Tu e il tuo gatto Ragdoll, le "dritte" per una vacanza serena

03/ago/2020 16:05:25 Gatti Ragdoll Silmarilions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ogni proprietario di Ragdoll lo sa: quando si adotta questo splendido micio, tutto diventa più bello. Non solo la vita quotidiana, ma anche i momenti di relax, come i viaggi e le vacanze. E a proposito di vacanze: avete già preparato tutto quello che vi serve?

Esaminiamo insieme quali sono gli aspetti da curare con più attenzione per una vacanza " a sei zampe" davvero serena.

- Bagaglio.

Anche il tuo Ragdoll avrà bisogno di un suo "necessaire" con i prodotti e gli accessori di uso quotidiano. Spazzola, pettine, giochini, shampoo, salviettine detergenti, copertina, cuscino, cassettina igienica, lettiera, antiparassitario, fermenti lattici... in treno, in nave o in aereo potrebbe essere utile anche un farmaco contro i malesseri da viaggio (chiedi al tuo veterinario di fiducia).

Non dimenticare le scorte del solito cibo (crocchini e umido): alcune marche potrebbero non essere reperibili nella zona di destinazione.

- Salute.

Una settimana prima della partenza porta il tuo peloso dal veterinario per una visita di controllo. Cogli l'occasione per controllare il libretto delle vaccinazioni e, qualora non sia ancora stato fatto, procedere al richiamo annuale dei vaccini obbligatori.

Tu e il tuo gatto Ragdoll, le "dritte" per una vacanza serena

- Documenti.

Eh si, anche per i nostri amici a quattro zampe è prevista una "burocrazia". Due sono, in tal senso, i tipi di documentazione richiesta ai gatti che viaggiano: il libretto delle vaccinazioni e il Passaporto Europeo per gli animali da compagnia.

Se la meta della vostra vacanza è in Italia, il solo libretto è sufficiente: dovrai infatti semplicemente attestare che il tuo micio è in regola con le vaccinazioni di base (rinotracheite, calicivirosi, panleucopenia). Il Passaporto Europeo, invece, deve essere esibito ogni volta che vi recate all'estero. Viene fornito dall'ASL previo versamento di una quota e presentazione di alcuni documenti.

Il suo rilascio non è immediato, quindi è importante richiederlo con qualche mese di anticipo sulla data della partenza. Per poterlo ottenere dovrai obbligatoriamente vaccinare il micio contro la rabbia e sottoporlo all'impianto del microchip. Chiedi informazioni al veterinario o alla tua ASL di residenza.

Per saperne di più >>

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl