ECCO IL NOSTRO PESCE D'APRILE SUL PONTICELLO DI PORTUENSE - UNO SCHERZO-DENUNCIA RIUSCITO

Allegati

02/apr/2015 13:44:05 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentili amici,

ecco il nostro pesce d’aprile, che riguarda i lavori da sempre annunciati e mai conclusi del Ponticello di Portuense. Uno scherzo che vuole essere una denuncia, ampiamente riuscito, e che ha messo al centro del dibattito cittadino l’opera incompiuta che riguarda il Municipio XI e in particolare i quadranti Marconi e Portuense.

Vi invito a leggerlo perché è stata un’operazione seria, dove purtroppo c’è poco da ridere e molto da denunciare. Troverete prima l’annuncio-scherzo e poi le nostre ragioni!

Resto a disposizione e rinnovo i miei auguri di una Santa Pasqua.

Augusto Santori

 

CAMPITELLI (DIFENDIAMO ROMA): “LA SBARRA AL PONTICELLO DI VIA PORTUENSE MARINO E IL SUO PEDAGGIO URBANO CI LASCIANO SGOMENTI"

“L’idea di Marino di finanziare i rimanenti lavori di allargamento del ponticello di Via Portuense con un pedaggio urbano è incredibilmente scriteriata e irragionevole. Da ore siamo tempestati di segnalazioni di protesta e rabbia di automobilisti e residenti sgomenti per la sgradevole novità che li ha sorpresi stamattina”,  così in una nota Marco Campitelli, esponente di DifendiAmo Roma.

“Il famigerato ponticello ferroviario che collega i quartieri Portuense e Marconi, in effetti, si è arricchito di una sbarra con annesso pedaggio. E’ solo l’ultima di venti anni di beffe che cittadini e automobilisti della zona devono subire. Solo pochi mesi fa con toni trionfalistici Marino e Veloccia annunciavano in pompa magna l’imminente conclusione dei lavori di allargamento delle arcate del ponte ferroviario, lasciando presagire l’inaugurazione della nuova carreggiata stradale che avrebbe finalmente ampliato Via Portuense in una zona di forte congestione di traffico automobilistico.”

“ Improvvisamente, però, i lavori si sono bloccati: dopo mesi di  grave silenzio la soluzione è una nuova tassa sui cittadini. Sono anni”, continua Campitelli, “ che si attendono risposte concrete dalle istituzioni per un’opera centrale in tutto il contesto urbano del Municipio XI: finora si erano sentite solo parole e promesse e ora si colpisce di nuovo il portafogli dei cittadini, come se questi ultimi non abbiano già pagato abbastanza. Saremo accanto agli abitanti del quartiere nella protesta e saremo fermi “, conclude la nota,” nel richiedere l’immediata rimozione della sbarra.”

Roma 1 Aprile 2015

 

http://comunicati.net/allegati/158688/image001.jpg

 

CAMPITELLI (DIFENDIAMO ROMA): “PONTICELLO PORTUENSE, UN PESCE D’APRILE LUNGO VENTI ANNI”

“Non ce ne vogliano gli organi di stampa che hanno abboccato al nostro pesce d’aprile riguardo al pedaggio per il ponticello di Via Portuense”, dichiara in una nota Marco Campitelli, esponente di DifendiAmo Roma, “ma spesso il fine giustifica il mezzo.”

“Se non fosse il primo aprile ci sarebbe da piangere! Abbiamo inventato la storia del pedaggio per destare l’attenzione politica e mediatica sull’inadeguatezza manifesta della gestione di questa opera pubblica. I cittadini di Portuense e Marconi attendono da venti anni e più l’ampliamento del ponte ferroviario di Via Portuense, una strettoia congestionante di giorno e pericolosa di notte, triste teatro di quotidiani ingorghi che non fanno neanche più notizia. Tutte le giunte che si sono susseguite tra Campidoglio e Municipio XI (ex XV) in questi anni hanno millantato prossime aperture di cantieri, visionarie quanto fantomatiche inaugurazioni per poi di contro lamentare mancanza di fondi o blocchi da parte di sovrintendenze o uffici tecnici. Il risultato è sugli occhi di tutti: un cantiere fantasma. A pagare come sempre residenti e automobilisti di una delle zone nevralgiche del quadrante Ovest di Roma.”

“Solo pochi mesi fa”, continua Campitelli,” la beffa più grande: volantini e manifesti firmati Veloccia e Marino annunciavano trionfali la ripresa dei lavori e l’imminente inaugurazione del nuovo Ponticello finalmente funzionante. Naturalmente a seguito delle parole nessun fatto. I cittadini non si arrabbiano neanche più: è la rassegnazione il sentimento più marcato. A corroborare questo senso di frustrazione c’è lo stato di totale incuria delle zone limitrofe al cantiere, con mini discariche di rifiuti sparse a macchia di leopardo.”

“Un’opera pubblica così importante vittima di un gioco al rimpiattino tra uffici tecnici e politici, un gioco tragicomico fatto di promesse fittizie e cocenti delusioni, che grava tutto sulle spalle dei cittadini. Sarà l’ironia a destare gli animi di chi gestisce la cosa pubblica a Roma e nel Municipio XI? Lo speriamo vivamente anche se sappiamo i nostri interlocutori essere molto permalosi. Abbiamo visto la Presidenza del Municipio XI ridere nell’annunciare a più riprese l’imminente conclusione dei lavori, ma ai cittadini non è rimasto che piangere alla luce dei fatti! Siamo stati molto seri nello scherzo e continueremo in modo ancor più serio a chiedere quotidianamente spiegazioni di tanti disagi e ritardi. Portuense è stufa sì di subire questo pesce d’aprile, un pesce d’aprile lungo venti anni”, conclude la nota.

Roma, 1 Aprile 2015

Marco Campitelli

DifendiAmo Roma -3403870500 – marco.campitelli@hotmail.it

 

http://comunicati.net/allegati/158689/image002.jpg

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl