Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituzioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Istituzioni Thu, 21 Jun 2018 02:39:55 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/1 Al via le iscrizioni per il corso di Italiano per stranieri in Università degli Studi di Bergamo Tue, 19 Jun 2018 17:55:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483484.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483484.html Redaclem Redaclem Come consuetudine anche quest'anno il CIS - Centro di Italiano per Stranieri dell’Università degli Studi di Bergamo organizza nel mese di luglio i corsi per stranieri volti all’apprendimento della lingua e della cultura italiana.

I corsi, della durata di 2, 3 o 4 settimane, prenderanno il via lunedì 2 luglio presso la sede di via Pignolo dell’Ateneo e si concluderanno il 27 luglio.

L’impegno richiesto è di 5 ore giornaliere dal lunedì al venerdì e comprende anche attività ricreative come, per esempio, visite guidate in città, gite fuori porta, proiezioni di film, attività di cucina e teatro.

 

Iscrizioni aperte fino a 8 giorni prima dell’avvio dei corsi. 

Per informazioni www.unibg.it

]]>
NUOVO GOVERNO LEGA-MS5: SI PREVEDE IL CROLLO NEL MEDIO TERMINE Tue, 19 Jun 2018 17:27:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483481.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483481.html Maurizio Zanoni Maurizio Zanoni MILANO, 19 giugno 2018 - Si rende noto quanto emerso dalla riunione della Segreteria Nazionale del Nuovo Cdu, avvenuta giovedì scorso. Il dissenso nei confronti del nuovo governo, che vede affiancati Lega e M5S, è chiaro e netto. «Si ritiene che l’attuale direzione del Paese - riporta Lorenzo Annoni, referente della sezione milanese - sia frutto di un accordo di palazzo tra gruppi politici contrapposti e, in tempo di elezioni, “l’un contro l’altro armato”. Il programma stilato dalle due forze ci appare come una sorta di libro dei sogni contenente molte intenzioni, spesso contrastanti e quasi sempre prive della rispettiva copertura economica». L’opposizione del Nuovo Cdu alla formazione di questo governo si fonda quindi su una valutazione dei progetti già annunciati e delle conseguenze previste: «Nel medio termine questa maggioranza crollerà a causa delle sue contraddizioni interne e delle difficoltà a reperire le risorse economiche necessarie per concretizzare il piano di lavoro».

Per il momento, restando nell’ambito economico e con le riserve del caso, il Nuovo Cdu pone l’accento su alcuni specifici aspetti su cui si valuterà l’azione del governo. Nella fattispecie, sostiene la Web tax, la nuova imposta sulle transazioni digitali che dovrebbe colpire i colossi dell'e-commerce (Amazon, Google, Facebook), e gli obblighi sulla fatturazione elettronica che scatterà già dal 1° luglio 2018 per i rivenditori di carburante. Entrambe le azioni dovranno essere condotte in maniera ottimale, quindi regolate a livello normativo, riducendo le difficoltà operative e contrastando le opposizioni in atto. Un’altra questione che scotta è l’aumento dell’IVA, che potrebbe arrestarsi solo se il governo trovasse i 12,4 miliardi necessari a disinnescare le “clausole di salvaguardia”. «Infine, vorremmo che la cancellazione dell’Imu sui negozi sfitti non fosse solo dichiarata - conclude Annoni – ma anche attuata. Nonostante crediamo che il destino di questa alleanza parlamentare sia già scritto, mettiamo al primo posto il bene dei cittadini italiani, perciò speriamo che queste migliorie, di cui condividiamo gli intenti, vengano realizzate in tempi brevissimi».

]]>
Una guida al buon senso per una vita migliore Tue, 19 Jun 2018 14:56:24 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483502.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483502.html Michele Michele

Le culture di tutte le epoche hanno sempre avuto un proprio codice morale che stabiliva a grandi linee un modo di comportarsi che tendesse all’accordo comune e alla sopravvivenza. Benché la maggior parte dei codici morali del passato possa non sembrare particolarmente adatta ai tempi odierni, questi codici si addicevano perfettamente alla realtà del tempo in cui erano stati stilati. In quell’epoca contribuivano a garantire la perpetuazione della famiglia, del gruppo e della nazione, fungendo da baluardo per i principi fondamentali di onestà e di fiducia reciproca. In breve, il codice morale costituiva l’insieme dei principi dominanti in base ai quali gli uomini potevano vivere in pace, in prosperità e in armonia con i loro simili.

Prima ancora degli inizi degli anni Ottanta però il mondo era diventato una vera e propria giungla. I segni erano ovunque.

Fu proprio in considerazione di questo scenario privo d’ogni senso morale che L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, presentò la sua opera, La Via della Felicità, nel 1981. Come ogni altro suo approccio ai problemi che ci affliggono, anche questo presentava ampie connotazioni storiche e culturali. Stando alle sue parole, proprio come tutte le antiche culture necessitavano di un codice morale che contribuisse a mantenere viva la loro struttura, anche la nostra non poteva farne a meno. I vecchi valori erano infatti andati in frantumi senza essere stati sostituiti da nuovi; mentre gli antichi codici di natura religiosa pretendevano una fede che molti non riuscivano più a trovare dentro di sé.  

Per far conoscere questi principi morali i volontari di Novara, anche sabato 16 giugno, erano presenti in centro città a Novara per distribuire gratuitamente i libretti La Via della Felicità con lo scopo di offrire: “una guida al buon senso per una vita migliore”.

Per ulteriori informazionio per richiedere copie degli opuscoli si può contattare il sito della campagna: "laviadellafelicita.org" dove è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

Oppure:  https://www.facebook.com/LaViadellaFelicitaNovara/

 

 

]]>
Piani di zona 2018-2020: La nuova programmazione sociale locale Tue, 19 Jun 2018 13:31:47 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/lombardia/483447.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/lombardia/483447.html Redaclem Redaclem Entro il 30 giugno 2018 l’ATS di Bergamo invierà a Regione Lombardia i Piani di Zona 2018-2020 degli Ambiti Territoriali.

Il Piano di Zona, una sorta di piano regolatore delle politiche sociali, è lo strumento programmatorio attraverso il quale gli Ambiti Territoriali dell’ATS di Bergamo, in forma associata e in collaborazione con altri soggetti che a diverso titolo sono attivi sul territorio, progettano un piano integrato di interventi per realizzare la rete locale di servizi sociali. Questo significa far collaborare e lavorare, in modo coordinato ed efficace per i cittadini, soggetti istituzionali e non, pubblici e privati, per l’attuazione di interventi a favore di anziani, disabili, minori e famiglie, ma anche di interventi relativi a politiche giovanili e prevenzione, disagio adulto, salute mentale.

Una novità significativa per questa nuova triennalità è che i Piani di Zona dovranno ricomprendere nella loro programmazione anche i nuovi provvedimenti nazionali e regionali per il contrasto alla povertà (Re.I-Reddito di Inclusione), per il sostegno a persone affette da grave disabilità ma prive del sostegno familiare (Dopo di Noi) e per il welfare abitativo.

Per i cittadini bergamaschi questa è una notizia importante: basti pensare che nei 243 Comuni del territorio dell’ATS di Bergamo l’investimento per i Servizi Sociali ammonta a più di  140 milioni di Euro all’anno ed è garantita per il 74,06% dai Comuni stessi, per il 10,68% dalla compartecipazione alla spesa da parte del cittadino e solo dal restante 15% da trasferimenti nazionali e regionali a favore dei Comuni associati.

I Comuni dell’ATS di Bergamo hanno aumentato costantemente negli anni la spesa per l’investimento sociale: in dieci anni sono passati da 90 milioni agli attuali 140 milioni di Euro all’anno, registrando un aumento delle risorse allocate nelle aree disabilità, minori e famiglie.

]]>
LAINATE, ALVEARI D’AUTORE E API ‘URBANE’ ARRIV ANO IN VILLA LITTA E NEL PARCO DI VIA TEVERE Tue, 19 Jun 2018 08:51:09 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/lombardia/483403.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/lombardia/483403.html Ufficio stampa Lainate Ufficio stampa Lainate


                                             Logo_esteso b.jpg                                  
LOGO MUSEO NINFEO COLORI ORIZZONTALE.png




Il progetto internazionale, dopo New York approda anche a Lainate

ALVEARI D’AUTORE E API ‘URBANE’

ARRIVANO IN VILLA LITTA E NEL PARCO DI VIA TEVERE

In autunno una giornata per seminare fiori melliferi e corsi di apicoltura

 

 

I più attenti le avranno già notate! Nel parco di Villa Litta (e non solo) sono arrivate arnie e api.

Il progetto Alveari Urbani, presentato dall’Amministrazione comunale, Museo il Ninfeo di Villa Litta e l’Associazione degli Amici di Villa Litta, durante la scorsa edizione della manifestazione Ninfeamus, è entrato infatti nel vivo.

 

Green Island, il progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi (con la collaboratrice Natalia Pezzi) che ha portato lo scorso anno anche a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives, mirato alla salvaguardia delle api e alla valorizzazione del territorio, ha infatti cominciato a Lainate la fase operativa. Se nella Grande Mela molto spesso le case per le api sono comparse sui tetti-Rooftop, nei giorni scorsi in città due arnie d’artista sono state posizionate nel parchetto di via Tevere, un’arnia completa nel Parco Storico, accanto ad altre arnie dimostrative.

 

Il primo Apiario d’Artista al mondo in collaborazione con Legambiente è stato creato nel 2015. Giovani artisti e designer erano stati invitati a ideare nuove arnie, pensate come installazioni creative, poi realizzate da artigiani locali e infine posizionate in vari spazi verdi di Milano. Le arnie d’artista posizionate a Lainate, su disegno di artisti olandesi, sono state realizzate in legno (dal colore giallo vivo) portano la firma di artigiani lombardi.

Da menzionare che il progetto internazionale ha vinto vari premi internazionali tra cui il premio EXPOINCITTA’ 2015 e Premio Timberland, stimolato mostre e eventi, seminari con studenti all’Università di Londra e del Politecnico di Milano.

“Il progetto ecologico e architettonico dedicato al mondo delle api e degli impollinatori, alla biodiversità e creatività - spiega Paola Ferrario, conservatore del Museo Il Ninfeo - è stato realizzato grazie ad una parte dei proventi della manifestazione che ogni anno apre la nuova stagione di visite ed eventi in Villa Visconti Borromeo Litta. Con l’obiettivo di valorizzare e migliorare la conoscenza del parco storico, abbiamo voluto sottolineare l’importantissima funzione delle api sentinelle dell’ambiente. Piante, uomini e insetti possono cooperare per creare una nuova cultura sintesi di paesaggio, bellezza e natura”.

Ma questo è solo l’inizio. Il progetto, in autunno continuerà con una giornata di conoscenza e degustazione dei mieli e la semina, nel parco di via Tevere, di specie vegetali adatte a richiamare le api-impollinatori.

 

“Con questo intervento l’Amministrazione comunale intende dare il buon esempio e sensibilizzare i cittadini su un tema davvero importante come la biodiversità e la sostenibilità - aggiunge l’assessore all’Ambiente Vincenzo Zini - Le api sono responsabili, attraverso l'impollinazione, di gran parte dei raccolti e rappresentano un cardine dell’alimentazione e degli equilibri della natura. La scomparsa delle api è un grave rischio che dobbiamo evitare - e aggiunge - L’Ufficio Ecologia, nei prossimi mesi, si farà promotore di corsi per coloro che per passione o professione intenderanno dedicarsi al mondo dell’apicoltura. Certo il nostro è un progetto di piccole dimensioni, ma potrebbe innescare un processo virtuoso. Migliorare l’ambiente in cui viviamo si può, a partire dalle piccole azioni. Un ringraziamento particolare va alla Commissione ecologia in cui è stata presentata la proposta del progetto per la prima volta su segnalazione di una componente”.






Ufficio Comunicazioni 
Comune di Lainate e Villa Litta
L.go Vittorio Veneto, 12
cell.3332162119
Pagina Facebook: Comune di Lainate
Pagina Facebook: l'Ariston Lainate Urban Center

P Evitate di stampare questo messaggio, se non ne avete reale necessità
]]>
“Dopo di Noi”: convengo ad Acerra Mon, 18 Jun 2018 16:56:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483333.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483333.html Mimmo Caiazza Mimmo Caiazza “Dopo di Noi”: convengo ad Acerra

Evento organizzato dall’associazione: “Crescere Insieme ”

Giovedì 21 giugno presso il Parco Urbano di Acerra

 

Convegno “Dopo di Noi”, promosso dall’ associazione Crescere Insieme e patrocinato dal Comune di Acerra, il giorno 21 giugno 2018 alle ore 9.30 presso il Parco Urbano di Acerra in via George Sand n. 7, Acerra (NA).

Il convegno è organizzato per informare la cittadinanza della legge Nazionale 112/16 (Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare) meglio nota come “Legge sul Dopo di Noi”, nonché sul relativo bando della Regione Campania, fissato dal Decreto Dirigenziale n. 2 del 12 gennaio scorso.

 Saluti Istituzionali:

Dott. Raffaele Lettieri

Sindaco di Acerra

Intervengono:

Dott.ssa M. C. Napolitano

Coordinatrice Ambito Territoriale N.20

Dott. D. Romano

Presidente F.I.S.H. Campania

Dott. R. Capuano

Direzione Regionale Politiche Sociali

Dott. Giuseppe Gargano

Dirigente Politiche Sociali del Comune di Acerra

Dott. Nicola De Matteis

Assessore alle Politiche Sociali Comune di Acerra

Moderatore

Dott. M. Amelia

Resp. Ufficio Stampa Comune di Acerra

 

 

]]>
Cava de'Tirreni, torneo "Scalciando insieme" per la disabilità Mon, 18 Jun 2018 10:51:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483285.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483285.html salerno trading salerno trading Anche quest’anno ritorna Scalciando Insieme Città di Cava de’Tirreni. Dal 20 al 23 giugno presso il minicalcio di Passiano a scendere in campo saranno le squadre della cooperativa sociale La Fenice (maschile e femminile), il centro di riabilitazione Villa Alba, la cooperativa sociale Villaggio di Esteban, l’Unità Operativa di Salute Mentale di Nocera Inferiore ASL Salerno e l’Unità Operativa di Salute Mentale di Posillipo ASL Napoli 1.

Il torneo di calcio giunto alla sua undicesima edizione ha assunto carattere regionale e vede la partecipazione di realtà sociali impegnate nell’ambito della salute mentale.

Il torneo rappresenta la sintesi di un anno di attività svolto dalla cooperativa La Fenice che da circa 14 anni porta avanti il progetto “Oltre lo sport”, con l’intento di favorire non solo lo sviluppo di pratiche sportive ed attività ricreative ma anche di promuovere l’integrazione sociale di persone con disagio mentale. A tal proposito la collaborazione con la società A.S.D. Rinascita Cava 2000 e l’associazione Sogno Cavese ha aperto le porte verso questa direzione.

In particolare con Sogno Cavese la cooperativa La Fenice ha intrapreso un percorso sinergico attraverso il quale utenti del progetto “Oltre lo sport” prendono parte al torneo dei Cappuccini “Quando gli scarpini erano neri”. I ragazzi della Fenice così diventano parte attiva e integrante di quel processo che li conduce verso la società, quella società fatta di problematiche inevitabili utili all’essere umano per la sua crescita globale.

 

]]>
Riccione: Riparte la stagione Estiva 2018 con 4 freccia Rossa " La Spiaggia di Milano in Due Ore" Sun, 17 Jun 2018 23:30:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/emilia_romagna/483255.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/emilia_romagna/483255.html WEBTVSTUDIOS WEBTVSTUDIOS l’intervento presentato oggi dal Direttore Territoriale Produzione RFI Giulio del Vasto e dal Sindaco di Riccione Renata Tosi , nuovo ingresso lato mare e riqualificazione dello storico accesso lato monte, marciapiedi alti, ascensori, rampe e percorsi tattili per il superamento delle barriere architettoniche,  illuminazione con tecnologia a led per il risparmio energetico, potenziamento del sistema di informazioni al pubblico. investimento economico complessivo di RFI 8 milioni di euro Riccione, 15 giugno 2018, non una semplice riqualificazione, ma una vera e propria riprogettazione – sia strutturale sia funzionale – con utilizzo di nuove soluzioni architettoniche e tecnologie innovative.

E’ quanto realizzato da Rete Ferroviaria Italiana nella stazione di Riccione, presentato questo pomeriggio dal Direttore Territoriale Produzione di RFI Giulio del Vasto insieme al Sindaco di Riccione Renata Tosi. Un intervento complesso, nato nell’ambito dei lavori di velocizzazione della direttrice Adriatica Bologna – Bari/Lecce, eseguito in circa due anni senza mai interrompere la circolazione dei treni e con un investimento di 8 milioni di euro. VIDEO 

A fare da sfondo alla presentazione è stata la nuova facciata lato mare della stazione, progettata pensando proprio a una grande finestra orientata verso il litorale, che utilizza la trasparenza del rivestimento in vetro per illuminare in modo naturale, durante il giorno, quel lato della stazione.

La contestuale riqualificazione dell’area esterna – marciapiedi, aree di parcheggio – fanno ora di questo ingresso una vera e propria porta privilegiata di accesso alla città per i turisti. Altro elemento portante del progetto è stato l’eliminazione della barriere architettoniche, con l’innalzamento dei marciapiedi (55 cm - standard europeo) per un più accesso ai treni, l’installazione di due nuovi ascensori telecontrollati e videosorvegliati, la realizzazione di rampe e di percorsi tattili.

Completamente riqualificati anche il sottopassaggio, l’atrio storico - compresa la biglietteria – e la sala d’aspetto affacciata sul primo marciapiede, ora climatizzata per un’attesa più confortevole. Imponenti gli interventi di modifica del piano binari della stazione.

E’ stato eliminato il vecchio binario 3 (non più in uso) e realizzato al suo posto un nuovo e ampio marciapiede a servizio esclusivo del binario 2. A seguire, attraverso l’eliminazione del vecchio secondo marciapiede, è stato possibile ridurre la distanza fra i binari 1 e 2 (il primo è stato demolito e ricostruito a minore distanza dal secondo) e recuperare spazio per l’ampliamento – e il rinnovo contestuale – del primo marciapiede.

Queste attività sono state accompagnate da analoghi interventi alla linea di alimentazione elettrica dei treni, alle pensiline – ricostruite non più in calcestruzzo bensì in acciaio – e agli impianti tecnologici e di segnalamento.

La pensilina del primo binario, per la quale inizialmente era previsto solo l’adeguamento al nuovo piano della stazione, è stata invece interamente demolita e ricostruita con le stesse caratteristiche della nuova pensilina del secondo marciapiede.

Tutto il sistema di illuminazione della stazione e dell’atrio/biglietteria è stato rinnovato con l’introduzione di lampade e corpi illuminanti a led, dotati di una tecnologia che consente il controllo a distanza e garantisce anche un risparmio energetico.

Potenziato il sistema di informazione visiva ai viaggiatori, con utilizzo di tele indicatori digitali lungo i binari e nell’atrio. Particolare attenzione anche al sistema di diffusione sonora, con adozione di accorgimenti mirati a garantire - in particolare sui marciapiedi e negli spazi aperti - la necessaria informazione con il minimo disturbo per le aree limitrofe. “I lavori che presentiamo oggi – ha dichiarato Giulio del Vasto – hanno una molteplice valenza: riconsegnano infatti alla città di Riccione una stazione completamente riqualificata e sono un ulteriore tassello del progetto, in corso, di upgrading infrastrutturale e tecnologico della linea Adriatica di cui Riccione è tappa importante. Le stazioni ferroviarie - ha aggiunto Del Vasto - sono fra i protagonisti del Piano Industriale 2017 – 2026 del Gruppo Ferrovie dello Stato e l’obiettivo è rafforzarne la centralità, sviluppando la loro naturale vocazione di snodo intermodale e ampliando la gamma di nuovi servizi qualificati per il cliente. La stazione di Riccione, per la sua vocazione turistica ma anche punto di riferimento quotidiano di lavoratori e studenti pendolari, non poteva che essere fra le prime a rispondere ai nuovi requisiti di RFI.”

Foto  Daniele Casalboni )

Video Rete8VGA  http://www.telerimini.it

seguiteci sui Nostri Social e sul sito www.webtvstudios.it 

 

Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

News, Sport, Spettacolo, Teatro, Sfilate di Moda

Un’immagine illustra … Il Video ti emoziona!

]]>
[cs] PROBLEMA LUCE A ROMAGNOLO, AMELLA (M5S PALERMO): "PERICOLO SICUREZZA, DA 3 MESI NESSUNA SOLUZIONE" Sat, 16 Jun 2018 10:50:06 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sicilia/483226.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sicilia/483226.html MoVimento 5 Stelle Palermo MoVimento 5 Stelle Palermo
Comunicato Stampa 16/06/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA


PROBLEMA LUCE A ROMAGNOLO, AMELLA (M5S PALERMO): "PERICOLO SICUREZZA, DA 3 MESI NESSUNA SOLUZIONE"

 

PALERMO, 16 giugno 2018 - Di seguito la nota del consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle, Concetta Amella, componente della Terza Commissione al Comune di Palermo. 

"Da circa 3 mesi, intervallato con qualche giorno di tregua, l'illuminazione pubblica nella zona di Romagnolo, in seconda circoscrizione, è assente. I disagi sono davvero considerevoli perché i disservizi incidono su una vasta area vicino la costa Sud di Palermo che si estende da Via Messina Marine (dal civico n.449) sino in prossimità dell'Ospedale Buccheri la Ferla, per arrivare alle vie Sperone, Di Vittorio, Sacco e Vanzetti, Diaz, Funaioli, Laudicina, Alagna e Ferrari Orsi. I cittadini del territorio sono seriamente preoccupati perchè questo problema, che si protrae da diverso tempo senza essere risolto, si traduce anche in un pericolo, in termini di sicurezza, per chi si trova a passare la sera in quelle zone".

Il consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle, Concetta Amella, e il consigliere della seconda circoscrizione, Pasquale Tusa, hanno più volte sollecitato il ripristino della luce a AMG, ma servono risorse per mettere nelle condizioni la partecipata di svolgere il proprio lavoro e su questo aspetto la responsabilità non può che ricadere ancora una volta sull'amministrazione comunale.






Ufficio Stampa
William Anselmo

Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
La campagna medico-educazionale che funziona: consegnato il primo riconoscimento ASTHMA TRAINING & TEENS Fri, 15 Jun 2018 20:43:05 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/483182.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/483182.html campagna medico educazionale asthma training & tee campagna medico educazionale asthma training & tee Giunta alla seconda edizione, la campagna medico-educazionale ASTHMA TRAINING & TEENS "AT&T" ha iniziato ad assegnare il primo riconoscimento alla scuola che si è distinta lo scorso anno per l'alto impegno dimostrato nella tutela e promozione della salute dei giovani. AT&T si aggiunge ai numerosi progetti di successo promossi da SIAAIC che hanno permesso di diventare un punto di riferimento esclusivo tra le altre associazioni medico-scientifiche italiane. Questa campagna medico-educazionale è una iniziativa impegnata a dare risposte concrete ai problemi reali sull'asma giovanile. Il merito va all'ideatrice dott.ssa Mariaelisabetta Conte ed ai tanti medici specialisti impegnati volontariamente a questo progetto di utilità sanitaria pubblica come la dott.ssa Elisa Olivieri che ha tenuto lezioni per oltre 1550 studenti. La prima edizione è stata patrocinata da Federasma e Allergie Onlus, dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e sostenuta da Novartis Farma, GSK GlaxoSmithKline Industrie Farmaceutiche, A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite, Teva Pharmaceuticals Industries Ltd Italia e Chiesi Farmaceutici. La premiazione, ideata ed organizzata l'8 giugno 2018 presso l'ITI Guglielmo Marconi da Educational Provider Agency, ha consentito per la prima volta l'incontro partecipativo tra la scuola premiata, ITI Gugliemo Marconi, fiore all'occhiello nel panorama della formazione tecnico-industriale a Verona diretta dalla prof. ssa Gabriella Piccoli assistita dalla collaboratrice Prof.ssa Luisa Campedelli, il dirigente della direzione dell’Ufficio VII Ambito Territoriale di Verona dell’USR Veneto prof. Albino Barresi e l'on.le Orietta Salemi consigliere regionale membro della Quinta Commissione Consiliare impegnata in materia di politiche socio sanitarie. AT&T ha avuto un enorme successo tanto che la seconda edizione è stata allargata in tutta la penisola, isole comprese. Grande entusiasmo da parte del presidente eletto SIAAIC Prof. Dott. Gianenrico Senna che ha esordito evidenziando che questa campagna nata nel Triveneto ed ora nazionale, vada stabilizzata come modello assieme ad altri problemi come la anafilassi dei bambini allergici agli alimenti vincolati all'adrenalina “salvavita” e che dobbiamo istituzionalizzare questi problemi strutturando il modello medico-educazionale AT&T in modo continuativo e non spot.

Per maggiori maggiori informazioni si può visitare il portale web di AT&T https://campagnasanitaria.wixsite.com/asthmatrainingteensasthma training & teens

]]>
Vediamo insieme quali sono i traumi da parto più frequenti Fri, 15 Jun 2018 17:22:39 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483171.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483171.html Redazione LifeIsWeb Ltd Redazione LifeIsWeb Ltd Nel caso di nascite faticose, i neonati possono presentare gonfiori o ematomi.

Non lasciatevi allarmare dall’apparenza, nella maggior parte dei casi tutto si risolve rapidamente.

Grazie ai progressi della ginecologia, degli strumenti diagnostici e alla moderna assistenza ostetrica che si preoccupa molto della sicurezza del parto naturale, oggi è estremamente raro che un bambino subisca qualche conseguenza fisica.

Nella grande maggioranza dei casi i neonati superano l’evento “traumatico” del parto senza alcuna conseguenza.

Grazie ai progressi della ginecologia, degli strumenti diagnostici e alla moderna assistenza ostetrica che si preoccupa molto della sicurezza del parto naturale, oggi è estremamente raro che un bambino subisca…

Traumi da parto, rapide soluzioni

Nel caso di nascite faticose, i neonati possono presentare gonfiori o ematomi.

Traumi da parto più frequenti:

Tumore da parto
Cefaloematoma
Ematomi e petecchie
Frattura della clavicola
Paralisi del nervo frenico
Lesioni dei nervi periferici 
Deformità del naso 
Danni da forcipe e ventosa
I rischi del parto podalico

http://blog.avvocatoweb.eu/

http://risarcimento-online.it/

]]>
Vediamo insieme quali sono i traumi da parto più frequenti Fri, 15 Jun 2018 17:22:22 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483170.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483170.html Redazione LifeIsWeb Ltd Redazione LifeIsWeb Ltd Nel caso di nascite faticose, i neonati possono presentare gonfiori o ematomi.

Non lasciatevi allarmare dall’apparenza, nella maggior parte dei casi tutto si risolve rapidamente.

Grazie ai progressi della ginecologia, degli strumenti diagnostici e alla moderna assistenza ostetrica che si preoccupa molto della sicurezza del parto naturale, oggi è estremamente raro che un bambino subisca qualche conseguenza fisica.

Nella grande maggioranza dei casi i neonati superano l’evento “traumatico” del parto senza alcuna conseguenza.

Grazie ai progressi della ginecologia, degli strumenti diagnostici e alla moderna assistenza ostetrica che si preoccupa molto della sicurezza del parto naturale, oggi è estremamente raro che un bambino subisca…

Traumi da parto, rapide soluzioni

Nel caso di nascite faticose, i neonati possono presentare gonfiori o ematomi.

Traumi da parto più frequenti:

Tumore da parto
Cefaloematoma
Ematomi e petecchie
Frattura della clavicola
Paralisi del nervo frenico
Lesioni dei nervi periferici 
Deformità del naso 
Danni da forcipe e ventosa
I rischi del parto podalico

http://blog.avvocatoweb.eu/

http://risarcimento-online.it/

]]>
Vertenze Jabil e Carrefour, Palmeri: “Sull'asse Na/Rm la vita di 380 famiglie.” Fri, 15 Jun 2018 16:14:17 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483162.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483162.html Mimmo Caiazza Mimmo Caiazza  

Doppio appuntamento ieri, giovedì 14 giugno, per la difesa dell'occupazione nell'area di Marcianise.

A Roma, Ministero dello Sviluppo Economico, la complicata vertenza che riguarda Jabil.

Si paventano 250 esuberi su 800 dipendenti.

Presenti l'azienda, le OO.SS. e la Regione Campania, come ogni volta da 3 anni a questa parte, ribadendo al tavolo l’esigenza di avere anche la presenza del Ministero del Lavoro in quanto si tratta di affrontare l'adozione di ammortizzatori ponte prima di ogni altra azione.

Al ritorno da Roma incontro presso l'assessorato regionale al lavoro con i lavoratori e le OO.SS del punto vendita Carrefour di Marcianise (all’interno del centro commerciale Campania) insieme al Sindaco della città Antonello Velardi e le aziende coinvolte.

Credo sia stato - dichiara l'assessore Palmeri- un incontro proficuo. Si prospetta una soluzione condivisa per i 129 dipendenti.

La Regione Campania, anche oggi è stata vicina ai lavoratori e ai territori.

Se da un versante l'obiettivo è sviluppare nuova occupazione- conclude poi- dall'altro è salvaguardare le migliaia di lavoratori delle aziende campane. Ciò a cui dedico tutte le mie energie.”

 

 

SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI

]]>
Chernobyl-Samarate 1700 km di solidarietà Fri, 15 Jun 2018 12:45:59 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483138.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483138.html Redaclem Redaclem A più di 30 anni dal disastro nucleare di Chernobyl continuano i cosiddetti “soggiorni di risanamento”, periodi di tempo che i bambini della zona trascorrono lontano da casa per trarre benefici fisici e mentali dalla permanenza nel Belpaese.

 

L’Amministrazione Comunale di Samarate con l’indispensabile collaborazione dell’Associazione Noi con voi Onlus di Gornate Olona nella persona del Presidente Squizzato Rolando e il Vice Presidente Alfonso Sapia , ha incontrato nei mesi scorsi i cittadini informandoli e raccontando UNA FAMIGLIA PER TUTTI, il progetto che propone di ospitare i bambini delle zone colpite dal disastro del 1986 durante il periodo estivo (5 settimane) permettendo loro di risanarsi.

 

Da questi momenti di confronto è scaturita una forte sensibilità nelle famiglie samaratesi che lo scorso 9 giugno hanno accolto 10 bambini originari di Chernobyl.

Il Sindaco Leonardo Tarantino e l’Assessore ai Servizi Sociali Nicoletta Alampi, sostenitori del progetto gin dalla nascita, si sono aggiunti alle famiglie ospitanti dando un caloroso benvenuto ai bambini non appena atterrati all’aeroporto di Orio al Serio.

I ragazzini, accompagnati in volo da Natalia Skopych, referente a supporto delle famiglie italiane durante la permanenza italiana, hanno volato con la compagnia Ernest Airlines che ha dimostrato attenzione e sensibilità verso questo e altri progetti simili. La forte sinergia, nata tra la referente della compagnia aerea Maria Rosa Boldrini, Comune di Samarate e Associazione Noi con voi Onlus, ha permesso inoltre un contenimento dei costi. Ernest Airlines ha in programma di introdurre a partire da fine giugno la nuova tratta Malpensa - Leopoli (Ucraina), creando così un ponte solidale ancora più “stretto”.

]]>
Piano di Zona S2: il Coordinamento istituzionale approva la nascita dell’Azienda speciale consortile Fri, 15 Jun 2018 09:54:26 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483104.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/campania/483104.html salerno trading salerno trading Il Piano di Zona S2 Cava Costiera amalfitana rende noto che oggi il Coordinamento Istituzionale di Ambito, riunito presso il Comune di Cava de’Tirreni - ente capofila, ha approvato su proposta del sindaco Vincenzo Servalli, la modifica della natura giuridica del Piano.

In pratica, l’Ambito S2, dopo l’approvazione nei rispettivi consigli comunali dei comuni aderenti, dell’atto costitutivo e dello statuto deliberato nella seduta di oggi, diverrà un’Azienda speciale consortile.

“La scelta compiuta oggi può essere definita storica per il nostro Piano di Zona e rappresenta una decisione fondamentale nella governance delle politiche sociali, peraltro già indicata dal legislatore regionale e che noi abbiamo affrontato con un poco di ritardo. La costituzione dell'azienda speciale- ha affermato il sindaco del Comune di Cava de’Tirreni, Vincenzo Servalli- ci consente di migliorare i servizi, avere più risorse a disposizione e di far uscire l'attuale personale dall'area di precarietà ricorrendo alla legge Madia”

L’atto costitutivo e lo statuto sono stati approvati all’unanimità dai sindaci o loro delegati presenti alla seduta del Coordinamento istituzionale.

]]>
VOGLIAMO TUTTO E A MODO NOSTRO! RIDERS VS DI MAIO (?) Fri, 15 Jun 2018 05:49:15 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483069.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/varie/483069.html Deliverance Milano Deliverance Milano Oggi una rappresentanza di lavoratori milanesi dell'assemblea Strike Raiders e del nostro sindacato sociale Deliverance Milano ha partecipato in videoconferenza con il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio al secondo incontro consultivo tra ministro, il suo staff e alcuni fattorini delle piattaforme. Oltre a noi erano presenti i lavoratori autoorganizzati di Riders Union Bologna.
Il ministro ci ha sottoposto un bozza di testo che dovrebbe andare ad intervenire sul modello contrattuale che le aziende del food delivery applicano, estendendo la subordinazione a tutti i lavoratori digitali in relazione ai contratti collettivi di categoria. Nel nostro caso si tratterebbe del CCNL della Logistica, con diritti e indennità annesse. Si è parlato anche di un indennizzo di disponibilità, dell'abolizione del cottimo, dell'introduzione di un salario minimo orario e del diritto alla disconnessione.
I seguenti punti sarebbero contenuti all'interno di un Decreto Legge che avrebbe il carattere di urgenza, insieme ad altre norme che dovrebbero legiferare su precarietà e lavoro. All'interno di tale provvedimento andrebbe inclusa anche questa "clausola riders".
Il documento a noi dedicato, ancora in fase di valutazione, ci è stato sottoposto in via preliminare per la prima volta soltanto questo pomeriggio. Stiamo aspettando di studiare questa proposta e di discuterla all'interno delle nostre assemblee e con il nostro team di legali.
La settimana prossima, in data ancora da definire, si terrà invece un tavolo ufficiale con le aziende delle consegne del cibo. In quell'occasione avremo la possibilità di portare le nostre osservazioni e tutte le nostre ulteriori richieste. Il tavolo dovrebbe avere il compito, dal nostro punto di vista, di favorire l'apertura di una contrattazione collettiva nazionale, tra aziende e lavoratori.
Invitiamo quindi tutti i fattorini a scriverci e a prendere parola in merito al testo che a breve esamineremo e condivideremo con tutti.
E invitiamo anche tutti i nostri colleghi a partecipare alle assemblee che verranno convocate in questi giorni, perché questa possibilità non si trasformi nell'ennesima decisione calata dall'alto, in nome della pace sociale, ma in un'opportunità per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori di rivendicare il nostro protagonismo, attraverso le nostre rappresentanze autonome, organizzandoci politicamente per far sentire ancora con più forza le nostre ragioni e i nostri diritti.
Deliverance Milano
Deliveroo Strike Raiders
]]>
VOGLIAMO TUTTO E A MODO NOSTRO! RIDERS VS DI MAIO (?) Fri, 15 Jun 2018 05:48:51 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/483068.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/483068.html Deliverance Milano Deliverance Milano Oggi una rappresentanza di lavoratori milanesi dell'assemblea Strike Raiders e del nostro sindacato sociale Deliverance Milano ha partecipato in videoconferenza con il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio al secondo incontro consultivo tra ministro, il suo staff e alcuni fattorini delle piattaforme. Oltre a noi erano presenti i lavoratori autoorganizzati di Riders Union Bologna.
Il ministro ci ha sottoposto un bozza di testo che dovrebbe andare ad intervenire sul modello contrattuale che le aziende del food delivery applicano, estendendo la subordinazione a tutti i lavoratori digitali in relazione ai contratti collettivi di categoria. Nel nostro caso si tratterebbe del CCNL della Logistica, con diritti e indennità annesse. Si è parlato anche di un indennizzo di disponibilità, dell'abolizione del cottimo, dell'introduzione di un salario minimo orario e del diritto alla disconnessione.
I seguenti punti sarebbero contenuti all'interno di un Decreto Legge che avrebbe il carattere di urgenza, insieme ad altre norme che dovrebbero legiferare su precarietà e lavoro. All'interno di tale provvedimento andrebbe inclusa anche questa "clausola riders".
Il documento a noi dedicato, ancora in fase di valutazione, ci è stato sottoposto in via preliminare per la prima volta soltanto questo pomeriggio. Stiamo aspettando di studiare questa proposta e di discuterla all'interno delle nostre assemblee e con il nostro team di legali.
La settimana prossima, in data ancora da definire, si terrà invece un tavolo ufficiale con le aziende delle consegne del cibo. In quell'occasione avremo la possibilità di portare le nostre osservazioni e tutte le nostre ulteriori richieste. Il tavolo dovrebbe avere il compito, dal nostro punto di vista, di favorire l'apertura di una contrattazione collettiva nazionale, tra aziende e lavoratori.
Invitiamo quindi tutti i fattorini a scriverci e a prendere parola in merito al testo che a breve esamineremo e condivideremo con tutti.
E invitiamo anche tutti i nostri colleghi a partecipare alle assemblee che verranno convocate in questi giorni, perché questa possibilità non si trasformi nell'ennesima decisione calata dall'alto, in nome della pace sociale, ma in un'opportunità per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori di rivendicare il nostro protagonismo, attraverso le nostre rappresentanze autonome, organizzandoci politicamente per far sentire ancora con più forza le nostre ragioni e i nostri diritti.
Deliverance Milano
Deliveroo Strike Raiders
]]>
[cs] BILANCIO CONSOLIDATO, M5S: "CERTIFICA FALLIMENTO GESTIONE RAPPORTI PARTECIPATE" Thu, 14 Jun 2018 18:43:27 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sicilia/483073.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sicilia/483073.html MoVimento 5 Stelle Palermo MoVimento 5 Stelle Palermo
Comunicato Stampa 14/06/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA


BILANCIO CONSOLIDATO, M5S: "CERTIFICA FALLIMENTO GESTIONE RAPPORTI PARTECIPATE"

 

PALERMO, 14 giugno 2018 - “Questa votazione conferma che in consiglio comunale non esiste più una maggioranza in favore di Orlando: 17 i voti favorevoli, ben lontani dai 21 voti necessari per la maggioranza assoluta. Il Bilancio Consolidato certifica il fallimento della gestione dei rapporti con le partecipate (43 milioni di euro di disallineamento rispetto ai 7 mln di tre anni prima), ma soprattutto è il preludio di ulteriori e gravi circostanze che emergeranno, probabilmente, con il rendiconto 2017 e il consuntivo 2018. All'orizzonte, infatti, ci sarebbe un'ulteriore aumento del disallineamento e una disastrosa rideterminazione dei rapporti di debito/credito con l'Amat. Leggere le dichiarazioni di parte ed entusiastiche del sindaco Orlando in cui parla di 'svolta' dovrebbe far capire a tutti i cittadini palermitani fino a che punto sia capace di mistificare la realtà e di mentire guardandoti negli occhi: mentre le partecipate del Comune di Palermo affondano e la città sprofonda ogni giorno di più in disservizi e sporcizia, il primo cittadino ha il coraggio di parlare di presunti grandi successi 'nello scenario politico nazionale e internazionale' che non esistono".

Ugo Forello, Giulia Argiroffi, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco, Antonino Randazzo





Ufficio Stampa
William Anselmo

 

Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by MailChimp
]]>
L’economia cooperativa nella provincia di Bergamo Thu, 14 Jun 2018 17:20:18 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483017.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/regioni/lombardia/483017.html Redaclem Redaclem Fari accesi sull’impresa cooperativa e sull’economia sociale come modelli di sviluppo sostenibile al convegno «Imprese cooperative a Bergamo. Valori comuni e specificità» in programma lunedì 18 giugno all’Università Studi di Bergamo, nella sala Galeotti in via dei Caniana 2, dalle ore 15.30 alle 19.00. Una giornata che sarà l’occasione per fare il punto sull’economia cooperativa in Bergamasca sulla base dei dati e dei modelli di analisi contenuti nella ricerca svolta da Annalisa Cristini, Mara Grasseni e Silvana Signori  del Centro sulle Dinamiche Economiche, Sociali e della Cooperazione (CESC) dell’Università di Bergamo per conto di Confcooperative Bergamo e CSA Coesi, con il contributo della Camera di Commercio di Bergamo.

«Questa ricerca si sviluppa attorno a due principali interrogativi messi in evidenza a conclusione della prima ricerca condotta sempre dal CESC con particolare attenzione alle cooperative sociali – sottolinea Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative Bergamo -. Da un lato c’è il tema centrale della mutualità, concetto proprio e comune alle cooperative, e il suo ruolo nel determinarne le dinamiche imprenditoriali ed economiche. Dall’altro lato c’è l’eterogeneità del mondo cooperativo, con focus sulle imprese distinte tra diverse categorie e settori produttivi».

 

Oltre alla presentazione della ricerca e al punto di vista di diversi attori economici e sociali del territorio, il convegno sarà anche l’occasione per illustrare le collaborazioni in essere tra Confcooperative Bergamo e Università degli Studi di Bergamo.

 

«L’università degli Studi di Bergamo – sottolinea il Rettore, Remo Morzenti Pellegrini –crede nell’impresa cooperativa e nell’economia sociale come modelli di sviluppo sostenibile. La ricerca realizzata dal CESC-Università di Bergamo sul modello cooperativo bergamasco è un tassello fondamentale per la pianificazione delle prossime strategie in continuità all’impegno preso nel 2016 e nella consapevolezza che senza rafforzare le competenze del “capitale umano cooperativo” sarà difficile affrontare le sfide con cui ci stiamo confrontando».

]]>
Golden Goose Sneakers pull Thu, 14 Jun 2018 14:59:55 +0200 http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/piemonte/482995.html http://comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/piemonte/482995.html Sechuc Gogens Sechuc Gogens The third rail lies outside or between the subway tracks, and a wheel, brush or sliding shoe carries the power from the rail to the train's electric motor. In the New York City subway system, the third rail carries 625 volts of electricity, and the original lines required their own power plant to operate. I resolve that from this day forward I will heed each and every signal of discomfort that my feet communicate to me. I am well aware that they have most likely been doing this all along and that I, wrapped in my selfmade sheath of invincibility, have elected to ignore these communications. This condition may be caused by a heel spurs or inferior calcaneal spur. It is the connective tissue that extends from the heel bone to the base of the toes, that creates an excessive Golden Goose Sneakers pull or force on the heel. Although some trainers are widely marketed as tennis shoes this is usually not the case when it comes to a shoe designed specifically for tennis. Trainers such as running or walking shoes should never be used to play tennis in. A shoe with that design will provide support while the tendon heals. Set inside the luxurious George V hotel along the Champslyses, Le Cinq is one finedining restaurant that manages to feel special and elegant without being pretentious. The overdoor shoe rack is a college student's best friend. Perfect for apartments, suites and dorm rooms, where extra space is at a premium, this classic space saving solution has been a standby for shoe lovers for decades. Shoe racks are a great way to store many pairs of shoes in one convenient place. The Overdoor 12 Pair Shoe Rack http://www.goldengoosedeal.com/ with Hook is a favorite among those with spacesaving requirements. 

]]>