Un NO massiccio alle droghe dai commercianti di via Eligio Porcu a QUARTU SANT’ELENA

16/gen/2019 21:49:47 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Nella mattinata di mercoledì 16 gennaio altri negozi ed esercenti di via Eligio Porcu sono stati riforniti degli opuscoli sulle conseguenze causate dall’eroina e dalla cocaina.

Continuano a Quartu Sant’Elena le iniziative di prevenzione all'uso di droga dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, impegnati da anni nella campagna di informazione più diffusa e conosciuta in Sardegna. Non c'è quartiere della città dove i volontari non siano passati negozio per negozio e spesso casa per casa, a distribuire gli ormai conosciutissimi opuscoli "la verità sulla droga". Di particolare importanza la disponibilità a collaborare di alcuni esercenti dei bar, che hanno denunciato il fenomeno sempre più frequente di "ragazzini minori che già a metà mattina, alla richiesta del classico cappuccino e cornetto, fanno seguire quella del bicchierino di superalcolici, che naturalmente noi rifiutiamo di servire, creando in questo modo antipatiche discussioni". Tanti di loro, che già conoscevano i libretti, ne hanno richiesto un numero maggiore, "perchè quelli che avete lasciato la volta scorsa li hanno presi subito", segno che la campagna è gradita dai loro clienti. "Le droghe privano la vita delle gioie e delle emozioni che sono l'unica ragione di vivere" scriveva il filosofo L. Ron Hubbard ispiratore dei volontari da anni impegnati a salvare i ragazzi dalle droghe. Info: www.noalladroga.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl