Il gatto e i parassiti, come affrontare l'arrivo del caldo

21/mag/2019 16:14:23 Gatti Ragdoll Silmarilions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con il caldo, i parassiti del gatto diventano più numerosi e insidiosi: in più, la loro pericolosità è accentuata dal fatto che le belle giornate consentono al peloso di passare molto tempo all'aria aperta.

Non sono solo pulci e zecche a minacciarlo; il rischio infestazione viene anche da quei vermi e da quei batteri che, una volta ingeriti, si annidano nell'intestino causando patologie e disturbi molto gravi.

Negli ambienti domestici, l'uso regolare di detergenti igienizzanti consente di contenere significativamente i fattori di contaminazione, ma come proteggere il tuo piccolo amico da tutti gli attacchi esterni?

Semplice: con un'adeguata prevenzione e un controllo costante.

I prodotti antiparassitari - specie quelli in spot on o collare - forniscono un efficace scudo contro pulci e zecche, svolgendo una doppia azione: mentre tengono lontani gli insetti adulti, uccidono tutte le larve e le uova già presenti.

Il gatto e i parassiti, come affrontare l'arrivo del caldo

Affinché questi prodotti possano espletare al meglio la loro efficacia, però, è necessario ripeterne periodicamente l'applicazione.

Contro i parassiti intestinali, invece, la lotta è molto più impegnativa: i patogeni e le loro uova, infatti, vengono rilasciati nell'ambiente esterno tramite le feci di altri animali già infestati. Il tuo micio, quindi, può contrarli praticamente ovunque: basta il semplice contatto della zampa con un terreno infetto.

A volte, addirittura, le uova dei parassiti intestinali si attaccano alle nostre scarpe, ed è quindi molto facile diffonderli nell'ambiente domestico.

Oltre alle consuete misure di igiene, è quindi importante controllare che il gatto non frequenti zone "a rischio" con residui fecali di altri animali; è inoltre opportuno accertarsi che non mangi prede vive (topi, uccelli), la cui carne cruda rappresenta il veicolo preferenziale per le tenie e per altre tipologie di patogeni.

Se sospetti che il tuo micio sia stato infestato (notando, ad esempio, la presenza di vermi nelle feci oppure un forte malessere intestinale) contatta immediatamente il veterinario, che potrà prescriverti il farmaco vermifugo più adeguato al caso.

Ulteriori informazioni >>

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl