Lavatrice, i guasti più comuni e come riparli da soli

29/gen/2019 10:05:46 marketing-seo.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più importanti all’interno di una casa, viene utilizzata quasi ogni giorno ed è inevitabile che con il passare del tempo possa presentare problemi di varia entità.

Non si tratta di un elettrodomestico particolarmente complesso, i problemi o i guasti che si possono presentare sono sempre gli stessi, alcuni posso essere riparati col fai da te, mentre altri richiedono l’intervento di un tecnico specializzato.

Come è strutturata una lavatrice

All’interno della lavatrice è presente una vasca cilindrica a tenuta stagna collegata con l’esterno attraverso un tipo di immissione dell’acqua e un tubo di scarico dal basso.

All’interno della vasca c’è il cestello rotante che comunica con l’esterno con l’apertura anteriore chiusa da un oblò a tenuta stagna, mentre alcuni modelli hanno l’apertura superiore.

Il cestello viene fatto ruotare da una puleggia azionata da una cinghia collegata a un motore elettrico a indizione a diverse velocità. All’interno della vasca c’è la resistenza che riscalda l’acqua e la porta alla temperatura di lavaggio.

L’ingresso dell’acqua all’interno della vasca viene regolato da una elettrovalvola, lo scarico è effettuato da una pompa elettrica che ha un filtro sul davanti; tutti gli elementi elettrici sono comandati da un timer-programmatore che imposta i vari cicli di lavaggio.

GUASTI PIÙ COMUNI DELLA LAVATRICE

Uno dei guasti più frequenti della lavatrice è la perdita d’acqua, se c’è acqua sul pavimento la prima cosa da fare è staccare la presa di corrente, chiude il rubinetto di alimentazione dell’acqua e aprire la parte posteriore della carrozzeria.

Bisogna controllare il tubo dell’alimentazione dell’acqua, il tubo di scarico della pompa verso il collegamento nel muro, il manicotto interno che collega vasca e filtro e filtro e pompa, la guarnizione dell’oblò e il filtro e infine, la vasca.

Per tutti i primi casi è possibile anche intervenire da soli, ma se il problema della perdita dipende dalla vasca, per effettuare la riparazione o la sostituzione bisogna chiamare un tecnico specializzato che potrà portare i ricambi elettrodomestici necessari per aggiustare la lavatrice.

Per quanto riguarda tubi e manicotti flessibili, si può intervenire con il fai da te, questi componenti tendono a incrudirsi o fessurarsi, anche per via del calcare che ne accelera il deterioramento.

Nei casi in cui la perdita è dovuta al deterioramento della guarnizione dell’oblò, la sostituzione non è molto difficile da effettuare da soli, questa si toglie allentando una fascetta in filo d’acciaio che circonda l’oblò e lo blocca alla carrozzeria. Dopo aver tolto la fascetta basta tirare la guarnizione verso l’esterno, nel caso fosse presente della ruggine, toglierla con carta vetro, poi applicare la nuova guarnizione seguendo la stessa procedura.

La perdita d’acqua può avvenire anche dal filtro intasato o allentato, in questo caso basta svitarlo e controllare ed eventualmente passato sotto un getto di acqua per rimuovere eventuali residui.

In caso il mal funzionamento sia dovuto alla pompa o al motore, potete provare a individuare da soli il motivo del guasto ma il consiglio, anche in questo caso. È quello di chiamare un tecnico per effettuare l’eventuale riparazione dei componenti danneggiati.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl