Il quartiere Luna e Sole a Sassari illuminato con la verità sulla droga

19/ago/2019 10:11:50 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

         Non possiamo non osservare come un numero sempre più maggiore di adolescenti sia coinvolto nel mondo della droga. Gli spacciatori hanno rotto gli argini e non rispettano più neanche quelli che una volta erano considerarti dei codici “etici” al loro interno.

         “Fino a qualche anno fa c’era un codice d’onore tra noi spacciatori – ha dichiarato A. un tossicodipendente e spacciatore di un quartiere periferico di Cagliari, ora in comunità per riprendere in mano la sua vita – nessuno doveva toccare i ragazzi minorenni. Chi lo faceva rischiava grosso”. Sembrerà strano ma anche i criminali avevano il loro codice etico di riferimento. Oggi la bramosia dei soldi subito non fa guardare in faccia nessuno e l’età di riferimento non è più un vincolo, anzi, più è giovane più sarà un “cliente” di lungo corso!

         La domanda sorge spontanea: possiamo stare a guardare di fronte a questa realtà? Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard negli anni ’70 considerava le droghe “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. Se questo mondo ti porta a perdere anche quel minimo di regole che lo stesso ambiente criminale aveva dettato, significa che abbiamo toccato il fondo e bisogna dare la scossa per risalire la china. È ciò che stanno facendo i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, che persistendo nella loro azione di prevenzione anche lunedì 19 agosto faranno ritrovare nei negozi del quartiere Luna e Sole a Sassari, l’informazione corretta affinché i ragazzi possano scegliere di vivere liberi dalla droga. Info: www.noalladroga.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl