Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Scuola e Ricerca Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Scuola e Ricerca Fri, 22 Jan 2021 23:36:39 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/1 Corsi di italiano per stranieri 2°semestre a.a. 2020-2021 Wed, 20 Jan 2021 16:55:39 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/684537.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/684537.html RedazioneSB RedazioneSB L’Università degli Studi di Bergamo organizza dal 22 febbraio al 28 maggio 2021 i seguenti Corsi di Lingua e Cultura Italiana per Stranieri on-line destinati sia a stranieri residenti nel territorio di Bergamo che a studenti:

1)   Corso generale non intensivo di due lezioni settimanali di due ore ciascuna, nel pomeriggio; i livelli sono 5 da A1 a C1 – da principiante ad avanzato;

2) Corso di linguaggio economico di due ore settimanali per chi ha già una discreta conoscenza della lingua comune (dal livello B2 – post-intermedio- in poi);

3) Corso di scrittura di due ore settimanali per chi ha già una discreta conoscenza dell’italiano, ma non ha mai/ o poco esercitato l’abilità di scrittura (dal livello B1 –intermedio - in poi);

4) Corso di cultura di due ore settimanali per chi ha già una discreta conoscenza della lingua comune (dal livello B2 – post-intermedio- in poi) e vuole apprendere aspetti della cultura italiana moderna e contemporanea.

5)  Corso “Parlare in pubblico” di due ore settimanali; il corso è indicato per stranieri che abbiano già una competenza avanzata in italiano e vogliano potenziare la capacità:

        di sostenere le proprie opinioni in modo chiaro e persuasivo su temi di cultura e attualità;

        di esporre oralmente e per iscritto in modo articolato argomenti di studio e lavoro;

        di usare un italiano appropriato alle situazioni formali e ai diversi ambiti disciplinari


Tutti i corsi includono anche l’utilizzo gratuito di un percorso on-line per il potenziamento delle abilità linguistiche suddivise per livelli di competenza.

I corsisti verranno divisi in 8 gruppi classe in base ai risultati di un test d’ingresso che si svolgerà on-line.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria CIS (martedì e giovedì dalle ore 9.00-12.00; martedì e giovedì dalle ore 14.30-16.00): Centro Competenza Lingue - Università di Bergamo – Via Salvecchio, 19 Ufficio 31 - 24129 Bergamo. Tel. 035-2052407, e-mail: infocis@unibg.it (sito: www.unibg/cis)

 

La Direttrice del Centro Competenza Lingue

(Prof.ssa Cécile Desoutter)

 

]]>
2021. LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA RIPARTE DA GIOVEDÌSCIENZA Wed, 13 Jan 2021 15:49:51 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/683450.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/683450.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe 7 conferenze, 2 appuntamenti dedicati alle scuole, grandi ospiti e tanti temi da discutere online in diretta con il pubblico su www.giovediscienza.it

 

 

Il Covid-19 ha cambiato molte cose ma non ha fermato la scienza e la sete di conoscenza. GiovedìScienza, format di divulgazione scientifica storico e blasonato, nato a Torino 35 anni fa da un’idea di Piero Angela e Tullio Regge, si reinventa, diventa sempre più nazionale e, approdando online con un nuovo format interattivo fruibile da tutti, porta sui tablet, i pc e gli smartphone di tutta Italia i temi scientifici di più grande attualità. L’obiettivo è quello di sempre: continuare a fornire risposte semplici e concrete per rendere accessibili a tutti gli argomenti scientifici più complessi. Sul palco virtuale di GiovedìScienza grandi nomi si incontrano e confrontano su tematiche al centro del dibattito scientifico e pubblico: da i virologi Antonella Viola e Giovanni Di Perri, che parleranno di comunicazione del rischio, Covid19 e sistema immunitario, allo storico Alessandro Barbero;  dalla musica che diventa scienza con gli Eugenio in Via di Gioia alle meraviglie del cosmo raccontate da Adrian Fartade e Luca Perri, divulgatori scientifici e star dei social. E poi ancora la riscoperta del senso dell’olfatto, la lingua e il linguaggio nella società digitale e spettacolari divagazioni astronomiche…

Dal 1987 ad oggi GiovedìScienza ha ospitato Premi Nobel e divulgatori, giovani ricercatori e professori universitari. Tullio Regge, Piero Angela, Amalia Ercoli Finzi, Margherita Hack, Piergiorgio Odifreddi, Franco Malerba, Renato Dulbecco, Ilya Prigogine, solo per citarne alcuni. Dopo 35 anni GiovedìScienza è ancora un evento di grande successo, che ha saputo crescere e cambiare con il proprio pubblico, sempre guardando al futuro. Da quest’anno, grazie alla collaborazione con Taxi1729, un gruppo di giovani e esperti divulgatori che hanno unito l’esperienza in campo divulgativo maturata negli anni con le opportunità offerte dal web, gli incontri online saranno completamente interattivi. Il pubblico potrà interagire con i relatori tramite messaggi, richieste di approfondimento e domande. Non solo, durante gli incontri gli spettatori saranno coinvolti in sondaggi ed esperimenti partecipando attivamente alla conferenza.

IL CALENDARIO 2021 PROPONE 7 CONFERENZE + 2 APPUNTAMENTI DEDICATI ALLE SCUOLE:

Giovedì 21 gennaio ore 17,45  - IL RISCHIO DI ANNUNCIARE UN RISCHIO - La comunicazione tra cambiamento climatico e pandemia

con Giancarlo Sturloni, giornalista e saggista e Antonella Viola, dipartimento di Scienze Biomediche Università di Padova

 

Giovedì 28 gennaio ore 17,45  - LA BATTAGLIA DEGLI ESERCITI INVISIBILI- Il sistema immunitario contro virus e batteri

con Giovanni Di Perri, dipartimento Clinico di Malattie Infettive Università di Torino, Roberta Villa, medico e giornalista scientifica e Valeria Cagno, ricercatrice Università di Ginevra

 

Giovedì 4 febbraio ore 17,45  - QUANDO LA PAROLA CONTA PIÙ DEI FATTI - Lingua, linguaggio, società digitale

Andrea Moro, Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia con Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione digitale

 

Giovedì 11 febbraio - OLFATTO, LA RISCOPERTA DEL SENSO DIMENTICATO - Fondamentale nel mondo animale, rimosso dagli umani, costoso al ristorante

con Anna D’Errico, neuroscienziata e divulgatrice scientifica

 

Giovedì 25 febbraio ore 17,45 - CHI HA PAURA DEL BUIO? - Divagazioni astronomiche spettacolari

con Filippo Bonaventura, Lorenzo Colombo e Matteo Miluzio, astrofisici e divulgatori

 

Giovedì 4 marzo ore 17,45  - OGNI EPOCA HA LE SUE STREGHE: ANCHE LA NOSTRA - Ragione e pensiero magico

con Alessandro Barbero, storico e scrittore, dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi del Piemonte Orientale e Marco Ciardi, dipartimento di Storia Culture Civiltà Università di Bologna

 

GIOVEDÌSCIENZA PER LA SCUOLA

 

Giovedì 18 febbraio ore 10 - UNA NOTA DI SCIENZA - La crisi climatica raccontata (anche) in musica

con Elisa Palazzi ricercatrice Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC CNR e Andrea Vico, scrittore e divulgatore

Con la partecipazione straordinaria degli Eugenio in Via di Gioia

 

Giovedì 11 marzo ore 10 - C’É SPAZIO PER TUTTI - Uomini su Marte, sonde su esopianeti

Adrian Fartade, storico della scienza e divulgatore e Luca Perri, astronomo e divulgatore, Istituto Nazionale di Astrofisica INAF

 

www.giovediscienza.it

]]>
Open Day: il 16 gennaio 2021 si potrà visitare l'Istituto Paritario Gianelli di Roma Mon, 04 Jan 2021 13:06:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/681685.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/681685.html TDS TDS I genitori, i bambini e i ragazzi, che stanno valutando l'iscrizione in una nuova scuola per il prossimo anno accademico, sono invitati a visitare l'Istituto Gianelli di Roma, sabato 16 gennaio 2021, su prenotazione, dalle 9.00 alle 13.00.

Nel corso dell'Open Day potrete incontrare i docenti e la coordinatrice didattica, visitare la scuola e conoscere la proposta educativa dell'Istituto. Il personale della scuola sarà lieto di mostrarvi la struttura, le classi, i campi da calcetto, basket, pallavolo, la pista di pattinaggio, i laboratori (scientifico e informatico) e le aule di disegno e di musica.

Istituto Gianelli

L'Istituto Paritario Gianelli è dedicato alla fascia di età da 0 a 13 anni (nido, infanzia, primaria e secondaria di primo grado). Per ogni età dell'alunno sono previste attività complementari specifiche e progetti didattici mirati per agevolare l'armonico sviluppo delle capacità e delle competenze del discente. La comunità educante del Gianelli approccia con passione, interesse e attenzione alle numerose sfide che la crescita dei ragazzi propone agli insegnanti, in ogni momento dello sviluppo.

L'Istituto Gianelli è una scuola paritaria gestita dalle Figlie di Maria Santissima dell'Orto, le suore “Gianelline”, che appartengono all'ordine fondato nel 1829 in Liguria da Sant'Antonio Maria Gianelli.

L'anno in corso, sicuramente complesso, è stato affrontato dalla scuola dotandosi per tempo di tutto il necessario per ridurre al minimo le difficoltà degli studenti. Le grandi aule e gli ampi spazi interni hanno reso possibile un distanziamento preciso e coerente con l'attuale normativa.

La scuola si è inoltre dotata di una piattaforma informatica per passare prontamente, in caso di necessità, alla DDI (la didattica a distanza), dei dispositivi di protezione individuali e in generale di tutto l'occorrente per una corretta sanificazione degli ambienti. Potete prenotare una visita scrivendo a segreteria.gianelli@gmail.com o compilando il form presente sulla pagina dedicata del sito dell'Istituto.

]]>
Acidaburn Supplement Is Wonderful From Many Perspectives Fri, 25 Dec 2020 15:16:59 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/680507.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/680507.html Oughestmor Oughestmor USA (25-12-20) Numerous individuals are experiencing several health problems, like higher blood pressure, obesity, digestive problems, brain-related problem, diabetes, and much more. All these health problems could be quite dangerous if don’t treat them in a proper way. You may know that every individual demand to live a healthier lifestyle, but due to the bad lifestyle, they experience several problems. To reduce all these problems, individuals use various medicines and supplements, but not all medicines or supplements are as effective as the acidaburn supplement, and it is considered the best supplement as compared to other supplements. According to the acidaburn review, it is a very safe supplement for the health of individuals, and it provides several health benefits to the individuals. The demand for acidaburn is quite higher, and its popularity is increasing at a staggering rate because it provides amazing health results in a short while that may surprise you.

 

It is actually a 3 in 1 formula that helps to boost digestive health, brain health, and weight loss effectively. With the help of acida burn, individuals who are struggling with digestive problems can get a better digestion system. A poor digestive system could create several problems, like heartburn, stomach pain, and much more, and it instantly improves the digestive system via boosting the stomach acid. The acidaburn ingredients have a great potential to improve overall health effectively because all the ingredients are natural, for example, Psyllium, Bentonite Clay, Black Walnut, Oat, Flaxseed & Prunes, Aloe Vera, L. Acidophilus, Glucomannan, and much more. It is available in the form of pills, and the acidaburn pills boost not only stomach acid but also digestive enzymes that help to get rid of all digestive problems. If needed, interested individuals can click here or visit our official website to know more about acidaburn benefits.

 

When the thing comes on acidaburn side effects, they are zero because it doesn’t contain any harmful substance. Its ingredients help to boost the metabolism rate effectively that results in a slim body. Individuals who want to reduce fat can consume this supplement regularly, and it boosts the energy levels that help to stay active all day. There are several other benefits that individuals can obtain. This supplement can help you to live a healthier lifestyle due to its beneficial properties. It is the best supplement that also improves mental clarity and concentration power without any hurdle. There are several acidaburn reviews shared by the consumers after using it that you can check on its official website before buying. You can buy this supplement directly from the manufacturers at a very reasonable price. Individuals with expectations to know about acida burn scam and other details can feel free to visit this website.

