FERMARE LA DROGA E' UN DOVERE

05/ott/2017 13.51.28 Alessandro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I volontari da piu’ di un mese, stanno continuando a rifornire di opuscoli i commercianti che hanno aderito alla campagna del " Dico no alla droga". I negozi che li supportano hanno un’espositore che contiene gli opuscoli.

 

Ogni settimana, grazie a questa iniziativa 50 persone circa vengono informate sugli effetti a breve e lungo termine delle droghe, anche se i volontari puntano a raggiungere almeno le 500 persone a settimana.

 

C’e’ da dire che in quasi sei mesi di lavoro, nel comune di Verona sono stati distribuiti circa 2000 opuscoli.

L’intento è quello di continuare con il lavoro di prevenzione, in quanto permette di informare correttamente i giovani sulle cause dell’utilizzo delle droghe. E’ infatti riscontrato che una persona che ha una conoscenza sul soggetto diventa piu’ inattaccabile e sicuramente meno propenso a “provare” la droga.

 

Il problema della droga, anche se ignorato, e’ pur sempre un problema e continua a rovinare famiglie, mettendo a dura prova i familiari che cercano di tirare fuori dal tunnel il proprio figlio.

 

I volontari continuano con il loro lavoro di prevenzione portando avanti il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard che dice: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”.

Un sentito ringraziamento va alla Chiesa di Scientology di Verona che sta supportando la campagna.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl