La Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard di nuovo a Corleone per la legalità

21/mag/2014 21:28:28 Renato Ongania Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

21 maggio 2014 – Una delegazione della Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard, sarà a Corleone (PA) il prossimo 24 maggio, all'indomani della giornata in cui si celebra a Palermo il XXII anniversario delle stragi in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino.

 

Il 23 maggio 1992, sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci e a pochi chilometri da Palermo, uomini della mafia facevano saltare in aria le auto della polizia con a bordo il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, e tre agenti della scorta. Un secondo attentato, il 19 luglio, uccise il giudice Paolo Borsellino e 5 uomini della scorta in via d'Amelio a Palermo.

Il 24 maggio prossimo, all'indomani dell'anniversario della triste ricorrenza, una delegazione della Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard, sarà a Corleone per far ripartire il futuro con la promozione di una cultura di legalità contro la mentalità mafiosa. Nell'occasione verrà promosso un messaggio di speranza e di futuro a favore dei grandi ideali che hanno mosso Falcone e Borsellino, Uomini Liberi, che hanno pagato un prezzo troppo caro per le loro azioni e scelte di vita, indicando a tutti noi un orizzonte libero da connivenze con la criminalità organizzata, o come afferma Maria Falcone, presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, “Uomini che hanno fatto del loro senso dello Stato la loro ragion di vita”.

E' il terzo anno che partecipo con i miei amici a questa commemorazione. E' un giorno importante e da condividere con chi crede nella cultura della legalità – spiega Renato Ongania, Direttore dell'ufficio di rappresentanza italiano della Fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard – ogni anno ricordiamo a noi stessi che dovremmo contribuire a creare una cultura della legalità, ma soprattutto, ci portiamo a casa il proposito di vivere nella legalità i restanti 364 giorni".

L'opuscolo “La Via della Felicità” di L. Ron Hubbard, già presentato al Comando di Polizia municipale di Corleone dalla dottoressa Irene Ambrosini nei primi mesi del 2014, contiene tra i suoi precetti la regola #9 che afferma “Non fare niente di illegale”.

 

Per maggiori informazioni visitare il sito Internet della Via della Felicità www.laviadellafelicità.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl