La campagna di Mondo Libero dalla Droga contro l'abuso di alcool

17/ott/2019 11:21:08 campagna sociale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'alcool è una droga. E' classificato come un sedativo, che significa che rallenta le funzioni vitali: che risulta nel farfugliare, movimenti instabili, percezioni disturbate ed una incapacità a reagire velocemente.

Sul come influenza la mente, viene meglio compresa come una droga che riduce la capacità di una persona di pensare razionalmente e distorce il suo giudizio.

Ogni qualvolta viene tenuta una lezione informativa sui pericoli delle droghe, viene fuori sempre la stessa obiezione: l'alcool non è una droga, questo perchè viene liberamente commercializzato, pubblicizzato e ritenuto anche punto di forza del Made in Italy per quanto riguarda il vino.

In effetti è semplicemente la quantità che viene assunta a determinarne il tipo di effetto, rimane il fatto che se una persona consuma più di quello che può gestire, sente gli effetti di ciò che in realtà è: una vera e propria droga.

E' innegabile che il vino faccia parte della cultura italiana, i migliori vini sono italiani e sono apprezzati in tutto il mondo, è la verità; ma è come viene assunto oggi, l'età in cui si comincia a farne largo uso che fa la differenza. Sempre più giovani assumono alcool per sballarsi mischiando ad esso altre droghe, evadere dalla realtà a buon prezzo spesso però li porta alla morte, non a caso l'alcool è la causa maggiore di morte fra le droghe.

L'associazione Italiana Mondo libero dalla Droga, ha un gruppo di volontari che opera anche in Toscana attraverso la distribuzione dei materiali della campagna sociale La Verità sulla Droga. Il materiale informativo della campagna viene presentato nelle scuole, insieme a video reali di gente reale e spot molto toccanti, oltre ad opuscoli sulle droghe in generale, e sono quelli specifici delle droghe piu conosciute fra cui alcool e marijuana. Quest'ultima, specie fra i più giovani, viene sottovalutata come droga capace di provocare dipendenza, anche se la realtà è ben diversa e la possibilità di passare a droghe più pesanti e letali, è davvero molto alta per chi fa uso di spinelli.

“Le persone che prendono droga, non sempre riescono a percepire il mondo reale di fronte a loro. Sono “assenti”. Queste persone possono essere molto pericolose per te, su un'autostrada, durante un incontro casuale o in casa”. L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl