Ospedale I.D.I., accordo raggiunto per la Cassa integrazione

Ospedale I.D.I., accordo raggiunto per la Cassa integrazione.

Persone Zingaretti, UGL Sanità
Luoghi Lazio
Organizzazioni Luigi Maria Monti, INPS, CGIL, CISL, UGL, UIL, Istituto del Dramma Italiano, Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
Argomenti lavoro, sindacati, previdenza

17/mar/2016 09:29:16 Euronews Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nella tarda giornata di ieri, presso l’Ufficio Ammortizzatori Sociali della Regione Lazio è stato siglato l’accordo tra la Fondazione Luigi Maria Monti, proprietaria dell'importante polo dermatologico I.D.I. IRCCS e le OO.SS. CGIL, CISL, UIL, UGL per la Cassa integrazione in deroga per 120 lavoratori per la durata complessiva massima di 3 mesi.

La richiesta iniziale della Proprietà era per 206 lavoratori - dichiara Cristian Sangermano, Coordinatore Regionale UGL Sanità - ma grazie alla mediazione sindacale siamo riusciti a scendere a 120 di cui solo 20 a zero ore e il restante personale a rotazione”. Abbiamo cercato di creare il minor impatto possibile sul personale, chiedendo all'azienda di venire incontro a chi si troverà senza stipendio per i troppi mesi necessari all'INPS per l'erogazione del sussidio.

Ora credo sia fondamentale - prosegue il sindacalista - che la Regione Lazio dimostri concretamente quella vicinanza ai lavoratori dell’IDI, dichiarata dal Presidente Zingaretti, rivedendo i discutibili tagli al budget che hanno portato ad una esagerata decurtazione di circa 11 milioni di euroNel passato i lavoratori dell’I.D.I. hanno già pagato con i propri stipendi e con il TFR le responsabilità altrui; non permetteremo - conclude Sangermano - che alla fine della cassa integrazione siano sempre loro a ricevere il conto più salato a causa di scelte, spesso incomprensibili, della Regione Lazio”.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl