Le principali malattie del gatto - Leucemia felina

18/set/2018 11:55:44 Gatti Ragdoll Silmarilions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La FELV è una forma di cancro tra le più comuni nei gatti, analizziamo come si contrae e quali sono le cure adatte

Malattia grave come negli umani, la Leucemia felina risulta molto frequente nei gatti e presenta cause differenti. Se risulta più facile per il gatto contrarla, sarà anche più semplice diagnosticarla repentinamente. Questo tipo di malattia non si cura, ma è possibile tenere a bada i sintomi, arginandoli con cure palliative e garantendo all'amico a quattro zampe una vita dignitosa. 

La FELV o Leucemia felina è una malattia contagiosa che colpisce il sistema immunitario, provocando una forte riduzione dei globuli bianchi e innescando pericolose conseguenze che vanno a minacciare gli altri organi. Se negli umani la Leucemia è un tumore, nei felini essa è da attribuirsi a un retrovirus che si insedia nelle cellule, riproducendo tante copie di sè. Ciò spiega come il sistema immunitario sia ingannato da questo virus e non consideri le cellule malate. 

Le principali malattie del gatto - Leucemia felina

A seconda delle tappe della malattia e del manifestarsi della sintomatologia, riscontriamo uno stadio transitorio, dormiente e conclamato. La mancanza di appetito, la perdita di peso possono essere dei campanelli di allarme della presenza della malattia. Mucose pallide, linfonodi gonfi e febbre sono sintomi che si ricollegano anche all'anemia, ecco perchè bisogna fare degli esami approfonditi rivolgendosi a un veterinario competente. Un prelievo di sangue serve a diagnosticare la positività o la negatività al virus.

Diagnosticata la patologia, il gatto potrà vivere dignitosamente anche altri 5-6evitare anni, aiutato dalle terapie impartitegli dal veterinario e somministrategli dai padroni. L'utilizzo di farmaci antiretrovirali hanno manifestato buoni risultati, anche se risultano molto costosi. Un occhio all'alimentazione, evitando di impartire al micio cibi crudi, rifuggendo dalle punture di pulci, serve a prevenire probabili infezioni scatenate dalle difese immunitarie basse. 

La Leucemia felina sembra che colpisca in particolar modo i gatti giovani. I soggetti più a rischio sono i mici che rientrano tra le 8 e le 9 settimane d'età. Anche i gatti che vivono in gruppo, quelli randagi che vivono all'aperto hanno più possibilità di ammalarsi. Il vaccino anti-FELV esiste ed è protettivo per l'80% dei casi. Esso non rientra nei vaccini obbligatori quindi spetta ai padroni degli amici a quattro zampe richiederlo se il gatto è FELV negativo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl