tanto va' la gatta al lardo...

13/mar/2017 19.18.33 Polizia Nuova Forza Democratica Contatta l'autore

Ancora una volta ieri, 11 marzo 2017, si è giocato sulla pelle degli appartenenti alla Forze dell’Ordine.

Ancora una volta ci sono stati errori su errori a discapito dei Poliziotti.

Napoli, una città che meriterebbe tanto, per la stragrande maggioranza di persone perbene che vi abitano (si perbene, lo ribadiamo, ma purtroppo ostaggio di una minoranza di gentaglia), per le straordinarie potenzialità che le appartengono (bellezze naturali e monumenti - non dimentichiamoci che è stata la capitale del meridione -) deve essere offesa e deturpata da vigliacchi che si mascherano per sfoghi personali che non hanno e non possono trovare alcuna giustificazione.

Nella giornata di ieri, purtroppo hanno dato il massimo (almeno sino ad oggi).

Innanzitutto il primo cittadino, per quanto possa avere un parere politico più o meno condivisibile da persone della sua corrente, farebbe meglio smetterla – in talune particolari circostanze - di accendere gli animi (sicuramente inconsapevolmente) a facinorosi che non attendono altro, trovando così (certamente per loro errata convinzione) una sorta di appoggio politico. Ricordiamo che anche in occasione di una visita del capo del governo, non condivisa dal sindaco di Napoli, gli animi si accesero notevolmente con conseguenze sull’Ordine Pubblico. In entrambi i casi ovviamente il primo cittadino non ha presenziato alle manifestazioni. Il leader della Lega Nord, dall’altro canto, ha continuato ad effettuare il braccio di ferro, per una questione, probabilmente più di principio che di politica, rivendicando il proprio diritto di presenziare a Napoli. Per quanto tale asserzione sia sacrosanta, ricordiamo che, per motivi di ordine pubblico, a volte i benpensanti ritengono più utile rimandare. Il Ministro dell’Interno, chiaramente, anche se tutto lasciava prevedere quello che si sarebbe verificato, non poteva rinviare quello che un leader politico rivendicava quale proprio diritto.

Ora, dopo queste premesse, se proprio il cd buonsenso non poteva emergere, il tutto si sarebbe dovuto effettuare, a parere - molto modesto - di questa O.S. con un notevole schieramento di Forze dell’Ordine (molte, non tenute come potenziale riserva ma presenti in strada, soprattutto come deterrente).

E’ sempre stato risaputo che prevenire è meglio che reprimere.

Certo i tafferugli si sarebbero comunque verificati ma verosimilmente non sarebbero arrivati ad eccessi come, accerchiamenti ed attacchi da parte di delinquenti, nei confronti degli appartenenti alle FF.OO.

Dobbiamo riconoscere che gli unici che hanno saputo mantenere un elevato livello di razionalità sono stati proprio i Poliziotti che hanno saputo tenere duro senza eccedere (seppure la tentazione doveva essere forte). Questi Tutori dell’Ordine hanno, ancora una volta, dimostrato la loro grande professionalità e maturità.

Ogni tanto qualche responsabile ministeriale asserisce che i poliziotti devono essere sottoposti a visite mediche periodiche (una di queste circolari è recente); riteniamo che, probabilmente, si dovrebbe iniziare proprio da loro; i Poliziotti, quelli che stanno in strada, hanno dimostrato di non averne bisogno.

Caliamo ancora una volta un penoso sipario su questo increscioso episodio (che conta circa 27 feriti tra le FF.OO.) ricordando un vecchio detto: tanto và la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

Napoli, 12 marzo 2017 Il Segretario Gen. Nazionale Agg. Carlo Aliberti Napoli – www.pnfdnazionale.it - Via Chiatamone nr. 30 – 80121 – tel. 0810320028

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl