Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Associazioni Tue, 26 Oct 2021 15:06:05 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/1 Senigallia: manteniamo l’ambiente più pulito ed estetico. Mon, 25 Oct 2021 22:02:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736565.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736565.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Iniziativa di volontariato rivolta alla cura dell’ambiente

I volontari  della Chiesa di Scientology delle Marche, ormai operativo da più di 20 anni in campo sociale, per migliorare le condizioni ambientali relative al degrado, mercoledì 27 ottobre alle ore 14:30, saranno presenti alla Rocca di Senigallia per effettuare la bonifica delle aree verdi circostanti.

Quello dei volontari è diventato ormai un appuntamento periodico regolare, che si tratti di zone verdi, del lungo mare o della spiaggia libera, gli interventi si dimostrano ogni volta molto utili, visto il carico di rifiuti – che specialmente con la bella stagione - è più accentuato. Durante l’intervento spicca il numero di bottiglie gettate nel verde in grande quantità.

Questa iniziativa molto apprezzata dai cittadini viene ripetuta proprio per sensibilizzare le persone al rispetto delle aree comuni ed anche per instillare buon senso nell’utilizzo degli spazi verdi come dovrebbe essere a casa propria.

Il degrado, la sporcizia, la noncuranza rovina notevolmente la bellezza di questa città ricca di arte e bellezze naturali. Il filosofo L. Ron Hubbard scrisse: “In alcune società, quando sono primitive o molto degradate, può addirittura diventare di moda essere trasandati. In realtà questo è un sintomo della mancanza di rispetto per se stessi”.

Ripulire queste aree verdi da cartacce, bottiglie, stracci e quant’altro non è il solo scopo dell’iniziativa per rendere l’ambiente più sicuro e pulito, ma anche far riflettere le persone sulle azioni giornaliere; la differenza fra gettare una carta dal finestrino della propria auto oppure gettarla nella pattumiera.

Nella guida al buon senso “la via della felicità” scritta dal filosofo L. Ron Hubbard si trova proprio una citazione riguardante l’atteggiamento che si trasmette dando il buon esempio: “…non sottovalutare gli effetti che puoi avere sugli altri semplicemente parlando di queste cose e dando tu stesso un buon esempio.”

]]>
Dire no alla droga anche a Corridonia. Mon, 25 Oct 2021 21:53:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736563.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736563.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova DICO NO ALLA DROGA DICO SI ALLA VITA! Questo il messaggio dei volontari del Chiesa di Scientology dell’Adriatico, attivi nella prevenzione alla droga da oltre 25 anni, lo scorso fine settimana anche a Corridonia.

A dispetto di ciò di cui si sente parlare tutti i giorni in merito alla droga, arriva un messaggio forte e chiaro: DICO NO ALLA DROGA DICO SI ALLA VITA! 

Questo il messaggio dei volontari del gruppo  della Chiesa di Scientology dell’Adriatico, attivi in questi giorni a Corridonia, con la distribuzione di opuscoli informativi messi a disposizione nei negozi della città per le persone che li frequentano quotidianamente.  

Ispirati dalle grandi scoperte di L. Ron Hubbard in questo ambito, hanno lo scopo, oltre a quello di creare maggiore informazione e sensibilizzazione, di far capire ai ragazzi che drogarsi, che sia anche solo in alcune occasioni, può trasformarsi in tragedia per se stessi, per gli amici e per chiunque disgraziatamente possa trovarsi nelle vicinanze di chi "vive" sotto effetto di stupefacenti e alcol. 

Gli opuscoli trattano le principali droghe da strada come la marijuana, l'exstasy, la cocaina, l'eroina, ecc...  

"Il messaggio è chiaro:" sostiene Luca, uno dei volontari “ la vita non ha prezzo, mentre la droga ‘costa cara’ alla vita!"  

Nella loro quasi trentennale attività di prevenzione, i volontari si sono resi conto che ogni istante è buono per creare prevenzione e contrastare il marketing della droga: questo business multimilionario, condotto da persone senza scrupoli, che hanno l'obiettivo di arricchirsi, creando dipendenza tra i giovani e distruzione per ogni singola persona che ne venga a contatto e che ne subisca le conseguenze.

I costi sono "vite umane".  L'appello dei volontari è di andare contro tendenza e divertirsi ovunque all'insegna dell'amicizia e dei tradizionali valori basati sul puro divertimento; sentimenti ed esperienze che ogni persona possiede e che con semplici ma significativi gesti può esprimere senza dover far uso di sostanze che possono trasformare ogni bel momento in una rovina per sempre.  

Oltre agli opuscoli messi a disposizione a molti negozianti di Corridonia, i volontari invitano chiunque desideri copie gratuite degli opuscoli di contattare la Fondazione per un mondo libero dalla droga. Fondazione che fornisce gli opuscoli gratuitamente a chiunque personalmente ne faccia richiesta; ad associazioni, scuole, insegnanti, autorità e governi. I materiali sono disponibili in oltre 20 lingue in tutto il mondo. In Italia www.noalladroga.it.

 

]]>
Prevenzione alla droga: raggiungiamo i ragazzi prima degli spacciatori Sun, 24 Oct 2021 22:10:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736270.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736270.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Bellaria: Prevenzione e informazione con opuscoli informativi disponibili anche online

Lunedì 25 ottobre ritornano i volontari di Scientology a Bellaria per un’attività di prevenzione alla droga. 

Gli opuscoli della campagna La verità sulla droga contengono, testimonianze e fatti sulle conseguenze dei danni causati dalla droga. Non è un discorso moralistico, e non si parla di droga legale o illegale. 

Si parla molto di droghe, nel mondo: per strada, a scuola, su Internet ed in TV. Parte di ciò che viene detto è vero, parte no.

Molto di ciò che hai sentito sulla droga, in effetti, viene da quelli che la vendono. Ex spacciatori hanno ammesso che avrebbero detto qualsiasi cosa pur di far comprare la droga alle persone.

Non farti prendere in giro. Devi conoscere i fatti per evitare di cadere nella trappola della droga e aiutare i tuoi amici a starne alla larga.

Presto o tardi, se non è già successo, a te, o a qualcuno vicino a te, verrà offerta della droga. La decisione di assumerla o meno potrebbe influenzare drasticamente la tua vita. Qualsiasi tossicodipendente ti dirà che non si sarebbe mai aspettato che una droga avrebbe preso il controllo della sua vita o forse ha cominciato con “solo marijuana” e che era “solo qualcosa da fare” con gli amici. Pensavano di poterla gestire, e quando hanno scoperto di non poterlo fare era troppo tardi.

Hai il diritto di conoscere i FATTI sulla droga, non opinioni, esagerazioni o tattiche intimidatorie. Quindi, come si distingue la realtà dalla fantasia? Questo è il motivo per cui abbiamo preparato questo sito web… per te.

“Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita.” L. Ron Hubbard

Visita il sito www.noalladroga.it e scarica gratuitamente il materiale informativo!

INFORMATI! 

]]>
Come contrastare l’uso epidemico di droga. Sun, 24 Oct 2021 22:04:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736269.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736269.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Campagna educativa sostenuta dai volontari di Scientology che martedì a Savignano sul Rubicone distribuiranno opuscoli di prevenzione alla droga dal titolo La verità sulla droga 

Le droghe sono ben più di un mero problema sociale. Circa 210 milioni di persone di ogni ceto sociale assumono droghe illegali. Quasi 200.000 persone ogni anno muoiono a causa della droga.

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. 

Inoltre la ricerca di L. Ron Hubbard in questo campo ha portato al mondo soluzioni senza precedenti per la riabilitazione dalla droga. Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La Verità sulla Droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti.

La Chiesa e i suoi fedeli si dedicano a sradicare l’uso di droga attraverso l’istruzione e sollecitano la partecipazione di tutti coloro che condividono l’obiettivo di un mondo libero dalla droga.

Il più alto numero di vittime si riscontra tra i giovani. Ogni 12 secondi, un bambino in età scolastica sperimenta per la prima volta un qualche tipo di droga illegale. Il consumo di droga in questa fascia di età è aumentato in modo costante negli ultimi dieci anni e l’età dei bambini a rischio si è abbassata.

Poiché l’uso di droga è un problema internazionale, richiede una soluzione globale. La Chiesa di Scientology ha quindi sviluppato un’iniziativa quale il programma La Verità sulla Droga. La Chiesa lo ha reso disponibile e utilizzabile da chiunque, ovunque, ed è ora uno dei programmi non governativi di informazione e prevenzione alla droga più diffusi al mondo. Studi hanno dimostrato che quando ai giovani viene fornita la verità sulla droga, che cosa è veramente e che cosa causa, la percentuale di consumo cala proporzionalmente.

È per questo che Scientologist in tutto il mondo si sono attivati per diffondere gratuitamente i materiali informativi della Verità sulla Droga a milioni di persone, tramite enti governativi, sociali ed educativi.

Le prime iniziative per la prevenzione alla droga su vasta scala da parte della Chiesa e dei suoi fedeli hanno avuto inizio a metà degli anni ‘80 con un movimento popolare a livello europeo: “Dico No alla Droga, Dico Sì alla Vita”. Gli Scientologist degli Stati Uniti hanno sensibilizzato le persone con l’iniziativa “Aprire la Strada per Liberare gli Stati Uniti dalla Droga”. Alla fine degli anni ‘90, gli Scientologist in Europa produssero una serie di opuscoli per i giovani basati su dati di fatto relativi ai pericoli della droga. La richiesta fu così elevata che la Chiesa si impegnò a pubblicarli a livello internazionale.

Da allora, la Chiesa ha patrocinato la distribuzione di milioni di opuscoli, volantini e manifesti e migliaia di attività informative sulla droga nella comunità, nelle scuole, nelle chiese e nei luoghi di lavoro.

La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, un ente laico senza scopo di lucro, è stata costituita nel 2006 per fungere da principale distributore dei materiali didattici e per sviluppare nuovi materiali per affrontare la sfida in continua evoluzione del mondo della droga.

La Fondazione oggi super vede la campagna La Verità sulla Droga e coordina una rete internazionale di volontari riuniti dal comune scopo di creare un mondo libero dalla droga.

Attingendo da 25 anni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma “La Verità sulla Droga” ha risolto il problema di come comunicare efficacemente ad adolescenti e giovani La verità sull’uso di droga, sia individualmente sia tramite comunicazione su vasta scala.

Il punto chiave del programma è una serie di 13 opuscoli ben documentati che, senza usare tattiche intimidatorie, forniscono informazioni sulle droghe, lasciando così ai giovani la facoltà di decidere se vivere una vita libera dalla droga.

La serie è composta da un opuscolo che dà una panoramica sui vari tipi di droga e di un opuscolo per ciascuna delle droghe più comunemente usate:

·       Marijuana

·       Alcol

·       Ecstasy

·       Cocaina

·       Crack

·       Crystal Meth

·       Inalanti

·       Eroina

·       LSD

·       Medicinali

·       Antidolorifici

·       Ritalin

Ogni opuscolo spiega come agiscono le droghe e gli effetti fisici e mentali che generano.

A sostegno di questi fatti e statistiche, vi sono le storie raccontate in prima persona dagli ex tossicodipendenti, che parlano della loro vita trascorsa nella schiavitù della droga. Gli opuscoli sfatano alcuni miti, spiegando gli effetti che ogni tipo di droga causa, sia a breve che a lungo termine. Sono stati tradotti in 17 lingue e sono stati distribuiti in 188 nazioni.

Per consultare i materiali visita il sito www.drugfreeworld.org.

 

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin-top:0cm; margin-right:0cm; margin-bottom:10.0pt; margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} a:link, span.MsoHyperlink {mso-style-priority:99; color:#0563C1; mso-themecolor:hyperlink; text-decoration:underline; text-underline:single;} a:visited, span.MsoHyperlinkFollowed {mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; color:#954F72; mso-themecolor:followedhyperlink; text-decoration:underline; text-underline:single;} p {mso-style-priority:99; mso-margin-top-alt:auto; margin-right:0cm; mso-margin-bottom-alt:auto; margin-left:0cm; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman",serif; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} span.bold-intro {mso-style-name:bold-intro; mso-style-unhide:no;} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} @page WordSection1 {size:595.3pt 841.9pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:35.4pt; mso-paper-source:0;} div.WordSection1 {page:WordSection1;} /* List Definitions */ @list l0 {mso-list-id:1279723198; mso-list-template-ids:-1246097116;} @list l0:level1 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:36.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Symbol;} @list l0:level2 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:o; mso-level-tab-stop:72.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:"Courier New"; mso-bidi-font-family:"Times New Roman";} @list l0:level3 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:108.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level4 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:144.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level5 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:180.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level6 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:216.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level7 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:252.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level8 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:288.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level9 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:324.0pt; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; mso-ansi-font-size:10.0pt; font-family:Wingdings;} -->

 

]]>
comunicato stampa incontro del 21 ottobre 2021 - La mobilità ferroviaria per la salvaguardia dell'ambiente e per il riequilibrio del territorio Sun, 24 Oct 2021 11:56:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736231.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736231.html ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca

---------- Forwarded message ---------
Da: Raimondo Chiricozzi <raimondo.chiricozzi@gmail.com>
Date: dom 24 ott 2021 alle ore 11:55
Subject: comunicato stampa incontro del 21 ottobre 2021 - La mobilità ferroviaria per la salvaguardia dell'ambiente e per il riequilibrio del territorio
To: comitato per la riapertura della civitavecchia capranicasutri orte o ferrovia dei DUE MARI <comitato.civitavecchia.orte@gmail.com>


Si ringrazia della cortese attenzione. Cordiali saluti
--
Raimondo Chiricozzi

LA CIVITAVECCHIA-ORTE E’ LA REGINA DEGLI ANELLI MANCANTI ALLE FERROVIE DEL LAZIO E DEL CENTRO ITALIA.
IL CONGIUNGIMENTO DEI DUE MARI SIA STRADALE CHE FERROVIARIO E’ TROPPO IMPORTANTE PER IL RIEQUILIBRIO DEL TERRITORIO

Finalmente, a Ronciglione, il 21 ottobre 2021, si è svolto uno dei primi convegni in presenza, con la partecipazione attiva dei cittadini. Sala piena al massimo della capienza nel rispetto degli accorgimenti dettati per la sicurezza anticovid.

Il comitato desidera in primo luogo ringraziare il moderatore dott Danilo Piersanti, coordinatore per il Comitato dei rapporti con le istituzioni, Sindaco di Gallese per la qualità e professionalità con cui ha diretto l’evento e il Sindaco di Ronciglione per l’ospitalità . Altresì, ringrazia i politici presenti che nonostante la diversa estrazione politica, hanno tutti affermato l’importanza per l’Italia della ferrovia Civitavecchia Orte per lo sviluppo economico della Tuscia e del Centro Italia e per il riequilibrio del territorio. Tutti gli interventi sia politici che tecnici hanno validato le affermazioni fatte, nella relazione introduttiva,  da Raimondo Chiricozzi, non  discostandosi dal leitmotiv della importanza del ritorno del trasporto alla modalità ferroviaria e dalla validità dei motivi per il congiungimento ferroviario dell’Interporto Centro Italia di Orte con il Porto di Civitavecchia e dei due mari Tirreno e Adriatico.

Il moderatore dott Danilo Piersanti, ha aperto la riunione dando la parola al Sindaco di Ronciglione dott Mario Mengoni che ha portato il saluto della città. Mengoni ha poi ringraziato il comitato per l’attività che svolge e per aver scelto la città di Ronciglione per questo importante incontro. Ha ricordato l’appoggio concreto che l’amministrazione ha dato e darà per rivedere i treni circolare sulla linea ed ha annunciato che verrà presto effettuata l’illuminazione del Ponte ferroviario di Ronciglione sul Rio vicano, uno dei rari esempi di ponti in ferro, unico al mondo per la sua fattura.

Raimondo Chiricozzi, presidente del Comitato, ha ringraziato i presenti e tutti coloro che si sono impegnati per il risultato ottenuto che fa ben sperare. “Oggi è un giorno di festa per il territorio, ha detto, tante le novità positive per la Ferrovia Civitavecchia Orte, grazie all’attività in primis del consigliere Enrico Panunzi e dei consiglieri regionali tutti che unanimemente hanno lavorato a fondo, nel tentativo di recuperare il tempo perduto”.

“Le sconfitte inflitte al viterbese delegandolo al sottosviluppo, non sono mancate. Per ultima la sentenza del Tar rispetto la trasversale stradale, che allunga ancora i tempi per l’ultimazione dell’opera. Il Comitato per la ferrovia Orte Civitavecchia, chiede che si lavori presto e bene perché vengano ultimati i lavori della stessa. La ferrovia  Civitavecchia Orte, ultimo tratto della Ancona Terni Orte, ha detto Chiricozzi, non è certo alternativa, bensì complementare  alla trasversale stradale”. al quale il Comitato ha offerto in omaggio

Ha quindi parlato  della ferrovia che è inserita nell’elenco delle ferrovie turistiche della legge 128/2017 ,      ringraziando l’on Meta, allora presidente della Commissione Trasporti della Camera  per la decisione all’unanimità fatta dalla Commissione,  che ha bloccato la sua dismissione.  Adesso è possibile esprimere  ad alta voce : “ la Ferrovia Civitavecchia Orte è importante per il Turismo, ma importantissima per il trasporto merci e quindi viaggiatori “. Per questo motivo il Comitato ha offerto in omaggio al Presidente Meta una bella stampa del Ponte di Ronciglione.

Nel tempo molte le posizioni favorevoli alla riapertura a tutti i servizi di politici e studiosi del territorio. Fra questi il presidente del Censis, Giuseppe De Rita, impegnato da sempre a favore dello sviluppo del Centro Italia attraverso le infrastrutture.

Altri punti discussi nella riunione: l’effetto rete che la Civitavecchia Orte favorisce; le considerazioni ambientali che favoriscono il futuro del trasporto su ferro essendo meno impattante; la fermata dell’Alta Velocità a Orte; la proposta del riconoscimento CORE per il Porto di Civitavecchia; il recente piano inviato dall’Autorità portuale di Civitavecchia alla Regione riguardante la Zona logistica semplificata che interessa il territorio di 29 su 60 paesi del viterbese; la proposta sottoposta al Governo dalla Regione Lazio per l’inserimento nel PNRR  del Congiungimento ferroviario Orte Civitavecchia in quanto proseguimento della Ancona Terni Orte ;  l’inserimento nel Piano della Mobilità della Regione Lazio della Ferrovia per il trasporto merci viaggiatori e turistico.

Si è parlato inoltre della salvaguardia delle strutture esistenti e della manutenzione della linea; della tratta Capranica Orte che con poca spesa è possibile in poco tempo riaprire.

Il Presidente Michele Meta ha ricordato che la pandemia ha segnato la chiusura di un ciclo. Ha detto: “ sono venuto qui per appoggiare le vostre iniziative. Dobbiamo risolvere i problemi ambientali ed è arrivato il momento di risolvere la questione delle trasversali stradali e ferroviarie. Abbiamo un momento storico con i finanziamenti del PNRR e non so se la ferrovia Orte Civitavecchia verrà inserita nei finanziamenti del PNRR. Spero però che non si punti solo a quelli perché ci sono altri fondi possibili. Credo che il presidente Zingaretti si attiverà e manterrà  il suo contributo decisivo, lo può testimoniare il consigliere Enrico Panunzi. Dobbiamo fornire di infrastrutture su ferro l’Italia e anche la Regione Lazio può riuscire a dotarsene e a collegarsi all’Umbria, alle Marche e all’Abruzzo”.

Ha quindi invitato ad essere più martellanti nella richiesta, perché la ferrovia è indispensabile al Porto di Civitavecchia  e al raggiungimento dell’Adriatico.

Ha concluso dichiarando che si farà promotore di iniziative di coinvolgimento di Ministero, RFI, Regioni, Provincie, Autorità portuali, forze produttive, per mettere in campo le azioni da svolgere.

L’on Antonio Aurigemma consigliere regionale ha detto di essere pienamente d’accordo con Meta . L’opera non deve vedere contrapposizioni. Ha chiesto che venga fatto tra le forze politiche un patto scritto, un accordo di programma, che venga osservato pienamente anche dai successori politici.  “ Quest’opera è fondamentale anche per il turismo, ma importantissima per le merci e viaggiatori” .

L’on Enrico Panunzi ha ricordato il progetto di ripristino, fatto dalla ITALFERR, cantierabile, cofinanziato dalla UE, Regione Lazio, Autorità portuale di Civitavecchia e Interporto Centro Italia di Orte e  che il trasporto merci e viaggiatori  sono le funzioni più portentose della linea, per la cui riapertura si sta impegnando personalmente, fin dal primo incontro avuto con il comitato di circa 7 anni fa. “Quello che chiede Aurigemma abbiamo cercato di farlo e continueremo a farlo ricercando sempre l’unanimità di intenti. La transizione ecologica dobbiamo farla realmente dando servizi su ferro”.
La Regione Lazio ha proposto l’inserimento della ferrovia  Civitavecchia Orte nel PNRR ed è pronta anche ad attingere ad altri fondi per la realizzazione”. Ha poi parlato della necessità di ridurre i tempi che intercorrono dalla progettazione alla realizzazione delle opere citando come esempio la  superstrada, che ancora non si riesce ad ultimare. Ha detto anche che il TAR non ha bocciato il tracciato verde ma ha chiesto di osservare alcune procedure. In attesa ha proposto di fare almeno il tratto di strada per bypassare la porta di Monteromano.  Ha infine detto della necessità dei collegamenti orizzontali da realizzare in Italia. 

L’assessore ai trasporti della Regione Umbria dott Enrico Melasecche ha affermato: “ L’Umbria è chiusa al Centro dell’Italia ed ha la necessità di raggiungere il Mare Tirreno e il mare Adriatico. La trasversale ferroviaria è indispensabile alle acciaierie di Terni per collegarsi al Porto di Civitavecchia. Occorre dare concretezza alle azioni congiunte da Umbria e Lazio, continuando così come è stato fatto per la fermata ad Orte dell’Alta Velocità”.

Anche il senatore Umberto Fusco ha sottolineato la necessità di dotare di infrastrutture il viterbese per rompere l’isolamento. Importante quindi la ferrovia Civitavecchia Orte e il completamento della trasversale stradale .

Il presidente della Provincia di Viterbo dott Pietro Nocchi ha ricordato l’impegno della Provincia a favore della mobilità ferroviaria e della ferrovia Civitavecchia Orte portato avanti in maniera unitaria. “Occorre, ha detto, lavorare ancora per giungere a tempi certi e per arrivare a portare alle nuove generazioni, un sistema della mobilità efficiente e poco inquinante”.

Il prof Gabriele Bariletti, tecnico del Comitato, ha evidenziato la necessità di impegnarsi perché la dirigenza delle Ferrovie dello Stato comprenda l’importanza che riveste la realizzazione delle gronde e l’apertura della ferrovia Civitavecchia Orte. Questa  è un grande vantaggio per Roma, perché potrà evitare l’intasamento del nodo ferroviario che i treni  merci provocano obbligati a percorrerlo. “Le ferrovie dello Stato, ha detto, non possono dire, come fanno, che tutto va bene. Le cose non vanno bene. perché se non si mettono in atto azioni concrete non sarà possibile che il trasporto delle merci su ferro passi entro il 2030 dal 7% attuale al 30% , così come richiesto. “Abbiamo poi, ha detto Bariletti, un pronunciamento del Ministro delle Infrastrutture Giovannini il quale dice che prima di parlare di strade dobbiamo pensare alle ferrovie e allora dalle parole si passi ai fatti”.

Il segretario generale degli interporti italiani dott Marcello Mariani, ha detto: “ E’ veramente un piacere,  essendo da tempo uno dei componenti del comitato,  partecipare a questa giornata di festa. Rappresento gli Interporti italiani e le statistiche dicono che il trasporto merci in Italia avviene pochissimo su ferro infatti l’ 87% si svolge su strada. Occorre impegnarsi di più perché si verifichi il cambiamento e verificare se alcune delle istituzioni interessate faccia proprio il progetto della apertura della linea ferroviaria Orte Civitavecchia importantissima appunto per il trasporto delle merci.

Il dott Gianluca Di Lauro, nell’intento di fare passi avanti concreti, ha proposto ai Sindaci di Ronciglione, Capranica e Barbarano Romano  di richiedere a Fondazione FS la organizzazione di treni turistici per le manifestazioni ed eventi dei singoli paesi, riaprendo in proposito la tratta da Capranica a Ronciglione e chiedendo la fermata dei treni, nei giorni festivi,  a Vico Matrino  a servizio del paese di Barbarano Romano.

Il dott Andrea Ricci ha esaminato ciò che accade in altre nazioni europee che hanno riaperto ferrovie dismesse anche di pochi chilometri. “ C’è chi dice che 86 km della ferrovia Civitavecchia Orte siano pochi per l’economia, in  Germania aprono ferrovie addirittura di km 12 e in Gran Bretagna la Regina Elisabetta nel giorno del suo compleanno ha voluto festeggiarlo, inaugurando la riapertura di una piccola ferrovia della Scozia. Potenziare le ferrovie è sviluppare la rete e la Civitavecchia Orte è la regina di tutti gli anelli che mancano alla Regione Lazio e al Centro Italia”. 

Il Sindaco di Gallese ha concluso la riunione ringraziando i presenti e chiedendo l’impegno  di tutti perché dalle parole si passi alle azioni concrete.

                                                           Il Comitato per la riapertura della Ferrovia dei due Mari

 

FERROVIA DEI DUE MARI
COMITATO PER LA RIPAERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA CAPRANICASUTRI ORTE E PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELLA TUSCIA E DEL CENTRO ITALIA
Tel 3683065221 email:
comitato.civitavecchia.orte@gmail.com  ferroviadeiduemari@pec.it



--
Raimondo Chiricozzi
]]>
comunicato stampa incontro del 21 ottobre 2021 - La mobilità ferroviaria per la salvaguardia dell'ambiente e per il riequilibrio del territorio Sun, 24 Oct 2021 11:55:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736230.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736230.html ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca
Si ringrazia della cortese attenzione. Cordiali saluti
--
Raimondo Chiricozzi

LA CIVITAVECCHIA-ORTE E’ LA REGINA DEGLI ANELLI MANCANTI ALLE FERROVIE DEL LAZIO E DEL CENTRO ITALIA.
IL CONGIUNGIMENTO DEI DUE MARI SIA STRADALE CHE FERROVIARIO E’ TROPPO IMPORTANTE PER IL RIEQUILIBRIO DEL TERRITORIO

Finalmente, a Ronciglione, il 21 ottobre 2021, si è svolto uno dei primi convegni in presenza, con la partecipazione attiva dei cittadini. Sala piena al massimo della capienza nel rispetto degli accorgimenti dettati per la sicurezza anticovid.

Il comitato desidera in primo luogo ringraziare il moderatore dott Danilo Piersanti, coordinatore per il Comitato dei rapporti con le istituzioni, Sindaco di Gallese per la qualità e professionalità con cui ha diretto l’evento e il Sindaco di Ronciglione per l’ospitalità . Altresì, ringrazia i politici presenti che nonostante la diversa estrazione politica, hanno tutti affermato l’importanza per l’Italia della ferrovia Civitavecchia Orte per lo sviluppo economico della Tuscia e del Centro Italia e per il riequilibrio del territorio. Tutti gli interventi sia politici che tecnici hanno validato le affermazioni fatte, nella relazione introduttiva,  da Raimondo Chiricozzi, non  discostandosi dal leitmotiv della importanza del ritorno del trasporto alla modalità ferroviaria e dalla validità dei motivi per il congiungimento ferroviario dell’Interporto Centro Italia di Orte con il Porto di Civitavecchia e dei due mari Tirreno e Adriatico.

Il moderatore dott Danilo Piersanti, ha aperto la riunione dando la parola al Sindaco di Ronciglione dott Mario Mengoni che ha portato il saluto della città. Mengoni ha poi ringraziato il comitato per l’attività che svolge e per aver scelto la città di Ronciglione per questo importante incontro. Ha ricordato l’appoggio concreto che l’amministrazione ha dato e darà per rivedere i treni circolare sulla linea ed ha annunciato che verrà presto effettuata l’illuminazione del Ponte ferroviario di Ronciglione sul Rio vicano, uno dei rari esempi di ponti in ferro, unico al mondo per la sua fattura.

Raimondo Chiricozzi, presidente del Comitato, ha ringraziato i presenti e tutti coloro che si sono impegnati per il risultato ottenuto che fa ben sperare. “Oggi è un giorno di festa per il territorio, ha detto, tante le novità positive per la Ferrovia Civitavecchia Orte, grazie all’attività in primis del consigliere Enrico Panunzi e dei consiglieri regionali tutti che unanimemente hanno lavorato a fondo, nel tentativo di recuperare il tempo perduto”.

“Le sconfitte inflitte al viterbese delegandolo al sottosviluppo, non sono mancate. Per ultima la sentenza del Tar rispetto la trasversale stradale, che allunga ancora i tempi per l’ultimazione dell’opera. Il Comitato per la ferrovia Orte Civitavecchia, chiede che si lavori presto e bene perché vengano ultimati i lavori della stessa. La ferrovia  Civitavecchia Orte, ultimo tratto della Ancona Terni Orte, ha detto Chiricozzi, non è certo alternativa, bensì complementare  alla trasversale stradale”. al quale il Comitato ha offerto in omaggio

Ha quindi parlato  della ferrovia che è inserita nell’elenco delle ferrovie turistiche della legge 128/2017 ,      ringraziando l’on Meta, allora presidente della Commissione Trasporti della Camera  per la decisione all’unanimità fatta dalla Commissione,  che ha bloccato la sua dismissione.  Adesso è possibile esprimere  ad alta voce : “ la Ferrovia Civitavecchia Orte è importante per il Turismo, ma importantissima per il trasporto merci e quindi viaggiatori “. Per questo motivo il Comitato ha offerto in omaggio al Presidente Meta una bella stampa del Ponte di Ronciglione.

Nel tempo molte le posizioni favorevoli alla riapertura a tutti i servizi di politici e studiosi del territorio. Fra questi il presidente del Censis, Giuseppe De Rita, impegnato da sempre a favore dello sviluppo del Centro Italia attraverso le infrastrutture.

Altri punti discussi nella riunione: l’effetto rete che la Civitavecchia Orte favorisce; le considerazioni ambientali che favoriscono il futuro del trasporto su ferro essendo meno impattante; la fermata dell’Alta Velocità a Orte; la proposta del riconoscimento CORE per il Porto di Civitavecchia; il recente piano inviato dall’Autorità portuale di Civitavecchia alla Regione riguardante la Zona logistica semplificata che interessa il territorio di 29 su 60 paesi del viterbese; la proposta sottoposta al Governo dalla Regione Lazio per l’inserimento nel PNRR  del Congiungimento ferroviario Orte Civitavecchia in quanto proseguimento della Ancona Terni Orte ;  l’inserimento nel Piano della Mobilità della Regione Lazio della Ferrovia per il trasporto merci viaggiatori e turistico.

Si è parlato inoltre della salvaguardia delle strutture esistenti e della manutenzione della linea; della tratta Capranica Orte che con poca spesa è possibile in poco tempo riaprire.

Il Presidente Michele Meta ha ricordato che la pandemia ha segnato la chiusura di un ciclo. Ha detto: “ sono venuto qui per appoggiare le vostre iniziative. Dobbiamo risolvere i problemi ambientali ed è arrivato il momento di risolvere la questione delle trasversali stradali e ferroviarie. Abbiamo un momento storico con i finanziamenti del PNRR e non so se la ferrovia Orte Civitavecchia verrà inserita nei finanziamenti del PNRR. Spero però che non si punti solo a quelli perché ci sono altri fondi possibili. Credo che il presidente Zingaretti si attiverà e manterrà  il suo contributo decisivo, lo può testimoniare il consigliere Enrico Panunzi. Dobbiamo fornire di infrastrutture su ferro l’Italia e anche la Regione Lazio può riuscire a dotarsene e a collegarsi all’Umbria, alle Marche e all’Abruzzo”.

Ha quindi invitato ad essere più martellanti nella richiesta, perché la ferrovia è indispensabile al Porto di Civitavecchia  e al raggiungimento dell’Adriatico.

Ha concluso dichiarando che si farà promotore di iniziative di coinvolgimento di Ministero, RFI, Regioni, Provincie, Autorità portuali, forze produttive, per mettere in campo le azioni da svolgere.

L’on Antonio Aurigemma consigliere regionale ha detto di essere pienamente d’accordo con Meta . L’opera non deve vedere contrapposizioni. Ha chiesto che venga fatto tra le forze politiche un patto scritto, un accordo di programma, che venga osservato pienamente anche dai successori politici.  “ Quest’opera è fondamentale anche per il turismo, ma importantissima per le merci e viaggiatori” .

L’on Enrico Panunzi ha ricordato il progetto di ripristino, fatto dalla ITALFERR, cantierabile, cofinanziato dalla UE, Regione Lazio, Autorità portuale di Civitavecchia e Interporto Centro Italia di Orte e  che il trasporto merci e viaggiatori  sono le funzioni più portentose della linea, per la cui riapertura si sta impegnando personalmente, fin dal primo incontro avuto con il comitato di circa 7 anni fa. “Quello che chiede Aurigemma abbiamo cercato di farlo e continueremo a farlo ricercando sempre l’unanimità di intenti. La transizione ecologica dobbiamo farla realmente dando servizi su ferro”.
La Regione Lazio ha proposto l’inserimento della ferrovia  Civitavecchia Orte nel PNRR ed è pronta anche ad attingere ad altri fondi per la realizzazione”. Ha poi parlato della necessità di ridurre i tempi che intercorrono dalla progettazione alla realizzazione delle opere citando come esempio la  superstrada, che ancora non si riesce ad ultimare. Ha detto anche che il TAR non ha bocciato il tracciato verde ma ha chiesto di osservare alcune procedure. In attesa ha proposto di fare almeno il tratto di strada per bypassare la porta di Monteromano.  Ha infine detto della necessità dei collegamenti orizzontali da realizzare in Italia. 

L’assessore ai trasporti della Regione Umbria dott Enrico Melasecche ha affermato: “ L’Umbria è chiusa al Centro dell’Italia ed ha la necessità di raggiungere il Mare Tirreno e il mare Adriatico. La trasversale ferroviaria è indispensabile alle acciaierie di Terni per collegarsi al Porto di Civitavecchia. Occorre dare concretezza alle azioni congiunte da Umbria e Lazio, continuando così come è stato fatto per la fermata ad Orte dell’Alta Velocità”.

Anche il senatore Umberto Fusco ha sottolineato la necessità di dotare di infrastrutture il viterbese per rompere l’isolamento. Importante quindi la ferrovia Civitavecchia Orte e il completamento della trasversale stradale .

Il presidente della Provincia di Viterbo dott Pietro Nocchi ha ricordato l’impegno della Provincia a favore della mobilità ferroviaria e della ferrovia Civitavecchia Orte portato avanti in maniera unitaria. “Occorre, ha detto, lavorare ancora per giungere a tempi certi e per arrivare a portare alle nuove generazioni, un sistema della mobilità efficiente e poco inquinante”.

Il prof Gabriele Bariletti, tecnico del Comitato, ha evidenziato la necessità di impegnarsi perché la dirigenza delle Ferrovie dello Stato comprenda l’importanza che riveste la realizzazione delle gronde e l’apertura della ferrovia Civitavecchia Orte. Questa  è un grande vantaggio per Roma, perché potrà evitare l’intasamento del nodo ferroviario che i treni  merci provocano obbligati a percorrerlo. “Le ferrovie dello Stato, ha detto, non possono dire, come fanno, che tutto va bene. Le cose non vanno bene. perché se non si mettono in atto azioni concrete non sarà possibile che il trasporto delle merci su ferro passi entro il 2030 dal 7% attuale al 30% , così come richiesto. “Abbiamo poi, ha detto Bariletti, un pronunciamento del Ministro delle Infrastrutture Giovannini il quale dice che prima di parlare di strade dobbiamo pensare alle ferrovie e allora dalle parole si passi ai fatti”.

Il segretario generale degli interporti italiani dott Marcello Mariani, ha detto: “ E’ veramente un piacere,  essendo da tempo uno dei componenti del comitato,  partecipare a questa giornata di festa. Rappresento gli Interporti italiani e le statistiche dicono che il trasporto merci in Italia avviene pochissimo su ferro infatti l’ 87% si svolge su strada. Occorre impegnarsi di più perché si verifichi il cambiamento e verificare se alcune delle istituzioni interessate faccia proprio il progetto della apertura della linea ferroviaria Orte Civitavecchia importantissima appunto per il trasporto delle merci.

Il dott Gianluca Di Lauro, nell’intento di fare passi avanti concreti, ha proposto ai Sindaci di Ronciglione, Capranica e Barbarano Romano  di richiedere a Fondazione FS la organizzazione di treni turistici per le manifestazioni ed eventi dei singoli paesi, riaprendo in proposito la tratta da Capranica a Ronciglione e chiedendo la fermata dei treni, nei giorni festivi,  a Vico Matrino  a servizio del paese di Barbarano Romano.

Il dott Andrea Ricci ha esaminato ciò che accade in altre nazioni europee che hanno riaperto ferrovie dismesse anche di pochi chilometri. “ C’è chi dice che 86 km della ferrovia Civitavecchia Orte siano pochi per l’economia, in  Germania aprono ferrovie addirittura di km 12 e in Gran Bretagna la Regina Elisabetta nel giorno del suo compleanno ha voluto festeggiarlo, inaugurando la riapertura di una piccola ferrovia della Scozia. Potenziare le ferrovie è sviluppare la rete e la Civitavecchia Orte è la regina di tutti gli anelli che mancano alla Regione Lazio e al Centro Italia”. 

Il Sindaco di Gallese ha concluso la riunione ringraziando i presenti e chiedendo l’impegno  di tutti perché dalle parole si passi alle azioni concrete.

                                                           Il Comitato per la riapertura della Ferrovia dei due Mari

 

FERROVIA DEI DUE MARI
COMITATO PER LA RIPAERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA CAPRANICASUTRI ORTE E PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELLA TUSCIA E DEL CENTRO ITALIA
Tel 3683065221 email:
comitato.civitavecchia.orte@gmail.com  ferroviadeiduemari@pec.it

]]>
27 ottobre 2021 la Chiesa di Scientology di Padova celebra il 9° anniversario dell’Inaugurazione nella storica Villa Francesoni Lanza. Fri, 22 Oct 2021 21:38:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736161.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736161.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Da allora la chiesa ha continuato a dare servizio alla comunità, non solo a livello spirituale, ma ospitando l’intera comunità con attività di aggregazione e dedicandosi al volontariato, aiutando la comunità in molti modi.

 

Son già trascorsi 9 anni quando nella giornata di sabato 27 ottobre del 2012 oltre 7.000 Scientologist da tutta Italia ed Europa si sono radunati assieme agli ospiti e alle autorità per inaugurare la Chiesa di Scientology e Organizzazione Ideale di Padova (Org Ideale). L’inaugurazione si è svolta alla presenza dei funzionari della Chiesa, insieme alle autorità cittadine, provinciali e nazionali.

 

Da allora la chiesa ha continuato a dare servizio alla comunità, non solo a livello spirituale, ma ospitando l’intera comunità con attività di aggregazione e dedicandosi al volontariato, aiutando la comunità in molti modi.

 

Sebbene molte attività sociali venivano organizzate dai volontari di Scientology sin dall’inizio degli anni 90’, dopo essersi trasferiti nella storica Villa Francesconi Lanza, il numero di iniziative si sono moltiplicate in quantità e tipologia.

 

Dal periodo del lockdown, si sono attivati, come altri gruppi, con più di 500 interventi di consegna spesa e medicinali alle famiglie e dopo l’apertura hanno consegnato più di 20.000 opuscoli a negozianti e cittadini, dal titolo Come mantenere se stessi e gli altri in buona salute, una campagna di prevenzione disponibile anche online in 20 lingue. Attività che continuano tutt’oggi.

 

E nell’ultimo anno si son recati 6 volte in Croazia nella regione di Sisak-Moslavina a portare aiuti umanitari alle famiglie colpite dal terremoto il 29 dicembre 2020.

 

Per il Natale 2020, non è mancata la tradizionale l’iniziativa di beneficienza natalizia, organizzata dalla Chiesa di Scientology e i volontari del gruppo La via della felicità, che dopo essersi dedicati ad una raccolta beni di prima necessità, hanno consegnato i borsoni natalizi a centinaia di famiglie meno fortunate della città, mantenendo così l’aiuto costante a chi ne ha più necessità.

 

Settimanalmente, dal periodo della pandemia, i suoi volontari hanno realizzato conferenze web per campagne sociali di prevenzione alla droga e tutela dei diritti umani.

 

E questo solo nell’ultimo anno.

 

Negli anni precedenti nel quartiere i Ministri Volontari di Scientology, con le loro riconoscibili divise gialle, si sono impegnati in costanti attività di pulizia delle aree verdi e zone di degrado, che hanno coinvolto numerosi cittadini e negozianti nel prendersi cura dell’ambiente e dando vita ad un importante movimento ambientalista.

 

Come gruppo di Protezione Civile PROCIVICOS, hanno organizzato attività di addestramento e di primo soccorso che hanno visto la presenza di altri gruppi come i gruppi di Bondeno con i quali i volontari hanno collaborato durante il Terremoto dell’Emilia del 2012.

 

A tutt’oggi son state centinaia le attività di prevenzione alla droga, sostenute dalla chiesa e coordinate dai volontari padovani; visto che la droga in città risulta essere uno degli elementi più “contaminanti” nelle fila dei giovani e adolescenti.

 

Il volontariato si è profuso anche nell’ ambito della tutela dei diritti umani, con iniziative culturali e di sensibilizzazione per promuovere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei diritti umani e la loro applicabilità al mondo dei giovani nelle scuole, nel campo della salute mentale e del riconoscimento sociale.

 

___________________

 

Gli oltre 4.000 metri quadrati della Chiesa di Scientology di Padova sono a disposizione di tutti coloro che desiderano visionare una presentazione di Dianetics e Scientology. I visitatori sono benvenuti e invitati a fare una visita a loro piacimento dell’ampio Centro Informativo per il Pubblico, che offre film e documentari informativi sulle credenze e le pratiche religiose di Dianetics e Scientology, nonché una biografia e un’esposizione del retaggio del Fondatore L. Ron Hubbard. Il Centro Informativo fornisce anche una panoramica delle numerose attività sociali patrocinate da Scientology, fra cui la campagna sui diritti umani presente in tutto il mondo; il programma ugualmente vasto di educazione, prevenzione e riabilitazione dalla droga; una rete globale di centri di alfabetizzazione e di apprendimento, il programma dei Ministri Volontari di Scientology, che ora consiste del gruppo di soccorso indipendente più grande al mondo e Scientology Network dal suo speciale lancio del 12 marzo 2018.

 

Per l’emergenza Covid, il centro multimediale ha presentato anche il Centro Risorse per la Prevenzione, creato per fornire informazioni di base su ciò che si può fare per contribuire a mantenere se stessi e gli altri in buona salute.

 

Nel complesso, l’esposizione multimediale del Centro Informativo presenta più di 500 film e Scientology Network TV, disponibili con la semplice pressione di un pulsante.

 

La Chiesa è aperta dalla mattina alla sera tardi e i visitatori sono benvenuti ogni qualvolta desiderino tornare.

 

_________________

 

La religione di Scientology è stata fondata da L. Ron Hubbard. La prima Chiesa di Scientology è stata costituita a Los Angeles nel 1954. Ora Scientology conta più di 11.000 chiese, missioni e gruppi con milioni di fedeli in 167 nazioni.

 

https://www.scientology-padova.org/

]]>
La verità sulla droga a Cesena Fri, 22 Oct 2021 21:23:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736159.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736159.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova Ritornano i volontari ad informare per creare prevenzione

 

Mercoledì 27 ottobre ritorna a Cesena l’attività di sensibilizzazione la campagna La Verità sulla droga.

 

La Verità sulla Droga è una serie di informazioni vere sulle droghe più comunemente abusate.
Gli opuscoli che verranno distribuiti a Cesena, e disponibili anche al sito, noalladroga.it, contiene il testo completo di questi tredici opuscoli illustrati che sono stati appositamente scritti per i giovani adolescenti, ma contengono fatti che anche gli adulti hanno bisogno di conoscere.
È scritto in un linguaggio semplice, facile da capire, ed è disponibile in 22 lingue. Queste informazioni spiegano gli effetti fisici e mentali della droga su di una persona. Racconta di storie vere di persone che hanno fatto uso di droghe e ne sono diventate assuefatte.
Se qualcuno sta cercando di farti provare la droga, o se stai considerando di provarla, od ormai la usi, o se conosci qualcuno che fa uso di droghe, visita questo sito in modo da avere tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione consapevole.
Il primo segmento, intitolato La Verità sulla Droga, fornisce un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è in generale raccomandato per la distribuzione a qualsiasi collettività, e da passare ad amici, familiari ed altri.
Ogni sezione è dedicata ad una droga specifica, con molti più fatti e le storie di chi ne ha fatto uso. È possibile selezionare la droga su cui si desidera informarsi.
Gli opuscoli e questo sito sono mezzi d’informazione per tutti: adolescenti, genitori, insegnanti, avvocati, forze dell’ordine, animatori, specialisti nella prevenzione e nella riabilitazione dalla droga e per professionisti della salute.
Per leggere gli opuscoli, clicca su una delle copertine qui sopra.
I tredici libretti sono gratuiti e possono essere ordinati come un insieme, o ciascuno di essi può essere ordinato separatamente in qualsiasi quantità. La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinché possano prendere decisioni consapevoli e vivere liberi dalla droga.
A nessuno, in particolare ai giovani, piace sentire la predica su ciò che si può o non si può fare. Perciò, noi forniamo le informazioni che permettono ai giovani di scegliere di non assumere droga in primo luogo. Per di più, la nostra campagna La Verità sulla Droga consiste di attività a cui possono unirsi per diffondere un modo di vivere libero dalla droga. Queste attività sono semplici, efficaci e possono coinvolgere persone di tutte le età.
Attraverso una rete globale di volontari, sono stati distribuiti 56 milioni di volantini educativi, sono state tenute decine di migliaia di manifestazioni di sensibilizzazione e prevenzione alla droga in 120 paesi e gli annunci di pubblica utilità de La Verità sulla Droga sono stati trasmessi in 275 stazioni televisive.

Questi materiali ed attività hanno permesso a persone di tutto il mondo di conoscere gli effetti distruttivi delle droghe e decidere di non farne uso.

Questa Fondazione fornisce le informazioni di cui hai bisogno per dare inizio ad un’attività di prevenzione e informazione de La Verità sulla Droga nella tua zona.
Ispirati del filosofo L.Ron Habbard che ha scritto: “A quanto pare le droghe possono cambiare l’atteggiamento di una persona, trasformando la sua personalità originale in un’altra che cova rancori e odi nascosti a cui la persona non permette di mostrarsi in superficie”.
Altre informazioni utili e gratuite come corsi e video le potrai trovare nel sito noalladroda.it
Per qualsiasi altra informazione locale scrivere una mail: mondoliberodroga@gmail.com

In questo periodo di pandemia ci teniamo anche a ricordarti di usare la corretta prevenzione per il tuo benessere e quello di chi ti circonda. Un piccolo consiglio da condividere Uscire&ritornare a casa-


]]>
Spirito europeo tra Mattarella e Pahor a Gorizia Fri, 22 Oct 2021 13:19:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736153.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736153.html ANVGD ANVGD

Trieste, 22 ottobre 2021

 

Spirito europeo tra Mattarella e Pahor a Gorizia

 

Dopo Berlino, Gorizia era il simbolo più immediato delle divisioni arrecate dalla Seconda guerra mondiale e dalla Guerra fredda nel cuore dell’Europa. Nonostante la politica ondivaga di Tito tra blocco comunista e mondo capitalista e la politica del “confine più aperto d’Europa”, a partire dalla “domenica delle scope”, quel muretto che attraversava Piazza della Transalpina simboleggiava una separazione, una cicatrice nel corpo di una città di frontiera. I grattacieli del socialismo reale che definivano la skyline di Nova Gorica poco avevano a che fare con le architetture mitteleuropee e razionaliste di Gorizia, ma il continuum urbanistico tra le due città era indiscutibile.

I goriziani nell’estate 1991 videro a pochi metri di distanza dalle proprie case i combattimenti che portarono alla ritirata dell’Armata federale jugoslava dalla Slovenia che aveva dichiarato l’indipendenza, mentre nel 2004 assistettero ai festeggiamenti per l’entrata della vicina Repubblica nell’Unione Europea. Proprio la cornice istituzionale di Bruxelles ha portato alla costituzione di un GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Transfrontaliera) tra i più virtuosi d’Europa. La scelta di Nova Gorica di candidarsi a Capitale Europea della Cultura per il 2025 (anno in cui tale designazione spetta alla Slovenia) in tandem con Gorizia ha certificato non solo una condivisione sempre più stretta di servizi e di iniziative tra le due amministrazioni comunali, ma anche la piena ricezione dello spirito europeo che informa le politiche comunitarie.

Nella giornata di ieri il nuovo incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed il suo omologo sloveno Borut Pahor a Gorizia proprio per avviare ufficialmente la preparazione dell’evento Capitale Europea della Cultura 2025 ha ulteriormente consolidato il buon vicinato e la comune visione per il futuro (con particolare riferimento all’allargamento dell’Ue nei Balcani occidentali). Un clima disteso e di collaborazione che vogliamo auspicare che sia propedeutico alla soluzione di questioni di interesse nazionale italiano rimaste ancora aperte che Lubiana ha ereditato dalla Jugoslavia comunista: in primis il risarcimento dei beni abbandonati dagli esuli nella ex Zona B del mai costituito Territorio Libero di Trieste.

 

Lorenzo Salimbeni
Responsabile comunicazione Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia
Via Mialno, 22 �“ 34122 Trieste �“ www.anvgd.it

]]>
cs - Sassaia e Villa Sparina premiate da Falstaff Fri, 22 Oct 2021 10:22:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736055.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/736055.html Cia Alessandria Cia Alessandria Gentili colleghi
in allegato un comunicato sul premio assegnato da Falstaff, prestigiosa rivista di settore in ambito enologico di area tedesca e austriaca, a due aziende associate Cia Alessandria, Sassaia di Capriata d'Orba e Villa Sparina di Gavi.
In foto (di Daniela Terragni), da sinistra: Walter Massa (consulente Sassaia), Paolo Viarenghi (direttore Cia Alessandria), Massimo Moccagatta (Villa Sparina), Enrico de Alessandrini (Sassaia), Stefano Moccagatta (Villa Sparina), Pierre Naigeon (consulente Sassaia).
altre foto sulla pagina Facebook "Cia Alessandria".
Grazie! 
Genny Notarianni


Sassaia e Villa Sparina premiate da Falstaff

Sono le aziende vitivinicole associate Cia Alessandria Sassaia di Capriata d’Orba e Villa Sparina di Gavi ad aggiudicarsi il secondo premio Falstaff (pari punteggio), la prestigiosa rivista tedesca specializzata di settore, in ambito enologico, punto di riferimento internazionale anche per gli importatori.
La testata ha assegnato alle aziende il “Piemonte Bianco Trophy 2021” per l’ottimo punteggio rilevato (93/100), dopo assaggi alla cieca, ai vini Derthona Platinum Timorasso di Sassaia e il 2009 Villa Sparina 10 Anni Gavi di Gavi DOCG di Villa Sparina.
Falstaff definisce così il Derthona Platinum Timorasso: “Giallo limone ricco e frizzante. Profumo intenso di ananas maturo e banana, abbinato a pane tostato al burro e crema di mandorle, un tocco di miele sulla seconda olfazione. Potente al gusto, diffuso su tutto il palato, appare cremoso e di buona fusione, ma ancora succoso nell'acidità, l'uso ben integrato del legno dà tenuta, mostra un'ottima lunghezza nel finale”, e così il 2009 Villa Sparina 10 Anni Gavi di Gavi DOCG: “Giallo dorato brillante e frizzante. Al naso di pietra focaia, salvia secca, timo, menta, fini note di pera Williams matura, pesca gialla matura, con retrogusto di miele d'acacia. Al palato si presenta con sfumature di torrone leggero, cremoso, di bella tiratura, scorre con calma, con un finale lungo”.
Il plauso di Cia Alessandria è commentato da Daniela Ferrando, imprenditrice vitivinicola e vicepresidente provinciale dell’Organizzazione, che spiega: «Il territorio Alessandrino dimostra una crescita importante dei nostri produttori, espressa nel riconoscimento dei vini di qualità, in particolare dei bianchi, anche per la potenzialità distributiva e per quelli emergenti. Siamo ormai considerati la vera provincia dei bianchi. Inoltre, assistiamo ad un margine di crescita importante anche per i vini in bottiglia che segnano una nuova epoca rispetto al passato, quando molte aziende preferivano vendere il vino sfuso. La bottiglia è una strada che premia».


--

Genny Notarianni
Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria
via Savonarola, 29
15121 Alessandria
+ 39 345 4528770
g.notarianni@cia.it
www.ciaal.it
--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "stampa Cia Alessandria" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a stampa-cia-alessandria.mailing+unsubscribe@cia.it.
Per visualizzare questa discussione sul Web, visita https://groups.google.com/a/cia.it/d/msgid/stampa-cia-alessandria.mailing/CAMfW5pceb%2B_A8xJ1hS3NUzB8tBKV-Yij6jgAE8dHhoEr7zXNnQ%40mail.gmail.com.
]]>
La droga e i figli: cosa fare? Thu, 21 Oct 2021 11:50:10 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735745.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735745.html Affari Pubblici Novara Affari Pubblici Novara I pericoli indotti dall’abuso di droghe preoccupano le famiglie in generale: allarmano i genitori che hanno paura di assistere a conseguenze nefaste. Purtroppo l’abuso di droghe è molto diffuso tra gli adolescenti e le famiglie spesso non sanno cosa fare. Il passo tra le droghe leggere e le droghe pesanti a volte è breve.


Ci si chiede pertanto come riconoscere quando ci si trova di fronte ad un giovane che probabilmente sta utilizzando droghe. Si osservano alcuni cambiamenti, come ad esempio una riduzione del rendimento scolastico o svogliatezza in generale, perdita di interesse per le attività abituali come hobby e sport.


Come scrisse il filosofo L. Ron Hubbard, fondatore della Religione di Scientology, “le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita.”


L’arma più potente contro le droghe: la prevenzione


Le droghe oggigiorno sono estremamente diffuse e molto più accessibili di un tempo, presenti in nuove forme, talvolta con effetti collaterali rapidi e devastanti.


L’abuso di droghe si può sconfiggere educando i più giovani, senza repressione, circa i fatti reali inerenti l’abuso di sostanze stupefacenti. La droga mina la salute e distrugge le vite dei ragazzi, ma i pericoli reali non sono per niente conosciuti ed a volte la verità viene sostituita dalle dicerie.


La colonna portante del programma antidroga della Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è il documentario di 1 ora e 42 minuti La Verità sulla Droga: Persone Vere, Storie Vere.


Il documentario è accompagnato da tredici opuscoli e premiati annunci di pubblica utilità. In totale sono stati distribuiti più di 55 milioni di opuscoli informativi in più di 60 paesi e in più di 20 lingue.


Che cosa posso fare per aiutare a tenere i ragazzi lontano dalla droga? Il Pacchetto Educativo “La Verità sulla Droga” aiuta a rispondere a tale domanda, con il massimo beneficio di studenti e giovani del mondo d’oggi. 

--
Ufficio Affari Pubblici
Chiesa di Scientology di Novara
Via G. Visconti 1 - 28100 Novara
Cell: 371 3613824
 
Questa email le è stata inviata dalla Chiesa di Scientology di Novara. Se pensa di aver ricevuto questa email per sbaglio oppure se non vuole ricevere future email da questa associazione, per favore scriva a affaripubblici.novara@scientology.net e ci renda noto in che modo possiamo risolvere la situazione.
]]>
FederFauna ed ACR chiedono se a commettere reati siano i cacciatori oppure gli anticaccia Wed, 20 Oct 2021 09:27:58 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735460.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735460.html Ufficio Stampa FederFauna Ufficio Stampa FederFauna FederFauna - Ufficio Stampa
--------------------------------------------------------------------------------

FederFauna ed ACR scrivono ai Carabinieri chiedendo se a commettere reati siano i cacciatori oppure gli anticaccia.

Ogni anno, all’apertura della caccia, fioccano le segnalazioni per fantomatici “spari vicino alle case”, che poi quasi sempre risultano inesistenti. Puntualmente intervengono i Carabinieri o la Polizia Provinciale ma non trovano nulla: non ci sono danni, nessuno si e' fatto male, non ci sono neanche i cacciatori o se ci sono risultano in regola ai controlli.

In compenso diversi media parlano di minacciose fucilate nei pressi delle abitazioni, minacce armate e scorribande di cacciatori.

Da qui il sospetto del Segretario Generale di FederFauna e Vicepresidente nazionale di ACR, Massimiliano Filippi, che a segnalare rischi ed illeciti inesistenti sia qualche cittadino trasferitosi in un ambiente rurale che non conosce affatto o, piu' probabilmente, qualcuno mosso da odio nei confronti dei cacciatori.

Allertare le forze dell’ordine, che si muovono a spese di tutti i cittadini, per pericoli inesistenti, incarnerebbe il reato di procurato allarme, punibile secondo l’art. 658 del Codice penale con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda da euro 10 a euro 516.

FederFauna ed ACR stanno quindi predisponendo una lettera da inviare ai Comandi Provinciali dei Carabinieri per chiedere se e' loro possibile verificare, attraverso i tabulati telefonici, chi siano gli autori delle segnalazioni e quante di esse siano fondate, per perseguire i malfattori.

--------------------------------------------------------------------------------

FederFauna
Confederazione Sindacale degli Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali
Via Nazario Sauro, 1/2 - 40121 Bologna
Tel. 051.6569625 - 329.4340511 - Fax 051/2759026
www.federfauna.org


Se hai ricevuto questo messaggio significa che sei un utente entrato in contatto  direttamente o indirettamente con FederFauna o che il tuo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso fonti di dominio pubblico. Teniamo ad informarti che tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta a garanzia della privacy (D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003) e che, nel caso tu non voglia più ricevere altri messaggi da parte nostra, è sufficiente che tu risponda al presente con Oggetto: RIMUOVI. In rispetto del D.Lgs. 196 del 30 giugno 2003 per la tutela delle persone e di altri soggetti riguardo al trattamento dei dati personali, questo messaggio non può essere considerato SPAM in quanto include la possibilità di essere rimossi da ulteriori invii.

]]>
Incrementare la prevenzione: come mantenere sé stessi e gli altri in buona salute. Tue, 19 Oct 2021 22:17:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735304.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735304.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Stiamo uscendo dalla situazione di emergenza, ma abbiamo anche visto che il rischio contagio rimane presente se non si prendono delle corrette precauzioni. 

L’umanitario e filosofo L. Ron Hubbard scrisse: “Un’oncia di prevenzione vale una tonnellata di cura.”

Come ogni altra chiesa, anche la Chiesa di Scientology sta seguendo le normative governative, e continua anche a fornire alcuni consigli utili per mantenere un adeguata prevenzione. A tal fine ha creato un centro risorse online che è stato costituito per fornire informazioni di base su ciò che si può fare per contribuire a mantenere te stesso e gli altri in buona salute. È possibile scaricare tutto il materiale, compresi gli opuscoli al sito https://www.scientology.it/staywell/ . 

Ti invitiamo a utilizzare e a condividere queste informazioni con gli altri. 

Perché la Prevenzione È Importante? Ne abbiamo sentito parlare tantissimo in questo periodo. 

Si ritiene che alcune malattie siano causate da batteri o virus dannosi, comunemente chiamati germi. Le infezioni causate da germi possono essere lievi, come il comune raffreddore, ma altre possono essere gravi o addirittura mortali, come l’influenza, l’intossicazione alimentare e la faringite streptococcica.

I germi possono essere passati da persona a persona, ad esempio quando si tossisce, si starnutisce o ci si stringe la mano. I germi possono essere trasmessi anche toccando qualcosa che è stato toccato da una persona infetta, come ad esempio il ripiano di un bancone o un animale domestico. La diffusione dei germi può avvenire anche attraverso il consumo di alimenti o bevande infetti. Anche il contatto con insetti o altri animali portatori di infezione può trasmettere i germi.

Che la malattia possa diffondersi non è un dato sconosciuto. Ciò che potrebbe non essere noto, tuttavia, è che esista la possibilità di contagio durante il periodo di incubazione: il periodo prima che la persona mostri dei sintomi e si renda conto di essere malata. 

Pertanto le precauzioni di sicurezza devono essere sempre in vigore per ridurre il rischio di diffusione di malattie.

A Padova è possibile visionare i video o ritirare copie gratuite degli opuscoli disponibili on line anche presso la Chiesa di Scientology, via Pontevigodarzere, 10. Tel. 049 8756317 o www.scientology-padova.org

 

 

 

 

]]>
Gli antidolorifici e la dipendenza Tue, 19 Oct 2021 22:05:46 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735302.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735302.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Come in tutte le forme di Dipendenza, si genera un abuso cronico del farmaco, accompagnato da tolleranza ed effetti da astinenza come l’ansia, insonnia, irritabilità, panico.

 

E’ facile passare da un potente antidolorifico per un dolore fisico, alla dipendenza, visto che opera in modo da “assopire” il dolore, producendo nello stesso tempo uno stato di esaltazione. La dipendenza però non guarda l’etichetta o la legalità o meno della sostanza: rimane dipendenza. 

 

Per far conoscere la verità sugli antidolorifici e proprio per creare un adeguata informazione, i volontari di Scientology della Romagna lunedì 18 ottobre hanno organizzato una distribuzione di opuscoli informativi Riccione.

 

Ma ecco qualche informazione sugli antidolorifici, usati spesso come droga.

 

Di base bisognerebbe sapere che sono prodotti al fine di reagire sul sistema nervoso allo stesso modo delle droghe derivate dal papavero da oppio, come l’eroina. Gli antidolorifici oppioidi più comunemente abusati comprendono, hydrocodone, meperidine, hydromorphne e propoxyphene.

 

Ecco dieci segnali d’avvertimento da tenere d’occhio se pensi che qualcuno che conosci stia sperimentando dipendenza da questi farmaci:
 
1. Aumento nell’uso: incremento, nel tempo, della dose dovuto alla maggior tolleranza al farmaco ed al bisogno di maggiori dosi per avere lo stesso effetto.


2. Cambiamento di personalità: sbalzi in energia, umore e concentrazione, risultanti dal fatto di mettere in secondo piano le normali responsabilità quotidiane rispetto al bisogno del farmaco.
 
3. Ritiro dai rapporti sociali: ritiro dalla famiglia e dagli amici.
 
4. Uso prolungato: continuazione dell’uso dell’antidolorifico anche dopo che il problema fisco è migliorato.
 
5. Molto tempo dedicato all’ottenimento di prescrizioni: dedicare molto tempo alla cosa, andando lontano e facendosi visitare da diversi dottori per ottenere la prescrizione del farmaco.
 
6. Cambiamento nelle abitudini giornaliere e nell’aspetto: declino dell’igiene personale, cambiamento delle abitudini alimentari e del sonno, tosse costante, naso che cola, occhi rossi e vitrei.
 
7. Trascuratezza delle responsabilità: trascura i lavori ed i doveri, si dà malato più spesso a scuola o al lavoro.
 
8. Aumento della sensibilità: visioni, suoni ed emozioni hanno un effetto eccessivo sulla persona, allucinazioni.
 
9. Amnesie temporanee e smemoratezza: dimentica gli avvenimenti avvenuti e sperimenta amnesie temporanee.
 
10. Sulle difensive: sta sulle difensive e attacca quando risponde a semplici domande nel tentativo di nascondere la sua dipendenza, se pensa che il suo segreto stia venendo scoperto.

 

Il problema della dipendenza quindi non è circoscritto alle cosiddette droghe di strada. Gli effetti dei farmaci prescritti da medici come gli analgesici, oltre ai tranquillanti e “antidepressivi” – sono altrettanto disastrosi.

 

Quindi, è molto evidente che le droghe legali o illegali che siano, rappresentavano una barriera al miglioramento, non solo fisico, ma spirituale dell’uomo, e potrebbero essere considerate benissimo la causa principale del declino di questa società, come emerse anche da alcune ricerche dell’umanitario L. Ron Hubbard, quando affrontò il problema droga. 

 

Scopri la verità!

Clicca qui per richiedere gli opuscoli GRATUITI de La Verità sulla Droga.

Per vedere i riferimenti di La Verità sugli Antidolorifici clicca qui.

 

 

]]>
Pulizie aree verdi di Marotta: raccolti diversi chili di plastica e rifiuti abbandonati Tue, 19 Oct 2021 21:48:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735300.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735300.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova I Ministri Volontari di Scientology, impegnati da anni in attività di miglioramento ambientale, ieri pomeriggio si sono dedicati alla pulizia di alcune aree verdi a Marotta. Lo scopo dell’iniziativa è di mantenere il verde pubblico estetico e ripulito da cartacce, plastica e qualsiasi tipo di spazzatura che si annida tra i fili d’erba. 

 

Muniti di speciali pinze, guanti di protezione, sacchi, giubbotti e cappellini, hanno ripulito il verde da cartacce, bottiglie di plastica e residui trasportati dal vento e non solo. 

 

I volontari si occupano della pulizia del verde e delle spiagge periodicamente e ogni volta vengono rimossi sacchi di plastica, cartacce, cicche di sigaretta e vari rifiuti abbandonati nel verde. 

 

I volontari si ispirano alla guida al buonsenso La via della felicità di L. Ron Hubbard, che fa spesso appello al buon senso delle persone, invitandole a rispettarsi a vicenda, a rispettare l’ambiente e a collaborare per migliorare la società. 

L’iniziativa proposta vuole sensibilizzare le persone ad essere partecipi nel mantenere la città pulita. In fondo è la nostra casa! 

 

“La pulizia e l’igiene nelle nostre città, sono ingredienti indispensabili ad elevare lo standard di vita, ma anche a predisporre queste aree per incrementare il turismo. I volontari si impegnano ormai da oltre 15 anni in interventi che mirano al risanamento delle aree più delicate della città.” Dice Renata coordinatrice dell’iniziativa. “Purtroppo il degrado in alcune zone è dilagante, nonostante gli interventi delle amministrazioni. Ed è per questo che i volontari, si impegnano in questo tipo di attività, che hanno lo scopo di ridurre i danni ambientali e di creare maggiore vivibilità nelle zone più esposte a tale degrado nella comunità.”

]]>
Avis comunale Bergamo celebra l’85esimo compleanno Tue, 19 Oct 2021 17:24:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735256.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735256.html RedazioneSB RedazioneSB “Bergamo dona sangue da 85 anni… continuiamo a donare insieme”. È questo il messaggio lanciato da Avis Comunale Bergamo, che si appresta a celebrare il raggiungimento di un importante traguardo: l’85° anniversario della sua fondazione, che quest’anno si celebrerà nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 ottobre.

Il programma dei festeggiamenti è stato presentato oggi, martedì 19 ottobre, presso la Sala Convegni della sede avisina di via L. Da Vinci, 4, Bergamo, dal presidente di Avis Comunale Bergamo Paolo Comana e dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Bergamo Marcella Messina. A conclusione dell’incontro, sono state trasmesse delle brevi video-interviste a quattro donatori iscritti ad Avis Comunale Bergamo: Elena Massoletti, Andrea Menghini, Riccardo Brena e Alessia Valerio hanno raccontato cosa significa donare per loro, cosa li ha avvicinati a questo importante gesto e cosa è cambiato dalla loro prima donazione ad oggi.

Un anniversario attesissimo, l’85° dell’Associazione orobica, che vedrà, sabato 30 ottobre alle ore 11:30, un primo momento di raccoglimento in memoria dei donatori deceduti durante la pandemia e non, presso il cimitero di Bergamo, con benedizione, omaggio floreale e recita della Preghiera del Donatore. La ricorrenza vera e propria prenderà il via domenica 31 ottobre. Il programma prevede la Santa Messa presso la Chiesa Prepositurale di Santa Maria Immacolata delle Grazie alle ore 8:30 e, a seguire, presso la “Sala Oggioni” del Centro Congressi Papa Giovanni XXIII alle 10:00, l’intervento delle autorità, la presentazione dell’edizione anastatica del libro “La trasfusione e i volontari del sangue” (a cura del Dott. Vittorio Formentano), volume che ripercorre il primo decennio (1928-1938) della storia dell’Associazione di volontariato più numerosa d’Italia, e la consegna delle benemerenze associative meritate nel 2020 e nel 2021.

L’evento di domenica presso il Centro Congressi Papa Giovanni XXIII sarà trasmesso anche in diretta streaming sul canale YouTube di Avis Comunale Bergamo (a questo link: https://www.youtube.com/channel/UCXJxafc8tgZ4sbk8OLE4mlg), per permettere di partecipare a un pubblico più ampio, oltre che a tutti i famigliari dei donatori premiati. Infatti, la consegna delle benemerenze associative vedrà la partecipazione di 56 donatori, con un accompagnatore ciascuno.

“Il messaggio, – afferma il presidente di Avis Comunale Bergamo, Paolo Comana – che abbiamo scelto di lanciare in occasione di questo importante traguardo raggiunto dalla nostra Associazione, riassume il passato e prospetta il futuro di Avis Comunale Bergamo. La nostra sezione è stata costituita il 26 febbraio 1936 e, da allora, molto è cambiato grazie ai volontari e all’evoluzione della medicina trasfusionale: Avis Bergamo è stata tra le prime in Italia a realizzare l’unità di raccolta extra-ospedaliera, ha istituito e mantenuto il Centro di ricerche, ha contribuito alla stesura del Primo Piano Sangue Nazionale, ha integrato anche la raccolta per aferesi e così ha affermato e mantiene il proprio ruolo di primo piano nel sistema nazionale di raccolta del sangue e dei suoi componenti ma non soltanto per apporto quantitativo. Rivolgo a tutti l’invito ad aderire all’Avis e a dedicarsi all’Associazione, per confermare e rafforzare ulteriormente l’andamento positivo delle donazioni registrato ad oggi in rapporto al 2020 (“Annus horribilis”) ma, e soprattutto, al 2019. Questo andamento certifica la generosità dei bergamaschi, che ha saputo resistere e superare anche la pandemia”.

In totale, per gli anni 2020 e 2021, l’Avis Comunale di Bergamo ha attribuito ai suoi iscritti 750 benemerenze, di cui: 303 in rame (3 anni e almeno 6 donazioni oppure 8 donazioni), 225 in argento (5 anni e almeno 12 donazioni oppure 16 donazioni), 97 in argento dorato (10 anni e almeno 24 donazioni oppure 36 donazioni), 77 in oro (20 anni e almeno 40 donazioni oppure 50 donazioni), 31 rubino (30 anni e almeno 60 donazioni oppure 75 donazioni), 15 smeraldo (40 anni e almeno 80 donazioni oppure 100 donazioni) e 2 diamante (cessazione donazioni per raggiunti limiti di età o per motivi di salute e almeno 120 donazioni).

Numeri importanti, che confermano l’andamento positivo delle donazioni nella sezione avisina del Comune orobico e dei gruppi rionali: i dati aggiornati a settembre 2021 mostrano un aumento di 628 donazioni rispetto a settembre dello scorso anno (dato che, in riferimento all’anno 2019-2020, aveva visto un aumento di 229 donazioni). Infatti, a settembre 2019 le donazioni totali (da gennaio 2019) ammontavano a 4441, nel periodo di gennaio-settembre 2020 si contavano 4042 donazioni mentre ad oggi, i dati di settembre 2021 registrano 4670 donazioni da inizio anno.

]]>
INVITO RIUNIONE DEL 21 OTTOBRE 2021 RONCIGLIONE SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE Tue, 19 Oct 2021 08:19:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735077.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/735077.html ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca ferrovia Civitavecchia Capranica Orte Audizione Ca

 

 

 

Desidero invitarla alla riunione in presenza che si terrà il giorno 21 ottobre 2021 alle ore 18 a Ronciglione Sala del consiglio comunale, per approfondire le tematiche riguardanti il territorio della Tuscia e del Centro Italia e del suo riequilibrio attraverso le infrastrutture.

Alla riunione sarà presente il Presidente dei Trenitalia on. Michele Pompeo Meta. Hanno altresì assicurato la loro presenza deputati e senatori, consiglieri regionali del  Lazio, Umbria e Marche, assessori regionali ai trasporti, amministratori e sindaci del territorio.

Al termine degli interventi istituzionali e tecnici è indetta una tavola rotonda, organizzata per dare a tutti la possibilità di esprimere il proprio pensiero sul tema:

“La mobilità ferroviaria per la salvaguardia dell’ambiente e per il riequilibrio del territorio”.

 

Al termine è possibile partecipare alla cena sociale.

 

Le chiediamo cortesemente di comunicare entro il 20 ottobre la sua presenza. 

 

Allegati locandina, comunicato stampa, invito.

 

Cordiali saluti

Comitato per la riapertura della
Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte
e per lo sviluppo economico della Tuscia

  Il Presidente

                                                                                                 Raimondo Chiricozzi 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicato stampa ed invito

La inadeguatezza delle infrastrutture viarie e ferroviarie relegano la Tuscia e il Centro Italia al sottosviluppo.

L’isolamento della Tuscia e del Centro Italia può essere interrotto da infrastrutture viarie e ferroviarie adeguate alle necessità delle popolazioni. E una richiesta che il viterbese avanza fin dagli anni 70. Poco è stato fatto da allora. Basti osservare che le richieste sono sempre le stesse: raddoppio della Cassia, raddoppio delle Ferrovie ex Roma nord e FS  Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Capranica-Viterbo, adeguamento e completamento delle trasversali viarie e ferroviarie, superstrada e ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte.

Tante le sconfitte inflitte al territorio, che non è riuscito a farsi sentire dalla politica, anche per la scarsa incisività nel contesto regionale. Questa situazione continua ancora oggi,  nonostante il grande lavoro svolto in quest’ultimo periodo e nonostante il maggiore ascolto da parte dei poteri decisionali.

Alcuni, dopo la sentenza del Tar, che non permette la realizzazione dell’ultimo tratto della Trasversale stradale Orte-Civitavecchia nell’itinerario scelto che attraversa la valle del Mignone, hanno attribuito  al Tar del Lazio la colpa del blocco dello sviluppo, che ha accolto i ricorsi di alcune associazioni e di alcuni privati.

Non siamo d’accordo con questa analisi. Non è certo colpa del Tar  o degli ambientalisti il blocco dello sviluppo. A mio parere la vera responsabile è l’ANAS che con arroganza ha voluto perpetuare la scelta verde.    

I ricorsi delle associazioni ambientaliste e di alcuni privati sono stati vincenti e il risultato è che i lavori per gli ultimi  15 km  della Trasversale non si sa quando avranno inizio, a dispetto dell’inserimento della strada, per volontà della Regione Lazio, nel PNRR.

Adesso c’è chi si appella al commissario governativo, chi propone il ricorso al Consiglio di Stato e c’è  chi chiede la riprogettazione scegliendo altri percorsi o allargando e mettendo in sicurezza la via Aureliabis.

I tempi inevitabilmente si allungheranno e la politica dovrà tenere presente il rischio della perdita del finanziamento europeo di circa 460 milioni di €.  Le scelte per l’ultimazione della Superstrada che manca di 15 km, quindi siano fatte, in fretta e bene.

Accanto alla Trasversale o Superstrada, la Regione Lazio, per bocca del Presidente Nicola Zingaretti, del vice Presidente e assessore al bilancio Daniele Leodori e del consigliere Enrico Panunzi, ha inserito l’allaccio ferroviario Orte-Civitavecchia, che è in definitiva il proseguimento ferroviario della Ancona-Falconara-Terni-Orte. La ferrovia Civitavecchia Orte ha, infatti, già approvato un progetto che ripercorre il tracciato esistente con poche modifiche  e adeguato alle nuove esigenze (da Civitavecchia ad Orte manca soltanto la posa in opera delle rotaie, sono state rialzate le gallerie e rifatte le trincee, il tratto Capranica-Orte è anche armato con rotaie del 60 ). Progetto, cofinanziato dalla Unione europea, Regione Lazio, Autorità di Sistema portuale di Civitavecchia, Interporto di Orte, già discusso nella conferenza dei servizi in Regione Lazio. Il  progetto è cantierabile e i responsabili regionali hanno dichiarato di aver proposto la sua attuazione attraverso l’inserimento nel  PNRR o il finanziamento diretto.

Evitando chiaramente di considerare l’inserimento della ferrovia alternativo alla trasversale stradale, che  seguirà il suo iter completando le procedure necessarie e cercando di farlo nel più breve tempo possibile.

Il congiungimento dei due Mari Tirreno e Adriatico sia stradale che ferroviario è troppo importante per il riequilibrio del territorio.

E’ però importante,  appoggiare con determinazione anche la richiesta della Regione Lazio per l’inserimento della ferrovia nei finanziamenti del PNRR.  

Molte sono state nel tempo le prese di posizione favorevoli alla realizzazione del congiungimento ferroviario Orte-Civitavecchia da parte di tanti esponenti politici , della Cultura e di studiosi del riassetto del territorio. Tra questi il Presidente del CENSIS, Giuseppe De Rita, che da tempo condivide le iniziative del Comitato per la riapertura della linea ferroviaria, definendola decisiva per lo sviluppo di tutto il Centro Italia.  Similmente si sono espressi i rappresentanti delle istituzioni provinciali e regionali del Lazio, Umbria e Marche, gli assessori regionali dell’Umbria Enrico Germini Melasecche e del Lazio Mauro Alessandri e i Sindaci della Tuscia, dell’Umbria e delle Marche.

Tutti hanno dichiarato la validità dell’opera, per l’importanza strategica che riveste per tutta l’Italia, ma anche in considerazione della necessità di ridurre l’impatto ambientale.  

E’ ormai acclarata la consapevolezza della necessità di agire con urgenza per evitare il disastro ambientale incombente su tutta l’umanità. Le azioni concrete non potranno più essere accantonate o rinviate nel tempo.

Il trasporto ferroviario è il meno impattante sull’ambiente. Le istituzioni lo hanno compreso. E’ evidente la necessità di cambiare e riportare, soprattutto il trasporto delle merci, su rotaia. E così anche la ferrovia Civitavecchia-Orte è ora considerata dalla politica un’opera indispensabile.

La creazione dell’effetto rete che questa può determinare è inoltre un grande beneficio anche per il servizio passeggeri. Infatti collega le linee ferroviarie Roma-Viterbo, FS ed ex Roma nord, creando in concreto l’anello ferroviario Circumcimina; collega il territorio alle grandi linee ferroviarie italiane ed internazionali (TEN T1); ad Orte alla linea Alta Velocità; collega i due Mari Tirreno ed Adriatico; favorisce la realizzazione dei corridoi del Mediterraneo ( Barcellona-Civitavecchia-Orte-Terni-Falconara-Ancona-Croazia).

La ferrovia Civitavecchia Orte può favorire lo sviluppo del turismo e dell’economia.  Prima della Pandemia da Covid, quasi 2 milioni di crocieristi all’anno sostavano due giorni  a Civitavecchia. E’ possibile ed auspicabile, in considerazione delle tante Navi da Crociera che tornano ad attraccare al Porto di Civitavecchia  che una parte dei crocieristi possa dedicare un giorno alla visita del territorio della Tuscia, del Reatino, della vicina Regione Umbria, dei borghi storici, della stessa città di Viterbo.

Nella riunione aperta di Giovedì 21 ottobre 2021 alle ore 18 che si terrà a Ronciglione nella Sala consiliare del Comune di Ronciglione, si parlerà di tutto questo, assieme al Presidente di Trenitalia on. Michele Pompeo Meta, che ha esternato più volte la validità dell’opera e ha accolto la richiesta di incontrare cittadini e simpatizzanti del Comitato Ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte. Si parlerà delle prospettive che si aprono per la Tuscia e per il Centro Italia. Si parlerà in particolare del riequilibrio del territorio attraverso le infrastrutture viarie e ferroviarie, della linea ferroviaria Orte-Capranica-Civitavecchia o Ferrovia dei Due Mari.

Parteciperanno Deputati e Senatori, Consiglieri regionali e Assessori regionali, Sindaci del Lazio Umbria e Marche. 

                                                                                                            Raimondo Chiricozzi

10 ottobre 2021

Allegata locandina riunione del 21 ottobre 2021

 

FERROVIA DEI DUE MARI
COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA-CAPRANICASUTRI-ORTE E PER LO SVILUPPO ECONOMICO DELLA TUSCIA E DEL CENTRO ITALIA
Email:
comitato.civitavecchia.orte@gmail.com ferroviadeiduemari@pec.it  whatsapp tel 3683065221

]]>
"UNITI PER I DIRITTI UMANI" informa Macerata Mon, 18 Oct 2021 20:43:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734999.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734999.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Si è tenuta lo scorso fine settimana a Macerata, la campagna informativa di 'UNITI PER I DIRITTI UMANI', tornata la seconda settimana consecutiva per le vie del Centro Storico per continuare a informare i cittadini dei loro Diritti Universali.

L'iniziativa è stata realizzata proprio nei giorni che segnano in Italia in un momento storico, con l'entrata in vigore di un Green Pass per tornare a vivere nella normalità o presunta.
Lo sciopero scatenato dalle attività del porto di Trieste, ha per la prima volta acceso i fari e le attenzioni del popolo nei confronti di un atteggiamento italiano che lascia increduli chi sosteneva che il popolo italiano non fosse più in grado di manifestare. 
E invece non è così! E questo ci porta a osservare come ancora una volta il diritto umano n.2 "NON DISCRIMINARE" sia fortemente messo in discussione a motivo di una minoranza di cittadini, che stanno lottando per il diritto alla libertà e al lavoro. 
Quindi viene spontaneo farsi delle domande:' Non pagare una retribuzione mettendo il dipendente nella condizione di non poter vivere; non significa generare una condizione di Emergenza ancora peggiore dal punto di vista sociale?'.
E che dire dei passaporti esteri che non vedono il Green Pass obbligatorio: quanta confusione tutto questo sta generando?
Ma senza scendere nelle polemiche; è bene considerare quanto i 30 Diritti Umani Universali rappresentino, in verità leggi naturali che nel momento non vengano rispettati genera dissenso e protesta.
Un sistema perché sia tale necessita del 'Consenso'. Senza di esso qualsiasi amministrazione non può esprimere ed esercitare nessun potere. Perché il popolo invece di dare il 'consenso' esprimerà il proprio 'dissenso'. 
E dinanzi il 'dissenso' il potere è vano.
Conoscere i 30 Diritti Umani significa comprendere cosa significa il rispetto dei Diritti Umani, e di come questi devono sempre essere inclusi nel vivere e nelle scelte della società. 
"I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico." L. Ron Hubbard
]]>
Cosa induce i ragazzi a far uso di droga? Le falsità diffuse da chi le vende! Mon, 18 Oct 2021 19:30:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734991.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734991.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Riccione: far conoscere la verità sulle droghe prima che i ragazzi vengano raggiunti dal dagli spacciatori. 

Se ne parla ovunque, appaiono tutti i giorni titoli allarmanti nelle notizie media. “Ma tutto questo genera anche molta confusione e dati falsi. La droga è droga, la morte è morte.” Sottolinea Loredana la responsabile della campagna Mondo libero dalla droga in Romagna.

Molte delle informazioni che si sentono sono false, testimonianze di ex dipendenti dalla droga ritornati sulla retta via, hanno rivelato che avrebbero detto qualsiasi cosa a qualcuno pur di fargli comprare droga. E i fatti parlano chiaro. Nel mondo si contano più di 200 MILIONI di persone che fanno uso di droga.

Per questo lunedì 18 ottobre saranno in centro a Riccione per distribuire opuscoli ai ragazzi.

E’ evidente quindi la reale necessità di diffondere la verità sulla droga. E questo è lo scopo dei volontari che attraverso le vaste distribuzioni di opuscoli sulle principali droghe di uso comune stanno facendo a livello capillare per creare un mondo libero dalla droga.

Leggiamo sull’opuscolo La verità sulle droghe: “Molte informazioni sulle droghe di cui si è sentito parlare per la strada provengono da persone che le vendono. Quindi, quanto accurate sono le loro informazioni? Non molto”.

In realtà, “Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie che sono, comunque, l’unica ragione di vita.” Come scrisse nelle sue ricerche l’umanitario L. Ron Hubbard

I volontari di Scientology ritengono che per contrastare queste menzogne è necessaria un’adeguata educazione. Ritengono che reali fatti forniti riguardo ai pericoli delle comuni droghe da strada, hanno creato un’ impatto positivo sui giovani. Molte persone hanno riferito ai volontari che dopo aver letto uno degli opuscoli hanno o smesso di prenderle o deciso di non iniziare in primo luogo.

Ecco ciò che motiva le loro attività: fornire i fatti reali in merito alla droga per creare una cultura libera dalla droga. I materiali son disponibili anche al sito www.noalladroga.it

 

]]>
Sradicare la droga nella società colmando il vuoto con informazioni vere Mon, 18 Oct 2021 19:22:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734990.html http://comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/734990.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova DROGA - se ne parla tutti i giorni, è diventata ormai la piaga sociale che oltre ai crimini, incidenti, furti nelle case, prostituzione, morte, ecc.... porta alla devastazione di un intera generazione e di un intera società.                                                          

 

Un'altra settimana attiva per i volontari dell’associazione “Un mondo libero dalla Droga”, che mercoledì 20 ottobre diffonderanno nei negozi di Santarcangelo di Romagna con centinaia e centinaia di opuscoli “La verità sulla droga”. Lo scopo è di aiutare le persone, e in modo particolare i giovani, che arrivano a “cacciarsi” nella falsa realtà della droga.  

 

“Le persone che prendono droga, non sempre riescono a percepire il mondo reale di fronte a loro.  Sono ‘assenti’. “– scrisse il filosofo L. Ron Hubbard– “Prima o poi droga li distruggerà fisicamente. Dissuadili dall’assumere droga e, se lo stano facendo, persuadili a cercare aiuto per smettere di assumerla. “ 

 

La droga va di pari passo con il degrado. E permea ogni città o paese. 

 

Ogni giorno in tutto il mondo nuove persone provano una nuova droga per diversi motivi pensando che è “l’unica volta” e finiscono nei peggiori incubi che abbiano mai pensato di avere.  Tra tutte le “sfortune” del mondo in cui una persona può imbattersi, la droga è tra le peggiori, essendo la più vicina per gli effetti che crea, ad incidenti che rendono le persone incapaci a gestirsi la propria vita.  Una persona che viene a contatto con le droghe porta con se gli effetti di tali sostanze a lungo e a volte per tutta la vita, ed è per quello che i volontari dell’associazione “Mondo libero della droga” considerano che la prevenzione è molto al di sopra del fatto di togliere le persone dalle droghe e che sarebbe meglio che questi non prendono droga fin dal inizio.  

Per avere più informazioni vai sul sito: www.drugfreeworld.com 

 

 

]]>