[cs] Circolare "Anti-Raccomandati", M5S: "No a favoritismi di tipo clientelare. Vicenda paradossale"

12/ott/2018 16:55:22 MoVimento 5 Stelle Palermo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa 12/10/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA

Circolare "Anti-Raccomandati", M5S: "No a favoritismi di tipo clientelare. Vicenda paradossale"

 

PALERMO, 12 ottobre 2018 - Di seguito la nota del gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle di Palermo, composto dai consiglieri comunali Ugo Forello, Giulia Argiroffi, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo, sulla circolare "anti-raccomandati" del Polo tecnico di via Ausonia con cui il capo area Riqualificazione urbana del Comune ha invitato i dipendenti a non fare disparità di trattamento o “favoritismi di tipo clientelare”.

"In un Paese normale sarebbe superfluo scrivere che in un ufficio pubblico sono vietati favoritismi di tipo clientelare, soprattutto ai politici e a chi vi si accompagna. A Palermo, purtroppo, persino l'ovvio va messo per iscritto perché evidentemente certi concetti vanno specificati, ma la situazione di caos all'interno degli uffici del polo tecnico non può e non deve mai giustificare favoritismi di tipo clientelare. A tal proposito, risultano gravi le dichiarazioni rilasciate dal Presidente della seconda commissione consiliare, espressione della maggioranza del sindaco Orlando, perché non ci dovrebbe essere di bisogno dell'amicizia con il politico di turno per risolvere i problemi degli utenti e perché all'indomani dell'affissione dell'avviso, gli uffici sono stati convocati in II Commissione con urgenza assoluta per trattare dell'ovvio divieto, mentre le vere emergenze sono altre (come Prg, Edilizia Scolastoca, Pums, Tram) che peraltro vengono rimandate in modo ingiustificato e inaccettabile nonostante le continue sollecitazioni del MoVimento 5 Stelle. Una seria politica deve lavorare affinché vengano affrontate e superate le tante criticità che impediscono ai cittadini e ai professionisti di svolgere la propria attività serenamente, partendo dalle modalità di assistenza tecnica a quelle di appuntamento, passando per i problemi con la piattaforma Superedi. Bisogna sciogliere quel caos all’interno del quale più facilmente attecchiscono modalità 'alternative' di gestione dei problemi".





L'addetto stampa
William Anselmo

Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by Mailchimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl