Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Tue, 25 Sep 2018 03:11:14 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/1 Amministratori e tecnici comunali a convegno sulla gestione degli alberi in ambiente urbano Tue, 18 Sep 2018 14:52:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/492199.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/492199.html Ordine Dottori Agronomi e Forestali di Mantova Ordine Dottori Agronomi e Forestali di Mantova

COMUNICATO STAMPA

Venerdi 21 Settembre dalle ore 9,30 presso il Teatro 900 di Pomponesco

Amministratori e tecnici comunali a convegno sulla gestione degli alberi in ambiente urbano

Per far conoscere la virtuosa esperienza di collaborazione tra comune di Pomponesco ed Ordine dei Dottori Agronomi di Mantova nella valorizzazione del verde comunale.

Si terrà venerdi 21 settembre dalle ore 9,30, presso il Teatro “Novecento” di Pomponesco, il convegno “La Gestione delle alberature e del Verde” organizzato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Mantova e dal comune di Pomponesco. All’evento sono stati invitati i tecnici e gli amministratori comunali di tutta la provincia di Mantova e dei confinanti comuni della bassa reggiana e del casalasco.

L’intervento principale sarà tenuto dal Prof. Francesco Ferrini, ordinario di arboricoltura generale presso l’Università di Firenze uno dei massimi esperti nella gestione degli alberi in ambiente urbano, che da sempre è impegnato a contrastare le scorrette potature ritenendole un danno non solo per gli alberi, ma per l’intero patrimonio cittadino. A seguire l’intervento del Dottore Forestale Daniele Cuizzi dello Studio Eureco di Mantova e consigliere dell’Ordine, che intende evidenziare attraverso la sua esperienza il punto di vista dei tecnici “tra tutela e pragmatismo”.

L’incontro rientra negli accordi tra comune di Pomponesco ed Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Mantova per la valorizzazione del verde urbano del comune. Il patto tra i due enti, stretto nella scorsa primavera, è avvenuto anche a seguito delle aspre polemiche che hanno tenuto banco sull’informazione locale e nei social network, ove venivano criticate le potature effettuate in via Roma anche attraverso una lettera scritta al Comune dallo stesso Prof. Ferrini.

il Sindaco di Pomponesco, Giuseppe Baruffaldi, a margine della presentazione dell’incontro afferma che – “nella gestione del verde del nostro comune vogliamo passare da un approccio empirico ad uno fondato su basi tecnico-scientifiche ed il tutto dovrà anche essere adeguatamente normato”. L’amministrazione comunale, infatti ha in programma anche la redazione ed approvazione del regolamento del verde, sia pubblico che privato, attività che sarà svolta in collaborazione con i Dottori Agronomi. A questo scopo il presidente dell’Ordine Marco Goldoni ha ribadito: “siamo pronti ad affiancare le amministrazioni comunali in percorsi virtuosi di valorizzazione del verde urbano, risorsa strategica per la qualità della vita nei nostri centri abitati”. Per questo motivo continua il Dottore Agronomo Marco Goldoni – “abbiamo invitato al convegno tutti i tecnici e gli amministratori comunali, affinché questa virtuosa esperienza pilota, possa estendersi al resto della provincia ed oltre”.

Completano la serie di iniziative nate dalla collaborazione tra i due enti, la progettazione di una riqualificazione complessiva di via Roma che sarà effettuata da un Dottore Agronomo/Forestale con l’inserimento di una specie arborea adatta e di elementi verdi e di arredo che tengano conto dei sottoservizi e più in generale dell’ambiente urbano in cui sono inseriti.

Mantova 17/09/2018 Dott. Edoardo Tolasi – Referente comunicazione ODAF Mantova

]]>
Tumori cerebrali infantili, Ai “Dodici” un pranzo per i nostri “Angeli” Mon, 17 Sep 2018 11:47:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/492027.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/492027.html New Dreams associazione New Dreams associazione II 29 settembre ci sarà una grande partecipazione. Il pranzo offerto dai proprietari del locale: i fondi, dunque, saranno interamente destinati alla ricerca

 

di Donato Liotto

Non possiamo non far finta di nulla davanti a queste lodevoli iniziative che tendono a dare una speranza a sostenere e curare i bambini che sono colpiti da questo male. Stiamo parlando dei tumori infantili cerebrali. Colpiscono innumerevoli bambini, “angeli” che si vedono in tenerissima età ad affrontare un “mostro” troppo grande per loro, difficile da sconfiggere. Certo, bisogna provare, tentare l’impossibile, e l’impossibile lo si può fare solo attraverso le cure mediche, la ricerca e soprattutto oltre al sostegno e al supporto di tanti medici e specialisti che hanno fatto di questa battaglia il loro scopo di vita. L’associazione “Heal Onlus”, formata da genitori coraggiosi, il giorno 29 settembre 2018, alle 13,30, presso il ristorante “Dodici”, sito in via Cupa Scoppa, 34 ad Aversa, organizzerà un pranzo di beneficenza con l’intento di raccogliere fondi destinati a favore della cura e della ricerca dei tumori cerebrali infantili. L’iniziativa è promossa dal dott. Alessandro Cannolicchio, (di cui mi onoro esserne amico), aversano, socio di Heal-Onlus. Interverranno la dott.ssa Angela Mastronuzzi, responsabile del team multidisciplinare di neuro-oncologia dell’Ospedale Bambino Gesù, la Dott.ssa Antonella Cacchione dirigente medico in onco-ematologia, che si occupa prevalentemente di tumori cerebrali dell’età pediatrica, c la dott.ssa Mara Vinci responsabile della ricerca, alla guida di un team di giovani ricercatori. L’Associazione Heal-Onlus è fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri. Iniziativa promossa da Alessandro Cannolicchio e affiancata dal Comune di Aversa. Anche diverse scuole della nostra città stanno facendo la loro parte e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica. Il senso dell’associazione è principalmente quello di creare una comunità scientifica che, attraverso il lavoro di ricerca delle proprie strutture interne (comitato scientifico, medici, biologi, fisioterapisti, infermieri, volontari e soci sostenitori) operi nella ricerca, nella divulgazione e sensibilizzazione rispetto alla malattia oncologica pediatrica in generale, neuro-oncologica in particolare. L’impegno dei soci, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica I tumori cerebrali infantili, seppur rari, rappresentano il primo tumore solido che colpisce l’infanzia e ancora oggi una importante causa di mortalità o di invalidità permanente. Il Comune di Aversa è stato il primo ad affiancare l’iniziativa, assieme a tanti enti pubblici nonché privati, anche le scuole della nostra città stanno facendo la loro parte. Il pranzo del 29 settembre presso il ristorante “Dodici” non avrà costi per l’Associazione: il pranzo per centinaia di persone sarà offerto dei proprietari della struttura, i fratelli Girone, e anche qui rileviamo una sensibilità fuori dal comune. I fondi raccolti verranno destinati, dunque, interamente alla ricerca attraverso un processo di selezione e supervisione dei progetti da parte del Comitato Scientifico, il cui staff è costituito da personale medico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, un ospedale di primo piano nella neuro-oncologia italiana. Aderiamo tutti, i nostri bambini, i nostri “Angeli” hanno bisogno di noi.


 

]]>

I pericoli delle droghe: una campagna sociale di informazione Sat, 15 Sep 2018 12:49:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491960.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491960.html carla ducci carla ducci Oggigiorno la droga è entrata nella cultura giovanile, grazie a coloro che traggono vantaggio da essa, oppure da campagne mediatiche portate avanti da alcuni personaggi influenti, sino al punto che è più difficile starne fuori piuttosto che non "entrarci dentro". Si può dire che il farne uso fa addirittura "moda".

E' molto alta la percentuale dei ragazzi cui si è presentata, e si presenta quotidianamente, la circostanza del prendere una decisione nei suoi confronti. Ed è ciò che viene deciso in quel frangente di vita che per alcuni di essi rappresenta l'inizio di un calvario.

La spinta al consumo è molto forte, ma non lo è altrettanto per la prevenzione. E' da parecchi anni che si parla di questa piaga sociale, e dei tentativi fatti nello sforzo di limitarne i danni. Eppure la percentuale continua a crescere.

Il fenomeno non è più limitato alla figura dello sbandato di qualche anno fa o al locale specifico dove avveniva il consumo e lo spaccio. Attualmente lo scenario è diverso, il suo uso colpisce parecchie classi sociali, lo studente, l'operaio, la casalinga, il manager, lo sportivo, l'artista e il politico ed in circolazione ci sono svariati tipi di droghe da quelle naturali a quelle chimiche, con costi accessibili a tutti. Il suo uso avviene nelle scuole, caserme, discoteche, negli ambienti di lavoro ed altri luoghi ancora.

Tutto ciò ci porta a riflettere e a fare molto di più. Alcune volte lo sforzo nel portare avanti qualsiasi iniziativa sembra vanificato dalle grosse dimensioni di questo problema sociale, ma rimane il fatto che, per quanto esile possa essere tale sforzo, è nostra responsabilità fare qualcosa a riguardo nell'aiutare i giovani e la società.

 

La Chiesa di Scientology si fa carico di questo immane problema planetario e patrocina una campagna di informazione internazionale per arginare questo flagello.

Attraverso una rete di volontari che opera in ogni parte del pianeta, porta informazione sui pericoli delle droghe a persone dei cinque continenti, affinche sempre più persone siano consapevoli dei rischi che ogni persona corre quando decide di fare che drogano l'organismo

 

E' appurato che il miglior deterrente contro questa tendenza è la prevenzione. Una buona campagna di prevenzione dalla droga può cambiare un concetto, un comportamento e può salvare vite umane.

 

]]>
Droga: l'importanza delle campagne sociali per prevenirne l'uso Sat, 15 Sep 2018 12:02:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491959.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491959.html carla ducci carla ducci Alcune volte lo sforzo di portare avanti qualsiasi iniziativa di valore sociale sembra vanificato dalle grosse dimensioni del problema, ma rimane il fatto che

- per quanto esile possa apparire tale sforzo – sia il compito di ognuno fare qualcosa al riguardo dell'aiutare i giovani in particolare e la società in generale.

E' appurato che il miglior deterrente contro l'abuso di droghe sia la prevenzione: una buona campagna d'informazione può cambiare un'idea, un comportamento e salvare, così, vite umane.

Questo è l'intento con il quale, tranite la campagna “Sopri la verità sulla Droga” portata in tutto il mondo, la Fondazione per un Mondo libero dalla Droga e vari membri operano nell'impegno di fare prevenzione ovunque sia possibile: nelle piazze, nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile.

Le problematiche legate alla droga sono conosciute a molti di voi, e come ben si sa il suo consumo è in continuo aumento. La droga è il soggetto che sta facendo ammalare una parte della società, con la quale si convive quotidianamente.
A Firenze è costante l'impegno dei Volontari della Chiesa di Scientology, che ogni giorno distribuiscono materiale informativo in ogni via piazza o centro dove è possibile incontrare delle persone, anche nelle scuole, i volontari portano il loro messaggio di verità sulla droga facendo lezioni ed offrendo agli insegnanti kit informativi strutturati in modo da essere delle ottime guide per le lezioni che gli insegnanti stessi possono fare.

 

I dati falsi possono far commettere errori stupidi. Possono perfino impedire di assimilare i dati autentici . E' possibile risolvere i problemi dell'esistenza solo quando si posseggono dati autentici” L. Ron Hubbard.

 

]]>
Confartigianato-Convention del Mezzogiorno | COMUNICATO FINALE Fri, 14 Sep 2018 21:16:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491940.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491940.html Simona Pasquale Simona Pasquale

LA LEGALITÁ, LA NORMALITÁ E IL BUON SENSO

CONVENTION DEL MEZZOGIORNO

 

Legalità e normalità. Valori fondamentali evocati nel convegno “La legalità, la normalità e il buon senso” organizzatoda Confartigianato Imprese venerdì 14 settembre presso la Camera di Commercio di Napoli, nell’ambito della Convention del Mezzogiorno. Un pomeriggio appassionante di confronto fra imprenditori, istituzioni e cittadini; ultima tappa di avvicinamento, dopo L’Aquila e Bari all’evento conclusivo del 4 e 5 ottobre a Palermo, che ha visto la partecipazione del Presidente Nazionale, Giorgio Merletti e del Vice Presidente con delega al Mezzogiorno, Filippo Ribisi. Un appuntamento biennale, ormai tradizionale, articolato in sessioni tematiche, nel corso delle quali il sistema federale si confronta sulle politiche di sviluppo per le aree meridionali del Paese, i cui operatori economici e sociali vengono lasciati sempre più soli, come denuncia l’ultimo rapporto SVIMEZ, pur in presenza di un tessuto produttivo al passo con la ripresa nazionale e internazionale. Un capitale umano straordinario che, con sempre più determinazione, lotta contro il cancro della criminalità organizzata, come sottolinea il Presidente di Confartigianato Imprese NapoliEnrico Inferrera. «Napoli è la città che, negli ultimi dieci anni, ha fatto della battaglia all’illegalità un tema centrale, intorno al quale ha saputo unire le forze migliori �“ afferma Inferrera ribaltando nel suo intervento, il concetto di metropoli capitale dell’illegalità �“ Siamo stanchi di essere l’emblema di un malessere nazionale e, la nostra Associazione di Categoria è, da sempre in prima linea, lavorando incessantemente alla costruzione di forti reti territoriali sostenendo, attraverso la cultura, l’impegno sociale e imprenditoriale. Napoli è una città che resiste all’illegalità». In linea con questa visione, il Sindaco Luigi De Magistris che distinguela legalità reale, da quella formale: «quella che persegue una persona perché clandestina, ma non la Finanza criminale �“ afferma il Primo Cittadino �“ Oggi la nostra città, pur senza soldi, è la prima per crescita turistica e culturale in Italia, fancedo registrare anche, ed è questa la vera sfida, tanti ritorni. Il vero problema del Sud, non è l’immigrazione, ma l’emigrazione. Appartenere alla terra è un processo di liberazione, abbiamo tanti problemi, ma dall’Amministrazione la corruzione è stata cacciata e nelle classifiche che ci vedono sempre ultimi, mancano sono costantemente escluse la cultura e le startup». La città partenopea detiene, infatti, il primato nazionale delle nuove imprese fondate da giovani. Ne parla l’Assessore ai Giovani e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli, Alessandra Clemente, raccontando il programma Sviluppo Napoli che scommette sulle nuove generazioni e la loro intraprendenza: «di solito si dice che un finanziamento che non richiede restituzione sia a fondo perduto, ma come può esserlo il sostegno ai propri giovani? Se non crede in te la tua stessa città, chi può farlo? Senza economia non si vive e se non c’è un sistema legale, allora si cade nelle reti della disperazione, fatta di spaccio e contraffazione. Queste realtà lavorative, presenti in città, che recuperano luoghi storici, avviano iniziative artigianali e commerciali, sono la dimostrazione di come Napoli, stia facendo i conti con le pagine più buie e dolorose del proprio passato». Prossimo a concludere la propria esperienza istituzionale, il Commissario Straordinario della Camera di Commercio Girolamo Pettrone, ringrazia la Confartigianato per il sostegno ricevuto in questi anni, ma denuncia la solitudine nella quale ha spesso operato: «questi anni sono stati molto belli ed entusiasmanti, ma troppo spesso è stato difficile lavorare, a causa di resistenze nel contesto intorno a noi. Eppure, il nostro territorio, con quasi trecentomila imprese, è molto attivo». «Attraverso l’utilizzo dei beni comuni e di quelli espropriati, che ha sostituito l’antimafia sociale un po’ bacchettona con un sistema che, producendo lavoro, si sostituisce alla Camorra compra-coscienze, Napoli sta davvero raccontando una storia diversa» dice nel suo intervento Ciro Corona, mediatore per i beni confiscati, operatore sociale, fondatore della Cooperativa Sociale (R)esistenza nata dall’omonima associazione e cofondatore della rete delle R-esistenze Meridionali. Gestisce il Fondo Rustico Amato Lamberti, il primo bene agricolo confiscato della città che ha consluso con un’azienda napoletana un contratto per la produzione di centocinquantamila barattoli di pomodori pelati e nel quale nel 2017 hanno lavorato cinquantasette detenuti; persone che sono riuscite a cambiare vita. E di legalità come bene-essere delle persone e delle comunità parla la sociologa della cooperativa ERA Virginia Capuano: «negli ultimi anni in città si respira un’aria diversa; giorno dopo giorno proliferano realtà che valorizzano i beni confiscati alla Camorra e, con esse, crescono un nuovo senso di partecipazione e di cittadinanza attiva, che rendendo il nostro territorio un modello per il resto d’Italia e, perché no, del mondo!». Virginia racconta l’esperienza del social bazar di Via dei Tribunali, nel cuore del centro antico, in cui si vendono prodotti realizzati sui beni confiscati, nelle carceri, nei centri di salute mentale, o per l’inclusione lavorativa: «si chiama “Che Follia!” ed è, sotto molti aspetti, veramente folle; la prima a crederci e scommetterci è stata la Confartigianato di Napoli, che ci ha messo in contatto con imprenditori responsabili, che hanno accolto e formato persone con disagio psichico. Un’apertura della quale ringrazio il Presidente Enrico Inferrera e tutta l’Associazione. Come diceva uno dei nostri utenti: vendiamo qualità, raccontiamo storie e regaliamo emozioni». «Gli schemi criminali si sono enormemente evoluti trasformandosi e insinuandosi dentro percorsi che appaiono legali e diventando, peciò, pericolosi. Nell’ultimo decennio le denunce relative a condotte di usura sono più che raddoppiate, ma i dati statistici vanno osservati con attenzione quando si lavora con fenomeni complessi come la ‘Ndrangheta, in grado di nascondersi nei meandri dei rapporti fra le persone e obbligandoci tutti a cambiare prospettiva, perché il Coraggio è un concetto collettivo» sottolinea il Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo. Anche Roberto Montà sindaco di Grugliasco, in provincia di Torino e Presidente dell’Associazione “Avviso Pubblico” che mette in rete comuni e territori in lotta contro la criminalità per promuovere il territorio come Bene Comune, racconta i meccanismi che sono alla base del controllo della società: «si accosta sempre la Mafia alla politica e ad alcuni territorio, ma l’esperienza di Mafia Capitale dice che si tratta di fenomeni presenti ovunque, basati su dinamiche che hanno bisogno di costruire rapporti privilegiati con la burocrazia». «Il Sud ha bisogno, prima di ogni altra cosa, di recuperare il senso della comunità e di vedere colmato il divario infrastrutturale di cui soffre» afferma Ribisi elencando il decalogo del Buon Senso in cui figura anche l’onorabilità della persona, intesa come valore individuale. E di recupero dei rapporti personali si occupano anche Giampaolo Palazzi e Fabio Menicacci, rispettivamente Presidente e Segretario dell’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati (ANAP) di Confartigianato impegnati nella prevenzione delle truffe ai danni dei pensionati. Mentre il prof. Giorgio Bolondi, docente di Didattica della Matematica alla Libera Università di Bolzano, ha spiegato qualche trucco matematico per i rispetto delle regole nella società. La conclusioni sono state del Presidente Nazionale di Confartigianato Giorgio Merletti: «per fare impresa in Italia è necessario essere un po’ pazzi, perché da troppo tempo non si attribuisce il giusto valore alla competenza e alla qualità. Non ci sono più percorsi di apprendistato, o contratti di lavoro continuato, necessari per formare una figura di qualità, un patrimonio vero per la comunità. È il lavoro che dà dignità alla persona; non abbiamo bisogno di un reddito di cittadinanza, ma di un lavoro di cittadinanza soprattutto qui al Sud, dove la voglia di fare impresa è tanta».

 

Confartigianato Napoli:Via Medina 63, (80133) Napoli;  Web: www.confartigianatona.it; Teresa Guarino: tel. 081-5520039, e-mail. teresa.guarino@confartigianatona.it; Ufficio Stampa, Simona Pasquale: cell. 339-5098790, e-mail. simona.pasquale@gmail.com; simona.pasquale@libero.it;


]]>
LA VIA DELLA FELICITÀ A NOVARA Thu, 13 Sep 2018 16:03:24 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491757.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491757.html Michele Michele

Sabato 15 settembre, in mattinata,  i volontari novaresi dell’associazione La Via della Felicità saranno presenti in via Rosselli a Novara per esporre e offrire gratuitamente i libretti dal titolo La Via della Felicità.

La Via della Felicità: una guida basata sul Buon Senso per una Vita Migliore, dello scrittore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, si indirizza a questi problemi fornendo un sentiero che può essere seguito da qualsiasi persona di qualsiasi livello culturale o credo, per conseguire una vita più felice, più prospera e più appagante.

Estremamente popolare sin dalla sua prima pubblicazione avvenuta nel 1981, è stata distribuita in più di 100 milioni di copie in oltre 200 paesi e territori, fornendo a tutti una bussola morale su cui basare la propria vita.

Donata da un amico o collega ad un altro, La Via della Felicità riempie un vuoto morale in questa società sempre più immorale.

I volontari hanno il piacere di condividere gli strumenti per vivere più felicemente, contenuti nella Via della Felicità, con coloro che condividono lo scopo di un mondo migliore.

Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

Oppure:  https://www.facebook.com/LaViadellaFelicitaNovara/

]]>
Sun Protection Products Market Size to reach $17 billion by 2024 Wed, 12 Sep 2018 07:56:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491458.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491458.html Kusum Kusum According to a new report, published by KBV research, the Global Sun Protection Products Market size is expected to reach $17 billion by 2024, rising at a market growth of 6.5% CAGR during the forecast period.

The North America market held the largest share in the Global Sun Protection Products Market by Region in 2017, and is expected to maintain its lead till 2024, growing at a CAGR of 5 % during the forecast period. The Asia Pacific market is expected to witness a CAGR of 7.4% during (2018 – 2024).

The Cream is the most popular form of the sun protection product in the Global Sun Protection Products Market in 2017 that is expected to register a CAGR of 5.5 % during the forecast period. The Wipe market is expected to witness a CAGR of 7.3% during (2018 – 2024).

The Skincare held the largest share in the Global Sun Protection Products Market by Category in 2017, and would continue to be a dominant market till 2024. The Haircare Products segment is expected to register higher CAGR during the forecast period (2018 – 2024).

Full Report: https://kbvresearch.com/sun-protection-products-market/

The market research report has exhaustive quantitative insights providing a clear picture of the market potential in various segments across the globe with country wise analysis in each discussed region. The key impacting factors of the market have been discussed in the report with the elaborated company profiles of Beiersdorf AG, Groupe Clarins, Johnson & Johnson, Coty Inc., Shiseido Co. Ltd, L’Oréal S.A., Bioderma Laboratories, Estee Lauder Companies Inc., Burt’s Bees, and Unilever.

Global Sun Protection Products Market Size Segmentation

By Product Type

  • Sun Protection
  • SPF 15 and below
  • SPF 15 to 30
  • SPF 30 to 50
  • SPF 50 and above
  • After-sun Products
  • Self-tanning Products

By Category

  • Skincare Products
  • Haircare Products

By Product Form

  • Gel
  • Cream
  • Lotions
  • Wipe
  • Spray
  • Colored
  • Powder

 By Geography

  • North America
    • US
    • Canada
    • Mexico
    • Rest of North America
  • Europe
    • Germany
    • UK
    • France
    • Russia
    • Spain
    • Italy
    • Rest of Europe
  • Asia Pacific
    • China
    • Japan
    • India
    • South Korea
    • Singapore
    • Malaysia
    • Rest of Asia Pacific
  • LAMEA
    • Brazil
    • Argentina
    • UAE
    • Saudi Arabia
    • South Africa
    • Nigeria
    • Rest of LAMEA

Companies Profiled

  • Beiersdorf AG
  • Groupe Clarins
  • Johnson & Johnson
  • Coty Inc.
  • Shiseido Co. Ltd
  • L’Oréal S.A.
  • Bioderma Laboratories
  • Estee Lauder Companies Inc.
  • Burt’s Bees
  • Unilever

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage
  • Highest number of market tables and figures
  • Subscription based model available
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Sun Protection Products Market Related Reports:

North America Market

Europe Market

Asia Pacific Market

LAMEA Market

]]>
La Tecnologia di Studio di Scientology La seconda barriera allo studio: il gradiente di studio troppo ripido Tue, 11 Sep 2018 13:42:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491339.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491339.html carla ducci carla ducci Abbiamo già spiegato che esiste una tecnologia di studio sviluppata da Ron Hubbard, che consiste di una metodologia funzionale che permette di individuare e abbattere barriere che impediscono di apprendere.

E' stato già spiegato come si manifesta la prima barriera allo studio, chiamata da Ron Hubbard, assenza di massa, quando si cerca di studiare senza la massa o l'oggetto fisico.

 

La seconda barriera allo studio è stata chiamata da Mr Hubbard “ un gradiente di studio troppo ripido”, e cioè il cercare di padroneggiare un'abilità senza aver prima compreso i passi precedenti.

Per esempio: una persona che sta imparando a guidare non riesce a coordinare mani e piedi per cambiare la marcia di un'auto da corsa.Sebbene si possa immaginare che la difficoltà abbia a che fare con il cambiare marcia, in realtà vi è un'altra abilità precedente che la persona non ha padroneggiato a fondo, forse il semplice tenere la macchina in carreggiata. In ogni caso la solouzione è semplicemente tornare ad un punto precedente, determinando quale era l'ultima cosa che lo stuidente aveva compreso e poi isolando il passo precedente che è stato saltato.

Di nuovo, la reazione di saltare un gradiente, è evidente e fisiologica, e include una confusione o “vacillamento” che frequentemente non vengono identificati appropriatamente e quindi causano la rovina di molti studenti altrimenti capaci.

 

 

 “ Il nostro intento non è solo quello di salvare qualche studente. Il nostro intento è quello di invertire il declino cdell'istruzione del XX secolo” L. R. Hubbard

]]>
Confartigianato Imprese. Convention del Mezzogiorno alla Camera di Commercio di Napoli Mon, 10 Sep 2018 13:52:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491237.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491237.html Simona Pasquale Simona Pasquale

LA LEGALITÁ, LA NORMALITÁ E IL BUON SENSO

CONVENTION DEL MEZZOGIORNO

 

Venerdì 14 settembre, ore 14.30

Camera di Commercio di Napoli

Piazza Bovio 32, Napoli

 

Saluti istituzionali di:

Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Napoli

Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli

Enrico Inferrera, Presidente di Confartigianato Imprese Napoli

Giampaolo Palazzi, Presidente ANAP Confartigianato

 

Interventi di:

Giorgio Bolondi, docente di Didattica della Matematica, Libera Università di Bolzano

Filippo Ribisi, Vicepresidente di Confartigianato con delega al Mezzogiorno

Giuseppe Lombardo, Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria

Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli

Roberto Montà, Presidente dell’Associazione “Avviso Pubblico”

Fabio Menicacci, Segretario ANAP Confartigianato

 

Voci dal territorio:

Ciro Corona, operatore sociale e mediatore

Virginia Capuano, sociologa e cooperante ERA

 

Conclusioni:

Giorgio Merletti, Presidente Nazionale di Confartigianato Imprese

 

Sempre accanto a chi è in prima linea, in difesa del lavoro, dell’Ambiente e della legalità. Istanze al centro dell’operato di Confartigianato Imprese che fanno da filo rosso del convegno “La legalità, la normalità e il buon senso” in programma venerdì 14 settembre, alle ore 14.30, presso la Camera di Commercio di Napoli che vedrà la partecipazione del Presidente Nazionale, Giorgio Merletti e del Vice Presidente con delega al Mezzogiorno, Filippo Ribisi. Terza tappa, dopo L’Aquila e Bari della Convention del Mezzogiorno che si concluderà il 4 e il 5 ottobre a Palermo; un appuntamento biennale ormai tradizionale, durante il quale l’intero sistema federale si confronta sulle politiche di sviluppo nelle aree meridionali del Paese, con focus specifici; dopo la fragilità del patrimonio immobiliare e le infrastrutture materiali e digitali, a Napoli si svilupperà il tema della legalità, come valore fondamentale sul quale innestare le attività imprenditoriali e costruire la sicurezza di un territorio. Dopo i saluti istituzionali di Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Napoli, di Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, di Enrico Inferrera Presidente di Confartigianato Imprese Napoli e di Giampaolo Palazzi, Presidente dell’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati (ANAP) di Confartigianato, i lavori entreranno nel vivo con interventi di molto diversificati tra loro. Dal rispetto delle regole attraverso la Matematica, con Giorgio Bolondi, docente di Didattica della Matematica alla Libera Università di Bolzano, al Decalogo del Buon Senso per le piccole e medie imprese, con il Vicepresidente Ribisi; dai racconti dell’esperienza sul territorio di Giuseppe Lombardo, Procuratore Aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, alla costruzione della legalità a partire dalle nuove generazioni con Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani e alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli. Roberto Montà, Presidente dell’Associazione “Avviso Pubblico”, la rete nazionale degli enti antimafia, che parlerà del Territorio come Bene Comune e Fabio Menicacci, Segretario ANAP Confartigianato, il quale approfondirà la questione delle PMI quali presidi di legalità, introdurranno il capitolo delle testimonianze dai territori, alle quali si uniranno le voci di Ciro Corona, operatore sociale e mediatore per i beni confiscati e la sociologa della Cooperativa ERA Virginia Capuano, che affronteranno, rispettivamente, la gestione di un bene confiscato alla Camorra e Il recupero delle persone nell’area del disagio. Temi sui quali Confartigianato Imprese Napoli è impegnata da tempo, come dimostrano il progetto MIB-Match Innovation Business, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Napoli Federico II, che vede coinvolti gli studenti nella realizzazione di servizi e prodotti innovativi per le imprese, e il supporto alla Energy Total Capital società napoletana attiva nel settore delle energie rinnovabili, che propone a privati, imprese e pubbliche amministrazioni, soluzioni tecnologiche e finanziarie, in collaborazione con alcuni dei più importanti fondi d’investimento europei. Le conclusioni saranno affidate al Presidente Merletti.

 

Confartigianato Napoli: Via Medina 63, (80133) Napoli;  Web: www.confartigianatona.it; Teresa Guarino: tel. 081-5520039, e-mail. teresa.guarino@confartigianatona.itUfficio Stampa, Simona Pasquale: cell. 339-5098790, e-mail. simona.pasquale@gmail.comsimona.pasquale@libero.it;

 


]]>
Global Feminine Hygiene Products Market (Product, Distribution Channel) Forecast 2018 – 2024 Mon, 10 Sep 2018 08:03:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491071.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/491071.html Kusum Kusum According to a new report Global Feminine Hygiene Products Market, published by KBV research, The Global Feminine Hygiene Products Market size is expected to reach $37.7 billion by 2024, rising at a market growth of 7.0% CAGR during the forecast period.

The Asia Pacific market held the dominant share in the Global Feminine Hygiene Products Market by Region in 2017, and would continue to be a dominant market till 2024, growing at a CAGR of 6.4 % during the forecast period. The North America market is expected to witness a CAGR of 7.2% during (2018 – 2024).

The Sanitary Pads was the most lucrative market segment in 2017 and is expected to maintain this trend throughout the forecast period. The Panty Liners market is expected to witness a CAGR of 6.2% during (2018 – 2024).

The Supermarkets & Hypermarkets market is expected to remain the most preferred choice among user throughout the forecast period (2018-2024). The Retail Pharmacies market is expected to witness a CAGR of 6.3% during (2018 – 2024).

Full Report: https://kbvresearch.com/feminine-hygiene-products-market/

The market research report has exhaustive quantitative insights providing a clear picture of the market potential in various segments across the globe with country wise analysis in each discussed region. The key impacting factors of the market have been discussed in the report with the elaborated company profiles of Edgewell Personal Care Company, Procter & Gamble Co., Unicharm Corporation, Kimberly-Clark Corporation, Lil-Lets Group Ltd., Essity Aktiebolag (SCA Hygiene Group), Johnson & Johnson, Kao Corporation, First Quality Enterprises, Inc., and Hengan International Group Co. Ltd.

Global Feminine Hygiene Products Market Size Segmentation

By Product Type

  • Sanitary Pads
  • Panty Liners
  • Tampons & Menstrual Cups
  • Spray and Hygiene Wash
  • Other Products

 By Distribution Channel

  • Supermarkets & Hypermarkets
  • Convenience Stores/Department Stores
  • Specialty stores
  • Retail Pharmacies
  • Online Purchase

By Geography

  • North America
    • US
    • Canada
    • Mexico
    • Rest of North America
  • Europe
    • Germany
    • UK
    • France
    • Russia
    • Spain
    • Italy
    • Rest of Europe
  • Asia Pacific
    • China
    • Japan
    • India
    • South Korea
    • Singapore
    • Malaysia
    • Rest of Asia Pacific
  • LAMEA
    • Brazil
    • Argentina
    • UAE
    • Saudi Arabia
    • South Africa
    • Nigeria
    • Rest of LAMEA

Companies Profiled

  • Edgewell Personal Care Company
  • Procter & Gamble Co.,
  • Unicharm Corporation
  • Kimberly-Clark Corporation
  • Lil-Lets Group Ltd.
  • Essity Aktiebolag (SCA Hygiene Group)
  • Johnson & Johnson
  • Kao Corporation
  • First Quality Enterprises, Inc.
  • Hengan International Group Co. Ltd.

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage of Global Feminine Hygiene Products Market Size
  • Highest number of market tables and figures
  • Subscription based model available
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Feminine Hygiene Products Market Related Reports:

North America Market

Europe Market

Asia Pacific Market

LAMEA Market

]]>
La Tecnologia di Studio di Scientology La prima barriera allo studio: l'assenza di massa Fri, 07 Sep 2018 18:12:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490980.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490980.html carla ducci carla ducci Abbiamo già spiegato che esiste una tecnologia di studio sviluppata da Ron Hubbard, che consiste di una metodologia funzionale che permette di individuare e abbattere barriere che impediscono di apprendere.

La prima barriera allo studio, è stata chiamata da Ron Hubbard, assenza di massa, e si manifesta con precise reazioni fisiologiche quando si cerca di studiare senza la massa o l'oggetto fisico.

Cioè, se si cerca di comprendere come funziona un trattore, la pagina stampata e le parole non sostituiscono un trattore vero e proprio e, di fatto, se non si ha un trattore da associare a quello che si legge, o almeno una sua mmagine, ciò può inibire la comprensione.

Tra le reazioni negative che si possono avere a cusa dell'assenza di massa, come ha detto Mr Hubbard, troviamo che lo studente “finirà per sentirsi il viso schiacciato, avrà mal di testa e una senzazione strana allo stomaco. Di tanto in tanto avrà una senzazione di vertigine e molto spesso gli faranno male gli occhi.

Lo studente potrebbe annoiarsi, diventare esasperato e, cosa importante, avrà altri sintomi che gli psicologi tendono ad etichettare come “ disturbi dell'apprendimento”. ( Mentre degli istruttori più illuminati hanno istintivamente compreso il principio per giovani studenti, ad esso non è mai stata data l'importanza che si merita a tutti i livelli dell'istruzione). Ma comprendendo il principio nella sua purezza, spiega Mr Hubbard, la soluzione è semplice: dare allo studete la cosa o un ragionevole sostituto, per esempio un disegno o una fotografia.

 

 

   “Il nostro intento non è solo quello di salvare qualche studente. Il nostro intento è di invertire il declino dell'istruzione del XX secolo nel suo insieme” L. Ron Hubbard

]]>
La droga nella cultura giovanile, fare qualcosa a riguardo Thu, 06 Sep 2018 12:31:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490773.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490773.html carla ducci carla ducci Alcune volte lo sforzo di portare avanti qualsiasi iniziativa di valore sociale sembra vanificato dalle grosse dimensioni del problema, ma rimane il fatto che per quanto esile possa apparire tale sforzo - è nostro compito fare qualcosa al riguardo dell'aiutare i giovani in particolare e la società in generale.

E' appurato che il miglior deterrente contro l'abuso di droghe sia la prevenzione: una buona campagna d'informazione può cambiare un'idea, un comportamento e salvare, così, vite umane.

A Firenze opera la campagna sociale La Verità sulla Droga e vari membri che operano nell'impegno di fare prevenzione ovunque sia possibile: nelle piazze, nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile

Le problematiche legate alla droga sono conosciute, e come ben si sa il suo consumo è in continuo aumento. La droga è il soggetto che sta facendo ammalare una parte della società, con la quale si convive quotidianamente

Oggigiorno la droga è entrata nella cultura giovanile, grazie a coloro che traggono vantaggio da essa, oppure da campagne mediatiche portate avanti da alcuni personaggi influenti, sino al punto che è più difficile starne fuori piuttosto che non "entrarci dentro". Si può dire che il farne uso fa addirittura “ moda “

 

E' molto alta la percentuale dei ragazzi cui si è presentata, e si presenta quotidianamente, la circostanza del prendere una decisione nei suoi confronti. Ed è ciò che viene deciso in quel frangente di vita che per alcuni di essi rappresenta l'inizio di un calvario.
La spinta al consumo è molto forte, ma non lo è altrettanto per la prevenzione. E' da parecchi anni che si parla di questa piaga sociale, e dei tentativi fatti nello sforzo di limitarne i danni. Eppure la percentuale continua a crescere.
Il fenomeno non è più limitato alla figura dello sbandato di qualche anno fa o al locale specifico dove avveniva il consumo e lo spaccio. Attualmente lo scenario è diverso, il suo uso colpisce parecchie classi sociali, lo studente, l'operaio, la casalinga, il manager, lo sportivo, l'artista e il politico ed in circolazione ci sono svariati tipi di droghe da quelle naturali a quelle chimiche, con costi accessibili a tutti. Il suo uso avviene nelle scuole, caserme, discoteche, negli ambienti di lavoro ed altri luoghi ancora.
Tutto ciò porta a riflettere e, per alcuni ai quali sta a cuore il bene dell'umanità, a fare molto di più. Per questo è nata la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, che opera anche a Firenze e per questo, volontari operano in tutto il mondo in questo programma internazionale di informazione e prevenzione. Una buona campagna di prevenzione dalla droga può cambiare un concetto, un comportamento e può salvare vite umane.

 

L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard


 

 

]]>
Che cosa è la Tecnologia di studio? Wed, 05 Sep 2018 12:20:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490616.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490616.html carla ducci carla ducci La tecnologia di studio è la scoperta che spiega perché le persone sono analfabete. Non si tratta solo di un sistema come gli altri. La tecnologia di studio è una metodologia funzionale che permette di individuare ed abbattere barriere che impediscono di apprendere.

Non è mai esistita fino ad ora una vera tecnologia di studio. Vi è stata una "tecnologia di apprendimento", come ha detto Mr Hubbard, che comprende lo stilare un programma di studi e di lezioni. Inoltre vi sono state teorie sull'insegnare. Tuttavia, lo studio, inquinato processo di afferrare idee e poi padroneggiare le relative capacità, è stato trascurato. La tecnologia di studio ha colmato tale lacuna.

Sebbene ci siano molti principi e tecniche di studio sviluppate da Mr Hubbard, tutti si basano sulla comprensione dei tre principi chiave, detti "barriere allo studio". La conoscenza di queste tre barriere rende possibile a una persona di riconoscerle quando lei si trova in una tale situazione e poi gli permette di superarle



 

 

]]>
Global Skin Care Products Market to reach a market size of $176.6 billion by 2022 Fri, 31 Aug 2018 07:57:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490175.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490175.html Kusum Kusum According to a new report Global Skin Care Products Market (2016-2022), published by KBV Research, the global Skin Care Products Market is expected to attain a market size of $176.6 billion by 2022, growing at a CAGR of 4.8% during the forecast period.

The Face Cream market dominated the Global Skin Care Products Market by Type in 2015, and would continue to be a dominant market till 2022. The Body Lotion market is expected to witness a CAGR of 5.6% during (2016 – 2022).

The Asia-Pacific market dominated the Global Skin Care Products Market by Region in 2015, and would continue to be a dominant market till 2022; growing at a CAGR of 5.9 % during the forecast period. The Europe market is expected to witness a CAGR of 3.9% during (2016 – 2022). Additionally, The North America market is expected to witness a CAGR of 3.7% during (2016 – 2022).

The report has exhaustive quantitative insights providing a clear picture of the market potential in various segments across the globe with country wise analysis in each discussed region. The key influencing factors of the global Skin Care Products have been discussed in the report along with the elaborated company profiles of Johnson & Johnson, Unilever, Estée Lauder Companies Inc., Shiseido Co. Ltd., Kao Corporation, Avon Products Inc., Procter & Gamble Co., and Colgate-Palmolive Company.

Full report – https://kbvresearch.com/global-skin-care-products-market/

Global Skin Care Products Segmentation

By Type

  • Face Cream
    • Skin Brightening Cream
    • Anti-ageing Cream
    • Sun Protection Cream
  • Body Lotion
    • Mass Market Body Care Lotion
    • Premium Body Care Lotion

By Geography

  • North America Skin Care Products Market
    • U.S. Skin Care Products Market
    • Canada Skin Care Products Market
    • Mexico Skin Care Products Market
    • Rest of North America Skin Care Products Market
  • Europe Skin Care Products Market
    • Germany Skin Care Products Market
    • U.K. Skin Care Products Market
    • France Skin Care Products Market
    • Russia Skin Care Products Market
    • Spain Skin Care Products Market
    • Italy Skin Care Products Market
    • Rest of Europe Skin Care Products Market
  • Asia-Pacific Skin Care Products Market
    • China Skin Care Products Market
    • Japan Skin Care Products Market
    • India Skin Care Products Market
    • South Korea Skin Care Products Market
    • Singapore Skin Care Products Market
    • Australia Skin Care Products Market
    • Rest of Asia-Pacific Skin Care Products Market
  • LAMEA Skin Care Products Market
    • Brazil Skin Care Products Market
    • Argentina Skin Care Products Market
    • UAE Skin Care Products Market
    • Saudi Arabia Skin Care Products Market
    • South Africa Skin Care Products Market
    • Nigeria Skin Care Products Market
    • Rest of LAMEA Skin Care Products Market

Companies Profiled

  • Johnson & Johnson
  • Unilever
  • Estée Lauder Companies Inc.
  • Shiseido Co. Ltd.
  • Kao Corporation
  • Avon Products Inc.
  • Procter & Gamble Co.
  • Colgate-Palmolive Company

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage of Global Skin Care Products Market
  • Highest number of market tables and figures
  • Unique “Market Research & Analytics Tool” to provide instant comparative analysis within the report
  • Subscription based model available
  • Free of cost quarterly updates
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Related Reports:

North America Skin Care Products Market (2016-2022)

Europe Skin Care Products Market (2016-2022)

Asia Pacific Skin Care Products Market (2016-2022)

LAMEA Skin Care Products Market (2016-2022)

]]>
Volontari del CCDU informano la popolazione a Lucca Thu, 30 Aug 2018 12:47:20 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490085.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/490085.html carla ducci carla ducci I Volontari di Firenze del CCDU, il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, sono tornati a informare la popolazione di Lucca in questa settimana distribuendo volantini riguardanti l'uso dei farmaci psichiatrici

Gli opuscoli informativi sui farmaci usati in psichiatria riportano una serie di fatti: cosa sono queste sostanze, cosa provocano nell'organismo e nella mente, e loro effetti a breve e lungo termine. Contengono informazioni sui rischi in cui incorre chi prende psicofarmaci, oggigiorno prescritti e assunti con troppa leggerezza e, ancora più importante, gli effetti collaterali - spesso molto gravi e permanenti - che anche i più comuni di questi farmaci, come gli ansiolitici e i sedativi causano nell'organismo.

Moltissime persone spesso non hanno una corretta informazione sull'uso degli psicofarmaci specialmente in merito alla somministrazione di queste sostanze alla popolazione pediatrica e agli anziani.

Per favore INFORMATI prima di assumerne anche in piccole quantità

 

Per info visita il sito internet ww.ccdu.org

 

]]>
L'aiuto di Scientology attraverso le Campagne Sociali Wed, 29 Aug 2018 16:05:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489985.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489985.html carla ducci carla ducci “Un essere è di valore, solo nella misura in cui può aiutare”. E' con questo spirito, espresso dal Fondatore della religione di Scientology Ron Hubbard, che le chiese di Scientology e i loro parrocchiani, patrocinano massicci programmi umanitari internazionali.

Tramite un'estesa e concreta partecipazione e un generoso supporto finanziario gli Scientologist donano il loro tempo e le proprie risorse per innalzare l'intera cultura, tramite programmi e materiali educativi per il bene pubblico.

Per portare avanti questi programmi umanitari, la Chiesa di Scientology Internazionale ha istituito una considerevole infrastruttura che produce questi materiali educativi in milioni di copie e verifica globalmente l'attuazione dei programmi.

I risultati: persone che ora scelgono di vivere una vita libera dalla droga grazie al programma “ La Verità sulla Droga”; una generazione sempre più consapevole dei diritti umani e del fatto che debbano essere accessibili a tutti attraverso l'informazione di “Gioventù per i Diritti Umani”; dignità ripristinata tramite le riforme dell'industria psichiatrica in corso e attraverso l'informazione del “CCDU, ( comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) ; persone che erano prive di una bussola morale ora guidate dai precetti della “Via della Felicità” e popolazioni che godono dell'aiuto senza distinzioni offerto dai “Ministri Volontari” di Scientology.

 

Queste sono le 5 Campagne Internazionali, con le quali Scientology attraverso programmi globali umanitari e di miglioramento sociale, esprime il suo aiuto che offre all'intera Umanità facendo fede ai suoi principi.

 

       

]]>
Le campagne sociali di Scientology “ Ministri Volontari” Mon, 27 Aug 2018 15:49:25 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489766.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489766.html carla ducci carla ducci La Chiesa di Scientology aiuta l'Umanità attraverso il patrocinio delle sue campagne sociali.

Sono cinque, e fra queste quella di aiuto effettivo a chiunque e dovunque, portato dai Ministri Volontari.

Il loro motto “ Qualcosa si può fare” li porta ad operare in ogni parte del mondo in caso di catastrofe. Disponibili ventiquattr'ore su ventiquattro, sette giorni su sette, in centoventi nazioni, i Ministri volontari di Scientology, sono noti per essere tra le prime persone ad arrivare sul postro in caso di catastrofe, indossando le loro tipiche magliette gialle, si occupano dei bisogni più immediati, usando le loro capacità organizzative per istituire sistemi di distribuzione acqua, cibo e pronto soccorso a coloro che ne hanno bisogno.

I Ministri Volontari offrono anche il loro unico pronto soccorso spirituale nelle emergenze, dando sollievo a shock emotivi e traumi con semplici procedure di scientology chiamate assistenze. In molti casi i Ministri Volontari restano nelle zone del disastro dopo la crisi immediata, per fornire formazione che aiuta la rocostruzione delle comunità.

 

Lavorando con oltre 1000 organizzazioni ed enti governativi, i Ministri Volontari di Scientology sono veri menbri della squadra che portano òa loro esperienza, competenza e forte dedizione all'aiuto, quando e dove è più necessario

 

]]>
A Lucca volantinaggio del Comitato dei Citadini per i Diritti Umani (CCDU) Thu, 23 Aug 2018 12:13:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489528.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489528.html carla ducci carla ducci In questa settimana, i Volontari di Firenze del CCDU, il Comitato dei Citadini per i Diritti Umani, hanno distribuito a Lucca volantini informativi sui farmaci psichiatrici, sempre più in uso nella nostra società, a causa di una campagna mediatica martellante che fa ritenere normale l'uso e l'abuso di queste droghe.

 

I volontari si impegnano affinchè le persone acquisiscano informazioni complete sugli effetti a breve e lungo termine di certe sostanze contenute negli psicofarmaci, perchè solo così potranno fare scelte informate e consapevoli che riguardano loro stessi; sapere come la loro mente e la loro vita potrebbero cambiare a seguito dell'assunzione di certe sostanze, ci sembra quanto meno il minimo dovuto a chi, fiducioso pensa di risolvere un problema, a volte grave, solo con l'assunzione di farmaci psichiatrici. Altro scopo dei volontari, è raccogliere firme per la petizione sull'abolizione dell'elettroshock, affinchè questa barbarie che ancora viene praticata in Italia, venga per sempre bandita dalle pratiche mediche che si esercitano sulle persone.

]]>
I VOLONTARI DELLA VIA DELLA FELICITA’ Wed, 22 Aug 2018 15:44:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489450.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489450.html Michele Michele
Sabato 18 agosto i volontari novaresi erano in centro città per far conoscere ai passanti i codici morali contenuti nell’opuscolo “La via della felicità”.

Semplici azioni che danno l’opportunità a chiunque di avere un semplice manuale che sta aiutando molte persone nel mondo ad invertire il declino morale ed a ripristinare l’integrità e la fiducia nell’umanità. 

Il nostro paese non è esente da: intolleranza, avidità, immoralità, criminalità, uso di stupefacenti, irresponsabilità nei confronti dell’ambiente... tanto per citarne alcuni. Ecco perché consegnando delle copie della Via della Felicità ad amici, conoscenti e perfino a sconosciuti, chiunque può aiutare le persone intorno a sé a sopravvivere meglio, migliorando in questo modo anche la propria sopravvivenza.  

L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, scrisse i 21 precetti della Via della Felicità per fornire una guida per ristabilire la morale nel tessuto sociale, i volontari novaresi che condividono questo scopo continueranno le loro attività per tutto l’anno e sono a disposizione per rispondere a domande, proposte ed altro ancora. 

La via della Felicità Novara e-mail: twthnovara@gmail.com  Tel. 366.1515390

 

 

]]>
La Tecnologia di Studio di L.R.Hubbard Tue, 21 Aug 2018 17:01:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489352.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/489352.html carla ducci carla ducci L.R. Hubbard ha risolto completamente il problema dell'apprendimento, di come assimilare al meglio le informazioni e cosa causa ad uno studente di essere annoiato ed esasperato.

Nel 1938, Mr. Hubbard ha delineato i principi fondamentali dell'istruzione dalla sua disamina delle procedure usate per esaminre studenti e di quelle usate nell'insegnare una lingua straniera.

Durante la seconda guerra mondiale, fu coinvolto nell'istruzione diretta di personale militare e riscrisse dei materiali didattici.

In una nota preliminare del suo testo di navigazione ammoniva: “ Non imparare il significato delle parole dà come risultato l'incapacità di capire le spiegazioni che fanno uso di queste parole. Senz'altro il fattore più importante in ogni studio è la comprensione del significato di certe parole”

Nel 1950, diede altre conferenze sugli approcci efficaci all'insegnamento, chiarendo lo scopo e al meta dell'istruzione e gli assiomi di base della materia. “ Il mantenimento di un alto livello di autodeterminazione è più importante del mantenimento dell'ordine nell'istruzione,” affermò.

Questa preveggente ossservazione precorse di oltre 40 anni le moderne attività di riforma dell'istruzione, e l'emergente enfasi nell'inssegnare agli studenti a ragionare in merito ai concetti insegnati.

In effetti, nei primi anni 60, Mr Hubbard vide che gli standard didattici peggioravano e che ciò dtava avendo un profondo effetto sulle capacità di apprendimento delle persone a cui stava cercando di insegnare. La sua investigazione sulle cause di questo declino, e la ricerca sulle leggi di base dell'istruzione, portò ad uno sviluppo rivoluzionarionel campo: la tecnologia di studio. Le sue conferenze su questo soggetto vennero registrate e formarono la base di un approccio completo all'insegnamento e all'apprendimento.

Man mano che educatori di tutto il mondo vennero a conoscenza delle scoperte di Mr Hubbard, cominciarono ad usarle. Così si formarono le radici di un nuovo movimento di moglioramento sociale mondiale, Applied Scholastics.

Grazie alle scoperte e agli sviluppi di Mr Hubbard, un'istruzione di qualità è ora alla portata di ogni persona che lo voglia. Applied Scholastics è l'organizzazione che rende disponibili i metodi di istruzione di L.R.Hubbard nel mondo.

 

“ Il nostro intento non è solo quello di salvare qualche studente. Il nostro intento è di invertire il declino dell'istruzione del XX Secolo nel suo insieme” L.R. Hubbarb

                              

]]>