scientology: informazione sugli effetti dei farmaci prescritti a Iglesias

19/apr/2017 22.05.27 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

COMUNICATO STAMPA

GLI STUDENTI DI IGLESIAS,

INFORMATI SULL'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI.



L'abuso di farmaci prescritti è diventato un problema maggiore rispetto alla droga da strada.

Analgesici, tranquillanti, antidepressivi, sonniferi e stimolanti potrebbero sembrare "sicuri" perchè sono prescritti dai medici, ma possono essere potenti e creare dipendenza così come l'eroina e la cocaina vendute nella strada.

Esistono in commercio antidolorifici potenti al pari dell'eroina e con gli stessi effetti sul corpo e sulla mente.

Un continuo uso di questi farmaci, possono condurre alla dipendenza e a dolorosi sintomi di astinenza per coloro che provano a smettere.


Affaticamento respiratorio, nausea e incoscenza sono sintomi comuni degli analgesici.

Problemi cardio-vascolari, aumento di peso, fatica e difficoltà ad esprimersi e nei movimenti sono caratteristiche reazioni dei sedativi, così come paranoia, aumento della pressione sanguigna, ostilità, comportamento violento, pensieri suicidi e allucinazioni sono gli effetti più comuni causati dall'abuso di stimolanti e antidepressivi.

Abuso di analgesici, sedattivi e antidepressivi sono la causa di molte morti dovute a overdose ne, superiorigli Stati Uniti, superiori alle morti causate da cocaina, eroina, metamfetamine e anfetamine combinate insieme.


Considerando gli effetti collatterali che spesso causano maggiori danni di quanti ne vorrebbero risolvere, viene spontanea la domanda sul perchè vengano prescritti con tanta facilità da tanti "specialisti".


Un problema da non trascurare, e lo sanno bene i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, che nella mattinata di mercoledì 19 aprile hanno distribuito agli studenti di un Istituto Superiore a Iglesias i libretti "La Verità sull'abuso degli antidolorifici",convinti che qualsiasi sostanza che crea dipendenza sia da considerare una droga che, come scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: "è l'elemento più distruttivo della nostra cultura attuale."


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl