SICUREZZA, PREFETTO A CORVIALE SEGNO DI ATTENZIONE PER IL TERRITORIO

Un impegno preso e mantenuto quello del Prefetto Gabrielli che, dopo l'incontro del 3 Giugno scorso durante il quale è stato istituito un "Tavolo per l'Ordine e la Sicurezza" del Municipio XI, si è recato ieri a Corviale per ascoltare Istituzioni e le realtà locali e fare un giro nel quartiere e all'interno del "Serpentone" per avere un contatto diretto con quanto rappresentato.

Persone Emanuela Mino
Argomenti music

14/giu/2015 14:30:10 Emanuela Mino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Un impegno preso e mantenuto quello del Prefetto Gabrielli che, dopo l'incontro del 3 Giugno scorso durante il quale è stato istituito un “Tavolo per l’Ordine e la Sicurezza” del Municipio XI, si è recato ieri a Corviale per ascoltare Istituzioni e le realtà locali e fare un giro nel quartiere e all'interno del "Serpentone" per avere un contatto diretto con quanto rappresentato. - Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.
 Un incontro soddisfacente per tutti, che ha evidenziato l'impegno delle Istituzioni e delle tante strutture che animano quotidianamente questo territorio e che vede al nostro fianco lo stesso Prefetto quale parte attiva e ingranaggio fondamentale nel sistema di reti e collaborazioni indispensabili per una rigenerazione non solo urbana ma anche del suo tessuto sociale del quadrante. Ci si è quindi posti l’obiettivo di incrementare il livello di sicurezza reale e percepita dai cittadini con interventi che passano, ad esempio, dal ripristino dell’illuminazione pubblica e dalla rimozione delle tante auto abbandonate, sino a quelli più strutturali come quelli di monitoraggio costante del territorio e quelli volti a  reprimere le situazioni di illegalità.
Oggi sembrano ormai lontani gli anni in cui una certa politica vedeva come unica soluzione per Corviale quella di abbattere il palazzo. Oggi tutto sta cambiando e le promesse stanno diventando realtà grazie anche all’impegno del Sindaco Marino e del Presidente Zingaretti. L'ATER ha infatti indetto un bando da 3 milioni di euro per i lavori di manutenzione ordinaria del Palazzo e il Comune sta preparando la  Delibera con le graduatorie che permetteranno alle 109 famiglie aventi diritto di poter riavere una casa non appena terminati i lavori di sistemazione del blocco centrale (quarto/quinto piano), che trasformeranno i luoghi ora occupati e precedentemente destinati ad ospitare botteghe artigianali e spazi sociali, in unità abitative.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl