Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituzioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituzioni Mon, 23 Jan 2017 17:50:14 +0100 Zend_Feed_Writer 1.11.10 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/1 Sinorock hollow bars in a wide range of sizes and grades Sun, 22 Jan 2017 09:54:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/418790.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/418790.html hollowbar hollowbar Hollow bolt support is the one of the most economic and effective method to improve the stability of geotechnical engineering.

Stainless steel hollow bar in a wide range of sizes and grades. Sinorock's program of hollow bar includes several grades of austenitic stainless steel as well as duplex stainless steel. Sinorock provide many sizes of hollow bar for you .

Excellent machinability

Most grades of Sinorock's hollow bar are available as Sanmac, stainless steel with excellent and consistent machining properties for increased cutting speeds, reduced tool wear and set-up times.

Cutting services

Sinorock stainless hollow bar is delivered in random lengths or cut to fixed lengths. Random lengths depending on size and grade. Lengths down to 1 m may be included in the delivery.

Sinorock was founded in order to market anchor bolt Systems and technical know-how around the world and to develop innovative systems resulting from its own R&D activities.

The needs and requirements of clients and business partners are always of paramount importance. Characterized by reliability, trust and cooperation based on partnership,Sinorock offers its clients the advantages of an international system supplier with a product range that is tailored to suit individual requirements.In more than 30 countries and at 28 regional manufacturing sites,Sinorock develops, produces and supplies high quality systems such as anchor bolt Systems.

Regardless of what kind of foundation problem you’re experiencing,Sinorock can help. We have proven and effective answers to unsuitable soil quality, slab sinking, drywall or foundation cracks, and even settlement sinking. We will perform an in-depth analysis of your specific foundation issue and create a custom plan designed for your individual needs. We have worked in it all from pressure grouting to concrete leveling, foundation raising to radon 

mitigation.

]]>
Eccezionale ondata di freddo a Cori e Giulianello. Regge il Piano di Emergenza di Protezione Civile Fri, 20 Jan 2017 14:39:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418687.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418687.html comune di cori comune di cori Il report. Sinergia e operatività h24 hanno consentito di prevenire e gestire l’allerta meteo. Il pronto intervento sulle scuole ne ha scongiurato la chiusura. Traffico e viabilità sotto controllo.

Per far fronte all’eccezionale ondata di freddo che ha investito in queste settimane il territorio comunale di Cori e Giulianello, l’Assessorato alla Sicurezza, insieme alla Protezione Civile, la Polizia Locale e l’Ufficio Tecnico hanno messo in campo una serie di misure che hanno consentito di attutire e superare i disagi, in gran parte previsti in fase di preparazione all’allerta meteo. 

L’emergenza è stata gestita mediante lo spargimento di sale e il posizionamento delle sacche nei punti più a rischio. È stato necessario sgombrare le vie lastricate di ghiaccio, spesso ingrossato dallo scoppio di condutture private, in particolare a Giulianello, nel centro storico di Cori, sulla salita dell’Ospedale e in zona Santa Margherita, dove è dovuta intervenire Acqualatina.

L’ordinaria amministrazione è stata aggravata dai danni collaterali delle basse temperature, scese fino a -5°, causando difficoltà tali da richiedere immediate risoluzioni straordinarie. Le maggiori criticità hanno riguardato gli istituti scolastici. Tubi congelati e rotti, contatori saltati, serbatoi che straripavano nei tre plessi di Giulianello. Problemi di riscaldamento per la materna e l’elementare di Cori.

Gli operai comunali e le ditte specializzate ne hanno ripristinato l’agibilità in tempo per il rientro dalle festività. A ciò si è aggiunto il capovolgimento del carrobotte sulla SP Cori-Cisterna che ha sversato in strada migliaia di litri di gasolio e benzina. La rimozione del mezzo e del carburante fuoriuscito e la messa in sicurezza dell’area hanno richiesto il contributo degli agenti e dei volontari di Cori.

“Sono stati giorni impegnativi – spiega il vice Sindaco Ennio Afilani – che a volte hanno richiesto operatività h24. Il Piano di Emergenza ha retto. La sinergia tra strutture dell’Ente e Protezione Civile ha arginato le conseguenze del maltempo. Traffico e viabilità sono stati ben regolati e le scuole non hanno dovuto chiudere, come confermato anche dalla nota di risposta dell’I.C. ‘Chiominto’ al MIUR”.  

Foto del gruppo Còri mé bbéglio

Marco Castaldi

Addetto Stampa & OLMR

]]>
SIMG: “LE VACCINAZIONI SIANO UN OBBLIGO ASSOLUTO PER I CLINICI” Fri, 20 Jan 2017 14:26:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/toscana/418682.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/toscana/418682.html Francy Antonioli Francy Antonioli Firenze, 20 gennaio 2017 – “Plaudiamo all’approvazione del Piano nazionale vaccini. Chi vuole fare parte della comunità scientifica del Paese deve accettare le evidenze scientifiche. Una di queste riguarda proprio i vaccini, che costituiscono una pratica medica indispensabile e imprescindibile. Queste strumenti fondamentali di profilassi dovrebbero rappresentare un obbligo assoluto per i clinici. Proponiamo cioè che sia considerato non opponibile da parte dei medici convenzionati e dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale l’obbligo di accettare, oltre alle leggi sanitarie dello Stato, anche gli atti di programmazione e di indirizzo fondati su evidenze scientifiche incontrovertibili, come quelli previsti nel Piano Nazionale Vaccini”. Un obbligo che per il dott. Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), dovrebbe riguardare in primo luogo gli iscritti alle società scientifiche. “In questi giorni – continua il dott. Cricelli - sono avvenuti due passaggi fondamentali per la sanità italiana: innanzitutto l’approvazione dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), che contengono un particolare focus sull’estensione delle garanzie vaccinali e sulla relativa copertura finanziaria per le Regioni. In secondo luogo l’approvazione del Piano nazionale vaccini 2017-2019 da parte della Conferenza Stato-Regioni, che implica una nuova concezione della prevenzione attraverso azioni concrete, in linea con quanto previsto dal Piano nazionale della Prevenzione. In un momento di crisi economica sta aumentando l’offerta del Servizio Sanitario Nazionale ed è importante che i cittadini siano consapevoli di queste opportunità”. “Il ddl Gelli sulla responsabilità professionale degli operatori sanitari prevede che l’operato dei medici sia riferito a evidenze chiare e pubbliche – conclude il dott. Cricelli -. E le linee guida, che diventeranno accessibili per tutti, conterranno le buone pratiche che i medici saranno obbligati a seguire per salvaguardare la salute dei cittadini. In vista della definitiva approvazione di questo provvedimento che comporterà l’accreditamento delle Società Scientifiche in grado di realizzare le linee guida per il nostro Paese, intendo proporre all’esecutivo della SIMG una norma regolamentare che preveda l’obbligo per tutti i soci iscritti o che intendano richiedere l'iscrizione alla SIMG di accettare, rispettare e applicare le buone pratiche della Medicina e della Sanità come previsto dall'art.5 del ddl Gelli, incluso l’obbligo all’informazione, all’adesione alle campagne vaccinali e alla somministrazione dei vaccini. In difetto sarà negata l’iscrizione alla SIMG. Suggerisco inoltre che questa norma regolamentare sia estesa a tutte le Società che intendano essere riconosciute secondo quanto previsto dal ddl Gelli”.

]]>
Dottoressa Monia Ferretti, una psicologa per amica Thu, 19 Jan 2017 20:49:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/veneto/418616.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/veneto/418616.html Dott.ssa Monia Ferretti Dott.ssa Monia Ferretti La dottoressa Monia Ferretti, psicologa e psicoterapeuta, è un'affermata professionista nel settore.

Svolge la propria attività prevalentemente nella zona di Padova e di Ascoli Piceno, nei rispettivi studi. Tuttavia, conscia dell'importanza di sviluppare percorsi terapeutici e consulenze avvalendosi anche delle più moderne tecnologie, la dottoressa Ferretti ha deciso di implementare  anche gli strumenti online messi a disposizione dalla rete, come consulenze via mail e videoconferenze.

E' quindi possibile contattarla e fruire dei suoi servizi da ogni parte d'Italia, nonché dall'estero. Tutto ciò con la massima professionalità e umanità possibile, assicurando naturalmente al contempo discrezione e privacy.

Dalla dott.ssa Monia vengono trattati casi e situazioni riguardanti le più varie età: dai bambini agli adolescenti, agli adulti, alla terza età. Le eventuali sedute, consulenze e terapie possono, di volta in volta, essere affrontate anche collettivamente, come nel caso dei genitori o della vita di coppia.

In pratica, quotidianamente la psicologa affronta le più disparate situazioni con consulenze psicologiche, sostegno psicologico, orientamento psicologico, fino ad arrivare alla terapia individuale e di coppia.

Succintamente si elencano alcuni dei temi più trattati:

·         Disturbi d'ansia, come attacchi di panico, fobie, ossessioni, stress ed    altri;

·         Disturbi dell'umore, come la depressione o disturbi conseguenti a un   lutto;

·         Disturbi alimentari, come anoressia e bulimia;

·         Difficoltà di coppia, come separazioni e divorzi;

·   Difficoltà legate ai vari periodi della crescita e dell'esistenza, come problematiche relative all'adolescenza, alla gravidanza, al pots-partum, al pensionamento, alla menopausa;

·   Difficoltà legate alla gestione della vita quotidiana, come problemi relazionali col partner, coi figli, e in generale col mondo esterno, ivi compreso quello lavorativo.

Ovviamente, però, le tematiche affrontabili sono le più diverse, e non possono essere certo racchiuse in un'esemplificazione eccessiva. Una cosa però è certa: la dottoressa Ferretti, nell'approccio con il paziente o coi pazienti, fa propria la tesi che dovrebbe contraddistinguere ogni psicologo ed ogni psicoterapeuta.

“Il compito del terapeuta non è quello di giudicare o censurare o dare dei giudizi morali; il compito del terapeuta è quello di guarire, ed ogni sforzo deve essere diretto in questo senso.” La finalità, ultima, dunque è soprattutto migliorare la qualità della vita delle persone: compito che non è facile svolgere da soli.

La dottoressa Ferretti fa studio in Via Accesso Stazione 16, Pagliare del Tronto (Ap), e a Padova, in Via Caterino Davila 23.

Per contattarla il riferimenti sono:

Cellulare: 3420947670

Mail: psicologa.ferretti.@gmail.com

 

Il sito di riferimento è http://www.lopsicologoonline.it/

]]>
ComSt - Marino: corso gratuito di Orticoltura Urbana a Punto a Capo Onlus. Partecipano il Comune di Marino che patrocina l’evento e Legambiente Thu, 19 Jan 2017 16:05:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418574.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418574.html Ufficio Stampa Punto a Capo Ufficio Stampa Punto a Capo
COMUNICATO ED INVITO STAMPA


Marino: corso gratuito di Orticoltura Urbana a Punto a Capo Onlus. Partecipano il Comune di Marino che patrocina l’evento e Legambiente

Venerdì 20 gennaio, ore 18,00 Punto a Capo Onlus, Marino

    Si terrà domani, venerdì 20 gennaio a partire dalle ore 18.00 presso la Sala Niola di Punto a Capo Onlus a Marino, Via Antonio Fratti, 19a - Piazza Matteotti il primo Corso gratuito di Orticoltura Urbana, tenuto dal Dr. Fabio Filogna, Agronomo.

    Il Corso si compone di due lezioni e di due laboratori all’aperto per imparare cosa significa avere un Orto Urbano sia dal punto di vista del cittadino che dell’Amministrazione Comunale. Non a caso, il corso sarà introdotto dall’Assessore Ada Santamaita che illustrerà il Progetto Orti Urbani del Comune di Marino e sarà integrato nei laboratori dal Circolo di Legambiente Appia-Sud Il Riccio. 

    Nelle metropoli moderne esistono piccole ma numerose e importantissime realtà: gli orti urbani. Queste esperienze sono in grado di costituire una alternativa a forme di produzione e consumo obsolete, costituiscono inoltre polmoni verdi per le metropoli industrializzate, educano a pratiche ambientali sostenibili, rispondono all’esigenza di “fare comunità” e offrono un’alternativa alle categorie sociali più deboli. 
    L’orto può costituire un’alternativa su piccola scala alla grande agricoltura intensiva.
Gli orti urbani costituiscono tasselli verdi per le città e contribuiscono al recupero di aree degradate, abbandonate o sottoutilizzate della metropoli, configurandosi quali innovativi elementi del paesaggio urbano contemporaneo.
    Il Corso di Orticoltura Urbana vuole rivolgersi a queste categorie e comunità quale mezzo di aggregazione e di formazione per adeguare lo stile di vita sociale ad una maggior attenzione a tutti quei temi legati alla natura e al suo sfruttamento. 
Affronteremo questi temi a piccoli passi partendo appunto dal coinvolgimento della coscienza del singolo.

    Francesca Marrucci, Presidente di Punto a Capo Onlus ha accolto con soddisfazione la proposta del Dr. Filogna: “Poter offrire un Corso di questo genere gratuitamente è stata una grande opportunità. È importante iniziare a sensibilizzare i cittadini su un tema come questo che comprende tante discipline, l’ambiente e la sua tutela, l’educazione alimentare, il riutilizzo di alcuni tipi di rifiuti, ma anche l’enogastronomia e il lavoro. C’è un universo da scoprire legato a questi progetti e piano piano cercheremo di illustrarne tutte le sfaccettature.”

    L’Assessore Ada Santamaita ha subito accolto con entusiasmo la proposta di Punto a Capo Onlus: “Siamo molto interessati al progetto Orti Urbani, che vogliamo valorizzare e migliorare, visto che finora non è stato a sufficienza curato. Gli Orti Urbani rappresentano un’ottima soluzione per recuperare aree degradate o in stato di abbandono per ricavarne spazi in cui coltivare. L’Orto Urbano può essere anche fatto in casa, ovviamente, ma per quanto riguarda le competenze del Comune, si tratta di dare un’impronta importante alla città volta ad un innalzamento della qualità della vita, dell’educazione alimentare e della vivibilità. Su questa stiamo lavorando e presenteremo un progetto, quindi non potevamo che accogliere con entusiasmo l’idea di Punto a Capo Onlus di effettuare un Corso di Orticoltura Urbana gratuito per i cittadini, che risulta anche propedeutico al nostro progetto.”

    Dichiara Nicola Passaretti, Presidente del circolo Legambiente “Appia sud il Riccio”: “Ridisegnare l’immagine delle città attraverso gli orti urbani è un fenomeno seguito con sempre maggiore interesse da cittadini e amministrazioni ed è una sfida che Legambiente cavalca da tempo. Gli orti urbani costituiscono una risposta concreta, la più immediata, a molte esigenze delle comunità urbane e dell'ambiente: permettono di investire positivamente il proprio tempo libero ed entrare in relazione con le persone che abitano il quartiere, favoriscono lo scambio di conoscenze, rispondono al desiderio di sapere cosa si mangia. Con gli orti impariamo la stagionalità dei prodotti, la diffusione di metodi di coltivazione sostenibili, l’importanza di combattere lo spreco di cibo e generare circuiti virtuosi di economia solidale. Pongono un freno al dilagare della cementificazione e dell'illegalità, mentre favoriscono il recupero della biodiversità. Permettono il riappropriarsi di luoghi altrimenti inutilizzati e abbandonati. Per questo anche sul nostro territorio, a Marino, ai Castelli, promuoviamo e affianchiamo iniziative che vanno in questa direzione come in questo caso”.


Sono invitati gli organi di informazione.


Marino, 19 gennaio 2017

Allegato: Locandina

Per info: Francesca Marrucci 392 8349631

Servizio esterno Ufficio Stampa Punto a Capo
Francesca Marrucci
Tel. 392 8349631 
Per cancellarsi dal servizio, inviare una mail con oggetto CANCELLAMI a questo stesso indirizzo.
]]>
I Problemi tecnici all’infrastruttura ferroviaria penalizzano i pendolari Thu, 19 Jan 2017 14:38:45 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/sicilia/418555.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/sicilia/418555.html Comitato Pendolari Siciliani Comitato Pendolari Siciliani

Fiumefreddo di Sicilia, 19 gennaio 2017

Nota Stampa

I Problemi tecnici all’infrastruttura ferroviaria penalizzano i pendolari

Sempre più spesso si verificano degli imprevisti tecnici all’infrastruttura ferroviaria gestita da RFI (Rete Ferroviaria Italiana). Questi imprevisti tecnici procurano gravi disagi ed enormi disservizi oltre che all’impresa ferroviaria Trenitalia, che gestisce il trasporto, a tutta l’utenza pendolare che viaggia in treno in tutto il territorio regionale.

Non è più sopportabile da parte di tutta l’utenza pendolare che subisce disagi e disservizi una volta per il furto dei cavi di rame, un’altra per problemi meteo, altre ancora per problemi al materiale rotabile. Teniamo a precisare che all’utente deve essere garantita un’informazione tempestiva così come prevista nel MAS (manuale annunci sonori) sia a bordo treno che in stazione. Informazione tempestiva che molto spesso non c’è. Di solito in questo tipo di disservizi il gestore dell’infrastruttura non da tempi certi costringendo l’utenza ad attese estenuanti sia nelle stazioni di partenza che a bordo dei treni con lunghe soste nelle stazioni intermedie nell’attesa di ripartire.

E’ un aspetto che la Regione Sicilia deve prendere in considerazione prima del rinnovo del Contratto di Servizio. Riteniamo importante che la Regione sottoscriva un Accordo di Programma Quadro (APQ) con il gestore dell’infrastruttura Rete Ferroviaria Italiana.  

L’importanza di questo APQ (accordo di programma quadro), tra Regione Sicilia e RFI, è fondamentale e risolutivo rispetto al trasporto ferroviario perché impegnerebbe RFI, gestore della rete ferroviaria a garantire i vari programmi di adeguamento e di investimento su tutta l’infrastruttura regionale. Quali:

·       Programmare la capacità di traffico ferroviario sulle linee ferroviarie siciliane per tutta la durata del Contratto di Servizio.

·       Potenziare i collegamenti delle relazioni metropolitane, realizzare una progressiva specializzazione e omogeneizzazione dei servizi, sia velocità commerciale sia fermate, garantendo un sistema di integrazione e coincidenze nei principali nodi ferroviari della rete siciliana (Palermo, Catania, Messina, Caltanissetta).

·       Integrare le diverse modalità di trasporto della Sicilia elaborando un sistema integrato di servizi: cadenzamento orario e coincidenze.

·       Investimenti sulla rete in itinere, previsti e da prevedere.

·       Integrazione dell'utilizzo del mezzo ferroviario con le politiche per lo sviluppo della ciclabilità.

Questo deve essere l’obiettivo principale della Regione se vuole pianificare in modo serio e tangibile il miglioramento della rete ferroviaria esistente e di conseguenza il livello di qualità e quantità del servizio di trasporto ferroviario, prima della definitiva sottoscrizione del Contratto di Servizio “decennale” o il 10 + 5 anni con Trenitalia.

Per la sottoscrizione di questo Accordo di impegno istituzionale non è prevista alcuna spesa e tra l’altro garantirebbe ammodernamenti e investimenti su tutta la rete regionale rendendo sempre più efficiente, efficace e competitivo il trasporto ferroviario nell’Isola.

Giosuè Malaponti - Presidente Comitato Pendolari Siciliani �“ Ciufer


--
Cordialità

Giosuè Malaponti - Presidente Comitato Pendolari Siciliani - Ciufer
recapiti: 3921727757 - 3475545402  - comitatopendolari@gmail.com  

Ricevi questa comunicazione perché sei iscritto alla newsletter del Comitato Pendolari Siciliani, ti ricordiamo che i tuoi diritti in materia di privacy sono tutelati nel rispetto della vigente normativa (D.lgs 196/2003), ma se non vuoi più essere aggiornato sulle novità del Comitato Pendolari puoi cancellare la tua iscrizione in pochi secondi rispondendo “CANCELLA ISCRIZIONE” all’indirizzo email comitatopendolari@gmail.com

]]>
Piano di Zona S2: attivato il servizio di Segretariato sociale Thu, 19 Jan 2017 13:50:58 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/418543.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/418543.html salerno trading salerno trading  

Il Piano di Zona Ambito S2 rende noto che è stato attivato il Servizio di Segretariato Sociale e Servizio Sociale Professionale di Ambito.

Il Segretariato Sociale garantisce l’accesso al sistema locale dei servizi, fornisce orientamento e informazioni ai cittadini sui diritti e le opportunità, sui servizi e gli interventi presenti nei comuni dell’Ambito S2.

Sono presenti sportelli informativi in tutti i Comuni dell’Ambito S2, presso le sedi dei Municipi.

Il Servizio Sociale Professionale svolge funzione di presa in carico del cittadino, costruendo percorsi di assistenza tutelata per anziani, minori e disabili.

 

Sono presenti assistenti sociali presso tutti i Comuni dell’Ambito S2 ed è garantita la presa in carico di ogni cittadino in difficoltà, attraverso orari di servizio costanti e visite presso il domicilio dell’utente.

]]>
scandalo 80 euro, chi l ha visti? Wed, 18 Jan 2017 23:07:46 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/418438.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/418438.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica Parte da Napoli la dura reprimenda del Sindacato di Polizia, il PNFD, che in una lettera aperta indirizzata all'attuale nuovo Ministro dell'Interno ha scritto:  Unatantum 80 euro, chi l’ha visti? RINNOVO CONTRATTUALE ECONOMICO ? ANCORA UNA METEORA !

Egr. signor Ministro, si prende atto dallo statino paga del mese di Gennaio C.A. che mancano le “famose 80 euro “  unatantum assegnata alle forze di Polizia per soccombere allo scandaloso comportamento del governo sulla riapertura dei contratti economici fermi dal 2009; Tanto premesso , proprio una sentenza della Corte Costituzionale, di recente,  sanciva l’apertura dei contratti economici, compreso quello della Polizia di Stato, già dall’anno scorso ed invece , si continua a togliere dalla busta paga del personale di Polizia di Stato, risorse necessarie a fronteggiare le esigenze quotidiane della propria vita familiare.

Non è giusto, che chi rischia la propria vita debba percepire un salario precario rispetto agli aumenti della spesa pubblica nel paese senza alcuna minima considerazione rispetto ai salari europei e alla funzione delicata che quotidianamente esercita un poliziotto .

Viene spontaneo chiedersi,

perché chi governa questo paese non ottempera alle sentenze della Corte Costituzionale Ed invece continua ad ignorare la LEGGE mortificando una  categoria sofferente per la scarsità di adeguate strutture e mezzi necessari per la tutela e sicurezza pubblica? Perché il personale della polizia di stato deve subire, senza precedenti,  una tale  vergognosa gestione  per il rinnovo dei contratti economici e normativi ? perché la Polizia di Stato, nonostante sia stata smilitarizzata nel 1981,  continua ad avere un regolamento absoleto sia per le evidenti lacune della legge 121/81 che per l’apparato monocratico disciplinare della legge 737/81.

E’ CAMBIATO BEN POCO DA QUELLA DATA, QUANDO LA POLIZIA FU SMILITARIZZATA !

Egr. signor Ministro vorremmo che gli appartenenti alla Polizia di Stato ricevessero maggiore rispetto dalle Istituzioni, anche perché chi effettivamente lavora sul territorio, rischia la propria vita per uno stipendio pari a chi sta dietro la scrivania, appartenente ad altre categorie e che nei giorni festivi riposa a casa con la propria famiglia .

Ritornando alla questione degli 80 euro , auspichiamo che venga fatto subito il DPCM contestuale alla riapertura dei contratti economici per i quali ogni collega ha perso durante questi anni almeno 10.000 euro dal proprio reddito !

Auspichiamo in un aumento dignitoso !

Gradiremmo una maggiore attenzione da parte Sua anche sulla questione della riorganizzazione delle unificazioni e separazione contrattuale tra l’apparato militare e quello della Polizia, quest’ultima,  Istituzione che esercita funzioni diverse dai militari !

In attesa di concreti riscontri, l’occasione è gradita porgere distinti saluti.

Napoli – sede legale : Via Chiatamone nr. 30 – 80121 – tel. 0810320028

ll Segretario G.Nazionale /Picardi Francesco Saverio cell.3313789788

 

]]>
Some basic knowledge of Sinorock hollow drilling rock bolt Wed, 18 Jan 2017 10:42:37 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/abruzzo/418328.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/abruzzo/418328.html sinorockzqq sinorockzqq Rock anchor system is today’s solution for a fast and efficient anchoring system into virtually any type of soil. It has been successfully utilized for plenty of hydropower projects at home and abroad. By more and more practices, rock anchor system is proven to be 

an ideal, effective and environmental solution for hydropower station, railway, highway, subway and mining projects.Quick and reliable technology is essential for construction. Grouting rock anchor can solve 

defects that unfilled grouting of traditional mortar anchor bolt during the construction and can’t grouting with pressure. The operation is simple, cost is low, construction is convenient and efficiency is clear. Grouting rock anchor can save engineering materials and improve utilization rate. It’s a very ideal choice for metro rail and tunneling projects.

The technical features of hollow drilling rock bolt are: the main part of it is a hollow bolt, which can act as a drill pipe and the pipe for grouting. Before grouting may take advantage of the empty properties, blowing dust after rock drilling construction; The hollow bolt can act as grouting channel, when grouting, cement grout ejected from the drill through the hollow bolt, which can make the bolt closely bonded with the surrounding soil, achieving the purpose of the reinforcement of rock mass.

 

Before drilling, the shank of the connecting rod connected to the hollow bolt body and rock drill, after punching to design depth with the rock drill, installation plate and nut, then grouting. The size of the bit can control the size of the hole, generally the size of the hole is about 2 to 3 times the diameter of the hollow bolt. Since its rod can be freely cut, it is not only suitable for railway, tunnel and slope reinforcement engineering, more suitable for the foundation sink, hole collapse, landslides and other geological disasters of governance.

]]>
L. Ron Hubbard Tue, 17 Jan 2017 17:54:38 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418252.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418252.html Michele Michele

Malgrado sia noto soprattutto per Dianetics e Scientology, L. Ron Hubbard non può essere classificato tanto semplicemente. Se non altro, la sua vita è stata troppo varia, la sua influenza troppo vasta. Vi sono, per esempio, membri della tribù Bantù in Sud Africa che non sanno niente di Dianetics e Scientology, ma conoscono L. Ron Hubbard come educatore. In modo analogo, ci sono operai in Albania che lo conoscono solo per le sue scoperte nella sfera amministrativa; ci sono bambini in Cina che lo conoscono solo per il suo codice morale e lettori in una decina di lingue diverse che lo conoscono solo per i suoi romanzi. Pertanto, è difficile inserire il nome di L. Ron Hubbard in una categoria precisa. Certamente non rispecchia la comune concezione erronea di “fondatore religioso” quale figura distaccata e contemplativa. Eppure, più si impara a conoscere l’uomo e le sue opere, più ci si rende conto che solo una persona come lui avrebbe potuto darci Scientology, l’unica grande religione fondata nel ventesimo secolo.

Quello che Scientology propone è proprio ciò che ci si aspetterebbe da un uomo come L. Ron Hubbard. Infatti essa non solo fornisce un modo unico di affrontare quesiti fondamentali quali “Chi siamo?” Da dove siamo venuti e qual è il nostro destino? Ma fornisce anche un’altrettanto impareggiabile tecnologia per accrescere la propria consapevolezza come spirito. Quindi, come si potrebbe descrivere il fondatore di una religione come questa? Indubbiamente dovrebbe essere un uomo straordinario, interessato alla gente, amato dalla gente, dinamico, carismatico e sorprendentemente capace in una decina di campi diversi: L. Ron Hubbard era proprio questo.

Per ulteriori informazioni

http://www.lronhubbard.it/biography/founder.html

http://www.scientology-novara.org/

]]>
Albano Laziale, parte il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale “Lucio Settimio Severo” Mon, 16 Jan 2017 17:24:42 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418081.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/418081.html Nello Di Marcantonio Nello Di Marcantonio


Il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale “Lucio Settimio Severo” di Albano Laziale parte con "Ricette d'amore"

Il Festival Nazionale di Teatro Amatoriale “Lucio Settimio Severo” della Città di Albano Laziale, giunto alla sua settima edizione si appresta a confermare il successo delle edizioni precedenti.

Ad aprire il cartellone di quest'anno al teatro Alba Radians è "Ricette d’amore” di Cinzia Berni. La commedia è uno spaccato sul mondo femminile. Giulia, Irene e Susanna si riuniscono nella cucina di Silvia per preparare l’esame del corso di cucina e parlare delle loro vite, dei loro sogni, di sentimenti. 
Le quattro donne, molto diverse tra loro, si contendono lo stesso uomo e creano una serie di battute  che danno alla commedia un ritmo serrato e creano divertenti equivoci e battute a ritmo serrato.

Albano Laziale si conferma pertanto un punto di riferimento per le compagnie di teatro amatoriale col Festival che si chiuderà il 12 febbraio con la premiazione della compagnia vincitrice. 




]]>
The quality structures of Sinorock IBO drilling anchors Mon, 16 Jan 2017 09:45:14 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/418006.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/418006.html sinorockzqq sinorockzqq Wondering how we purchase raw steel material and how we produce IBO drilling anchors?

Do you know how many workers are needed in a IBO hollow bar production line?

Don’t satisfy with anchor bars you received? Technical data or packages? Professional analyst can answer all your questions.

The manufacturing technique of IBO hollow drill bars is complicated. It requires advanced metal heat treatment technique.

The company and factory structures shows how we perform to finish the work.

IBO manufacturer structure
]]>
SIMG: “RAGGIUNTO IL PICCO DELL’INFLUENZA, 552.300 GLI ITALIANI A LETTO Fri, 13 Jan 2017 16:39:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/toscana/417867.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/toscana/417867.html Francy Antonioli Francy Antonioli “L’influenza ha raggiunto il picco e sta iniziando il suo declino in tutte le fasce d’età. Il numero di nuovi casi stimati nella prima settimana del 2017 è stato pari a 552.300, negli ultimi 7 giorni del 2016 ne erano stati registrati 603.400. Il virus quest’anno è arrivato in anticipo rispetto alle precedenti stagioni influenzali con una conseguente ascesa precoce. Il sistema e i medici di famiglia stanno reggendo l’impatto dell’epidemia con un considerevole aumento del carico di lavoro, ancora più marcato a seguito della concentrazione dei casi nel tempo e nel periodo delle festività natalizie”. Secondo il dott. Claudio Cricelli, Presidente della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), il virus, che finora ha colpito in totale 2 milioni e 486mila cittadini, costringerà a letto nelle prossime settimane poco più di un milione e mezzo di persone. “È una stima – sottolinea il dott. Cricelli – che potrà essere modificata in relazione a eventuali recrudescenze dell’epidemia. Possiamo stilare un primo bilancio di metà stagione. La situazione è sotto controllo, quest’anno il virus è di media intensità: stiamo valutando le complicanze causate dalla malattia e le sindromi virali non influenzali sono, come sempre, più numerose di quelle determinate dall’influenza. Le cosiddette sindromi respiratorie acute, cioè le patologie delle prime vie aeree, includono il raffreddore comune e forme simili e possono quindi colpire anche le persone vaccinate contro l’influenza”. Nella settimana dal 2 all’8 gennaio il livello di incidenza del virus in Italia è stato pari a 9,11 casi per mille assistiti. La fascia di età maggiormente colpita è stata quella dei bambini al di sotto dei cinque anni in cui si è osservata un’incidenza pari a circa 17,47 casi per mille assistiti e quella tra 5 e 14 anni (pari a 9,27). Nella prima settimana del 2017 tutte le Regioni italiane hanno affrontato il periodo epidemico. In Piemonte, Val d’Aosta, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania e Basilicata si è osservata un’incidenza pari o superiore a 10 casi per mille assistiti.

]]>
IL GAL L’ALTRA ROMAGNA RINGRAZIA I PROTAGONISTI DELLA TRASMISSIONE TELEVISIVA “LEADER - PING PONG” DI TELEROMAGNA Fri, 13 Jan 2017 10:46:33 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417818.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417818.html GAL L'ALTRA ROMAGNA GAL L'ALTRA ROMAGNA

Un ringraziamento particolare –dichiara il Presidente GAL L’Altra Romagna Bruno Biserni- all’Assessore all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna, Dott.ssa Simona Caselli,  a tutti i Sindaci, Presidenti Associazioni di categoria, Presidenti GAL e agli operatori agricoli per la loro partecipazione alla trasmissione”

Appuntamento da non perdere nei prossimi giorni con la replica della trasmissione “Leader” all’interno del prestigioso programma di Teleromagna Ping Pong, andata in onda in prima serata ieri su Teleromagna.

Il Gruppo di azione locale L’Altra Romagna in collaborazione con Teleromagna ha organizzato un importante approfondimento sulle proprie attività per la Programmazione 2014-2020.

Protagonista  il Presidente Bruno Biserni,e l’Assessore all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna Simona Caselli, la trasmissione ha visto la partecipazione di Sindaci, Presidenti di GAL, Presidenti di Associazioni di categoria e operatori agricoli delle Province di Forlì-Cesena e Ravenna, per presentare l’ente e le attività previste per la Programmazione 2014-2020 all’interno dell’ambito “Leader”- sostegno allo sviluppo locale, a rappresentanza di tutto il territorio di competenza del GAL L’Altra Romagna.

“Il nostro obiettivo è quello di potenziare sempre più la partnership tra soggetti pubblici e privati, che contraddistingue il GAL come ente territoriale,   – dichiara il Presidente Biserni – col fine di garantire uno sviluppo coeso del territorio rurale dell’Appennino romagnolo.

Siamo pronti ad attivare i primi bandi nei prossimi mesi, iniziando a distribuire sul territorio (25 Comuni, 20 della Provincia di Forlì-Cesena e 5 della Provincia di Ravenna) le risorse che ci sono state assegnate dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia Romagna, circa 10 mln € a disposizione fino al 2020”.

ELENCO OSPITI PROTAGONISTI

Giorgio Frassineti, Sindaco di Predappio (FC)                       

Davide Missiroli, Sindaco di Brisighella (RA)

Valerio Roccalbegni, Sindaco di Modigliana (FC)

Daniele Valbonesi, Sindaco di Santa Sofia(FC)

Andrea Ferrini, Presidente Federazione Provinciale Coldiretti Forlì – Cesena (FC)

Mirko Betti, Consigliere provinciale Confcooperative Forlì-Cesena (FC)

Guglielmo Russo, Presidente Legacoop Romagna (FC)

Gian Piero Zama, Presidente Assemblea Unione Comuni Cna Romagna faentina (RA)

Lorenzo Marchesini, Presidente GAL Delta 2000(FE)

Ilia Varo, Presidente GAL Valli Marecchia e Conca(RN)

Mauro Pazzaglia, Direttore GAL L’Altra Romagna (FC)

Mauro Altini, Agriturismo e cantina “La Sabbiona”(RA)

Fausto Faggioli, Presidente E.A.R.T.H. Academy e titolare “Fattorie Faggioli (FC)

Maurizio Pagliarani, Azienda agricola Clorofilla (FC)

Fabio Ravaioli, Azienda Agricola Poderi dal Nespoli (FC)

Conduce la trasmissione Piergiorgio Valbonetti di Teleromagna.

 

La trasmissione verrà riproposta nelle seguenti giornate:

Venerdì 13 gennaio ore 21,30 sul canale 74, sabato 14 gennaio ore 15 sul canale 74 e alle 23,15 sul canale 14, domenica 15 gennaio alle 14,30 sul canale 14 e alle 15,30 sul canale 74.

 

L'ufficio stampa                                                                                                                      

GAL L’ALTRA ROMAGNA                                                                                      

 

 

 

 

]]>
Comunicato concerto al Conservatorio di S Cecilia Thu, 12 Jan 2017 16:19:31 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/417743.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lazio/417743.html Comune di Colleferro Comune di Colleferro Gentili colleghi,

in allegato e qui di seguito, invio un comunicato stampa dell'evento in oggetto, con preghiera di pubblicazione.

Cordiali saluti

Elda Campori

Appuntamento musicale di rilievo al Conservatorio di Santa Cecilia in Roma

 

 L’ORECHESTRA GIOVANILE DI PESARO 

E URBINO ESEGUE LO “STABAT MATER”

Il concerto si terrà sabato 21 gennaio, alle ore 18, nella Sala Accademia
in via dei Greci, 18, sotto la direzione del M° Mirca Rosciani

 

Sabato 21 gennaio, alle ore 18, il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma ospiterà un concerto di grande rilievo. Sarà eseguito, infatti, lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi, massimo esempio della musica italiana del '700. La famosa opera verrà eseguita dalla Gioachino Orchestra, Orchestra giovanile della provincia di Pesaro e Urbino, sotto la direzione del M° Mirca Rosciani. Tra gli interpreti: le soliste dell’accademia di arte lirica di Osimo “Ensemble vocale”, giovani cantanti di grande talento, di provenienza internazionale; il Soprano Yuliya Poleschuck; il Mezzosoprano Beatrice Mezzanotte; Donatella Dorsi all’Organo. L’evento, che è organizzato da Massimo De Paolis, Private Banker di Banca Mediolanum, si terrà nella Sala Accademia del noto conservatorio romano in via dei Greci, 18. Tale Auditorium, oltre ad essere l’ambiente ideale per l’esecuzione di concerti di musica strumentale e sinfonica, avendo un’acustica pulitissima, priva di ogni riverbero, possiede anche il Grande Organo Walcker-Tamburini, strumento del 1894 di eccezionale importanza storica ed artistica. Lo strumento, poi ampliato negli anni, è stato più di recente rimodernato e restaurato, per riportarlo allo splendore iniziale e per offrire una ulteriore potenza espressiva.

Non poteva essere scelto, dunque, luogo migliore per questo concerto che si tiene sotto la sapiente direzione del M° Mirca Rosciani, originaria di Colleferro, Maestro del Coro del Teatro della Fortuna di Fano, la quale è tra i pochi direttori d’orchestra donna ed ha una lunga esperienza sia come pianista che in qualità di direttore. Diplomata in pianoforte e in Lettura della partitura, ha studiato direzione d’orchestra con Daniele Agiman, ha conseguito altri specifici diplomi come Maestro Sostituto ed ha partecipato a diversi corsi di alto perfezionamento sia nazionali che internazionali. Ha all’attivo numerose collaborazioni con Festival di prestigio, come il Rossini Opera Festival, e con cantanti come Luciana Serra, Raina Kabaivanska, Lella Cuberli, Nicola Alaimo, etc. Nella sua qualità di docente per l’Accademia Lirica di Osimo, nel 2010 è stata invitata dall’Accademia del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo e al Centro Placido Domingo a Valencia. La Gioachino Orchestra, formatasi nel 2012, è composta da 35 giovani musicisti che promuovono la grande musica nelle più belle cornici storiche ed artistiche della loro provincia e dell’Italia.

Il programma che verrà eseguito, sabato 21 prossimo, prevede una breve introduzione con l’esecuzione della St. Paul’s Suite op. 29 n. 2  di Gustav Holst, quindi lo Stabat Mater, composto da Pergolesi nel 1736, che si svilupperà nelle seguenti parti: 1. Duetto “Stabat Mater dolorosa”; 2. Aria per soprano “Cuius animam gementem”; 3. Duetto “O quam tristis et afflicta” 4. Aria per contralto “Quae moerebat et dolebat”; 5. Duetto “Quis est homo, qui non fleret”; 6. Aria per soprano “Vidit suum dulcem natum”; 7. Aria per contralto “Eja, Mater, fons amoris”; 8. Duetto “Fac, ut ardeat cor meum”; 9. Duetto “Sancta Mater, istud agas”; 10. Aria per contralto “Fac, ut portem Christi mortem”; 11. Duetto “Inflammatus et accensus”; 12. Duetto “Quando corpus morietur”.

]]>
Sinorock - We are leading manufacturers of SDA bolts for Industrial and Engineering applications Thu, 12 Jan 2017 08:14:47 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/417652.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/basilicata/417652.html sinorockzqq sinorockzqq Sinorock - We started as manufacturers of SDA bolts for Industrial and Engineering applications. Over the years we have grown and have built up on our vast fund of experience and expertise in the line and we believe we are second to none.

We have also extended our SDA bolts products range and this can broadly be described as ranging from wood Veneer based Components, glass reinforced composites SMC &  DMC moulded components, epoxy resin castings, cotton fabric composites, composites using combination of both glass and wood compreg, other composites using high tech fibres like polyester, kevlar, etc.

Companies choosing our material can be assured of full understanding of their requirement and the necessary technical and production services to meet them.

]]>
China Elevator Supplier - Fuji Elevator - Your brand and business model Wed, 11 Jan 2017 09:15:17 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/camere_di_commercio/417548.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/camere_di_commercio/417548.html chinaelevator chinaelevator When it comes to delivering an elevator from safe China Elevator pitch, a job seeker, a salesperson and a founder will have different goals in mind, but the basic ingredients of an effective pitch are surprisingly similar.

Here’s what you need to accomplish in yours.

Grab attention with your introduction

Your introduction should be flexible and depend on how well the person knows you, if they do at all. By the end of your introduction, the listener/reader should know:

Who you are.

China Elevator Supplier - Fuji Elevator - Your brand and business model.

Your product/service category and what you’re selling.

It’s easy to sound robotic with your introduction, so try to personalize your approach for the listener and their existing knowledge in order hook them from the get-go.

Identify your target market and how you’re serving it

Once you’ve introduced yourself and your business, you need to demonstrate product-market fit—in other words, you need to illustrate who your target customer is and the opportunity you’re tapping into.

Prove that there’s demand for what you’re doing by considering:

The pain points you’re solving (For products with high utility, like ergonomic chairs).

The passions you’re letting people express (For niche apparel, like shirts for dog lovers).

The gap you’re filling and opportunity you're creating (For game-changing tech).

The time/money you’re helping people save (For helpful tools, like an app that helps you save money when buying groceries).

Embrace competition and any inevitable comparisons

Instead of glossing over your competition, acknowledge it—especially if you’re pitching to someone who knows your industry or market.

Drawing attention to the competition gives you an excuse to explicitly differentiate your business from others.

You don’t necessarily need to call out a specific competitor. Elevator Supplier - Wanna Find Safe Elevator Supplier from China - You can simply mention an existing alternative, even if it’s just the status quo or "the way things are done now". This helps you start a conversation with a one-up position over the competition.

]]>
Orologi Casio G Shock: lo sportivo non è mai stato così elegante Tue, 10 Jan 2017 17:51:52 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417495.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417495.html Grey Grey

Nel 1983 a seguito di esperimenti e scoperte avanguardistiche della nota azienda giapponese, nascono gli orologi Casio G Shock, una linea iper resistente fatta per restare illesa anche a seguito di forti impatti. L’idea originale era proprio quella di creare un oggetto indistruttibile e durevole e l’idea è sorta ad un ingegnere che ha osservato dal punto di vista fisico un pallone di gomma, che anche se subisce forti colpi resta uguale e inalterato.

La struttura proposta negli orologi Casio G Shock è sicuramente la più resistente che potrete trovare in commercio, ha una forma cava, con all’interno un modulo fluttuante. Dai primissimi modelli più semplici, nel corso di questi 30 anni, si è arrivati ad una tecnologia avanzatissima per avere con sé anche nelle escursioni più selvagge uno strumento che può davvero fare la differenza. I Casio G Shock sono apprezzati per questo da sportivi e non di tutto il mondo, non è un caso se ne sono stati venduti circa 70 milioni.

Il ventaglio di tipologie di orologi Casio G Shock sono moltissimi e racchiudono lo spirito sportivo, la dinamicità e l’avanguardia in un solo piccolo oggetto, che al polso diventa quasi un tesoro. Il design è stato accuratamente studiato, per questo questi segnatempo sono belli da vedere in abbinamento ai look più sportivi, ma anche con un outfit casual e frizzante. Le linee che la collezione Casio G Shock include sono ben 7, cosicché tutti i gusti possono essere accontentati.

L’orologio è un oggetto intimo e personale e per questo è necessario che rispecchi a pieno le necessità e lo stile di vita di chi lo porta al polso. Le funzionalità che gli orologi G Shock propongono sono quindi diverse, per garantire altissimi livelli di praticità indipendentemente dal tipo di attività che si va a svolgere. Sono orologi antiurto, per resistere a scossoni, vibrazioni e traumi involontari, e nella maggior parte dei modelli sono integrati GPS, sveglia, indicazione del fuso orario, Radio, una super illuminazione notturna. Alcuni modelli di orologi Casio G Shock hanno anche inclusa l’alimentazione a raggi solari (per non restare mai senza il proprio orologio), la comodissima bussola digitale, l’indicatore delle maree e delle fasi lunari. Pochi sono gli orologi che racchiudono tutte queste funzionalità in una struttura resistente come quella di Casio G Shock.

]]>
Il GAL L’ALTRA ROMAGNA PROTAGONISTA ALLA TRASMISSIONE TELEVISIVA “LEADER” ALL’INTERNO DELLO SPAZIO PING PONG DI TELEROMAGNA Tue, 10 Jan 2017 12:19:00 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/emilia_romagna/417451.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/emilia_romagna/417451.html GAL L'ALTRA ROMAGNA GAL L'ALTRA ROMAGNA

Appuntamento da non perdere giovedì 12 gennaio 2017, in prima serata alle ore 21,05, sul canale 14 di Teleromagna.

Il Gal L’Altra Romagna in collaborazione con Teleromagna organizza un importante approfondimento sulle proprie attività all’interno della prestigiosa trasmissione televisiva “Ping Pong” dal titolo “Leader”, in cui sarà protagonista il Presidente Bruno Biserni.

Obiettivo del Gal L’Altra Romagna è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica in attesa di attivare i primi bandi, nei prossimi mesi, e dare seguito ai primi finanziamenti finalizzati alla promozione e allo sviluppo delle aree rurali dell’Appennino romagnolo.

Le risorse assegnate dalla Regione Emilia Romagna, circa 10 milioni di €, andranno distribuiti all’interno delle aree dei 25 Comuni di competenza territoriale, 20 della Provincia di FC e 5 della Provincia di Ravenna nei prossimi anni.

Si è, quindi deciso di rappresentare nella sua interezza il territorio di competenza coinvolgendo Sindaci, Presidenti di Associazioni di categoria e operatori agricoli delle Province di Forlì-Cesena e Ravenna, per presentare l’ente e le attività previste per la Programmazione 2014-2020 all’interno dell’ambito “Leader”- sostegno allo sviluppo locale.

La trasmissione vedrà l’importante partecipazione dell’Assessore regionale all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna Simona Caselli, oltre a numerose personalità locali quali,

 

Giorgio Frassineti, Sindaco di Predappio (FC)

Davide Missiroli, Sindaco di Brisighella (RA)

Valerio Roccalbegni, Sindaco di Modigliana (FC)

Enrico Salvi, Sindaco di Verghereto (FC)

Andrea Ferrini, Presidente Federazione Provinciale Coldiretti Forlì – Cesena (FC)

Mauro Neri, Presidente Confcooperative Forlì-Cesena (FC)

Guglielmo Russo, Presidente Legacoop Romagna (FC)

Gian Piero Zama, Presidente Assemblea Unione Comuni Cna Romagna faentina (RA)

Mauro Pazzaglia, Direttore Gal L’Altra Romagna

Mauro Altini, Agriturismo e cantina “La Sabbiona”(RA)

Fausto Faggioli, Presidente E.A.R.T.H. Academy e titolare “Fattorie Faggioli (FC)

Maurizio Pagliarani, Azienda agricola Clorofilla (FC)

Fabio Ravaioli, Azienda Agricola Poderi dal Nespoli (FC)

Conduce la trasmissione Piergiorgio Valbonetti di Teleromagna.

 La trasmissione verrà riproposta nei seguenti giorni:

Venerdì 13 gennaio ore 21,30 sul canale 74, sabato 14 gennaio ore 15 sul canale 74 e alle 23,15 sul canale 14, domenica 15 gennaio alle 14,30 sul canale 14 e alle 15,30 sul canale 74.

 

L’ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA                                                                              

]]>
Presentato in free download il bilancio sociale del Manifesto del Marketing Etico Mon, 09 Jan 2017 09:07:49 +0100 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417278.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/417278.html PRMedia Italia PRMedia Italia

Disponibile in free download il bilancio sociale è disponibile sul sito ufficiale del Manifesto del Marketing Etico www.manifestodelmarketingetico.org

È stato pubblicato sul sito ufficiale del Manifesto del Marketing Etico il bilancio sociale relativo al primo quinquennio del progetto. Il documento prende in considerazione il periodo compreso tra l’11 novembre 2011 (giorno di presentazione), e il 12 dicembre 2016.

Il bilancio sociale è stato redatto dall’autore del Manifesto del Marketing Etico – l’esperto di marketing Emmanuele Macaluso – in rappresentanza del Comitato Etico Scientifico (Co.E.S.), l’organo di controllo che ha supervisionato tutte le fasi di stesura e tutte le attività divulgative e tecniche, che nel corso degli anni hanno fatto del Manifesto del Marketing Etico il progetto più credibile e importante relativo al marketing etico in Italia.

Il bilancio sociale è stato redatto con l’intento di rendere pubbliche tutte le attività divulgative che hanno visto il Manifesto attivo su tutto il territorio italiano. Incontri, convegni, interviste su tutti i media, pubblicazioni, patrocini, inserimento del documento all’interno di programmi formativi e didattici, e tutte le azioni che il Comitato Etico Scientifico e i volontari hanno svolto a favore della sensibilizzazione all’utilizzo di prassi di marketing etico all’interno delle decisioni professionali individuali ed aziendali.

«Scrivere questo bilancio sociale è stato motivo di orgoglio e ha reso tutti quanti noi consapevoli del grande lavoro svolto finora». Ha dichiarato Emmanuele Macaluso, per molti il “papà del marketing etico italiano”, che ha continuato dicendo: «Il numero delle azioni che abbiamo prodotto, la loro crescente qualità e credibilità, e l’insieme delle scelte effettuate,  hanno confermato quanto credevo nel 2010 - 2011, periodo in cui ho scritto il Manifesto del Marketing Etico, e cioè che si può fare marketing in modo etico, mettendo al centro delle scelte il benessere comune delle aziende e di quel numeroso gruppo di persone che chiamiamo comunemente mercato. Il Manifesto è diventato un riferimento, ma non dobbiamo fermarci. C’è ancora molto da fare, e siamo intenzionati a farlo».

Un bilancio sociale di sole 3 pagine quello del Manifesto del Marketing Etico, ma ricco di contenuti. Una scelta di CSR (Corporate Social Responsability ndr), che non solo vuole limitare l’utilizzo di carta qualora si volesse stampare, ma che dimostra come si possano divulgare tutti i dati in modo efficiente, aderendo in modo concreto alle logiche di Responsabilità Sociale d’Impresa. Il Comitato Etico Scientifico e tutti i suoi membri svolgono le loro attività a titolo gratuito, questo limita quindi la stesura del bilancio ai soli fattori tecnici.

È possibile scaricare gratuitamente il bilancio sociale a questo indirizzo http://www.manifestodelmarketingetico.org/bilanci sociali.html

]]>