. Una polvere cristallina, proveniente da piante che si trovano in Messico, Sud-America e Asia, viene comunemente inalata, causando reazioni che durano da 5 a 45 minuti. Ma mischiata in un infuso, come la bevanda sudamericana ayahuasca, le reazioni possono durare dalle tre alle quattro ore.

Il DMT può produrre allucinazioni visive e uditive, come pure euforia, pupille dilatate, aumento del battito cardiaco e della pressione del sangue, vertigini, problemi di coordinazione, nausea, ansia e paranoia. Alte dosi possono portare al coma e sindrome da serotonina che ha come sintomi agitazione, rigidità muscolare, emicrania, brividi, diarrea e febbre. Questo può anche portare ad attacchi epilettici, battito cardiaco irregolare, stato di incoscienza e morte.

Alcuni consumatori di lunga data sperimentano dei flashback mesi o anni dopo l’uso e potrebbero sperimentare una psicosi indotta da psicofarmaci che include disordini dell’umore, pensieri disorganizzati e paranoia.

Il DMT è in circolazione da centinaia di anni, ma è stato diffuso negli anni Ottanta e Novanta da Terence McKenna e Rick Strassman, che hanno scritto DMT: La molecola dello spirito. McKenna morì di cancro al cervello, che – sebbene smentito dai suoi medici – lui temeva fosse stato causato dal suo prolungato uso di psichedelici e marijuana.

Per informazioni visita il sito www.noalladroga.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl