Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Fri, 15 Nov 2019 04:00:15 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/1 Comunicato stampa: YOGAANDHEALTH a NoLo 23 novembre 2019 Mon, 11 Nov 2019 10:24:05 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/606237.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/606237.html Silvia Yoga Silvia Yoga Buongiorno

inviamo il presente comunicato per presentare l'evento YogaAndHealth che si terrà a NoLo il 23 novembre prossimo.

L'iniziativa consiste in un incontro gratuito per promuovere e avvicinare allo yoga e al benessere.

Nella speranza di avervi tra i nostri partecipanti e ringraziando per l'attenzione che vorrete prestare all'iniziativa, porgiamo i migliori saluti. 

Silvia Speziali
Mobile 3471975554
https://www.facebook.com/silviayogamilano/
Diploma Nazionale Insegnante Yoga 
CSEN N°045572

]]>
Grande successo per l’iniziativa Cantare in Villa – Lezioni di canto gratuite per bambini Sun, 27 Oct 2019 19:49:19 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604749.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604749.html Chiesa di Scientology di Padova Chiesa di Scientology di Padova Si è tenuta martedì scorso la prima giornata di Cantare in Villa, lezioni di canto gratuite per bimbi.

L’iniziativa è ospitata a villa Francesconi Lanza, sede della Chiesa di Scientology di Padova ogni martedì e mercoledì pomeriggio. Il martedì, le lezioni dedicate ai bimbi fino ai 7 anni si tengono dalle 16.30 alle 17.15. Il mercoledì per i bimbi dagli 8 anni in su dalle 17.15 alle 18.00.

L’attività che ha avuto inizio martedì scorso, ha visto protagonisti, nel primo turno i piccoli bimbi che a suon di musica si son dilettati in un semplice esercizio di canto giocoso che li ha resi protagonisti all’insegna del divertimento. Mentre nella seconda fascia, i bimbi più grandi hanno iniziato con esercizi di respirazione  ad intrepretare i loro brani preferiti. 

Coinvolgere i ragazzi in attività creative è un modo per farli esprimere in modo costruttivo, toglierli dalla noia, e magari, dal fatto di stare costantemente davanti alla tv o al telefonino. In fondo il diritto d’espressione è uno dei Diritti Umani. Coltivare l’abilità di cantare può essere un buon motivo per far emergere e coltivare delle capacità che possono portare a grandi soddisfazioni future. L’insegnante è una professionista e il suo scopo è proprio di dare la possibilità ai bambini di provare l’esperienza del canto. 

Ed ecco un semplice contributo per far si che “I diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico” come si augurava l’umantario L. Ron Hubbard.

Chiunque può partecipare, o informarsi in merito alle modalità delle lezioni.

Per info: 393 3332499 Tiziana Bonazza



 

]]>
Come trascorrere una serata conoscendo donne mature Sun, 27 Oct 2019 17:45:41 +0100 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604746.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604746.html marketing-seo.it marketing-seo.it Avete deciso di trascorrere una serata con una escort Trieste over 40 e non sapete come comportarvi? Questa è una domanda che viene posta soprattutto da ragazzi tra i 20 e i 30 alla ricerca delle cosiddette Milf. Ebbene, potete stare tranquilli e continuate a leggere questo articolo, vi forniremo alcuni consigli utili.

Serata in compagnia di donne mature

Tutti quanti conosciamo il termine Milf, acronimo di Mother i’d Like to Fuck. Si tratta di donne over 40 desiderose di sentirsi ancora belle e attraenti, regalandosi notte bollenti con uomini più giovani di loro.

A prescindere dalla vostra età, comunque, riuscire a rapportarsi con una donna matura non è così semplice come può sembrare. Che siate molto più giovani, oppure abbiate la stessa età della vostra escort Trieste, infatti, è fondamentale sapersi comportare nel modo giusto.

Innanzitutto, se siete più giovani della donna, allora ricordatevi di non fare mai cenno alla differenza di età, tranne se non sia lei a farlo. In quest'ultimo caso, comunque, non cadete nell'errore di sottolinearlo.

Anzi, fate capire che non è un problema. Allo stesso tempo è importante comportarsi come un uomo maturo, trattandola come si deve. Dietro ad ogni escort, infatti, vi è sempre una donna con dei sentimenti, quindi non dimenticatevi di trattarla in modo adeguato.

Proprio per questo motivo ti ricordiamo, anche se non ce n'è bisogno, che le donne non resistono ai complimenti. Quindi esprimete parole carine nei suoi confronti.

Onde evitare inutili tensioni, inoltre, vi consigliamo di informarvi prima dell'appuntamento, del prezzo e dei servizi offerti. In questo modo eviterete di appesantire l'atmosfera della serata, riuscendo invece a trascorrere dei momenti di puro piacere.

Se possibile, chiedete prima dell'incontro cosa le piace mangiare e quali sono i suoi gusti. Avere queste informazioni in tempo utile, infatti, si presenta come la soluzione giusta per preparare la serata nel migliore dei modi.

Prenotate un ristorante dove poter mangiare dei piatti buoni e di qualità, in una location elegante. Se poi volete dare un tocco in più all'atmosfera potete anche fare un regalo alla vostra escort, che si sentirà subito al suo agio.

Come conoscere una escort

Una volta visto come trascorrere una serata in compagnia di una escort matura, vediamo invece come conoscerne una. Come ben saprete, generalmente gli uomini utilizzano siti online, oppure fanno affidamento

sul passaparola.

Per quanto riguarda la ricerca online, inoltre, dovete prestare particolare attenzione al fatto che non si tratti di truffe. Sul web, infatti, vi sono molti profili falsi e inserzioni da parte di agenzie fake.

A tal fine, prima di pagare, vi consigliamo sempre di fare almeno una telefonata, per assicurarvi che la donna in questione esista davvero.

Trovare una escort sul web, d'altro canto, è davvero molto semplice, basta cercare su siti per adulti e scegliere la escort adatta alle proprie esigenze, in base ai servizi offerti.

È possibile, infatti, optare per una escort per un week-end, oppure per vacanze di più giorni. Ma anche una donna per massaggi rilassanti e tanti altri servizi ancora, che generalmente sono indicati nella scheda della escort in questione. Un vantaggio della maggior parte dei siti di annunci sessuali è che non richiedono la registrazione.

In questo modo trovar una Escort online è facile, veloce e soprattutto lontano da occhi indiscreti.

]]>
LOVE in VOLTERRA Thu, 24 Oct 2019 14:17:34 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604472.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604472.html roberto casati roberto casati Etruria, Alabastro, Artigianato, Design &.. Profumi d'Amore

Una domenica a Volterra, dove 6 milioni di anni fa si formava una delle pietre più pregiate e sensuali: l'ALABASTRO.

Dove migliaia di anni fa si sviluppava la civiltà degli ETRUSCHI e centinaia di anni fa esplodeva il RINASCIMENTO.

 

Alcune ore per gustare una rocca dell'arte e della storia e... per vedere la narrazione di un progetto del SAPER FARE condiviso, per assaporare fragranze nate da PROFUMI di Antichi Giardini: LOVE in VOLTERRA e di toccare una innovativa scultura-di-luce in Alabastro: PYRAMID.

 

Un progetto che parla di eccellenze del territorio e di artigiani dell'Alabastro, del legno, del ferro, delle fragranze. Di innovazione legata alla tradizione.

All'interno di un un palazzo che conserva mura Etrusche, Romane e Rinascimentali.

 

Nell'occasione sarà proiettato un video per spiegare le varie lavorazioni del progetto e diffusa una sensuale canzone d'Amore creata appositamente per l'evento.

Sarà presente il designer Roberto Casati.

 

Ingresso libero.

Domenica 27 ottobre 2019, ore 15,00. Palazzo Inghirami, Volterra

]]>
CBD e cannabis legale per gestire l’insonnia e riposare Thu, 24 Oct 2019 11:41:08 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604426.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/604426.html marketing-seo.it marketing-seo.it Sono in tanti a utilizzare il CBD e la cannabis light per rilassarsi, sfruttando le proprietà distensive e antinfiammatorie, quello che ci chiediamo e se alte concentrazioni di cannabidiolo siano in grado di influire sul ritmo sonno-veglia ed essere una vera cura per l’insonnia.

Recenti studi scientifici evidenziano come il CBD sia un ottimo aiuto per chi ha bisogno di mantenere cicli di sonno regolari e soddisfacenti.

Il cannabinoide CBD è privo di effetti psicoattivi, a differenza del famoso THC, che vietato in Italia in concentrazioni superiori allo 0,2% con tolleranza definitiva di 0,6%.

Mentre elevati livelli di THC, in Italia, sono concessi solo per dei farmaci, quindi, per la cannabis terapeutica, il CBD può essere usato senza prescrizione medica anche con discrete concentrazioni, si può acquistare tranquillamente nei negozi di franchising cannabis legale.

Come agisce il CBD sull’organismo

Il CBD interagendo con il sistema endocannabinoide che si trova nel corpo, regola alcuni meccanismi e in generale, permette di mantenere in asse gli equilibri del corpo, assicurando un’efficace omeostasi interna, questo fa si vengano stimolati, per esempio i ricettori per la produzione di sostanze antinfiammatori e rilassanti.

L’assunzione di CBD può avere anche effetti molto positivi sulla regolazione dei cicli del sonno, aiutando chi soffre di insonnia a risolvere il problema, è importante sapere che la sua efficacia non è sempre valutabile in modo standard, poiché la reazione a questa molecola può variare da persona a persona.

La mancanza di sonno può incidere in modo negativo e molto significativo sul corpo e sullo stato di salute della persona, causando anche l’invecchiamento precoce di organi e tessuti, cosa può fare il CBD e come può intervenire positivamente sui cicli di sonno?

Non è possibile dare una risposta certa, gli studi condotti fino ad ora evidenziano la capacità di rilassare l’organismo, ma la verità è che dopo un primo effetto rilassante, il CBD in dosi modeste, aiuta il corpo a ritrovare energie, risvegliando i recettori di adenosina, come avviene con la caffeina.

Questa tesi rende il CBD totalmente inadatto per indurre il sonno e probabilmente è così, ma alcuni pazienti che consumano cannabis legale o CBD miscelati con melatonina riescono a conciliare il sonno.

Attualmente, non sono molti gli studi condotti sulla CBD e la cannabis e il rapporto con i cicli del sonno sugli esseri umani, le ricerche continuano e sicuramente le proprietà terapeutiche di questa sostanza saranno sfruttate al massimo trarre ulteriori benefici per l’organismo.

Dove acquistare il CBD?

Il CBD e la cannabis legale possono essere acquistati in uno dei tanti rivenditori autorizzati presenti in Italia, oppure, in alternativa presso uno dei negozi online di cannabis legale.

Acquistare online la CBD cannabis legale è del tutto sicuro e può essere fatto in completo anonimato, poiché, le aziende che spediscono il prodotto, lo inseriscono in un imballaggio che non rivela in nessun modo il contenuto o ne fa capire l’origine.

]]>
Milf e Donne Mature Perché Piacciono agli Uomini Sun, 20 Oct 2019 15:35:42 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603736.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603736.html Estetista Poggibonsi Estetista Poggibonsi Le milf o se si preferisce le donne mature sono sempre di più le donne da conquistare per un numero crescente di uomini più o meno giovani.

Rispetto alle donne di un tempo le milf oggi sono avvantaggiate dal fatto che i metodi per la cura del proprio corpo oggi permettono di essere belle ed in forma anche quando si è passato gli anta.

Questo permette alle donne mature di sfoggiare fisicità e bellezza alla pari delle donne più giovani e allo stesso tempo di aver quel fascino speciale che solo una donna che ha esperienza riesce ad esercitare.

Se oggi il fascino delle milf ha conquistato una larga fetta della popolazione maschile non lo si deve solo alla possibilità di rimanere belle grazie alle cure fisiche e alle sedute in palestra.

A far diventare le donne mature un simbolo del desiderio per gli uomini ha contribuito il mondo dell spettacolo e della produzione cinematografica ed in particolar modo le produzioni porno.

Il primo film a cui si può far risalire l'interesse per le milf non fa parte del genere porno tradizionale, si tratta delle serie cinematografica di American Pie.

Successivamente a contribuire al successo delle donne mature è stato anche il mondo del porno con produzioni dove le cosiddette milf si mostrano mentre hanno rapporti sessuali in immagini esplicite.

La diffusione di video porno mature con milf italiane e di ogni nazionalità sempre più spregiudicate è cresciuta in modo considerevole nell'ambito del materiale per adulti arrivando ad imporsi come uno dei generi a luce rossa più richiesti ed apprezzati.

 A favorire tutto questo come per tutti i generi porno è stata la diffusione di Internet, oggi in rete si trovano moltissimi siti di genere porno liberamente visitabili da chiunque abbia accesso.

Questo ha reso ampiamente popolare le milf anche nel mondo reale, un trend che si è andato affermandosi sempre di più contribuendo ad aumentare il fascino della donna matura nell'immaginario collettivo maschile.

]]>
CS del 17 e invito Fri, 18 Oct 2019 08:06:13 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603547.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603547.html luciana rota luciana rota

Buongiorno,

trasmettiamo il comunicato stampa con le dichiarazioni post conferenza stampa del 17 e alleghiamo invito al vernissage della mostra che si terrà GIOVEDì 24 ALLE ORE 18 A PALAZZO MONFERRATO Museo AcdB in VIA SAN LORENZO 21 AD ALESSANDRIA.

 

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI

E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

24 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020

 

Il progetto è inserito nel programma di manifestazioni ed eventi promosso dalla Regione Piemonte in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi.

 

 

Dichiarazione del presidente della Camera di Commercio, Gian Paolo Coscia

“Questa mostra rappresenta il contributo di “Alessandria città delle Biciclette” alle iniziative per celebrare degnamente il centenario della nascita del Campionissimo. Con questo appuntamento entreremo anche nel 2020, arrivando quindi a ricordare il sessantesimo anniversario della morte di Fausto Coppi. Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che la Regione Piemonte abbia voluto inserire questo evento nel contesto prestigioso delle iniziative del Centenario e ringraziamo l’assessore regionale Vittoria Poggio per l’attenzione con cui ha seguito questo nostro progetto”.

 

Dichiarazione del direttore del Museo ACdB, Roberto Livraghi

“Il rapporto con i fotografi è un tema che ha costantemente accompagnato la vicenda umana e sportiva del Campionissimo. ACdB ha scelto di esplorarlo con l’aiuto di tanti esperti, di archivi fotografici preziosi, di strumentazioni multimediali che rimarranno nel tempo e che renderanno il museo più vivo e moderno. Gli scatti di Coppi e dei suoi fotografi dialogano qui con le opere di un pittore spagnolo, Miguel Soro, ben conosciuto e apprezzato nel mondo delle ciclostoriche, che ha voluto per la prima volta dedicare una sorta di mostra monografica tutta dedicata al Grande Airone”.

 

Dichiarazione dell’Assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Vittoria Poggio

“Sono particolarmente lieta di questa iniziativa che lega la mia Alessandria al programma di eventi e celebrazioni che la Regione Piemonte ha messo a punto e coordinato per celebrare con serietà, sobrietà e anche con la dovuta solennità il centenario della nascita di Fausto Coppi. Dopo un anno di eventi che hanno visto tutto il Piemonte impegnato in questo ricordo, in particolare dopo le iniziative di Novi Ligure, Castellania Coppi e Tortona, mi sembra molto bello che anche Alessandria, “città delle biciclette” voglia ricordarsi di uno più grandi campioni che la provincia ha saputo dare alla storia dello sport”.

 

Cordiali saluti,

Luciana Rota

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

Avviso di riservatezza
La presente e-mail è ad uso esclusivo di colui al quale è indirizzata e potrebbe contenere informazioni riservate. Se l’avete ricevuta per errore ci scusiamo, Vi invitiamo a darcene immediata notizia scrivendo a luciana.rota@me.com ed a cancellarla definitivamente. La diffusione, l'utilizzo e/o la conservazione dei dati ricevuti per errore costituiscono violazioni alle disposizioni del Regolamento UE 2016/679 in materia di tutela dei dati personali.

Mail confidentiality footer
This message may contain confidential information and must not be copied, disclosed or used by anybody other than the intended recipient. If you have received this message in error, please notify us writing to luciana.rota@me.com and delete the message and any copies of it in compliance

 

 

]]>
Quanto costa un investigatore privato? Thu, 17 Oct 2019 19:50:12 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603510.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603510.html marketing-seo.it marketing-seo.it Se siete giunti a leggere questo articolo, molo probabilmente avete deciso di avvalervi del lavoro di un investigatore privato per scoprire se il vostro partner vi tradisce oppure sei vostri dipendenti battono la fiacca, Allo stesso tempo, però, volete sapere quale siano investigatore privato costi e oggi cercheremo di scoprirlo assieme!

Cosa fa un investigatore privato

Prima di scoprire i costi di un investigatore privato, è bene ricordare quali siano le sue mansioni. A tal proposito dovete sapere che si tratta di un professionista, il cui compito è quello di raccogliere informazioni e prove per conto dei propri clienti, al fine di seguire e risolvere casi di diverso tipo, come questioni personali, finanziarie o legali.

Può ad esempio fare ricerche sul passato di una persona, verificare che non vi siano condanne a suo carico oppure controllare che le informazioni presenti su un curriculum vitae siano vere.

Tra le altre attività si annoverano la ricerca di persone scomparse, crimini informatici, furti sul lavoro, spionaggio industriale e tradimenti. Un altro compito molto richiesto ad un'investigatore privato è quello di vedere come si comporta una persona, soprattutto quando si sospetta di essere traditi o di avere dei dipendenti particolarmente furbi.

Viste le mansioni di un investigatore privato, quindi, è facile intuire che non è possibile stabilire a priori quali siano i costi da sostenere. In alcuni casi, infatti, può ritrovarsi a fare delle trasferte, oppure lavorare anche nei week end. Questo comporta ovviamente dei costi aggiuntivi e ogni caso deve essere trattato a sé.

Investigatore privato costi

Ipotizziamo di voler chiamare un investigatore privato per scoprire un tradimento. In questo caso, generalmente, sono necessarie dalle quattro alle cinque ore al giorno di lavoro, per circa tre o quattro giorni di servizio. Al 99% dei casi, quindi, i costi per scoprire un tradimento si aggirano intorno ai 1000 euro, con tariffe che possono aumentare o abbassarsi a seconda del caso e del tempo impiegato.

A tal proposito vi ricordiamo di prestare sempre attenzione a chi vi rivolgete.

In molti, ad esempio, si rivolgono ad un investigatore privato con la speranza di poter fare come nei film, facendo posizionare un GPS nel telefono cellulare, oppure, localizzando un dispositivo con il pallino rosso sul computer, triangolando il segnale delle celle gsm.

Ebbene, dovete sapere che si tratta di operazioni illegali e pertanto non utilizzabili eventualmente in tribunale.

Proprio per questo motivo, è bene rivolgersi solamente a professionisti del settore, che conoscono bene i limiti imposti dalla legge alle attività di investigazione privata, al fine di non infrangerli ed essere sicuri che le prove raccolte possano essere effettivamente utilizzate in tribunali e processi.

Vi sono, infatti, vari altri metodi da poter utilizzare, come ad esempio installare un localizzatore GPS nell’auto del coniuge, in modo del tutto legale, per vedere dove si trova in qualsiasi momento. In questo modo avrete subito l'indirizzo in cui si svolgono gli incontri e l'investigatore potrà andare a colpo sicuro per filmare o fotografare il tradimento.

Stesso discorso vale per un imprenditore che vuole scoprire gli eventuali dipendenti infedeli. Quest'ultimi, infatti, costano un bel po' di soldi all'aziende e pertanto scoprire di chi si tratta è davvero molto importante.

]]>
REMIND - Conferenza stampa | via Vochieri 58 - Sala Castellani h17 Thu, 17 Oct 2019 14:39:03 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603503.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603503.html luciana rota luciana rota

CONFERENZA STAMPA ORE 17 VIA VOCHIERI 58

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO.
La mostra di Palazzo Monferrato al museo ACdB per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi.
Dal 24 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020.

                   

Giovedì 17 ottobre 2019, ore 17 | Conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Alessandria in via Vochieri 58 - Sala Castellani.

Alle 18, nella stessa Sala Castellani si terrà la presentazione di un libro importante che riguarda da vicino anche la storia di Alessandria Città delle Biciclette. Il professor Stefano Pivato, docente di Storia Contemporanea all’Universitá di Urbino, presenterà in prima nazionale il suo volume edito da Il Mulino e dedicato alla Storia sociale della bicicletta in Italia. L’evento è promosso congiuntamente dall’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea di Alessandria e dal Museo ACdB.

 

@MuseoAcdB | Alessandria Città delle Biciclette
Palazzo del Monferrato - Via San Lorenzo 21

Comunicato stampa

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

In Camera di Commercio ad Alessandria la presentazione della mostra di Palazzo Monferrato per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi. L’inaugurazione è fissata il 24 ottobre 2019 alle ore 18. Al vernissage interverrà Vittoria Poggio, assessore regionale alla cultura e al turismo

 

Quando Fausto Coppi scatta, scatta anche un suo fotografo. Di più: i suoi fotografi. Sono tanti. E tutti fanno un mestiere difficile che fa venire voglia di raccontare. Da quel mestiere ecco le immagini che restano nella memoria. Sulle pagine dei giornali, dei libri, alcune finiscono anche nei quadri di un pittore. In mostra. Per sempre. C’è tutto un universo ed una storia da raccontare in immagini attorno alla grandezza umana e sportiva del Campionissimo di cui abbiamo celebrato il Centenario della nascita (15 settembre 1919) e a sessanta anni dalla sua tragica morte (2 gennaio 1960).

 

ACdB, 17 ottobre 2019 - È la storia di Fausto Coppi da Castellania (Al), la storia di un Campione e quella dei suoi Fotografi. Come Vito Liverani. Come Walter Breveglieri. Come molti altri. Tutti Campioni e Gregari anch’essi, che hanno pedalato con una macchina fotografica e attraverso i loro scatti, ancora oggi, rendono eterno un mito del nostro mondo.

 

La mostra gode del contributo prezioso e competente di Giovanna Calvenzi, photo editor firma di importanti testate (fra le quali il settimanale  de La Gazzetta dello Sport - Sport Week), figura strettamente legata al mondo dei fotoreporter e stratega della valorizzazione dello scatto giusto, professionista della comunicazione che conosce il valore della storia della fotografia e del mestiere e anziché subirne solo il fascino ha saputo sempre interpretare il suo ruolo di selezionatrice delle migliori immagini senza snaturarsi nel corso dell’evoluzione digitale e tecnologica. 

Fausto Coppi per immagini è una mostra gigantofotografica che si inserisce naturalmente nel percorso museale di Alessandria Città delle Biciclette, museo che ha trovato la sua ideale sede a Palazzo Monferrato (di proprietà della CCIAA), in via San Lorenzo 21, nel cuore di Alessandria, originato dalla ricerca storica (e dalla prima mostra del 2016) sulla prima bicicletta giunta in Italia nel 1867 per lo spirito imprenditoriale di Carlo Michel, storico presidente della Camera di Commercio di Alessandria.

 

Il museo ACdB, inaugurato il 30 novembre 2017, che ha visto un successo di pubblico e di eventi anche itineranti (si calcolano oltre undicimila visitatori fra mostra e museo al 30 settembre 2019) nell’anno del Centenario del Campionissimo si è innovato e ha potuto aggiornare le sue collezioni di cimeli e ricordi: da qui parte e prende spunto un progetto museale particolarmente attento al ruolo della fotografia e dell’immagine e giocato in termini di utilizzo delle più moderne tecnologie audio-visuali.  Come racconterà la rassegna che si inaugura giovedì 24 ottobre alle ore 18 e che durerà fino al 2 febbraio 2020 comprendendo anche l’anniversario della tragica scomparsa del Campionissimo, il 2 gennaio 1960, dunque 60 anni fa, per dare un contenuto e un valore in più al continuo pellegrinaggio nell’Alessandrino che di anno in anno si celebra sulle strade di Fausto fin su a Castellania Coppi, museo a cielo aperto e chiuso (con Casa Coppi) fortemente legato ad ACdB insieme con il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure.

 

Quella di Palazzo Monferrato è una mostra organizzata con l’imprescindibile contributo del gemellato Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio che festeggia in questo stesso periodo i 70 anni del Santuario. Una mostra che pesca dall’immenso archivio fotografico di Coppi in cui le foto – alcune ormai divenute patrimonio della storia dello Sport e del nostro Paese, altre meno note e più orientate ad esplorare l’intimità e la solitudine del grande uomo di Castellania, della sua famiglia e dei suoi gregari – dialogano con la pittura di Miguel Soro, artista spagnolo che si esprime attraverso scatti di colore, di pennelli, di parole, di copertine e di ritagli di articoli di giornale.

La mostra e le sue immagini, con questi scatti dei fotografi che hanno vissuto da vicino i momenti di gloria e gli insuccessi, i trionfi e le cadute, diventa un mezzo potente per rivivere le emozioni di Fausto Coppi e proiettarle ancora di più nel futuro di quei giovani che non hanno vissuto quell’epoca ma possono capitalizzare questo immenso patrimonio di mestiere e di arte che è storia della fotografia sportiva e della comunicazione, come spiega bene il fotografo e antropologo Massimiliano Verdino, prezioso contributor insieme con Giancarlo Colombo – trent’anni al fianco di Vito Liverani testimoni di una professione attuale che può difendere un ruolo artistico e di valore. Il pubblico dei visitatori sarà aiutato in questo viaggio negli Scatti di Fausto Coppi e i suoi fotografi da nuove installazioni multimediali ricche di immagini e dalla ricostruzione di una camera oscura per valorizzare il modo di lavorare di Liverani, Breveglieri, Bertazzini e di altri grandi fotoreporter.

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO

24 ottobre 2019 – 2 febbraio 2020

 

Museo ACdB – Palazzo del Monferrato – Alessandria, via San Lorenzo 21

Orari di apertura: venerdì: 16-19; sabato e domenica: 10-13 e 16-19

Orari di prenotazione per le scuole: martedì, giovedì e venerdì: 9-13

Biglietti: 5 euro intero – euro 3 ridotto (comprensivi di visita al museo).

 

SCARICA QUI IL COMUNICATO STAMPA https://www.ikkilab.it/954/scatti-fausto-coppi-e-i-suoi-fotografi-e-un-dialogo-con-le-opere-di-miguel-soro/

Il progetto è inserito nel programma di manifestazioni ed eventi promosso dalla Regione Piemonte in occasione del centenario della nascita di Fausto Coppi.

Sito internet www.acdbmuseo.it
Contatti: Luciana Rota Giornalista e Media Relations @MuseoAcdB - @MuseoGhisallo | iPhone 0039 392 1968174 mail: luciana.rota@me.com

 

]]>
"Crocevia, sentieri e autori che si incontrano": musica e montagna dialogano con Francesca Gallo Wed, 16 Oct 2019 11:34:29 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603204.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/603204.html RedazioneSB RedazioneSB Dopo il grande successo della prima edizione, la rassegna d’alta quota “CROCEVIA, sentieri e autori che si incontrano” prosegue in autunno con altri tre incontri. Apre la seconda stagione, domenica  20 ottobre alle ore 11, Francesca Gallo, musicista e unica donna nel panorama nazionale a realizzare le fisarmoniche a mano che durante il suo incontro suonerà e dialogherà con Ruggero Meles, scrittore e alpinista, sul tema della montagna come luogo di accoglienza e sostenibilità. L’incontro     si svolgerà nella suggestiva cornice dell’Abbazia di San Pietro al Monte (Via Privata del Pozzo) di Civate (LC), gioiello del Romanico tra i più interessanti della Lombardia e meta di notevole interesse storico, artistico e religioso.

Attraverso la musica di Francesca sarà possibile scoprire il sogno dell’opera e della musica lirica, e attraverso il suo racconto vivere il percorso di ricerca, attraverso migliaia di chilometri, alla scoperta di storie di emigrazione, testimonianze e canzoni che si trasformano in musica. Le sonorità della fisarmonica unite alla narrazione della musicista tessono la trama di un racconto che parla di acco- glienza, paesaggio e viaggio. Un viaggio di scoperta, con l’obiettivo della promozione di un turismo responsabile e sostenibile, che tuteli le biodiversità, l’artigianalità e l’ambiente alpino: questa la sfida di «CROCEVIA, sentieri e autori che si incontrano», la rassegna itinerante, organizzata dalla rivista Orobie in collaborazione con Explora e Regione Lombardia.

«Si tratta di eventi di sicuro interesse che permetteranno di valorizzare ancora di più le nostre splendide montagne - sottolinea Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione Lombardia - D’altronde l’obiettivo di Regione Lombardia è incrementare il turismo d’alta quota, esaltando quei punti di forza che possono rendere le località montane attrattive tutto l’anno, dalle attività all’aria aperta alle bellezze paesaggistiche ed ambientali, sino all’enogastronomia e allo sport in libertà, come il cicloturismo e lo sci. A maggior ragione dopo la conquista delle Olimpiadi invernali del 2026 con Milano-Cortina. Sono convinta che questa rassegna potrà essere un volano strategico per fare provare ad un pubblico più vasto l’esperienza di vita in montagna, realtà fantastica che merita di diventare maggiormente attrattiva per i visitatori non solo lombardi ma anche internazionali».

L’abbazia si raggiunge in un’ora circa di cammino da Civate. È possibile parcheggiare l’auto in località Pozzo, oppure al municipio. In entrambi i casi sono visibili cartelli segnaletici. Il primo tratto è asfaltato, ma dopo pochi minuti la strada diventa mulattiera. In caso di maltempo, l’incontro si svolgerà a Villa Canali in Via Ca’ Nova, 1 a Civate.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONE
L’incontro, con main sponsor Italcementi-HeidelbergCement Group e la collaborazione della Parrocchia di San Vito e Modesto e dell’associazione Amici di San Pietro al Monte, così come tutti quelli del ciclo «Crocevia», sarà a ingresso gratuito su prenotazione (i posti sono limitati) inviando una mail a redazione@orobie.it o telefonando allo 035.240.666 oppure tramite eventbrite.it: http://bit. do/crocevia-gallo. Per informazioni: http://bit.do/fcSU7

BIOGRAFIA FRANCESCA GALLO

Francesca Gallo. Cresciuta sognando l’opera e di diventare una cantante lirica, poco più che ventenne, parte per il Belgio e il Canada alla ricerca di storie di emigrazione. Ha percorso migliaia di chilometri raccogliendo canzoni e racconti che poi ha trasformato in musica. Nel 2011 si dedicata  alla realizzazione delle fisarmoniche nella bottega della sua città, Treviso, continuando la tradizione  di famiglia: il padre Luciano è l’ideatore del marchio Galliano che si unisce al prestigioso marchio di armoniche Ploner. Le fisarmoniche Galliano&Ploner raggiungono oggi tutti i palchi del mondo. Oltre a costruire le fisarmoniche, Francesca è anche la prima a provare il nuovo strumento come musicista. Per il suo lavoro, nel 2018 ha vinto il Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” nella sezione “Artigianato di tradizione”.

]]>
Candele Steariche: cosa sono? Mon, 14 Oct 2019 18:52:41 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602927.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602927.html marketing-seo.it marketing-seo.it Tutti quanti conosciamo le candele e le abbiamo utilizzate almeno una volta nella vita. Allo stesso tempo ci sono termini legati a questo oggetto che alcune volte ci lasciano perplessi, fra questi ad esempio il termine steariche. Ma cosa significa e cosa sta ad indicare? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme!

L'origine del termine candele

Fino a circa un secolo fa, le candele rappresentavano il mezzo di illuminazione per eccellenza. Non vi era abitazione, infatti, senza questo importante strumento volto a dare un po' di luce alla propria casa. Allo stesso tempo le candele sono utilizzate anche per onorare i cari defunti, accompagnandoli nel nuovo percorso ultra terreno.

Presso i Romani venivano utilizzato cordoni di canape immersi nella pece, o in cera animale. In seguito, invece, fecero la loro comparsa delle torce costituite di fibre di papiro immerse in pece e ricoperte di cera. Le candele, così come le intendiamo al giorno nostro, apparvero al tempo delle persecuzioni cristiane, mentre nel primo Medioevo sono apparse le candele a stoppino, ottenute col metodo del cucchiaio, e più tardi anche con la colatura in forme.

Nel 1818 Braconneau e Simonin e nel 1820 Manjo, preparavano candele di stearina. Gli studi del Chevreul danno così il via alla cosiddetta industria stearica su basi scientifiche. Il 25 gennaio 1825 prese quindi un brevetto per la scissione dei grassi neutri e la preparazione degli acidi stearico e margarico.

Questo brevetto, francese, diceva: “non avendo ancora nessuno fatto l'applicazione dei corpi grassi, saponificati mediante gli alcali o gli acidi, all'illuminazione, noi intendiamo col nostro brevetto fare tale applicazione, cioè ci riserviamo il diritto esclusivo di preparare per l'illuminazione gli acidi grassi solidi o liquidi che si ottengono saponificando con potassa o con qualunque altro mezzo i seghi, i burri e gli oli, saponifichiamo i corpi grassi che destiniamo all'illuminazione o che vorremmo lasciare allo stato di sapone, sia alla temperatura ordinaria di ebollizione alla pressione atmosferica, sia ad una temperatura più elevata con pressione di parecchie atmosfere... separiamo gli acidi stearico e margarico dall'acido oleico mediante i seguenti processi".

Le candele steariche

Le steariche preparate da Chevreul e da Gay-Lussac con i lucignoli ordinari non bruciavano proprio bene e in seguito si è registrato un notevole miglioramento grazie al trattamento dei lucignoli con bagni acidi e l'introduzione del lucignolo ritorto. Nel 1840, Cahouet decise di riunire più stampi in un solo telaio, mentre nel 1846 Newton realizzò la prima macchina per candele.

L'anno successivo Droux introdusse la macchina di Newton in Francia, dove furono apportanti notevoli perfezionamenti, che permisero di ottenere la macchina che viene utilizzata ancora oggi. Un evento importante per l'industria stearica l'introduzione, segnato dall'introduzione delle cere minerali.

Dietro ad ogni candela, quindi, non si nasconde solamente un oggetto in grado di illuminare la stanza. Anzi, si tratta di un oggetto in grado di racchiudere un pezzo importante della nostra storia. In effetti, con il termine candele steariche, si fa proprio riferimento all'origine delle candele. Quest'ultime infatti, in passato erano composte solamente con stearina, un miscuglio tra acido stearico ed acido palmitico, che iniziò ad essere utilizzato a partire dal 1818. 

]]>
La gestazione del gatto, le visite veterinarie Mon, 14 Oct 2019 17:09:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602919.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602919.html Gatti Ragdoll Silmarilions Gatti Ragdoll Silmarilions Nei gatti, la gravidanza ha una durata che può variare, a seconda della razza e del caso particolare, dai 58 ai 70 giorni.

Durante questo arco di tempo, la futura mamma deve essere gestita con pochi ma importanti accorgimenti: la gravidanza non è una malattia, quindi uno stravolgimento totale delle abitudini può risultare non solo inutile ma anche nocivo.

La gatta potrà, se lo desidera, giocare e correre a suo piacimento; solo negli ultimi giorni sarà opportuno impedirle di uscire, in modo da evitare che partorisca lontana da casa.

La dieta dovrà essere ben digeribile ma allo stesso tempo molto ricca di nutrienti, in modo da sostenere sia il suo organismo, sia la formazione dei feti.

Estremamente importanti saranno le visite ostetriche, allo scopo di monitorare l'andamento della gestazione e accertare, in ogni momento, che la micia e i suoi cuccioli stiano bene.

Tra le pratiche veterinarie di questa delicata fase, l'esame ecografico occupa un ruolo di primo piano.

Nell'ambito della diagnostica per immagini, infatti, questa rappresenta attualmente la procedura più efficace e sicura: consente infatti di rilevare alcune importanti informazioni sullo stato di salute della madre e del feto senza ripercussioni negative sulla salute di entrambi.

La prima visita dovrà essere effettuata non appena si sospetta lo stato di gravidanza: i sintomi "rivelatori" sono in genere vomito, leccamento eccessivo delle parti intime, stanchezza, nervosismo, fusa molto frequenti e prolungate.

Palpandole il ventre, il veterinario potrà confermare se davvero la tua piccola amica è incinta.

La gestazione del gatto, le visite veterinarie

Dopo ciò, la diagnosi precoce ecografica aiuterà a stimare l'età dei feti e a prevedere la data del parto; durante tutto il periodo della gestazione, verrà stabilito un calendario di visite ambulatoriali nelle quali si potrà seguire ecograficamente lo sviluppo dei piccoli.

L'ecografia rivela i feti già a partire dalla seconda settimana; dopo tre settimane è possibile percepirne il battito cardiaco.

Una gatta in buona salute e con una gravidanza normale può partorire tranquillamente a casa in piena autonomia; in quel caso, basta metterle a disposizione una cuccia grande e morbida e starle accanto per tutta la durata del parto.

Se durante il travaglio dovessero insorgere difficoltà o complicazioni, rivolgiti tempestivamente al veterinario, che potrà intervenire con un cesareo d'urgenza.

Qualora lo reputasse opportuno, il veterinario potrebbe consigliare direttamente un cesareo programmato presso la sua struttura.

Il ruolo del veterinario nella salute della tua gatta non si esaurisce con la gravidanza: dosaggi ormonali e strisci vaginali, infatti, sono i periodici controlli di routine che ogni gatta non sterilizzata dovrebbe sempre fare.

Oltre a valutare l'andamento dell'ovulazione e a prevenire varie problematiche concernenti la salute del sistema riproduttore, infatti, queste procedure contribuiscono ad una maggiore serenità durante lo stato di gravidanza.

Per saperne di più >>

]]>
Fuori Forme @ Pop-up Garden Mon, 14 Oct 2019 10:55:04 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602845.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602845.html RedazioneSB RedazioneSB Il Pop-Up Garden di Spazio FaSE, l’ex cartiera Paolo Pigna di Alzano Lombardo (BG), riapre le porte dal 17 al 20 ottobre 2019 in occasione di Forme, la manifestazione dedicata all’arte casearia italiana d’eccellenza che giunta alla quarta edizione ospita i World Cheese Awards evento internazionale per la prima volta in Italia che premia i migliori produttori di formaggio al mondo con ben 3.804 formaggi candidati di cui 845 provenienti dall’Italia, con una novità assoluta: Fuori Forme, il format che unisce passione per il formaggio e cultura della cucina gourmet.

L’arte casearia dà spettacolo a Bergamo, che si presenta come capitale europea dei formaggi non solo grazie alle 9 DOP casearie, ma anche con la candidatura nel 2019 a diventare Città Creativa Unesco per la Gastronomia, mentre il bosco urbano di Spazio FaSE si trasforma in un satellite della manifestazione coinvolgendo il grande pubblico con 4 serate uniche, ad ingresso libero e gratuito, con un’offerta food che propone piatti raffinati nati dalla rielaborazione sapiente della cucina di Spazio FaSE della materia prima di altissima qualità per esaltare i sapori e i profumi del formaggio.

Si parte giovedì 17 ottobre, con l’Opening di Fuori Forme. Dalle 18.30 fino all’1 saranno i grottini, angoli storici dell’ex cartiera, la cornice perfetta per dare il via a una quattro giorni nella quale appassionati e consumatori curiosi possono lasciarsi prendere per la gola assaporando nei piatti proposti tutte le caratteristiche, le peculiarità e gli abbinamenti dei formaggi internazionali. Lo spazio delle grotte, invece, sarà protagonista della serata inaugurale con espositori, organizzatori e partner (Mediolanum, Benacus, Pastificio Orobico, IBS, Grana Padano, Calepino e Birrificio Via Priula) che gusteranno i piatti curati per l’occasione da Marco Carminati, chef affermato della storica Osteria Tre Gobbi.

L’esperienza gastronomica di Fuori Forme continua per tutto il fine settimana, venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 ottobre sempre dalle 18.30 all’1.00 con il primo evento dell’innovativo Pop-Up Garden dedicato alla cucina di qualità che reinterpreta l’arte lattiero-casearia e che racconta un’iniziativa di respiro internazionale in un luogo suggestivo per vivere ancora una volta l’atmosfera di Spazio FaSE dal calar del sole fino a notte fonda.

"Il nostro obiettivo è quello di valorizzare Spazio FaSE e siamo molto orgogliosi del progetto che stiamo realizzando. Dopo il successo di Pop-Up Garden con I Maestri del Paesaggio è stato chiaro che la direzione presa sia quella giusta.  - affermano Guido Gherardi e Mattia Savoldelli, General Manager di Spazio FaSE - Dialogare con la città e con le iniziative culturali del territorio ci dà la possibilità di realizzare progetti che parlino di qualità, ricerca e innovazione. Fuori Forme ne è l’esempio, la qualità dei formaggi presentati a Forme incontra la cucina di Spazio FaSE creando combinazioni tutte da assaporare.”

“L’Amministrazione Comunale crede molto nello Spazio FaSE – spiega il Sindaco di Alzano Lombardo Camillo Bertocchinon solo come luogo di formazione di una nuova economia per la città di Alzano Lombardo, ma anche e soprattutto come polo di attrazione e aggregazione culturale e scientifica. L’evento Forme si inserisce perfettamente in questo programma di sviluppo, contribuendo in modo significativo all’immagine moderna e dinamica che la città sta assumendo nel panorama provinciale. Mi congratulo quindi con Spazio FaSE per questo nuovo importante evento portato in Alzano.” 

]]>
SAVE THE DATE - DUE SCATTI AD ALESSANDRIA: 17.10 ore 17 e 24.10 ore 18 Fri, 11 Oct 2019 14:04:45 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602730.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602730.html luciana rota luciana rota

SAVE THE DATE in due … scatti ad Alessandria: 17.10 ore 17 (via Vochieri 58) e 24.10 ore 18 (via San Lorenzo 21)

SCATTI. FAUSTO COPPI E I SUOI FOTOGRAFI E UN DIALOGO CON LE OPERE DI MIGUEL SORO.
La mostra di Palazzo Monferrato al museo ACdB per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi.
Dal 24 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020.

Giovedì 17 ottobre 2019, ore 17 | Conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Alessandria in via Vochieri 58 - Sala Castellani
Giovedì 24 ottobre 2019, ore 18 | Vernissage – Palazzo Monferrato ACdB Museo in via San Lorenzo 21 – Alessandria Città delle Biciclette

Sempre giovedì 17, alle 18, nella stessa Sala Castellani si terrà la presentazione di un libro importante che riguarda da vicino anche la storia di Alessandria Città delle Biciclette. Il professor Stefano Pivato, docente di Storia Contemporanea all’Universitá di Urbino, presenterà in prima nazionale il suo volume edito da Il Mulino e dedicato alla Storia sociale della bicicletta in Italia. L’evento è promosso congiuntamente dall’Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea di Alessandria e dal Museo ACdB.

 

RSVP luciana.rota@me.com

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

 

]]>
Il bello dell’autunno: weekend in famiglia alle Terme Catez Thu, 10 Oct 2019 11:20:24 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602421.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/602421.html Blu Wom Blu Wom

L’autunno è ormai alle porte, con i suoi colori e le giornate terse, ma anche con le sue piogge e i primi freddi. Come fare dunque per assicurarsi un weekend di svago per tutta la famiglia, che sia piacevole e divertente con qualsiasi meteo? Niente paura! Le Terme Catez, a soli 200 km da Trieste e comodamente raggiungibili in autostrada, offrono anche per la stagione fredda tutto quello che serve per il relax degli adulti e il divertimento dei più piccini.

 

In caso di brutto tempo, la Riviera Termale Invernale aspetta infatti i suoi ospiti con oltre 2.300 mq di superfici acquatiche termali al coperto, da poco completamente rinnovate e perfette per tutti i gusti.  Sono infatti numerossisime le attrazioni a disposizione, a partire dai giochi acquatici come il fiume con le rapide, il toboggan black hole con effetti luminosi oppure lo spazio dedicato al surf, perfetti per i membri scatenati della famiglia. I più piccini potranno invece godersi in tutta sicurezza la piscina a loro dedicata, profonda solo 20 cm, oppure cercare il tesoro della nave pirata.

Chi invece preferisce un po’ di relax può scegliere le coccole della piscina con le onde, oppure la piscina con le postazioni con getti d’acqua, le vasche idromassaggio, le cascate, i lettini massaggianti e le postazioni whirpool. Il tutto immersi in un ambiente di realistici giardini colorati: fioriture di glicini, lavanda e magnolia, ma anche pini marittimi, ma anche palme, pappagalli e scimmie curiose.

Per proseguire nel percorso di relax, dalla Riviera Termale è possibile accedere al Parco Saune che, su una superficie di 1.500 mq, accoglie 8 diverse saune tra cui scegliere (sauna cristallina, sauna vapore, sauna estrema, sauna indiana all'aperto, sauna salina, sauna a raggi infrarossi, aromasauna finlandese, sauna acquaviva), piscine rinfrescanti e relax e solarium abbronzanti. Alla fine dei trattamenti è possibile riposarsi sull’ampio terrazzo o concedersi una dolce pausa con una merenda rigenerante.

 

E se il sole splende e la giornata è tiepida? Allora perché non approfittare di un bel giro in bicicletta tutti insieme? Terme Catez propone infatti un servizio di noleggio di e-bike, e-scooter e monopattini elettrici. Diversi i modelli disponibili, dalla e-bike allo scooter elettrico (utilizzabile anche da 2 persone), che garantiscono percorrenze fino a 50 chilometri, perfetti per muoversi all’interno del complesso termale di Terme Catez, ma anche per scoprire i suggestivi dintorni: attraversare i boschi e i frutteti della stupenda pianura di Brežice e Krško nella valle inferiore della Sava, lasciarsi conquistare dal fascino antico dei castelli della regione del Posavje (castlesofposavje.com), percorrere la strada del vino di Podgorjanci fino a giungere all’incantevole borgo medievale di Mokrice. Il tutto pedalando senza fatica, nel pieno rispetto della natura e con il piacere di un viaggio “on the road” alla portata davvero di tutti: ciclisti occasionali, anziani, famiglie con bambini o gruppi con preparazione fisica di livelli diversi.

 

Le Terme Catez propongono pacchetti convenientissimi per le famiglie, scopriteli qui: https://www.terme-catez.si/it/tutte-destinazioni/offerta-speciale

 

 

Terme Catez

Nate nel 1925, data della fondazione del primo hotel del complesso, oggi con circa 12.000 m2 di sole superfici acquatiche nella famosa Riviera Termale, le Terme Čatež d.d. sono il più grande e rinomato complesso termale della Slovenia. La varietà dei suoi prodotti turistici colloca Terme Čatež tra le destinazioni più rinomate in Europa. Il “fil rouge” dello sviluppo e dell'offerta di Terme Čatež è costituito dall'acqua termale e dalle attrazioni acquatiche, che hanno reso Terme Čatež meta ideale per le vacanze 365 giorni l'anno.

Oltre al polo centrale con sede a Čatež, cittadina a 180 km dall’Italia, la società gestisce strutture anche nelle cittadine slovene di Mokrice e Capodistria, garantendo così un’offerta completa che si compone di: trattamenti benessere, programmi sanitari, proposte sportive e ricreative (parco acquatico Riviera Termale con numerose attrazioni, golf, casinò, campi di calcio, pallavolo, servizi di ristorazione e congressuali). Numerose anche le possibilità di soggiorno: diverse strutture alberghiere - tra le quali anche il boutique hotel del castello medievale di Mokrice – il Terme Village, il campeggio immerso nella natura, gli appartamenti, le case mobili, le strutture del Villaggio Indiano o del Golfo dei Pirati. 

Grazie all’introduzione di proposte turistiche sempre nuove, Terme Čatež si conferma sempre un passo avanti rispetto ai competitors e rafforza la propria posizione di “market leader” nell’ambito dell’intrattenimento acquatico e del tempo libero attivo.

 

 

Per ulteriori informazioni:

Emanuela Testori | PR Account

                                                                                                                                                                              m. + 39 345 6619255 - t. + 39 0432 886649

emanuela.testori@bluwom.com

 

]]>
Invito alla Conferenza Stampa di VIGORELLI-GHISALLO #5 con Paolo Bettini Mon, 30 Sep 2019 11:14:40 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600517.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600517.html luciana rota luciana rota

Care/i Colleghi e Amiche/i

Inoltriamo con piacere da parte di Upcycle Café questo invito che coinvolge il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio per la Vigorelli-Ghisallo quinta edizione.

È gradita conferma e massima partecipazione. Un cordiale saluto

 

 

Giornalista e Media Relations
@MuseoAcdB - @MuseoGhisallo

iPhone 0039 392 1968174
mail:
luciana.rota@me.com

 

 

Gentili Signori,


siamo lieti di invitarVi alla conferenza stampa di presentazione della "VIGORELLI-GHISALLO #5 con Paolo Bettini", prevista per mercoledì 2 ottobre 2019 alle ore 11:00 presso la tribuna centrale del Velodromo Maspes Vigorelli, in via Arona 19 a Milano.

Si trasmettono in allegato l'invito alla conferenza stampa e la locandina ufficiale dell'evento.

R.S.V.P. - events@upcyclecafe.com

 

 

Barbara Bonori

cell. 328 8714697

-- 

Upcycle Milano Bike Café

via A.M. Ampère, 59

20131 Milano

tel. 02.83428268

 

-----

 

Ai sensi del DLGS 196/2003 le informazioni contenute in questa email o nei suoi allegati  devono ritenersi confidenziali ed intese per il solo destinatario/i. La lettera, copia, distribuzione o genericamente l'utilizzo da parte di chiunque altro è da considerarsi NON autorizzato. Se  non sei tra i destinatari, per cortesia cancella questo messaggio inclusi gli allegati ed avvisa il mittente rispondendo all'indirizzo sopra riportato mediante email.

 

This email and any attachments contain privileged and confidential information intended only for the use of the addressee(s). If you are not an intended recipient of this email, you are hereby notified that any dissemination, copying or use of information within it is strictly prohibited. If you received this email in error or without authorization, please notify us immediately by reply e-mail and delete the e-mail from your system. Thanks in advance.

 

 

 

]]>
Come modellare la cera in casa Fri, 27 Sep 2019 16:49:32 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600184.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600184.html marketing-seo.it marketing-seo.it La modellazione della cera è un’arte molto antica e non conosciuta da molti, quando pensiamo a questo materiali tendiamo per lo più a pensare alle candele, che invece ormai sono quasi fatte soprattutto con la paraffina.

Con la cera invece è possibile creare delle piccole opere d’arte, oltre che preparare dei calchi che possono essere usati per realizzare sculture e statue di vario genere.

È importante che la cera venga preparata adeguatamente e seguendo fedelmente la ricetta base alla quale ogni artista poi aggiunge delle modifiche per renderla migliore e adattarla al tipo di lavoro che deve creare.

Hai deciso di provare a realizzare una piccola opera fai da te in cera? Devi sapere che la lavorazione cera richiede un processo molto articolato, per questo motivo il consiglio è quello di acquistare dei panetti di cera già pronti, solitamente si tratta di cera gialla che va colorata coi pastelli a cera prima di modellarla, oppure coi colori ad olio successivamente la lavorazione.

Di cosa avrai bisogno per realizzare la tua piccola opera d’arte?

Dovrai reperire la cera d’api, gli strumenti per modellare la cera, stampi di silicone, pastelli a cera o ad olio, coltello e acqua.

Gli strumenti si trovano facilmente nei negozi specializzati, potrebbero servirne diversi, utili per modellare in qualunque modo la scultura, agli quali si vanno ad aggiungere dei coltelli o qualsiasi altro tipo di strumento che possa servire allo scopo.

La cera si presta bene a diverse modellazioni, viene usata per creare personaggi del presepe o modellare fiori preparando un petalo per volta e poi sovrapponendolo agli altri, si incolleranno grazie al calore.

Per creare i personaggi bisogna usare un filo di ferro o degli stuzzicadenti in modo da garantire salda la struttura, in modo da poterci infilare le varie parti del coloro, molto utile potrebbe essere la creazione di un manichino in ferro su cui poi andare a realizzare il corpo in cera a cui si andranno ad aggiungere i vestiti. Il risultato sarà molto più realistico.

Come sciogliere la cera

Utilizzando la giusta miscela di cera e altri prodotti, dopo aver sciolto tutto in bagnomaria, sarà necessario rovesciare il tutto su un piano di marmo unto con dell’olio, in modo che si possa raffreddare in pochissimo tempo, questo permette di ottenere delle lastre di cera.

Dopo essersi raffreddate, potranno essere modellato a piacimento. Basta spezzare un piccolo pezzetto di lastra e poi lavorarlo con le mani fino a scaldarlo, la cera diventerà morbida e lavorabile, potrà essere modellano a piacimento.

È possibile realizzare tantissimi lavori. Si possono usare gli stampi in silicone per creare gioielli, per esempio, ricordati di tenere vicino una vaschetta con dell’acqua, quando avrai ottenuto la forma perfetta, dovrai bagnarla per fissare il lavoro.

Se invece vuoi correggere un errore o modellare nuovamente la cerca, basterà usare una candela accesa e avvicinarla alla parte che dovrà essere nuovamente malleabile.  

]]>
L’orto botanico di Bergamo presenta il pane ai 130 frumenti in occasione del festival “AgriCultura e diritto al cibo” Fri, 27 Sep 2019 14:22:01 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600124.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/600124.html RedazioneSB RedazioneSB Torna per il terzo anno consecutivo a Bergamo “AgriCultura e diritto al cibo”, manifestazione nata con il G7 dell’agricoltura di Bergamo (2017), che da venerdì 27 a lunedì 30 settembre attraverso iniziative aperte a grandi e piccini invita a far riflettere sull’alimentazione di qualità e la sostenibilità. In questa cornice si inserisce l’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota” con una mostra itinerante, conferenze, un laboratorio e un concerto. Appuntamento unico in Italia: la presentazione del pane ai 130 frumenti coltivati nella Valle della Biodiversità.

Il weekend biodiverso con l’Orto Botanico “Lorenzo Rota” avrà il suo apice domenica 29 settembre alle 16.30 in Sala Galmozzi (Via Tasso 4, Bergamo) con l’incontro “Bergamo biodiversa: un pane di 130 frumenti”, dove l’Orto Botanico racconterà al pubblico l’ambizioso progetto biodiverso in corso alla sezione di Astino dell’Orto Botanico, ovvero la Valle della Biodiversità, un museo a cielo aperto denso di preziose cultivar studiato per armonizzare il rapporto tra Uomo e Piante, per comunicare sostenibilità e rispetto.

Qui sono state messe a dimora lo scorso inverno numerose varietà di frumento coltivate biologicamente e nell’estate del 2019 ha preso vita un progetto unico: realizzare un pane con tutte le 130 varietà di frumento coltivate nella Valle della Biodiversità. Proprio in Sala Galmozzi domenica sarà presentato questo eccezionale prodotto alimentare.

«Sono davvero soddisfatto del risultato e delle adesioni al progetto: ottenere un pane con ben 130 varietà di frumento è qualcosa di straordinario. Ogni farina ha dato il proprio contributo alla lievitazione e al sapore – commenta Gabriele Rinaldi, direttore dell’Orto Botanico “Lorenzo Rota” – . È un lavoro di squadra che ha visto la partecipazione di tanti volontari e altrettanti professionisti, che ringrazio sentitamente per l’impegno e l’attenzione rivolta al progetto. In un primo momento i ragazzi del Progetto di volontariato BG+, in collaborazione con il CREA – Centro di ricerca Cerealicoltura e Colture industriali, hanno raccolto le diverse varietà di frumento e trebbiato le spighe per ottenere la granella. Sono poi intervenuti l'Associazione Amici Orto Botanico di Bergamo e l’Istituto Politecnico di Fondazione Ikaros che con il supporto dei "Grani Asta del Serio" si sono occupati della molitura per ottenere la farina. Infine, con il supporto di ASPAN - Associazione Panificatori Artigiani della Provincia di Bergamo, nella persona da Raffaele Mattavelli, gli allievi dell’Istituto Politecnico di Fondazione Ikaros hanno panificato il prodotto. La biodiversità è un valore irrinunciabile, è questo il grande messaggio che intendiamo comunicare».

Le altre iniziative che coinvolgono l’Orto Botanico sono previste per venerdì 27 settembre alle 16.30 con la conferenza “Cambiamenti climatici e conseguenze sulla vita futura, il cibo, l’agricoltura” nella Sala Ermanno Olmi della Provincia (via Sora 4 Bergamo), moderata dal direttore dell’Orto Botanico Gabriele Rinaldi.

Venerdì 27 e sabato 28 dalle 10 alle 18 all’esterno della Sala Viscontea (Passaggio Adalberto, Piazza Cittadella in Città Alta) sarà allestita la mostra itinerante “BigPicnic – Buono per te, buono per il pianeta”, una prima assoluta di questa mostra ludico-interattiva sui temi cibo, salubrità e sicurezza alimentare. Domenica 29 la mostra sarà allestita sul Sentierone, sempre dalle 10 alle 18.

Sabato 28 alla Valle della Biodiversità (Astino, Bergamo) in programma alle 16 il laboratorio per bambini “Sai cosa mangi?” e alle 18.30 il concerto di musica onirica tra folk e jazz “Viola in Trio” organizzato in collaborazione con il Chiosco dell’Orto Botanico gestito da Sweet Irene.

 

]]>
EICMA 2019, fino al 30 settembre i biglietti sono scontati! Thu, 26 Sep 2019 16:16:49 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599858.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599858.html switchup switchup Tra poco meno di un mese torna EICMA, la fiera milanese dedicata all’universo delle due ruote: fino al 30 settembre i biglietti sono scontati!

 

Per tutti gli appassionati di moto si sta avvicinando un evento imperdibile: parliamo di EICMA, il Salone del Ciclo e del Motociclo di Milano, che quest’anno si tiene dal 7 al 10 novembre 2019 a Rho Fiera.

EICMA, che quest’anno giunge alla sua 77esima edizione, è la fiera che ogni anno in Italia raduna tantissimi motociclisti ed esperti di settore: ben 1.278 gli espositori provenienti da più di 44 Paesi che all’appuntamento di quest’anno mettono in mostra le loro novità durante il più importante e longevo evento fieristico a livello mondiale. Sono sette i padiglioni dedicati alla fiera per una superficie totale di oltre 280.000 mq di cui 85.000 mq dedicati agli spazi di MotoLive, l’area esterna con show, musica e intrattenimento.

EICMA è un evento aperto a tutti: i padiglioni di Rho Fiera non vedono passeggiare solo motociclisti incalliti! La fiera è un’occasione di svago e divertimento per gruppi di amici e per tutta la famiglia: i bambini fino a 8 anni non pagano!

Le novità presentate saranno tantissime, e molto ci si aspetta dalle grandi case motociclistiche per il 2020. La fiera, tuttavia, è anche una grande occasione per conoscere da vicino e nel dettaglio anche l’immenso mondo che ruota intorno alle moto: parteciperanno, infatti, anche moltissime case che producono accessoristica, componentistica e abbigliamento.

Molti appassionati di due ruote partecipano a questo evento anche per scoprire, conoscere e acquistare tutto ciò che può tornare utile per viaggiare: tra caschi, abbigliamento e calzature, accessori vari (come gli interfoni per moto, bauletti, borse, occhiali e custodie varie) e perfino editoria e associazionismo, il mototurismo vale, secondo il Sole 24 Ore, due miliardi di fatturato all’anno!

 

Promo speciale fino al 30 settembre 2019

I biglietti d’ingresso a EICMA sono in super offerta fino al 30 settembre compreso: invece che 23 €, si possono acquistare a soli 16 €. Una vera occasione per rider e appassionati!

Maggiori info su: www.eicma.it.

]]>
Al via il mese dello Shiatsu grazie all’Accademia Italiana Shiatsu Do. A Lecce Trattamenti e Workshop gratuiti Wed, 25 Sep 2019 14:52:44 +0200 http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599444.html http://comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/599444.html Rosa Rosa L’Accademia Italiana Shiatsu Do, la più importante e diffusa scuola di Shiatsu italiana, presenta il Mese dello Shiatsu Do. Dal 15 settembre al 15 ottobre, in 18 città e centri specializzati sarà possibile provare gratuitamente i benefici dello Shiatsu e seguire una serie di eventi, sempre a ingresso libero, dedicati alla disciplina: sarà possibile ricevere trattamenti dalle mani esperte di Operatori ed Insegnanti, imparare le tecniche base in workshop dedicati, partecipare a lezioni aperte e alle serate di pratica per allievi dei Percorsi Professionali.
 

Lo Shiatsu è una passione per 600mila persone che in Italia lo praticano abitualmente.

Tra le discipline del benessere è il rimedio antistress preferito dagli italiani e adatto a tutti, adulti e bambini, anziani e adolescenti, anche donne in gravidanza.

Questa pratica manuale Giapponese fin dalla sua nascita, risalente al periodo tra le due guerre mondiali, si è caratterizzata per la staticità della pressione che viene portata perpendicolarmente alla superficie del corpo, comodamente vestito. Nella disciplina non esistono sfregamenti, manipolazioni, utilizzo di oli o altro.

Le pressioni entrano in profondità senza scivolare sulla pelle e producono uno stimolo a cui l’organismo della persona trattata “risponde”, recuperando e manifestando dal profondo le proprie risorse vitali.

 

Con l’iniziativa Mese dello Shiatsu Do - spiega la Presidente dell’Accademia Sylvia Dittadi - vogliamo promuovere lo Shiatsu e la sua pratica che in Accademia, tra le prime scuole fondate nel nostro Paese, è il fulcro di un progetto formativo per il benessere della persona. Lo scopo è anche quello di coinvolgere sempre più persone nella pratica dei trattamenti e dei suoi benefici. Seguire e praticare lo Shiatsu Do porta ottimi risultati anche a chi lo fa, non solo a chi lo riceve”.

 

L’Accademia Italiana Shiatsu Do con 20 sedi, 2000 associati e oltre 40 istruttori professionisti è la principale scuola di Shiatsu italiana ed europea.  Fondata nel 1985 da operatori e istruttori professionali ha lo scopo di diffondere lo Shiatsu attraverso la formazione e la pratica, nel rispetto della tradizione giapponese, proponendo un percorso didattico che accompagna l’allievo in un apprendimento della disciplina molto graduale.

Il metodo di insegnamento, collaudato in oltre 1000 corsi amatoriali e 700 corsi professionali, è basato sul “fare”, cioè sulla proposta concreta di acquisire abilità reali in un training di esperienze pratiche incentrate sui Kata (forme di trattamento “ottimale” codificate nella pratica collettiva di anni) che accompagnano l’allievo in tutte le fasi dell’apprendimento.

 

Anche Lecce tra le 18 città che aderiranno al Mese dello Shiatsu Do:

 

ACCADEMIA ITALIANA SHIATSU DO

LO SHIATSU, IN TUTTA ITALIA, DAL 1985

 

PUGLIA

LECCE

c/o Scuola Arti Orientali Il Sole, via G. Puccini, 30

CONFERENZA & WORKSHOP Sabato 5 e Sabato 12 Ottobre – ore 16 - 19

c/o Centro Shiatsu, via Mazzini 50

c/o Centro Commerciale Lo Spazio, Via Bachelet 23

TRATTAMENTI Domenica 6 e Domenica 13 ottobre – ore 10-13/16-19

]]>