 

If necessary, interested people can click here or the official website for full insight Acida Burn. You can also contact us by providing the information below.

 

Website-: https://www.metrotimes.com/detroit/acidaburn-reviews-real-fat-burning-weight-loss-ingredients/Content?oid=25969316

]]>
DIDATTICA A DISTANZA, OLTRE 6 STUDENTI SU 10 HANNO DIFFICOLTÀ A MANTENERE LA CONCENTRAZIONE: PER GLI ESPERTI UN AIUTO ARRIVA DALLA MERENDA Fri, 11 Dec 2020 10:03:57 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/677671.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/677671.html Matteo Gavioli Matteo Gavioli  

Le comodità delle lezioni da casa non fanno calare solo la palpebra, ma anche la concentrazione: da uno studio condotto da Barnes & Noble Education su 432 studenti americani è emerso che il 64% ha ammesso di avere difficoltà a mantenere alta la soglia di attenzione. Secondo gli esperti un aiuto può arrivare da spuntini mattutini e merende pomeridiane che stimolano la concentrazione e consentono di evitare i cali energetici 

 

Alla luce dei DPCM che si sono susseguiti recentemente più di 2 milioni di studenti italiani hanno dovuto rinunciare ancora una volta alla didattica in presenza. Una rimozione della componente sociale dalla vita scolastica di bambini e adolescenti che secondo diversi studi internazionali sta causando negli alunni un drastico calo della soglia di attenzione e delle motivazioni. Secondo una recente indagine effettuata da Barnes & Noble Education su 432 studenti americani, pubblicata da University Business, ben il 64% ha espresso delle preoccupazioni in merito alla didattica online, temendo di non riuscire a rimanere concentrati e motivati sul lungo periodo. Feedback negativi e disagi diffusi peraltro confermati dal nuovo report di Cognia, organizzazione non governativa che rappresenta 36mila istituzioni e 5 milioni di educatori negli Stati Uniti, che ha raccolto le risposte di più di 74mila tra studenti, genitori e professori di 23 paesi: da questa indagine è emerso che 8 studenti su 10 sostengono di avere una mole di lavoro più pesante con la didattica distanza rispetto a quella in presenza e che il 61% di loro si dimostra preoccupato di non essere pronto per il prossimo anno di scuola. Ma non è tutto: il 71% di bambini e ragazzi si sente spesso solo e più di 4 genitori su 10 hanno notato una mancanza di routine sane nei loro figli, che potrebbero aiutare a ridurre l’ansia e a mantenerli più motivati e concentrati. È quanto emerge da un approfondimento condotto sulle testate internazionali da Espresso Communication per Vitavigor, storico marchio dei grissini di Milano, coinvolgendo un panel di esperti del settore food. Secondo gli esperti un aiuto può arrivare dall’alimentazione, ottima alleata per stimolare la concentrazione: avere delle buone abitudini alimentari può giovare sia al corpo sia alla mente. Per questo è fondamentale imparare a dare il giusto valore al cibo, soprattutto agli spuntini, che, se consumati in maniera corretta, consentono di evitare i cali energetici che si possono verificare a metà mattina e metà pomeriggio. “Mantenere la concentrazione quando si studia non è mai facile, specialmente se non si ha la possibilità di uscire di casa per svagarsi fra una lezione e l’altra – afferma Federica Bigiogera, marketing manager di Vitavigor – In questo momento più che mai, bambini e ragazzi hanno bisogno di mantenersi in forze psicofisiche per affrontare la giornata scolastica al meglio. I grissini, come ad esempio i VitaPop, i nostri nuovi snack, nella loro versione integrale possono essere lo snack ideale a soddisfare questa esigenza: uno spuntino adatto a tutti, leggero, gustoso e con un alto contenuto nutrizionale bilanciato, per ripartire ogni giorno con una marcia in più. Perfetti da sgranocchiare sia durante la mattinata sia durante il pomeriggio, sono l’accompagnamento ideale per merende dolci e salate. Come tutta la linea Vitavigor, i VitaPop sono acquistabili sul nostro e-commerce e quindi disponibili in tutta Italia”.

 

Aspetti nutrizionali sempre più importanti quindi per limitare i disagi sottolineati da molteplici gli studi dedicati agli “studenti a distanza”. Anche il dott. Harold Koplewicz, psichiatra infantile e dell’adolescenza fondatore del Child Mind Institute, in uno studio condotto su 46 ragazzi fra i 13 e i 17 anni pubblicato sulla testata americana Today ha concluso che “il COVID sta avendo delle ripercussioni sulla salute mentale di tutti i bambini e gli adolescenti: ciò non significa che tutti loro stiano sviluppando un disturbo di salute mentale, ma stanno sicuramente soffrendo di sintomi di ansia e depressione minori: sono preoccupati e incerti per il futuro, dormono meno, trascorrono più tempo davanti agli schermi, sono ansiosi, impulsivi e disattenti”. Risultati dello stesso tipo sono stati raccolti da un’indagine condotta in Italia e in Spagna, dove, di 1.143 genitori intervistati, l’86% ha notato nei propri figli dei cambiamenti dall’inizio della pandemia, fra i quali maggior difficoltà a concentrarsi, più ore passate online e a dormire e meno tempo dedicato all’attività fisica. E ancora la prof. Kate Lister, docente di studi educativi e responsabile della salute mentale presso la britannica Open University, una delle più grandi università pubbliche del Regno Unito specializzata nell’insegnamento a distanza, ha dichiarato al Guardian che in un recente studio in cui ha coinvolto 500 studenti è emerso che per il 62% di loro la maggior causa di stress è la valutazione a distanza. A tal proposito, anche i risultati di uno studio dell’Università Boulder in Colorado su 100 partecipanti parlano chiaro: la maggioranza (57%) si è mostrata fortemente d’accordo con l’affermazione che la didattica online abbia influito negativamente su apprendimento, motivazione, stress e voti.

 

Date le evidenti ripercussioni che questo momento storico sta avendo sugli studenti, sono sempre di più gli esperti che si mettono all’opera per sensibilizzare soprattutto i genitori a seguire una corretta alimentazione e sullo stretto legame che intercorre fra salute fisica e mentale. Ma di cosa si compone quindi la merenda perfetta per evitare fiacchezza e deficit di attenzione? La dott.ssa Alice Parisi, biologa nutrizionista, pone l’accento sull’importanza di consumare merende a base di zuccheri semplici e grassi buoni, ma non esageratamente ricche, al fine di evitare la sensazione di appesantimento e sonnolenza. “Gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio consentono di mantenere il tasso di glicemia costante nel tempo e, di conseguenza, a garantire la concentrazione necessaria per affrontare al meglio la giornata – spiega l’esperta – Alcuni esempi di snack pratici da preparare e molto gustosi possono essere un frutto di stagione a scelta accompagnato da una manciata di frutta secca, come noci e nocciole, oppure una crema di mandorle spalmata su datteri o pane integrale. Anche lo yoghurt bianco intero o greco è un’ottima alternativa, soprattutto se mescolato con gocce di cioccolato fondente, mirtilli e lamponi”.

 

Anche la dott.ssa Valentina Schirò, biologa nutrizionista e specialista in Scienza dell’Alimentazione, ritiene che la merenda, se composta dagli alimenti giusti, possa fare la differenza nel combattere fiacchezza e deficit dell’attenzione: “Il libero accesso al frigorifero durante il giorno è una tentazione enorme a combattere con il cibo la noia causata dall’assenza d’interazioni. Per questo motivo, specialmente in questo periodo, è cruciale educare bambini e adolescenti sull’importanza di avere una corretta nutrizione, che tenga conto non solo dei pasti principali, ossia colazione, pranzo e cena, ma che dia il giusto peso anche agli spuntini, fondamentali per darci energia e ricaricarci durante la giornata. Esempi di spuntini prelibati e facili da preparare possono essere una macedonia, pane con marmellata o pomodoro, frutta secca e grissini”.

]]>
Future Market Insights Provides Mobile CRM Market Projections in its Revised Report, COVID-19 Pandemic Shaping Global Demand Tue, 20 Oct 2020 08:49:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/667047.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/667047.html Ankush Nikam Ankush Nikam Future Market Insights (FMI) presents its new, comprehensive study on the global Mobile CRM market spanning from 2019 to 2029. The report takes a deep dive into the Mobile CRM market after exhaustively researching, analyzing, and assessing the market's global and regional trends to encourage market players to improve their business tactics and succeed in the long-run. Researches at FMI have no left no stone unturned in bestowing readers a comprehensive view of the market, by studying the drivers, trends, challenges, and restraints. Backed by historical data and projected data, the report breaks down the vast study into numerous geographies and end-use segments, among others to condense the research.

For more insights into the Market, request a sample of this report@ https://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-9896

The researchers have analyzed macro-economic factors such as political, economic, social, technological, environmental, and legal developments, to derive the drivers and restraints of the Mobile CRM market. Excessive study of the political and economic landscape of all major regions has been done to present the factors that will impel the market revenue. On the other hand, consumer behavior across the globe has been scrutinized to understand the possible growth restraints, in addition to other macro factors. Understanding the restraining factors empowers market players to mitigate the possible risks that they may have to deal with during the forecast period.

Understanding the trends and the market enables stakeholders to orient their growth strategies and leverage the revenue opportunities. Having studied facets, FMI’s study projects that the global Mobile CRM market is projected to grow in value at a CAGR of ~13% through the assessment period.

COVID-19: Impact Analysis

Akin to numerous industries, the global technology sector is witnessing adverse consequences of the COVID-19 pandemic. With governments across the world implementing restrictions on operations, this has created a drastic shortage of resources - both manual and material. As a result, there has been a start change in both the consumer and supplier priorities. While essential technologies are anticipated to thrive, the growth trajectory of the Mobile CRM market will experience fluctuations.

FMI’s report includes a dedicated section expounding both the short-term and long-term impact of the pandemic on the Mobile CRM market. The study is shaped to bolster stakeholders in making the right decisions to mitigate challenges and leverage opportunities through the pandemic.

Why Choose Future Market Insights?

  • Serving domestic and international clients 24/7
  • Prompt and efficient customer service
  • Data collected from reliable primary and secondary sources
  • Highly trained and experienced team of research analysts
  • Seamless delivery of tailor-made market research reports

Mobile CRM Market: Segmentation

To simply the gargantuan study, the report is segregated on the basis of different segments.

By Enterprise Size:

  • Large Enterprise
  • Medium Enterprise
  • Small Enterprise

By Vertical:

  • BFSI
  • Telecom
  • Healthcare
  • Retail
  • Automotive
  • Others

By Region:

  • North America
  • Latin America
  • Europe
  • South Asia
  • East Asia
  • Oceania
  • Middle East & Africa

The aforementioned segments are studied with respect to each individual region, considering the region-specific trends, drivers and restraints.

Mobile CRM Market: Competition Analysis

Numerous players in the Mobile CRM market have been studied based on service and application portfolios, market share, and growth potential, among other details, which are sure to empower individual players in adapting strategies to gain dominance. The report also indulges in forecasting trends, supply-side demands, strategies of players, and how these will change during the forecast period, thereby preparing market players to act accordingly. The way leading market players are implementing strategies and reshaping them based on emerging trends has been given high importance. Understanding the same will bolster market players in making appropriate business decisions, and guide them on a profitable path through the forecast period. Key players covered in the research include

  • IBM Corporation,
  • Microsoft Corporation,
  • Oracle Corporation,
  • Salesforce.com, Inc.,
  • SAP SE,
  • AMDOCS,
  • Infor,
  • Pegasystems Inc.,
  • Zoho Corporation

Request to Browse Full Table of Content, figure and Tables @ https://www.futuremarketinsights.com/toc/rep-gb-9896

Key Questions Answered in FMI’s Mobile CRM Market Report

  1. Which region is anticipated to hold a prominent market share over the forecast period?
  2. What will be the key driving factor propelling the demand for Mobile CRM during the forecast period?
  3. How current socio-economic trends will impact the Mobile CRM market?
  4. What are the growth strategies implemented by prominent players in the Mobile CRM market to maintain their foothold in the competitive landscape?
]]>
QUARTA SUPERIORE ALL’ESTERO. IL COVID19 NON HA FERMATO IL SOGNO DEGLI STUDENTI ITALIANI Tue, 15 Sep 2020 10:06:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/660700.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/660700.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe  

La storia di Gaia (Bergamo), Agnese (Macerata) e Fabio(Sassari) che iniziano la scuola negli States con la voglia di “ripartire” per costruire il proprio futuro

 

Rientro a scuola. Dopo mesi di lockdown, di polemiche e di insicurezze inizia un anno scolastico diverso da tutti i precedenti: la scuola post Covid, quella con misure igienico-sanitarie rigorose, senza abbracci, ma con la consapevolezza che non si possa “ripartire davvero” se non si riparte dall’istruzione. La pensano così anche i tanti studenti italiani (da nord a sud) di quarta superiore che, nonostante la pandemia, non hanno rinunciato al proprio sogno, hanno scelto di partire e stanno iniziando in questi giorni la scuola in un paese fuori dall’Italia.

A garantire un soggiorno studio in sicurezza YouAbroad, da oltre 10 anni punto di riferimento per i tanti ragazzi (dai 14 ai 18 anni) che scelgono di studiare in una scuola superiore estera per un trimestre, un semestre oppure un intero anno.

 

Tra questi c’è anche Gaia Scandella, 17 anni, di Bergamo, iscritta al Liceo Scientifico Andrea Fantoni di Clusone (BG)che quest’anno frequenta la quarta superiore alla Nixa High School, Missouri, US.

Gaia racconta: “Studiare in America è il mio sogno da quando facevo la terza media. “Never give up” è il mio motto e finalmente sono qui! Mio padre mi ha sempre sostenuto consapevole di quanto questa esperienza sia importante a livello formativo, scolastico ma anche personale. Mia mamma era più preoccupata, avrebbe preferito un paese europeo più vicino ma la mia famiglia ospitante, con la quale YouAbroad ci ha messo in contatto fin da febbraio, è diventata una seconda famiglia per tutti noi e quindi abbiamo optato per gli USA. Ho iniziato la scuola già in agosto, qui è tutto molto ben organizzata in termini di norme di sicurezza anti-Covid19: siamo tutti i giorni in presenza ma con mascherina e distanziamento, per il pranzo ci sono tre turni e tra un turno e l’altro sanificano l’ambiente, c’è una segnaletica da seguire per facilitare il distanziamento sociale. Le regole sono ferree e vengono rispettate. Se qualcuno si sente male viene immediatamente messo in quarantena ma siamo stati dotati di strumenti digitali per seguire le lezioni da casa. Qui in America non c’è la fobia del virus, forse perché, a differenza di chi, come noi di Bergamo, ha vissuto mesi tragici, fortunatamente a Nixa la situazione è più tranquilla. Fuori dalla scuola e per strada non tutti indossano la mascherina”.

 

Agnese Bruschi, 17 anni, di Macerata, iscritta all’Alberico Gentili di San Ginesio, quest’anno frequenta la quarta superiore in Ohio, precisamente a Beavercreek, una città di 47 mila abitanti vicino Dayton, US. Agnese spiega: “Da gennaio YouAbroad mi ha introdotto la mia famiglia ospitante con la quale siamo stati in contatto sempre. I miei genitori erano contrari alla partenza ma non si sono imposti conoscendo la mia ambizione e i miei desideri. Fino a inizio luglio è stato tutto incerto, penso che in fondo sperassero sarebbe stato annullato dall’organizzazione o addirittura dai governi dei Paesi coinvolti ma non è stato così, e io ora sono felicissima. Avere un’organizzazione come YouAbroad alle spalle quest’anno era l’unico modo per partire in sicurezza perché si sono occupati loro di tutti gli aspetti legati alle restrizioni e alle normative.

Vado a scuola fin da agosto. Anche qui in America ci sono molte norme di sicurezza: distanziamento, mascherine, nessun pubblico alle partite di football, turni per il pranzo e sanificazioni, segnaletica ovunque. Nella mia scuola sono gli studenti a scegliere se studiare in persona o a distanza. Mi spiace che questa mia esperienza sia un po’ “segnata” dalle preoccupazione e dalle limitazioni legate alla pandemia ma le emozioni e la felicità restano le stesse”.

 

Fabio Cimino, 17 anni, di Sassari, iscritto al Liceo Scientifico Marconi e che in questo momento frequenta la Westfield High School in Indiana, racconta: “Sono sempre stato motivato a partire e la mia famiglia mi ha sostenuto. Ho iniziato la scuola già in agosto in quarantena, ora siamo in presenza. Anche qui in America ci sono norme simili a quelle italiane: distanziamento, mascherine, igienizzazione, classi con numero ridotto di studenti, attività sportive all’aperto e in piccoli gruppi. Inoltre alterniamo giorni in presenza e a distanza, la didattica da casa però non prevede video chat, piuttosto lezioni preregistrate e compiti. Il tracciamento degli spostamenti è rigido: a mensa dobbiamo scannerizzare il QR code del tavolo a cui sediamo, le persone qui hanno più paura della quarantena per questo tracciamento così rigoroso e severo che del virus in sé. In effetti davvero mota gente viene messa in quarantena, però da un lato è giusto, io mi sento molto sicuro!”

 

Tommaso Lodolini, fondatore di YouAbroad, spiega: Nonostante la situazione internazionale attuale, sono sempre di più le famiglie che si rivolgono a noi per organizzare l’anno di studio all’estero dei propri figli, riconoscendo il valore inestimabile di questa esperienza, soprattutto in termini di crescita personale e accademica. La possibilità di studiare in una High School all’estero, di apprendere una nuova lingua, di crearsi un network internazionale destinato a durare per sempre, nonché lo sviluppo di competenze trasversali indispensabili per il futuro accademico e professionale, sono solo alcune delle motivazioni che, anche in tempo di Covid, spingono le famiglie ad investire sul futuro dei propri figli. A questo si somma l’etica e la professionalità che tutti in YouAbroad perseguono quotidianamente. Negli scorsi mesi, abbiamo scelto di mantenere attivi solo i programmi che garantissero una totale sicurezza, ne abbiamo cancellati la maggior parte, anche in Paesi e Stati dove gli italiani sarebbero stati ammessi. Per noi è stato un grave peso economico anche perché abbiamo scelto di rimborsare tutte le famiglie degli studenti il cui programma è stato annullato, integralmente, senza imporre voucher, ma l’abbiamo fatto nella consapevolezza che fosse la scelta corretta verso tutte le persone che avevano scelto YouAbroad senza indugi. Da sempre, in questo momento così difficile più che mai, le priorità per YouAbroad restano il benessere degli studenti e la gestione impeccabile del programma all’estero, un sogno che ogni anno, da anni, diventa un progetto di vita per molti studenti ambiziosi”.

]]>
WINS PRESENTA “PER CHI SUONA LA CAMPANELLA” Mon, 07 Sep 2020 17:01:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/659264.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/659264.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe  

5 giorni, 10 ospiti, 5 temi sui quali discutere per capire cosa possiamo aspettarci dalla scuola che sta per cominciare

In collaborazione con: Fondazione Agnelli, J medical, Lions Club Torino Crocetta Duca D’Aosta, Ospedale Koelliker Torino, Sci Club Sestriere 

 

Che ne sarà della scuola? Dopo i lunghi mesi di lockdown, la chiusura delle scuole, la mancanza di attività extrascolastiche e relazioni sociali, ad una settimana dal suono della prima, attesissima campanella, è il momento di ripensare il futuro e affrontare la nuova sfida educativa senza lasciare indietro nessuno. Gli scenari possibili sono diversi…e bisogna farsi trovare pronti.

I protagonisti del ciclo di incontri “Per chi suona la campanella” sono i protagonisti della scuola: non solo alunni ma anche genitori, presidi, insegnanti, professionisti ed educatori. Ognuno ha vissuto il proprio lockdown, ciascuno con un punto di vista differente e problemi diversi da affrontare. Ma tutti hanno imparato qualcosa e hanno idee e suggerimenti per ripartire più consapevoli e preparati.

 

Per una settimana, dal 7 all’11 settembre alle ore 9, per 15 minuti al giorno, due ospiti si collegano con WINS – World International School of Torino – la scuola internazionale di Torino e con Enrico Gentina, il direttore creativo di TEDxTorino, in diretta streaming su Facebook per parlare di educazione nei suoi vari aspetti.

Cinque gli appuntamenti e i temi su cui discutere.

Si inizia lunedì 7 settembre con DSA e didattica a distanza” un incontro sui DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Se la vera sfida del prossimo anno scolastico sarà non lasciare indietro nessuno, tra i primi temi da affrontare ci sarà quello degli alunni con disturbi specifici di apprendimento, a volte penalizzati dalla didattica a distanza. Se ne parla con il dott. Alessandro Mariani, Neuropsichiatra infantile Ospedale Koelliker di Torino e gli specialisti di WINS.  

Ci sono i genitori che hanno avuto un ruolo molto importante durante il lockdown: hanno imparato (e re-imparato) molto, si sono seduti fra i banchi ma molte volte hanno dovuto salire in cattedra, capendo le difficoltà degli insegnanti più di quanto non avessero mai fatto. Ora, cosa li aspetta e come cambierà il loro approccio alla scuola nel prossimo futuro? Appuntamento a martedì 8 settembre con l’incontro “Le sfide dei genitori prima e dopo il lockdown”, con Miguel Angel Belletti ed Elasti alias Claudia de Lillo, per ragionare insieme attorno a questi temi.

Le tante ore trascorse dai ragazzi davanti al computer li hanno resi più confidenti con i mezzi tecnologici ma contemporaneamente li hanno esposti a rischi dei quali non sempre erano consapevoli. Mercoledì 9 settembre si parlerà di Bullismo, cyberbullismo e cybersecurity”, con Maria Alessandra Parigi, presidente di Lions Club Torino Crocetta Duca D’Aosta e l’ing. Renato Albano. Temi urgenti da affrontare, ora più che mai: sono due facce della stessa medaglia che hanno preso, e possono prendere, forme nuove.

E ancora, giovedì 10 settembreDigital Education tra accessibilità e inclusione“ con Andrea Gavosto, Presidente della Fondazione Agnelli, si affronterà il tema della didattica a distanza tra accessibilità e inclusione.

E le mense? I nostri figli mangeranno solo panini? E se non potranno fare sport, che ne sarà della loro salute? Venerdì 11 settembre appuntamento a tema “Sport ed educazione alla salute” con Luca Semperboni, Direttore Sanitario del J medical e Simona Novara, responsabile comunicazione dello Sci club Sestriere, si parlerà dell’importanza dell’attività motoria e delle alternative che il prossimo anno metterà di fronte agli alunni e agli insegnanti.

 

Questi e altri temi sono sul tavolo.

"PER CHI SUONA LA CAMPANELLA". TUTTI GLI APPUNTAMENTI:

Lunedì 7 settembre, ore 9-9.15. DSA e didattica a distanza. Con il dott. Alessandro Mariani, Neuropsichiatra infantile Ospedale Koelliker di Torino e gli specialisti di WINS.

Martedì 8 settembre, ore 9-9.15. Le sfide dei genitori prima e dopo il lockdown. Con Miguel Angel Belletti ed Elasti alias Claudia de Lillo.

Mercoledì 9 settembre, ore 9-9.15. Bullismo, cyberbullismo e cybersecurity. Con Maria Alessandra Parigi, presidente di Lions Club Torino Crocetta Duca D’Aosta e l’ing. Renato Albano.

Giovedì 10 settembre, ore 9-9.15. Digital Education tra accessibilità e inclusione. Con Andrea Gavosto, Presidente della Fondazione Agnelli.

Venerdì 11 settembre, ore 9-9.15. Sport ed educazione alla salute. Con Luca Semperboni, Direttore Sanitario del J medical e Simona Novara, responsabile comunicazione dello Sci club Sestriere

 

Tutti gli appuntamenti potranno essere seguiti in diretta streaming sulla pagina Facebook di Wins (www.facebook.com/WORLDINTERNATIONALSCHOOL) e di TEDxTorino (www.facebook.com/1.TEDxTorino).

 

www.worldinternationalschool.com

www.TEDxtorino.com

]]>
La società italiana di fisica premia l’Unibg per il ritrovamento della lettera che condanno’ Galileo Thu, 30 Jul 2020 12:07:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/653188.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/653188.html RedazioneSB RedazioneSB La Società Italiana di Fisica (SIF), l’associazione che promuove e favorisce lo studio e il progresso della fisica in Italia e nel mondo, ha assegnato il “Premio SIF per la Storia della Fisica” ai docenti di Storia delle rivoluzioni scientifiche dell’Università degli Studi di Bergamo, Franco Giudice e Salvatore Ricciardoe al Prof. Michele Camerotadell’Università di Cagliari. 

Tema del progetto vincitore, la scoperta e l’analisi di un nuovo documento autografo della “Lettera a Benedetto Castelli” di Galileo Galilei, del 21 dicembre 1613, rinvenuta proprio dal professore Ricciardo in un reperto della biblioteca della Royal Society di Londra e la cui autenticazione è avvenuta attraverso ad un importante lavoro di ricerca e studio, coordinato dai ricercatori dell’equipe bergamasca, in collaborazione con il prof. Camerota, autorevole studioso di Galileo. 

«Questo importante riconoscimento premia il grande lavoro dei nostri ricercatori nello studiare un documento di fondamentale importanza dal punto di vista storiografico e scientifico. In questo documento sono infatti riportate le dottrine che hanno cambiato la storia della scienza e della fisica e il rapporto di Galileo con le autorità religiose dell’epoca. Un documento sfuggito per anni all’attenzione di studiosi e storici, riconosciuto invece dai nostri ricercatori» spiega Remo Morzenti Pellegrini, Rettore dell’Università di Bergamo. 

La cerimonia di proclamazione del Premio si svolgerà per via telematica, lunedì 14 settembre alle ore 9.30 nel corso della Cerimonia Inaugurale del 106° Congresso Nazionale della Società Italia di Fisica.

LA LETTERA

Nell’agosto 2018, grazie ad un’intuizione del prof. Salvatore Ricciardo, ricercatore dell‘Università degli studi di Bergamo, la prima delle famose Lettere Copernicane, scritta da Galileo a Benedetto Castelli il 21 dicembre 1613 ha rivisto la luce. Si tratta della versione originale della lettera che si credeva perduta ed è stata invece rinvenuta in un reperto della biblioteca della Royal Society di Londra. Lettera di fondamentale importanza perché in essa sono contenute le teorie scientifiche che hanno reso Galileo famoso e avverso alle istituzioni religiose dell’epoca. 

Per informazioni: www.unibg.it

]]>
Università degli studi di Bergamo: da cda e senato le linee guida per la fase 3, dal 1° agosto a fine febbraio 2021 Thu, 30 Jul 2020 11:42:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/653181.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/653181.html RedazioneSB RedazioneSB Lezioni dal vivo e telematiche, lauree ed esami in presenza, nuove linee guida per i tirocini, utilizzo delle aule studio e per le attività di laboratorio: l’Università degli studi di Bergamo è pronta ad affrontare la fase 3 post emergenza da Covid-19, con una ripresa delle attività in presenza ma in assoluta sicurezza e con tutte le precauzioni necessarie per scongiurare nuovi contagi. 

Linee guida e indicazioni per il rientro in sicurezza sono contenute nel documento programmaticoapprovato dal Senato Accademico e dal CdA nella giornata di mercoledì 29 luglio, a disposizione degli studenti e delle famiglie sul sito dell’Università www.unibg.it.

«La cosiddetta “fase 3” inizia l’1 agosto e, salvo nuove evoluzioni della situazione sanitaria a cui siamo comunque pronti, proseguirà fino alla fine di febbraio 2021 - spiegaRemo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università degli studi di Bergamo-. Una fase che dovrà essere caratterizzata da grande flessibilità e reattività non conoscendo ora come potrà essere l’andamento del contagio: ovviamente, la speranza è che non ci saranno nuove ricadute, ma perché questo possa succedere dobbiamo tutti assumere un nuovo comportamento informato e responsabile, soprattutto nel primo semestre dell’anno accademico 2020-2021. Rispetto all’emergenza economica, emersa più volte in colloqui con gli studenti abbiamo cercato di accogliere le richieste, tenendo conto delle difficoltà delle famiglie. Ad oggi non possiamo conoscere né quantificare il sostegno finanziario che riceveremo dal Governo, ma abbiamo comunque scelto di destinare una notevole parte delle nostre risorse interne per garantire vantaggi economici ai nostri studenti: per l’Ateneoè essenziale che tutti gli studenti possano terminare o intraprendere il percorso di studi ».

Tra le novità principali in tema di contributi, l’ampliamento dellano tax areasino a € 23.000,00 rilevati da indice ISEEU in presenza dei requisiti di meritoGrazie al nuovo regolamento per la contribuzione studentesca, l'innalzamento della no tax area a €23.000 garantirà l'esonero dal pagamento delle tasse a moltissimi studenti e anche a coloro che si collocano nella fascia tra i 23.000 e 30.000 euro ISEEU per i quali saranno creati differenti scaglioni di esonero parziale.

Un’attenzione che non poteva prescindere dall’emergenza che, da sanitaria, in questi ultimi mesi, per molte famiglie si è trasformata in economica. Il nuovo regolamento prevede infatti che le famiglie che abbiano avuto difficoltà economiche nell’ultimo periodo abbiano la possibilità di esibire l’ISEEU corrente e quindi essere rivalutate rispetto alla condizione economica attuale e ottenere l’esonero totale o parziale.

Sono stati confermati e mantenuti invariati il numero e i limiti di fascia previsti nel precedente anno accademico e tutte le agevolazioni: 

·       accesso ai servizi di ristorazione e residenzialità a prezzi agevolati

·       mobilità sostenibile (abbonamento agevolato ai servizi di trasporto pubblico urbano ed extraurbano – 600mila € nell’ A.A. 2019/2020) 

·      progettOTop Ten Student Program(€1.300.995,10 in a.a. 2019/20) 

·       Care Leavers,esonero dal contributo per studenti che al compimento della maggiore età vivevano fuori dalla famiglia di origine in base ad un provvedimento dell’autorità giudiziaria

·       programmaDual Career

·       Conferma regolamento e tassazione per gli studenti a tempo parziale

·       Bando per sussidi per strumentazione tecnologica e connettività

Nel mese di settembre, l’Ateneo emanerà uno specifico bando per l’assegnazione di benefici utili ad ampliare la dotazione tecnologica e la connettività degli studenti, così da garantire la possibilità di frequentare le lezioni a distanza nell’evenienza di un nuovo lockdown

Le novità organizzative e logistiche toccano ogni aspetto della vita universitaria a partire dalle regole di buon senso: distanziamento fisico, utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi, rigorosa igiene delle mani e personale nonché degli ambienti e delle superfici, aerazione degli spazi e divieto di assembramento. L’accesso agli spazi sarà garantito in condizioni di sicurezza, con la misurazione della temperatura all’ingresso e nelle aule occorrerà mantenere una distanza minima di un metro. 

DIDATTICA

Le lezioni potranno essere in presenza, per i corsi con meno di 50 studenti e  a distanza, per i corsi con più di 50 studenti.  Nel caso di corsi con numerosi studenti, si potranno prevedere anche dei sistemi di turnazione in modalità mista.

Il numero massimo di 50 studenti è stato calcolato in base alla capienza della aule, considerando il rispetto della distanza minima di 1 metro e la necessità di evitare assembramenti come specificato nelle linee guida nazionali.

Le aule sono state attrezzate perché tutte le lezioni che si tengono in presenza possano essere fruibili anche a distanza, in modo da garantire agli studenti impossibilitati a essere fisicamente in università – ad esempio, gli studenti stranieri e in mobilità o gli studenti fuori sede – di non perdere alcuna lezione. Per gli studenti lavoratori è invece prevista la lezione in modalità registrata.

Le modalità di fruizione dei corsi saranno decise sulla base del numero di studenti partecipanti a ogni corso e saranno riportate in un calendario on line sul sito dell'università nei primi giorni di settembre.

 

ESAMI

A partire dalla sessione di settembre, gli esami scrittioralisi terranno in presenza, nel rispetto dei distanziamenti e della capienza delle aule e con una precisa procedura di svolgimento. Per gli studenti che abbiano motivazioni valide e documentate sarà mantenuta la possibilità di svolgere esami a distanza.

 

LAUREE

Le discussioni delle lauree magistrali e le proclamazioni delle lauree triennali saranno svolte in presenza, a partire dalla sessione autunnale dell’anno accademico 20-21, comprese quelle già previste per il mese di settembre.

Solo due persone, oltre al candidato, potranno partecipare in presenza oltre ai  membri della Commissione.

Ai laureandi che per ragioni documentate non possono partecipare in presenza, sarà consentita l’opzione della laurea a distanza a discrezione di ogni singola Commissione di laurea.

Ai futuri laureati UniBg dedica l'Open Badge di Ateneo, che tramite diverse tipologie di certificati digitali, permette agli studenti di vedere riconosciute in maniera sicura e verificabile le proprie abilità, capacità e conoscenze.

 

TIROCINI

I tirocini si potranno svolgere in presenza se le norme fondamentali di sicurezza e igiene sono garantite o a distanza, in modalità telematica. Laddove questa soluzione non fosse praticabile, lo studente potrà concordare con il proprio docente di riferimento un'attività alternativa – laboratorio, attività a distanza, case study- e una relazione che possano garantire il raggiungimento degli specifici obiettivi formativi e il conseguimento dei relativi CFU.

 

LABORATORIO

Le attività didattiche che prevedono obbligatoriamente l’utilizzo dei laboratori del campus universitario sono organizzate, nel limite del possibile, in presenza nel rispetto delle indicazioni volte a ridurre al minimo il rischio di contagio e con l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza. 

 

AULE STUDIO

Le aule studio sono a servizio dell’attività didattica e degli esami. Quando non sono occupate da queste attività, possono essere utilizzate per lo studio individuale, previa opportuna prenotazione.

 

«Il primo semestre del prossimo anno accademico sarà un’ulteriore occasione per sperimentare nuovi modi di vivere l’Università. Lo sforzo collettivo che ci richiederà il prossimo autunno sarà proprio quello di riuscire a portare avanti tutte le attività garantendo la continuità dell’eccellenza che da sempre caratterizza l’Ateneo bergamasco» concludeilRettore, Remo Morzenti Pellegrini. 

 

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito: www.unibg.it

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} p.MsoHeader, li.MsoHeader, div.MsoHeader {mso-style-priority:99; mso-style-link:"Intestazione Carattere"; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; tab-stops:center 240.95pt right 481.9pt; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} p.MsoFooter, li.MsoFooter, div.MsoFooter {mso-style-priority:99; mso-style-link:"Piè di pagina Carattere"; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; tab-stops:center 240.95pt right 481.9pt; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} a:link, span.MsoHyperlink {mso-style-priority:99; color:#0563C1; mso-themecolor:hyperlink; text-decoration:underline; text-underline:single;} a:visited, span.MsoHyperlinkFollowed {mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; color:#954F72; mso-themecolor:followedhyperlink; text-decoration:underline; text-underline:single;} p.MsoListParagraph, li.MsoListParagraph, div.MsoListParagraph {mso-style-priority:34; mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; margin-top:0cm; margin-right:0cm; margin-bottom:0cm; margin-left:36.0pt; margin-bottom:.0001pt; mso-add-space:auto; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} p.MsoListParagraphCxSpFirst, li.MsoListParagraphCxSpFirst, div.MsoListParagraphCxSpFirst {mso-style-priority:34; mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-type:export-only; margin-top:0cm; margin-right:0cm; margin-bottom:0cm; margin-left:36.0pt; margin-bottom:.0001pt; mso-add-space:auto; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} p.MsoListParagraphCxSpMiddle, li.MsoListParagraphCxSpMiddle, div.MsoListParagraphCxSpMiddle {mso-style-priority:34; mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-type:export-only; margin-top:0cm; margin-right:0cm; margin-bottom:0cm; margin-left:36.0pt; margin-bottom:.0001pt; mso-add-space:auto; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} p.MsoListParagraphCxSpLast, li.MsoListParagraphCxSpLast, div.MsoListParagraphCxSpLast {mso-style-priority:34; mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-type:export-only; margin-top:0cm; margin-right:0cm; margin-bottom:0cm; margin-left:36.0pt; margin-bottom:.0001pt; mso-add-space:auto; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} span.IntestazioneCarattere {mso-style-name:"Intestazione Carattere"; mso-style-priority:99; mso-style-unhide:no; mso-style-locked:yes; mso-style-link:Intestazione;} span.PidipaginaCarattere {mso-style-name:"Piè di pagina Carattere"; mso-style-priority:99; mso-style-unhide:no; mso-style-locked:yes; mso-style-link:"Piè di pagina";} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-family:Calibri; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:Calibri; mso-fareast-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;} @page WordSection1 {size:595.0pt 842.0pt; margin:128.95pt 2.0cm 2.0cm 70.9pt; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:15.8pt; mso-paper-source:0;} div.WordSection1 {page:WordSection1;} /* List Definitions */ @list l0 {mso-list-id:205606172; mso-list-type:hybrid; mso-list-template-ids:-544963418 68157441 68157443 68157445 68157441 68157443 68157445 68157441 68157443 68157445;} @list l0:level1 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Symbol;} @list l0:level2 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:o; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:"Courier New";} @list l0:level3 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level4 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Symbol;} @list l0:level5 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:o; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:"Courier New";} @list l0:level6 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Wingdings;} @list l0:level7 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Symbol;} @list l0:level8 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:o; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:"Courier New";} @list l0:level9 {mso-level-number-format:bullet; mso-level-text:; mso-level-tab-stop:none; mso-level-number-position:left; text-indent:-18.0pt; font-family:Wingdings;} -->

 

]]>
“Go for it”: UniBg premiata da fondazione CRUI Fri, 24 Jul 2020 11:06:54 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/652323.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/652323.html RedazioneSB RedazioneSB La Fondazione CRUI(Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) ha premiato l’Università degli studi di Bergamo con due assegni di ricerca post-dottorato previsti dal progetto “Go for IT”2020 finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca su risorse FISR (Fondo integrativo speciale per la ricerca). 

due assegni di ricerca, riferiti uno all’area di ingegneria industriale e l’altro a quella di scienze economiche e statistiche, offrono la possibilità a due dottorandi di specializzarsi per un periodo compreso tra 9 e 12 mesi all’estero. Il valore di ogni assegno è pari a 30.000 euro, somma che l’ateneo o ha deciso di integrare con ulteriori 10.000 euro.

“Go for it” è dedicato a dottorandi che abbiano conseguito il dottorato di ricerca entro 10 anni dalla Laurea magistrale o specialistica Saranno i docenti a selezionare i progetti di ricerca da candidare ad una Commissione che destinerà i due assegni ai più meritevoli.

Il progetto “Go for IT”ha come scopo quello di promuovere e rafforzare la specializzazione post dottorale, potenziando la coerenza degli studi con le esigenze di innovazione del sistema produttivo in aree disciplinari a forte vocazione scientifica, tecnologica, economica e aziendale. Alla base del progetto la rete di collaborazione delle università con enti e istituzioni esteri eccellenti nell’ambito dell’innovazione.

 “Centrale in questo progetto – spiega il Rettore Remo Morzenti Pellegrini– è la collaborazione fra atenei italiani ed enti e istituzioni esteri su attività di ricerca di interesse delle imprese nei settori coinvolti. L’obiettivo finale è il trasferimento di quanto appreso dai candidati durante l’esperienza all’estero alla realtà imprenditoriale italiana, a favore dello sviluppo economico e sociale del nostro Paese”.

Un ulteriore pregio di questa iniziativa è la modalità di diffusione e valorizzazione dei progetti presentati dalle Università e dei risultati delle attività svolte all’estero dai candidati. Essi verranno raccolti in una piattaforma e resi disponibili per consultazione ad aziende italiane interessate a proporre collaborazioni per lo sviluppo ulteriore dell’attività di ricerca.

 

La scadenza delle candidature dei docenti interessati a questa opportunità per i candidati post doc, è fissata al 25 agosto; dopo l’approvazione della Fondazione CRUI, delle proposte che l’Università selezionerà, si potrà dare inizio alle attività progettuali a decorrere da febbraio 2021. 

 

 

]]>
Global Educational Robots Market Size study, by Component (Software, Hardware, Sensor, Control System, Actuator, Others), End-User (K-12 Schools, Universities, Others), Product (Pre-Configured, Reconfigurable (Robotic Kit), Humanoid, Others) and Regional Forecasts 2018-2025 Mon, 29 Jun 2020 11:55:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/648214.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/648214.html Vidhyanigam98 Vidhyanigam98 Bharat Book Bureau Provides the Trending Market Research Report on “Global Educational Robots Market Size study, by Component (Software, Hardware, Sensor, Control System, Actuator, Others), End-User (K-12 Schools, Universities, Others), Product (Pre-Configured, Reconfigurable (Robotic Kit), Humanoid, Others) and Regional Forecasts 2018-2025”under E- Services Category. The report offers a collection of superior market research, market analysis, competitive intelligence and Market reports.

Global Educational Robots Market is valued approximately at USD 666.4 million in 2017 and is anticipated to grow with a healthy growth rate of more than 20.8% over the forecast period 2018-2025. The Educational Robots mainly consist the collection of activities, physical platforms, pedagogical philosophy, educational resources and transfer of knowledge. There is a constant adoption of education robots primarily in K-12 schools considering the globe due to their efficient interactive capability.

The surging expenditure in the field of research 7 development along with escalating popularity of these robots referring as a learning tool would drive the demand. The emergence of cost-effective educational robots would further fuel the surging demand of these robots in both developed and developing countries. The market growth is keenly driven owing to constant technological enhancements in the field of robotics & escalating utility of robots for educational purposes. The primary function of educational robots is offering an experience which facilitates the individual’s knowledge, skill development and attitude. The educational robots consist both jointed and mobile robots. In the present scenario, manufacturers are focusing on developing educational robots which could provide interactive & practical learning experience.

Request a free sample copy Educational Robots Market Report @
https://www.bharatbook.com/marketreports/sample/reports/1533367

Educational Robots Market - Bharat Book Bureau

On the basis of segmentation, the education robots’ market is segmented into component, end-user and by product. On the basis of component, education robot market has been segmented into software and hardware. The Software segment accounted for a dominant share owing to escalating research & development expenditure by private organizations along with new players entering in Educational robots sector & constantly developing state of the art solutions. On the basis of End User K-12 schools are estimated to hold a dominant share considering the education robots market owing to surging presence of multinational organizations in developing countries along with budding adoption of robots in classroom.

North America is the leading/significant region across the world in terms of market share owing to constant adoption of novel technologies and highly developed educational infrastructure. The Demand of education robots has been on the surging trend mainly in the developed countries which includes United States & Canada from North America. Europe is also anticipated to exhibit highest growth rate / CAGR over the forecast period 2018-2025 due to presence of many renowned education institutions along with high disposable income of the individuals. Market players are actively participating in innovating novel products and launching them in market which is creating lucrative opportunities in the market. For instance: Hanson Robotics Limited, a Hongkong based Ai and robotics company launched “Little Sophia,” a new educational STEM companion for kids 7 to 13. Such innovations are expanding the scope of market growth.

Market player included in this report are:
Fischer Group
Lego
Makeblock
Modular Robotics
Robotis
Softbank Group

The objective of the study is to define market sizes of different segments & countries in recent years and to forecast the values to the coming eight years. The report is designed to incorporate both qualitative and quantitative aspects of the industry within each of the regions and countries involved in the study. Furthermore, the report also caters the detailed information about the crucial aspects such as driving factors & challenges which will define the future growth of the market. Additionally, the report shall also incorporate available opportunities in micro markets for stakeholders to invest along with the detailed analysis of competitive landscape and product offerings of key players. The detailed segments and sub-segment of the market are explained below:

By Component:
Software
Hardware
Sensor
Control System
Actuator
Others

By End User:
K-12 Schools
Universities
Others

By Product:
Pre-Configured
Reconfigurable (Robotic Kit)
Humanoid
Others

By Regions:
North America
U.S.
Canada
Europe
UK
Germany
Asia Pacific
China
India
Japan
Latin America
Brazil
Mexico
Rest of the World

Furthermore, years considered for the study are as follows:
Historical year - 2015, 2016
Base year - 2017
Forecast period - 2018 to 2025

Target Audience of the Global Educational Robots Market in Market Study:
Key Consulting Companies & Advisors
Large, medium-sized, and small enterprises
Venture capitalists
Value-Added Resellers (VARs)
Third-party knowledge providers
Investment bankers
Investors

Browse our full report with Table of Content : https://www.bharatbook.com/marketreports/global-educational-robots-market-size-study-by-component-software-hardware-sensor-control-system-actuator-others-/1533367

About Bharat Book Bureau:
Bharat Book is Your One-Stop-Shop with an exhaustive coverage of 4,80,000 reports and insights that includes latest Market Study, Market Trends & Analysis, Forecasts Customized Intelligence, Newsletters and Online Databases. Overall a comprehensive coverage of major industries with a further segmentation of 100+ subsectors.

Contact us at:
Bharat Book Bureau
Tel: +91 22 27810772 / 27810773
Email: poonam@bharatbook.com
Website: www.bharatbook.com

]]>
Global Educational Robots Market Size study, by Component (Software, Hardware, Sensor, Control System, Actuator, Others), End-User (K-12 Schools, Universities, Others), Product (Pre-Configured, Reconfigurable (Robotic Kit), Humanoid, Others) and Regional Forecasts 2018-2025 Mon, 29 Jun 2020 11:55:36 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/648212.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/648212.html Vidhyanigam98 Vidhyanigam98 Bharat Book Bureau Provides the Trending Market Research Report on “Global Educational Robots Market Size study, by Component (Software, Hardware, Sensor, Control System, Actuator, Others), End-User (K-12 Schools, Universities, Others), Product (Pre-Configured, Reconfigurable (Robotic Kit), Humanoid, Others) and Regional Forecasts 2018-2025”under E- Services Category. The report offers a collection of superior market research, market analysis, competitive intelligence and Market reports.

Global Educational Robots Market is valued approximately at USD 666.4 million in 2017 and is anticipated to grow with a healthy growth rate of more than 20.8% over the forecast period 2018-2025. The Educational Robots mainly consist the collection of activities, physical platforms, pedagogical philosophy, educational resources and transfer of knowledge. There is a constant adoption of education robots primarily in K-12 schools considering the globe due to their efficient interactive capability.

The surging expenditure in the field of research 7 development along with escalating popularity of these robots referring as a learning tool would drive the demand. The emergence of cost-effective educational robots would further fuel the surging demand of these robots in both developed and developing countries. The market growth is keenly driven owing to constant technological enhancements in the field of robotics & escalating utility of robots for educational purposes. The primary function of educational robots is offering an experience which facilitates the individual’s knowledge, skill development and attitude. The educational robots consist both jointed and mobile robots. In the present scenario, manufacturers are focusing on developing educational robots which could provide interactive & practical learning experience.

Request a free sample copy Educational Robots Market Report @
https://www.bharatbook.com/marketreports/sample/reports/1533367

Educational Robots Market - Bharat Book Bureau

On the basis of segmentation, the education robots’ market is segmented into component, end-user and by product. On the basis of component, education robot market has been segmented into software and hardware. The Software segment accounted for a dominant share owing to escalating research & development expenditure by private organizations along with new players entering in Educational robots sector & constantly developing state of the art solutions. On the basis of End User K-12 schools are estimated to hold a dominant share considering the education robots market owing to surging presence of multinational organizations in developing countries along with budding adoption of robots in classroom.

North America is the leading/significant region across the world in terms of market share owing to constant adoption of novel technologies and highly developed educational infrastructure. The Demand of education robots has been on the surging trend mainly in the developed countries which includes United States & Canada from North America. Europe is also anticipated to exhibit highest growth rate / CAGR over the forecast period 2018-2025 due to presence of many renowned education institutions along with high disposable income of the individuals. Market players are actively participating in innovating novel products and launching them in market which is creating lucrative opportunities in the market. For instance: Hanson Robotics Limited, a Hongkong based Ai and robotics company launched “Little Sophia,” a new educational STEM companion for kids 7 to 13. Such innovations are expanding the scope of market growth.

Market player included in this report are:
Fischer Group
Lego
Makeblock
Modular Robotics
Robotis
Softbank Group

The objective of the study is to define market sizes of different segments & countries in recent years and to forecast the values to the coming eight years. The report is designed to incorporate both qualitative and quantitative aspects of the industry within each of the regions and countries involved in the study. Furthermore, the report also caters the detailed information about the crucial aspects such as driving factors & challenges which will define the future growth of the market. Additionally, the report shall also incorporate available opportunities in micro markets for stakeholders to invest along with the detailed analysis of competitive landscape and product offerings of key players. The detailed segments and sub-segment of the market are explained below:

By Component:
Software
Hardware
Sensor
Control System
Actuator
Others

By End User:
K-12 Schools
Universities
Others

By Product:
Pre-Configured
Reconfigurable (Robotic Kit)
Humanoid
Others

By Regions:
North America
U.S.
Canada
Europe
UK
Germany
Asia Pacific
China
India
Japan
Latin America
Brazil
Mexico
Rest of the World

Furthermore, years considered for the study are as follows:
Historical year - 2015, 2016
Base year - 2017
Forecast period - 2018 to 2025

Target Audience of the Global Educational Robots Market in Market Study:
Key Consulting Companies & Advisors
Large, medium-sized, and small enterprises
Venture capitalists
Value-Added Resellers (VARs)
Third-party knowledge providers
Investment bankers
Investors

Browse our full report with Table of Content : https://www.bharatbook.com/marketreports/global-educational-robots-market-size-study-by-component-software-hardware-sensor-control-system-actuator-others-/1533367

About Bharat Book Bureau:
Bharat Book is Your One-Stop-Shop with an exhaustive coverage of 4,80,000 reports and insights that includes latest Market Study, Market Trends & Analysis, Forecasts Customized Intelligence, Newsletters and Online Databases. Overall a comprehensive coverage of major industries with a further segmentation of 100+ subsectors.

Contact us at:
Bharat Book Bureau
Tel: +91 22 27810772 / 27810773
Email: poonam@bharatbook.com
Website: www.bharatbook.com

]]>
ESAMI DI MATURITA' POST COVID Wed, 17 Jun 2020 15:19:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645863.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645863.html Ufficio stampa Maybe Ufficio stampa Maybe Le paure degli studenti e l’ansia dei genitori. 4 consigli della Dott.ssa Antonella Vincesilao, Psicoterapeuta esperta in Psicologia dell’età evolutiva dell’Ospedale Koelliker di Torino

 

 

Al via oggi gli esami di Maturità ai tempi del Coronavirus. Mentre l’attenzione di tutti si concentra sulla preparazione degli studenti, la Dott.ssa Antonella Vincesilao, Psicoterapeuta esperta in Psicologia dell’età evolutiva dell’Ospedale Koelliker di Torino, fa il punto invece sull’importanza del ruolo dei genitori come figure di riferimento per gli studenti durante questa prova che, per la prima volta, si affronta con una modalità inedita e senza il supporto della classe.

 

Chi non ha mai sognato il proprio esame di maturità? È un momento di passaggio importante dall’essere ragazzi al diventare giovani adulti, dalla vita della scuola superiore a quella universitaria o al mondo lavorativo. Come tale porta con sé vissuti contrastanti quali la paura di essere giudicati e l’ansia verso il futuro in una continua oscillazione tra momenti di malinconia e di entusiasmo.

Il lockdown che ha fatto seguito all’emergenza Coronavirus e la “dieta relazionale” che ognuno di noi ha dovuto sopportare, hanno portato con sé diverse mancanze: per gli studenti sono venuti meno i rituali che solitamente accompagnano e sanciscono la chiusura del ciclo scolastico, elementi che ricoprono un ruolo centrale nel permettere ai ragazzi di prepararsi all’esame finale, attenuando le preoccupazioni e le angosce che ne derivano. In questa fase il gruppo classe rappresenta un porto sicuro nel quale rifugiarsi, un compagno di viaggio con il quale condividere la fatica, prestandosi sostegno reciproco.

Il passaggio evolutivo dall’adolescenza alla giovinezza porta con sé nuovi bisogni e nuovi compiti di sviluppo che il ragazzo si troverà a compiere sul piano sociale, affettivo e lavorativo. Soprattutto in assenza di un rapporto umano quotidiano e stretto con compagni e professori, è fondamentale la presenza di genitori sintonizzati con tali nuovi bisogni dei figli e che sappiano svolgere la funzione di guida. In questo compito assume rilevanza la capacità di delegare responsabilità al ragazzo, riconoscergli autonomia e fiducia pur mantenendo sempre uno spazio di disponibilità e aiuto qualora sia necessario.

 

D’altro canto il genitore è a sua volta ansioso rispetto alla prestazione del figlio in questa nuova modalità, anche per lui sconosciuta. Risulta importante riconoscere e legittimare le preoccupazioni che il ragazzo vive, senza investirlo con le proprie, e rinforzare il suo senso di autoefficacia e di valore. Per farlo sarà determinante la capacità del genitore di mantenere una stabilità e non trasmettere al figlio le proprie ansie.

Non esistono regole prestabilite, fare i genitori è il mestiere più difficile che ci sia, il consiglio è quello di restare in ascolto, mettersi a disposizione, intervenire al bisogno fungendo da mediatori tra la realtà esterna e la famiglia.

 

Ecco i consigli da seguire per essere un supporto attivo ai propri figli durante la “Covid Maturità”:

1)         Restare accanto ai propri figli, con uno sguardo che dà fiducia e che sostiene mantenendo una certa distanza responsabilizzante.

2)         Supportare i ragazzi riconoscendogli uno spazio di ascolto attivo delle ansie e preoccupazioni, cercando di contenere quanto più possibile le proprie.

3)         Sostenere ogni tipo di proposta o modalità nuova che possa assomigliare ai “vecchi rituali” (viaggio di fine anno, cena o gita) consentendo loro di parteciparvi ovviamente nel rispetto delle regole e delle norme di sicurezza anti contagio.

4)         Riconoscere l’autonomia dei ragazzi, non abbandonarli ma al contempo non trattarli come nell’epoca precedente. I ragazzi di oggi sono “informaticamente” mediamente più preparati degli adulti. È importante riconoscere loro tale abilità che li agevolerà nell’affrontare con successo le nuove modalità della Maturità 2020.

 

www.osp-koelliker.it

]]>
Craft Beer Market Trends, Regulations and Competitive Landscape Outlook to 2018-2025 Wed, 17 Jun 2020 08:11:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645702.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/645702.html Ethan Smith Ethan Smith

The  global craft beer market  was valued at $ 108.912 million in 2018 and is projected to reach $ 186.590 million by 2025, growing at a CAGR of 8.0% from 2018 to 2025. The rise in demand for different types of craft beers drives the growth of the global craft beer market.

In past decade, there has been a surge in the worldwide consumption of beer. According to the Brewers Association, beer represents nearly 75% of the global market share of alcoholic beverages with India, China, the U.S., Brazil, Russia, Germany, and Mexico being the key markets. When it comes to craft beer, Europe and North America are the dominant markets. These regions have witnessed rise in demand for different types of craft beers such as Porter, Stout, Brown ale, Lager, and cream ale. As a result, these regions play an important role in the growth of the market, in terms of value.

However, over consumption of beer causes many health hazards such as high blood pressure, heartburn, and intoxication. It also increases sugar level of the consumers. Furthermore, drinking inadequately distilled alcoholic beverages can lead to severe health disorders and death in few cases. Imposing high taxes on such beverages is one way to curb the availability of cheap alcohol. These factors are expected to restrain the market growth.

Request for Report Sample: https://www.trendsmarketresearch.com/report/sample/13293

In addition, stringent government regulations imposed on the beer market acts as a restrain for the market. Apart from this, import duty for imported products, excise duty, and value-added tax for locally produced products are on rise , which further impends the market growth.

Millennials play an important role in driving the demand for the global craft beer market. There is an increase in the off-premise spending on beer due to the rise in pub and night life culture among millennials. Also, factors such as occasions, motivators, and product preferences play an important role while buying and consuming craft beer. Smooth taste and different flavor are the major factors that drive the growth of the market among millennials.

The global craft beer market is segmented on the basis of product type, distribution channel, age group, and region. By product type, the lager segment accounts for a higher value share due to the rise in demand for different types of traditional beers.

Some of the key companies profiled in the report include Anheuser-Busch InBev, Carlsberg Group, Diageo PLC, Heineken N.V., Erdinger Brewery, Lasco Brewery, Oettinger Brewery, Radeberger Brewery, and BAVARIA N.V.

KEY BENEFITS FOR STAKEHOLDERS
• The report provides an extensive analysis of the current and emerging market trends and opportunities in the global craft beer market.
• The report provides detailed qualitative and quantitative analysis of current trends and future estimations that help evaluate the prevailing market opportunities.
• A comprehensive analysis of the factors that drive and restrict the growth of the market is provided.
• An extensive analysis of the market is conducted by following key product positioning and monitoring the top competitors within the market framework.
• The report provides extensive qualitative insights on the potential segments or regions exhibiting favorable growth.

Request for Report Discount:   https://www.trendsmarketresearch.com/report/discount/13293

KEY MARKET SEGMENTS
By Product Type
• Ale
• Lagers

By Distribution channel
• On-trade
• off-trade

By Age Group
• 21-35 Years Old
• 40-54 Years Old
• 55 Years and Above

By Region
• North America
or US
or Canada
or Mexico

• Europe
or UK
or Germany
or France
or Italy
or Spain
or Russia
or Rest of Europe

• Asia-Pacific
or China
or India
or Japan
or Australia and New Zealand
or Rest of Asia-Pacific

• LAMEA
or Latin America
or Middle East
or Africa

Covid 19 Impact Analysis @ https://www.trendsmarketresearch.com/report/covid-19-analysis/13293

]]>
FARE X BENE INSIEME AL GRUPPO BNP PARIBAS RILANCIA LE ATTIVITA’ DI RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DEL PROGETTO “ADOTTA UNO SCOLARO” PER garantire IL DIRITTO ALLO STUDIO facilitando l’accesso alla Didattica a distanza Mon, 08 Jun 2020 16:05:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/643776.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/643776.html Antonio Antonio A seguito della chiusura degli Istituti per l’emergenza Coronavirus, FARE X BENE ha lanciato l’iniziativa ADOTTA UNO SCOLARO con l’obiettivo di dare un supporto tecnico e operativo ai docenti e a tutti gli studenti che non hanno accesso alla Didattica a Distanza (DAD) per mancanza di Device e o connettività.

La campagna viene oggi rilanciata grazie al sostegno del Gruppo BNP Paribas che supporterà FARE X BENE sia con una donazione aziendale sia con la promozione della raccolta fondi attraverso i propri canali, consentendo di acquistare e dotare decine di scuole dei device necessari. Le società di BNP Paribas in Italia avvieranno contestualmente una raccolta fondi tra i 18 mila dipendenti presenti su tutto il territorio nazionale che potranno anche segnalare le scuole bisognose.

ADOTTA UNO SCOLARO ha individuato, infatti, nell’accessibilità alla DAD uno dei principali focus per aiutare i ragazzi e le ragazze in età scolare a godere del diritto all’istruzione che deve essere garantito a tutti allo stesso modo senza esclusioni e differenze a tutti i livelli. A seguito della chiusura delle scuole si è venuta a creare in questi mesi una situazione di ulteriore emergenza, dopo quella sanitaria, dove la qualità dello studio viene rimessa a condizioni esterne allo studente: se si hanno gli strumenti tecnologici o meno, se questi sono condivisi tra i genitori e i figli per lavorare e studiare, se si ha la connessione e se questa è potente o meno, se si hanno maestre tecnologiche oppure no, se si hanno genitori che sono in grado di insegnare ai loro figli, che hanno il tempo per seguirli le capacità per farlo.

Nel video della campagna, testimonial e influencer di vari ambiti (sport, musica, radio, giornalismo, youtubers, cinema, televisione) dettano ad una platea virtuale un testo in cui sono elencate le cose che i bambini non hanno imparato (il dettato è una forma di esercizio di apprendimento conosciuto da tutti) e le lezioni negative che stanno apprendendo: “… la peggior lezione è di non poter far lezione insieme ai propri compagni e insegnanti…”, “sentirsi esclusi”.

“La cosa peggiore per un bambino senza scuola non è perdere una lezione. È riceverne una sbagliata.”

Ad oggi, hanno aderito alla campagna “Adotta uno Scolaro”: Bianca Atzei, Angelo Baiguini, Jessica Brugali, Federico Buffa, Sara Cardin, Marco Cattaneo, Martina Colombari, Beppe Convertini, Stefano Corti, Alessandro Costacurta, Eugenio in Via Di Gioia, Marta Gastini, Petra Loreggian, Alberto Matano, Roy Paci, Cristiano Pasca, Ketty Passa, Picciotto, Mariangela Pira, Michele Placido, Platinette, i Sansoni, Dalila Setti, Shorty, Jo Squillo.

Giusy Lagana’, Direttore Generale di FARE X BENE e docente di lingua francese in una scuola media di Milano, commenta cosi: “La scuola non ha chiuso le sue aule ai ragazzi e agli insegnanti, ma le ha semplicemente “spostate on line”, attraverso una didattica a distanza che ha richiesto ai docenti un ulteriore sforzo di formazione e modernità, ma non è riuscita a garantire la stessa qualità, diritto allo studio e all’apprendimento a tutti. Con Adotta uno scolaro vorremmo raggiungere e aiutare il maggior numero di studenti che l’emergenza ha tagliato fuori dal loro contesto scolastico e escluso per mancanza di tecnologia e risorse familiari.”

Isabella Fumagalli, CEO di BNP Paribas Cardif e Coordinatore di BNP Paribas IFS in Italia ha dichiarato: “Prendere parte a questo progetto ci consente di essere vicini alle persone soprattutto nel momento del bisogno, che è il nostro mandato, la nostra ragion d’essere. L’istruzione, insieme alla parità di genere e all’inclusione, sono valori imprescindibili per BNP Paribas perché consentono di costruire una società più sostenibile. Siamo fieri di poter dare un contributo concreto ai giovani insieme ai nostri dipendenti. Lo facciamo per loro, per i loro figli e per tutti i ragazzi ma anche grazie a loro, che ancora una volta sono parte attiva nelle iniziative che il Gruppo ha attivato in questi mesi verso le famiglie, le imprese e l’intera comunità. Ci auguriamo che l’esempio di questa grande rete di solidarietà possa stimolare anche altri a farlo insieme a noi.”

COME SOSTENERE LA CAMPAGNA: per sostenere la campagna si possono effetture donazioni:

-    on line alla pagina facebook di @farexbene,

- sul conto corrente bancario intestato a FARE X BENE Onlus IBAN IT88U0311101665000000003388, con la causale “Adotta uno scolaro”,

-   dal sito www.adottaunoscolaro.it

La campagna sarà attiva su tutti i canali social con gli hashtag #adottaunoscolaro #farexbene #scuola #didatticaadistanza #dirittoallostudio #lascuolanonsiferma #tgsky24 #rtl1025 #RDS #BiancaAtzei #AngeloBaiguini #JessicaBrugali #FedericoBuffa #SaraCardin #MarcoCattaneo #MartinaColombari #BeppeConvertini #StefanoCorti #AlessandroCostacurta #EugenioinViaDiGioia #MartaGastini #PetraLoreggian #AlbertoMatano #RoyPaci #CristianoPasca #KettyPassa #Picciotto #MariangelaPira #MichelePlacido  #Platinette   #iSansoni   #DalilaSetti   #Shorty   #JoSquillo 

Campagna raccolta fondi con SMS solidale:

Si può sostenere la campagna anche attraverso l’invio di un sms solidale, al numero 45588, sarà attiva dal 30 maggio al 14 giugno e si potrà inviare un sms solidale del valore di 2 euro da cellulari personali e donare 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa. Lo spot tv sarà on air nelle reti Sky nel periodo di attivazione.

FARE X BENE ringrazia l’agenzia DLV BBDO per la creatività della campagna, nelle persone di: Chief Creative Officer, Stefania Siani; Art Director, Giulia Ricciardi; Copywriter, Riccardo Stazione; Video Editor, Davide Belingheri. BePrime24 per il supporto progettuale, tecnologico e operativo.

]]>
FARE X BENE INSIEME AL GRUPPO BNP PARIBAS RILANCIA LE ATTIVITA’ DI RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DEL PROGETTO “ADOTTA UNO SCOLARO” PER garantire IL DIRITTO ALLO STUDIO facilitando l’accesso alla Didattica a distanza Mon, 08 Jun 2020 16:05:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/643775.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/643775.html Antonio Antonio A seguito della chiusura degli Istituti per l’emergenza Coronavirus, FARE X BENE ha lanciato l’iniziativa ADOTTA UNO SCOLARO con l’obiettivo di dare un supporto tecnico e operativo ai docenti e a tutti gli studenti che non hanno accesso alla Didattica a Distanza (DAD) per mancanza di Device e o connettività.

La campagna viene oggi rilanciata grazie al sostegno del Gruppo BNP Paribas che supporterà FARE X BENE sia con una donazione aziendale sia con la promozione della raccolta fondi attraverso i propri canali, consentendo di acquistare e dotare decine di scuole dei device necessari. Le società di BNP Paribas in Italia avvieranno contestualmente una raccolta fondi tra i 18 mila dipendenti presenti su tutto il territorio nazionale che potranno anche segnalare le scuole bisognose.

ADOTTA UNO SCOLARO ha individuato, infatti, nell’accessibilità alla DAD uno dei principali focus per aiutare i ragazzi e le ragazze in età scolare a godere del diritto all’istruzione che deve essere garantito a tutti allo stesso modo senza esclusioni e differenze a tutti i livelli. A seguito della chiusura delle scuole si è venuta a creare in questi mesi una situazione di ulteriore emergenza, dopo quella sanitaria, dove la qualità dello studio viene rimessa a condizioni esterne allo studente: se si hanno gli strumenti tecnologici o meno, se questi sono condivisi tra i genitori e i figli per lavorare e studiare, se si ha la connessione e se questa è potente o meno, se si hanno maestre tecnologiche oppure no, se si hanno genitori che sono in grado di insegnare ai loro figli, che hanno il tempo per seguirli le capacità per farlo.

Nel video della campagna, testimonial e influencer di vari ambiti (sport, musica, radio, giornalismo, youtubers, cinema, televisione) dettano ad una platea virtuale un testo in cui sono elencate le cose che i bambini non hanno imparato (il dettato è una forma di esercizio di apprendimento conosciuto da tutti) e le lezioni negative che stanno apprendendo: “… la peggior lezione è di non poter far lezione insieme ai propri compagni e insegnanti…”, “sentirsi esclusi”.

“La cosa peggiore per un bambino senza scuola non è perdere una lezione. È riceverne una sbagliata.”

Ad oggi, hanno aderito alla campagna “Adotta uno Scolaro”: Bianca Atzei, Angelo Baiguini, Jessica Brugali, Federico Buffa, Sara Cardin, Marco Cattaneo, Martina Colombari, Beppe Convertini, Stefano Corti, Alessandro Costacurta, Eugenio in Via Di Gioia, Marta Gastini, Petra Loreggian, Alberto Matano, Roy Paci, Cristiano Pasca, Ketty Passa, Picciotto, Mariangela Pira, Michele Placido, Platinette, i Sansoni, Dalila Setti, Shorty, Jo Squillo.

Giusy Lagana’, Direttore Generale di FARE X BENE e docente di lingua francese in una scuola media di Milano, commenta cosi: “La scuola non ha chiuso le sue aule ai ragazzi e agli insegnanti, ma le ha semplicemente “spostate on line”, attraverso una didattica a distanza che ha richiesto ai docenti un ulteriore sforzo di formazione e modernità, ma non è riuscita a garantire la stessa qualità, diritto allo studio e all’apprendimento a tutti. Con Adotta uno scolaro vorremmo raggiungere e aiutare il maggior numero di studenti che l’emergenza ha tagliato fuori dal loro contesto scolastico e escluso per mancanza di tecnologia e risorse familiari.”

Isabella Fumagalli, CEO di BNP Paribas Cardif e Coordinatore di BNP Paribas IFS in Italia ha dichiarato: “Prendere parte a questo progetto ci consente di essere vicini alle persone soprattutto nel momento del bisogno, che è il nostro mandato, la nostra ragion d’essere. L’istruzione, insieme alla parità di genere e all’inclusione, sono valori imprescindibili per BNP Paribas perché consentono di costruire una società più sostenibile. Siamo fieri di poter dare un contributo concreto ai giovani insieme ai nostri dipendenti. Lo facciamo per loro, per i loro figli e per tutti i ragazzi ma anche grazie a loro, che ancora una volta sono parte attiva nelle iniziative che il Gruppo ha attivato in questi mesi verso le famiglie, le imprese e l’intera comunità. Ci auguriamo che l’esempio di questa grande rete di solidarietà possa stimolare anche altri a farlo insieme a noi.”

COME SOSTENERE LA CAMPAGNA: per sostenere la campagna si possono effetture donazioni:

-    on line alla pagina facebook di @farexbene,

- sul conto corrente bancario intestato a FARE X BENE Onlus IBAN IT88U0311101665000000003388, con la causale “Adotta uno scolaro”,

-   dal sito www.adottaunoscolaro.it

La campagna sarà attiva su tutti i canali social con gli hashtag #adottaunoscolaro #farexbene #scuola #didatticaadistanza #dirittoallostudio #lascuolanonsiferma #tgsky24 #rtl1025 #RDS #BiancaAtzei #AngeloBaiguini #JessicaBrugali #FedericoBuffa #SaraCardin #MarcoCattaneo #MartinaColombari #BeppeConvertini #StefanoCorti #AlessandroCostacurta #EugenioinViaDiGioia #MartaGastini #PetraLoreggian #AlbertoMatano #RoyPaci #CristianoPasca #KettyPassa #Picciotto #MariangelaPira #MichelePlacido  #Platinette   #iSansoni   #DalilaSetti   #Shorty   #JoSquillo 

Campagna raccolta fondi con SMS solidale:

Si può sostenere la campagna anche attraverso l’invio di un sms solidale, al numero 45588, sarà attiva dal 30 maggio al 14 giugno e si potrà inviare un sms solidale del valore di 2 euro da cellulari personali e donare 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa. Lo spot tv sarà on air nelle reti Sky nel periodo di attivazione.

FARE X BENE ringrazia l’agenzia DLV BBDO per la creatività della campagna, nelle persone di: Chief Creative Officer, Stefania Siani; Art Director, Giulia Ricciardi; Copywriter, Riccardo Stazione; Video Editor, Davide Belingheri. BePrime24 per il supporto progettuale, tecnologico e operativo.

]]>
Demand for Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment to Experience a Significant Dip in 2020, Influenced by COVID-19 Pandemic Tue, 02 Jun 2020 14:17:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/642522.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/642522.html Ankush Nikam Ankush Nikam Latest report on global Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market by FMI

The market study suggests that the global market size of Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment is projected to reach ~US$ 67 Mn by the end of 2018 with a CAGR of 12% over the stipulated timeframe 2019-2029.

The COVID-19 pandemic has been posing measurable impact on the global economy and, in turn, on the Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market. Quarantines, traveling constraints, and social distancing measures on a broad-scale drive a steep decline in business and consumer spending until the end of Q2. This research work intends to offer market players with a viewpoint on the changing scenario and implications for the market players.

Download a Sample Report with Table of Contents and Figures: https://www.futuremarketinsights.com/reports/sample/rep-gb-283

The Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market research demonstrates the current and future market share of each region along with the important countries in respective region. Key regions include:

  • North America
  • Latin America
  • Europe
  • South Asia
  • East Asia
  • Middle East and Africa

Purchase reports by today to avail discount offer!!!

Segmentation Analysis on the basis of:

By Product Type

  • Hardware
  • Software

By End User

  • Automotive OEMs
  • Tier-1 Suppliers
  • Labs and Other Institutes

Market Players

  • TKH Group NV (DEWETRON),
  • National Instruments Corporation,
  • AB Dynamics plc,
  • Oxford Technical Solutions Ltd.,
  • Konrad GmbH,
  • Racelogic Limited,
  • GeneSys Elektronik GmbH,
  • Averna Technologies Inc.,
  • Others

What does the Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market research holds for the readers?

  • One by one company profile of key vendors.
  • Influence of modern technologies, such as big data & analytics, artificial intelligence, and social media platforms on the global Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market.
  • Evaluation of supply-demand ratio in every end use industry.
  • Regional analysis on the basis of market share, growth outlook, and key countries.
  • Positive and negative aspects associated with the consumption of Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment.

The Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market research clears away the following queries:

  1. What is the present and future outlook of the global Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market on the basis of region?
  2. What tactics are the Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market vendors implementing to give tough competition to their business counterparts?
  3. What are the macro- and microeconomic factors affecting the global Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment Market?
  4. Which end use segment is spectated to lead by the end of 2029?
  5. Why region has the highest consumption of Advanced Driver Assistance Systems Testing Equipment?

Download Methodology of this Report @ https://www.futuremarketinsights.com/askus/rep-gb-283

Reasons to choose Future Market Insights:

Future Market Insights is equipped with highly-experienced professionals that perform a comprehensive primary and secondary research to provide minute details regarding the market. We publish myriads of reports for global clients irrespective of the time zone. Our reports are a result of digitally-driven market solutions that provide unique and actionable insights to the clients.

]]>
Electric Vehicle Charging Infrastructure Market Notable Developments & Key Players the COVID-19 Wed, 20 May 2020 16:56:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/639237.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/639237.html Ethan Smith Ethan Smith The electric vehicle charging infrastructure market in India comprises electric vehicle charging stations and electric vehicle supply equipment (EVSE), which supply electrical energy for pure and hybrid electric vehicles. Both customers and the government play a significant role in building a robust electric vehicle charging infrastructure. Since charging a vehicle requires at least 1 hour (on an average), it is necessary to have a greater number of charging stations and charging points for the smooth functioning of the electric vehicle station. Currently, most of the charging stations in India are provided by the government and private companies focused on electric vehicle charging. However, private company and government-funded charging stations will not be adequate to satisfy the demand for charging from the increasing number of electric vehicles during the forecast period. There will be a need for community charging stations, i.e., electric vehicle charging stations set up by businesses, hotels, or resorts. Currently, there are more than 250 community charging stations operating in India. Community charging stations are expected to witness significant growth in the electric vehicle charging infrastructure market in India, post electric vehicles gain more traction in the country, especially for long journeys including interstate travel.

Request For Report Sample@ https://www.trendsmarketresearch.com/report/sample/11555

Having a well-developed power grid infrastructure is among the major pre-requirements for setting up an electric vehicle charging infrastructure. One of the key stakeholders in the electric vehicle charging infrastructure market in India is power distribution companies. Setting up a charging station for electric vehicles do not require a separate license in India, which can boost the number of electric vehicle charging stations in the country. Also, residential and commercial complexes are mandated to allow 20% of their parking space for accommodating electric vehicle charging facilities as per the guidelines issued by the Housing and Urban Development Ministry of India in January 2019. It is estimated that power distribution companies could earn more than $6 billion per year by 2030 if 30% of the total vehicles in India are electric vehicles.

Increasing government support is one of the major factors driving the electric vehicle charging infrastructure market in India. Under the Faster Adoption and Manufacturing of Electric Vehicles (FAME) II scheme, the Government of India has plans to provide subsidy for 10 lakh two-wheelers, 5 lakh three-wheelers, around 55,000 four-wheelers, and 7,000 buses. This is expected to accelerate the number of electric and hybrid vehicles on the road and will increase the need for electric vehicle charging stations. The government also has plans to propose a subsidy by July 2019, for deploying 5,000 electric vehicle charging stations in cities and highways across the country.

The electric vehicle charging infrastructure market in India is categorized based on 3 segments – location, component, and type of charging:

Type of Charging includes direct charging and battery swapping
Location includes cities and highways
Component includes solutions and services
Based on the type of charging, the electric vehicle charging infrastructure market in India is segmented into direct charging and battery swapping. Direct charging is further segmented into fast charging and slow charging. The most commonly used fast charging methods are CHAdeMO and CCS. CHAdeMO is mainly used by Japanese automobile manufacturers, while CCS is widely used by most of the European, US, and South Korean automobile manufacturers. Since India has not reached a standardization in fast charging methods, the government has mandated electric vehicle charging stations to install both CHAdeMO and CCS methods, which has increased the cost of setting up an electric vehicle charging station in the country. Due to the cost issue, in July 2019, the government modified the guidelines and allowed electric vehicle charging station developers to choose the method they prefer.

Based on component, the electric vehicle charging infrastructure market in India is segmented into hardware and software & services. Hardware comprises sockets, cables, and charging units. Software & services include installation and maintenance of charging units, platform as a service, and other services. Other services include battery delivery service and towing service, which are in a very nascent stage in India.

Based on location, the electric vehicle charging infrastructure market in India is segmented into highways and cities. In India, most of the electric vehicle charging stations are being deployed in cities. However, the government has set up plans to put more charging points in major highways and expressways, including Mumbai–Pune Expressway, Delhi–Agra Yamuna Expressway, and Bengaluru–Chennai Highway.

According to Infoholic Research, the electric vehicle charging infrastructure market in India is anticipated to grow at a CAGR of over 40% during the forecast period 2019–2025. The aim of this report is to define, analyze, and forecast the electric vehicle charging infrastructure market in India based on segments, including location, type of charging, and component. In addition, the electric vehicle charging infrastructure market in India report helps venture capitalists in understanding the companies better and make well-informed decisions, and is primarily designed to provide the company’s executives with strategically substantial competitor information, data analysis, and insights about the market, development, and implementation of an effective marketing plan.

The electric vehicle charging infrastructure market in India report comprises an analysis of vendors, which includes financial status, business units, key business priorities, SWOT, business strategies, and views.
The report covers the competitive landscape, which includes M&A, joint ventures & collaborations, and competitor comparison analysis.
In the vendors profile section, for companies that are privately held, the financial information and revenue of segments will be limited.

More Info of Impact Covid19 @ https://www.trendsmarketresearch.com/report/covid-19-analysis/11555

]]>
Gli aspiranti medici al lavoro per il test di medicina Tue, 19 May 2020 15:47:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/638845.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/638845.html RedazioneSB RedazioneSB Mentre il test d’ingresso alle Facoltà di Medicina e Chirurgia in programma il prossimo 1° settembre è ancora circondato da incognite a causa dell’emergenza Covid-19, molti aspiranti medici guardano verso l’estero per iniziare la loro carriera internazionale.

 

Quest’anno saranno 13.500 i posti disponibili per le Facoltà di Medicina e Chirurgia delle università pubbliche italiane (+ 17% rispetto allo scorso anno), ma si stima che il 1°settembre si presenteranno al test ben 70mila future matricole. Il numero di esclusi è altissimo ma c’è una strada alternativa che piace sempre di più: molti aspiranti medici guardano, infatti, all’estero per una carriera internazionale.

 

Le università straniere offrono infatti, più tempo all’esperienza in corsia e in sala operatoria grazie a percorsi didattici basati in gran parte sulla pratica, lo studio in lingua inglese in un contesto accademico, il confronto con modalità didattiche innovative che spaziano da laboratori di biochimica fino alle simulazioni di casi clinici su simulatori dei pazienti e soprattutto maggiori opportunità di carriera, grazie al conseguimento di un titolo accademico valido in Europa, Canada e USA. L’esperienza internazionale, infatti, fa spiccare il volo alle carriere: in media la retribuzione lievita del 40%, le prospettive di occupazione sono molto maggiori, il mercato di riferimento è più stimolante.

 

Lo sostiene Medicor Tutor, società che accompagna gli aspiranti medici preparandoli a una brillante carriera universitaria con prospettive internazionali, a fronte di 6 anni di attività in Italia a fianco di più di 1.000 studenti che hanno scelto di studiare Medicina, Odontoiatria e Fisioterapia oltre frontiera.

 

Mete preferite e università di prim’ordine per gli aspiranti medici italiani: la Charles University di Praga (tra le 30 migliori università d’Europa), la Masaryk University di Brno (tra le 100 migliori università d’Europa), ma anche l’Universidad Europea di Madrid, l’Universidad Europea di Valencia, la Università Pavol Josef Safarik di Kosice in Slovacchia, la University of Rijeka a Fiume in Croazia, l’European University Cyprus a Nicosia e la Pleven Medical University in Bulgaria.

 

«Secondo lo studio condotto da The Joint Action on European Health Workforce Planning and Forecasting la prospettiva di una carriera internazionale è sempre più attrattiva per gli aspiranti medici. Si stima che in Europa nei prossimi anni ci sarà bisogno di un milione di professionisti sanitari. Aver studiato in un contesto internazionale, con una formazione in lingua inglese, sarà un plus riconosciuto che consentirà al giovane universitario di costruire il proprio percorso lavorativo, certo di aver ricevuto la migliore formazione possibile. Teorica, sì, ma anche pratica. Perfetta per affrontare ogni genere di situazione» - dichiara Luca Petti Cammarata, direttore generale di Medicor Tutor.

 

TEST D’INGRESSO – Le prossime date per i test di ingresso nelle facoltà di Medicina, Odontoiatria e Fisioterapia delle Università partner di Medicor Tutor sono le seguenti:

- Università di Rjeka (Fiume): Sabato 18 Luglio 2020 – Verona/Roma/Milano;

- Charles University di Praga (sede di Pilsen): Sabato 25 Luglio 2020 – Roma/Milano;

- Masaryk University di Brno: Sabato 01 e Lunedì 03 Agosto 2020 – Roma/Milano;

- UPJS University di Kosice: Sabato 22 Agosto 2020 - Roma/Bari/Milano.

]]>