Il popolo del Web contro il Provveditorato del Ministero dei Trasporti:" tornate a squola"

07/mar/2013 15:53:11 addettostampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma 07/03/2013 – Stamattina a Roma, Via Monzambano, è comparso un “curioso” cartello che recitava: “prove di evaquazione di emergenza”. Un semplice errore grammaticale, non grave se la firma non fosse del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche, quindi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Una gaffe del genere da un’Istituzione così importante non può passare di certo inosservata, soprattutto agli occhi vigili del popolo degli internauti sempre attento a osservare, diffondere, commentare nel mondo virtuale ciò che accade nel reale. Si scatenano quindi i commenti sarcastici, specie su Twitter, dove gli utenti invitano il Provveditorato a tornare a “squola”, o giudicano l’errore come naturale conseguenza dei tagli , appunto, della “squola”. Menzioni, retweet e la prova fotografica inconfutabile della gaffe in allegato ad ogni tweet, difficile per il Provveditorato "evaquare" dalla figuraccia!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl