[cs] Chiosco Ribaudo, M5S: "Continuano le inspiegabili bugie dell'Amministrazione di Palermo" (FOTO)

04/ott/2018 18:00:37 MoVimento 5 Stelle Palermo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa 04/10/2018
Leggi su browser

COMUNICATO STAMPA


Chiosco Ribaudo, M5S: "Continuano le inspiegabili bugie dell'Amministrazione di Palermo" (FOTO)

 

PALERMO, 4 ottobre 2018 - "I tempi in cui la gente si beveva le frottole della vecchia politica sono finiti, ma probabilmente il sindaco Orlando e l'assessore Arcuri non se ne sono ancora resi conto. Ci imbarazziamo per loro quando per giustificare i loro errori, addirittura arrivano ad inventare notizie palesemente false, anche davanti a documentazione fotografica e fatti evidenti, come nel caso del Chiosco Ribaudo". A dichiararlo sono i consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle di Palermo, Ugo Forello, Giulia Argiroffi, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo.

"In quanto cittadini di Palermo, prima che portavoce, ci preoccupiamo per la grave mistificazione della realtà, da sempre prassi di certi personaggi, che negli ultimi mesi si è addirittura intensificata, come nel caso del cattivo stato dei ponti o del crollo di parte di un cornicione in una scuola primaria che per puro caso non ha causato gravi conseguenze - scrivono nella nota i consiglieri M5S - E non ci stupisce che la città si trovi allo sbando con questi mentitori seriali, dal momento che potranno continuare a raccontare che Palermo funziona perfettamente, ma ormai è sotto gli occhi di tutti che la nostra città stia cadendo a pezzi. Probabilmente arriveranno a sostenere che Palermo con le piogge di questi giorni non si è allagata. Come possiamo continuare a credere a questi signori?"

Sul caso del Chiosco Ribaudo, precisano i cinquestelle, "l'assessore Arcuri, pur non essendo il Comune coinvolto, né nella gestione, né nella vigilanza sui lavori in corso, ha pensato bene di raccontare la propria quotidiana bugia, per non meglio specificati motivi, attraverso il solito uso improprio del sito istituzionale del Comune di Palermo, con comunicati stampa del tutto privi di riscontri reali. L'anomalia sta nel fatto che l'Amministrazione avrebbe dovuto solo ringraziare chi ha segnalato e impedito che si portasse a termine uno scempio già in corso, permettendo a chi di dovere, ovvero Italfer, un immediato intervento. Quello che è successo è talmente grave che viene vissuto come un vero e proprio vilipendio dei tesori monumentali patrimonio della città. Ancora più grave stante che l'evidente omessa vigilanza fa capo proprio alle istituzioni cittadine preordinate a ciò, ovvero Comune e Soprintendenza. Ringraziamo, invece, RFI per la rapidità dell'intervento che, evidentemente, a differenza del sindaco di Palermo, riconosce il valore delle nostre opere d'arte e ha a cuore la loro tutela".

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha predisposto una interrogazione per la quale aspetta in tempi brevi risposta scritta dal sindaco per sapere esattamente cosa l'Amministrazione comunale ha concesso a Italfer come area di cantiere e cosa, in conferenza dei servizi, in fase di approvazione del progetto, ha richiesto e analizzato in termini di garanzia di tutela dei monumenti.



In allegato le foto prima e dopo l'intervento.




Ufficio Stampa
William Anselmo

Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by MailChimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl