L'opera pavimentaria Famiglia e Ricordo al Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma

Allegati

06/feb/2020 17:07:52 ANVGD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Roma, 6 febbraio 2020

 

Giorno del Ricordo al Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma

 

Nella ricorrenza del Giorno del Ricordo 2020, il Comitato provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia ha organizzato e collaborato alla realizzazione di iniziative che avranno luogo sabato 8 febbraio nel Quartiere Giuliano-Dalmata.

Alle ore 14,30, deposizione di una corona d'alloro al Monumento ai Martiri delle Foibe al piazzale della metro Laurentina, da parte dell'ANVGD e del IX Municipio di Roma alla presenza delle autorità istituzionali; a seguire, con una breve passeggiata a piedi, deposizione di un'altra corona presso il Monumento ai Caduti Giuliano-Dalmati (Cippo carsico) sulla Laurentina (davanti al Centro anziani);

Alle ore 16,00, grande inaugurazione dell'opera pavimentaria "Famiglia e Ricordo" in Piazza Giuliani e Dalmati, con la scopertura di circa 200 pietre riportanti i nomi delle famiglie giuliano-dalmate esuli, dalla Venezia Giulia, Fiume e Dalmazia,  in conseguenza della firma del Trattato di Parigi del 10 febbraio 1947. Gli esuli arrivati a Roma,  occuparono dal 1947  l’ex Villaggio operaio, costruito per l’Esposizione Universale del 1942 e abbandonato,  per renderlo abitabile con il proprio lavoro volontario e poter iniziare una nuova vita operosa e autosufficiente. Si tratta di un Monumento unico  in Italia, a testimonianza  dell’esodo del 90% della popolazione autoctona italiana dalla Venezia Giulia, Fiume e Dalmazia e realizzato con l’autofinanziamento. Il progetto è stato promosso da Giuliano Dalmata nel Cuore Onlus ed ha visto la collaborazione di Anvgd Roma, Associazione per la Cultura Istriana, Fiumana e Dalmata nel Lazio, Associazione Sportiva Giuliana e Società di Studi Fiumani. Tale opera prevede la posa di 350 mattonelle in travertino che riporteranno incise la famiglia e la città di provenienza degli esuli che hanno inteso prendere parte a questa realizzazione di valore storico-culturale oltre che affettivo. Come previsto dalla risoluzione del Municipio, resa necessaria dalla proprietà comunale del terreno, l’opera vedrà la sua esecuzione tra il Monumento all’Esodo dell’artista Amedeo Colella e l’entrata della Chiesa di San Marco Evangelista in Agro Laurentino.

A seguire Concerto di  Fisarmoniche nella Chiesa di San Marco (piazza Giuliani e Dalmati); infine,  Messa solenne in suffragio delle vittime delle Foibe, sempre  presso la chiesa di San Marco: la funzione sarà allietata dal canto dell’esule Ferruccio Conte e dalla viola del musicista fiumano Francesco Squarcia.

 

L’ufficio stampa del Comitato di Roma dell’A.N.V.G.D.

Via Fratelli Reiss Romoli, 19 �“ 00143 Roma �“ roma.anvgd@gmail.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl