Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituti Cultura Italiana Estero Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituti Cultura Italiana Estero Sun, 12 Jul 2020 12:20:40 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/1 Libro "LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA - Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus" (di Vincenza Palmieri) Tue, 28 Apr 2020 16:25:00 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/633235.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/633235.html Addetto Stampa I.N.PE.F Addetto Stampa I.N.PE.F
COMUNICATO STAMPA

in uscita in libreria e attraverso i principali siti di e-commerce


LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA

Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus

di Vincenza Palmieri

image.png

È in uscita - anche con la traduzione in lingua inglese dei capitoli più significativi - il volume "LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA - Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus", edito da Armando Editore, a firma di Vincenza Palmieri.

 

A partire dalla Riforma Basaglia �“ che chiuse i manicomi �“ quarant’anni di storia italiana attraverso l’analisi delle tendenze normative e sociali; fino ad arrivare ai recentissimi fatti di cronaca del Covid-19, che dimostrano come ancora oggi taluni strumenti legislativi, economici, diagnostici e terapeutici si tramutino in armi, al servizio di un sistema che vede in bambini, famiglie e persone fragili, anziché soggetti da tutelare, occasioni da mettere a profitto. 

 

Gli ultimi 40 anni di Storia Italiana visti con gli occhi e con l'Impegno di chi non si è limitato esclusivamente alla teoria scientifica, ma ha fatto il lavoro sul campo, con le mani della Solidarietà verso una unica direzione: i Diritti Umani e i Diritti dei Bambini.

 

Scritto con un linguaggio assieme rigoroso ma anche lineare, profondamente comprensibile �“ che lo rende fruibile e coinvolgente per qualsiasi tipologia di pubblico �“ il volume affronta il percorso sotterraneo e velenoso compiuto dalla Filiera Psichiatrica nel nostro Paese.

 

Dati ed analisi fotografano un fenomeno capillare ed esteso a tutta Italia: “Bibbiano non è solo Bibbiano, 500.000 bambini non abitano tutti lì”.
E il ruolo dei Guru, portavoce orgogliosi di quella cultura dell’allontanamento che giunge tronfia ancor prima dell’allontanamento stesso, parole e norme che scandiscono e tranciano la vita di migliaia di famiglie. Un sistema che afferma se stesso perché legittimato dalla Politica, spesso in maniera del tutto trasversale.

 

"La Tutela dei Bambini non è una questione di partito, né di colore politico”, commenta l’autrice in quarta di copertina.
Non è il Partito di Bibbiano, né di altra città.  E non può essere trattata con frettolose soluzioni pasticciate in nome del Coronavirus. È una tragica questione umanitaria. È  la FILIERA PSICHIATRICA!" 

 

E se l’emergenza Covid ha fornito un assist comodo a chi ha voltato pagina, ha disegnato nuovi titoli sulle prime pagine dei giornali, la Filiera è ancora qui: adagiata sul pretesto di un virus in nome del quale vengono sospese le visite tra genitori e figli, vengono trattate le paure dei fragili come intemperanze da sedare con una pillola, indisturbati e conniventi, ora più di sempre.

 

Ma “il momento è ora”, afferma Vincenza Palmieri. Il momento di denunciare e scardinare il Sistema. Con “Gli Stati Generali sulla tutela dei Minori”, che hanno riunito il Popolo dei Diritti Umani, il percorso è tracciato. Il Manifesto del fare, scritto 40 anni fa con la chiusura dei Manicomi, è ancora vivo e attuale. E si è arricchito di nuovi strumenti, valori, braccia, ideali.

 

"In questi giorni di distanziamento, forse le grandi battaglie e le grandi criticità sociali sono state offuscate dall'emergenza globale che ci ha investiti tutti”, racconta l’autrice.

Qualcuno ha provato ad approfittarsene, ha tentato di arpionare ancora con i propri artigli velenosi le mani dei Bambini e delle Famiglie. La Filiera Psichiatrica ha pensato che le voci dei più fragili sarebbero rimaste nel silenzio. Si è sbagliata di grosso. Attraverso questo libro, vorrei continuare a dare spazio e voce ai più fragili. Ma anche a proposte, interpretazioni e soluzioni".

 

"LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA - Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus" è, dunque, molte cose: un documento, una compagnia, un supporto, una conoscenza necessaria.
Perché solo comprendendo la Filiera la si può individuare tra le pieghe del Sistema. E sbarrare la strada a chiunque si renda complice al suo ingresso nelle nostre case e nelle nostre vite” (Vincenza Palmieri).

 

�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”�”


"LA FILIERA PSICHIATRICA IN ITALIA 
 Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus"
di Vincenza Palmieri
Prefazione di Francesco Morcavallo 
Postfazione di Francesco Miraglia
(Armando Editore, 2020)

Contatti Stampa:
]]>
Marine Telematics Market Import-Export Ratio, Share, Expansion Rate Forecast 2026 Wed, 15 Apr 2020 09:38:50 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/629741.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/629741.html Ethan Smith Ethan Smith According to a recent report published by Allied Market Research, titled, "Marine Telematics Market by Component type and Application: Global Opportunity Analysis and Industry Forecast, 2019–2026," the global marine telematics market size was valued at $ 6.80 million in 2018, and is projected to reach $ 29.95 million by 2026, registering a CAGR of 21.3% from 2019 to 2026. By application, the commercial segment was the highest contributor to the market in 2018, accounting for $ 5.3 million and is estimated to reach $ 23.0 billion by 2026, registering a CAGR of 20.9% during the forecast period. In 2018, the marine telematics market share was accounted highest for the Asia-Pacific region.

Request For Report Sample @  https://www.trendsmarketresearch.com/report/sample/13307

The Europe region is expected to dominate the market, followed by Asia-Pacific, North America, and LAMEA. In Asia-Pacific, Japan dominated the Marine Telematics market in 2018, whereas India is expected to grow at a significant rate during the forecast period.

The transportation industry is changing at a rapid pace due to globalization. Therefore, increase in automotive sales due to improvement in manufacturing facilities and adoption of advanced technologies for safety in most of the emerging countries such as Japan, Norway, China, India, and Brazil are the factors that drive the demand for the market. Incorporation of real-time fleet monitoring systems in marine, rise in use of cloud-based technology for marine operations management solutions, and improvements in vehicle monitoring & fuel management in the transportation sector is anticipated to influence prominent players to invest and expand the marine telematics market. In addition, reduction in accidents and increase in cargo transportation across the globe fuels the demand for telematics solutions-based technology for ships, which, in turn, will help to boost the growth of the market. 

Developing countries such as China and Brazil are the most promising countries for the transportation sector, owing to the increasing development and adoption of latest technologies used for ships and rise in number of vessels. Furthermore, increase in awareness about latest technologies used in the automotive industry and rise in deployment of autonomous marine devices from giant companies are expected to fuel the growth of the market. In the recent years, consumers have shifted their interest toward technologically advanced, safe, and secured transportation service-based vehicles for various applications in the marine industry. 

Furthermore, the global marine telematics market is driven by enhanced ship monitoring and fuel management and rise in trend of connectivity solutions. In addition, vehicle diagnoses due to telematics systems also propels the growth of the market. However, high integration cost and lack of uninterrupted and seamless internet connectivity are some of the major factors that restrain the marine telematics market growth. Furthermore, the anticipated trend of automation in marine transportation and better driver and vessel safety ensures emerging growth opportunities for this market globally.

Exclusive Discount Offer on Quick Purchase @ https://www.trendsmarketresearch.com/report/discount/13307

The marine telematics market analysis totally depends on the components used for applications of marine telematics. Moreover, safety services offered in applications of telematics are an appropriate example of cutting-edge aftermarket asset and operation-based management technology, which involves sharing data between vehicles and users. Safety is a combination of telecommunication and automobile technology used to improve vehicle efficiency, monitor fuel level, enhance security & safety measures, and assist drivers to enhance their overall driving experience. These factors not only boosts the demand for the system but also fosters the growth of the market.

Moreover, the leading giant companies in the marine telematics industry are taking steps to expand their business through various business strategies. For instance, Navis started offering telematics solutions named by Bluetracker One, Bluetracker Automatic, and Bluetracker Reporting for real time vessel performance management. In addition, Market Spectrum, Inc also started the use of remote analytics tools for vessel monitoring which includes VTracker Insight X2, Nevata, XPulse, and others. Furthermore, introduction of autonomous marine technology and  marine automation in marine transportation is expected to eventually lead to the growth of the marine telematics market in the near future. 

In addition, the introduction of autonomous marine devices, especially in cargo vessels, are expected to create demand for transportation of cargo by sea routes. Thus, all these parameters help to lead the increase in demand for telematics solutions for applications in real time monitoring. The marine telematics market is studied for the forecast period from 2019 to 2026.

The use of telematics solutions is increasing significantly, as it provides wide range of critical alerts, real-time alerts, driver behavior, anti-theft notifications, and safety alerts. Moreover, these systems are specially made to track vehicles in real time to reduce idle time and transportation costs, thereby, increasing the operational efficiency of vehicle management. 

Hardware and software used in ship telematics track vehicles through route optimization or selection of best routes in real time that further reduces transportation costs and idle time, by increasing the operational efficiency. The purpose of marine telematics is to deliver effective real-time monitoring, fleet tracking, and security. Moreover, data generated from cloud, IoT, and sensors help to analyze and make a cost-effective decision as per requirement. 

According to Pranav Padalkar, Research Analyst, Automotive and Transportation at Allied Market Research, "By component, the hardware type segment is expected to dominate the market, in terms of revenue. In addition, based on application, the defense segment is expected to lead throughout the forecast period. Region-wise, Asia-Pacific is anticipated to be the highest revenue contributor and Europe is expected to lead in the future, followed by North America and LAMEA. "

KEY FINDINGS of THE STUDY
• In 2018, by component, the hardware type segment generated the highest revenue.
• In 2018, by application, the commercial was the highest revenue contributor.
• In 2018 region-wise, Asia-Pacific was contributed the highest revenue, followed by Europe, North America, and LAMEA.

The key players analyzed in Marine Telematics market report includes Technoton, AST MSL., Boat Command, Sentinel Marine solutions, Navis, Cybernetica, ki2 Infotech, Market Spectrum, Traxens, and Metocean.   

Get Full Report Analysis @  https://www.trendsmarketresearch.com/press-release/AMR/marine-telematics-market

]]>
Marine Telematics Market Import-Export Ratio, Share, Expansion Rate Forecast 2026 Wed, 15 Apr 2020 09:38:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/629740.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/629740.html Ethan Smith Ethan Smith According to a recent report published by Allied Market Research, titled, "Marine Telematics Market by Component type and Application: Global Opportunity Analysis and Industry Forecast, 2019–2026," the global marine telematics market size was valued at $ 6.80 million in 2018, and is projected to reach $ 29.95 million by 2026, registering a CAGR of 21.3% from 2019 to 2026. By application, the commercial segment was the highest contributor to the market in 2018, accounting for $ 5.3 million and is estimated to reach $ 23.0 billion by 2026, registering a CAGR of 20.9% during the forecast period. In 2018, the marine telematics market share was accounted highest for the Asia-Pacific region.

Request For Report Sample @  https://www.trendsmarketresearch.com/report/sample/13307

The Europe region is expected to dominate the market, followed by Asia-Pacific, North America, and LAMEA. In Asia-Pacific, Japan dominated the Marine Telematics market in 2018, whereas India is expected to grow at a significant rate during the forecast period.

The transportation industry is changing at a rapid pace due to globalization. Therefore, increase in automotive sales due to improvement in manufacturing facilities and adoption of advanced technologies for safety in most of the emerging countries such as Japan, Norway, China, India, and Brazil are the factors that drive the demand for the market. Incorporation of real-time fleet monitoring systems in marine, rise in use of cloud-based technology for marine operations management solutions, and improvements in vehicle monitoring & fuel management in the transportation sector is anticipated to influence prominent players to invest and expand the marine telematics market. In addition, reduction in accidents and increase in cargo transportation across the globe fuels the demand for telematics solutions-based technology for ships, which, in turn, will help to boost the growth of the market. 

Developing countries such as China and Brazil are the most promising countries for the transportation sector, owing to the increasing development and adoption of latest technologies used for ships and rise in number of vessels. Furthermore, increase in awareness about latest technologies used in the automotive industry and rise in deployment of autonomous marine devices from giant companies are expected to fuel the growth of the market. In the recent years, consumers have shifted their interest toward technologically advanced, safe, and secured transportation service-based vehicles for various applications in the marine industry. 

Furthermore, the global marine telematics market is driven by enhanced ship monitoring and fuel management and rise in trend of connectivity solutions. In addition, vehicle diagnoses due to telematics systems also propels the growth of the market. However, high integration cost and lack of uninterrupted and seamless internet connectivity are some of the major factors that restrain the marine telematics market growth. Furthermore, the anticipated trend of automation in marine transportation and better driver and vessel safety ensures emerging growth opportunities for this market globally.

Exclusive Discount Offer on Quick Purchase @ https://www.trendsmarketresearch.com/report/discount/13307

The marine telematics market analysis totally depends on the components used for applications of marine telematics. Moreover, safety services offered in applications of telematics are an appropriate example of cutting-edge aftermarket asset and operation-based management technology, which involves sharing data between vehicles and users. Safety is a combination of telecommunication and automobile technology used to improve vehicle efficiency, monitor fuel level, enhance security & safety measures, and assist drivers to enhance their overall driving experience. These factors not only boosts the demand for the system but also fosters the growth of the market.

Moreover, the leading giant companies in the marine telematics industry are taking steps to expand their business through various business strategies. For instance, Navis started offering telematics solutions named by Bluetracker One, Bluetracker Automatic, and Bluetracker Reporting for real time vessel performance management. In addition, Market Spectrum, Inc also started the use of remote analytics tools for vessel monitoring which includes VTracker Insight X2, Nevata, XPulse, and others. Furthermore, introduction of autonomous marine technology and  marine automation in marine transportation is expected to eventually lead to the growth of the marine telematics market in the near future. 

In addition, the introduction of autonomous marine devices, especially in cargo vessels, are expected to create demand for transportation of cargo by sea routes. Thus, all these parameters help to lead the increase in demand for telematics solutions for applications in real time monitoring. The marine telematics market is studied for the forecast period from 2019 to 2026.

The use of telematics solutions is increasing significantly, as it provides wide range of critical alerts, real-time alerts, driver behavior, anti-theft notifications, and safety alerts. Moreover, these systems are specially made to track vehicles in real time to reduce idle time and transportation costs, thereby, increasing the operational efficiency of vehicle management. 

Hardware and software used in ship telematics track vehicles through route optimization or selection of best routes in real time that further reduces transportation costs and idle time, by increasing the operational efficiency. The purpose of marine telematics is to deliver effective real-time monitoring, fleet tracking, and security. Moreover, data generated from cloud, IoT, and sensors help to analyze and make a cost-effective decision as per requirement. 

According to Pranav Padalkar, Research Analyst, Automotive and Transportation at Allied Market Research, "By component, the hardware type segment is expected to dominate the market, in terms of revenue. In addition, based on application, the defense segment is expected to lead throughout the forecast period. Region-wise, Asia-Pacific is anticipated to be the highest revenue contributor and Europe is expected to lead in the future, followed by North America and LAMEA. "

KEY FINDINGS of THE STUDY
• In 2018, by component, the hardware type segment generated the highest revenue.
• In 2018, by application, the commercial was the highest revenue contributor.
• In 2018 region-wise, Asia-Pacific was contributed the highest revenue, followed by Europe, North America, and LAMEA.

The key players analyzed in Marine Telematics market report includes Technoton, AST MSL., Boat Command, Sentinel Marine solutions, Navis, Cybernetica, ki2 Infotech, Market Spectrum, Traxens, and Metocean.   

Get Full Report Analysis @  https://www.trendsmarketresearch.com/press-release/AMR/marine-telematics-market

]]>
Corsi di Alta Specializzazione online 2020// Italian Diplomatic Academy Wed, 01 Apr 2020 16:59:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/627257.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/627257.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy L'Accademia Diplomatica Italiana mette a disposizione due imperdibili corsi online di alta formazione professionale per chiunque intenda approfondire i temi della geopolitica mondiale ovvero del cyber warfare e cyber security.

Il corso in "Geopolitca e sicurezza economica"  sviluppato attraverso un approccio interdisciplinare, mira a fornire una visione approfondita, aggiornata ed articolata delle problematiche legate alla geopolitica, alle relazioni interstatali e alle loro implicazioni sull’assetto economico mondiale.  

Obiettivo del Corso in "Cyber Warfare e Cyber Security" è fornire una visione molto articolata ed innovativa delle problematiche Cyber Security, come fortemente auspicato dall’Unione europea per uno sviluppo e un utilizzo sicuro del cyberspazio. 

Sono previsti sconti importanti per chiunque proceda all'iscrizione entro e non oltre il 30 aprile 2020.

 

Chiunque manifesti interesse, può scrivere al seguente indirizzo di posta: segreteria@italiandiplomaticacademy.org.

Potrete contattarci anche al seguente numero: 0452069775

]]>
Corsi di Alta Specializzazione online 2020// Italian Diplomatic Academy Wed, 01 Apr 2020 16:59:07 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/627256.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/627256.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy L'Accademia Diplomatica Italiana mette a disposizione due imperdibili corsi online di alta formazione professionale per chiunque intenda approfondire i temi della geopolitica mondiale ovvero del cyber warfare e cyber security.

Il corso in "Geopolitca e sicurezza economica"  sviluppato attraverso un approccio interdisciplinare, mira a fornire una visione approfondita, aggiornata ed articolata delle problematiche legate alla geopolitica, alle relazioni interstatali e alle loro implicazioni sull’assetto economico mondiale.  

Obiettivo del Corso in "Cyber Warfare e Cyber Security" è fornire una visione molto articolata ed innovativa delle problematiche Cyber Security, come fortemente auspicato dall’Unione europea per uno sviluppo e un utilizzo sicuro del cyberspazio. 

Sono previsti sconti importanti per chiunque proceda all'iscrizione entro e non oltre il 30 aprile 2020.

 

Chiunque manifesti interesse, può scrivere al seguente indirizzo di posta: segreteria@italiandiplomaticacademy.org.

Potrete contattarci anche al seguente numero: 0452069775

]]>
Dry Construction Market to Profit from Government Initiatives Thu, 05 Mar 2020 11:02:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/623043.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/623043.html Automotive Market Research Reports Automotive Market Research Reports Dry construction technology has in its core components such as wood, metal, plastic, and others. This moves away from the conventional methods of constructions such as with a mixture of bricks, concrete, or plaster. The global dry construction market is expecting a rise of 5% during the forecast period (2017-2023). The CAGR would depend mostly on the inclusion of developing countries, Market Research Future (MRFR) in their report suggests.

Several factors, such as the push from governments, easy availability, sturdiness, time-effectivity, and ecological concerns are features that can be considered driving factors for the global dry construction industry. People are now becoming more aware of ecological changes owing to which they are opting more such technologies. However, the dry construction market could be hindered by the cost factor. The cost to acquire components for such a type of construction is quite high. Along with it, the waste generated in the process gives birth to question disposal which can be a major restraining factor.

Segmental Analysis:

MRFR in their study of the global dry construction market reveals a detailed reading of segments. The segmentation is based on the basis of type, system, and material. This allows a microscopic view of the entire market for a better predictive analysis of it.

By type, the global dry construction market can be segmented into supporting framework and boarding. The supporting framework system is gaining substantial traction. Recent innovations in boarding can inspire the market for better growth.

Based on the system, the dry construction market includes wall, flooring, ceiling, and others. Research and developments from several companies are aiming at providing a much sturdier setup for all these segments to flourish.

Based on the material, the dry construction market comprises metal, wood, plastic, and others. In several countries, woods are a preferred choice. However, the growing intake of pre-fabricated materials is expected to provide the metal segment much thrust.

Request for Free Sample Report @ https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/2846

Regional Analysis:

The region-specific analysis of the dry construction market, as opined by MRFR, includes namely, North America, Europe, Asia Pacific (APAC), and Rest-of-the-World (RoW). The analysis is to provide insights regarding various growth pockets that can inspire the expansion possibilities for the market.

The APAC region is outpacing its peers as the rapid development in several countries is providing the market with needed-thrust. The region is witnessing a substantial change in economies of countries which is bolstering the demand for both urbanization and industrialization. Profound impacts can be scaled in terms of a shift in trends and uptakes of various time-saving methods in the construction industry. It is further getting traction due to the vast population that resides here. India, China, and Indonesia are emerging as major markets.

North America and Europe have already made their presence felt by adopting the technology to suit their constructional needs. Superior infrastructure and investment capacity are also helping these regions to strengthen their regional markets with substantial product innovation.

Competitive Landscape:

The global dry construction market is witnessing a surge in strategic implementation as the competition for market supremacy is gaining momentum. This includes companies such as Saint-Gobain S.A. (France), Xella Group (Germany), CSR Limited (Australia), Etex Group SA Group (Belgium), Fletcher Building (New Zealand), Armstrong World Industries, Inc (U.S.), Knauf (Germany), USG Boral (Malaysia), Pabco Gypsum (U.S.), Panel Rey S.A. (Mexico), and others. Their tactical moves include steps such as merger, acquisition, product launch, R&D, and others to better their individual stances and, in the process, take the market forward.

In April 2019, Siniat launched Securtex plasterboards with high-tensile glass scrim from Chomarat integrated into it, along with a gypsum core. This is the first of its kind plasterboard with a certificate from Loss Prevention Standard (LPS) 1175 and accredited by the Secured by Design Police Initiative. The formation would help in avoiding any accidental damage or intrusion. For owners, it would be easier to avoid any long-term costs.  

]]>
COMUNICATO STAMPA "Chicco, 4 anni, in coma in ospedale, abbandonato dalla Giustizia" Sat, 15 Feb 2020 06:47:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/620309.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/620309.html Addetto Stampa I.N.PE.F Addetto Stampa I.N.PE.F

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO..."E DELLA CTU"

PREGHIAMO PER CHICCO, 4 ANNI, IN COMA IN OSPEDALE,

ABBANDONATO DALLA GIUSTIZIA.

 

Figli di un dio minore, nemmeno. Figli di nessun dio.

Sono i bambini, certo, i bambini. Quelli prigionieri all'interno della filiera diagnostica. E se qualcuno afferma che chi si occupa di strappare i minori alla più grande e pericolosa trappola dell'Umanità non sta combattendo la più cruenta guerra degli ultimi decenni, se qualcuno afferma che non si stia facendo abbastanza per sconfiggere il nemico più agguerrito, che possa cadere negli inferi, in compagnia di Erode!

Nel "vestito nuovo" della filiera diagnostica in Italia, il piccolo Chicco [nome di fantasia - NdR] è l'ennesima nuova vittima.

Chicco la filiera diagnostica psichiatrica l'ha attraversata tutta.

Già da quando aveva 2 anni e mezzo e veniva sottoposto alla prima CTU per stabilire se un bambino - piccolo, gracile e spesso malato - fosse strappato a sua madre e collocato, come richiesto dal padre, in una casa famiglia.

È stato sottoposto alle più pignole valutazioni, Chicco, nelle quali si è ipotizzato - e poi smentito - di tutto. Smentito dai fatti e dalla Prof.ssa Palmieri, Consulente Tecnica di Parte della mamma: autismo, ritardo cognitivo, disturbi del linguaggio, della deambulazione; addirittura "rischio evolutivo grave", se fosse rimasto con la madre amorevole, accudente.

Troppo accudente. Una madre che lo portava regolarmente dal pediatra e che, quando stava male lo portava in ospedale, anche nel giorno di visita del papà. Ed è stata questa, e solo questa, la "colpa grave" della mamma. Quella di curarlo. Di portarlo d'urgenza in ospedale quando fosse necessario. Ma per la CTU a nulla sono valse le certificazioni oggettive, i documenti super partes delle ASL, le dichiarazioni della pediatra. Secondo la CTU: "La mamma, con questi ricoveri, non consentiva l'accesso al padre". In base ad un parere opinabile, non scientifico, soggettivo, la CTU ha deciso che le cure della mamma fossero solo una scusa per tenere lontano il papà che - nostra osservazione - avrebbe comunque potuto entrare in reparto ed assistere il figlio. Ma che invece preferiva accusare la mamma. Ed il Giudice, Perito Peritorum, ha scelto di stare dalla parte delle opinioni personali, invece che dalla parte della Scienza e di Chicco. Non è stata creduta, la mamma. Non sono stati creduti i nonni e soprattutto è stato ignorato il piccolo Chicco.

E per questa ragione ora Chicco è in coma, in un letto d'ospedale troppo grande per un bimbo di soli 4 anni. Il papà, qualche giorno prima - dopo che la mamma aveva insistito affinché il bimbo fosse visitato, anche attraverso mail indirizzate verso il Servizio che aveva in affidamento il bambino - giunto al Pronto Soccorso con Chicco in codice giallo, invitato a far ricoverare il bambino aveva rifiutato e lo aveva portato via.

Salvo essere costretto a tornare sui propri passi con il piccolo ormai in coma e dopo aver avvisato la mamma esclusivamente attraverso un sintetico, laconico messaggio.

I bambini sono le vittime preferite della filiera psichiatrica e della commistione fra i vari Poteri. Ed è evidente coglierne la motivazione. Inserire all'interno della filiera del business un minore significa garantirsi almeno 70, 80 anni di utenza nella sfera psicofarmacologica, una sfera che allarga le pance dei soliti che si arricchiscono sulla pelle dei bambini. Avviare un bambino in tale iter, condannarlo alle più atroci sofferenze, lasciarlo sporco, pieno di infezioni e maltrattato dal padre, affermare che "non c'è urgenza, ne parleremo in udienza", imprigionare un bambino così drammaticamente, significa imprigionare ed intrappolare, attraverso il dolore, l'intera famiglia, possibili candidabili utenti della filiera. Questa è la strategia.

Noi siamo con il piccolo Chicco, Vincenza Palmieri in qualità di Consulente di Parte della mamma, il legale Francesco Miraglia, i Comitati, le famiglie e tutti quei professionisti, la gente semplice e per bene. Noi preghiamo con tutta Italia ma non lasciamo niente di intentato perché chi ha sbagliato, ed è già stato denunciato, paghi ma, soprattutto, che non ci sia mai più un piccolino come Chicco, adorabile ed affettuoso, maltrattato ed abbandonato da chi era preposto alla sua Tutela, per la bramosia degli sciacalli sulla vita dei bambini.


Ufficio Stampa INPEF


--
Ufficio Stampa I.N.PE.F.
Via dei Papareschi, 11 / Angolo Piazza della Radio - Roma
tel. 06.5811057 - fax 06.5803948
]]>
Come to RSorder to Purchase Runescape Gold with 6% Off for Valentine's Day Fri, 14 Feb 2020 04:01:55 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/620122.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/620122.html ownher ownher Once you have identified potential housekeepers, plan to meet them in person and see how you rs gold for sale feel about them. If the task will be to look after your pet, introduce them to your pet and see how they approach them. The test run will help you establish whether they can handle the tasks while you are gone. Inquire about their reasons for wanting to be a housekeeper and the additional services they offer and whether they can handle the tasks at hand. During the interview, pay attention to their communication skills. What's more, a trustworthy housekeeper should have no problem providing you with references.

Robotic ecologies are networks of heterogeneous robotic devices pervasively embedded in everyday environments, where they cooperate to perform complex tasks. While their potential makes them increasingly popular, one fundamental problem is how to make them both autonomous and adaptive, so as to reduce the amount of preparation, pre programming and human supervision that they require in real world applications. The project RUBICON develops learning solutions which yield cheaper, adaptive and efficient coordination of robotic ecologies. The approach we pursue builds upon a unique combination of methods from cognitive robotics, machine learning, planning and agent based control, and wireless sensor networks. This paper illustrates the innovations advanced by RUBICON in each of these fronts before describing how the resulting techniques have been integrated and applied to a smart home scenario. The resulting system is able to provide useful services and pro actively assist the users in their activities. RUBICON learns through an incremental and progressive approach driven by the feed back received from its own activities and from the user, while also self organizing the manner in which it uses available sensors, actuators and other functional components in the process. This paper summarises some of the lessons learned by adopting such an approach and outlines promising directions for future work.

Nguy Xu D acting director general of the Husbandry Department under the Ministry of Agriculture and Rural Development, talks to Vi Nam News Agency on the animal husbandry sector efforts to handle the current outbreaks of diseases in livestock What is the livestock breeding production situation in Vi Nam? In the first quarter of 2019, the livestock breeding sector achieved a much higher growth rate compared to the same period last year. For example, cow herds saw an increase of 3 per cent while the total weight of live cows was reported to be more than 99,000 tonnes an increase of 2.5 per cent compared to the same period in 2018. Meanwhile, the output of fresh cow milk reached almost 253,000 tonnes an increase of 7.3 per cent. The animal husbandry sector also showed progress in the period under review. By March 2019, the sector saw an increase of 6.5 per cent against the same period last year. MM Mega Market Vietnam tightens quality control to beat back recent outbreaks Working with farmers to combat diseases at the farm Since its launch in June 2017, the Dong Nai Pork Platform now supplies safe pork to MM stores in Central and South Vietnam. This transit facility is running in a process where close co ordination with farmers is maintained and pig farming follows Vietnamese Good Animal Husbandry Practices (VietGAHP) standards and strictly controlled in a closed loop. MM Mega Market is currently in partnership with nearly 400 farms in Dong Nai, providing the market with more than 250 tonnes of clean and safe pork a month. In this time of prevalent outbreaks, [Read more.] about MM Mega Market Vietnam to enhance quality control of pork products

Happy Valentine's Day! Welcome to enjoy RSorder 6% off (code "RVD6") for RuneScape Gold, OSRS Gold and more for everyone and double Loyalty Points (every 100 loyalty points can be used as $1) for RSorder members from Feb.8 to Feb.16, 2020!

 

Besides, 5% off code "RSYK5" is also offered for Runescape 3 Gold / Osrs gold and all other products. Buy from https://www.rsorder.com/rs-gold at anytime.

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:47:09 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612424.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612424.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:35:24 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612421.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612421.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:32:15 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612419.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612419.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:31:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612418.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612418.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:31:15 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612417.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612417.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
INTERNATIONAL NEGOTIATIONS IN THE CONTEXT OF UN: ITALY MODEL UNITED NATIONS Fri, 20 Dec 2019 11:30:53 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612415.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/612415.html Italian Diplomatic Academy Italian Diplomatic Academy

Descrizione

Il corso in “International Negotiations in the Context of UN: Italy Model United Nations” ha lo
scopo di introdurre i partecipanti ai meccanismi di negoziazione operanti a livello
sovranazionale, con particolare attenzione alle procedure decisionali dell’Organizzazione
delle Nazioni Unite. L’analisi del sistema operativo ONU verrà affiancato dallo studio delle
principali tematiche che interessano l’attuale Agenda internazionale e dall’apprendimento
delle soft-skills necessarie per operare attivamente quale mediatore e decision-maker
sovranazionale. Lo studio teorico, infatti, viene affiancato dall’implementazione pratica,
mediante il workshop: “Italy Model United Nations” (Italy MUN).
Giunta alla sua 14^ edizione, Italy MUN è oggi tra le più grandi simulazioni ONU a livello
europeo ed è riconosciuta come la più qualitativa in Italia, poiché è organizzata da Italian
Diplomatic Academy (IDA): ente di alta formazione associato al Dipartimento di Pubblica
Informazione delle Nazioni Unite. IDA, inoltre, è membro ufficiale dello United Nations
Academic Impact (UNAI) di New York, del Sustainable Development Solutions Network: a
Global Initiative for the United Nations e partner del TAP Network. A inequivocabile
riconoscimento della qualità dei propri programmi, IDA ha ricevuto una Medaglia di Grande
Formato da parte della Presidenza della Repubblica e una Medaglia di Riconoscimento da
parte della Presidenza della Camera del Parlamento Italiano.
Ispirata alla Risoluzione ONU della Conferenza Rio+20 del 2012, la simulazione Italy MUN
rappresenta l’unica simulazione dei meccanismi di funzionamento delle Nazioni Unite
incentrata su un tema di attualità e in divenire nei processi di negoziazione internazionale,
ovvero gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite e l’Agenda 2030.
Italy MUN offre agli studenti l’opportunità unica di lavorare come Ambasciatori di paesi
membri dell’ONU e di toccare con mano le attuali dinamiche internazionali e dare il loro
contributo diretto nella risoluzione delle controversie dell’Agenda globale.
Obiettivo del lavoro di simulazione è quello di trovare delle soluzioni concrete e realistiche
alle problematiche globali mediante un’intensa e produttiva attività di confronto, dibattito e
negoziazione che porterà alla redazione di un documento ufficiale delle Nazioni Unite: una
Risoluzione. Lo scopo primario dell’Italy MUN è di contribuire alla costruzione di giovani
leader capaci di comprendere criticamente le relazioni internazionali e di lavorare come
catalizzatori del cambiamento nel mondo attraverso comunicazione efficace e capacità
decisionali.
Attraverso l’utilizzo di metodi quali “role play” e “learning by doing”, Italy MUN offre
l’opportunità di acquisire e consolidare competenze e abilità relazionali e comunicative, tra
queste: public speaking, leadership, generazione di consenso, compromesso, dibattito,
cooperazione, negoziazione e persuasione.

L’esperienza sarà, inoltre, di supporto al fine di:
– Studiare il processo di negoziazione internazionale: lavorando in prima persona sulle
problematiche mondiali, agendo come attori globali, operando all’interno della
comunità internazionale.
– Avere un orientamento preciso in merito ai percorsi di studio e le diverse opportunità
professionali nel settore di contingenza: lavorando come ambasciatori all’interno
delle Nazioni Unite, gli studenti potranno avere la preziosa opportunità di
comprendere in maniera pragmatica il sistema ONU e il relativo mercato del lavoro.
– Comprendere l’attualità internazionale e i problemi diplomatici multilaterali: delle
relazioni interstatali, delle attuali tensioni globali e relative modalità di risoluzione
pacifica.
– Potenziare le capacità di interazione in contesti competitivi.

DESTINATARI

Il Corso è diretto a:
• Studiosi e analisti di negoziazione internazionale, relazioni interstatali, processi negoziali
diplomatici;
• Ricercatori e studenti universitari;
• Studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado;
• Funzionari dello Stato (Forze Armate; Forze di Polizia; Presidenza del Consiglio e Ministeri;
Parlamento);
• Tutti coloro che, dotati di forte spinta motivazionale, desiderino acquisire un’adeguata
conoscenza nelle materie oggetto di trattazione.

METODOLOGIA

Gli insegnamenti saranno impartiti tramite il modello di formazione Blended, ossia un
percorso formativo che prevede l’utilizzo integrato di diversi formati e tipologie didattiche.
L’utilizzo di più canali di comunicazione (aula e rete, ad esempio), sulla base di una precisa
strategia di integrazione di formati didattici, permette di perseguire un aumento di qualità
del processo formativo attivato.
Il nostro progetto blended prevede la combinazione di:
− lezioni o attività affidate ad un docente o a un tutor (in aula, in classe virtuale, in video,
ecc.);
− attività in autoapprendimento WBT (Web-Based Training);
− manuali, testi, risorse libere, ecc.;
− processi di apprendimento collaborativo nell’ambito di strumenti di comunicazione
asincrona (forum, mailing list, news letter, etc.).
La metodologia blended learning ha il pregio di valorizzare sia i punti di forza della
formazione in presenza che le specificità della formazione a distanza, in particolare della
formazione in rete. Tale scelta consente, inoltre, di intervenire con un metodo equilibrato su processi complessi di sviluppo e cambiamento organizzativo.

PROGRAMMA (*)

Il Corso in “International Negotiations in the Context of UN – Italy Model United Nations” è
articolato in 5 Moduli svolti in Piattaforma ed un Modulo consistente in un Workshop – Italy
Model United Nations, che avrà luogo a Verona presso il Palazzo della Gran Guardia:
MODULO I: IL SISTEMA DELL’ORGANIZZAZIONE DELLE NAZIONI UNITE
§ Nascita ONU
§ I soggetti
§ La Carta delle Nazioni Unite
§ Il sistema decisionale sovranazionale
MODULO II: RULES OF PROCEDURES PART I
§ I Model United Nations
§ Consensus
§ Negotiations Skills
§ Voting Procedures
MODULO III: RULES OF PROCEDURES PART II
§ UN main Documents
§ Drafting Resolutions
MODULO IV: PUBLIC SPEAKING e LEADERSHIP
§ Leadership efficace
§ Vademecum del buon leader
§ Tecniche di comunicazione
MODULO V: WORKSHOP – ITALY MODEL UNITED NATIONS (ITALY MUN) – Verona, 17 Febbraio
Palazzo della Gran Guardia
Simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
Topic 1: “The Illicit Trade in Small Arms and Light Weapons in Africa”
Topic 2: “Measures to Prevent and Deter Cyberwarfare”
MODULO VI: SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS (SDGS)
§ Risoluzione Rio + 20
§ Gli SDGs
§ Agenda 2030

DURATA

Il Corso prevede un impegno complessivo di circa 200 ore complessive, articolate tra:
• studio “a distanza”;
• attività di approfondimento e ricerca;
• studio individuale;
• frequenza del Workshop in presenza;
• svolgimento dell’esame di profitto.

REQUISITI

Per accedere al Corso è necessario essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli:
• Iscrizione in corso ad un Istituto Secondario di Secondo grado
• Diploma di scuola superiore o Laurea triennale
• Laurea vecchio ordinamento
• Laurea specialistica (post-riforma)
• Titolo straniero equivalente.
Per la partecipazione è necessario avere una conoscenza della lingua inglese
corrispondente almeno al livello B1.
Il Corso avrà valenza di Perfezionamento per i Laureati e di Aggiornamento Professionale per
i Diplomati e darà la possibilità di ottenimento di crediti validi per l’esame finale di maturità e
per il conseguimento del titolo di Laurea.
Eventuali situazioni particolari potranno essere sottoposte alla valutazione della Direzione del
Corso.

CFU (CREDITI FORMATIVI UNIVERSITARI)

Il Diploma rilasciato al termine del Corso in “International Negotiations in the Context of UN –
Italy Model United Nations” può essere sottoposto dallo studente al proprio Consiglio di
Corso di Laurea affinché tale attestato sia fatto valere come CFU curricolare.

ATTESTAZIONE

Alla fine del Corso, Italian Diplomatic Academy rilascerà a tutti coloro che saranno valutati
idonei, a seguito del superamento del prescritto esame di profitto, un Diploma che attesta
formalmente il raggiungimento di un elevato livello di conoscenza degli argomenti trattati
nel programma del Corso.
Al personale dipendente da pubbliche amministrazioni (Ministero della Difesa, Interno,
Giustizia, etc.) verrà rilasciata, unitamente al diploma, la documentazione per richiedere
l’eventuale riconoscimento del Corso ai sensi delle direttive diramate in materia da parte
delle competenti autorità.
I pubblici dipendenti che intendano intraprendere questo percorso formativo ai fini di un aggiornamento professionale, è opportuno che chiedano preventivamente
all’Amministrazione di appartenenza se sussistano le condizioni per il successivo
riconoscimento prima di formalizzare la propria iscrizione.

VALUTAZIONE

Lo studente sostiene n. 1 accertamento, somministrato nella forma del Test a risposta
multipla, al termine del Corso.
La prova si intenderà superata ottenendo il punteggio minimo di 18/trentesimi.

PREMI E RICONOSCIMENTI

IDA assegnerà borse di studio a quei partecipanti che sapranno distinguersi durante i lavori,
in considerazione dei seguenti criteri:
– Abilità di negoziazione
– leadership
– attitudine alla cooperazione
– originalità delle idee e proposte
Gli studenti saranno selezionati all’interno delle commissioni di lavoro a mezzo voto (50:50
delegati e staff conferenza). Gli studenti selezionati riceveranno una tra le seguenti borse di
studio in base al punteggio ottenuto in sede di votazione:
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per prendere parte al programma
Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite 2020-2021 a New York;
• n. 5 borse di studio parziali (500,00 euro cad.) per partecipare ad uno a scelta dei
programmi On The Field (Ginevra, New York, Bangkok) 2020-2021;
• n. 10 borse di studio parziali (250,00 euro cad.) per prendere parte al programma
WAE – International Diploma in European Affairs, Gennaio-Aprile 2021 a Bruxelles;
• n. 10 borse di studio parziali (100,00 euro cad.) per prendere parte al programma Lex
Populi – Simulazione del Parlamento Italiano – Scuola di Formazione Politica e Buona
Governance, Marzo-Maggio 2020 a Roma;
• n. 15 borse di studio totali (500,00 euro cad,) per partecipare al corso: World Politics
and International Relations, Dicembre-Febbraio 2020-2021, Italia
Ø Gli studenti partecipanti potranno fare domanda per tutte le tipologie di borse di
studio sopramenzionate, la cui assegnazione verrà effettuata sulla base del principio
“first- come, first-served”.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E COSTI DI PARTECIPAZIONE

I candidati potranno presentare domanda d’iscrizione al Corso, usando l’apposito modulo,
dei seguenti documenti:
– copia della carta d’identità
– certificazione di lingua inglese (livello minimo richiesto: B1). Qualora non si disponga di
una certificazione ufficiale preghiamo contattare la segreteria IDA.

La quota d’iscrizione per il Corso è di € 150,00 (centocinquanta/00).
È possibile la partecipazione alla sola giornata di workshop: “Italy Model United Nations” ad
un costo di € 80,00.
Tutti i versamenti devono essere effettuati su Codice IBAN IT19 A050 3411 7500 0000 0167 043,
Codice SWIFT: BAPPIT21001 intestato Italian Diplomatic Academy Causale:
Corso INTERNATIONAL NEGOTIATIONS// ITALY MUN (nel caso di partecipazione al solo
workshop)
Il modulo di iscrizione debitamente compilato e sottoscritto, va inviato, per posta elettronica,
all’indirizzo segreteria@italiandiplomaticacademy.org .

]]>
Global Vise Grips Market 2019 – by Industry Evaluation, Competitive Landscape, Recent Trend, and Forecast 2024 Thu, 04 Jul 2019 20:38:38 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/576607.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/576607.html shaifali shaifali Vise Grips Industry 2019-2024 Market includes several valuable information on the market report, derived from various industrial sources. This report presents a comprehensive overview, market shares, and growth opportunities of Vise Grips market by product type, application, key manufacturers and key regions and countries.

Get Sample Copy of this Report at @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1114832

Report Covers Market Segment by Manufacturers:

  • Bastex
  • CR Laurence
  • CTT Tools
  • EZ Travel Collection
  • IRWIN TOOLS
  • Odontomed2011
  • Rope soap&dope
  • Unique Bargains

The Objectives of Research Report are:

  • Key market trends across the business segments, Regions and Countries
  • To analyze and forecast the Global market size of the Vise Grips, in terms of value.
  • Overall, the study helps in discovering the size, segmentation & forecasted growth of Market
  • To strategically profile on the global leading players, to define, describe and analyze the market competition landscape, and supply of Fire Resistant Hydraulic Fluids for stakeholders and market leaders.

Global Vise Grips Industry is spread across 115 pages, profiling 05 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share a questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1114832

Vise Grips Market report provides a detailed overview of the industry including both qualitative and quantitative information. The Industry estimates and examining the impact of the dynamics market Competition, manufacturers, Opportunity, Share, Demand, Growth, Size and Application on Regions and prediction factors within 2019-2024.

Market Segment by Type:

  • Accessories
  • Grab Bars
  • Handles
  • Other 

Market Segment by Applications:

  • Automotive
  • Engineering & Construction
  • Shipping & Aerospace
  • Home Use
  • Other                       

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1114832

This report focuses on the Vise Grips in global market 2019 especially in North America, Europe and Asia-Pacific, South America, Middle East and Africa. This Industry report categorizes based on manufacturers, regions, size, share, demand, type, Growth and application.

The worldwide market for Vise Grips is expected to grow at a CAGR of roughly over the next five years, will reach million US$ in 2024, from million US$ in 2019, according to a new study.

Table of Content:-

1 Market Overview

2 Manufacturers Profiles

3 Global Vise Grips Sales, Revenue, Market Share and Competition by Manufacturer (2017-2018)

4 Global Vise Grips Market Analysis by Regions

5 North America Vise Grips by Country

6 Europe Vise Grips by Country

7 Asia-Pacific Vise Grips by Country

8 South America Vise Grips by Country

9 Middle East and Africa Vise Grips by Countries

10 Global Vise Grips Market Segment by Type

11 Global Vise Grips Market Segment by Application

12 Vise Grips Market Forecast (2019-2024)

13 Sales Channel, Distributors, Traders and Dealers

14 Research Findings and Conclusion

15 Appendix

About Us
Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us: 

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Global Pain Management Product Market 2019 – by Industry Evaluation, Competitive Landscape, Recent Development, and Forecast 2024 Tue, 25 Jun 2019 20:11:53 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/573177.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/573177.html shaifali shaifali Pain is complex, so there are many treatment options -- medications, therapies, and mind-body techniques. The classification of pain management drugs includes Opioids and Non-narcotic Analgesics. Opioids are a class of drugs that include the illegal drug heroin, synthetic opioids such as fentanyl, and pain relievers available legally by prescription, such as oxycodone, hydrocodone, codeine, morphine, and many others.

Non-narcotic Analgesics include NSAIDS, anticonvulsants, anti-depressants and others. And their report is mainly studies of Pain Management medications.

Get Sample Copy of this Report at @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1104672

Report Covers Market Segment by Manufacturers:

  • Pfizer
  • GSK
  • Novartis
  • Grunenthal
  • Bayer
  • Sanofi
  • Eli Lilly
  • AstraZeneca
  • …..

The Objectives of Research Report are:

  • Key market trends across the business segments, Regions and Countries
  • To analyze and forecast the Global market size of the Pain Management Product, in terms of value.
  • Overall, the study helps in discovering the size, segmentation & forecasted growth of Market
  • To strategically profile on the global leading players, to define, describe and analyze the market competition landscape, and supply of Fire Resistant Hydraulic Fluids for stakeholders and market leaders.

Global Pain Management Product Industry is spread across 115 pages, profiling 05 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share a questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1104672

Pain Management Product Market report provides a detailed overview of the industry including both qualitative and quantitative information. The Industry estimates and examining the impact of the dynamics market Competition, manufacturers, Opportunity, Share, Demand, Growth, Size and Application on Regions and prediction factors within 2019-2024.

Market Segment by Type:

  • Opioids
  • Non-narcotic Analgesics 

Market Segment by Applications:

  • Hospitals
  • Clinics
  • Homecare

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1104672

This report focuses on the Pain Management Product in global market 2019 especially in North America, Europe and Asia-Pacific, South America, Middle East and Africa. This Industry report categorizes based on manufacturers, regions, size, share, demand, type, Growth and application.

The worldwide market for Pain Management Product is expected to grow at a CAGR of roughly over the next five years, will reach million US$ in 2024, from million US$ in 2019, according to a new study.

Table of Content:-

1 Market Overview

2 Manufacturers Profiles

3 Global Pain Management Product Sales, Revenue, Market Share and Competition by Manufacturer (2017-2018)

4 Global Pain Management Product Market Analysis by Regions

5 North America Pain Management Product by Country

6 Europe Pain Management Product by Country

7 Asia-Pacific Pain Management Product by Country

8 South America Pain Management Product by Country

9 Middle East and Africa Pain Management Product by Countries

10 Global Pain Management Product Market Segment by Type

11 Global Pain Management Product Market Segment by Application

12 Pain Management Product Market Forecast (2019-2024)

13 Sales Channel, Distributors, Traders and Dealers

14 Research Findings and Conclusion

15 Appendix

About Us
Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us: 

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Global Pain Management Product Market 2019 – by Industry Evaluation, Competitive Landscape, Recent Development, and Forecast 2024 Tue, 25 Jun 2019 20:11:30 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/573176.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/573176.html shaifali shaifali Pain is complex, so there are many treatment options -- medications, therapies, and mind-body techniques. The classification of pain management drugs includes Opioids and Non-narcotic Analgesics. Opioids are a class of drugs that include the illegal drug heroin, synthetic opioids such as fentanyl, and pain relievers available legally by prescription, such as oxycodone, hydrocodone, codeine, morphine, and many others.

Non-narcotic Analgesics include NSAIDS, anticonvulsants, anti-depressants and others. And their report is mainly studies of Pain Management medications.

Get Sample Copy of this Report at @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1104672

Report Covers Market Segment by Manufacturers:

  • Pfizer
  • GSK
  • Novartis
  • Grunenthal
  • Bayer
  • Sanofi
  • Eli Lilly
  • AstraZeneca
  • …..

The Objectives of Research Report are:

  • Key market trends across the business segments, Regions and Countries
  • To analyze and forecast the Global market size of the Pain Management Product, in terms of value.
  • Overall, the study helps in discovering the size, segmentation & forecasted growth of Market
  • To strategically profile on the global leading players, to define, describe and analyze the market competition landscape, and supply of Fire Resistant Hydraulic Fluids for stakeholders and market leaders.

Global Pain Management Product Industry is spread across 115 pages, profiling 05 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share a questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1104672

Pain Management Product Market report provides a detailed overview of the industry including both qualitative and quantitative information. The Industry estimates and examining the impact of the dynamics market Competition, manufacturers, Opportunity, Share, Demand, Growth, Size and Application on Regions and prediction factors within 2019-2024.

Market Segment by Type:

  • Opioids
  • Non-narcotic Analgesics 

Market Segment by Applications:

  • Hospitals
  • Clinics
  • Homecare

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1104672

This report focuses on the Pain Management Product in global market 2019 especially in North America, Europe and Asia-Pacific, South America, Middle East and Africa. This Industry report categorizes based on manufacturers, regions, size, share, demand, type, Growth and application.

The worldwide market for Pain Management Product is expected to grow at a CAGR of roughly over the next five years, will reach million US$ in 2024, from million US$ in 2019, according to a new study.

Table of Content:-

1 Market Overview

2 Manufacturers Profiles

3 Global Pain Management Product Sales, Revenue, Market Share and Competition by Manufacturer (2017-2018)

4 Global Pain Management Product Market Analysis by Regions

5 North America Pain Management Product by Country

6 Europe Pain Management Product by Country

7 Asia-Pacific Pain Management Product by Country

8 South America Pain Management Product by Country

9 Middle East and Africa Pain Management Product by Countries

10 Global Pain Management Product Market Segment by Type

11 Global Pain Management Product Market Segment by Application

12 Pain Management Product Market Forecast (2019-2024)

13 Sales Channel, Distributors, Traders and Dealers

14 Research Findings and Conclusion

15 Appendix

About Us
Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us: 

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
International Polyphenylene Ether Market Business Overview, Revenue, Price and Gross Margin, Product Specifications, Forecast 2024 Mon, 24 Jun 2019 20:00:56 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/572543.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/572543.html shaifali shaifali Polyphenylene Oxide also known as PPO or PPE. While modified polyphenylene oxide also known as MPPO or MPPE. PPO, Polyphenylene Oxide is a tough, stiff material with high glass transition temperature and high melt point giving a high heat resistance. The material also has outstanding electrical properties and resistance to acids and bases.

Get Sample Copy of this Report at @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1099455

At high temperatures PPO maintains its good load bearing characteristics and dimensional stability. The material also has excellent dielectric properties and may be rated as self-extinguishing and non-dripping. It is mainly used as blend with polystyrene, high impact styrene-butadiene copolymer or polyamide.

Polyphenylene Ether (PPE) is a tough, stiff material with high glasstransition temperature and high melt point giving a high heat resistance. The material also has outstanding electrical properties and resistance to acids and bases. PPE resin is rarely used in its pure form due to difficulties in processing, most commercial grades are blended with polystyrene, high impact styrene-butadiene copolymer or polyamide which is also known as modified Polyphenylene Ether, or MPPE.

Report Covers Market Segment by Manufacturers:

  • SABIC(GE)
  • Asahi Kasei Chemicals
  • Mitsubishi Chemicals
  • Romira(BASF)
  • Evonik
  • Sumitomo Chemicals
  • …..

The Objectives of Research Report are:

  • Key market trends across the business segments, Regions and Countries
  • To analyze and forecast the Global market size of the Polyphenylene Ether (PPE), in terms of value.
  • Overall, the study helps in discovering the size, segmentation & forecasted growth of Market
  • To strategically profile on the global leading players, to define, describe and analyze the market competition landscape, and supply of Fire Resistant Hydraulic Fluids for stakeholders and market leaders.

Global Polyphenylene Ether (PPE) Industry is spread across 115 pages, profiling 05 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share a questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1099455 

Polyphenylene Ether (PPE) Market report provides a detailed overview of the industry including both qualitative and quantitative information. The Industry estimates and examining the impact of the dynamics market Competition, manufacturers, Opportunity, Share, Demand, Growth, Size and Application on Regions and prediction factors within 2019-2024.

Market Segment by Type:

  • PPO Resin
  • MPPO

Market Segment by Applications:

  • Air Separation Membranes
  • Medical Instruments
  • Domestic Appliances
  • Automotive (Structural Parts)
  • Electronic Components
  • Fluid Handling
  • Other

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1099455

This report focuses on the Polyphenylene Ether (PPE) in global market 2019 especially in North America, Europe and Asia-Pacific, South America, Middle East and Africa. This Industry report categorizes based on manufacturers, regions, size, share, demand, type, Growth and application.

The worldwide market for Polyphenylene Ether (PPE) is expected to grow at a CAGR of roughly over the next five years, will reach million US$ in 2024, from million US$ in 2019, according to a new study.

Table of Content:-

1 Market Overview

2 Manufacturers Profiles

3 Global Polyphenylene Ether (PPE) Sales, Revenue, Market Share and Competition by Manufacturer (2017-2018)

4 Global Polyphenylene Ether (PPE) Market Analysis by Regions

5 North America Polyphenylene Ether (PPE) by Country

6 Europe Polyphenylene Ether (PPE) by Country

7 Asia-Pacific Polyphenylene Ether (PPE) by Country

8 South America Polyphenylene Ether (PPE) by Country

9 Middle East and Africa Polyphenylene Ether (PPE) by Countries

10 Global Polyphenylene Ether (PPE) Market Segment by Type

11 Global Polyphenylene Ether (PPE) Market Segment by Application

12 Polyphenylene Ether (PPE) Market Forecast (2019-2024)

13 Sales Channel, Distributors, Traders and Dealers

14 Research Findings and Conclusion

15 Appendix

About Us
Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us: 

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727| UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Follow Us on LinkedIn: www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Potting Compound Market 2019 Industry Analysis, Demand, Consumption and Opportunity Forecast To 2025 Tue, 07 May 2019 08:59:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/550101.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/550101.html Sushsawnat Sushsawnat The Global Potting Compound is the largest drivers of the market for consumer electronics. Potting compounds are widely used in electronics applications due to its heat dissipation, vibration resistance and other properties.

For Sample Cop of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/744564

Global Potting Compound Industry 2019 Market Research Report is spread across 121 pages and provides exclusive vital statistics, data, information, trends and competitive landscape details in this niche sector.

Report Covers Market Segment by Manufacturers:

  • EFI Polymers, Cytec Solvay Group, GS Polymers, EMS Adhesives and others ..  

Order Copy of this Report 2019 @ https://www.orianresearch.com/checkout/744564

Key Benefits of the Report:

  • Global, Regional, Country, Application Type, and Types Market Size and Forecast from 2014-2025     
  • Detailed market dynamics, industry outlook with market specific PESTLE, Value Chain, Supply Chain, and SWOT Analysis to better understand the market and build strategies
  • Identification of key companies that can influence this market on a global and regional scale
  • Expert interviews and their insights on market shift, current and future outlook and factors impacting vendors short term and long term strategies
  • Detailed insights on emerging regions, Types & application Type, and competitive landscape with qualitative and quantitative information and facts

Target Audience:

  •  Potting Compound providers
  •  Traders, Importer and Exporter
  •  Raw material suppliers and distributors
  •  Research and consulting firms
  •  Government and research organizations
  •  Associations and industry bodies

Inquire more about this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/744564 .

Research Methodology

The market is derived through extensive use of secondary, primary, in-house research followed by expert validation and third party perspective like analyst report of investment banks. The secondary research forms the base of our study where we conducted extensive data mining, referring to verified data sources such as white papers government and regulatory published materials, technical journals, trade magazines, and paid data sources.

For forecasting, regional demand & supply factor, investment, market dynamics including technical scenario, consumer behavior, and end use industry trends and dynamics, capacity Types, spending were taken into consideration.

We have assigned weights to these parameters and quantified their market impacts using the weighted average analysis to derive the expected market growth rate.

The market estimates and forecasts have been verified through exhaustive primary research with the

Key Industry Participants (KIPs) which typically include:

  • Original Equipment Manufacturer
  • Component Supplier
  • Distributors
  • Government Body & Associations
  • Research Institute

Table of Content

1 Executive Summary

2 Methodology And Market Scope

3 Potting Compound Market — Industry Outlook

4 Potting Compound Market By End User

5 Potting Compound Market Type

6 Potting Compound Market Regional Outlook

7 Competitive Landscape

End of the report                                       

Disclaimer

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our repository reports of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We are constantly updating our repository so as to provide our clients with the most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez                            

Vice President - Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US: +1 (415) 830-3727 | UK: +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/ 

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
U.S. ECG Equipment Market Registering A 5.7% CAGR During The Forecast Period, 2019-2026 Wed, 13 Mar 2019 11:19:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/532017.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/istituti_cultura_italiana_estero/532017.html Market Research Reports Market Research Reports  

March 13, 2019:  The US  ECG equipment  is expected to reach USD 2.8 billion by 2026, based on a new report by Grand View Research, Inc., registering at 5.7% CAGR during the forecast period. Rise in the prevalence of cardiovascular diseases in the country, the use of monitoring devices, and technological advancements in key factors driving the US electrocardiograph device market.

Increase in investment by market players and the US government for the development and commercialization of easy-to-use equipment is also likely to drive the market. For instance, in September 2017, the US FDA approved an app-driven, easy-to-clean, and fully reusable ECG device manufactured by NimbleHeart. The device can be wrapped around a user's torso and used without electrolytic gels and adhesives. Hence, it can be cleaned easily, thereby making the product ideal for multi-patient use.

In May 2018, Preventice Solutions launched BodyGuardian Mini, a reusable long-term and smallest Holter technology for cardiac monitoring. The new technology includes an ultra-small cardiac monitor that can measure ECG up to 14 days and can transfer data to a physician in an easy-to-read report. Hence, launch of such technologically advanced products to address the needs of physicians and patients to boost market growth in the coming years.

The "US ECG Equipment Market" report is available now at  https://www.radiantinsights.com/research/us-ecg-equipment-market 

Further key findings from the study suggest: 

• Rising incidence of cardiac diseases and growing population is expected to lead to growth in the coming years

• By type, the resting ECG system segment accounted for the largest share in the market and is expected to witness significant growth during the forecast period. High penetration in large hospitals

• The Holter monitor is a report on the fastest growing of the devices, cost-effectiveness, and ability to record heart's electrical activity for longer duration

• By end use, hospitals accounted for the largest share in 2018 as majority of patients rely on hospitals than other healthcare facilities

• Based on geography, the south region accounted for the dominant share in 2018 and is expected to maintain its lead throughout the forecast period

Request to Free Sample Copy of US ECG Equipment Market Report @  https://www.radiantinsights.com/research/us-ecg-equipment-market/request-sample 

• Advances in medical technology and availability of portable ECG devices. This is expected to drive demand for ambulatory care centers during the forecasts period

• Some of the key players are BioTelemetry, Inc .; CardioComm Solutions, Inc .; Compumed Inc .; GE Healthcare; Mindray Medical; Hill Rom; NIHON KOHDEN CORPORATION; Philips Healthcare; Schiller AG; Spacelabs Healthcare; Welch Allyn; and McKesson Corporation.

 

 

]]>