AL CONCORSO MISS REGINETTA D'ITALIA VINCE L'ALOPECIA UNIVERSALE La fascia di Miss Spontaneità dimostra che la vera bellezza non ha limiti

18/set/2017 09:54:04 CESARE RAGAZZI LABORATORIES Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IL TITOLO DI MISS ALLA CONCORRENTE CON L’ALOPECIA UNIVERSALE

 

Al concorso nazionale Reginetta d’Italia la vera bellezza non ha limiti

 

La bellezza ha canoni ben precisi sui quali si sfidano le partecipanti dei concorsi: fisico, lineamenti del viso, capelli, portamento e personalità. Anche al concorso nazionale Miss Reginetta d’Italia che ha visto la finale svolgersi nella splendida cornice di Porto Sant’Elpidio solo pochi giorni fa, le finaliste provenienti da tutta Italia si sono esibite sul palco a colpi di fascino.Nessuno si sarebbe aspettato però,che dopo aver ricevuto la fascia di “Miss Spontaneità” una delle concorrenti prendesse il centro del palco per una dichiarazione che ha stupito la platea.

 

Io aiuto e sensibilizzo tante donne ad accettarsi così come sono” e mentre pronunciava queste parole, la Miss Lucia La Marca si è sfilata la splendida chioma ed è rimasta completamente calva. “Questa è una protesi, si chiama CNC, un prodotto eccezionale che mi ha permesso di vivere questi giorni a stretto contatto con le mie compagne senza che loro potessero accorgersi in alcun modo del mio problema”. Non sono mancati fragorosi applausi e standing ovation.

 

Il messaggio è arrivato molto chiaro: si può essere Miss di bellezza anche con l’alopecia.

A diffonderlo, è l’azienda Cesare Ragazzi Laboratories che ha brevettato la protesi utilizzata da Lucia, il sistema di infoltimento che consente di vivere intensamente la vita senza alcun limite. L’esempio pratico lo ha dato proprio Lucia, trascorrendo interi giorni con le altre concorrentisenza che le stesse e lo staff si accorgesserodi nulla. La qualità di invisibilità e la grande funzionalità del sistema della CRLabs le hanno permesso di svolgere in maniera naturale le più banali attività quotidiane come dormire e fare la doccia e allo stesso tempo, non le è mancata lapiena libertà di movimento e il piacere di scegliere l’hair styling, operazione fondamentale per una candidata Miss di bellezza. Per tutte queste ragioni, le protesi totali – come quella di Lucia, o parziali sono scelte da numerosi campioni dello sport a livello professionale.

 

Al concorso Miss Reginetta d’Italia grazie alla collaborazione di Alessio Forgetta direttore generale della manifestazione, si è voluto dunque fare passare un messaggio positivo, quasi rivoluzionario in un contesto che per molti può apparire frivolo e che invece, proprio su quel palco, assume grande valenza: mostrare la vera vita di una ragazza che con il suo coraggio ha dato prova che la bellezza non ha limiti e che, se si vuole, ci sono soluzioni  per sentirsi totalmente liberi, senza che gli altri si accorgano mai del problema.

 

Da aggiungere che settembre è il mese è dedicato alla conoscenza dell’alopecia, anche per questo l’azienda CRLabs ha voluto sostenere questa iniziativa pro bono come lo stesso CEO Stefano Ospitali ha sottolineato: “Come azienda sappiamo di avere un importante ruolo sociale, soprattutto quando ci troviamo di fronte a persone giovani colpite da questa malattia non ancora riconosciuta. E’ anche a loro che vogliamo dare la forza per andare avanti, offrendo una soluzione funzionale in grado di aiutare a superare discriminazioni ed episodi di bullismo”.

 

Infine, i più grandi ringraziamenti sono andati a Lucia La Marca che ha affrontato il lungo week end da Miss, con tutta la determinazione necessaria per portare la sua testimonianza.

 

 Info: Cesare Ragazzi Laboratories tel. 800 150 150

Ufficio Stampa: Paola Conficoni _ 347.2991774 _ Programma Immagine

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl