Esports Activity presenta “Centurion”! Il player di Lyse Foundation specializzato nel gioco Starcraft 2

20/apr/2020 12:32:39 The Betting Coach Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Inizia con Centurion, il viaggio esclusivo del nostro sito web in compagnia di una delle parti costituenti e protagoniste del panorama eSport: I GAMER!

Un lavoro editoriale che si pone come obiettivo quello di raccontare dal punto di vista di questi giovani “attori” determinanti, un fenomeno – quello eSport – esploso definitivamente anche in Italia dopo i vari “boom mondiali” e che nell’ultimo periodo ha registrato clamorosi punti di crescita nonostante la profonda crisi generata dall’emergenza Covid19.

Nella vita di tutti i giorni, ci capita sempre più spesso di avere a che fare con il termine eSport. Il merito di questa intensa propaganda mediatica va attribuito a TVradio e giornali, che di recente, hanno iniziato a trattare delle argomentazioni di questa tipologia di fenomeno, per aprirsi ad accogliere nuove nicchie di utenti e accrescere i loro numeri in termini di audience.

Finora, la quasi totalità dell’informazione eSport era affidata al web per mezzo dei social network, delle community e dei blog, elementi divenuti nel tempo il punto di riferimento di nicchie numerosissime di appassionati e aziende operanti nel settore ma soprattutto di giocatori appartenenti a ogni livello, confine geografico e ceto sociale.

Chi legge o ascolta per la prima volta il termine eSport, non sempre comprende il suo reale significato, per questo si affida a ricerche curiose che lo portano a comprendere che quel nome tanto strano non è altro che l’abbreviazione del più articolato electronic sports.

In seguito, l’associazione mentale che muta il concetto da sport elettronici in videogiochi è presto che fatta ed è così che un argomento fino a pochi istanti prima considerato sconosciuto, diventa il pezzo forte del nostro bagaglio culturale, l’argomento che conosciamo come “le nostre tasche” e per il quale possiamo narrare delle nostre “mille e una notte” passate d’avanti alla tv con un joypad tra le mani.

Come dar torto a questa affermazione… Chi di noi, almeno una volta nella sua vita, non ha giocato ad un videogioco!

Ma siamo sicuri di aver ragione nel considerarci esperti? Siamo anche noi gamer professionisti in quanto dedichiamo tutti i giorni il nostro tempo libero a questi giochi o c’è qualcosa di più complesso? Quale filo sottile separa un giocatore amatoriale da un professionista?

Per provare a trovare risposte importanti a queste domande, il nostro team di eSports Activity ha deciso di avviare un interessante percorso di analisi orientato alla ricerca di punti e spunti utili illustrati da chi, questo fenomeno lo vive costantemente in prima persona: I GAMER !

Cogliendo l’occasione della nostra recente partnership con Lyse, ci uniremo alla sua fondazione per conoscere meglio i player affiliati e provare ad analizzare con loro le evoluzioni di settore tra passato presente e futuro.

Inoltre racconteremo delle loro avventure spaziando tra i vari giochi che caratterizzano l’offerta video ludica, parleremo dei successi e delle delusioni che nel tempo li hanno resi protagonisti assoluti di un qualcosa che al di là delle convinzioni comuni della gente estranea al fenomeno, richiede tanto sacrificio e forza di volontà.

UN PLAYER CONOSCIUTO CON IL NOME CENTURION

Stefano Cusumano conosciuto sulle varie piattaforme di gioco con il nome di “Centurion”, è un giovane player siciliano (22 anni) nato a Caltagirone, un piccolo paese della provincia catanese in Sicilia. È uno studente del Dipartimento di Matematica e Informatica di Catania con la passione per tutto ciò che concerne pc e videogames, incluso l’esport. Da quest’anno Stefano fa parte della selezione di gamer in forze presso Lyse Foundation.

______________________________

INFORMAZIONI SU LYSE FOUNDATION

Passione e divertimento per i videogames si fondono in Lyse, una delle più interessanti e attive fondazioni eSport attualmente operanti su tutto il territorio italiano. Un gruppo, ideato e promosso da Alessio e Bernardo Berni, che riunisce un gran numero di player e team protagonisti assoluti delle più importanti Leghe e competizioni eSport nazionali.

Alessio e Bernardo Berni

Lyse ed esport, un binomio strutturato con l’obiettivo di promuovere i videogiochi competitivi a livelli sempre più alti facendo leva su emozioni come adrenalina ed entusiasmo per creare aggregazione e nuove occasioni per mettersi in gioco abbattendo ogni forma di confine e restrizione circostanziale.

______________________________

Centurion ha da sempre orientato la sua passione verso i giochi RTS, condizione che a livelli successivi e più alti, l’ha portato a scegliere il famosissimo videogames della serie Starcraft 2, come suo gioco eSport preferito.

Ricordiamo che Starcraft attualmente rappresenta la più verosimile evoluzione dei giochi di strategia.

Tra il player siciliano e questo gioco è stato subito “amore”, un legame molto forte che dal 2011 continua a “battere a rinnovarsi”. Una passione che ha portato Stefano ad allenarsi, specializzarsi e partecipare in maniera sempre più convincente nei tornei della serie. Proprio in uno di questi eventi online, Lyse l’ha notato contattandolo in seguito per portarlo presso la sua fondazione.

Centurion vanta esperienze sia come allenatore che come gamer sin dal 2012, anno in cui ha esordito con il DoA clan (Dead or Alive), team esport arrivato ad annoverare un gran numero di player ma poi sciolto nel 2017.

Un’evoluzione del team apparentemente negativa che però di conseguenza ha proiettato Centurion come altri suoi amici gamer, verso nuovi e interessanti scenari eSport.

Il percorso di Stefano fino ad oggi, non è sempre stato facile, infatti ad un certo punto, arriva il momento in cui i sogni e le passioni devono lasciare spazio a qualcosa di più concreto ed essenziale. Non è facile conciliare il binomio tra gioco e studio, per questo Centurion è costretto a fermare la sua attività da gamer per circa un anno.

Il 2019 è l’anno del suo ritorno in gara. Il player è tornato a partecipa a diverse competizioni Starcraft 2 in singolo sulle piattaforme europee e americane di ESL. Un programma serrato di appuntamenti di vita e di gioco che hanno portato il nostro amico a organizzare un intenso e rigido programma fatto di studio alternato ad un paio di ore di allenamento giornaliero.

Il player attualmente compete per la lega Diamante 1 con 4200mmr e punta a raggiungere i Master 3 (4600+mmr) entro i prossimi due mesi.

Un ragazzo con la “testa sulle spalle”, alle quali volgiamo la nostra ammirazione e i migliori auguri per un futuro sempre più soddisfacente e pieno di traguardi eSport e di studio

INTERVISTA ESCLUSIVA!

1 – Stefano Cusumano, conosciuto con il nome di Centurion! Da dove ha origine questo nik e da quanto tempo lo utilizzi sulle varie piattaforme ?

Centurion nasce dall’ammirazione che da sempre provo verso i centurioni romani. A colpirmi è la forza e il coraggio che queste figure storiche hanno da sempre trasmesso nel corso dei secoli, battaglia dopo battaglia. Ho utilizzato sin dall’inizio questo nik!

_________________________________

2 – La tua passione per Starcraft2. Parlaci di questo gioco, in cosa consiste e quali sono le sue affascinanti caratteristiche?

Starcraft 2 è un videogioco strategico (RTS) in tempo reale, secondo capitolo della serie omonima StarCraft. Obiettivo del gioco è quello di strutturare un’economia solida tra le compagini presenti (macrogestione) e controllare un’armata efficacie (microgestione) capace di difendere e battere le minacce avversarie.

Protagoniste delle varie sessioni, sono le tre razze di avatar (TERRAN – PROTOSS – ZERG) con differenti caratteristiche tra di loro ma bilanciate in termini di forza e operatività.

A livello competitivo, questo gioco basa la sua principale difficoltà sul fattore velocità di operazioni, parliamo cioè della rapidità con la quale ogni player effettua le sue mosse. Ci sono gamer esperti capaci di effettuare dalle 300 alle 400 APM (azioni per minuto). Inoltre a rendere ancor più difficile il gioco, è la necessità di compiere mosse ponderate, atte a seguire una strategia di gioco ben definita per raggiungere gli obiettivi prefissi.

Reputo Starcraft il gioco competitivo perfetto per chiunque abbia voglia di provare ad oltrepassare il proprio limite!

_________________________________

3 – Essere gamer comporta tanto sacrificio e impegno! Come è organizzata la tua vita e quanto tempo riesci a dedicare ai tuoi allenamenti?

Avendo una community a livello professionale molto grande, Starcraft 2 si evolve molto velocemente e per questo necessita di molta gavetta! Bisogna applicarsi e studiare le build giorno dopo giorno e provarle all’infinito. Per tanti player come me, impegnati con gli studi universitari, non è sempre facile dedicare tanto tempo a questa passione, ma personalmente ho organizzato il mio calendario in sessioni si 1-2 ore al giorno di allenamento durante la settimana. Il weekend invece, lo dedico alle competizioni ufficiali del gioco presenti su ESL.

_________________________________

4 – Attualmente gareggi sulle piattaforme europee e americane di ESL. Come ci si prepara ad affrontare un match esport? Quali sono le emozioni che si vivono prima e durante i vari appuntamenti?

Prima di ogni torneo è molto importante prepararsi mentalmente e non solo a livello pratico con gli allenamenti! Cerco di mantenermi concentrato il più possibile anche se non è facile. Su ESL è di routine incontrare player molto più forti di me, mantenere la calma quindi è un ottimo metodo per dare il meglio in ogni gara.

Per quanto riguarda le emozioni, credo che l’adrenalina che si vive in ogni torneo, sia la principale sensazione che ogni gamer prova prima, durante e dopo ogni evento. Personalmente trovo questa sensazione la parte più bella del gioco!

_________________________________

5 – Da anni sei protagonista della scena esport di ESL, quale è la tua vittoria più bella e quale la sconfitta che più ti ha segnato?

La sconfitta che più mi ha segnato fino ad oggi, è stata quella rimediata in una semifinale di Open Cup Italy. Ho perso 2 a 0 contro un giocatore Terran italiano davvero molto forte! Un incontro che ha lasciato un segno indelebile lungo il mio percorso eSport e che però ha aperto la mia concezione del gioco portandomi a sperimentare nuove tecniche e metodologie operative.

La vittoria piu bella invece, è arrivata in un altro Open Cup Italy, la potremmo definire una piccola rivincita personale, realizzata contro un giocatore Terran italian partito favorito con 1000 punti MMR in piu di me.

Un risultato ottenuto con molta preparazione! E’ stato un momento di grande soddisfazione e gioia per me.

_________________________________

6 – Sei in Lyse da qualche mese, come procede questa tua avventura e quali sono gli obiettivi futuri che guideranno il tuo percorso?

Sono onorato di far parte di un gruppo così elettrizzante e innovativo come LYSE. E’ stato fantastico ricevere un contatto da parte della fondazione. Mi trovo benissimo e spero di crescere sempre più in questa realtà eSport.

Lyse è professionale, disponibile, organizzato! Si nota subito il loro lavoro eccezionale capace di mettere noi player nelle condizioni migliori per poter esplodere nel settore.

Il mio obiettivo da player, è quello di raggiungere traguardi sempre migliori, per questo essere sostenuto da un gran team è davvero molto importante!

. Copyright ©  eSports Activity

Segui Centurion sui suoi canali ufficiali:

Esl CenturioN:   https://play.eslgaming.com/player/7501161/

Battele.net profilo:  https://starcraft2.com/it-it/profile/2/1/2198544

Facebook: https://www.facebook.com/stefano.cusumano

Instagram: https://www.instagram.com/stef_cusu/?hl=it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl