A Quartu è guerra aperta dei volontari agli spacciatori di eroina

23/gen/2019 22:11:16 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 



É emergenza eroina nell’Area Metropolitana di Cagliari. Lo denunciano gli educatori, ne parlano continuamente i media, sono in allerta le forze dell’ordine. Non poteva sfuggire all’attenzione dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Doga e della Chiesa di Scientology che, operando nel territorio già da molti mesi avevano denunciato la cosa, attivandosi nel campo con massicce distribuzioni di materiali informativi su questa droga maledetta che sta imperversando nuovamente tra i nostri giovani.

A Quartu Sant’Elena la guerra dei volontari agli spacciatori è datata già dall’inizio dello scorso anno con oltre diecimila opuscoli sulle droghe distribuiti in città, in modo particolare su marijuana, cocaina ed eroina, oltre ad un opuscolo dove si informa sulle droghe in generale. La campagna che ha coinvolto centinaia di commercianti di tutti i quartieri della città, ha portato informazione corretta sull’argomento droga, in una città dove, sin dagli anni ‘80, il problema ha coinvolto migliaia di giovani, distruggendo con loro famiglie, affetti e amicizie, valori sacrificati senza scrupoli, in nome del dio denaro, dagli spacciatori.

“Le droghe sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, in quegli anni bui in cui imperversavano nella società, mietendo centinaia di migliaia di vittime in tutto il mondo. Oggi l’emergenza continua avvalorando quelle parole e i volontari nella mattinata di mercoledì 23 gennaio hanno distribuito centinaia di opuscoli “La verità sull’eroina” nei negozi di via Marconi. L’iniziativa continuerà ancora nella stessa via nelle prossime settimane fino a raggiungere tutte le attività del quartiere.

Info: www.noalladroga.it

h5 { margin-top: 0.21cm; margin-bottom: 0.11cm; background: transparent none repeat scroll 0% 0%; page-break-after: avoid; }h5.western { font-family: "Liberation Serif", serif; font-size: 10pt; font-weight: bold; }h5.cjk { font-family: "Noto Serif CJK SC"; font-size: 10pt; font-weight: bold; }h5.ctl { font-family: "Lohit Devanagari"; font-size: 10pt; font-weight: bold; }h1 { margin-bottom: 0.21cm; background: transparent none repeat scroll 0% 0%; page-break-after: avoid; }h1.western { font-family: "Liberation Serif", serif; font-size: 24pt; font-weight: bold; }h1.cjk { font-family: "Noto Serif CJK SC"; font-size: 24pt; font-weight: bold; }h1.ctl { font-family: "Lohit Devanagari"; font-size: 24pt; font-weight: bold; }p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; background: transparent none repeat scroll 0% 0%; }a:link { color: rgb(0, 0, 128); text-decoration: underline; }a:visited { color: rgb(128, 0, 0); text-decoration: underline; }

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl