Carenza medici di Medicina Generale. Le proposte di SIGM al Ministro

27/ott/2018 18:29:22 RCS Communication Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dichiarazione della Dott.ssa Annalisa Napoli, medico in Formazione di Medicina Generale

Lo scorso 22 ottobre una delegazione del Dipartimento di Medicina Generale (SIMeG) del Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) è stata ricevuta presso gli uffici tecnici del Ministero della Salute per discutere in merito alle proposte, in via di elaborazione da parte del Ministero, in tema di carenza dei medici di famiglia e di riforma delle Cure Primarie. E’ stato consegnato in tale occasione un documento relativo all’evoluzione dellaFormazione Specifica in Medicina Generale alla luce della prevista carenza di Medici di Medicina Generale.

Tra le proposte portate all’attenzione del Ministero risultano:

  • L’istituzione della Scuola di Specializzazione in Medicina Generale, di Comunità e di Cure Primarie;
  • L’inquadramento della Medicina Generale in base alla definizione europea (Wonca);
  • Il superamento delle incompatibilità che attualmente sussistono durante il corso di formazione;
  • La creazione nelle Aziende Sanitarie dei Dipartimenti Integrati Universitari di Cure Primarie definiti di concerto tra il Ministero della Salute ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;
  • Attivazione del percorso di formazione part-time per i corsisti per far fronte alla carenza di medici di Medicina Generale.

Il nostro Dipartimento si riserva di esprimere la propria posizione non appena sarà possibile prendere visione della proposta del Ministero, auspicando che possano essere prese in considerazione le posizioni delle realtà giovanili non sindacalizzate che si riconoscono nei principi culturali della Medicina Generale e delle Cure Primarie.

Fonte: Rcs Salute

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl