L'educazione è l'arma migliore per vincere la guerra contro la droga.

10/dic/2020 14:43:37 campagna sociale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Programma internazionale di Prevenzione della droga “ La Verità sulla Droga” continua la sua informazione attraverso il web. I Volontari, che non rinunciano a dare le corrette informazioni sui pericoli delle droghe, hanno pensato di raggiungere le persone con le corrette informazioni sui pericoli delle droghe, attraverso la programmazione e la diffusione di webinar su scala nazionale. E' così che vengono date vere pillole informative basate su fatti veri, statistiche verificabili, testimonianze di persone reali, su ciò che è in realtà il mondo della droga; dallo spaccio, alla dipendenza dalle droghe più disparate comprese quelle terribili sintetiche degli ultimi tempi, ai numeri di morti per overdose o altre malattie inerenti l'abuso di droghe

Anche i volontari di Firenze hanno adottato questo utile mezzo di informazione e, in collaborazione con l'associazione nazionale Dico No Alla Droga, hanno programmato un webinar per il 17 p.v. nel quale verra affrontato il tema dell'alcool. L'evento, che andrà anche in diretta facebook avrà come titolo La trappola dell'alcool, a cura del volontario della campagna Giovanni Trambusti.

Le bugie che si raccontano solo per aumentare il profitto di chi spaccia, sia che si tratti di alcool, o di droghe da strada, debbono essere contrastate dalla verità nascosta che miete veramente milioni di vite umane.

Le sostanze stupefacenti, tutte le droghe compresi i farmaci prescritti e alcool , sono veleni e come tali intossicano l'organismo in misura variabile ed in relazione all'assunzione e all'abuso che se ne fa.

L'educazione che deriva da una informazione seria e reale corredata da testimonianze di chi ha fatto uso di droga, è risultata essere una delle armi migliori da usare per salvare milioni di vite.

Chi acquisisce questo tipo di realtà riguardo alle droghe, non solo decide di smettere di drogarsi per salvare la sua vita in primo luogo, ma è disponibile e desideroso a dare un aiuto significativo ad altre persone con lo stesso problema. Spesso, i giovani che hanno smesso di drogarsi grazie al programma della Fondazione per Un Mondo libero dalla droga e che comprende anche la campagna di informazione, decidono di aderire al lavoro di squadra delle campagne diventando volontari attivi della campagna d'informazione “ La verità sulla droga”. Infatti è provato che un giovane ha più chance di aiutare un coetaneo di quante non ne abbia un padre, una madre, una famiglia o una persona più adulta.

“I dati falsi possono far commettere errori stupidi. Possono perfino impedire di assimilare i dati autentici . E' possibile risolvere i problemi dell'esistenza solo quando si posseggono dati autentici” L.Ron Hubbard.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl