Aibes e Amira verso nuovi successi

11/ott/2018 00:52:08 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le due consorelle dell’accoglienza ne parlano in assemblea

Due delle più note associazioni che operano nel settore dell’accoglienza ed ospitalità, nei giorni scorsi, hanno tenuto le loro rispettive riunioni confermando il buon stato di forza operativa e l’unione di tanti soci che mirano ad essere protagonisti, ognuno nel proprio settore, per dare successi al turismo in Italia. Dapprima l’Associazione Italiana Barmen e Sostenitori, si è riunita ospitata dalla splendida struttura di Palazzo Milano, emblema della ristorazione e banchettistica d’Alta classe a Nocera Inferiore, grazie alla disponibilità del titolare Nicola Milano che ha dato piena libertà per lo svolgimento di questo incontro proponendo anche di poterne fare altri sino al poter essere una delle sedi operative dell’Aibes. Poi, dopo solo due giorni, anche l’Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi, con il suo direttivo, del quale è vice fiduciario per la sezione Napoli – Campania Dario Duro, che è anche il direttore della precedentemente citata struttura di Palazzo Milano, e che ricordiamo è anche un Capo Barman Aibes ed il referente di questa per l’agro Nolano Vesuviano, a cui si aggiunge l’incarico di PR e contatti con le altre associazioni del settore F&B, ospitata, come in altre occasioni dall’Hotel Oriente di Napoli, l’incantevole 4 stelle nel cuore di Napoli, del quale è direttore Giuseppe Bussetti che è anche il presidente dell’Associazione Direttori d’Albergo della Campania, con i suoi iscritti ha tracciato un bilancio di grande operatività che ultimamente sta attirando nuovi associati, proprio per il programma che intende attuare ed in parte ha già reso operativo. Per l’Aibes, a parlare ai soci che partecipavano alla riunione, sono intervenuti il fiduciario campano Luigi Gargiulo, il suo vice Rosario Restino, il consigliere nazionale Luigi Sgaglione, Andrea Pinto capo barman,            Pietro Santoro, referente Aibes per Salerno e Gianni Anselmo del collegio dei Probiviri del sodalizio. Fra i numerosi soci presenti anche Alfonso Cascella che per più mandati ha ricoperto il ruolo di fiduciario della Campania ricevendo poi anche più d’una volta l’incarico di vice presidente nazionale dell’Aibes ed ancora Giovanni di Somma past president di Aibes Promotion nonché ex tesoriere nazionale Aibes. Nel corso dell’incontro, oltre ai vari argomenti in programma si è parlato del 69° Convegno Nazionale A.I.B.E.S. in programma dal 12 al 15 novembre al Regina Palace Hotel di Stresa, e del concorso nazionale Aibes. Inoltre i soci Aibes, come anche quelli Amira presenti, sono stati invitati a partecipare gratuitamente al “Wedding and Digital” corso del Digital Marketing per i professionisti del Wedding, che si terrà venerdì 26 ottobre a Villa del Vecchio Pozzo, in Viale Virgilio, 3 a Napoli. A termine le aziende sostenitrici dell’Aibes hanno voluto offrire un brindisi e la degustazione di loro prodotti a tutti i presenti. A stappare per brindare con il “Babbio 2017”, vino bianco biologico siciliano della tenuta Gorghi Tondi, ed a fare il primo brindisi insieme a tutti ci hanno pensato Gargiulo e Milano. Si è poi passati a degustare i prodotti rappresentati da Antonio Tresa, le mozzarelline e la ricotta di bufala campana prodotti del caseificio “Società Agricola di Paolo Castaldo” di Casoria NA, i taralli della tradizione napoletana ‘nzogna e pepe, bastoncini, tarallini, paste di mandorla ed altri prodotti dal tarallificio e biscottificio Francesco Pezzullo di Frattamaggiore, il tutto accompagnato  dai vini Lacryma Christi nelle tre versioni bianco, rosato e rosso insieme al Fiano Taurasi e Greco di Tufo dell’Azienda Vitivinicola “Enodelta – I Nobili” di Lapio - Acerra - Ercolano. Presente anche Massimiliano Cosenza, tesoriere ONAV di Salerno che ha offerto i vini da lui rappresentati. Nel corso della riunione dell’Amira, è intervenuto il tesoriere Mario Golia, che ha svolto una propria relazione partecipando anche il bilancio del sodalizio napoletano che è stato approvato dai soci all’unanimità. Interessanti, e seguiti con grande attenzione dai presenti in sala, gli interventi del segretario Raffaele Cuccurullo, che unitamente al vice fiduciario Amira Dario Duro, anche a nome del fiduciario Giuseppe Fraia, impossibilitato ad essere presente, hanno illustrato il nutrito programma di sviluppo delle attività Amira. Dario Duro ha anche annunciato ai soci che è per loro disponibile un corso di Portamento e Bon ton offerto gratuitamente da Franco e Pasquale Lobefalo con la propria FL Management, che per gli elementi femminili proporrà anche un trucco adeguato ai momenti di lavoro. Inoltre è stato annunciata la programmazione per i soci Amira di un corso di Inglese commerciale idoneo alle esigenze di contatti con i clienti. A termine riunione, con un proprio intervento, il padrone di casa Bussetti, si è detto disponibile ad accogliere, come vuole il progetto di Dario Duro, da lui condiviso ed ora anche da Gargiulo, tutte le associazioni dell’Accoglienza turistica, per consolidare un comune intendimento di operatività che possa portare frutti a tutte le associazioni e di conseguenza a coloro che vistano la Campania ed agli stessi campani nei momenti di richiesta del loro operato. Infine, sono intervenuti tutti gli sponsor Aibes ed Amira illustrando le potenziali qualità dei loro eccellenti prodotti. E’ seguito un momento conviviale con la degustazione degli stessi prodotti presentati alla riunione Aibes ai quali si sono aggiunti “Bontà & Tradizione”, dell’azienda “Cristino” di Francesco Perna da Montecalvo Irpino, con i suoi tarallini ai vari gusti molti veramente originali come quelli alle alghe marine ed gli originali “Tegamini di Pane”. Poi ancora Davide Valletta, titolare dell’azienda “Terra Viva del Vesuvio” ha portato in degustazione i suoi Pomodorini del Piennolo, che grande successo hanno ottenuto a Roma nell’ultima riunione dell’Associazione Nazionale del Doc Italy, dove lo Chef Ernesto Lombardo, guru della cucina Monzù , li ha cucinati magistralmente insieme allo Chef Giuseppe Veltre, due grandi rappresentanti dell’ANDI ed unendo “l’oro rosso del Vesuvio e quello giallo della pasta di Gragnano” del Pastificio De Martino, hanno portato in degustazione ai presenti un piatto della tradizione che ha ricevuto grandi elogi sia per i pomodorini che per la pasta, che per la cottura ed il tocco finale del basilico napoletano. Con una degustazione degli apprezzatissimi liquori: limoncello, alloro, liquirizia, amaro del golfo e pesca, offerti da Vincenzo Avitabile dell’azienda “Terre Pompeiane”, i soci Amira, Aibes e Ada si sono dati appuntamento ad un prossimo incontro, in località da definirsi, anche perché è intenzione di Duro uno svolgimento delle riunioni anche in altre strutture che si rendono disponibili ad accoglierle, trasformando in itinerante la vita dei soci, al fine di far conoscere loro altre potenzialità ricettive che la Campania possiede.

Cogliamo l’opportunità che questo articolo viene pubblicato oggi 11ottobre 2018, data coincidente con l’unione in matrimonio del vice fiduciario Amira di Napoli, Dario Duro e la sua compagna di vita Loredana Gaudiosi, per augurare ai novelli sposi una grande felicità ed unione di sentimenti, e di poter creare tutte quelle aspettative che desiderano realizzare con la loro vita coniugale.

 Giuseppe De Girolamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl