SCIENTOLOGY: LA VERITA' SUGLI INALANTI A QUARTU SANT'ELENA

Allegati

18/apr/2017 21.49.10 CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

"LA VERITA' SUGLI INALANTI",

UNA DROGA SEMPRE PIU' DIFFUSA TRA GLI ADOLESCENTI.




Uno studio sulla diffusione di sostanze stupefacenti in Italia ha evidenziato come oltre 1.100.000 adolescenti (il 4,5% dei ragazzi tra i 12 e i 17 anni) ha fatto uso una o più volte di sostanze inalanti per procurarsi lo sballo. Indagini condotte a livello nazionale, indicano che l’abuso di sostanze inalanti raggiunge il suo apice nei ragazzi tra i 12 e i 14 anni d’età.

In base al Progetto Scolastico Europeo sull'alcol e altre droghe, il 20% dei giovani tra i 12 e i 16 anni ha provato sostanze inalanti.

Potremmo definire le sostanze inalanti come la droga dei poveri, per la facilità con cui si possono procurare e il loro basso costo. Questo il motivo per cui gli adolescenti sono le prime vittime di queste sostanze.


Sono dati allarmanti che non possono lasciare indifferente nessuna persona di buon senso.


Ma cosa sono gli inalanti? Gli inalanti sono sostanze volatili che producono vapori chimici che, se inalati, inducono un effetto psicoattivo o uno stato di alterazione mentale. Anche se vi sono altre sostanze che possono essere inalate, il termine “inalanti” viene utilizzato per indicare una serie di sostanze la cui caratteristica principale è l’assunzione quasi esclusiva per inalazione.

Essi si possono trovare in qualsiasi dispensa delle nostre case. Appartengono a questa categoria: la benzina, lucidi per scarpe, la colla, vernici spry, diluenti e solventi per vernici, i deodoranti per interni, smacchiatori e una miriade di altri prodotti diffusissimi nelle nostre case.


Come funzionano gli inalanti? Le sostanze chimiche inalate vengono rapidamente assorbite attraverso i polmoni nel flusso sanguigno e distribuite velocemente al cervello e ad altri organi. Dopo alcuni minuti dall’inalazione, si ha l’intossicazione congiuntamente ad altri effetti simili a quelli prodotti dall’alcol. Tra questi: linguaggio incomprensibile, incapacità di coordinare i movimenti, stato euforico e senso di stordimento. Inoltre, chi ne fa uso potrebbe provare stati deliranti, allucinatori e illusori come la convinzione di poter volare.

Poiché l’intossicazione dura soltanto alcuni minuti, capita spesso che si cerchi di prolungare gli effetti piacevoli continuando l’inalazione per diverse ore, pratica questa che risulta essere estremamente pericolosa. Con le successive inalazioni, si possono manifestare stati di incoscienza e persino la morte.

Queste ed altre informazioni sono contenute nei libretti "La Verità sugli Inalanti" che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology distribuiranno mercoledì 19 aprile nei negozi e nei locali pubblici di Quartu Sant'Elena, per informare i giovani su questa trappola molto diffusa e mettere in guardia i genitori, affinchè mettano l'attenzione sugli atteggiamenti e comportamenti dei loro figli adolescenti, i più esposti a queste "innoque" e subdole sostanze.

Il filosofo e umanitarioL. Ron Hubbard riferendosi alle droghe scriveva: "le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere", l'attenzione dei volontari è rivolta anche a tutte quelle sostanze che in qualche modo creano dipendenza e alterano la mente di chi, consapevolmente o inconsapevolmente, ne fa uso.

Maggiori informazioni su: www.laveritàsulladroga.it




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl