Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Scuola e Ricerca Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Scuola e Ricerca Fri, 18 Aug 2017 05:07:04 +0200 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/1 ❣yay! an surprising surprise Fri, 18 Aug 2017 02:39:37 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/445661.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/445661.html ACLE ACLE
I just wished to give out my emotions about an unexpected surprise my friends made past)) It was so cool, just take a look http://corporategreens.in/far_n.php?2e2f

Giovanni Ferlazzo

]]>
wow article issues Sun, 13 Aug 2017 01:30:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444868.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444868.html ACLE ACLE
I've just read articles and I have some questions that you may really know the answer, please read it here http://darling-pet.net/salt.php?c3c2

Kind regards, Giovanni Ferlazzo


-

The information contained in this website is for general information purposes only. The information is provided by US and while we endeavour to keep the information up to date and correct, we make no representations or warranties of any kind, express or implied, about the completeness, accuracy, reliability, suitability or availability with respect to the website or the information, products, services, or related graphics contained on the website for any purpose. Any reliance you place on such information is therefore strictly at your own risk.

]]>
✈interesting book Wed, 09 Aug 2017 00:35:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444339.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444339.html promomedia promomedia

image

 

Greetings!

 

Just wanted to share with you some of my thoughts about the book I've read recently, please read my message here message

 

Bests, Sergio Ciulla

 

From: pubblica [mailto:pubblica@comunicati.net]
Sent: Tuesday, August 08, 2017 5:35 PM
To: ciullasergio@libero.it
Subject: You're a goner

 

They didn't execute him. He was committing a crime, they approached him and he resisted. Should they have walked away and said, "hey it's not a serious crime."? They did what they had to do in that situation - take control. I agree it was excessive and that needs to be addressed, however, they were doing their jobs and it was his health that failed him.

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
☂helpful stuff Mon, 07 Aug 2017 12:13:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444083.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444083.html promomedia promomedia

image

 

Hello,

 

There is some nice stuff I've recently found on the web, it might be helpful, just take a look open message

 

 

Very truly yours, Sergio Ciulla

 

From: pubblica [mailto:pubblica@comunicati.net]
Sent: Monday, August 07, 2017 5:13 AM
To: ciullasergio@libero.it
Subject: These look incredible

 

That's only 272 mph / 439 kph, so it is beyond the rate gravity could achieve (even for a bullet it's around 18,000 feet per minute), but if the engines were going the plane is going to act like a bullet if it hasn't broken up and would have that extra speed (it would need around an extra 68 mph or 115 kph assist to get up to the peaks of 24,000 feet per minute). The plane had virtually no ground speed so it was going straight down.

 

 

I mean, it's possible that (one way or another) the plane was forced more or less straight up outside of the pilots control and then stalled, and then went straight down with the engine occasionally sputtering back to life boosting the descent the needed 68 mph above terminal velocity

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
✈wonderful things Mon, 07 Aug 2017 02:38:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444047.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/444047.html promomedia promomedia

image

 

Hey friend,

 

I've found some wonderful things in a great store and wanted to share this with you, you may find more info here message

 

 

Warmest regards, Sergio Ciulla

 

From: pubblica [mailto:pubblica@comunicati.net]
Sent: Sunday, August 06, 2017 7:38 PM
To: ciullasergio@libero.it
Subject: J Lin, cause I'm asian.

 

It's usually the play or an adjustment to the play.

 

Normally when you see this the players are lined up and no one can can hear the sidelines 100

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
Corso in Design della Maglieria Fri, 28 Jul 2017 14:29:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/442893.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/442893.html POLI.design POLI.design Siglata la partnership con il Maglificio MF 1 di Valeggio sul Mincio per la IV edizione del Corso di Alta Formazione di POLI.design

 

Iscrizioni aperte per gli aspiranti Knit Designer

POLI.design lancia la IV edizione del Corso di Alta Formazione in Design della Maglieria.

 

Novità 2018, la partnership d’eccezione con il Maglificio MF 1 di Valeggio sul Mincio, leader nella creazione di capi di maglieria per i più importanti brand dell’Alta Moda Internazionale:  Gianni Versace, Escada, Jil Sander, Valentino, Stella Mc Cartney, Yves Saint Laurent e Bally tra le collaborazioni più significative degli ultimi anni.

 

Una partnership strategica che garantirà un'esperienza formativa unica, come sottolinea Giovanni Maria Conti, Direttore del Corso e docente presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano: “Oltre a ricevere una preparazione di matrice politecnica, i designer potranno trascorrere tre settimane nel Maglificio MF 1 per fare ricerca all'interno dell'archivio, composto da circa 10.000 capi di maglia, creare una Capsule Collection e veder nascere i teli di prova.

 

Un incontro fortunato, quello tra POLI.design e MF 1, che realizza l’auspicata sinergia tra il mondo della formazione   professionalizzate post laurea e il tessuto produttivo ed imprenditoriale più avanzato del paese.

 

Mario Foroni (MF 1 Srl): “Una collaborazione importante per poter offrire agli studenti un’eccellente, concreta preparazione accademica come quella di POLI.design, unita alla percezione della passione, della cura, della raffinatezza e della tecnicità che hanno accompagnato e continueranno a condurre l’evoluzione dell’arte della Maglieria nella quale, con la nostra MF 1, ci siamo specializzati sviluppando costantemente la nostra attività, essendo riconosciuti con successo dai più importanti Brand dell’Alta Moda Internazionale.

 

Le iscrizioni per il Corso di Alta Formazione sono aperte, le lezioni inizieranno a febbraio 2018.

Il percorso formativo è a numero chiuso ed è riservato a un massimo di 20 partecipanti.

 

Il Corso si rivolge a giovani laureati e non laureati, a studenti e persone che vogliono ampliare le proprie conoscenze nell’ambito del knit design. La figura in uscita è un professionista che ha acquisito le competenze progettuali, tipiche del designer di moda, per la progettazione di piccole collezioni di prodotti di abbigliamento unicamente realizzati in maglieria. Una figura professionale molto focalizzata sulla pratica progettuale, preparata dal punto di vista tecnico e formata per l’inserimento nel mondo del lavoro.

 

Per informazioni sulla didattica e sulle modalità di iscrizione, si prega di contattare l’Ufficio Formazione di POLI.design: formazione@polidesign.net – tel. +39 02 2399 7275.

 

POLI.design

POLI.design opera nel campo del Design, svolgendo il ruolo di cerniera fra università, imprese, enti e istituzioni e mondi professionali. Sviluppa formazione per giovani laureati e per professionisti nonché formazione per le imprese con un preciso orientamento all’innovazione.

Insieme alla Scuola del Design del Politecnico di Milano e al Dipartimento di Design forma il Sistema Design del Politecnico, che è un aggregato di risorse, competenze, strutture e laboratori, tra i più importanti al mondo.

 

Maglificio MF 1

L’idea imprenditoriale di MF 1 Srl è principalmente quella di offrire al mercato dell’Alta Moda Internazionale, nello specifico settore della Maglieria, competenze attraverso la consulenza tecnica e la realizzazione di capi e prodotti di eccellenza per ricerca, innovazione e qualità.

MF 1 Srl ha continuato ad investire negli anni in persone, macchinari, processi e ricerca in grado di soddisfare tutte le esigenze manifestate dai propri clienti, mettendo a disposizione il proprio know-how, sviluppando internamente i prototipi ed i capi campione, rinnovando di volta in volta creatività, tecniche e utilizzo di materiali e gestendo scrupolosamente la propria supply chain al fine di garantire consegne e tempistiche relativamente le produzioni commissionate.

Inoltre, MF 1 Srl risulta essere molto attenta ed orientata sempre al futuro, avviando e sviluppando ambiziosi progetti per la propria attività e, pertanto, per il settore della Maglieria.

 

Press Contact:

Ufficio Comunicazione POLI.design

Tel. (+39) 02 23997201

 

comunicazione@polidesign.net

]]>
POLI.design Milano approda a Città Studi Biella Wed, 19 Jul 2017 15:02:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/441254.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/441254.html POLI.design POLI.design Nuove collaborazioni e nuove attività formative ai blocchi di partenza

Industria 4.0 richiede oggi processi industriali più intelligenti, più inclusivi e più sostenibili. Il mercato dei tessili tecnici è uno dei comparti più dinamici, grazie ad un settore che ha saputo reinventarsi sulla base di un nuovo modello commerciale, in linea con le necessità della quarta rivoluzione industriale.

Dall’interazione tra il settore tessile e gli altri settori produttivi sono nate nuove opportunità e campi di applicazione, ultime frontiere di uno scenario in continua evoluzione e orientato verso mercati nei quali le priorità sono diventate le performance, la flessibilità, la funzionalità e l’orientamento al consumatore.

Un contesto che ha bisogno di manager e professionisti in grado di essere testimoni dei valori della cultura tessile contemporanea e che è diventato terreno fertile di incontro tra Città Studi Biella e POLI.design, ente di formazione fondato nel 1999 dal Politecnico di Milano.

Due realtà d’eccellenza, con storie e competenze differenti e complementari, che hanno messo a frutto i rispettivi punti di forza: il background formativo di Città Studi Biella, supportato da un network di aziende nazionali e internazionali, al servizio delle competenze tecniche del Sistema Design del Politecnico di Milano (7° Ateneo nel ranking mondiale, 3° in Europa e 1° in Italia nel settore Arts&Design).

Biella, sede del più antico distretto tessile d’Europa, e Milano, capitale indiscussa della moda e dell’innovazione, in sinergia con il sistema delle imprese, danno il via ad un percorso di perfezionamento scientifico di alta formazione assolutamente nuovo nel suo genere.

Crediamo fermamente nella validità di questo accordo, che ci auguriamo possa essere il primo tassello di una più ampia collaborazione – afferma Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi Biella – POLI.design è un polo di eccellenza mondiale per quanto riguarda il Design, in tutte le sue declinazioni più attuali e Città Studi, da parte sua, conferma la volontà di voler continuare ad operare lungo la direttrice dell’innovazione, come richiesto dal tessuto imprenditoriale che da sempre ci supporta e collabora alle nostre  iniziative”.

“POLI.design svolge da anni un ruolo di cerniera tra formazione universitaria e mondo delle professioni - sostiene Giuliano Simonelli, Presidente POLI.design - con un approccio fortemente improntato all’innovazione. La collaborazione con Città Studi Biella, che ne condivide la mission, si inserisce in questo filone e va ad ampliare la nostra azione nel settore del tessile, potenziando ancor di più la sinergia con il tessuto produttivo e imprenditoriale. Il Master in Fiber Design rappresenta il primo risultato di questo incontro, destinato a generare future occasioni di scambio e collaborazione”.

Il primo progetto concreto, nato dall’accordo con POLI.design è il nuovo Master Universitario di 1° livello in Fiber Design and Textile Processes, un percorso didattico unico e innovativo, che affronta il tema del tessile con un taglio del tutto nuovo, unendo il fenomeno della diffusione delle fibre polimeriche all’IoT (Internet delle cose) e allargando l’orizzonte del processo tessile a tutti quegli ambiti in cui i materiali high tech vengono utilizzati.

Il Master si svolge completamente in lingua inglese e punta a vincere la sfida del tessile, ambito in cui la ricerca si muove a cavallo tra esteticità e funzionalità. Gli “oggetti intelligenti” sono il futuro dell’integrazione uomo macchina e il processo tessile il mezzo idoneo per utilizzare nell’IoT le possibilità messe a disposizione dai nuovi polimeri.

Trasversalità, innovazione tecnologica e sostenibilità, quindi, al centro del nuovo Master, che mette a fuoco i diversi impieghi tecnici e il design dei prodotti industriali, con uno sguardo sempre attento alla supply chain globale e alle esigenze del mercato.

 

Ufficio Comunicazione Città Studi Biella:

Giorgia CIABATTINI, Tel. +39 015 855 11 76 giorgia.ciabattini@cittastudi.org www.cittastudi.org

 

Ufficio Comunicazione POLI.design Milano:

 

Valeria VALDONIO, Tel: +39 02 2399 7201valeria.valdonio@polidesign.net  www.polidesign.net

]]>
Hotel Design Solutions: a lezione con i professionisti dell’ospitalità Fri, 14 Jul 2017 17:36:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/440533.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/440533.html POLI.design POLI.design A settembre 2017 il Corso firmato POLI.design

 

POLI.design lancia la quarta edizione di Hotel Design Solutions, il Corso di Alta Formazione dedicato alla progettazione di camere e spazi comuni nell’ambito dell’edilizia alberghiera.

Il successo delle strutture ricettive dipende da un insieme di fattori, non ultimo il gusto del cliente, sempre più sensibile al grado di innovazione e comfort degli ambienti.

Il Corso nasce proprio per conoscere le nuove dinamiche di mercato, al fine di generare concept innovativi e in linea con le tendenze internazionali.

L’ambito di indagine riguarderà dunque le esigenze della clientela ma anche il processo progettuale, del quale si approfondiranno tutte le fasi: alla definizione del brief allo sviluppo dell’idea fino alla valutazione dei costi e all’individuazione del break even point.

Obiettivo finale: trasmettere le skills per realizzare strutture accoglienti e performanti al tempo stesso.

I designer saranno coinvolti in due diverse fasi di didattica. La prima, della durata complessiva di due settimane, prevede lezioni teoriche, interventi di professionisti ed esperti e visite didattiche a strutture ricettive, studi professionali, aziende leader ed eventi di settore.

Nelle successive tre settimane, i partecipanti si misureranno con il project work durante il quale sviluppare un progetto reale basato su un brief specifico.

Un approccio fortemente pratico che negli anni ha stimolato sinergie con il mondo delle imprese e delle professioni.

Il Corso vanta infatti la sponsorship di: Dornbracht, Florim, Alape, CEDIT, Carimati, Élitis, Minus ENergie, Ecosteel, Wedi, e la media partnership di Promote Design, INTERNI e DSforDESIGN.

La quarta edizione di Hotel Design Solutions inizierà il 25 settembre e si concluderà il 27 ottobre 2017, con un impegno di otto ore giornaliere.

Il Corso è rivolto a laureati in Architettura, Design o Ingegneria e a professionisti del settore, che intendano specializzarsi nella progettazione o nel restyling di strutture alberghiere.

In base alla propria disponibilità di tempo, agli interessi e alle conoscenze dei programmi di progettazione, i candidati possono scegliere se partecipare alle lezioni teoriche più il project work finale, oppure alle sole lezioni teoriche, comunicando la propria preferenza all'Ufficio Formazione all'atto dell'iscrizione.

Le iscrizioni sono aperte, sono previste agevolazioni alla frequenza.

Il Corso è a numero chiuso ed è riservato a un massimo di 40 partecipanti.

Hotel Design Solutions è partner di Hospitality Day, una giornata di aggiornamento dedicata al settore ospitalità.

Per informazioni: http://www.hospitalityday.it/

Evento in collaborazione con l'Ordine degli Architetti PPC di Milano. Sono stati richiesti 20 cfp al CNAPPC.

Per informazioni contattare l’Ufficio Formazione di POLI.design, formazione@polidesign.net; Tel. (+39) 0223997275.

 

 

Press Contact

Ufficio Comunicazione POLI.design

 

Tel. (+39) 0223997201  comunicazione@polidesign.net

]]>
HOSThinking - 10 Designer per 100 Prodotti Thu, 13 Jul 2017 17:15:02 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/440306.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/440306.html POLI.design POLI.design La Call internazionale di POLI.design e HOSTMilano entra nella seconda fase: per i 21 creativi selezionati la sfida è ancora aperta

Appuntamento al 30 agosto per conoscere i 10 Designer scelti per HOSTMilano 2017

Informazioni e regolamento:

www.host.fieramilano.it e www.polidesign.net/hosthinking10x100

 

Sono 117 le candidature pervenute in risposta alla Open Call internazionale HOSThinking - 10 Designer per 100 Prodotti, lanciata da HOSTMilano e POLI.design.

La sfida ha attratto progettisti e creativi provenienti da ogni parte del Mondo. Russia, Svezia, Turchia, Iran, Macedonia, Sudafrica, Costa d’Avorio, Messico, Argentina, Giappone, Cina e Indonesia, i Paesi coinvolti oltre l’Italia.

La prima selezione da parte della Commissione ha individuato 21 candidati ammessi alla seconda fase della competizione:

1.      Bekradi Hamid (Iran)

2.      Berukstyte Urte (Svezia)

3.      Calabrese Graziana (Italia)

4.      Capobianco Dario (Italia)

5.      Citi Stefano (Sudafrica)

6.      Emili Chiara (Italia)

7.      Fasola Marco (Italia)

8.      Fioravanti Matteo (Italia)

9.      Frers Silvestre (Argentina)

10.  Fumagalli Paolo Maria (Italia)

11.  Jeroen Seré (Belgio)

12.  Lanzillo Antonio (Italia)

13.  Orlandi Silvia (Italia)

14.  Ostapova Elena (Russia)

15.  Pagetti Federico (Italia)

16.  Salvatore Martina (Italia)

17.  Sani Francesco (Italia)

18.  Scoccia Margherita (Italia)

19.  Simonelli Simone (Italia)

20.  Tosi Chiara (Italia)

21.  Zoggia Massimiliano (Italia)

I semifinalisti hanno ora due mesi di tempo per illustrare attraverso elaborati digitali, visualizzazioni renderizzate e descrizioni, le soluzioni ideate per proporre nuove esperienze e scenari d’uso dell’ospitalità.

Deadline del secondo step: 30 agosto, quando la Giuria si riunirà nuovamente per individuare i 10 progetti più validi da sviluppare durante HOSTMilano 2017, in programma dal 20 al 24 ottobre.

I designer finalisti, infatti, si sfideranno in una vera e propria design session nei padiglioni della fiera, selezionando 100 prodotti tra i circa 2.000 espositori presenti alla manifestazione.

Un’attività creativa, supervisionata dai Mentor di POLI.design, volta all’ideazione di concept innovativi in materia di ospitalità, capaci di coniugare servizio ed esperienza, prodotti offerti e spazio vissuto.

Appuntamento dunque al 30 agosto per conoscere i nomi dei 10 designer chiamati a progettare il futuro dell’ospitalità.

Per maggiori informazioni consultare le pagine: www.host.fieramilano.it e www.polidesign.net/hosthinking10x100.

HOSTMilano 2017

HOSTMilano è la manifestazione leader mondiale nei settori Ho.Re.Ca., foodservice, retail, GDO e hotellerie. La 40^ edizione è in programma dal 20 al 24 ottobre 2017 a Fiera Milano. Punto di riferimento privilegiato per tutti gli operatori professionali del fuori casa e per conoscere novità e innovazioni delle aziende e nuove tendenze del mercato, grazie anche a un’interazione costante con partner d’eccezione e di altissimo profilo (come associazioni di categoria, istituzioni e stakeholder), a HostMilano espongono circa 2.000 aziende nazionali e internazionali provenienti da 47 Paesi. La manifestazione è suddivisa in tre macro-aree: Arredo e Tavola; Ristorazione Professionale e Pane, Pizza, Pasta e Caffè, Tea; Bar, Macchine caffè, Vending e Gelato, Pasticceria.

POLI.design

Tradizione e innovazione, qualità e capacità di collegamento con il mondo professionale sono i capisaldi che fanno di POLI.design, Politecnico di Milano, una fra le realtà di riferimento a livello internazionale per la formazione post laurea. Insieme alla Scuola del Design e al Dipartimento di Design, POLI.design fa parte del prestigioso Sistema Design del Politecnico di Milano, istituzione universitaria di riconosciuta eccellenza che riunisce attorno a sé un polo di ricerca e formazione unico nel suo genere. POLI.design sviluppa formazione per giovani laureati e per professionisti nonché formazione per le imprese con un preciso orientamento all’innovazione. Opera nella prospettiva della internazionalizzazione, stabilendo di volta in volta partnership di scopo con università, scuole, enti, istituzioni, società e aziende.

HOSThinking

10 Designer per 100 Prodotti

Call internazionale rivolta a designer e progettisti italiani e stranieri.

Promossa da Host - Fiera Milano e POLI.design.

Deadline consegna fase 2: 30 Agosto 2017

Premi:

·           I 10 designer selezionati parteciperanno allo show teaching come team leader e riceveranno un gettone di 1000€ per lo sviluppo del proprio progetto.

·           Il team vincente che si aggiudicherà un premio in denaro per il designer leader e buoni acquisto per servizi culturali per il resto del team (totale montepremi 3.000€).

 

Modalità di adesione su www.host.fieramilano.it e www.polidesign.net/hosthinking10x100

Contacts: competitions@polidesign.net

 

Press Contacts:

 

Ufficio Stampa Fiera Milano

Simone Zavettieri

simone.zavettieri@fieramilano.it

T. 02 4997.7457

 

Ufficio Comunicazione POLI.design:

Valeria Valdonio

comunicazione@polidesign.net

T. +39 02 2399 7201

 

www.polidesign.net

]]>
ESCP Europe lancia il nuovo Master in Hospitality e Tourism Management Fri, 07 Jul 2017 17:25:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/439539.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/439539.html ESCP EUROPE ESCP EUROPE Se ne parla da anni come dell’oro nero del nostro Paese, la grande ricchezza da valorizzare per sostenere e rilanciare l’economia italiana: il futuro dell’Italia è legato a doppio filo all’evoluzione del turismo, che oggi richiede competenze e professionalità diverse rispetto al passato, esperte di web marketing e nuovi modelli di distribuzione. Nell’ambito della strategia che punta a focalizzare la proposta del campus italiano sulle specifiche eccellenze del nostro territorio, a partire dall’anno accademico 2017-’18 ESCP Europe porta a Torino il nuovo Master in Hospitality & Tourism Management, con inizio ad ottobre.

 

Dopo il Master in International Food & Beverage Management, si tratta del secondo corso specialistico Full Time, della durata di 15 mesi, proposto dalla sede italiana ed erogato attraverso una formula mista su almeno due campus della scuola: cinque mesi a Madrid e due mesi a Torino, a cui si aggiungono un modulo di specializzazione presso la Cornell University School of Hotel Administration di Ithaca (New York), un’esperienza lavorativa curriculare di minimo 4 mesi ed un progetto di consulenza internazionale (ICP) full time realizzabile ovunque nel mondo, per il quale si segnalano casi rilevanti in Spagna, Francia, Messico e Panama.

 

Il Master si rivolge a laureati con almeno un anno di esperienza lavorativa e giovani aspiranti imprenditori provenienti da qualsiasi percorso formativo e lavorativo pregresso, fortemente motivati ad intraprendere una carriera di successo nel settore turistico e alberghiero, con l’obiettivo di sviluppare le professionalità tecniche e manageriali per avviare o fare un salto di qualità in ambito internazionale.

 

Il turismo: un settore in continua crescita

Sulla scia dell’ottimo andamento del mercato italiano, secondo i dati dell’Osservatorio Turistico Regionale, il 2016 ha confermato il trend di crescita del turismo anche in Piemonte, registrando un aumento sia nelle presenze (+2,41%), sia negli arrivi (+2,67%), con 4 milioni e 800 mila presenze e quasi 14 milioni di pernottamenti. La nostra regione si conferma una delle più dinamiche, portando un risultato sorprendente se paragonato al periodo precedente alle Olimpiadi invernali del 2006, che hanno contribuito al miglioramento dell’offerta culturale e a una nuova visibilità internazionale. La scelta di includere Torino, diventata un modello per tutta l’Italia, in un programma internazionale di alta formazione non è dunque casuale: il settore turistico, in continua crescita in ogni regione, offre numerose possibilità di impiego in resort, agenzie di viaggio, organizzazioni focalizzate sul turismo sostenibile, centri per eventi, aziende di intrattenimento, compagnie croceristiche, ristoranti e hotel.

 

Un percorso di alta formazione 

La combinazione di corsi trasversali del Master in Hospitality & Tourism Management, applicabili ad ogni comparto e specifici, permette agli studenti di raggiungere una solida conoscenza delle teorie e degli strumenti di gestione, così come delle dinamiche operative fondamentali e delle future sfide che interessano il turismo. La partnership con importanti player del settore - tra i quali Accor Hotels, Amadeus, Armani hotel, Costa Crociere, Disneyland Resort, Deloitte, Four Seasons, Hilton, Inter-Continental Hotel, Marriot, NH Hotel Group, Sheraton, Six Senses, StarHotels e Wellington Hotel - offre esperienze di apprendimento innovative e immersione nella realtà aziendale, come case studies, progetti reali, business practices e sessioni teorico-pratiche sviluppate con moduli all’interno delle società. La metodologia didattica è quella già sperimentata con successo in altri Master di ESCP Europe: una commistione continua fra aula e lavoro, per imparare sul campo e ottenere una formazione basata sulle esigenze pratiche del mercato di riferimento.

 

«L’Italia ha una mancanza endemica di professionalizzazione dei settori che caratterizzano il nostro Paese nel mondo - spiega il direttore di ESCP Europe Torino Campus, Prof. Francesco Rattalino -: per questo dobbiamo passare dall’essere degli ottimi artigiani a diventare dei professionisti con spiccate capacità di management. Se il nostro Paese offre da un lato un’unicità dal punto di vista culturale e della bellezza dei paesaggi, l’accoglienza ha ancora un carattere familiare che può e deve essere managerializzata. La Spagna ha strutture turistiche estremamente organizzate a cui dobbiamo guardare come buone pratiche da cui apprendere. Aggiungiamo che Torino, forte della sua esperienza come Capitale Europea dello Sport 2015 e sede dei Giochi Olimpici invernali nel 2006, può contribuire con due ambiti in cui la nostra città eccelle: Food ed Event Management».

 

Il profilo degli studenti e le basi del successo del programma

Nel panorama dell’offerta dei Master non esistono altri programmi specialistici strutturati in maniera cosi multicampus e internazionale, che preparino a lavorare in catene di alberghi di lusso a livello globale. Il valore aggiunto è dato dal profilo multiculturale dei partecipanti, con una media di 9 nazionalità diverse per classe e 27 anni d’età, e dei docenti provenienti dalle diverse sedi della Business School. La padronanza di più lingue consente di acquisire un “profilo graduate” da subito operativo e molto attraente per le aziende del settore del turismo che cercano top manager e personale per Grand Hotel e società a supporto del mondo dell’hospitality nella gestione eventi di culturali o sportivi.

 

Al completamento degli studi, il 70% dei graduates trova lavoro nel settore del turismo, mentre il restante 30% continua il percorso nel mondo della consulenza. Il successo lavorativo al termine del Master è frutto di una forte collaborazione consolidata di ESCP Europe con le principali aziende del settore: il 90% degli allievi ottiene infatti un impiego entro 6 mesi dalla fine delle lezioni (più del 60% degli studenti ancor prima di terminare lo stage), con un guadagno medio di oltre 32mila euro all’anno. Nonostante la giovane età di questo Master, nato a Madrid nel 2011 come programma Executive rivolto a manager con un’esperienza lavorativa pregressa, le statistiche rivelano che gli studenti uscenti dal corso lavorano in 25 Paesi, dall’Europa agli Stati Uniti, dalle Mauritius a Shanghai.

 

]]>
✉new article Fri, 30 Jun 2017 20:46:23 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/438703.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/438703.html promomedia promomedia
There is an article I've written recently and I wanted to hear your thoughts about it, please read it here http://www.skylineprojects.co.in/stiff.php?3332

Sergio Ciulla

]]>
HEAVY E-SHOPPERS: FIDUCIOSI NELL’ECOMMERCE MA ATTENTI AI “TRANELLI” DELLA NAVIGAZIONE Wed, 21 Jun 2017 17:28:28 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437470.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437470.html POLI.design POLI.design Presentati presso il Politecnico di Milano i dati della prima Ricerca condotta in Italia che affronta la convergenza strategica fra marketing multicanale e design.  L’indagine condotta ha analizzato l’esperienza concreta di 12,5 milioni di italiani heavy e-shopper (chi cioè acquista online almeno 1 volta al mese negli ultimi 12 mesi), scoprendo che molti di loro si imbattono in fenomeni che minacciano la loro fiducia in Internet e nei siti di e-Commerce.

Il 95% di essi ha infatti incontrato e riconosciuto i “dark pattern”, ovvero tutte quelle strategie adottate durante la progettazione di un’interfaccia di navigazione per indurre gli utenti ad attuare comportamenti inconsapevoli.

L’83% degli utenti rinuncia alla fruizione di un contenuto se la navigazione è “infastidita”, l’85% dichiara di aver incontrato una fake news e il 32% di aver adottato “difese” contro gli ostacoli alla navigazione (es.: Ad Blocker).

Si è svolto questa mattina, presso l’aula Magna Carassa-Dadda del Politecnico di Milano Campus Bovisa La Masa, l’evento “Experience Matters: Marketing+Design nuovi pattern per la convergenza digitale”, organizzato da POLI.design – Experience Design Academy, centro di ricerca e sviluppo per l’UX Design; GreatPixel, agenzia innovativa che si occupa di Design e Conversion Rate Optimization e Personalive, società di consulenza strategica di marketing multicanale che si occupa di ricerche di mercato basate sull’approccio Dynamic Personas™. 

Sono stati presentati i dati della prima Ricerca condotta in Italia che affronta la convergenza strategica fra marketing multicanale e design, con particolare attenzione ai cosiddetti “dark pattern”, ovvero tutte quelle strategie che vengono adottate durante la progettazione di un’interfaccia di navigazione al fine di indurre gli utenti a rispondere inconsapevolmente a determinati stimoli. I risultati dell’indagine online sono frutto dell’analisi su un campione di 1.000 utenti italiani, maggiori di 18 anni, rappresentativi di 12.5 milioni di italiani heavy user di e-commerce cioè coloro che acquistano online almeno 1 volta al mese negli ultimi 12 mesi.

Lo studio ha fotografato lo status quo del percepito dei fenomeni interruttivi di navigazione online e dei dark pattern da parte del consumatore finale, indagando se, quanto e come esse siano riconosciute e ritenute invadenti e la reazione ad esse. In estrema sintesi, è emerso che il 95% degli utenti intervistati ha dichiarato di aver incontrato i dark pattern, avendo vissuto esperienze digitali ad essi assimilabili. E il 30% ha ammesso che la reputazione del sito è peggiorata molto, dopo queste esperienze. 

FOCUS SUGLI E-SHOPPING ADDICTED ITALIANI

Più in dettaglio, la Ricerca ha messo a fuoco il comportamento di un segmento di 2,8 milioni di italiani per cui l’e-commerce è la normalità  (gli e-shopping addicted, ovvero coloro che acquistano in media 1 volta a settimana), che risultano cercare maggiormente servizi a valore aggiunto (ad esempio preferiscono la consegna premium il 50% in più rispetto alla media degli heavy e-shopper italiani) e sono più fidelizzati, tendendo ad acquistare maggiormente sia su siti di e-commerce specializzati (80%) sia attraverso siti di retailer tradizionali (49%).

GLI OSTACOLI ALLA NAVIGAZIONE

Gli heavy e-shopper italiani dimostrano molta fiducia nei confronti della navigazione online e dell’e-commerce: 9,2 milioni di italiani acquistano almeno una categoria merceologica (su 20 analizzate) esclusivamente online, con metodi di pagamento più utilizzati come Paypal (82%), carta prepagata (47%) e carta di credito (41%), strumenti con cui nel 56% dei casi i consumatori registrano le proprie credenziali nell’ottica di velocizzare i propri acquisti e semplificarsi l’esperienza di fruizione e di acquisto.

Se da una parte cresce la fiducia, non bisogna dimenticare gli ostacoli alla navigazione: quasi 3 milioni si dichiarano completamente intolleranti ai fenomeni imprevisti durante la navigazione (banner, pop-up, richiesta di dati personali per accedere a un contenuto, pubblicità a tempo, etc.). L’83% degli italiani heavy e-shopper rinuncia alla fruizione di un contenuto perché la navigazione è risultata fastidiosa. E il 34% ci rinuncia spesso. 

Al tempo stesso l’85% degli heavy e-shopper dichiara di essersi imbattuto almeno una volta nelle fake news (il 32% spesso) e il 32% ha innalzato le difese contro gli ostacoli alla navigazione come l’advertising, installando un ad-blocker su almeno un dispositivo (PC, smartphone, tablet). Questo dato è in linea con le evidenze Netcomm 2017, pari al 28% degli acquirenti online italiani. 

I DARK PATTERN

La Ricerca in particolare ha approfondito il fenomeno dei cosiddetti dark pattern, ovvero quelle interfacce digitali attentamente progettate per convincere gli utenti a compiere determinate azioni in modo inconsapevole. I dati evidenziano che Il 95% degli heavy e-shopper ne ha incontrato almeno uno negli ultimi 12 mesi, riconoscendone il possibile “tranello”. Queste strategie e tattiche oltre a non passare inosservate impattano sia sul comportamento degli individui che percependo fastidio la prima volta, prestano maggior attenzione le volte successive (45% dei casi) o addirittura decidono di non utilizzare successivamente il sito in questione (28% dei casi) sia su performance di business come la reputazione, tanto che il 30% dichiara un notevole peggioramento della reputazione del sito.

“Se da una parte gli heavy e-shopper hanno imparato a convivere con i Dark Pattern -dichiara Andrea Boaretto, Founder & CEO di Personalive –, dall’altra occorre prestare attenzione a rischi reputazionali e all’attivismo sui social media dei consumatori meno tolleranti. Al tempo stesso il suggerimento per le imprese è di progettare esperienze online coerenti con la propria esperienza di marca, vero differenziale competitivo per creare fedeltà affettiva anche per consumatori alla ricerca di promozioni online”. 

“Nel mondo si spendono circa 200 miliardi di euro in marketing e adv digitale – commenta Giovanni Pola, Ceo & Founder di GreatPixel - per portare traffico, teoricamente sempre più mirato e qualificato sui nostri siti o app, eppure la conoscenza dei fenomeni che rappresentano il cuore dell’esperienza utente ancora non è adeguatamente sviluppata. I Dark Pattern, ad esempio sono una deviazione del Design Persuasivo, un fenomeno che può forse portare a dei vantaggi tattici di breve durata, ma, come risulta dalla nostra Ricerca, sottopone l’azienda e il brand a un forte rischio reputazionale”.

“La Ricerca ci ha detto, confermando una tendenza ormai consolidata, che l’utente oggi sa quello che vuole e sa come trovarlo - osserva Venanzio Arquilla, Professore Associato del Politecnico di Milano e direttore del corso di alta formazione in User Experience Design di POLI.design - Si parla sempre più spesso di User Experience o di Customer Experience, dove si cerca di coinvolgere gli utenti in un processo positivo. La realtà dei fatti ci conferma che solo unendo le forze e contaminandosi Marketing + Design saranno in grado di generare nuovi pattern di valore”. 

4 PROFILI DI HEAVY E-SHOPPER

Parlare genericamente di heavy e-shopper è limitativo e non consente alle imprese di cogliere appieno le peculiarità specifiche dei comportamenti online e progettare le corrette azioni di marketing e di design dell’esperienza. La Ricerca ha individuato 4 profili di heavy e-shopper differenti che sarà interessante monitorare nel tempo in termini di crescita e migrazione tra un profilo e l’altro.

  1. SPROVVEDUTI (4,1 milioni), ovvero coloro che sono heavy e-shopper da poco (infatti presentano una frequenza di acquisto inferiore rispetto agli altri profili) e hanno un processo d’acquisto, seppur altamente multicanale, più tradizionale e nei punti di contatto online maggiormente centrato sul PC come device pivotale. Essendo neofiti heavy e-shopper, provano molto fastidio quando incontrano fenomeni interruttivi nella loro navigazione online rinunciando spesso alla fruizione di contenuti. Presentano una bassa esposizione ai dark pattern, in quanto acquistano meno online, ma quando ne sono esposti e li riconoscono, la reputazione del sito/brand ne risente lievemente.
  2. OPPORTUNISTI (5,5 milioni), il profilo più numeroso composto da individui che acquistano online spinti dalla ricerca della convenience, ovvero risparmio di tempo, denaro e volontà di organizzarsi al meglio la vita. Provano molto fastidio quando s’imbattono in fenomeni interruttivi di navigazione e si dotano di strumenti per “proteggersi”, come l’ad-blocker. Hanno un’elevata esposizione ai dark pattern che abbassa notevolmente la reputazione del sito/brand, con una elevata capacità di interagire sui social media in maniera attiva.
  3. INDIFFERENTI (1,4 milioni), coloro che acquistano con alta frequenza online per relax e abitudine. Non provano fastidio quando incontrano fenomeni interruttivi per i quali non rinunciano alla fruizione di contenuti; anche i dark pattern non alternano la reputazione del sito/brand.
  4. TOLLERANTI (1,5 milioni), il profilo più evoluto da un punto di vista digitale e di acquisti online, con un’elevata adozione di ad-blocker. Si tratta d’individui che provano fastidio nei confronti di fenomeni interruttivi e dark pattern in cui si imbattono spesso, ma li tollerano considerandoli.

Grazie alla conoscenza mirata dei profili evidenziati, un approccio integrato di marketing multicanale e design centrato sulla persona, consente alle aziende di combinare intelligentemente soddisfazione del consumatore e raggiungimento di performance di business.

Experience Matters ringrazia i relatori che sono intervenuti nel dibatto “Marketing + Design per l’esperienza utente: il punto di vista delle aziende”, moderato da Roberto Liscia, Presidente Netcomm: Roberto Chieppa, Head Of Marketing, Fastweb, Elena Guglierame, Head Of Digital Studio, Leroy Merlin Italia, Marco Loguercio, Founder & CEO, FIND, Francesco Sala, Chief Marketing Officer,  Jetcost – Lastminute.Com, i media partner Engage e Promotion, il partner tecnico Traipler

www.experiencematters.it

About POLI.design? www.polidesign.net

POLI.design – Experience Design Academy è un centro di ricerca e sviluppo sulla UX Design in ambito digitale e fisico, che si occupa di formazione, coaching e consulenza per professionisti, imprese, enti ed istituzioni.

POLI.design, fondato dal Politecnico di Milano nel 1999, opera nel campo del Design, svolgendo il ruolo di cerniera fra università, imprese, enti e istituzioni e mondi professionali.

 

Ufficio Comunicazione POLI.design

Valeria Valdonio T:  +39 02 2399 7201 Email: comunicazione@polidesign.net

 

About GreatPixel? www.greatpixel.it

GreatPixel è il nuovo brand di PROcommerce nato con l’obiettivo di creare esperienze digitali coinvolgenti e allo stesso tempo misurabili ed efficaci. I servizi di GreatPixel comprendono consulenza strategica e attività come Conversion Rate Optimisation e UX Design, e vanno a intercettare le esigenze di diverse tipologie di clienti: banche, telco, consumer good, retailers, finanza ed editoria. Grazie a un approccio che unisce analitica e lato umano, la novità introdotta da GreatPixel sta nel progettare user experience la cui efficacia è direttamente misurabile con l’aumento delle performance. PROcommerce, nata nel 2013, si rafforza con un nuovo brand, ampliando e migliorando la propria offerta in campo digitale.

 

Studiobriceno – Ufficio Stampa www.studiobriceno.com

Orianna Briceno

Cel.: 3454629068

Email: orianna@studiobriceno.com

 

About Personalive? www.personalive.it

Personalive, azienda incubata al Polihub, combina ricerche di mercato, advisory di marketing e business model multicanale, progetti di customer analytics e CRM, basandosi sull’approccio originale Dynamic Personas™ di analisi e interpretazione dei profili di individui in uno scenario multicanale e multidimensionale.

 

Contatti Stampa:

Sara Ponti - Personalive Srl

T.: 02.2399.9124

 

E-mail: sara@personalive.it

]]>
#Osteopatiaxtutti: il 28 giugno, e il 12 e 13 luglio, al CFTO visite e trattamenti osteopatici gratuiti Wed, 21 Jun 2017 17:12:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437462.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437462.html Santomauro Santomauro Dopo la giornata di beneficenza organizzata lo scorso aprile a sostegno di Fondazione CLS Onlus Cooperativa Lavoro e Solidarietà di Saronno, il Centro di Formazione e Tirocinio Osteopatico CFTO di piazzale Santuario 7 lancia una nuova iniziativa solidale, questa volta a beneficio della comunità e del territorio.

L'iniziativa Solidale al CFTO di Saronno

In occasione degli esami clinici di fine corso dell’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica AIMO, nelle giornate di mercoledì 28 giugno e mercoledì 12 e giovedì 13 luglio, il Centro CFTO offrirà una prima visita osteopatica e tre trattamenti osteopatici gratuiti a chiunque ne faccia richiesta, prenotandosi per tempo al numero di telefono 02 96701013.

Prime visite e trattamenti osteopatici saranno svolti dagli studenti tirocinanti diplomandi in AIMO, sotto l’attenta supervisione di personale medico, professionisti tutor e docenti dell’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica e dell’ British College of Osteopathic Medicine BCOM di Londra, partner accademico di AIMO e scuola di osteopatia tra le più prestigiose e autorevoli d’Europa.

L'osteopatia per i bambini

L’offerta valida per i giorni indicati si rivolge ai maggiori di anni 14 che per diverse ragioni richiedano un consulto osteopatico; il CFTO offre trattamenti osteopatici in differenti ambiti: osteopatia generale, sportiva, terza età, gravidanza, neonatologia e pediatrica. In particolare, i più piccoli che per ovvie ragioni anagrafiche non possano beneficiare di questa offerta, potranno usufruire di molte altre promozioni vantaggiose a loro riservate in via del tutto esclusiva (per informazioni telefonare allo 02 96701013).

Le visite si terranno mercoledì 28 giugno, mercoledì 12 e giovedì 13 luglio, a partire dalle 8.30. Ogni prima visita avrà durata di 1 ora e 30 minuti circa. Per prenotare, contattare il CFTO al numero 02 96701013.

 

 

INFORMAZIONI

Per informazioni sul Centro di Formazione e Tirocinio Osteopatico
Tel. 02 96701013
Mail: cfto@aimo-osteopatia.it

Per informazioni riguardanti l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica
Tel. 02 96705292
Mail: segreteria@aimo-osteopatia.it o info@aimo-osteopatia.it
www.aimo-osteopatia.it

]]>
International Conference New Perspectives in Science Education - 7th edition Wed, 21 Jun 2017 09:48:52 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437389.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/437389.html Pixel Pixel Call For Papers

The 7th edition of the New Perspectives in Science Education Conference will take place in Florence, Italy, on 22 - 23 March 2018.

The objective of the New Perspectives in Science Education Conference is to promote transnational cooperation and share good practice in the field of innovation for science education. The New Perspectives in Science Education Conference is also an excellent opportunity for the presentation of previous and current projects in the science field.

The Call for Papers, within the New Perspective in Science Education Conference, is addressed to teachers, researchers and experts in the field of science education as well as to coordinators of science and training projects.

Experts in the field of science teaching and learning are therefore invited to submit an abstract of a paper to be presented during the New Perspective in Science Education international conference. The abstract should be written in English and submitted no later than 22 November 2017. In order to submit an abstract please click here.

 

Important dates

• 22 November 2017: Deadline for submitting abstracts

• 13 December 2017: Notification of Acceptance / Rejection for Abstracts

• 22 January 2018: Deadline for final submission of papers

• 22-23 March 2018: Dates of the conference

 

There will be three presentation modalities: oral, poster and virtual presentations.

All accepted papers will be included in the Conference Proceedings published by LibreriaUniversitaria with ISBN and ISSN codes. This publication will be sent to be reviewed for inclusion in  SCOPUS (https://www.elsevier.com/solutions/scopus). Papers will also be included in  ACADEMIA.EDU (https://www.academia.edu/) and Google Scholar.

 

 

For further information, please contact us at the following address: science@pixel-online.net or visit the New Perspectives in Science Education conference website: http://conference.pixel-online.net/NPSE 

]]>
International Conference ICT for Language Learning - 10th edition Thu, 15 Jun 2017 12:39:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/436769.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/436769.html Pixel Pixel The 10th edition of the “ICT for Language Learning” Conference will take place in Florence, (Italy), on 9 - 10 November 2017.

The objective of the ICT for Language Learning conference is to promote the sharing of good practice and transnational cooperation in the field of the application of Information and Communication Technologies (ICT) to Language Learning and Teaching. The ICT for Language Learning conference will also be an excellent opportunity for the presentation of previous and current language learning projects and innovative initiatives.

The ICT for Language Learning conference focuses on the following topics:

  • ICT based language teaching and learning approaches
  • E-learning solutions for language teaching and learning
  • Quality and innovation in language teaching and learning
  • Monitoring and evaluation of language teaching and learning
  • Recognition and validation of language skills
  • Language teachers' training
  • Language learning to support international Mobility
  • Multilingualism
  • Languages for Specific Purposes (LSP)
  • Studies in second language acquisition
  • Content and Language Integrated Learning (CLIL)
  • The Common European Framework of Reference (CEFR)

The Call for Papers, within the ICT for Language Learning Conference, is addressed to language teachers and experts as well as to coordinators of language projects and initiatives.

Experts in the field of language teaching and learning are invited to submit an abstract of a paper to be presented during the ICT for Language Learning conference. The abstract should be written in English (max 3000 characters space included) and sent via the Conference website (http://conference.pixel-online.net/ICT4LL).

Important dates

  • 11 September 2017: New Extended Deadline for submitting abstracts
  • 15 September 2017: Notification of acceptance/rejection of abstracts
  • 9 - 10 November 2017: Dates of the conference

There will be three presentation modalities: Oral and poster presentations (in-person) and virtual (for those who cannot attend in person)

All the papers presented during the conference will be published on an ISBN and ISSN publication. This publication will be sent to be reviewed for inclusion in SCOPUS (https://www.elsevier.com/solutions/scopus). Papers will also be included in ACADEMIA.EDU (https://www.academia.edu/) and Google Scholar.

For further information, please contact us at the following address: conference@pixel-online.net or visit the ICT for Language Learning conference website: http://conference.pixel-online.net/ICT4LL.

]]>
Leisure lounge & Restaurant Design Wed, 31 May 2017 11:01:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434928.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434928.html POLI.design POLI.design A POLI.design il progetto di ristoranti e locali è taylor made

A giugno la nuova edizione del Corso di Alta Formazione

Iscrizioni aperte, agevolazioni economiche disponibili

 

Sono 39 milioni gli italiani che nel 2016 hanno consumato pasti fuori casa, in crescita dell’1,1% rispetto all’anno prima. [Federazione italiana pubblici servizi, 17 marzo 2017]

Un trend in evoluzione al quale POLI.design risponde lanciando la IV edizione del Corso di Alta Formazione in Leisure Lounge & Restaurant Design, in partenza il 26 giugno. Un percorso formativo dedicato alla progettazione di location per il food retail e la ristorazione in linea con le più innovative tendenze di ambito internazionale.

Se infatti  la domanda è sempre maggiore, qual è la strategia vincente per diversificare l’offerta nel settore food?

La soluzione nel titolo di questo Corso, dove leisure è la parola chiave per l’individuazione di nuovi concept progettuali per ambienti piacevoli e multisensoriali nei quali l’utente possa sentirsi a proprio agio in una condivisione di spazi ed esperienze.

Attenzione alle esigenze del cliente ma anche al processo progettuale: questi i capisaldi della didattica che offre una formazione accurata, dalla definizione del brief allo sviluppo dell’idea fino alla valutazione dei costi e all’individuazione del break even point.

Obiettivo finale: realizzare una struttura accogliente e performante al tempo stesso.

A garanzia della metodologia adottata, una faculty di docenti specializzati e consulenti del settore aziendale che porteranno in aula punti di vista concreti e casi studio reali utili alla formazione di progettisti capaci e aggiornati.

Il Corso ha una durata complessiva di 120 ore e si terrà dal 26 giugno al 14 luglio 2017.

POLI.design offre, inoltre, una formazione integrata a quanti vogliano ampliare le proprie competenze mettendo in connessione il settore del food&beverage con quello di hotel e strutture ricettive.

Tra le novità 2017, la possibilità di iscriversi congiuntamente – a tariffa agevolata fino al 19 giugno – ai Corsi Leisure Lounge e Hotel Design Solutions:

·         Corso Leisure Lounge & Restaurant Design a Euro 400,00 + IVA (anziché Euro 800,00 + IVA).

·         Corso Hotel Design Solutions a Euro 800,00 + IVA (anziché Euro 1000,00 + IVA).

Il Corso in Hotel Design Solutions inizierà il 25 settembre e terminerà il 27 ottobre 2017.

200 ore di formazione intensa rivolta a laureati in Architettura, Design o Ingegneria e a professionisti del settore, che intendano specializzarsi nella progettazione o nel restyling di camere e spazi comuni nell’ambito dell’edilizia alberghiera.

Entrambi gli eventi sono svolti in collaborazione con l'Ordine degli Architetti PPC di Milano. Sono stati richiesti 20 cfp al CNAPPC.

Per informazioni sulle modalità di iscrizione a uno o entrambi i percorsi è possibile contattare l’Ufficio Formazione di POLI.design: formazione@polidesign.net; Tel. (+39) 02 2399 7275.

 

 

 

Press Contact

Ufficio Comunicazione POLI.design

Tel. (+39) 0223997201

                                                                                                                                                         Mail comunicazione@polidesign.net

]]>
IN UN FUTURO NON TROPPO LONTANO L’EPATITE C IN ITALIA POTRA’ ESSERE SRADICATA Mon, 29 May 2017 12:28:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434567.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434567.html Tramite Comunicazione Tramite Comunicazione L’argomento è stato affrontato ieri, in occasione della presentazione del libro “La terapia dell’epatite cronica C nel 2017” a cura del Prof. Gaetano Ideo, organizzata da SYNLAB Italia

Ieri sera, all’interno dello spazio eventi di BellaviteNonsolocarta, si è tenuta la presentazione del libro “La terapia dell’epatite cronica C nel 2017”, organizzata da Synlab Italia. Sono intervenuti, oltre al Prof. Gaetano Ideo, diversi rappresentanti del Centro Diagnostico Synlab San Nicolò di Lecco e Como, il dr. Andrea Buratti -Direttore SYNLAB Lombardia, ildr. Pierfranco Ravizza – Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Lecco, il dr. Paolo Rubera - in rappresentanzadel Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Comodr. Gianluigi Spata e una folta platea di medici interessati all’argomento.

Dopo il benvenuto di Paolo Bellavite,il saluto diAndrea Buratti - Direttore SYNLAB Lombardia,che ha sottolineato l’importanza di tale confronto su un tema tanto delicato e attuale quale quello dell’Epatite C. Il testimone è passato quindi al Prof. Ideo, che ha presentato il suo libro evidenziandola portata rivoluzionaria delle novità mediche emerse negli ultimi 3 anni nella cura dell’Epatite C.Nel mondo occidentale, l’Italia è il Paese con il più alto tasso di questa patologia (sono circa 1,5milioni gli italianiportatori del virus) che, purtroppo, non presentando in tanti casi sintomi specifici, può evolvere criticamente prima che l’individuo possa rendersi conto di esserne malato.

Dal 1989 (anno in cui fu identificato il virus dell’Epatite C) ad oggi, i passi avanti sono stati tanti, contraddistinti però da altrettanti fallimenti. Per arrivare a un vero cambio di rotta,occorre guardare a qualche anno fa, al presente e a un futuro prossimo: è in atto una vera rivoluzione terapeutica,che sta portando a risultati quasi strabilianti, mediante l’utilizzo diantivirali che permettono di trattare tutti i genotipi del virus, con risultati ottimali in chi presenta Epatite cronica, cirrosi compensata e avanzata, nei coinfettati con HIV e in tante altre categorie di pazienti.

Come ricordato ieri, vi è stato per molto tempo un grande ostacolo nell’accesso di questi farmaci: il costo. L’inserimento di tali farmaci nel SSN, ha rilevato il prof. Ideo,èl’unica soluzione per permettere a tutti di curarsi e a partire da marzo 2017 questo auspicio si è in parte avverato. Sono stati, infatti, ridefiniti i criteri di trattamento per la terapia dell’Epatite C cronica con il SSN dalle Società scientifiche insieme alla Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’AIFA (Agenzia Italiana dei Farmaci), con il risultato di garantire il trattamento con il SSN anche a chi ha una fibrosi F2 (moderata) e a chi presenta una fibrosi F1 (lieve) insieme ad altre patologie (come l’Epatite B o un diabete o un’ipertensione arteriosa, etc.).

Il Prof. Ideoha ricordato quanto le attuali strutture SYNLAB di Monza e Como (il CAM di Monza e il San Nicolò di Como e Lecco) abbianoda sempre investito in ricerca e garantito elevati livelli di innovazione e aggiornamento in queste aree. Tesi confermata dal dr.Luca Germagnoli - CMO (ChiefMedicalOfficer)SYNLAB Italia, che, nel suo intervento, ha evidenziato l’attenzione profusa dai laboratoriSYNLAB -il più grande gruppo di diagnostica medica in Italia e in Europa- nell’assicurare a medici e pazienti le opportunità diagnostiche più all’avanguardia anche nell’ambito delle malattie epatiche, attraverso test innovativi, nati dalle più recenti scopertescientifichea livello mondiale.

Durante la serata ha preso parola anche il dr. PierfrancoRavizza - Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Lecco,sottolineando quanto, su questa tematica, la medicina si sia dimostrata reattiva, segnando la storia e superando limiti economici oggettivi. Il Dr. Paolo Ruberain rappresentanza dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Como si è concentrato sull’importanza di proporre con regolarità incontri come quello di ieri ai tanti medici operanti sul territorio, affinché ogni professionista possa aggiornarsi sulle continue novità da fonti autorevoli, incrementando la propria formazione e credibilità.

 

 

A tutti i presenti è stata omaggiata una copia del libro.

]]>
Giornata finale RAREDUCANDO 2017 Fri, 26 May 2017 12:42:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434353.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434353.html P63 SINDROME E.E.C. P63 SINDROME E.E.C.  

logo

 

27 maggio presso il Liceo Statale “Alvise Cornaro” l’Associazione p63 Sindrome E.E.C. International Onlus presenta la giornata conclusiva del progetto scuola “RAREDUCANDO 2012-2017”.

Giunto alla sua quinta edizione, “RAREDUCANDO” si pone come obiettivo la formazione e informazione, presso le scuole, sulla realtà delle malattie rare nonché sulla tematica del bullismo in relazione ad esse, spiegando agli studenti l’impatto che la disabilità e la malattia rara hanno su chi ne è portatore.

Per l’a.a. 2016-2017 “RAREDUCANDO” è stato finanziato dall’Assessorato Istruzione e Formazione della Regione Veneto e patrocinato del Ministero delle Politiche Sociali e del Lavoro e dal Ministero della Salute.

In occasione della giornata conclusiva verrà presentata una parte dei risultati complessivi raggiunti in questi cinque anni di attività, risultati che saranno oggetto di una pubblicazione incentrata sul fenomeno del Bullismo e Cyberbullismo con relazione alle malattie rare.

“RAREDUCANDO” è realizzato, nell’odierna giornata, grazie al supporto di F.I.S.O. (Federazione Italiana Sport Orientamento), in collaborazione con S.I.A.P. (Sindacati Italiano Appratenti Polizia) e Associazione Pianeta Sicurezza.

 

Info: www.sindrome-eec.it

FB: https://www.facebook.com/rareducando/ 

 

5X1000 – C.F. 92219930283

]]>
✉I'm so excited! Wed, 24 May 2017 16:09:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434041.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/434041.html ACLE ACLE

 

Hello!

 

I just wanted to share something really exciting, just take a look view message

 

Cheers, Giovanni Ferlazzo

 

Sent from Mail for Windows 10

 

]]>
Bullock® e POLI.design insieme per migliorare i sistemi di produzione Fri, 12 May 2017 16:38:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/432552.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/432552.html POLI.design POLI.design BULLOCK, marchio leader europeo nei dispositivi meccanici per la protezione dal furto d’auto, si affida alla creatività dei futuri designer di  POLI.design

 

POLI.design opera nel campo del Design, svolgendo il ruolo di collegamento fra università, imprese, enti, istituzioni e mondi professionali: una struttura che attinge all’ampio bacino delle competenze interne al Politecnico di Milano, sperimentando forme avanzate di didattica e di ricerca, consolidando e anticipando le competenze professionali necessarie per adeguarsi alle nuove esigenze di una società in forte trasformazione.

E’ proprio partendo da questo prezioso know-how che nasce per BULLOCK, marchio di proprietà Tavola Spa, l’esigenza di studiare e di definire nuove possibili evoluzioni del sistema di protezione Bullock Excellence, mantenendo sempre coerenza con le property del brand e i valori di gamma prodotti

Bullock “Excellence” Blocca Pedali, è un antifurto meccanico per auto realizzato in acciaio carbonitrurato ultra resistente, antitrapano e antitaglio, con serratura made in Italy e tecnologia “Seeger Lock” contro gli attacchi per estrazione, rapido e semplice da montare. E’ disponibile in 2 versioni, ciascuna con 2 chiavi in dotazione:

 

  • “Per cambio manuale”: è il blocca pedali per freno e frizione pensato per chi vuole il massimo della protezione. disponibile in 3 modelli (X, K, W) in base alla compatibilità con l’auto posseduta.
  • “Per cambio automatico”: è il blocca pedale acceleratore per chi non vuole rinunciare alla comodità del cambio automatico e cerca la protezione di un antifurto meccanico unico nella categoria

 

I professionisti della sicurezza automobilistica si affidano quindi ai giovani iscritti al Master in Industrial Design Engineering and Innovation del Politecnico e di POLI.design che, attraverso attività di workshop partite a marzo 2017 (e che si concluderanno in giugno), si confronteranno con i referenti di Tavola per capire al meglio i valori, la storia e in numeri di Bullock e proporre innovativi concept per un nuovo sistema blocca pedale universale Excellence.

 

Durante il workshop saranno seguite 3 fasi fondamentali: ricerca progettuale e di scenario, concept generation in cui i designer lavoreranno alla generazione di concept di prodotto con particolare attenzione alla fattibilità industriale delle proposte e, infine, un’ultima fase di concept development dove si definiranno le parti che compongono il prodotto. Ciascuno dei tre step sarà inframmezzato da un incontro di valutazione e presentazione dello stato di avanzamento del progetto, alla presenza di Tavola e del Mentor di POLI.design.

 

Il  team di lavoro sarà composto da 15 progettisti suddivisi in team (3-4 designer ciascuno) del Master in Industrial Design Engineering and Innovation supervisionati e coordinati da un Mentor di POLI.design, il Direttore  del Master prof. Matteo Ingaramo e da 1 tutor di workshop scelto tra i docenti dei corsi di Master. Infine è in fase di definizione anche  un laboratorio di Sintesi Finale che avrà luogo presso la Scuola del Design da settembre a dicembre.

 

Una collaborazione promettente che certamente saprà stupire!

 

Ufficio Stampa Bullock                                                                                 

3rd Floor Public Relations Tel. 02.87168894                                             

Raffaella Patruno  Mob. 320.0125072 Mail raffaella@the3floor.it      

Chiara Penco chiara@the3floor.it

                                                                           

Ufficio Comunicazione POLI.design  

Valeria Valdonio Tel. +39 02 2399 7201 

comunicazione@polidesign.net                                                                                                                                                            

]]>