La Cocaina dei bambini distribuita come caramelle

24/mag/2020 18:46:05 Affari Pubblici Novara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ritalin è il nome comune del metilfenidato, classificato dalla Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti come narcotico nella Classe II: la stessa classificazione della cocaina, della morfina e delle anfetamine.

Anfetamina: un potente stimolante del sistema nervoso centrale (cervello e spina dorsale), spesso detto “speed”. Ne abusano i teenager per i suoi effetti stimolanti.

Perfino quando è usato come farmaco prescritto, il Ritalin può avere effetti seri, inclusi nervosismo, insonnia, anoressia, perdita di appetito, cambiamenti di frequenza cardiaca, problemi al cuore e perdita di peso. Chi lo produce afferma che è un medicinale che crea dipendenza.

Nel giugno 2005, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha pubblicato una serie di avvisi pubblici sulla salute che mettevano in allarme sul fatto che il Ritalin e medicinali simili potevano causare allucinazioni visive, pensieri suicidi e comportamenti psicotici, oltre a comportamenti aggressivi o violenti.

Un esperto ha detto: “Ai genitori non viene mai detto: ‘Oh, a proposito, ogni tanto un bambino muore per il semplice fatto di prendere il farmaco che gli viene prescritto’; oppure ‘A proposito, i bambini a cui sono stati prescritti stimolanti hanno il doppio di probabilità di finire col fare abuso di droghe illegali’; oppure ‘A proposito, un terzo dei ragazzini che prendono questo farmaco sviluppa sintomi di comportamento ossessivo o compulsivo entro il primo anno’”.

Sfortunatamente, il Ritalin e i tipi di droghe relative alla “iperattività” si possono trovare quasi ovunque. Se sei alle superiori o all’università, è probabile che tu ne abbia grandi quantità subito a disposizione, con gli “spacciatori” (i tuoi amici studenti) che non vedono l’ora di ottenere un facile profitto da te.

Perché è così comune? È troppo facile per un “amico” prendere alcune pillole dalla ricetta di suo fratello minore, farsi un giro e venderle a 5 dollari l’una. Oppure uno studente che non vede l’ora di sballare dice all’infermiera della scuola che ha un “disturbo dello studio” e “non riesce a concentrarsi”. Si fa dare la ricetta e accumula le pillole per il futuro, distribuendo le quantità extra ai suoi amici.

Mentre la legge proibisce la distribuzione illimitata di questi potenti stimolanti, il triste fatto rimane che queste sostanze sono liberamente disponibili quasi ovunque. La Cocaina dei Bambini come è stata chiamata, viene distribuita come caramelle.

Sembra così semplice, all’inizio. Uno studente rimane un po’ indietro durante i suoi studi. Arriva un esame e lui si deve preparare. Dovrà rimanere alzato fino a tardi per avere una possibilità di farcela. Il caffè lo rende nervoso, ma molti dei suoi amici usano queste pasticche per darsi un’energia extra di cui hanno bisogno. Perché no? Un paio di dollari, una pasticca, una notte intera di studio, una sensazione di riuscire a “concentrarsi”.

Potrebbe cominciare così, ma molto spesso non è dove si finisce.

Alcuni studenti sbriciolano il Ritalin e lo sniffano come la cocaina per un più veloce assorbimento. “Ti mantiene sveglio per ore”, ha detto uno di loro.

È proprio come la cocaina o qualsiasi altro stimolante, quella “sensazione di sentirsi su” viene seguita inevitabilmente da un “crollo”, una sensazione di affaticamento, depressione e sempre meno capacità di attenzione. Uno studente che prendeva Adderall, un altro stimolante largamente usato nei campus delle università, ha raccontato che una sensazione di “estrema chiarezza” si era trasformata in uno stato di “crollo e sfinimento” il giorno dopo. Come l’ha descritto un ragazzo che lo usava: “Di solito crollo in un coma subito dopo”.

Naturalmente, la persona che lo usa scopre presto che quella sensazione di essere “crollato” può essere risolta con “l’aiuto” di un’altra pasticca che lo fa sballare di nuovo. E così via.

I prossimi potrebbero essere dosaggi maggiori o sniffarla per avere uno sballo più grande. Aumenta la tolleranza ad essa, quindi se ne deve usare sempre di più. Preso in queste grandi dosi, il Ritalin può portare a convulsioni, mal di testa ed allucinazioni. La sostanza, simile all’anfetamina, può anche portare alla morte, come nei molti tragici casi di bambini che erano morti per un attacco di cuore causato dai danni dovuti alla droga.

Questa sostanza simile all’anfetamina causa lo stesso tipo di effetti sul corpo di altre forme di anfetamina: perdita di appetito, insonnia, battito del cuore più veloce. L’abuso di questa droga in grandi dosi, specialmente se iniettata o sniffata, mette il corpo sotto una tensione ancora maggiore. La tensione sul cuore può essere fatale.

Prendiamo il caso di un adolescente (uno che ha fatto uso di Ritalin per lungo tempo) che ha avuto un collasso un giorno mentre era sul suo skateboard. Morto per un infarto.

Una iniezione di Ritalin ha un ulteriore orribile effetto sul corpo. Mentre il composto chimico metilfenidato si dissolve in acqua, le tavolette contengono anche piccolissime particelle di sostanze riempitive non solubili. Questo materiale solido blocca i piccoli vasi sanguigni quando iniettato nel sistema circolatorio, causando una serie di danni ai polmoni e agli occhi.

A parte l’impatto fisico, ci sono anche una serie di condizioni emozionali causate dall’uso, anche se a breve termine, di questa droga. Allucinazioni e comportamento psicotico non sono insoliti.

Un ricercatore del Texas ha scoperto che l’uso di Ritalin potrebbe aumentare il rischio di cancro. Questo studio ha scoperto che ognuno di quella dozzina di ragazzini trattati con metilfenidato avevano avuto anomalie genetiche associate ad un aumentato rischio di cancro.

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, patrocinata dalla Chiesa di Scientology, ha lo scopo di prevenire il consumo di droghe attraverso la diffusione capillare di opuscoli e corsi gratuiti online. L. Ron Hubbard ha affermato che “La scena della droga è mondiale. Sguazza nel sangue e nella sofferenza umana.” Infatti la popolazione mondiale spende più denaro in droghe che non in cibo, vestiario, istruzione o in qualunque attività assistenziale. Tra oppiacei, anfetamine e psicotropi, oltre 200.000 uomini, donne e bambini consumano regolarmente sostanze illegali e non c’è luogo al mondo dove non si trovano queste persone. Per sconfiggere l’abuso di droghe (uno dei principali mali del mondo), è necessario, se si esamina davvero la proporzione pandemica del problema, concentrarsi ampiamente e capillarmente sulla prevenzione.

 
 
--
Ufficio Affari Pubblici
Chiesa di Scientology di Novara
Via G. Visconti 1 - 28100 Novara
Cell: 371 3613824
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl