C. St. Adiconsum vs Equitalia - Adiconsum Toscana vince la sfida contro Equitalia

22/apr/2016 19:07:04 MRComunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa


ADICONSUM vs EQUITALIA

Adiconsum Toscana vince la sfida contro Equitalia”


Grande soddisfazione per Adiconsum Toscana che con la sentenza n. 6887 del 8 aprile 2016 è riuscita ad ottenere il consenso della Cassazione Tributaria in merito all'obbligo di tenuta delle cartelle di pagamento a carico di Equitalia.

La contribuente aveva ricevuto una notifica di iscrizione ipotecaria sull'immobile di residenza da parte dell'Agente della Riscossione per la Provincia di Firenze e c'è mancato poco affinché perdesse la casa di sua proprietà di un valore pari ad € 493.718,42.

Successivamente ad un primo giudizio non favorevole da parte della Commissione Tributaria Provinciale di Firenze, la contribuente aveva proposto appello alla Commissione Tributaria Regionale la quale ha dichiarato l'illegittimità della richiamata iscrizione ipotecaria poiché da parte dell'Agente della Riscossione non era stata presentata la prova dell'avvenuta regolare notificazione delle cartelle di pagamento.

Di conseguenza il Giudice di legittimità ha ritenuto opportuno sottolineare che è onere della società concessionaria fornire la prova dell'avvenuta regolare notificazione di tutte le cartelle in quanto fondamentali per accertare il giudizio in merito.

Ha giocato un ruolo sostanziale l'Avv. Cinzia Matacchiera, consulente legale di Adiconsum Toscana che ha assistito la contribuente con tenacia e professionalità anche quando successivamente Equitalia si è appellata all'art. 26, comma 5, d.P.R. 602/73 secondo il quale l'esattore ha l'obbligo di conservare per soli 5 anni la matrice o la copia della cartella con la relazione dell'avvenuta notificazione o l'avviso di ricevimento e di farne esibizione su richiesta del contribuente o anche dell'amministrazione.

Nonostante Equitalia avesse dichiarato di aver notificato le stesse cartelle in data anteriore al quinquennio previsto dalla norma di legge, l'Avv. Matacchiera si è battuta affinché il Giudice di legittimità cogliesse l'aspetto importantissimo che poneva Equitalia nella condizione di dover necessariamente esibire, a fini amministrativi, la prova della notificazione a prescindere dal suddetto obbligo di conservazione nel quinquennio.

Di notevole importanza il risultato ottenuto da Adiconsum Toscana che più volte si è imbattuta nella gestione del contenzioso con Equitalia.

Dopo la sentenza, il presidente Adiconsum Toscana Grazia Simone si è congratulata con l'Avv. Matacchiera per il lavoro svolto e per aver raggiunto un traguardo che porta i cittadini a riflettere e a mettersi in gioco per far valere i propri diritti.


Info: Adiconsum Toscana

Tel. 055 437968

toscana@adiconsum.it


--
Ufficio Stampa Adiconsum Toscana
Antonella Tursi
Via Carlo del Prete, 135 - 50127 Firenze
Tel. 055 3269042 - tm 320 1740246
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl