#PRESS IN GIRO PER TURISMO | IL 30° GIRO ROSA ICCREA | 27.03 SAVE THE DATE CASSANO SPINOLA-CASTELLANIA

08/mar/2019 20:00:49 luciana rota Contatta l'autore

Cari Colleghi,


Inoltriamo il comunicato stampa del #GiroRosa Iccrea – edizione 2019 – diramato oggi al termine dell’evento di presentazione di Carate Brianza.

A seguire anche i contenuti della cartella stampa relativa alla “partenza Campionissima da Cassano Spinola a Castellania” e alla frazione successiva, seconda tappa, Circuito “la Viù en Rose” delle Valli di Lanzo. Le informazioni sono anche a disposizione nell’area press di IkkiLab QUI

 

Stamani i sindaci dei Comuni di Cassano Spinola, Alessandro Busseti, di Castellania, Sergio Vallenzona, di Viù, Daniela Majrano hanno comunicato che

Mercoledì 27 marzo 2019, alle ore 10, a Cassano Spinola si svolgerà la “ricognizione ufficiale” della CronoSquadre dei Campionissimi con un omaggio a Sandrino Carrea e Costante Girardengo (a Cassano Spinola) e un omaggio a Fausto e Serse Coppi (a Castellania) alla presenza di autorità, istituzioni, sponsor e amici del ciclismo.
Sarà la piemontese Erica Magnaldi, la ciclista del team Wnt-Rotor, a prestarsi per questa speciale prova tecnica di CronoSquadre Campionissima. Lo start sarà dato anche dall’assessore regionale allo sport Giovanni Maria Ferraris. All’arrivo a Castellania di tutta la carovana rosa, il Borgo di Castellania accoglierà tutti per un incontro con la stampa che culminerà con un brindisi molto speciale.

 

RSVP save the date 27 marzo 2019 | 392 1968174

 

Per informazioni luciana.rota@me.com

BENVENUTI NEL GIRO

Piemonte che pedali, storia che trovi. Là il mito, qua il paesaggio. Là le colline, più su le cime. Alcune tutte ancora da scoprire, conquistare e raccontare. Il Giro passa con la corsa a tappe delle donne, con la corsa a tappe degli uomini. Passa e il territorio dà il benvenuto a chi ama la bicicletta. 

In ogni modo. Per agonismo, per turismo, per escursionismo, persino solo per … mangiarselo questo paesaggio fatto di natura e di ritorni alla natura. Di cose semplici e di cose da conquistare. In salita, ma anche in discesa lasciando che tutto sia libero e bello da pedalare. 

E poi tante colline, le colline del ciclismo che sono un invito a nozze: le chiamano in gergo mangia e bevi. E qui, in questi angoli ancora intatti di Piemonte c’è appunto da mangiare e da bere. Il tratto lo segna lei: la bicicletta. Il gusto lo trovi tu che ce la porti. E che qui tornerai perché sei benvenuto in Giro. E pedalare. 

COMUNICATO STAMPA

 

SCATTA CON TUTTO IL FASCINO DELLA CRONOSQUADRE DEI CAMPIONISSIMI 

E IL CIRCUITO LA Viù EN ROSE DELLE VALLI DI LANZO IL GIRO ROSA NUMERO 30

 

Carate Brianza, 8 marzo 2019 - Il Giro Rosa scatta nella sua 30ma edizione con due tappe di assoluto fascino che si uniscono per promuovere il loro bellissimo Territorio e propongono suggestioni diverse. 

Da una parte il fascino irresistibile del Mito dei Campionissimi: quello di Costante Girardengo e quello di Fausto Coppi, nel Centenario della sua nascita.

Dall’altra la bellezza naturale di ascese (e discese) che evocano fatiche (e senso di libertà) altrettanto mitiche e suggestive come lo scenario delle Valli di Lanzo, delle Alpi Graie, laddove il Giro d’Italia passa a fine maggio lasciando un segno: ed è quello della passione per la bicicletta.

La Conosquadre dei Campionissimi da Cassano Spinola a Castellania del 5 luglio 2019 – prima frazione del Giro Rosa numero 30 - e la seconda frazione, 6 luglio 2019, il Circuito di Viù denominato La Viù en Rose, rappresentano in uno scatto comune l’avvio magico di questa edizione della corsa a tappe internazionale dedicata al settore femminile.

Al di là delle suggestioni, dei miti, della storia e del presente di luoghi bellissimi, da pedalare anche prima e dopo il passaggio del Giro Rosa o del Giro d’Italia, fra Basso Piemonte Valle Scrivia-Colli Tortonesi e Valli di Lanzo – Alpi Graie, c’è un Piemonte che non è mia sazio di ciclismo. 

“Anche quest’anno il ciclismo rimarrà memorabile con le quattro tappe piemontesi, che riescono ad unire tradizione con innovazione, territorio con agonismo, storia con futuro”, scrive l’assessore regionale allo sport Giovanni Maria Ferraris -  È l’anno del centenario di Fausto Coppi che è stato e ancora rappresenta, l’essenza italiana, un inesauribile e iconico fascino, la capacità di superare gli ostacoli con fatica e creatività, quel senso autentico di “fanciullino” scolpito sul suo sorriso e nel suo sguardo, che la prematura scomparsa ha reso immortale. Nel correre e nel vincere, è riuscito a trasmettere empatia e passione per la corsa e il gusto per la sfida verso la vittoria, regalando e restituendo un autentico senso di appartenenza e di orgoglio dal sapore eterno”.

Il Giro Rosa gira le pagine della storia del ciclismo proponendo l’avvio, prima e seconda tappa, di un avvenimento di altissimo livello come il Giro d’Italia Femminile, in una Terra di grande tradizione e cultura ciclistica. 

Per  gli amici dell’ASD Costante Girardengo che con il Comune di Cassano e di Castellania si sono attrezzati per confezionare una crono partenza all’altezza del titolo “dei Campionissimi” l’occasione sarà importante per mostrare una volta di più un Territorio che sa “fare il ciclismo” e ne sa parlare. 

Per loro e per i Comuni che girano attorno a Viù (Ceres con la sua prima edizione di Graie3000 e Rubiana con il Colle del Lys), oltre il bellissimo circuito “La Viù en rose” ideato da Giuseppe Rivolta con il coinvolgimento di tutti in loco, è un ciclismo da vivere a tutto tondo: anche cento anni dopo la nascita del “piemontese” mito Fausto Coppi per rendere sempre più attraenti le strade dei Campionissimi di un tempo  e quelle dei Campionissimi di oggi, Chris Froome compreso, e proporre scenari che non hanno nulla da invidiare alle più blasonate mete turistiche: luoghi dove andare e ritornare. Portando il messaggio delle protagoniste del ciclismo di oggi del Giro Rosa e del Giro d’Italia. 

Adesso non ci resta che pedalare.

 Contatti:  Luciana Rota – Ikkilab Communication iPhone 0039 3921968174 

 

 

CARATE BRIANZA (MB) 08/03/2019

 

 

PRESENTATA UFFICIALMENTE L’EDIZIONE NUMERO 30 DEL

“GIRO ROSA ICCREA”

 

Presentata ufficialmente nel giorno della Festa della Donna, presso l’Auditorium della BCC di Carate Brianza (MB), la rinnovata trentesima edizione del “Giro Rosa Iccrea”, la più lunga e prestigiosa gara a tappe del panorama ciclistico internazionale valevole come prova dell’U.C.I. Women’s World Tour, la competizione mondiale in prove multiple che ha preso il posto della Coppa del Mondo. In cabina di regia la 4ERRE A.S.D. di patron Giuseppe Rivolta, che allestirà la corsa rosa da venerdì 5 a domenica 14 luglio 2019.

Dieci frazioni in programma per un totale di 920,4 chilometri spalmati sulle strade di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. 144 le atlete al via, appartenenti alle migliori 24 squadre del globo, che si contenderanno le ambite cinque maglie: Rosa (ICCREA), per la classifica generale a tempo, Ciclamino (Selle SMP), per la classifica generale a punti, Verde (Effebiquattro), per la classifica generale dei G.P.M., Bianca (KRU), per la classifica generale riservata alle giovani, e BLU (GSG), per la classifica generale riservata alle atlete italiane.

 

IL SALUTO DEL PRESIDENTE RENATO DI ROCCO

 

"La presentazione della nuova maglia Rosa avvenuta a fine febbraio ha battezzato il neo nato Giro Rosa Iccrea. Non poteva esserci inizio migliore per la corsa a tappe internazionale dedicata al movimento femminile che tutto il mondo ci invidia per la spettacolarità del percorso e delle sfide.

Oggi, in questo 8 marzo, giornata internazionale della donna, nasce, sotto i migliori auspici l’edizione numero 30 del Giro Rosa. Un compleanno che sarà festeggiato dalla prima all’ultima frazione grazie ad un cronoprologo speciale, alla scalata del Gavia, montagna simbolo, e grazie ad un arrivo che assegnerà lo scettro all’atleta più competitiva e completa.

Tutto questo sarà possibile perché il lotto partenti è il più qualificato in assoluto: al via i migliori Team sul panorama internazionale e le migliori individualità. I confronti saranno entusiasmanti ed impeccabile sarà la macchina organizzativa, guidata dal Patron Giuseppe Rivolta e dal suo staff 4 Erre ASD, ormai collaudata nella sua eccellenza,

La corsa, del calendario UCI Women’s WorldTour, vivrà, fin dal suo inizio, una celebrazione nella celebrazione: il 5 luglio una cronosquadre vallonata di 18 chilometri da Cassano Spinola a Castellania, darà il via ufficiale al Giro Rosa Iccrea. E accadrà dalla città natale del Campionissimo Fausto Coppi, per rendere omaggio al Centenario della sua nascita.

Con questa trampolino di lancio verso nuove sfide, il Giro Rosa, dal Piemonte passerà nella Lombardia e nel Veneto verso il gran finale in Friuli Venezia Giulia: da San Vito al Tagliamento a Udine per 118,6 km e lo strappo in pavè fino al Castello.

Aspettiamoci, quindi, grande agonismo e conferme dalle atlete più attese. Aspettiamoci anche l'entusiasmo delle giovani leve desiderose di mostrare il loro talento e di mettersi in luce per dare continuità alla crescita di tutto il movimento.

Aspettiamoci, infine, un Giro Rosa unico perché possa rendere omaggio a se stesso: 30 edizioni sono un traguardo incomparabile. Con l'orgoglio di avere una corsa a tappe femminile così prestigiosa, alziamo i calici per un brindisi di buon compleanno. Auguri Giro Rosa per un’altra edizione di grande successo e un futuro sempre più roseo."

 

IL PERCORSO

Il “Giro Rosa Iccrea” (dove Iccrea sta per Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, main sponsor del Giro) scatterà ufficialmente nel pomeriggio di venerdì 5 luglio con l’inedita cronometro a squadre Cassano Spinola-Castellania, lunga 18 chilometri ricchi di saliscendi, con arrivo in salita posto davanti al mausoleo di Fausto e di Serse Coppi. La seconda frazione prevede partenza ed arrivo a Viù, nel torinese. 78,3 i chilometri di gara, con l’iniziale scalata al G.P.M. di Colle del Lis e traguardo in salita. Domenica 7 luglio tappa ancora piemontese da Sagliano Micca (BI) a Piedicavallo (BI), con traguardo collocato in vetta ai 1049 m.s.l.m della salita biellese. La quarta tappa è sulla carta la più facile della corsa rosa, con start a Lissone (MB) ed arrivo nel cuore di Carate Brianza (MB) per un totale di 100,1 chilometri ricchi di saliscendi. Martedì 9 luglio, invece, sarà la volta del “tappone”, con partenza a Ponte in Valtellina (SO) ed arrivo inedito in vetta al leggendario Passio Gavia (2652 m.s.l.m.) dopo 100,7 chilometri caratterizzati anche dall’iniziale scalata al G.P.M. di Carona (1063 m.s.l.m.). 

Mercoledì 10 luglio sarà la volta di una cronoscalata individuale di 12,1 chilometri spalmati tra le suggestive località da Chiuro (SO) e di Teglio (SO). La settima tappa, lunga 128,3 chilometri, è disegnata sulle strade vicentine da Cornedo a San Giorgio di Perlena/Fara Vicentino con le insidiose scalate al Monte di Malo, a Fara Vicentino (due volte) e la doppia ascesa alla Rosina, già affrontata lo scorso anno nella frazione vinta dalla ex campionessa europea Marianne Vos. Venerdì 12 luglio le “girine” percorreranno 133,3 chilometri da Vittorio Veneto (TV) a Maniago (PN), caratterizzati dal G.P.M. a Forcella di Pala Barzana (863 m.s.l.m.) ed al G.P.M. di Clauzetto (600 m.s.l.m.). Penultima frazione tutta friulana da Gemona del Friuli (UC) fino a Chiusaforte/Malga Montasio, con arrivo in salita a 1546 m.s.l.m. dopo 125,5 chilometri insidiosi. La decima tappa della corsa rosa, infine, prevede start da San Vito al Tagliamento (UD) ed arrivo nel cuore di Udine, sullo spettacolare strappo del Castello. 120 i chilometri totali di gara.

 

“E’ con grande entusiasmo, emozione ed orgoglio che presentiamo la nuova edizione del Giro Rosa Iccrea - ha commentato lo storico patron della corsa Giuseppe Rivolta - una competizione che nel 2019 taglia l'importante traguardo delle 30 edizioni. Siamo pronti ad allestire ancora una volta una grande corsa, sostenuti da importanti sponsor che ci tengo a ringraziare di vero cuore. Il prossimo mese di luglio le più forti atlete al mondo, appartenenti alle migliori formazioni dell’U.C.I. Women’s World Tour, si contenderanno l'ambita maglia rosa per dieci giorni, in altrettante appassionanti tappe; sfidando salite, discese, cronometro e mille altre insidie sulle magnifiche strade d’Italia, applaudite e sostenute da migliaia di appassionati… che vinca la migliore e viva il Giro Rosa Iccrea!”

IL “GIRO ROSA ICCREA 2019”:

1^ Tappa - Venerdì 5 Luglio 2019 - Cassano Spinola-Castellania (18 Km - Cronometro a Squadre)

2^ Tappa - Sabato 6 Luglio 2019 - Viù-Viù (78,3 Km)

3^ Tappa - Domenica 7 Luglio 2019 - Sagliano Micca-Piedicavallo (104,1 Km)

4^ Tappa - Lunedì 8 Luglio 2019 - Lissone-Carate Brianza (100,1 Km)

5^ Tappa - Martedì 9 Luglio 2019 - Ponte in Valtellina-Passo Gavia (100,7 Km)

6^ Tappa - Mercoledì 10 Luglio 2019 - Chiuro-Teglio (12,1 Km - Cronometro Individuale)

7^ Tappa - Giovedì 11 Luglio 2019 - Cornedo Vicentino-San Giorgio di Perlena/Fara Vicentino (128,3 Km)

8^ Tappa - Venerdì 12 Luglio 2019 - Vittorio Veneto-Maniago (133,3 Km)

9^ Tappa - Sabato 13 Luglio 2019 - Gemona-Chiusaforte/Malga Montasio (125,5 Km)

10^ Tappa - Domenica 14 Luglio 2019 - San Vito al Tagliamento-Udine (120 Km)

LE MAGLIE DEL “GIRO ROSA ICCREA 2019”:

- MAGLIA ROSA (ICCREA): Classifica Generale a Tempo

- MAGLIA CICLAMINO (Selle SMP): Classifica Generale a Punti

- MAGLIA VERDE (Effebiquattro): Classifica Generale G.P.M.

- MAGLIA BIANCA (KRU): Classifica Generale Miglior Giovane

- MAGLIA BLU (GSG): Classifica Generale Miglior Italiana

Foto (c) Flaviano Ossola

 

Copyright © *2019* *Giro Rosa*, All rights reserved.
www.girorosaiccrea.it
Our mailing address is:

 

 

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl