Il sindaco Angelo Stefani: “Monterano pi ù sicura grazie ai recenti interventi di restauro”

Il sindaco Angelo Stefani: "Monterano pi ù sicura grazie ai recenti interventi di restauro".

Persone Fernando Cappelli, Daniela Esposito, Mantero, Monica Morbidelli, Anelinda Di Muzio, Fabrizio De Cesaris, Angelo Stefani, Bonaventura
Luoghi Canale Monterano
Organizzazioni Università Agraria, Ghaleb
Argomenti editoria, architettura, arte, edilizia

26/apr/2016 09:20:28 Villani Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

Il sindaco Angelo Stefani: “Monterano più sicura grazie ai recenti interventi di restauro”

Presentato il 16 aprile il volume “Riserva naturale di Monterano: lavori di restauro e consolidamento”

“Monterano, grazie ai recenti restauri, è più bella e sicura. L’obiettivo dei lavori è stato infatti quello di effettuare importanti interventi e consolidamenti in modo da garantirne la fruibilità in piena sicurezza. Lo studio arricchisce la già ampia bibliografia su Monterano aggiungendo nuovi spunti e nuove conoscenze per una città che è tutt’altro che morta”.

 

E’ il commento del sindaco di Canale Monterano Angelo Stefani riguardo il volume “Riserva naturale di Monterano: lavori di restauro e consolidamento” (Autori Fabrizio De Cesaris, Anelinda Di Muzio, Monica Morbidelli - Ghaleb editore) presentato il 16 aprile scorso a Palazzo dei Granaroni - gentilmente messo a disposizione dall’Università Agraria -  un volume che ripercorre le tappe dei restauri effettuati con la presentazione dei lavori da parte  del dottor Mantero e della professoressa Daniela Esposito, direttrice della scuola di specializzazione in Beni Architettonici e Paesaggio.

 

Il restauro con consolidamenti cautelativi ha riguardato una porzione della cinta storica medievale tra porta Cretella e gli imponenti resti dell’acquedotto.    

 

“I lavori hanno coniugato insieme la tutela della biodiversità, trovandosi il sito in una Riserva naturale, e la messa in sicurezza delle strutture. La chiesa di San Rocco – spiega Stefani che ha curato la prefazione del volume - è stata oggetto di lavori di consolidamento con la reintegrazione di alcune lacune con pietrame di recupero e con malta di restauro selezionata e preparata appositamente. Sulla chiesa di San Bonaventura si è intervenuti con la reintegrazione muraria della facciata e altri importanti interventi di legamento delle strutture murarie.  Da condividere appieno – conclude Stefani – la notazione di Fernando Cappelli sulla necessità di prevedere una manutenzione programmata del sito”.

 

In allegato foto copertina del volume

 

Per informazioni: villancomunicazione@tiscali.it






Connetti gratis il mondo con la nuova indoona: hai la chat, le chiamate, le video chiamate e persino le chiamate di gruppo.
E chiami gratis anche i numeri fissi e mobili nel mondo!
Scarica subito l’app Vai su https://www.indoona.com/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl